Roma-Benevento 5-2, le pagelle dei quotidiani: Pedro “batte” Dzeko. Serata storta per Ibanez, qualche insufficienza anche per Santon

14
2172

AS ROMA NOTIZIE – Queste le pagelle dei principali quotidiani oggi in edicola ai giocatori della Roma che ieri sera hanno battuto per 5 a 2 il Benevento.

Spiccano le insufficienze a Santon e Mancini da parte de Il Messaggero. Anche Il Tempo boccia il terzino destro. Tutti invece premiano Pedro, migliore in campo di un pelo su Dzeko. Molto positivi anche Mirante e Spinazzola.

LA GAZZETTA DELLO SPORT (A. Pugliese)
Mirante 6,5; Santon 6, Mancini 6, Ibanez 5,5, Spinazzola 6,5; Cristante 6,5, Veretout 6; Pedro 7, Pellegrini 6,5, Mkhitaryan 7; Dzeko 7.5. Subentrati: Villar 6, Peres 6, Perez 6,5, Mayoral sv, Kumbulla sv. Allenatore: Fonseca 6,5.

LA REPUBBLICA (E. Sisti)
Mirante 6,5; Santon 6, Mancini 6, Ibanez 5,5, Spinazzola 6,5; Cristante 6, Veretout 6; Pedro 7, Pellegrini 5,5, Mkhitaryan 6; Dzeko 7. Subentrati: Villar 6,5, Peres sv, Perez 7, Mayoral sv, Kumbulla 6. Allenatore: Fonseca 6,5.

CORRIERE DELLA SERA (L. Valdiserri)
Mirante 7,5; Santon 6, Mancini 6,5, Ibanez 5, Spinazzola 6,5; Cristante 6,5, Veretout 5,5; Pedro 7,5, Pellegrini 6,5, Mkhitaryan 7; Dzeko 7. Subentrati: Villar 6,5, Peres 5,5, Perez 7, Mayoral sv, Kumbulla sv. Allenatore: Fonseca 7.

IL TEMPO (A. Austini)
Mirante 6,5; Santon 5,5, Mancini 6, Ibanez 5,5, Spinazzola 7; Cristante 7, Veretout 6; Pedro 7,5, Pellegrini 6,5, Mkhitaryan 6,5; Dzeko 7. Subentrati: Villar 6,5, Peres 6, Perez 7, Mayoral sv, Kumbulla 6. Allenatore: Fonseca 6,5.

CORRIERE DELLO SPORT (R. Maida)
Mirante 7; Santon 6, Mancini 6, Ibanez 5,5, Spinazzola 6,5; Cristante 6,5, Veretout 5,5; Pedro 7, Pellegrini 6, Mkhitaryan 7; Dzeko 7. Subentrati: Villar 6,5, Peres 6, Perez 7, Mayoral sv, Kumbulla sv. Allenatore: Fonseca 6,5.

IL ROMANISTA (D. Lo Monaco)
Mirante 7; Santon 6, Mancini 6,5, Ibanez 6, Spinazzola 6,5; Cristante 7, Veretout 6; Pedro 7,5, Pellegrini 6,5, Mkhitaryan 6,5; Dzeko 7. Subentrati: Villar 6,5, Peres 6, Perez 6,5, Mayoral sv, Kumbulla sv. Allenatore: Fonseca 6,5.

IL MESSAGGERO (A. Angeloni)
Mirante 6,5; Santon 5,5, Mancini 5, Ibanez 5,5, Spinazzola 6,5; Cristante 6, Veretout 6; Pedro 7,5, Pellegrini 6,5, Mkhitaryan 7; Dzeko 8. Subentrati: Villar sv, Peres sv, Perez 6,5, Mayoral sv, Kumbulla sv. Allenatore: Fonseca 6.

14 Commenti

  1. Se guardate bene Ibanez ha subito una botta tremenda da Dabo, che addirittura, oltre che ha subito il fallo è stato ammonito, che gli ha dato fastidio in tutto l’arco del match, non so se la prossima partita la giochi.

  2. Io aggiungerei un 9 a petrachi per villar Perez e miky (da aggiungere smalling) senza il10 causa pau lopez. Ma perché i friedkin non lo richiamano?

    • adesso è ancora libero in attesa di una chiamata. forse il motivo è per dare discontinuità con la precedente proprietà

  3. Luciano io ti ho quotato in pieno… Secondo me i Friedkin non richiamano Petrachi perché forse secondo loro farebbero un passo indietro che non vogliono fare…. E loro guardano avanti. Ma a me non dispiacerebbe……

    • Petrachi parla troppo non è per questa società. I Friedkin voglio persone che parlino poco e facciano i fatti

    • Io ero tutt’altro che convinto su Petrachi in primis e poi sugli acquisti di Villar, Perez è Ibanez. Invece non ha visto bene ma BENISSIMO. Se i Friedkin sono di parola e questi ragazzi non vengano plusvalenzati ci divertiremo.

  4. Ecccoci, tutto bene , 5 gol al benevento, adesso dici, magari i giornalisti avrannmo un pò di tregua. E invece no, chi è il bersaglio della settimana ??? ovviamente Ibanez.
    in 3 giorni, da fuoriclasse indiscusso , secondo qualche psedo giornalista non è un giocatore da serie A.

    p.s. Melli o come si chiama ha detto che il rigore della roma era inesistente e abbiamo vinto grazie a quel rigore. Ma perchè il rigore del benevento c’era ? è stato applicato lo stesso metro di giudizio, ma vaglielo a spiegare , hanno tutti la sciarpa della Roma , con sotto la casacca della LAzio

  5. Ibanez ha mezzi fisici e tecnici molto importanti, ma tatticamente è ancora indisciplinato, e ha la tendenza a giocare sempre sul filo del rischio. Paradossalmente, ad oggi mi da un po’ più di sicurezza Kumbulla: meno bello da vedere e tecnicamente più grezzo, tuttavia mi sembra più attento e disciplinato, e nel complesso appare più solido.

  6. E meno male che abbiamo vinto 5 a 2 col Benevento, già in precedenza assurto a “squadra rivelazione” di inizio campionato (ed infatti arrivato a Roma davanti a noi in classifica).
    Per la “grande stampa” la Roma avrebbe in sostanza giocato in 3-4 e il resto è da retrocessione.
    Invece, l’evento-goal di Perez, da solo, è un valore aggiunto che pone la Roma in una situazione di ascesa (Fonseca a parte: ma mancava Smalling ed è cosa non secondaria).

    Insomma, la Roma rischia di dare fastidio alla quadri-imurti del Nord (+ Napoli) e mettono le mani avanti con la destabilizzazione e il pestaggio mediatico a qualche singolo.
    Ottimo segno: Forza Roma!

  7. La fase difensiva della Roma è stata piuttosto allegra.
    Si sente la mancanza di un giocatore di peso e carisma quale potrebbe essere Smalling una volta recuperato. Forse i troppi complimenti a Ibanez, come spesso accade a Roma, hanno fatto male.
    Se non altro ieri Dzeko era in vena ben supportato dai folletti Micki e Pedro.
    Ci andrei cauto con ogni giudizio perché abbiamo vinto con il Benevento.
    Rivediamo la Roma con avversari più importanti e godiamoci una classifica appena appena più decente.

  8. La difesa balla troppo perché fanno quei passaggetti inutili vicino la porta e tante volte perdono palla quando vengono pressati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome