Roma, caccia al tris

25
514

AS ROMA NEWS – Dopo i ko di Lazio e Fiorentina, e le vittorie di Napoli, Atalanta e Bologna, questa sera, ore 20:45, tocca alla Roma. La bagarre Champions è sempre lì, con continui sorpassi e controsorpassi tra le dirette concorrenti.

I giallorossi dovranno sfruttare al massimo un calendario favorevole per rimettersi in carreggiata: battendo il Cagliari all’Olimpico, i ragazzi di De Rossi si posizionerebbero di nuovo al quinto posto, a meno uno dall‘Atalanta. Alla luce degli ultimi risultati, sembra essere proprio la squadra di Gasperini quella con cui bisognerà fare principlamente i conti in ottica quarto posto. 

Dopo le vittorie, non brillantissime, contro Verona e Salernitana, la Roma proverà a calare il tris: i sardi sono in piena lotta per non retrocedere, una formazione che non presenta grandi individualità e che si affida spesso ai gol last minute di Pavoletti per strappare punti preziosi in chiave salvezza, oltre che all’esperienza di un tecnico come Claudio Ranieri, a cui stasera l’Olimpico riserverà il solito meritato tributo. 

La Roma invece deve cominciare a sfruttare al meglio il suo potenziale offensivo, al massimo della sua forza quando in campo ci sono sia Dybala che Lukaku. De Rossi da stasera avrà poi a disposizione anche Baldanzi (in panchina) e Angelino (titolare), due rinforzi di qualità che possono dare una mano importante alla squadra.

La speranza è di riuscire a intravedere passi in avanti nella costruzione della nuova Roma che De Rossi ha in mente. Una squadra più votata all’attacco, rapida nella circolazione della palla, pronta all’imbucata quando trova lo spazio giusto in cui infilarsi. Il tecnico ha avuto una settimana piena per poter lavorare su alcuni concetti tattici che i ragazzi devono produrre con maggior efficacia in campo. Se ci riusciranno, la possibilità di arrivare ai tre punti stasera sarà di sicuro più alta.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteSerie A: l’Inter vince la sfida scudetto con la Juventus (1-0). L’Atalanta batte la Lazio (3-1) e rafforza il quarto posto
Articolo successivoLe scelte di DDR: confermato il 4-3-3. Bove verso la panchina, debutta Angelino

25 Commenti

  1. Ogni discorso sulla classifica al momento non serve a nulla visto che molte squadre hanno una partita in meno.
    Ad ogni modo è chiaro che queste partite vanno vinte.

    • Vero però a mio avviso va anche tenuto a mente che 2 delle partite da recuperare sono scontri diretti delle interessate (Bologna-Fiorentina, Torino-Lazio) e la terza è Inter-Atalanta. Delle 6 squadre che con cui corriamo almeno 2 devono perdere punti per forza e una gioca contro l’Inter. L’unica che ha una partita sulla carta abbordabile è il Napoli (a Ferrara contro il Sassuolo)

    • Mi accontenterei di un’ altra vittoria “non brillantissima”… d’altronde non è che le altre vincano facile. Per le goleade frequenti ci si dovrebbe iscrivere al campionato Tunisino.

    • Giuste le considerazione di Luciano. Intanto vinciamo e poi vediamo se le altre ci superano.
      Ho visto l’Inter ieri sera e considerato il loro livello di forma sarebbe un miracolo strappare già un pareggio.
      Non è da quella partita che si può giudicare DDR (come non si poteva giudicare Mou dalla sconfitta contro il Milan).
      DDR deve vincere tutte le partite contro le “facili” e vincere qualche scontro diretto (Atalanta, Napoli, Fiorentina) così si dimostrerebbe l’allenatore del futuro.
      Forza Daniele però attento a non fare troppo l’amico dei giocatori (alcuni giocatori che pretendono il posto come ha provato MOU sulla sua pelle non possono più dare tanto..)

    • Conta poco non per quello, ma perchè le altre hanno giocato vari scontri diretti e noi solo col Milan (nel girone di ritorno). Per arrivare al quarto posto toccherà vincere qualche scontro diretto, non si scappa. Ma step by step, 3 punti stasera già sarebbero ottimi.

    • Si hanno partite in meno ma sono queste.
      TORINO Lazio
      Atalanta – Inter
      Bologna -Fiorentina
      Napoli -sassuolo
      per me solo il Napoli la tiene facile facile.
      A lassio a Torino piglia li schiaffi
      e le altre si scannano tra loro…

    • Si hanno partite in meno ma sono queste.
      TORINO Lazio
      Atalanta – Inter
      Bologna -Fiorentina
      Napoli -sassuolo
      per me solo il Napoli la tiene facile facile.
      A lassio a Torino piglia li schiaffi
      e le altre si scannano tra loro….

    • L’Inter mi sembra fuori concorso nel panorama della serie A. Il punteggio di 1-0 nel big match di ieri sera è casuale, doveva finire con tre gol di scarto per i nerazzurri.
      Tolti loro è evidente che occorrerà invertire il deprimente trend degli ultimi quattro campionati e mezzo nei big match altrimenti ci si fermerà massimo al solito sesto posto.

  2. Abbiamo vinto all’andata, non possiamo fermarci adesso con il Cagliari che non ha mai vinto in trasferta. Non si può lasciare neanche mezzo punto per strada, Daniele lo sa. Forza Roma!

    • oggi segna medioman pellegrini, so le sue ste partite co le piccole. c’è solo l’AS ROMA.

  3. Stasera è obbligatorio vincere per onorare Giacomo Losi (e poi per i tre punti). R.I.P. Core de Roma, mio padre mi raccontava la tua forza e il tuo attaccamento ai nostri colori.

  4. tre punti obbligati in vista del sabato contro l’inter con serenità e grinta testaccina per ottenere speriamo ulteriori stessi punti…daje lupi!

  5. È vero, stasera la Roma deve onorare il capitano. Losi è stato uno dei primi calciatori giallorossi che ho ammirato tantissimo quando praticamente ero ancora un bambino, così come Manfredini, Orlando, Panetti… R.I.P. core de Roma.

  6. Partita che non si può sbagliare contro un Cagliari che a mio avviso non è da serie A.
    Sono sicuro che con De Rossi Aouar e Angelino diventeranno top player da Champions League. E Renato Sanchez che qui in Francia ha fatto grandi cose, tornerà presto quello di Lille.
    Occhio però ar fettina nostro che è un allenatore fenomenale

    • azz, non è da serie A? E mister Ranieri allora che l allena a ffa’? 😆 Lapadula, pavoletti luvumbo? Ce l avessimo noi sti giocatori…. (almeno quanno escono dal campo la majetta è sudata, prendendo 1/4 di CERTI “campionissimi” nostri…😏)

  7. Giacomino… Ho iniziato da quella Roma ma lì.. Una volta gioco’ tutta la na partita strappato…
    Non l’ho dimenticato più…
    Grande, generoso testimone di un calcio piccolo.. Ma molto più emozionante e vicino alla “Gente di Roma”
    Per sempre nel mio cuore…

  8. non possiamo più regalare niente a nessuno, mi dispiace per Ranieri ma il cagliari non dovrebbe nemmeno stare in serie a. Forza Roma
    e a proposito di vittorie “non brillantissime”, non mi pare che le dirette concorrenti facciano faville, vedi la fiorentina del tanto decantato italiano che viene presa a schiaffoni dal Lecce, o il napoli che vince all’ultimo respiro col Verona con un tiraccio che riesce una volta ogni cento anni.
    Sono fiducioso nei nuovi arrivi, anche perché su Dybala purtroppo possiamo contare fino a un certo punto. Si ok lo sapevamo, ma adesso che bisogna cambiare marcia serve un rimpiazzo all’altezza e Baldanzi per me può esserlo.
    Con le resurrezioni di Smalling e Sanches si può dare la spallata finale, ma la strada è ancora lunghissima

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome