Roma, Capodanno col botto

43
16436

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Proseguono le manovre di avvicinamento di Dan Friedkin alla Roma, con una rinnovata fiducia dopo i recenti (attesi) sviluppi sulla vicenda dello stadio di Tor di Valle.

L’ultima novità sul fronte del possibile passaggio della maggioranza (resta ancora da capire in che percentuale) del club giallorosso dalle mani di James Pallotta e i suoi soci a quelle del magnate texano è la dichiarazione di uno dei legali coinvolti nell’operazione: «Suppongo – ha detto al sito RomaPress uno degli avvocati che segue da vicino l’acquirente – che avremo raggiunto l’accordo definitivo prima del nuovo anno. Dal nostro punto di vista siamo fiduciosi che accadrà ciò».

Quella di Capodanno non è però una data fissata per un dentro o fuori finale sulla trattativa, che ormai va avanti da fine ottobre: la volontà, anche se si slittasse alla prima settimana di gennaio, è comunque quella di accelerare la negoziazione perché vanno avviate tutte le pratiche relative all’aumento di capitale, deliberato fino ad un massimo di 150 milioni dall’assemblea degli azionisti giallorossi.

La dichiarazione del legale di Friedkin indica un desiderio diffuso tra entrambe le parti, che in un primo momento avevano intenzione di arrivare al «deal» già prima di Natale. Come spesso accade in trattative così complicate e dalle cifre così elevate – Pallotta è partito da una richiesta di un miliardo di dollari – le aspettative sulle tempistiche iniziali sono state disattese, ma non c’è al momento alcun segnale che possa spostare l’ago della bilancia verso sentimenti negativi.

Come ha già insegnato la trattativa di cessione andata in scena nel 2011 tra Unicredit e il gruppo americano, quando c’è un accordo a seguito di un’offerta vincolante non è però finito l’iter che porta al passaggio di mano e al closing. Quando Pallotta accetterà la proposta scritta di Friedkin – il tycoon ha trascorso le festività di Natale tra Houston e il suo Comanche Ranch nel sud del Texas – andranno poi scritti, negoziati e sottoscritti i contratti per tutte e dodici le società che orbitano intorno alla AS Roma Spv Llc, capogruppo e società controllante della Roma stessa. Un periodo che può durare anche tra i 30 e i 60 giorni complessivi.

Intanto è da segnalare l’andamento del titolo della Roma in Borsa. Le notizie di ieri hanno portato ad un +8,77% (c’è stato un picco di poco superiore al 10%) fino ad un valore di 0,657 euro per azione e oltre 2,6 milioni di titoli passati di mano. Il mercato è fiducioso e crede concretamente al tentativo di Friedkin.

(Il Tempo, F. Biafora)

Articolo precedenteI tifosi giallorossi eleggono Ranieri tecnico del decennio
Articolo successivoPetagna bocciato da Fonseca: “Non è adatto al mio gioco”

43 Commenti

    • @Roma=Amor… Pienamente d’accordo A questo punto direi proprio “senza Pallotta”
      Il web sembra essere in “linea” con un probabile passaggio di mano in tempi brevi. Piccola postilla:
      Ammetto che in tutta questa vicenda solo una cosa non mi và giu’ L’ultima dichiarazione fatta dà parte di Pallotta a proposito di tale passaggio Testuali parole: ((“Tutto verrà fatto nel bene della Roma”))
      Permettetimi di dire: Non sono d’accordo. A quanto ho capito, se da una parte Friedkin ha offerto 750 milioni dall’altra Pallotta tenta in tutti i modi di recuperare una tranche dei 180 milioni spesi nei precedenti due aumenti di capitale. Un totale di circa 600 milioni che non prenderebbe la via di Boston. Il guadagno netto si assesterebbe così sui 150 milioni. Il doppio di quelli originariamente messi sul piatto nel 2011
      Mi sembra ovvio che per un qualsiasi imprenditore, conti di piu’ il guadagno e gl’ interessi personali che altro Comunque, mi auguro solo che tale telenovelas si concluda il piu’ presto possibile e che sia di buon auspicio per la A.S Roma Calcio Il mercato di Gennaio è alle porte Vi son dei contratti di alcuni giocatori che andrebbero rinnovati al piu’ pesto e vi è un Campionato dà disputare Senza contare le coppe…
      Opinione personale!

  1. La Roma tra le sue fila schiera anche il tifoso DEA BORZA… eh sì perchè le vicende finanziarie fanno più scalpore delle vicende sportive… intanto il piatto piange !

    • Il concetto è quanto mai chiaro quasi da essere trasparente: se qualcuno con i soldi veri prende la roma pagandola a peso d’oro le cose sono due: o è scemo o Pallotta ha fatto un miracolo. Purtroppo la cosa va da sola o l’una o l’altra. Certo sarebbe imbarazzante un nuovo presidente scemo. Quindi se friedkin non è scemo e se la roma vale un sacco di soldi il bistrattato Ballotta ha vinto. Bye bye ve lo fa lui in tranquillità e amicizia….
      E spero che il sig. Friedkin che al momento delle consegne chiamerò presidente ci faccia vincere come TUTTI vogliamo perché a Pallotta su questo non ha ci ha dato soddisfazioni

  2. Vediamo per quanti giorni del 2020 tutti quelli che applaudono friedkin come fosse il messia che porta soldi per il mercato, staranno dalla sua parte.

    Vediamo quanti giorni ci vorranno perché noi che siamo sempre dalla parte della Roma in tutte le sue componenti, diventiamo friedkin boys 😂

    E soprattutto vediamo quante azioni compra entro il 31 😉

  3. Sulla figura da casso che gli hanno fatto fa ieri il Campidoglio a quelli del “Tempo” hanno glissato…nessun accenno al comunicato stampa di smentita del Comune sulle indiscrezioni riportate dal loro giornale…

  4. Pallotta è il protagonista di una svolta epocale nella storia del club. Una svolta che non può essere compresa da quegli ottusi pecorari che hanno bisogno di una Coppetta Itaglia ogni tanto, per sentirsi vivi e andare a lavoro col petto in fuori. Vallo a spiegare, ai paesani, come mai Friedkin paghi tutti quei soldi, per acquistare il club dal “Pulciaro”.

    • Grande LucioBecker 😂

      Lui che arriva tutto tronfio in ufficio
      coccarda tricolore sul petto, capello impomatato con la cacca di piccione, ciglia depilate a ali di gabbiano, calzoni scozzesi corti a tubo, caviglie nude bene in vista, scarpe a scimitarra, gambe arcuate, camminata dinoccolata con smucinata di palla d’ordinanza – è un’immagine fantastica..

    • Ma sei sobrio? Pallotta ha vinto qualcosa? No. quindi meglio non vincere? Follia. State alla frutta. Vi manca poco, Pallotta Boys. Tra poco Ve tocca annà a lavorà 😂😂😂😂

  5. Che poi, ce l’hanno con Pallotta perché non gli ha fatto vincere la Porchetta Itaglia, come se Pallotta avesse fatto sempre squadre per non retrocedere. Come se la responsabilità non fosse degli allenatori e dei giocatori, che hanno sempre privilegiato (e comunque giustamente, a mio parere) Serie A e Champions.

    • luciobecker condivido quanto hai detto , però quegli eunuchi senza attributi che hanno perso la finale di coppa italia con la lazzie dovevano essere presi a calci in culo dal primo all’utimo . per non parlare della sconfitta con i pescatori dello spezia ….in casa e senza segnare uno straccio di gol neanche ai supplementari . le squadre al completo con i totem in campo e se so MAGNATI anche i rigori …maledetti eunuchi castrati . la partita ci coppa italia persa con il torino l’accollo a Eusebio con la squadra smantellata e piena di riserve . in tutte queste nefandezza ,dagli antisocietari de sto kaiser , accollate a pallotta penso che persone normalmente normodotate se la siano presa , come il sottoscritto con quegli eunuchi scesi in campo . comunque pallotta in tutte e tre le sconfitte ha la colpa GRAVISSIMA di averli pagati lo stesso e di non averli presi a calci nelle chiaxpe.

  6. Prova a chiedere al pecoraro libbero penzatore giallorosso come mai Friedkin sia disposto cacciare centinaia e centinaia di milioni di euro per prendere il club. Un “fruttarolo pulciaro” può prendere in giro un magnate come il texano? Non ha ridotto il club ad una cosetta senza valore? Il nuovo stadio non conta nulla, nella valutazione complessiva del prezzo? Quanto vale la Lazio, con due Porchette Itaglia e due SuperPorchette Itagliane? Vale più lo stadio o questi quattro pezzetti di carne che la Juventus ha buttato sotto il tavolo, per i chihuahua?

  7. Sinceramente non penso che Friedkin sconvolgerà il prossimo mercato ad iniziare da questa finestra di gennaio ma di una cosa sono certo che non cederà i migliori e tra questi sicuramente Zaniolo,Pellegrini e Mancini. Se restasse Ballotta? se ne plusvalenza almeno 2, provare per credere e poi come al solito spolliciate a vanvera ma intanto per il vostro stimatissimo Ballotta si avvicina il fatidico GAME OVER.

    • Romano, quello che dici in parte è anche vero, però c’è anche un motivo, la uefa consente ad un nuovo proprietario di andare sotto di 50/60 mln al suo primo anno… Se invece rimanesse pallotta la Roma sarebbe costretta a vendere per ripianare i conti per il Fpf…. Anche Pallotta nei primi due anni di Roma andò sotto di circa 70 mln.. E fu richiamato dalla uefa… Il problema “plusvalenze” non è Pallotta in sé.. Ma è il fatturato, il fatturato della Roma e basso, gli stipendi sono tanti e sono alti, gli acquisti estivi sono sempre molti e tutti sopra i 20 mln.. E ovvio che se il fatturato sta a 170 mln e solo di stipendi dei giocatori superi i 90… Mi sembra chiaro che devi vendere per alzare il fatturato.

      Se Friedklin ci porterà una sponsorizzazione di 150 mln circa, allora il problema plusvalenze non esisterà più, se questo non accadrà negli anni devi fare delle scelte, costruire una squadra, vendere poco e comprare poco e niente.. Oppure comprare ma di conseguenza per comprare vendere..

      La Roma una volta arrivata in semifinale Champions poteva migliorarsi notevolmente, infatti Monchi spese 130 mln, il punto è che quei soldi in grandissima parte furono completamente soldi buttati.

  8. “La Roma in vendita, Pallotta ora ha fretta: Friedkin ha tempo fino a capodanno” (La Repubblica, M. Pincillacchere, 22 dicembre).

  9. Cambiare nick o smetterla di romperci i cosiddetti. Via gli scendiletto del ristoratore di Boston. Pallotta vattene!! Libertà! Forza Roma! I veri tifosi stanno vincendo!!

  10. Ma chi è l’autore dei seguenti capolavori?
    Pallotta o l’andaluso?
    Schick per Salah
    Moreno per Rudiger
    Gonalons per Paredes
    Olsen per Alisson
    Cristante per Naingollan
    NZonzi per Strootman
    Qualunque squadra avesse subito la cura Monchi sarebbe stata profondamente ridimensionata.
    Non ci vuol molto per capire che Pallotta e con lui noi, è stato fregato dallo spagnolo e raggi-rato sul fronte stadio.
    Saró sempre grato a Pallotta.
    Detto questo, se non cedesse ora la società, a giugno potrebbe essere un bagno di sangue e per questo ogni romanista dovrebbe augurarsi la cessione a Friedkin.

    • Ottimo e abbondante caro Vegemite, ho spesso richiamato l’attenzione sulla colossale sfortuna di Pallotta per essersi imbattuto in 2 scandali quali il mercante andaluso e l’ineffabile sindaca nei rispettivi incarichi quanto di peggio Roma abbia mai avuto ma entrambi al loro arrivo incensati e acclamati ma con troppa, troppa ingenuità e superficialità. Cosa hanno combinato per Roma e per l’AS Roma è ormai storia nota ma con tutto ciò e pur ben sapendo che comunque Pallotta ha permesso al sonatore de nacchere di spendere circa 250 milioni sul mercato nel breve volgere di 2 stagioni, io non lo ringrazio. E di cosa dovrei? di essere venuto per realizzare un grande affare come lo Stadio? legittimo ma gli interessi devono coincidere e allo stato attuale non abbiamo lo Stadio,non abbiamo vinto nulla e siamo passati da 56 milioni di debito a 275 con tanto di gravosi interessi annuali e con la consueta prospettiva se resta lui di arrivare a giugno con l’acqua alla gola e la necessità di vendersi i migliori (e come al solito non ne basterebbe solo uno) per sopravvivere sperando che il buon Petrachi indovini tutte le scelte per poter poi continuare la giostra l’anno seguente. No, non ritengo di doverlo ringraziare.

  11. Gli antisocietari si prendono per il kulo da soli! Perché infierire…? Rimanete uniti, mi raccomando, così sarà più facile riconoscervi…. E ricordate: 1 più 1 fa due…!!! Dai, su, che se fate i bravi ci do un aiutino per il famoso tema. Forza Roma e abbasso i prosciuttari.

  12. Speriamo sia vero ma data la fonte è lecito dubitare.
    Un accordo di Friedkin senza Pallotta e senza Tor di Valle e senza Magliaro & C. sarebbe l’ideale e la nota ufficiale del Campidoglio che ha smentito qualsiasi comunicazione è stata prontamente pubblicizzata per non correre rischi di turbativa del mercato azionario di cui confusamente si parla nell’articolo del Tempo.

  13. Meglio prendersi in giro da soli che prende le pizze in faccia da uno yankee squattrinato

    FREDDI LIBERACI DAL MALE
    AMEN

    • Se poi ci liberi pure dai CESARONI ti facciamo affacciare con BERGOGLIO all’ANGELUS

  14. sera ragazzi, sono stanco di sentire le divisioni tra fratelli romanisti. Finchè ci sarà pallotta, con le dovute perplessità, io sarò dalla sua parte pur non condividendo delle scelte. Quando arriverà il texano starò dalla sua parte, perhè a me non me paga nessuno. La speranza è che si costruisca una squadra forte e se proprio si deve vendere, solo 1 pezzo ben sostituto. Le squadre si costruiscono col tempo e senza smantellare

    • Massimor, sono d’accordo con Te. Il fatto è che gli anti Pallotta hanno proiettato la loro intolleranza su chi non la pensa esattamente come loro. Sono loro a credere ciecamente in un Duce virtuale che porti il club sulla vetta del mondo, sono loro a insultare in vario modo chi valuta l’operato di Pallotta senza pregiudizi. Hanno proiettato il loro modo di giudicare sugli altri, creando la figura, mai esistita, dei ciechi fedeli di Pallotta e non tifosi della Roma. Sono loro, invece, a sparire dal Forum quando la Roma vince. E a scrivere solo quando si tratta di commentare qualcosa sul conto di Pallotta. Dicono agli altri quel che sono loro.

  15. Sarà pur vero che quelli hanno vinto solo coppette Italia e super, ma noi vediamo passare da dieci anni milioni e milioni davanti al naso ma non abbiamo vinto nulla.
    Della gestione Pallotta posso ricordare l’anno della famosa sviolinata di Garcia, quando la Roma era veramente competitiva con la Juve, e la semifinale di c.l.
    Un po poco sinceramente.
    Ma davvero voi vi siete divertiti in questi anni a veder alzare trofei? Io non tanto.
    Non so se questi texani ci faranno vincere (personalmente sono scettico), ma in fondo peggio del nulla di Pallotta non credo possa esserci.

  16. Io mi sbellico dalle risate pensando a tutti i poveracci che ci credono pronti a vestire il lutto se e quando avverrà questo benedetto passaggio di proprietà. D’altronde, considerata la capacità di analisi e giudizio della maggior parte di loro, tali aspettative sono logiche.
    Così come è naturale attendersi da loro la medesima lungimiranza nei confronti di Friedkin, qualora il texano/californiano (buoni o cattivi gli americani che vengono da lì? E i fifty fifty?) diventi il prossimo presidente della AS Roma.
    Per quanto mi riguarda, vi anticipo che, al momento dell’ufficialità, pretendo che ci si rivolga al sottoscritto come Dan-boy…

  17. Comunque Pallotta, ha cambiato la Roma. L’ha fatta diventare un affare di valore. Per acquistare la Roma, si devono sganciare diverse centinaia di milioni, è un buon affarista. Però, il fatto è, che nessuno si è accorto di una cosa fondamentale : è vero che Pallotta ci guadagna, ma i soldi che ci guadagna sono americani !!! Infatti gli imprenditori italiani non si sono fatti vedere. Quindi, cosa potete dire di Pallotta ?? Non ha chiesto niente agli Italiani e se tutto và bene, ci lascia con una Roma più grande e con uno stadio moderno e con le curve e tutto il resto attaccato al campo.Pallotta ha aperto un futuro da grande alla Roma. Daje Romaaaaaaaa

  18. Barzellette, le svolte epocali si fanno attraverso un processo di crescita che nello sport non può prescindere (soprattutto in un lasso di tempo di 10 anni, ad inizio del quale la Juve veniva dalla serie B) anche dai risultati sportivi (che invece sono stati in linea con la nostra storia e dunque non eccellenti – siamo terzi nel lasso di tempo degli ultimi 10 anni), la svolta ci sarebbe stata se oltre al marketing, al brand ed al branch pomeridiano a Boston avessero portato risultati più solidi in termini sportivi (sui quali ci ha fregato persino la Lazio), la Roma lo scudetto nei 10 anni non se l’è mai giocato, neanche con Garcia quando la Juve non era una squadra di marziani e le milanesi e napoli non esistevano, non c’è mai stata competizione ed abbiamo gareggiato solo per le posizioni Champions. 10 anni sono un’enormità nel calcio e barzellette del genere esistono solo su questo forum, basta parlare in giro con romanisti e non (ovunque) e dicono ciò che dico io, che è la sacrosanta verità. Questa è la storia. Je piace perdere in eterno, ce l’hanno nel sangue, ci godono, è la loro cesaronica natura tutta amatriciana e ponentino,.non c’è niente da fare, questi sarebbero capaci di odiare chi porterà le prime vittorie, del resto odiano Totti e DDR. Pussa via.

  19. Ollelle
    Ollalla
    Er pajaccio se ne vaaaa..
    Ollelle
    Ollalla
    L amico Pallotta sta a smamma’…
    (Co la coda in mezzo alla gambe so 2 anni che n se vede un motivo c’è sarà..)

  20. Bello Pallo’.. tutto bello.
    Bella la Regina,
    Bella la Bacheca,
    Bello lo Stadio,
    Belli i trofei,
    Bello bello..
    Tutto bello.
    … e mo te ne poi pure anna’.

  21. Sono dell’avviso che a parte la Juve che ne ha vinte diverse ultimamente, la coppa Italia si poteva vincere, al posto di napoli e lazio… quindi non servivano i Salah o Alisson, bensì un atteggiamento di squadra che è mancato per arrivare fino in fondo.
    Questo col dire che il presidente avrà fatto i suoi errori, ma la Roma è mancata come collettivo.
    Spezia, torino e fiorentina, sono a testimoniarlo… se devo imputare qualcosa a qualcuno, beh, non ho difficoltà a dire che la figuraccia l’ha fatta la squadra!

  22. Grazie Roma Amor,

    Mi sarei preoccupato se un Cesarone avesse capito i miei ragionamenti. Per fortuna mi hai confortato in tal senso.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome