Roma, corsie d’emergenza: gli esterni fanno flop, e ora Mou spera in un Solbakken alla Perisic

54
1341

AS ROMA NEWS – Gli esterni dovevano essere il fiore all’occhiello della rosa della Roma, e invece si stanno dimostrando uno dei punti deboli di questa squadra.

Eppure al pronti via, Karsdorp, Celik, Spinazzola e Zalewski avrebbero dovuto garantire qualità e spinta sulle corsie laterali, di fondamentale importanza nel sistema di gioco adottato da Mourinho che prevede una difesa a tre.

Se si rapporta il loro rendimento con quello delle altre big della serie A, scrive oggi Il Messaggero, si capisce quanto stia mancando l’apporto degli esterni nella produttività offensiva della squadra: alla voce assist e gol, ci si ferma all’uno per quello che riguarda la Roma.

L’Inter invece può annoverare 5 reti e 4 assist, il Napoli, che gioca a quattro dietro, ha un totale di 7 assist e una rete. C’è poi il Milan di Pioli che ha totalizzato 3 assist e 2 reti. LA Juve è a quota 8 assist e 1 gol. L’Atalanta ha totalizzato 4 assist e una rete. Anche la Lazio di Sarri che sinora di terzini ne ha impiegati soltanto tre (Marusic, Lazzari e Hysaj) ha collezionato un assist in più (2).

Vien da sé che per migliorare la manovra offensiva della squadra, serve che il poker giallorosso alzi la qualità e la frequenza delle giocate. Se Karsdorp è pronto a salutare a gennaio (Juventus, Marsiglia e Olanda le probabili destinazioni), l’arrivo di uno tra Bellerin e Odriozola, al momento i due nomi più papabili, potrebbe non bastare. Alla Roma serve un giocatore alla Perisic. Chissà se potrà diventarlo il norvegese Solbakken.

Fonte: Il Messaggero

Articolo precedentePinto pronto a blindare Smalling ma non El Shaarawy. E Belotti rischia…
Articolo successivoFRATTESI: “Tornare alla Roma? Dopo la delusione estiva ce la farò. Sarebbe il completamento di un percorso”

54 Commenti

    • Ricordo un’intervista dell’anno scorso, dopo la batosta norvegese, in cui, pur senza citarlo per nome, ne tesseva le lodi.
      Non posso essere certo che lo abbia richiesto espressamente, ma sicuramente non gli dispiace affatto.

    • Tutto può essere, ma lui, MOU, lo ha visto in campo in Conference direttamente dal vivo, ci ha fatto 4 gol tra andata e ritorno…Sicuramente ha visto qualcosa…Qua il problema sono le fasce, il Faraone, Spina e Karsdorp non danno garanzie sufficienti, Vina ancora è un mistero, qua tocca ritoccarle pesantemente, Celik a dx e Zalewsky a sx non bastano, questa è la realtà…

    • Solbakken se non gli scadeva il contratto rimaneva a giocare in Norvegia.
      Fa la riserva in Nazionale dove ha giocato ad oggi solo tre spezzoni ( uno da subentrato all’82’ e due da titolare sostituto all’inizio del secondo tempo).
      Ad oggi tranne la Roma nessuna grande società è disponibile a spendere su di lui.
      Il suo accostamento a un fuoriclasse come Perisic da parte della critica romana e di alcuni tifosi aiuta a capire la frustrazione che li assale quando la realtà fa capolino.
      Solbakken a zero ci può stare nell’organico ma caricarlo di aspettative che difficilmente potrà soddisfare può solo danneggiarlo.

    • Scusa Monika ma a te chi te lo ha detto che non l’ha chiesto?
      Se è da questa estate che lo corteggiano e hanno cercato in tutti i modi di portarlo a trigoria, ma causa pugni che sono volati lì si sono rotte tutte le diplomazie tra le due società, tu ora dici che non solo non lo vuole, ma che gliene po’ frega di meno.
      I capisco che voi Mourinhiani di ferro fareste di tutto per difendere il vostro beniamino, ma Solbakken ad ora è buon giocatore, forse anche ottimo, velocità impressionante, grande tecnica, se poi viene qui e si mette a giocare alla Belotti allora significa che qui chi è sbagliato è proprio l’allenatore

  1. Alla Roma servono terzini veri, che consentano di passare alla difesa a quattro.
    L’unico di ruolo, attualmente, è Celik, che dovrebbe essere la riserva e non il titolare.
    Zalewski, adattato in questo ruolo, si sta spegnendo; dovrebbe giocare più avanti, mezzala o trequartista.
    Spinazzola, purtroppo, non si fece in tempo a vederlo quando era il momento giusto (prima dell’infortunio) avremmo fatto un affarone…
    Karsdorp… Chi? 👋👋👋

    • D’ d’accordissimo Kawa.
      Con 2 veri terzini si puo ritornare alla difesa a 4.
      Magari anche NON schierare gli esterni alti a piedi invertiti puo aiutare la manovra offensiva.
      Modulo preferito da MOU ?
      4231.
      Modulo per assecondare le lacune Roma ?
      523 che diventa 325 in caso di disperazione.
      EQUILIBRIO in campo ed INTENSITÀ questo serve.

  2. quanti sofismi per non citare Zaniolo.
    Peresic di CHI prenderebbe il posto nella Roma ?
    Di Karsdorp ? di Zalewski ? di Spinazzola ? di Celik ?
    L’ altro giorno preso come esempio il match contro l’ Albania…
    Un amichevole , senza particolare agonismo
    contro una Nazionale non fortissima
    ( eufemismo ).
    TUTTO pur di non ammettere
    Come citare l’ amichevole col Tottenham.
    Ora avrà 2 mesi di forma , in Giappone ?
    Poi lo rivedremo ad agosto ?

    • Non tutti sono patologicamente ossessionati da Zaniolo, pensa un po’!
      Figurati che ci sono persino alcuni scervellati che lo apprezzano. Capisco ciò che devi sopportare, dall’alto della tua incomparabile sapienza, calcistica e non.

    • Ma infatti Ingol, io l’ho già detto se Solbakken arriva, entra e segna ahaha dimmi chi perde il posto? Ma…. pure non fosse Zaniolo, a chi tocca nze ngrugna ahahah
      Forza Roma

    • io sono addirittura un degenerato che pensa che Zaniolo sia una forza della natura che aspetta qualcuno che lo sappia indirizzare tatticamente nella direzione giusta

    • Kammamuri ma quanto ti fa se@@o Zaniolo ?
      Questa è attrazione fisica…
      Scusa ma parlo di calcio

  3. A mio parere Solbakken non c’entra nulla con Perisic. È un giocatore più disciplinato rispetto al croato, ma, al momento, molto meno incisivo nella manovra offensiva. Magari dimostrasse invece di essere un grande esterno! Per ora è tutto da dimostrare. Il fisico non gli manca e, dal punto di vista atletico madre natura gli ha donato molto. Ma da qui a pensare di aver trovato un giocatore che si imponga lì a destra come esterno di una squadra che punta alla Champions ce ne passa… FR

    • Per me, invece, il parallelo ci sta. Sono entrambi giocatori con fisico e senso del gol, potenzialmente impiegabili anche come punte, ma spesso schierati da esterni tutta fascia per via della loro ottima gamba, velocità e capacità di saltare l’uomo.
      Tutti e due sono dotati tecnicamente, oltre che di forza e velocità.
      Per me Solbakken potrebbe svolgere a destra il ruolo di El Sha sulla fascia sinistra, anche se, giocondo da quinto, avrebbe bisogno di un periodo di apprendimento sui movimenti difensivi.

  4. Solabakken é un altro acquisto insensato di Pinto, fatto solo perché è un parametro 0.
    Serve non serve? È secondario pensarlo, anzi è un quesito che il Direttore generale non si pone mai. Alla favoletta che i giocatori acquistati da Pinto sono stati richiesti da Mourinho, io non ci ho mai creduto,tant’è che ad ogni conferenza stampa il mister ironizza sul mercatino da 7 milioni 😱👈

    • Scusa ovviamente se con te mi ripeto Zenone ma ti ricordo che con tutte le presunte papere prese da Pinto, questo signore ha ingaggiato Mourinho, anche gli acquisti di Dybala e Wijnaldum te li scordi sempre. Convengo che Vinha e Shomurodov non sono stati acquisti felici ma fanno le terze riserve.
      Un saluto compa’ ahahah
      Forza Roma

    • Zenone, non sono d’accordo. Nel bene e nel male non si muove foglia che Mou non voglia. Gli acquisti e cessioni decise solo dal DS possono essere fatti se in panca hai altri allenatori (alla Di Francesco) non certo quando hai Mou o un Guardiola.
      Certamente può sbagliare anche il nostro nella scelta di giocatori da far poi acquistare da Pinto ma che sia quest’ultimo a fare e disfare a suo piacimento proprio no con Mou

    • Mourinho stesso, in conferenza stampa una mesata fa, ha espressamente dichiarato che i giocatori arrivano solo col suo avallo.
      Mi sembra poco intelligente insistere con teorie irreali e strampalate.

    • Ve lo dico io. Pinto j’ha strombazzato Santippe. Ah, no. Quello era Socrate non Zenone. Scusate!

  5. La situazione non è tragica come sembra: Karsdorp silurato, il faraone come sembra al capolinea, Zalewski riutilizzabile nel suo ruolo originario, come zavorra rimarrebbe Spinazzola, che in fondo in panchina non è uno scandalo: ma sempre rimane da acquistare il centrale e il terzino titolari. Il gioco a 4 dietro nel modulo di Mourinho non prevede infatti i due esterni alti, tuttalpiù una punta, ricordiamoci Eto’,
    di gran gamba che alcuni sperano sia incarnata da Solbakken. Per come la vedo io, per la difesa a 4 se ne riparlerà a giugno: sempre che Celik si confermi affidabile, invece ora sarebbe una svolta se acquistassero Ndicka. L’acquisto permetterebbe anche la rotazione dei centrali destri accanto a lui e per farli rifiatare ma pure come prova di una difesa senza Smalling.
    Forza Roma

  6. – 0 gol e 1 assist in 15 partite
    – 74 cross effettuati, 14 riusciti.

    Poi diamo la colpa a Mou… rileggiamo, questi azzeccano un cross su 5,
    4 li sbagliano.
    Se ci mettiamo poi le palle gol mancate da Abraham e Belotti,
    vuol dire che creiamo occasioni che dilapidiamo perchè questi al momento
    non sono in grado di fare un cross o un tiro.
    Glieli deve insegnare l’allenatore?

    • Si , glieli deve insegnare il mister. Mi ricordo il Barone , in una partitella del giovedi al tre fontane , a Scarnecchia che sbaglio’ un corner glielo fece ribattere tre volte tra l’ilarita’ di tutti gli spettatori. Questo fanno i veri MAESTRI di calcio.

    • Permettimi un inciso Anto, tu che penseresti dopo la risposta di criptico (Si) sulle spettanze di un coach di serie A? Soprattutto dopo aver letto che il calcio è uno sport che siccome tutti lo abbiamo frequentato lo possiamo anche commentare ahaha mi viene di pensare che non sanno che dopo il Nagc nessuno ti insegna più i fondamentali per obbligo societario e di conseguenza che il calcio ahaha lo davano ad un barattolo. Un saluto
      Forza Roma

    • e infatti Scarnecchia era un panchinaro fisso e quando s’è trattato di vince lo scudetto l’abbiamo rifilato al Napoli…
      secondo te Nils spiegava i cross a Conti????

    • E’ vero che la pratica ti porta alla perfezione o quasi. Ma devi possedere i fondamentali, altrimenti invece di perfezionare le qualita’ perfezioni gli errori e ti affidi alla casualita’. Come pellegrini che tira il 99% dei calci da fermo e ne azzecca il 2%. Io ho un’ottima memoria e quindi imparare le tabelline era uno scherzo. Ma chi ce l’ha come un colabrodo, dopo 1000 ripetizioni della stessa tabellina ti dira’ sempre che 3×4 fa 18!

  7. Ma tutto questo rimbambimento dei giocatori praticamente si spiegherebbe perché hanno scambiato la vittoria della conferenze per quella della Champions e ancora sono sotto l’effetto della sbornia.
    Ma per me non è così basta vedere le partite l’impegno è sempre massimo farebbero di tutto per vincere una partita è il gioco primitivo che è sgamato e basta niente a chiunque per mettere in difficoltà sul campo la Roma

  8. anche Dybala e Matic sono stati presi a 0 e non mi sembrano scarsi anzi, quindi prima di criticare Pinto sugli acquisti a parametro zero aspetterei prima che almeno arrivasse e giocasse qualche partita prima di darlo per fallito. Forza Roma

  9. Nessuno ha ancora capito che alla Roma manca uno come miky il suo posto lo aveva preso wijnaldum piedi buoni ma anche molta più gamba mancando lui la Roma non ha interpreti che lo possano sostituire l unico e pellegrini ed ecco perché inizialmente giocavamo con i quattro tenori ma in realtà pelle difende poco quindi la Roma era sbilanciata e perciò mourinho ha iniziato a mettere cristante matic ma sono lenti quindi ha provato camara per dare più dinamismo ma ha i piedi fucilati. Io ve lo dico oggi in tempi non sospetti come rientra waijnaldum la roma cambia come il giorno con la notte.

    • sarebbe ingeneroso dire che Pellegrini difende poco. Il fatto è che non sa difendere e si danna in una squadra priva di qualsiasi organizzazione: torna indietro in controtempo quando si libera un compagno e rincorre a velocità insufficiente (commettendo semmai falli inutili), e non “vede” i varchi da chiudere.
      Forse, se il pressing delle linee anteriori alla difesa fosse allenato e coordinato, farebbe meglio. Ma rimane un paradosso: uno che corre tanto ma senza forza per i contrasti nelle gambe (e nemmeno per difendere la palla).
      Detto questo, ha altre qualità calcistiche.
      Non sfruttabili in questo modulo (e soffre la presenza del ben superiore Dybala).

  10. Piu’ che sulle fasce io vedo le scorribande avversarie quasi sempre per vie centrali.Matic e Cristante li salti con molta facilita’ e gli avversari lo sanno molto bene. Poi battere difensori come Mancini e Ibanez non mi sembra cosa comoplicata per un attaccante di medio livello.
    Servirebbero almeno 4 innesti di qualita’ per salvare la stagione.

    • Togliendo Udine sono 10 i gol subiti in 14 partite.
      Imparate a NON FARVI manipolare.
      Il problema sono i gol NON FATTI.

  11. Anto , Liedholm ai suoi giocatori insegnava questo ed altro. Ha insegnato a Graziani a stoppare il pallone ( prima di venire a Roma segnava molto ma quando stoppava la palla ,questultima gli rimbalzava metri avanti….). A gioctori che si chiamavano Pruzzo,Falcao,Conti, prima di ogni allenamento ,faceva fare almeno dieci minuti/un quarto d’ora di ” battimuro”. Chi ha ngiocato al calcio sa cosa è….Chi ha seguito la Roma di quei tempi come me, te lo può testimoniare.
    I tempi sono cambiati ed i “maestri” non esistono più. Mourinho è un ” top” ,ma non potrà mai essere Liedholm. Ma lo difenderò fino all’ultimo perchè credo che solo lui può farci risalire la china. Ma questo è un mio pensiero

  12. ho letto le prime righe e sono andato a vedere la fonte… (diceva, “gli esterni che DOVEVAN ESSERE IL FIORE ALL’OCCHIELLO…”?!,) chi caspita lo dice?… perché per me gli esterni sono, quelli si, da sempre, molto deboli.
    SPINAZZOLA (dopo le galoppate…), il MEGLIO, su 5 palloni 2 li butta fuori, 2 li passa addosso agli altri, 1 lo poggia indietro a 2 metri. Da sempre, tolto il magic moments pre europeo, europeo… però gli intenditori lo considerano un top, quello che corre come un cavallo cieco é Zaniolo..😁!
    Karsdorp sano dopo mesi, al suo massimo è uno che corre tanto e da un certo fastidio, fine. Entrambi non sanno cos’è un assist (Spina 1 su 10 forse, Rick neanche…)
    Dietro loro, come “fiori all’occhiello”, abbiamo avuto VINA 6 mesi, Reynolds (😂😂😂…) CALAFIORI!!, il migliore, FLORENZI, bruciato da quel “signore di Fonseca..”
    tanto è vero che è nato sulle ceneri prima Elsha poi ZALEWSKJ.
    Aspe’, ad infiorare c’è stato Niles…
    Poi quando uno dice che non capite un tubo (i giornalisti) si sbaglia…
    c’è stato Zappacosta per un poco, rotto pure lui, ora CELIK (diamogli tempo e gare) magari è ok… speriamo.
    Un d’Ambrosio qualunque, un Di Marco, un De Sciglio, Odriozola pure, quello britannico che passo’ da Bologna… sono quasi Maradona della corsia rispetto a questi.
    Lasciamo perdere gli esterni alti poi… il migliore, UNDER, via. Noi ci siamo tenuti Peres Carles…

    • …dimenticavo il SANTON (di Roma) a coprirci le spalle… veramente rimpiango Brunetto Peres.
      Ma se per il “Messaggero” (di stupidaggini sportive) gli esterni sono i fiori all’occhiello della Roma, nelle altre zone del campo come eravamo messi?…

  13. Tanti dubbi su Solbakken,ma perche Belotti e’meglio? Almeno facciamogli indossare prima gli scarpini e facciamolo scendere in campo prima di giudicare. Avevo gia espresso le mie riserve sul Gallo che negli ultimi tempi non l’aveva strusciata mai ne al torino ne in Nzionale e su Abraham che per me e.un buon attaccante da Bologna,Udinese, magari Atalanta ma nulla piu’… e questi sono due giocatori che ha voluto Mourinho, e che ora non so proprio quale sia il folle che spendera’ un’euro per prenderli per via dei sontuosi ingaggi, e per quello che riguarda Abraham per il prezzo astronomico del cartellino….Dissi anche che Mourinho lascera’ un cumulo di macerie alla sue spalle quando lascera’ la Roma, ricominceremo con gli esuberi, e con una campagna aquisti deficitaria proprio per via della difficolta che avremo in seguito sul mercato in uscita….nel frattempo lo special one se ne andra su un vagone merci carico di bei soldoni in attesa che qualcun altro rimanga impigliato nella sua tela….

  14. Nun me parlate de Carles
    Perez ve prego che me cascano le Pa….le
    Braccia a terra ! Il
    Giocatore più inutile della storia ! E under che aveva qualità ma je piaceva troppo la matriciana! Ciaveva na panza che te lo raccomando !

  15. Ingolstadt, ti rendi conto che sei tu quello ossessionato da Zaniolo? Non c’ e’ un tuo commento in cui non lo tiri in ballo, anche quando, come in questo caso, non c’ entra un piffero. Io mi limito, qualche volta , a risponderti. In quanto all’ attrazione fisica che pensi io provi per il soggetto, mi meraviglia un pochino la tua caduta di stile, però ti voglio ricordare quel proverbio ” chi disprezza compra ” , senza insinuare nulla per carità.
    Buona serata e comunque FRS.

  16. Spinazzola rientra dopo un anno di stop, diamogli il tempo che serve. Poi riavremo il terzino di prima dell’infortunio. A me la Roma prima dell’infortunio di Dybala non e’ dispiaciuta anzi. Ricordiamoci che
    abbiamo giocato fino ad oggi senza l’olandese che quando si e visto in campo e’ di un’altra categoria. Se nessuno salta l’uomo sulle fasce non arrivano occasioni.
    Sugli attaccanti raramente li ho visti serviti bene con occasioni nitide, da li forse nasce la sfiducia..
    Ultima nota Zaniolo bravo generoso trascinatore ma qualcuno ( l’allenatore ) gli dovrebbe spiegare che gioca in una squadra di calcio e non calcetto a tre. Se avesse passato la palla la meta’ delle occasioni che ha creato avremmo certamente un’altra classifica.

  17. Io dico che se Mourinho vuole fare meglio nel girone di ritorno je conviene cambia formazione ( al posto del 3,5,2 che limita molto i giocatori che abbiamo compreso il Faraone deve x forza provare con il 3,4,3 è più consoso ai giocatori che abbiamo e di sicuro non facciamo brutte figure sia in campionato che in Europa League, spero che cambi subito, ho la paura che in Europa League contro il Salisburgo facciamo na figura der ca§§o Sempre Forza Roma 💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️

  18. Eppure quel gol e quell’assist vincente visto fare a Solbakken all’Olimpico contro di noi nella gara di ritorno del girone finita 2-2 in cui la Roma era quasi in formazione titolare, in questa stagione roba del genere l’ho vista fare solo a Dybala perché i tiri in porta ed i cross fatti dagli altri è meglio lasciar perdere o quasi.

  19. E comunque Solbakken la scorsa stagione è finito come 3° marcatore della Conference a pari merito di Sinisterra del Feyenoord e di Yira Sor dello Slavia Praga con 6 gol, uno in più di Zaniolo e Cabral che giocava col Basilea, con la differenza che la Roma ha giocato 3 partite in più del Bodo Glimt, 2 semifinali e la finale in più.
    Quindi Solbakken 1 gol in più di Zaniolo con 3 partite in meno giocate, anzi, oltretutto assente nel quarto di finale di andata contro di noi.
    Parametro zero ed 1 milione d’ingaggio è un affare ed oltretutto se questi non si danno una bella svegliata e continuano a non addrizzare la mira, Solbakken può fregare il posto da titolare a qualcuno lì davanti se tira in porta e fa assist nel modo in cui lo abbiamo visto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome