Roma del futuro, Friedkin cambia idea: punta un ds che conosca bene il calcio italiano

101
1989

AS ROMA NEWS – La ricerca del prossimo direttore sportivo continua senza sosta dentro la Roma, con i Friedkin che sono perfettamente consapevoli di quanto possa essere importante questa scelta. 

Al prossimo ds infatti verrà affidato il compito per niente semplice di rifondare la Roma nonostante i rigidi paletti del Fair Play Finanziario che impone al club di ripianare i debiti accumulati in questi anni e gli impedisce di investire soldi sul mercato.

Stando a quanto scrive oggi la Gazzetta dello Sport (A. Pugliese), Dan Friedkin ha capito che per il ruolo di direttore sportivo stavolta è meglio puntare su un uomo che conosca già il calcio italiano. Uno come Ricky Massara, al quale però non ci si è mai avvicinati davvero.

Nei giorni scorsi si erano fatti i nomi di direttori sportivi esotici, da Javier Ribalta a Christopher Vivell, profili che rischiano di avere difficoltà a muoversi nel contesto Roma, specie nella situazione molto difficile che attraversa il club capitolino.

La ricostruzione della squadra passerà poi dalla qualificazione alla prossima Champions League: qualora la Roma non ottenesse questo traguardo, la distanza con le big della Serie A verrebbe pericolosamente aumentata. E il compito del prossimo ds diventerebbe ancora più complicato di quanto non sia già.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteNdicka, esordio vincente in Coppa D’Africa: battuta 2 a 0 la Guinea Bissau
Articolo successivoSerie A: pari tra Fiorentina e Udinese. Bologna ko a Cagliari. La Lazio batte il Lecce di misura e raggiunge il quarto posto

101 Commenti

    • Petrachi dopo che ha trascinato la Roma in Tribunale e perso la causa? (in Appello)
      Sabatini le cui condizioni di salute non sono ottimali?
      Carnevali dopo che ha dipinto la Presidenza in malo modo?
      L’unico forse sarebbe Massara, ma visti i precedenti chi sarà il nuovo Ds lo si saprà al momento dell’annuncio!

    • Dispiace dirlo ma prima del DS ci vorrebbe un Galliani oppure un Marotta come DG, poi il ds va bene chiunque, l’Inter ha ausilio, il Milan ai tempi di Galliani neanche lo si ricorda. Serve un uomo di CALCIO ITALIANO che sappia come muoversi e che non si faccia mettere i piedi in testa da nessuno. Forza Roma 🧡❤️

    • Ai tempi del Milan, avevano Braida. Ma soprattutto avevano Berlusconi e un calcio italiano all’apice. Comunque si, magari venisse Marotta.

    • in bianco ce stanno perche se so acchittati l fpf come scusa in maniera che coincida col periodo dello stadio perche lo scrivo oggi se non gli fanno fare lo stadio questi sloggiano a gambe levate altro che 800 milioni, mille miliardi per la roma questi non cacciano una lira se no facevano come il psg , la societa pincopallo ogni anno sponsorizza per 100 milioni , lo sanno anche i sassi come fanno perche mica penserete che il psg incassa piu della roma senza le sponsorizzazioni farlocche , mi sa che manco lo stadio riempono .

    • Nando , bravissimo, finalmente uno che dice la verità,il fair-play è solo una scusa per non cacciare soldi,tutti agenti finanziari,poi vedi Inter, PSG,e tante altre squadre che non lo rispettano e torni sulla terra

    • Gente che parla di Bilanci e accordi finanziari e non saprebbe leggere le bollette del gas di un condominio….
      eh, ma se so’ laureati all’università della vita….

    • infatti Nando…..sono d’accordo con te.
      il DS italiano, con uomini personali addetti allo scouting, ti serve per non continuare a buttare soldi in prestiti assurdi e acquisti sostenibili solo per ciò che riguarda la cassa.
      lo scrivo e ripeto da tempo:”ma con sette milioni di euro e addirittura un contratto di due netti l’anno, non si trovava nulla in Italia al posto di Celik?
      forse, oltre ad essere più funzionale, spendevi meno, sia in acquisti che di ingaggi.

    • lo rispettano l’Inter non fa mercato da tre anni e cede un top a l’anno il PSG fattura 600 se può permette de fa quei mercati

    • Asroma ale ,ecco ne arrivato un altro che per dire che è della Roma lo scrive sul.nick ,600 milioni il PSG di cui 500 li mette il propietario con una società di nome Cattelan ,l Inter…… Cia un bond da 300 milioni che scade tra 4 mesi e voi vede che esce fori qualche altro sponsor ,cadete tutti dal pero

    • ciao Nando, se continuiamo a fare questi discorsi non andiamo da nessuna parte. citi 2 realtà differenti, l’Inter che non ha potuto prendere Lukaku perché non era riuscita prima a vendere causa fpf, e il PSG che è di proprietà di uno sceicco. la Roma si avvicina di più al primo caso, ma fattura meno, ha meno di sponsor e non ha la Champions. i Fryedkin non sono sceicchi, non hanno i soldi da buttare con sponsorizzazioni farlocche a fondo perduto. Piacerebbe a tutti noi avere un presidente tra i 10 più ricchi al mondo ma non è così , e non capisco che ci voglia a capirlo. quando la Roma è stata in vendita forse ti ricorderai quali sono gli sceicchi che volevano comprarla. Allora di cosa parliamo? Avete i miliardi per comprare la Roma Fatevi sotto! vedrete che riuscirete a comprarla. Sensi è stato l’ultimo che ha messo del suo per la Roma, e guarda come è finito, e lui era romano e romanista, pensi che uno straniero ammazzi le sue attività per mettere i soldi in una squadra di calcio?

    • ma se nn escono soldi, che scouting vuoi fare?
      prendere esempio il napoli lo scorso anno? quanto hanno speso? il Milan, quanto hanno speso? noi, quanto hanno speso? per favore noi prendiamo in prestito 18enni gobbi ed i nostri due centrali primavera nn hannonulla da invidiargli. Qualcuno qui disse che in prima squadra nn rischiano di far esordire gli under in posizioni dove potrebbero fare danni, mj sa che aveva proprio ragione.

    • @my mou
      lo scouting ti serve per fare quello che l’Atalanta fa da decenni ( ed. Ederson forse, forse, sta giocando meglio del malato Sanchez….).
      se non puoi spendere, neanche prendi in giro la gente che va allo stadio, tifa da casa, dimostra amore assoluto.
      se poi magari Piazzi qualche zavorra (vedi Pellegrini, con un ingaggio moster, potrei continuare con altri cinque o sei nomi) magari rifondi una squadra di scarsi.
      concludo ricordando che la Roma ha il terzo monte ingaggi, senza avere giocatori con G maiuscola.
      poi fai tu….io la vedo così….

    • Nando Mericoni ci vuol far intendere che lui sa tutto sul FPF. Vediamo se ha ragione. Il PSG, come il Real, il Barcellona, il Chelsea, il Manchester City, Monaco, Marsiglia, Besiktas, ed altre 20 squadre tra cui Milan, Juve ed Inter sono sotto Settlement Agreement. Al PSG hanno comminato una multa da 10 milioni, il Milan l’ha schivato perchè, nel frattempo prima ha rinunciato ad un anno di coppe europee e poi è cambiata la proprietà, Non è mica un caso, Mericoni del burone della maranella, che quelle squadre avevano intenzione di mettere in piedi una lega alternativa aklla Uefa. Mi sa tanto Mericoni che ti tocca studiarla meglio.

  1. Si può tranquillamente dire che una situazione così critica, sia dal punto di vista tecnico che finanziario, la Roma non l’aveva mai avuta con Pallotta. Attualmente la nostra società è stretta in una morsa, dagli scarsi ricavi economici e dai deludenti risultati sportivi. Il piano aziendale dei Friedkin è fallimentare sotto tutti gli aspetti. Infine vi do una mia impressione, e cioè che hanno rinunciato a fare lo stadio perché il suo costo non è sostenibile per loro.
    A tutt’oggi infatti, non hanno fatto nemmeno il modellino in PVC.

    • la penso come te e finché non trovano un’ acquirente serio a noi tifosi ci aspetta solo buio pesto

    • Zeno mi chiedo perchè l hanno comprata , non lo sapevano dai libri contabili il problema della as roma ?? o pensavano che con 4 mezzi giocatori e solo mourinho vincevano i campionati?? non lo sapevano la situazione che versa l italia calcistica?? dove anche i sassi sanno che se inter milan e juve non vanno in champion per 2 anni di fila falliscono quindi 3 posti so sempre prenotati e se hanno squadre scarse ce li mandano a calci in cubo vedi milan con rigori inventati ecc ecc , percio o so scemi seri o non so che hanno in testa , una cosa è certa senza investimenti seri non vai da nessuna parte , poi certo è facile col ritornello del “non gioco ” come se venitte itagliano e per miracolo kardsrop diventa maicon con i piedi paredes diventa pizzarro e sanchez è redivivo e gioco 60 paritite all anno

    • @ Nando…è stato un investimento sbagliato,capita. Oppure hanno abboccato a quello che gli ha raccontato Pallotta..

    • i registri contabili li conosco loro e non penso sia così critica la situazione,la vogliono far credere loro questo (guarda caso durante il periodo dei calcio mercato), non credete a chi ha firmato il fpf ed il sa, “bobby solo texano” è un opportunista.
      Vendesse la asroma e tanti saluti.

  2. ripeto errori americani dall’inizio dei tempi….ma che ne sanno del calcio italiano, questa potrebbe essere una mossa giusta ma il FPF ci condanna almeno per altri 2 o 3 anni perché anche superati i palettii ti devi rifare una squadra senza sbagliare una mossa sennò sei da capo…

  3. Adesso mette ancora il pollice in giù, ma ripeto che questa presidenza ha già sborsato 900 milioni di euro per ripianare debiti e contratti lasciati dal vostro amico di Boston. Speriamo bene per il futuro, rosa con meno finte stelle da stipendi alti, rosa giovane e che corre come già prospettato da Mourinho a cui affidare questa sfida

    • +guarda che mica gli hanno messo na pistola in testa per comprare la roma , quindi a me frega poco se hanno speso 10000000 miliardi , io so che er Poro Sensi s’è venduto casa per la Roma e noi gli strillavamo ” cragnotti comprate sensi ” o ” sensi caccia li sordi” , e Parliamo di SENSI il 1° o 2° piu grande presidente della As Roma

    • caro Nando, ai tempi di Viola e Sensi c’era il FPF? Non capisco tutta questa difesa verso Pallotta, vero per salvarsi il culo e mettere soldi da parte e non nelle casse della Roma, vendeva Salah. ( anzi regalato ) , Alisson , ma per favore non avete nemmeno idea di cosa scrivete. Unica colpa dei Friedkin? Aver fatto sbagliare il primo mercato a Punto.

    • Nando, ma ti rileggi prima di inviare? Hai messo il dito sulla piaga quando dici che contestavate quello che poi si e’ rivelato il 1o o il 2o presidente migliore. Appunto. Avete contestato persino Sensi e ora date addosso ai Friedkins. Poi, quando il polverone si e’ dissolto, i trolls se ne sono andati e gli pseudo tifosi hanno cambiato nickname, vi accorgerete che, come ci sono italiani e italiani, ci sono americani e americani e la smetterete di fare di tutta un’erba un fascio. E ti ricordo che e’ stato contestato anche l’altro 1o/2o presidente migliore, Dino Viola, per le vicende Manfredonia, Ago e Ancelotti. Coerenza, bello, coerenza.

    • Wladimiro ma piantala io pallotta se lo incontro lo prendo a … Fino in Norvegia pensa come lo difendo ,io non difendo nessuno né Lukaku né Mourinho né i friedkin ,io voi vi ce punto e difendo solo l as Roma ,quindi ste caxxatevde pallotta scrivile a qualcun altro

    • Siccome te sei uno de quelli che gode di immunita’ SPECIALE e non se riesce mai a risponderti, ce riprovo (sempre se la redazione lo permette) :
      I débiti verso le banche stanno sempre la’, non sono stati pagati. Scendono, ovviamente, ma perché paghi le rate e non ne fai di nuovi. Basta leggere i bilanci. I 900 milioni (l altra settimana dicevi che erano 800…) che hanno messo, costituiscono il prezzo di acquisto piu’ le perdite di bilancio che loro hanno fatto fino ad ora (-220,-185,-102. A giugno sapremo quelle di quest’ anno) e che per legge devono ripianare. E lo devono fare perché il patrimonio netto della societa’ é passato, sempre con loro, da -127 a – 420 milioni in tre anni. Quello che loro versano per tenere in piedi sto’ circo, sono soldi che tu non puoi spendere sul mercato e non sono gratis. Costituiscono un prestito verso soci (leggere i bilanci) e ci paghiamo gli interessi (a loro). Successivamente, questo débito verso di loro verra’ trasformato in aumento di capitale e quindi estinto. Quindi, quando a dicembre leggerai che hanno varato un aumento di capitale da 520 milioni, non vení qui a dicce che hanno messo un miliardo e mezzo. Sono soldi che hanno gia’ versato in precedenza e che se semo gia’ magnati. Capito come funziona?

      Ps: prima che ve arrabbiate e che la redazione censuri, vi preciso che non é un attacco verso i Friedkin. Semplicemente funziona così. Ma non li fate passare per filantropi annoiati che decidono de butta’ soldi pe’ cerca’ de fa contenti a me o a voi. E basta a da’ la colpa a chi c’era prima o addirittura prima ancora. Sono loro che, da quattro anni, gestiscono la societa’. Se le cose vanno bene o vanno male…se producono perdite o utili…successi o insuccessi sportivi, é solo merito o responsabilita’ loro. Di nessun altro. Tutto qua.

    • stingray indovina perché si contestano i presidenti? La butto la forse perché vogliamo vincere qualcosa ? O pensi di vincere co itagliano e 4 ragazzini ? Haaaaa tu sei uno di quelli “me piace il bel gioco ” a me no io voglio VINCERE

    • Romanista dentro& ti rispondo con tre parole ,,,,” e sti caxxi” io tifo Roma non è compito mio pensare da commercialista o fare l avvocato .

  4. se non ci sarà un cambio di proprietà a breve il futuro della Roma è piuttosto nero, quello che si prospetta è piuttosto demoralizzante

  5. Il problema è evidente con gli accordi UEFA la Roma per molto tempo non potrà partecipare alla Champions anche per i giocatori di livello che non potrà acquistare, le altre squadre diventeranno sempre più distanti fino a che non ci sia una riforma o un passaggio ad altra Lega europea

    • scusa secondo te , se sei in una gara automobilistica e fai un bel fpf dove ti bloccano l accelleratore fino a metà , puoi gareggiare con gli altri ? non pensi che per quel periodo non incassi nulla? a me non lo toglie nessuno dalla testa che se lo sono acchittato e Mourinho dibala e lukaku sono stati solo lo specchietto per le allodole che saremmo noi tifosi

    • A Cicalo’, ma che si sono acchittato. La Roma aveva già sfondato il tetto ed e’ per questo che fu multata e poi “costretta” a firmare il SA. Come ha riportato il Romanista a giugno “…Se non soddisfa tutte queste condizioni la Roma potrebbe rischiare di incappare in sanzioni che vanno dal blocco del mercato fino all’esclusione per tre stagioni dalla coppe europee…” E visto che uno dei grossi problemi economici e’ legato alla non-vittoria della EL e quindi sia alla non riscossione del premio che alla non partecipazione all CL, lo capisci che non partecipare per TRE anni alle coppe, oltre al blocco mercato e ad un’ingente multa, significherebbe DAVVERO relegarci in seconda fascia. Che poi alla juve, al milan e all’inter non vengano applicate sanzioni cosi’ severe e’ un problema politico della UEFA, non dei Friedkins. Io sto con la Roma, cioè con i Friedkins, Mou e Pinto, finché resterà.

    • La finale di Budapest é stara una rápina a volto scoperto verso di noi, senza dubbio. In termini di prestigio ed económici. Ma se credete che quei soldi (e quelli derivanti dal giocare la CL questa stagione) sarebbero andati sul mercato, mentite a voi stessi. Quei soldi sarebbero andati in primis a bilancio, per coprire le eventuali perdite di quest’ anno. Come qualsiasi euro che va alla voce “entrate”. Vedi cessioni Ibáñez ed altri. Quindi, nessuna campagna acquisti faraonica.

      Ps: se arrivi ottavo, non ce vai lo stesso in coppa. Senza bisogno de multe o mercati bloccati. Con conseguente perdite economiche, di ranking, di visibilita’ e appetibilita’ verso sponsors e giocatori. Così, per dire…

  6. Se Massara ha tutte le carte in regola per essere considerato la scelta giusta per la Roma, forse sarebbe il caso di accelerare un po’ i tempi… o sbaglio?

  7. Mi sa che è la volta buona che ha mandato in pensione l’ algoritmo, ma a prescindere di chi ci metti caro Friedkin un minimo di investimenti sul mercato lì devi ugualmente garantire con o senza Mourinho allenatore.

  8. chi viene viene senza soldi cosa ci possiamo aspettare se non una Rometta da metà classifica? la Roma come con pallotta è in ostaggio di chi è qui solo per interesse relativo allo stadio e dell’aspetto sportivo gliene frega ben poco tant’è che la società è pressoché inesistente

  9. Massara che farebbe, compra un quarto di Rummenigge tra tre anni e intanto cede Bove subito per Sella e Cavallo? Prende i fratelli di Lecce?
    A queste condizioni è così scemo da dire di sì e sporcare il curriculum?
    Due baiocchi li vogliamo dare anche a lui o chiunque al suo posto?
    Almeno quelli che ha avuto Pinto il primo anno.

    • Tempo per queste ingenuità non ce ne è più. Pensi che Mou si degni di leggere questi nostri commenti? Pensi che lo condizionerebbero? Pensi che prima che i romanisti cominciassero a rumoreggiare, lui preparava con tranquillità gli scontri diretti e li vinceva? Pensi che non dovremmo fare rumore altrimenti i pupi si svegliano?

    • Giusto oggi si tifa la Roma e basta! I veri tifosi si vedono in questi momenti! Tutti bravi quando si vince!!!! Le critiche vanno bene, ma a tutto c’è un limite! Adesso Mou è diventato un peso per molti, ma i molti dimenticano che a Mou era stato promesso che al terzo anno avrebbe avuto una rosa per lottare al vertice! Il problema per me è della dirigenza e di quel Fair Play Finanziario strano fatto con la Uefa! Ma come fai a fare il mercato se non puoi spendere nulla! Poi la gente si lamenta dei prestiti!!! Per me, ripeto mio pensiero, Americani a casa! Forse solo un sogno, gli arabi di Riad………

    • Nessuno riporta nulla, i Friedkin non lo dicono certo al barista de trigoría quello che vogliono fare. Nell’ era di Internet, dei forum e dei social, i giornalisti raccolgono gli umori della gente e ce fanno gli articoli. Basta venire qui e leggere che la maggior parte degli utenti chiede un DS da calcio italiano. E il gioco e’ fatto.

  10. qualcuno dovrebbe spiegare a quelli della Gazzetta che Champions o non Champions, i soldi per il mercato possono venire solo da tagli di giocatori/stipendi e/o plusvalenze su giocatori 1a squadra/primavera. Punto.
    Questo prevede l’accordo suicida fatto con la UEFA. Soldi da sponsor, incassi, premi dei trofei o di partecipazione, diritti televisivi o dal portafogli di Dan non possono essere utilizzati per il mercato ma per il solo bilancio interno e costi di gestione.
    Le basi proprio.

    • Non avresti potuto dirlo in maniera piu’ chiara ed esauriente di così. Ma qualcuno é de coccio a quanto sembra…

  11. Innanzitutto, continua l’atteggiamento di chiusura di questi che manco una mezza conferenza stampa fanno; lo ripeto per l’ennesima volta, sono come dei Totem in mezzo al campo degli pellerossa, ad incutere timore e rispetto senza proferire parola. Poi è vero che gli americani non ne sanno nulla di quello che succede qui in Italia e quindi ci vuole di affidarsi ad uno del posto. Del resto, si è visto con Pallotta: finchè ci sono stati gli italiani, si è proceduto; affidandosi agli stranieri e mettendoci lui direttamente le mani, un disastro. Ma poi qui siamo in una situazione finanziaria che ti strozza: impossibile risalire la china senza investimenti. E’ la medesima situazione che ha vissuto l’Italia quando c’era il blocco delle spese da parte della UE: a forza di tagliare, la pianta diviene improduttiva.

  12. Mou Manager alla Ferguson con Maldini DT ( che va anche ai post gara e che nessuno si sognerebbe di attaccare dall’ opinione pubblica) e Souloukou che prende il posto di Pinto che faceva il contabile.
    Abbasta questo senza scapicollarsi!

    • souloukou dovesse mai trattare con i sabatini di turno o giuntoli o galliani o il ciclope …se la mangiano …

    • Quindi il novello Ferguson va a trattare i giocatori col portafoglio vuoto. E che cambierebbe? Il manager all’ inglese, non richiede la presenza di un DS o DT. Fa tutto lui. Individua, tratta (con le altre societa’ e i giocatori stessi) e compra. A redattare i contratti ce pensa qualcun altro (l’ AD). Peccato che sta figura non esiste piu’ neanche in inghilterra. Non te l’ ha detto la fuente?

  13. I nomi più papabili sono in caso considerano profili italiani, Massara e Modesto anche per una questione di costi. Massara potrebbe accontentarsi di un ingaggio sui €700mila l’anno, cifra che guadagnava al Bilan e Modesto forse anche sui €500-600mila. Sono le opzioni che costano di meno e potrebbero anche entrambi accettare ruoli tecnici tipo DS o DT anche senza delega di firma. Per me è molto chiaro che i Friedkin non vogliano dare nessuna delega di firma, cosa che è stata consigliata a loro da più di una persona perché altrimenti se la danno ad un DS qualsiasi, si ritrovano a dover pagare qualsiasi commissione decisa dal DS di turno senza aver avuto chiarezza sull’ammontare se non a giochi già fatti, e come diceva Totò “ed io pago…”, ed in passato non viene quasi mai detto da altri ma avevamo nella prima era Pallottiana, il secondo monte commissioni più alto di tutta le Serie A secondo solo ai Gobbi e superiore alle milanesi, e noi abbiamo molto meno entrate delle milanesi, quindi inutile fare plusvalenze apparenti se poi paghi una mostruosita in commissioni.

  14. Quando la cordata Pallotta ha abbandonato il campo, la Roma era tecnicamente fallita con una rosa da rifare; i soci non volevano coprire la ricapitalizzazione a fronte di una marea di debiti verso terzi (adesso gran parte dei debiti sono verso Friedkin). Forse era meglio ripartire dalla serie C (?). Adesso con 870 milioni investiti chi potrebbe farsi avanti con un miliardo (compreso mercato di rafforzamento). In Italia nessuno; dall’estero chi investirebbe così tanto in un campionato di seconda fascia?
    Poi, Pinto era sulla carta il capo di Mou; Massara o altri sono in grado?

    • eh la miseria hai tutte queste notizie.
      allora i friedkin vogliono fare lo stadio per vendere dopo, capito questo almeno?
      quindi spiegami il perchè con lo stadio si può vendere e senza no, non potrebbe approfittare un altro imprenditore che abbia un minimo di cervello ed investire per guadagnare lui?
      no eh non ci si arriva, e questo con un bacino di tifosi di 5 milioni tra Roma e dintorni su 58 milioni che siamo in Italia!
      pensaci bene!
      inoltre i prenditori friedkin non ci hanno messo 870 milioni e basta, qualcosa l’avranno incassato o no?
      tipo plusvalenze, sponsor, diritti tv, no eh!
      il delisting borsistico con quali soldi l’hanno fatto, i loro?
      e se la situazione è così tragica perchè non vendere a 900 milioni visto che ne hanno spesi 870 e dato che l’offerta è arrivata…o crediamo a chi ha firmato il fpf ed il sa per non fare mercato – fare lo stadio – scappare con il malloppo.
      senza contare che la asroma è l’unica a rispettarla in EUROPA!
      oppure “bobby solo” ci vuole fare tanti soldini e salutare la compagnia con le tasche piene style pallotto er broccolaro, chiedo per un amico (sono ironico).

  15. Da sempre i migliori sono stati Massara e Sabatini. La Juve ha rubato Giuntoli al Napoli. Il ds deve conoscere il calcio italiano e muoversi bene, sopratutto saper vendere e vendere bene. Pinto non sa vendere e questo ha indebitato la Roma. Quanti giocatori svenduti, acquisti esagerati. Giuntoli e’ il migliore poi c’è quello dell’Inter, poi ce ne sono altri bravi tra questi Sabatini e Massara.
    Forza Roma

    • state tranquilli che sceglieranno un ds tedesco o comunque straniero .. non si capisce perche’, compri una squadra italiana che fa un campionato difficile pieno di insidie e 1000 congetture e 1000 alleanze e questi scelgono personaggi solo stranieri .. bho??

    • Forse perché non vogliono entrare in un sistema calcistico italiano dove poi loro non possono avere l’ultima voce in capitolo ma affidarsi ad un DS italiano appartenente ad un gruppo (dove sono legati più DS di altre squadre) dove poi vige lo scambio di favori ma anche di tante commissioni e costi da pagare sottobanco a cui devono dare delega di firma eppoi pagare. Lo ha fatto il Fruttarolo in passato ed abbiamo avuto il secondo monte commissioni più alto della Serie A (commissioni ed oneri non regolamentati ma che la FIFA e la UEFA stanno cercando a breve di regolamentare con un tetto massimo a livello Europeo), non avendo le capacità economiche per pagare tali costi che in 1 stagione abbiamo anche pagato più del doppio di quanto speso da Bilan e Inda che hanno entrate maggiori rispetto alle nostre. Quando sei il novello nuovo “pollo” da spennare per questi giri, loro cercano di metterci dentro gente loro per mangiarci più che possono. Vengono definiti così da tanti giri di DS nostrani i “novelli” proprietari di club da dover spennare.

    • Ok Saverio, tutto giusto. In teoría. Nella prática funziona che i procuratori o gli intermediari per il campionato italiano, sono sempre gli stessi. Se ci presentiamo io e Sabatini da Mascardi per un giocatore, a parita’ di condizioni (ma neanche così, io credo) secondo te chi lo prende il giocatore?
      Quindi le soluzioni sono due: ti fai la tua rete di scouts (come per le giovanili). Gente che paghi e che lavora solo per l’ As Roma (non legati a procuratori o DS)…oppure ti Cali nella realta’ nostrana.

      Ps: con il secondo/terzo “monte commissioni” e monte ingaggi, arrivavi secondo o terzo. Adesso arrivi sesto o settimo. Sempre con il medesimo monte ingaggi e con le commissioni fisse al 10% mássimo. Fai un po’ te…

    • Sabatini è stato accusato proprio di questo, spese pazze a carico del presidente. Però: 1. Sabatini faceva di fatto, il presidente; 2. I conti quadravano abbastanza; 3. Se le commissioni sono un affare legale (mi sembra che lo siano), fanno parte del gioco (premesso che a me non piacciono così come sono, ma io posso parlare di principi: non sono un addetto ai lavori a cui tocca sporcarsi le mani!!).

  16. I Friedkin i soldi ce l’hanno e li mettono dire il contrario e’ essere scorretti. Non possiamo fare paragoni con inter psg o altri perché fatturano il doppio di quello che fatturiamo noi e il fair play si basa più o meno su quello poi hanno la stampa dalla propria parte che nasconde i magheggi che fanno. Gli errori fatti dai friedkin sono sempre secondo me aver puntato su un allenatore che vuole giocatori di un certo livello e che hanno un monte ingaggi elevato e che purtroppo sono rotti l inter prende i frattesi integro noi prendiamo sanches che è rotto e facciamo una scommessa. Io avrei puntato su un allenatore che valorizzi la rosa avrei fatto scommesse sui giovani avrei puntato nel lungo termine non con un istant team sbagliando le scelte di molti calciatori. Adesso critichiamo dopo l ennesima figura di m….a fatta nel derby ma per batterli o comunque giocarci contro non credo che servisse Messi o Cristiano Ronaldo o varane eccc serve un allenatore che dia un impronta di gioco. Dico questo aggiungendo che mourinho è il top degli allenatori e io lo adoro ma in questo momento e soprattutto con le possibilità della Roma non va bene a meno che non tiri fuori qualche invenzione delle sue ma la vedo difficile si ostina a giocare a tre in difesa io dico ma visto che siamo in emergenza prova a 4 poi 3 centrocampisti un rifinitore e due punte tanto perso per perso però credo che qualche azione la faremmo

    • e’ de coccio .. o forse e’ convinto che..primo non prenderle ..al contrario di guardiola ..

  17. in queste condizioni economiche , nessun ds top verrebbe mai alla roma .. siamo alla canna solo un cambio societario serio ci puo salvare ..ps se non si rispettano i paletti uefa si puo prendere una multa di 5k, o al massimo x un anno non fai le coppe ,intanto messi cosi non le facciamo comunque ….

  18. Massara Ds e DDR allenatore.
    Ma spero che DDR non accetti perché si ritroverebbe con una rosa ancora peggiore di questa, e già la prima scommessa l’ha persa alla Spal.

    • Allo SPAL è stato un disastro totale, in parte per l’inesperienza di Daniele, ed in parte per un mercato dove De Rossi ha ritenuto, seppure fossero arrivati dei calciatori, che nessuno fosse un rinforzo adeguato, definendo il mercato condotto insufficiente e che non lo soddisfaceva minimamente mentre il DS dello SPAL affermava di aver fatto un mercato buono ed andando incontro alle richieste di Daniele. È quindi chiaro che De Rossi non è un allenatore aziendalista e per questo ha rifiutato altre offerte dove viene preso chi vuole lui o niente. Se non li prendi quindi i calciatori che vuole lui, poi lo dice chiaramente senza mezze misure, quindi per parecchi DS uno come De Rossi sarebbe una scelta scomoda. Penso che come DS o DT che potrebbero lavorare per soddisfare le richieste di De Rossi, potrebbero essere solo Massara o Modesto. Anche un Sartori farebbe fatica a seguire la tipologia di calciatori che potrebbe volere Daniele e quindi se Sartori prende un calciatore che reputa molto valido ma non era il calciatore richiesto da De Rossi, Daniele è capace di affermare di non essere affatto soddisfatto e non lo farà giocare mai.

  19. I giovani…… bisogna rifondare tutto da giovani e per farlo ci vuole un ds che abbia a suo fianco un scouting di rilievo… un dg per la comunicazione , faccia da schermo nei momenti di difficoltà e direttore per l’immagine della squadra …. Io dico Tiago Motta allenatore, Massara dirigente con il suo scouting per il mercato , mourinho per la comunicazione e Totti (o de Rossi)come dirigente che faccia da filtro tra squadra e l’esterno

  20. Penso che alla fin fine dipenderà tutto sul progetto stadio e la sua approvazione. Se non se ne farà niente purtroppo la situazione è quella che è. Io non so ma se fosse vero che il Newcastle vuole Dybala, gli intrecci con Bin Salman ed i sauditi incominciano veramente a diventare troppi. Dagli intrecci su obiettivi dichiarati del Newcastle tipo Zefi doveva andare là e Mitchell pare pure come DS sempre lì, Mou che è entrato in confidenza con Bin Salman, che già voleva Mou alla guida del Newcastle, visto che Mou fa parte del comitato tecnico del Mahd Sports Academy, quindi può essere che dietro alla sponsorizzazione di Riyadh Season e dell’amichevole con Al Shabab ci può essere il suo zampino pure, per questo forse vuole rimanere perché potrebbe essere un elemento chiave per convincere i sauditi a prendersi la Roma ed avere un grosso budget da poter spendere, mentre se non ci fosse Mou, può essere che i sauditi perdono interesse almeno che non convinci un TOP personaggio tipo della reputazione di Ferran Soriano, Paul Mitchell o Michael Zorc ad essere i responsabili ed alla guida del nuovo progetto Roma, che questi principi arabi cercano sempre di coinvolgere personaggi di questo spessore per loro sarebbero una garanzia di un grande successo per via dei loro risultati a livello internazionale.
    Magari il Newcastle e Bin Salman possono farci il favore di acquisire qualcuno dei nostri e mandarci in prestito qualche buon giocatore che gioca poco li a questo punto (peccato che Lewis Miley è esploso di recente, già si vedeva l’anno scorso che era uno dei centrocampisti difensivi di maggiore talento in Inghilterra della sua generazione e avrei scambiato la scorsa estate dato a loro quasi chiunque dei nostri per aver questo giovane fenomeno che mi piaceva già troppo, perché dopo il tradimento di Matic, in mente avevo tre calciatori per sostituirlo ed uno era Miley sebbene giovanissimo, che pensavo difficilmente troverà spazio vista l’età per giocare in Premier League da titolare e quindi di poter trovare una formula di prestito con obbligo di riscatto o forse dargli Spinazzola visto che loro cercavano un terzino sinistro in cambio, e sono sorpreso che ora sta giocando tutte le ultime partite spesso da titolare seppure abbia solo 17 anni). XD

    • lo stadio? ao questi hanno comprato una squadra de calcio, se volevano fare lo stadio potevano iniziare con l’impastare il cemento e fare gli imprenditori edili, uno loro avrebbero fatto prima e due noi ci saremmo risparmiato questo scempio che friedkin ha combinato.
      salvo solo Mou

  21. Ma c’è qualcuno che davvero pensa che con questa organizzazione societaria possiamo competere con Inter, Juve e Milan? Se non lo sapete cercherò di spiegarvi che per vincere un campionato occorre stare al passo o, magari, qualcosa sopra a queste squadre. Si perché i campionati li vincono loro. Ogni tanto si interrompe la serie per fortuite congiunture favorevoli che capitano agli sculati di turno come Napoli, Roma, Lazio, ecc, ecc.
    Ci stiamo litigando le molliche da anni con squadre, più o meno, a livello della nostra Roma. Qualche volta va un po’ meglio altre meno, ma sempre di molliche parliamo. Per entrare nella elite degli “squali” ci vuole tutto quello che non abbiamo: Presidenti con gli attributi che non firmano accordi scellerati; Presidenti che hanno voglia di investire pesantemente in prospettiva di progetti a lungo e lunghissimo termine; Società orientata a raggiungere ruoli stabili e e di livello alto; Presidenze forti e introdotte negli ambienti politici di governante; Staff tecnici all’altezza dei top team; politiche giovanili adeguate; ecc. ecc. Ci vogliono progetti seri fatti da gente seria e potente e tantissimi investimenti. I Friedkin sono, a confronto dei presidenti dei top team dei pulciari dilettanti. Tutto quello che c’è adesso nella Roma a partire dal DS per passare a giocatori e allenatore è lo specchio della società attuale: cioè delle jene che vanno a mangiare gli scarti dei pasti dei leoni.

    • perfetto non potevi essere più chiaro, quello che hai scritto bisognerebbe insegnarlo a tutti i tifosi della roma.

  22. OT
    Sono curioso di vedere quanto sia il tempo necessario a produrre gli effetti delle dichiarazioni di Iervolino/Inzaghi, rapportato al tempo impiegato dal nostro mister a farsi espellere per dichiarazioni post gara…
    Mastrandrea batti un colpo

  23. Mi piacerebbe sapere chi gliel’ha detto perché questi non parlano neanche fra di loro…. comunque serve un direttore sportivo alla Sabatini, quindi massara andrebbe benissimo e anche un direttore generale tipo Galliani o Marotta….

  24. questo cambio improvviso di obiettivo di ds italiano è un’idea di dan friedkin o di chi sta per acquistare la Roma?……..

  25. Poche chiacchiere, mettete chi vi pare, ma cacciate li sordi!!! È ora di finirla di prenderci in giro.
    Forza Roma

  26. Che si debba prendere ANCHE un dirigente sportivo italiano appartiene al buon senso.
    Prendere un solo dirigente e pure straniero (Pinto) e pensare che sarebbe stato in grado di lavorare al meglio è stato un errore grave, un po’ come se il Benfica avesse ingaggiato Petrachi. Cosa ne poteva sapere il salentino dei giocatori dei campionati portoghesi?

  27. io da ignorante faccio un osservazione .ma tanti dicono che sarebbe meglio che la propietà lasci e venda ad un altro.io dico perchè la propietà dovrebbe lasciare visto che continua ad avere sempre i soul daut allo stadio ,senza una contestazione.dal mio punto di vista questo hai propietari va benissimo anche se la squadra va male .quindi perchè dovrebbero lasciare,se i tifosi riempiono li stadio e non lu contestano

  28. Il fair play Finanziario è stato accettato e concordato in modo strategico dalla proprietà in modo da non dover spendere per gli acquisti dei calciatori. Se non gli faranno fare lo stadio cosa molto probabile, i friedkin se ne andranno e lasceranno un altro disastro da rifondare… Spero che tutti quelli dei sold out lo capiscano!

  29. @colorado
    In alcuni paesi tipo Germania, le commissioni sono regolamentate ad un tetto massimo che non può essere superato perché altrimenti considerato illegale o illecito come in alcuni paesi europei di cui si lamentano dei paesi che non le regolamentano da anni in violazione ad alcune normative europee. La FIFA osservando come le commissioni ed oneri degli agenti soprattutto in diversi paesi d’Europa, tra cui si punta il dito soprattutto sull’Italia, ha raggiunto negli ultimi anni cifre altissime, di cui l’Italia è il secondo paese per commissioni pagate in Europa, nonostante abbia incassi che la pongono per introiti al quinto posto complessivo perché qui nonostante le pressioni anche dell’UE da tantissimi anni, in Italia le commissioni per agenti non sono mai state regolamentate per favorire un sistema italiano che rasenta un sistema mafioso. La nuova riforma sul tetto massimo voluto dalla FIFA per le commissioni, approvato molti mesi fa, doveva entrare in vigore questo 9 Gennaio 2024, con limiti in varie formule tra il 3% fino ad un massimo del 10% (10% che è l’attuale tetto fissato dai Friedkin pure di cui agenti, intermediari e giri vari ci squadrano male per questo), ma è stata rimandata e l’entrata in vigore potrebbe partire da questa estate. Quindi sta per finire questo periodo della cuccagna per agenti ed intermediari che guadagnavano cifre sproposite ed in alcuni casi è successo anche che delle commissioni ed oneri da pagare superassero in Italia il costo del cartellino di un calciatore pure. La FIFA infatti considera queste transizioni illegali ed in più ogni singola transizione dovrà passare attraverso una Clearing House proprio per avere la massima trasparenza. Questa cosa ovviamente non piace affatto ai giri qui perché ovviamente depotenzia un sistema malato e fin troppo marcio. Favorirà la necessità di fare scouting per forza e i diversi giri si ritroveranno più alle strette perché se vogliono continuare a fare come in passato, quello che commettono non seguendo queste regolamentazioni sarà considerato illecito ed illegale.

    • Del resto Saverio, quello che hai scritto si palesa, cosa ancor più grave in ogni settore, a qualsiasi livello nella vita di tutti i giorni in questa nazione, magari riguardasse solo il calcio.
      Siamo l’unica nazione che fa come cavolo gli pare violando le leggi europee anche per quanto riguarda i contratti e gli stipendi dei comuni lavoratori, per non parlare dei politici nostrani che si pappano gli stipendi più alti di qualsiasi altro politico europeo, perfino più del presidente degli U.S.A.
      E mettiamoci pure che i primi a portare la mafia all’estero furono proprio gli italiani pensando ad uno come Al Capone.
      Il sistema calcio quindi rispecchia fedelmente quanto più di negativo abbia questa nazione.

    • Il problema con tanti nomi che i tifosi desiderano è che sono gente già contrattualizzata. Sartori è forse il dirigente italiano più abile e meno sporco che ci sia e che fa scouting (perché tanti altri fanno affari su calciatori proposti a loro da agenti ed intermediari di loro fiducia che si spartiscono anche le commissioni con vari giri di denaro su conti poi off-shore dove vari DS hanno conti correnti in paradisi fiscali pure), però è sotto contratto con il Bologna mi pare fino al 2025 e queste non sono mai situazioni semplici, perché devi pagare un indennizzo per liberarlo e per Sartori conta molto da quanto ne so del benessere della sua famiglia ed è sempre stato cauto nelle sue scelte anche perché non li piace trovarsi in situazioni complicate (ha rifiutato Napoli ma anche i Gobbi due volte mi pare) e non li piace dover centrare obiettivi ed avere aspettative da dover soddisfare. Diversi club in Italia stanno anche cambiando il loro modo di fare calciomercato pure negli ultimi tempi e la mazzata che colpirà prossimamente con le regolamentazioni degli agenti ed intermediari della FIFA già approvato per l’Europa, porterà tanti cambiamenti per forza, quindi chi lavora su commissioni lievitate, avrà le mani legate. L’Atalanta di cui quasi nessuno parla e si sa è il club in cui lavorava Sartori (dove al Bologna fa il Responsabile Area Tecnica ed il DS è Di Vaio ma tutti sanno ovviamente che conta Sartori), chi gestisce il mercato è il gallese Lee Congerton con il ruolo di Head of Senior Recruitment (il DS è D’Amico ma commanda il gallese) che per alcuni club inglesi è il ruolo chiave del mercato, dirigente che vanta varie esperienze ed ha gestito squadre con molti giovani di Premier League e Bundesliga (è stato in passato anche Capo Scout del Chelsea). Però di Congerton nessuno ne parla mai sui media.

  30. Scusami se sono in parte uscito fuori tema. Per noi in passato prendere un allenatore ad esempio sotto contratto, ci ha sempre costretto a dover formulare offerte gonfiate o soluzioni varie per pagare l’indennizzo voluto dai club in cui erano sotto contratto chi volevamo. Se anche riuscissimo a convincere Sartori, qualcosa va dato al Bologna di Saputo e spesso i club evitano di pagare la somma richiesta (Saputo potrebbe chiedere anche €2-3M per liberare Sartori ad esempio), ed allora spesso vengono inseriti alcuni giovani calciatori per ovviare alla cosa (in questo caso il Bologna cercherebbe di prendere i 2 migliori elementi che abbiamo in Primavera come esempio).
    Molti si lamentano del passato affare Defrel (€5 milioni in prestito con obbligo di riscatto a €15M più dopo per abbassare la cifra dell’affare Defrel, cedere al Sassuolo Frattesi valutato €5M e Marchizza €2.5M, così da scalare €7.5M), è perché è stato combinato tutto questo affare? Perché all’epoca Squinzi pretendeva che fosse pagato al Sassuolo €3M per liberare Di Francesco sotto contratto con loro e questa condizione era per Squinzi imprescindibile e quindi si è costruita l’intera operazione Defrel più Frattesi e Marchizza in cui veniva anche valutato in esso il pagamento per liberare Di Francesco. Se vogliamo prendere non solo Sartori ma anche Thiago Motta, per liberarli toccherà inventarsi qualcosa di simile con forse Saputo che pretenderà che li diamo forse €5-6M per entrambi. Per questo io penso sia meglio prendere chi è attualmente libero o sta andando in scadenza di contratto questa estate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome