Roma, doppio centravanti

14
1003

AS ROMA NEWS CALCIOMERCATO – Non uno ma due. La ricerca del numero 9 si allarga. La Roma non cerca soltanto l’erede di Dzeko ma anche quello di Schick. Le prime uscite stagionali non hanno convinto Fonseca e hanno confermato la linea di pensiero all’interno del club: Patrick per rigenerarsi deve cambiare aria. Quale sia il motivo – se più responsabilità del ragazzo, del club o della piazza – a questo punto poco importa. Anche perché le pretendenti per il ceco non mancano.

E a differenza di Edin che s’è promesso all’Inter dopo aver atteso per diverso tempo una proposta di rinnovo che non è arrivata (o meglio, è giunta in ritardo, quando lui ad aprile aveva già dato l’ok a Conte), Schick e il suo entourage sono aperti a diverse soluzioni. C’è quella italiana con il Milan, la sua preferita, in uno scambio con Suso che rallegrerebbe sia Giampaolo che Fonseca. Esiste l’ipotesi tedesca che al suo interno ha delle variabili: il Wolfsburg lo ha chiesto in prestito; Borussia Dortmund e Bayer Leverkusen sarebbero disposti ad acquistarlo. Il problema è che Schick figura a bilancio ancora a 29 milioni (nei quali sono però già conteggiati i 20 milioni da versare alla Sampdoria entro febbraio del 2020).

AUTENTICA RIVOLUZIONE – A Trigoria la prima scelta rimane sempre Higuain. Petrachi, al netto dei sali scendi mediatici per un gol in amichevole, una fascia di capitano al braccio o una dichiarazione del fratello-manager, è consapevole che l’argentino non resterà alla Juventus. Prima della gara amichevole con il Tottenham, Paratici (insieme a Nedved) ha avuto un colloquio franco e diretto con il Pipita. Messaggio inequivocabile: non rientri più nei nostri piani.

Si tratta dunque di attendere che le due parti trovino un’intesa sulla buonuscita che Higuain, in questo momento con il coltello dalla parte del manico, esige altissima. Dipendesse dal ds salentino, sarebbe anche pronto a fare un ulteriore (il primo, respinto, a giugno) tentativo per Icardi ma consapevole di scontrarsi con il no categorico del calciatore e della moglie (che hanno in testa soltanto due ipotesi: l’approdo alla Juventus o rimanere un anno e mezzo all’Inter che lo valuta 60 milioni), preferisce rimanere in attesa, sicuro che prima o poi la questione Higuain si sbloccherà.

Non per questo motivo non sonda altre piste. Una di queste porta a Falcao, centravanti colombiano in uscita dal Monaco (che se non fosse saltato in extremis il trasferimento di André Silva, avrebbe già trovato l’erede). Il calciatore, classe ‘86, gli è stato proposto nei scorsi giorni, nell’ambito della trattativa che potrebbe portare Nzonzi nel Principato. Profilo che inevitabilmente non lascia indifferenti. A frenare tutto è il salario del colombiano: 9 milioni. Una cifra monstre per un attaccante che il 10 febbraio festeggerà 34 anni.

OLANDESE VOLANTE – Il sostituto di Schick dovrebbe invece ricalcare un profilo giovane come quello del ceco. Il nome sul taccuino del ds è quello di Lammers che dopo una buona stagione in prestito all’Heerenveen (19 reti complessive), è tornato al Psv che lo ha già lanciato nei playoff Champions contro il Basilea, dove ha lasciato il segno con un gol nella rimonta degli olandesi (3-2). A fare la differenza, come al solito, sarà l’offerta. Senza contare che un’eliminazione del Psv potrebbe certamente agevolare l’operazione. Altro nome da tenere in ballo è quello di Mariano Diaz, 25enne di proprietà del Real Madrid.

(Il Messaggero, S. Carina)

Articolo precedenteRoma, Fonseca ha deciso: Zaniolo fuori dal mercato
Articolo successivoCercasi difensore centrale. E Petrachi corteggia Icardi

14 Commenti

  1. Giusto sbolognare shick! Credo si possa fare solamente in prestito, ma l’importante e’ non vederlo piu a roma.
    Lammers incuriosisce molto e come suo sostituto potrebbe andare benissimo.
    Il problema e’ trovare il titolare. Si sta perdendo troppo tempo dietro a higuain, cambiassero obiettivo.

    • Noi un centravanti lo abbiamo, altri ancora no.
      Qualcuno non è ancora riuscito a vendere il suo centravanti in esubero.
      Gli altri devono avere fretta, noi dobbiamo solo aspettare per ottenere le migliori/nostre condizioni.

  2. dzeko: 260 gol in 556 prensenze, media gol una ogni 155

    schick: 30 gol in 131 presenze, media gol una ogni 230.

    Lammers: 73 gol in 168 presenze, media gol una ogni 160 minuti.

    falcao: 271 gol in 461 presenze, media gol una ogni 128 minuti

    mariano diaz: 78 gol in 156 presenze, media gol una ogni 113 minuti
    higuain: 295 gol in 587 presenze, media gol una ogni 138
    icardi: 164 gol in 289 presenze, media gol una ogni 136

    • Metti anche i gol che HANNO FATTO FARE…
      È proprio vero quel detto…
      “Le statistiche servono solo a chi le usa!”

  3. Era evidente che erano due i centravanti da prendere,una riserva per il titolare ci voleva per non rimanere spiazzati poi in caso di assenza per vari motivi di quest’ultimo.Visto che il Cagliari vuole Defrel,mi cautelerei intanto magari chiedendogli Pavoletti, oppure in ultima analisi tenere Defrel come riserva,in Attesa di Higuain o chi per lui,e cedere Schick! Io mi atterrei comunque a prendere un’attaccante in Italia,quelli stranieri da noi ,difficilmente fanno bella figura,specie quelli che nei loro campionati hanno le difese alla viva il parroco.In Italia poi e’un’altra cosa! A tal proposito sarei curioso di vedere che combinera’ Lulaku all’inter, all’inter secondo me non arriva alla doppia cifra,dove invece puo’ arrivare piu facilmente Dzeko,piu abituato al nostro calcio!

    • Sono convinto che Pavoletti farebbe il suo, però prendendolo si sconvolgerebbe la strategia di acquistare Lammers o un altro giovane. E comunque credo che per Defrel la Roma voglia denaro da reinvestire, dato che oltre ai due centravanti occorre almeno un difensore centrale di spessore.

  4. Icardi non verra’ mai, Higuain neppure, io non mi piangerei addosso, e siccome perderemo Dzeko e Schick non mi dispiacerebbero come rimpiazzi Mariano Diaz e Moreno con Defrel in panca

  5. Beh spero che non sia l’erede di Schick… spero sia qualcosa meglio di Schick, che ha una media gol di 2,5 a campionato, il ceco ha già 23 anni, dovrebbe essersi svegliato da un pezzo.

    Icardi sarebbe il top, media gol di 18,5 nelle 6 stagioni all’Inter.
    Così come Higuain che ha una media gol (considerando solo l’Italia) addirittura superiore con 19,5 in 6 stagione (e l’ultima stagione è solo metà con 6 gol) se la escludiamo la media sarebbe di 22 gol a stagione (in 5 stagioni piene).
    Medie considerate solo con i gol in campionato.
    Dzeko è a 15,5 in 4 stagioni con la Roma per dire.
    Secondo me con uno dei due argetini per potivi diversi facciamo un buonissimo salto di qualità al livello di finalizzazione.
    Al livello di champions invece Dzeko è nettamente superiore ai due…

  6. Icardi ed Higuain sono due profili che inteteressano ma che all’atto pratico non puoi permetterti in pieno se non con un accordo sull”ingaggio e soprattutto devi convincere i giocatori. Falcao ha 34 anni quindi o te lo danno a due lire o niente perchè tra due anni chi te lo prende a grandi cifre. La Roma deve guardare altrove, Higuain è ormai un’ ipotesi devi invece vedere qualcosa di cincreto senza aspettare i giochini di domino del nord e rimanere poi incxxati!

  7. Non mi entusiasmano nessuno dei due.Potevamo prendere Cutrone come vice Dzeko,che non venderei assolutamente all Inter e manderei Schick in prestito

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome