Roma e Mou, a Bologna comincia il mese della verità

34
685

AS ROMA NEWS – La sfida di oggi pomeriggio, ore 18, al Dall’Ara segna l’inizio di un mese decisivo per la Roma, tornata in piena corsa Champions, e per Josè Mourinho, che si gioca una fetta importantissima del suo rinnovo con il club capitolino.

Si parte dalla sfida col Bologna, squadra rivelazione allenata da Thiago Motta che con i giallorossi condivide la piazza in classifica e i punti ottenuti in campionato. Una formazione solida, che gioca un calcio efficace, trascinata dal giovane attaccante olandese Zirkzee, centravanti che oltre a segnare (7 gol in Serie A, come Lukaku) indossa i panni del play avanzato.

La Roma invece arriva a questa sfida piuttosto complicata con assenze numerose e pesantissime: out Smalling, Kumbulla, Aouar, Zalewski, Abraham, Dybala e Lukaku. La buona notizia è il recupero, in extremis, di Spinazzola e Azmoun che daranno a Mourinho la possibilità di poter avere anche qualche scelta in più a partita in corso.

I numeri per lo Special One non sono di certo incoraggianti: da quando allena la Roma non è mai riuscito non solo a battere il Bologna al Dall’Ara, ma non ha mai nemmeno riuscito a fare un gol agli emiliani, allenati dall’allievo Thiago Motta dato come superfavorito a subentrare sulla panchina giallorossa a fine anno qualora Mou dovesse non rinnovare.

La partita si preannuncia molto difficile: dalla Roma, priva dei suoi due attaccanti e giocatori più forti, ci si attende una gara sporca, molto accorta, nella speranza di non sprecare le occasioni da gol che avrà nel corso dei novanta minuti. Occhio poi ai cambi, che restano un’arma importante per Mou: Karsdorp, Renato Sanches, El Shaarwy, Azmoun, se non partiranno dall’inizio, possono essere i jolly da calare a partita in corso. Per battere il Bologna servirà l’aiuto anche della panchina. 

Giallorossi.net – A. Fiorini

 

Articolo precedenteSerie A, il Napoli supera il Cagliari (2-1) e torna momentaneamente quarto
Articolo successivoRoma, quanti dubbi di formazione nonostante le assenze: i giornali si dividono sullo schieramento giallorosso

34 Commenti

  1. E’ la classica partita in cui conta tutto chi segna per primo. Dovesse essere la Roma a farlo, per il Bologna si metterebbe molto male. Se fossi uno scommettitore ,mi giocherei 3 risultati secchi : 1-0 ,1-1,0-1.

    • Penso che il problema non è tanto chi segna per primo ma mantenere il risultato. Se putacaso dovessimo trovarci in vantaggio, la fase difensiva e una direzione di gara a senso unico potrebbero diventare determinati ai fini del match.

  2. è un delitto sportivo affrontare questo periodo senza dybala.

    vediamo se azmoun ed el shaarawy sapranno colmare la mancanza…

    ❤️🧡💛

    • Rudy mbe”? Sta formazione quando la fai usci’? 😂 ahò possibile che te se deve sempre prega’? 😂😂😂
      Buona domenica rega’ stamattina me so’ svejato co una 🟡 e una 🔴 😱 sarà grave?
      Forza Roma

  3. Il mese della verità in realtà è già cominciato con il passo falso di domenica scorsa contro la Fiorentina è bene chiarirlo.
    Comunque a partire da oggi e fino a metà gennaio avremo certamente le idee più chiare sulla forza e le aspettative della squadra dopo avere incontrato oltre al Bologna molto in forma, Napoli Juventus Atalanta e Milan .
    L’unica cosa che posso umilmente dire è che il giudizio sull’allenatore dovrà basarsi alla fine unicamente sui risultati ottenuti, come per tutti in tutto il mondo.

    • Vale anche per te ovviamente: e quindi per te il giudizio è: menagramo, antiromanista, deprimente, triste, noioso, scontato, ripetitivo, bilioso, altri sinonimi a piacere.
      Leggere i tuoi post mi genera un fastidio che neanche t’immagini, fastidio che penso di condividere con i (pochi) veri tifosi che leggo su questo blog. Per il resto, molti professori di calcio autoreferenziali e molti laziali infiltrati

    • Non solo infastidiscono ma ad ogni post di Franco65, c’è un aumento vertiginoso di pollici verso l’alto che suscitano qualche perplessità sulla buonafede.

  4. Concordo con Fiorini…
    È il primo match di un mese fondamentale.
    Solo dopo si potrà capire se quest’anno verranno rispettate le aspettative..
    E come giusto che sia, solo dopo ed in base ai risultati, verranno decise le strategie future di giocatori, allenatori e dirigenti.
    Quindi ora, nella speranza che la preparazione e le strategie siano state volutamente “studiate” inizia la vera stagione giallorossa..!!!
    Dajeeeee….

  5. E immancabilmente, almeno 3-4 volte a stagione, arriva l’inutile articolo sul mese della verità….
    Puoi anche stravincere oggi, domani ti arriva un Frosinone qualsiasi e fai 0 a 0 in casa. Pare chiaro oramai che queta squadra, società e ambiente tuttto non è in grado di farlo sto salto di qualità, e di certo non puo farlo col Mazzarri di Setubal…

    • Bravo Publio così se fa ahò de che colore so’ le cose più bbone? Facce caso, so tutte giallorosse i tortellini ar sugo la trippa er pollo coi peperoni😂😂😂
      Ciao frate’
      Forza Roma

  6. Terrei ancora a riposo Mancini perché acciaccato e diffidato.
    Pellegrini ha bisogno di giocare x ritrovare la condizione ed inoltre senza Dybala aumenta l’importanza la sua presenza in campo.
    Questa la formazione che schiererei:
    Rui
    Llorente Cristante Ndika
    Kristensen Paredes Bove Spinazzola
    Pellegrini El Shaarawy
    Belotti

    Azmoun e Sanches pronti a subentrare.

  7. Nun me carico d’aspettative. Dopo 5 anni de risurtati altalenanti e sti saliscendi continui, m’è venuto er vomito. Guardo co distacco, se viè na vittoria, bene, sennò ciccia ar qulo…

  8. la partita di oggi è ai limiti dell’impossibile, viste le assenze e lo stato di forma dei tortellinesi.
    oggi anche un punto sarebbe veramente guadagnato.
    l’imperativo è, però, NON PERDERE A ROMA CONTRO IL NAPOLI!
    perché se si riesce a non perdere con loro, allora la consapevolezza di potertela giocare per le prime 4/5 posizioni (che quest’anno ho idea porterà in Champions) sarà concreta.
    GUAI a PERDERE quella contro il Napoli.
    questa di oggi è un lancio a testa o croce.

  9. prima di dare un giudizio definitivo o di farsi dei castelli in aria tiriamo un bilancio provvisorio tra un mese, oggi per molte ragioni è proibitiva, difficile, ostica, la più complicata di questa prossima serie di partite…..

  10. Oggi è na partitaccia. Lo sarebbe stata pure se schieravi Lukaku e Dybala, figuriamoci senza.
    Lo è perché il Bologna è una squadra che corre tanto e soprattutto corre bene e la Roma, per caratteristiche fisiche, queste squadre le soffre parecchio.
    Compensa se il livello tecnico è evidentemente superiore ma senza i due di cui sopra il gap si riduce notevolmente.
    Spero di non vedere lo schieramento estremamente rinunciatario con Pellegrini dietro il povero Belotti condannato a sfiancarsi inseguendo campanili lanciati dalla retroguardia circondato da avversari.
    Giochiamo contro una squadra che ha perso solo due partite in questo campionato, sarà durissima, a maggior ragione con un reparto avanzato azzerato dei suoi titolari.

    • “Lo è perché il Bologna è una squadra che corre tanto e soprattutto corre bene ” quindi se famo na squadra con Eliud Kipchoge,Haile Gebrselassie e Company le vinciamo tutte ,no perché pensavo che dovevi esse bono a gioca con i piedi

  11. partita difficile .. Motta e’ forte e non e’ la mezzasega presentata da qualcuno ..
    noi siamo direi in emergenza, senza Lukaku e Dybala e tutti gli altri feriti .. ( ma come mai se fanno male tutti ..?) .. abbiamo pero’ un Belotti per me bravo e in forma e un Azmoun che, se non gli fa male lo zampone, puo’ fare almeno una bella lenticchiata con aglio e olio e ben cotta per cortesia .. a me Azmoun piace molto .. e’ forse l’unico che si getta in avanti tra le file nemiche , e Paredes lo deve seguire bene e dargli bei palloni filtranti .. Bove per me una certezza e Cristante il suo sporco lavoro lo fa sempre .. SEMPRE .. in difesa spero in Mancini che sia sempre lui .. a qualcuno non piace .. a me si .. piu’ che discreto N’Dicka e Ll orente alterna certezze a qualche sanguinolenta incertezza .. ma, tutto sommato, siamo coperti .. Crustensen o Karsdorp o Celik .. oramai siamo vaccinati ..
    Spinazzola ? .. speriamo bene .. anzi .. benissimo ..
    Rui Patricio ? .. sveja, raga’ .. sveja .. non c’ha l’occhio troppo furbo ..
    Mou ? un fenomeno ..
    daje Roma ! forza Lupiiiii !

  12. Vincere oggi a Bologna sarebbe un vero colpaccio, tanto più che siamo nuovamente in emergenza.
    Ma la cosa più importante è non perdere.
    Non nascondo che mi piace del Bologna più di un giocatore (Posh, Lucumi, il nostro Calafiori, Ferguson, Fabbian, Zirkzee) e soprattutto invidio il loro DS e ritengo che il prossimo anno per iniziare a costruire qualcosa mi piacerebbe avere l’accoppiata Sartori-Motta.
    Senza costruire non arriveranno risultati e temo di essere un facile profeta dicendo che il 4 anno di Mou è facile che si possa tramutare in un supplizio e un fallimento per una crisi da rigetto che c’è sempre stata nelle squadre dove lo Special è rimasto a lungo.
    Siccome prevenire è meglio che curare ritengo che lo scenario migliore sia che la Roma e Mou si lascino nel migliore dei modi al termine della stagione magari con un trofeo oppure con la conquista di un posto Champions.
    Detto questo, per quanta stima possa avere per qualcuno dei nostri avversari oggi nessuna pietà e speriamo che il maestro superi l’allievo.

    • Se fossi Daje Rometta ti direi che sei un menagramo deprimente ecc. (vedi sopra) ma visto che sono Franco ti dirò in tutta franchezza che hai perfettamente ragione riguardo all’analisi del futuro con Mourinho.

    • Franco, io scrivo quello che penso come credo anche tu lo fai, non certo per raccogliere pollici o un facile consenso.
      Spesso mi trovo d’accordo con te, un po’ meno nella severità di giudizio sull’operato di Mou o sul valore dei suoi traguardi.
      Quanto al futuro io non sono assolutamente ottimista se verrà confermato il tecnico e l’attuale classe dirigente. Non per simpatia o altro ma semplicemente per la constatazione che nei 3 anni dell’accoppiata Pinto-Mou non si è costruito niente.
      Con la politica del Carpe Diem o degli instant teams in prestito, non si va troppo lontano e il modesto Bologna è la prova che con la competenza, la programmazione, la patrimonializzazione della rosa e le idee si può competere alla pari con una squadra che ha un monte ingaggi 3/4 volte superiore.

    • Vegemite, non prendo le parti di nessuno, ne mi son mai permesso di criticare i vostri commenti. Ma ammetto che qualche volta mi piacerebbe leggere da parte vostra, tutte quelle cessioni fatte da Pinto, dal momento in cui è arrivato alla Roma. Giocatori che svernavano a Trigoria, percependo stipendi faraonici e che nessuno voleva. Per quanto riguarda gl’acquisti, non dimentichiamoci che il GM opera in concomitanza con Mourinho e Presidenza. Infine: (se non vado errato) il suo lavoro non si limita solo alla prima squdra ma viene svolto a 360° collaborando con i vari Bruno Conti, Vergine e via dicendo (Settore Primavera maschile e Settore Femminile) E qui mi sembra che qualche risultato ottimale l’abbia ottenuto! (Coppe Italia, Super Coppa Italiana e Tricolore non sono arrivate per caso) Continuare a definirlo una capra o un incompetente per pura antipatia, non mi sembra neanche giusto nei suoi confronti! Per quanto concerne Franco65 stesso discorso. Che con lo Special One siano arrivati risultati inaspettati è verissimo. Ma è altrettanto vero che in tre anni, si son disputate due Finali Europee consecutive: “Di cui una vinta e una rubata!”.La “Coppa dei Settimi!” o il “porta ombrelli” (come lui la definisce) è un Trofeo conquistato sul campo e ampiamente riconosciuto dall’UEFA. Il primo che la defini’ “portaombrelli” fu un certo Tare. Il secondo Lotirchio. Certe denigrazioni le lascio volentieri alle quaglie. Da tali idiozie preferisco dissociarmi. Ps: Franco65 mò poi spollicià quanto te pare. Sempre Forza Roma💛💖

  13. Parlo di un altro argomento, come è possibile che la Federcalcio non indaghi su Milan-Monza
    6 punti sicuri per il Milan ogni stagione da Monza

  14. Assolutamente vietato andare in svantaggio, in generale la Roma non è una squadra che recupera molto facilmente in trasferta, col bologna si farebbe ancora più dura..con tutte le assenze in attacco che abbiamo oggi poi. Quindi per esempio vietato prendere gol stupidi alla prima azione avversaria, come col sassuolo e anche in altre circostanze.

  15. Motta vendera’ l’anima al diavolo pur di vincere contro MOU ,o scendiamo con i contro cogli…e col sangue agli occhi o la vedo male con tutti gli assenti che abbiamo

    quindi FORZA SEMPRE MAGGGICA

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome