Roma, è un mercato dei “no”. Ecco l’offerta per Sanches respinta dal PSG

78
3750

AS ROMA NEWS CALCIOMERCATO – Uno stillicidio di no davanti alle richieste di prestiti. La Roma incassa un altro rifiuto dopo quelli per Scamacca e Sabitzer, stavolta la risposta negativa è per Renato Sanches.

Un no che fa più rumore, dato che nemmeno l'”amico” PSG apre all’idea di cedere a titolo temporaneo un proprio calciatore in esubero in questa fase del mercato. Tiago Pinto non dispera, convinto di poter arrivare a dama con Sanches più in là. E Mourinho non può far altro che attendere.

La Roma aveva formulato la sua offerta per il centrocampista portoghese: un milione di euro per il prestito oneroso, e 12 per il diritto di riscatto. Una proposta rispedita al mittente dai parigini: senza obbligo Renato Sanches non si muove.

Il problema per Pinto rimane lo stesso da settimane: in questo momento la Roma non può esporsi economicamente. Prima bisogna cedere i tanti calciatori sulla lista dei partenti: da Ibanez a Karsdorp, passando per Spinazzola. Creando spazio salariale che dia respiro al transfer balance. Concetti e termini finanziari che mal si sposano con i sogni di mercato dei tifosi e le necessità di Mourinho.

Fonte: La Repubblica

Articolo precedenteL’idea di Mourinho: Morata la spalla ideale per un Dybala da 20 gol
Articolo successivoMou mago social: chiama Morata e spinge sui Friedkin

78 Commenti

  1. Ripropongo una domanda postata nei giorni scorsi e passata quasi inosservata data la tarda ora della pubblicazione.
    Perché oggi facciamo sempre i sold out e qualche anno fa lo stadio era mezzo vuoto anche quando la Roma faceva 10 vittorie di fila e giocava un calcio decisamente più spettacolare?
    Non mi venite a dire “er fruttarolo de qua e er fruttarolo de là” perché quando la Roma di Garcia faceva le 10 vittorie consecutive, arrivava seconda dietro a sappiamo chi e perché, vinceva i derby e si qualificava per la Champions, Pallotta non aveva ancora iniziato la svendita, non aveva ancora insultato nessuno e le barriere ancora non c’erano.
    Addirittura, inspiegabilmente, ci sono più sold out oggi che nel 2001.
    Io c’ero allora come ci sono oggi, quindi non capisco cosa abbia attirato questa new generation che prima non c’era ed oggi c’è.
    E’ una domanda senza polemica, solo per capire, indipendentemente dal fatto che non mi piace questa proprietà così come non mi piaceva la precedente e dal fatto che amavo, invece, la gestione di Franco Sensi così come amavo quella di Dino Viola. E ci metto pure Gaetano Anzalone presidente armato di vera passione pur avendo vinto solo un torneo anglo italiano.

    • Domanda legittima e sensata, credo che una risposta netta possa darla solo un sociologo.
      Cosa possiamo dire ? Culto della personalità verso Mou ? Speranza che sempre si accoppia con ingenuità ? Vivere uno spicchio di apoteosi in una città purtroppo degradata ? Specchietti ben messi come appunto Mourinho e Dybala ? Sinceramente non mi viene in mente altro.

    • Mourinho ha smosso il post covid ha fatto il resto, lo stadio partite e concerti aggregano in una società divisiva
      in linea di massima mi pare che l aumento dell’ afflusso agli stadi è un po’ generalizzato nn è bello a Roma ma un po’ ovunque….a parte i Laziali che però forse ora se stanno a svegliare pure loro
      poi come un tutte le ere ..c’è una moda che impera….e andare allo stadio è diventato un po’, anche quello…….
      P.S.: Forse l addio di Pallotta e l’arrivo di Mourinho ha anche dato la speranza di un calcio vecchio stampo..per quelli più grandi come me che si erano stancati di un modo di gestire
      me so appena svejato scusa lunghezza e un po’ de minestrone disarticolato

    • @ Mente ( tipo fuga da NY)
      Il carisma di Mourinho
      Un allenatore da top club, che fa pensare che la Roma abbia iniziato un percorso di ingresso nell élite

      Mourinho, Dybala sono come status symbols … un po’ come il primo Rolex, la prima borsa di Vuitton
      O come, allora, Batistuta

      Premesso che lo dico senza polemica alcuna e sono molto contento ci sia Mourinho

    • i sold out sono arrivano grazie a Mourinho. Dal punto di vista della comunicazione è il top , ha impostato una strategia del noi contro tutto e tutti fino alla morte e oltre il risultato oltre allo spirito combattivo e di lotta estrema che ha inculcato nei calciatori. Due aspetti che al tifoso romanista me compreso piacciono tanto. Anche lo spettacolo prepartita con cori e canzoni da brividi è migliorato tanto , questo attira anche il non tifoso. Aggiungi poi le super strategie di vendita di biglietti e abbonamenti della società e il gioco è fatto. In questo senso bravi tutti direi.

    • il COVID ha cambiato tanto, tutti parlano che sono aumentati i prezzi di aerei, traghetti, hotel e case…. nessuno dice che sono 3 anni che tutti, appena possono e hanno 2 soldi da parte viaggiano a destra e manca. C’è il tutto esaurito ovunque. E lo stadio ha subito la stessa evoluzione… il non poterci andare è stato quasi un trauma, poi mettici l’arrivo di Mou che è il condottiero che attacca e percula tutto ciò che noi odiamo (stampa e arbitri), mettici i Friedkin che aprono solo il portafogli e non parlano, mettici i prezzi onesti, mettici Dybala, mettici la vittoria in Europa, e mettici anche il fatto che molti si abbonano per avere la prelazione per l’Europa e che si ha la possibilità di rivendere il biglietto…. ecco che per un motivo e per un altro lo stadio va sold-out

    • dopo il Covid la gente è cambiata ed ha più bisogno di uscire e stare insieme. e non sto scherzando.

    • romano, ogni qualvolta dipingi Roma (la mia città) come se fosse un luogo trà i peggiori al mondo, nà cloaca a cielo aperto Nessuno mette in dubbio i suoi difetti ma rimane pur sempre l’ambito dove sono cresciuto. Vedi de ridimensionarte un pochetto

    • io credo che dopo Pallotta e la banca che avevano dilapidato la squadra e il COVID con la nuova proprietà è muorinho i tifosi hanno partecipato in massa..poi la vittoria in conference e la finale rubata di Europa League hanno costituito un escalation che ha coinvolto tutti anche con i risultati mediocri in campionato a cui si è passato oltre per la possibilità di vincere i titoli che alla Roma mancano e che muorinho ti dà la sensazione di poter vincere. ora si capisce che i friedkin hanno tirato i remi in barca e che potrebbero vendere visti i 2 anni che non spendono oltre al contratto di muo che scadrà fra un anno…speriamo bene

    • Credo oggi e non avrei mai creduto prima che i tifosi della Roma abbiano più bisogno di un capopopolo che dei risultati. Uno che li faccia sentire difesi, uno che inciti la curva (sovvertendo i ruoli). Probabilmente con Mourinho molti si sentono parte attiva (“i tifosi devono giocare la partita”) e questo li fa sentire importanti. Pare che tutto ciò renda secondaria la qualità dello spettacolo e spesso anche il risultato. Ecco la mia risposta al dubbio che autonomaMente si è legittimaMente posto.
      A me sembra una forma di anestesia generale.

    • totalmente d’accordo, se pallottino avese fatto questo non mercato staremmo a protestare, invece i friedkin pensano allo stadio, stanno piu muti di un muto e qua tutti contenti con il max obiettivo di lottare con l’atalanta x il 4 posto

    • dopo le restrizioni del COVID tanta voglia di aggregazione. in più Mourinho. due finali in due anni non poco per la Roma

    • Provo a risponderti per essere tornato l’anno scorso allo stadio da abbonato dopo anni dalla gestione Pallotta (non singole partite).
      Con i Friedkin lo stadio è diventato più FRIENDLY per le famiglie, per le comitive di ragazzi. Spettacoli e stand all’entrata, musica, cori ufficiali e non, luci, ecc..
      Il classico spettacolo di chi va in uno stadio USA per vedere baseball, pallacanestro, football.
      Certo la Curva sud continua a metterci tanta passione e sono impagabili ma rispetto al clima di scontro, di hooligans, di forte ideologia politica è tutto cambiato.
      E’ pieno di stranieri che vengono a Roma e vogliono vedere la squadra della Capitale
      Nota di colore .. è pieno di f.. no veramente è incredibile il numero di donne che si è avvicinato al calcio negli ultimi anni come dimostrato dalle ottime commentatrici che vediamo in tv.
      In buona sostanza il calcio è diventato intrattenimento, non strettamente collegato ai risultati della squadra che vai a vedere.. è tutto cambiato.
      O meglio non è cambiato il sistema pubblico di trasporto ed i parcheggi, rimasto a 20 anni fa, però per essere andato a vedere Barcellona Roma al trofeo Gamper qualche anno fa posso dire che anche a Barcellona non se la passano meglio pagando un biglietto a prezzo raddoppiato/triplicato (meditate gente quando volete lo stadio nuovo perché non sarà per tutti..).

    • Risposta sintetica, Mourinho ha acceso le fantasie dei tifosi, suffragato dalla vittoria di conference (e la VITTORIA in EL, perché quella partita l’ho vista,e c’è poco da dire,l’avremmo vinta,con una proprietà non in coma sarebbe venuto su un polverone). Ad ogni modo,prima o poi arriverà il coup de theatre dei friedkin (loro modus operandi),io penso,ma solo mia ipotesi,in uno fra zyech e kamada + le varie operazioni di cui parlano…Pinto non è un idiota, è lento e non ha portafoglio (oltre a non essere un ds),quindi dovremo aspettare ancora un po’,ma alla fine tutti Saran contenti di aver fatto l’abbonamento e continueranno i soldi out (e sto anno,o va tutto in vacca o la stagione sarà esaltante…labile è il confine fra trionfo e tragedia)

    • La mia risposta è in una parola: marketing, aspetto nel quale Pallotta era una negazione assoluta mentre i Friedkin, da buoni commercianti, ne conoscono fin troppo bene il valore.
      Sapiente politica dei prezzi, lisciare il pelo del tifoso con iniziative ecumeniche (a partire dalla riesumazione del vecchio logo) e la geniale intuizione Mourinho che ha restituito al popolo un’icona da venerare dopo l’abbandono di Totti e De Rossi.
      In poche parole hanno emendato tutti gli aspetti nei quali Pallotta si era contraddistinto negativamente creando un’insanabile frattura con la tifoseria che trascendeva persino i suoi demeriti sul campo.

    • Il fenomeno degli stadi pieni post Covid è un fenomeno generalizzato, nella stagione 2022/2023 si è avuta la piu’ alta media di riempimento (80,8%) dal 1999/2000.

      Le milanesi hanno avuto tassi di riempimento allo stadio vicini al 96% seguite dalla Roma 92,9% e Atalanta 92,3%.

      Mi pare si possa dire che la Roma rispetto per esempio al Napoli 83/4% e Lazio 67,1% (sotto la media) si sia avvantaggiata dall’effetto Mou che è stato capace nonostante i risultati deludenti (opinione personale) a rivitalizzare una tifoseria sconfortata.

    • Intanto c’è da dividere tra lo zoccolo duro e gli occasionali che, di fatto, esistono. Se parliamo di motivazioni non materiali, finalmente c’è gente che sputa il sangue in campo. Al di là del fatto che la narrazione sui secondi posti di inizio anni ’10 è estremamente faziosa e distorta (andatevi a guardare le rose di Inter e Milan e confrontatele con quelle di oggi), a poco mi serve qualificarmi in Champions e vincere i derby se poi, ogni volta che c’è la possibilità di portare a casa qualcosa, i giocatori buttano tutto in vacca perché prendono in antipatia l’allenatore (oppure Spalletti decide di mandare a rotoli una stagione in due settimane per farsi terra bruciata attorno e scappare all’Inter). La differenza è esattamente quella che c’è tra il “Roma s’è rotta er caxxo”, in un assurdo 3 a 0 contro la Fiorentina, e il “Mancò il rigore, non il valore. Grazie Ragazzi, l’avete onorata” dopo che un Matic, uno che per molti doveva venire a svernare, lascia i muscoli sbriciolati sul campo dopo 120 minuti, o la stessa che c’è tra Pjanic, che tira svogliato il rigore al terzo anello perché vuole cacciare Garcia, e Ibanez che, nonostante abbia ricevuto addirittura insulti alla famiglia dopo alcuni errori, si prende la responsabilità di batterne uno in una finale europea. “Calcio è calcio, uomini sono uomini” e io mi prenderò sempre prima gli uomini, senza considerare che con una banda fatta per metà di scapestrati col cuore abbiamo vinto più che con una rosa di grandi calciatori senza un minimo si rispetto. E non venitemi a dire che “eh ma all’epoca la Conference non esisteva” perché farsi sbattere fuori dalla Coppa Italia dalla lazio di Wallace e Mauricio, con una squadra che può contare su giocatori come Dzeko, Salah, Nainggolan, Rudiger, Szczesny, il miglior El Sha, il miglior Perotti, e gente come Paredes e Alisson come riserve, è abbondantemente peggio che farsi buttare fuori dalla Conference

    • A parte che la svendita c’era sempre stata gia da prima con le partenze di Lamela e Marcos e la consapevilezza che tutti I giocatori boni avrebbero fatto la stessa fine alla prima occasione bona, ma fondanentalmente era il non riconiscersi in una societa che metteva davanti la gestione finanziaria a quella sportiva.
      Questo tralasciando l’immagine e la comunicazione del dusgustiso ristoratore in Bermuda.
      Questione prioprio di appartenza, mi fa specie ci sia chi ancora non l’ha capito.

    • mi sembra un cane che si morde la coda,vendi giovani che a livello di stipendio pesano pochissimo su gli stipendi che non scendono ,se acquisti hai un monte ingaggi elevato (da giocatori che spesso non ti servono) a questo punto ti butti sul primo peones prestato di qualche squadra alla PSG che ti può rifilare un mezzo rotto o un bollito.Il principio è sempre lo stesso è vero che non devi buttare i soldi ma devi comunque investire (magari su giovani come fa il Sassuolo) ma se vuoi avere giocatori che un domani puoi fare diventare campioni devi comunque spendere se no tiri a campare sperando nel colpo fortunato come è stato Dybala ,ma a lungo andare se non vinci e non hai una squadra competitiva ( va bene le finali Europe ma sono 4 anni che stiamo sotto il 4 posto) i giocatori non top ma buoni non vengono più!!!

    • @Tenentedan però mettela ‘na virgola fio mio, te se ‘ntrecciano l’occhi a legge!!😵😵

  2. La situazione della AS Roma sta diventando imbarazzante in questo ultimi giorni.
    Da una parte un DG che non riesce a vendere i pochi giocatori appetibili per avere cassa sufficiente e dall’altra un allenatore che chiede giocatori che sono oggettivamente fuori budget..
    Credo che l’anno scorso, con i Friedkin non scesi negli spogliato dopo la finale e le reazioni di Mou contro gli arbitri, non abbiano migliorato il fragile rapporto
    Poi sicuramente Mou saprà rendere al massimo il materiale a disposizione ma se penso che quando lo abbiamo preso doveva trascinare la crescita della società direi che qualcuno ha staccato il traino da un pezzo..

    • Ovviamente l’articolo di repubblica viene ripreso dal mariottide n. 1 del forum. LO STESSO GIORNALE ha scritto tre giorni fa’ che il psg aveva accettato il prestito di sanchez perché era fuori dal progetto tecnico, oggi addirittura conosce le cifre offerte dalla ROMA e rifiutate dal psg. Osannate il napoli che ha ceduto kim, le strisciate se so’ vendute pure le casacche da allenamento e comunque per morata non c’è nessuna offerta. È fatta con il milan e criticate, è fatta con l’inter e criticate, va alla juve e criticate. Poi non va da nessuna parte e, pensa, criticate. Si chiama trattativa, il lavoro di pinto è FARE TRATTATIVE. Se una società ti chiede 10 e tu dai 10 non sei ricco, sei incompetente. A mio avviso appena esce shomu entra un attaccante. Si chiama sostenibilità e non si può fare altrimenti. A fine mercato sarò il primo a criticare se ci sarà motivo, però adesso tutti i giorni sta solfa…. e siete mariottide veramente, daje che cantate “è meglio male”.

  3. ma sottolineare il fatto che nessuno di questi offre garanzie e quindi si rischia l’effetto Nzonzi invece no?
    A prescindere dalle possibilità economiche,
    chi scommeterebbe q scatola chiusa 20-30 ML su Morata scartato da tutte le sue squadre, Scamacca reduce da un anno orribile in Premier, Sanches con la sua cartella clinica, Sabitzer dopo 2 annate deludenti?
    Almeno Scamacca è abbastanza fresco,
    gli altri manco quelli.
    E se poi non rendono?

    No, nulla, nessun ragionamento: meglio urlare che non abbiamo 1 €.
    che tristezza la morte della ragione… [cit.]

    • Si, però che non abbiamo un euro è vero, non sono fantasie.
      Lasciamo stare i nomi che hai elencato rispetto ai quali il tuo ragionamento ci può stare, ma se per esempio la Roma volesse andare su un profilo più “rassicurante”, tipo Dominguez tanto per fare un esempio, pensi che avrebbe la possibilità di acquistarlo?
      Il problema è tutto lì, la Roma non ha un centesimo da spendere e chi difende ancora questa proprietà non si rende conto che ci stiamo avviando verso una lunga serie di sesti posti negli anni a venire.
      Questa proprietà è peggio della precedente, e non è facile riuscire ad essere peggio di quella.

    • E allora non mi sta bene e lo dico. Non ci posso fare niente ma lo dico.
      Stare sempre zitti e accettare passivamente tutto quanto succede non mi piace.
      Vale per la Roma ma vale anche e forse di più per tante cose che riguardano la nostra vita queotidiana.
      Questo è un forum dove si parla di Roma e quindi esterno i miei dubbi sulla proprietà della Roma.
      Se fosse un forum politico esternerei i miei dubbi sul governo Meloni.
      Si chiama libertà di espressione.
      Forza Roma.

    • non è che se dici una stro… è libertà di espressione sempre una stro.. rimaneche pallotta sia meglio dei Friedkin è appunto una stron…

    • Il fatto di dover evidenziare che si sia autonomaMente, mette in luce un bisogno di accreditarsi come alternativo alla massa dei pecoroni, che udite udite affollano lo stadio. Ma non solo tutto è criticato, si va, sembra, preconcettualmente contro tutto quello che è il mainstream del racconto attuale. Questo atteggiamento di critica totale, su ogni argomento o situazione, anche se per alcuni aspetti giusta tipo la spiegazione sociologica dei sold out, mi fa pensare che più che autonomaMente, si sia autonomaDeMente. Senza offesa, anche se lo sembra, ma era per fare una acrasi simile. Concettualmente mi sembra impossibile che tutto è sbagliato, manco per errore fanno una cosa giusta e la comunicazione, i soldi, i giocatori, l’allenatore, lo stadio, il preparatore, gli acquisti o i prestiti, tutto criticabile, se non fosse che queste critiche vengono da un sol pulpito. Arringando il sospetto che sia preconcetto e c’è più di un caso in questo forum. Ma poi la cosa che più mi infastidisce, è dover giustificare la mia passione o amore, sotto la frase libero pensiero. Come diceva un forumista, a proposito di acrasi, se uno dice na stro…ta, sempre di stro….ta si tratta. Qualcuno dice che la terra è piatta e che i maghi eliminano il malocchio, quello si che è libero pensiero all’ennesima potenza. Se senti rumore di zoccoli nella campagna romana, non pensi alle zebre ma ai cavalli. Ma le zebre sono molto più alternative.

  4. beh quando pretendi di fare un mercato gratis, può succedere che una squadra non voglia crederti giocatori forti in prestito gratuito! ok finiremo settimi anche quest’anno, purtroppo non ho nessuna fiducia in Pinto scusatemi!!!

    • c’è la fila infatti per quei giocatori forti… hanno dovuto transennare Parigi e Madrid per gestire il flusso…

    • fammi capire, le altre squadre, chi hanno comprato. Non vi piace questa situazione ? fate una cordata, compratevi la squadra e vediamo che sapete fare. Sempre criticare

    • Il problema non è Pinto, Lui sta facendo miracoli senza avere un euro a disposizione, solo parametri zero o baratti. Al momento il vero problema è il nostro presidente mr. Toyota, spero che entro la fine del calciomercato faccia la sua parte, servono i Money, senza di essi non si va da nessuna parte.

      “Pagare moneta vedere cammello”

    • Vaglielo a spiegare che sono cosi contenti i giocatori di stare al psg , poi per giocare la champion , dove prendono sberle pur comprando messi neymar ecc ecc manca solo resuscitino Maradona e Pele , Ridicoli , leggete cosa dice NEymar ieri e come sono felici di stare li.

  5. Siete un mito, state a sbavare per un ex giocatore come Sanches, roba che se fosse vero (e non ci credo) che il PSG ce lo abbia negato sarebbe da accendere un cero a qualche santo, considerato che siamo gli unici che riescono a prendere sòle dai parigini.

    • Infatti caro Alessandro , anch’io mi faccio la stessa domanda. Kamada , un centrocampista a tutto campo , fortissimo.

  6. Che il PSG spendaccione stia lì a formalizzarsi tra diritto ed obbligo x una cifra di poco superiore ai 10 mln non è credibile.
    Diciamo invece che, indipendentemente dalla formula del trasferimento, per giocatori come Sabitzer, Sanches etc.. è preferibile disputare la Champions e giocare con squadre aventi reali velleità di vittoria in campionato.
    Pertanto finché avranno la possibilità di giocarsi le loro carte con PSG e Bayern, oppure di approdare in squadre come il Dortmund, la Roma resterà sempre una seconda scelta.
    Quanto a noi il problema evidente è che contavamo di fare mercato con i soldi ricavati dalla vendita di Ibanez., ma dopo un inizio promettente il nostro mercato in uscita si è arenato.
    Io non credo che la colpa sia di Pinto, ma più della situazione in sé.
    Il calciomercato è strano ed ogni anno ci sono ruoli richiestissimi ed altri snobbati.
    Personalmente pensavo che Ibanez finisse all’Atletico Madrid, oppure al Newcastle, due società sicuramente con i mezzi per una acquisto da 30 mln in difesa ed alla ricerca di un difensore centrale, ma i colchoneros hanno sfruttato l’occasione Soyuncu a parametro zero, mentre il Newcastle sembra abbia puntato Joakim Andersen del Fulham.
    Resterebbe quindi il Fulham che ha anche Adorebayo in scadenza, però dubito sia disposto a spendere 30 milioni x un difensore centrale.
    Lo stesso Fulham avrebbe dovuto riprendersi Vina a titolo definitivo, ma sembra abbia puntato x quel ruolo il più economico Ballo Touré del Milan.
    Spero almeno che lo scopo sia quello di tenersi le risorse per Ibanez, ma ad oggi la stagnazione in entrata ci blocca in uscita.
    C’è anche da dire che più ci si avvicina a fine mercato più i giocatori in scadenza 2024 diventeranno abbordabili.
    Tra questo Hjulmand del Lecce o Fofana del Minacò che potrebbero essere tra i nostri veri obbiettivi a centrocampo.

    • Oddio la questione zaniolo dove lì ci si poteva fare mercato l’anno scorso è stato gestito male da Pinto, come anche insistere nel richiedere 30 milioni per Ibanez dopo una stagione non esaltante anche lì le colpe vanno attribuite al nostro DS.
      Ad ogni modo a prescindere delle difficoltà economiche non puoi fare un mercato basato solo su prestiti o svincolati, in determinati ruoli soprattutto dove non ci sono occasioni a gratis devi ugualmente andare ad investire non ci sono altre vie.
      Se a centrocampo per esempio l’unico che puoi andare a prendere tra gli svincolati è kamada e già rifiuti quello dove sai che gli altri non te li mollano gratis, vai a prendere quello svincolato e che ha persino già l’approvazione dell’allenatore.
      In attacco invece se hai deciso di non tesserare ne uno tra thuram o firminio che erano svincolati e sai che gli altri non te li danno in prestito o prendevi uno dei due oppure sei consapevole che in quel ruolo a prescindere da come ti muovi devi investire non ci sono mezze misure e soprattutto neanche puoi pretendere che ti danno il giocatore in prestito.

  7. Stiamo svendendo i nostri giovani e chiedendo in prestito in giro giocatori da acquistare; cosi purciari manco l’americani di prima….senza parole

  8. Io farei causa al signor Taylor per ogni acquisto mancato per mancanza di soldi o per giocatori che vogliono giocare la Champions e grazie a lui quest’anno la Roma non la fa.
    Non si gioca su certe cose, ha fatto un danno economico tecnico inenarrabile questo signore.

  9. Si tenessero i vari Sanches, Wijnaldum, Paredes e Pastore. Tutta robaccia, da loro sono arrivate solo sòle. E meno male che sono amici, e per fortuna che Al Khelaifi è un nostro fratello e che è molto influente nella Uefa, lo si è visto in finale. Auguro al psg di tornare presto nell’anonimato, com’era prima degli arabi. E taylor boja!

    • L’ostruzionismo dipende dal fatto che anche il ricchissimo PSG, quest’anno, rischia un passivo di oltre 150mln di euro se Mbappè andrà via, come sembra, a parametro zero.

  10. la Roma deve fare un mercato stile Atalanta, cercando giocatori tipo arnautovic, Michael Santos, lo stesso Veggenti che non costa niente.
    Per fare una squadra forte ci vogliono argentini e teutonici.

  11. ….ma ancora “diamo retta” a (i.e.: accettiamo la prospettiva distorta di) Repubblica?? ma perché non accendiamo il cranio?
    FRS ❤ 💛❤ 💛 🐺🐺

  12. Anche oggi Repubblica non si smentisce, con il solito articolo denigratorio ad oggi la Roma ha preso 4 buoni giocatori spendendo poco o niente (mi sembra un merito non una colpa) senza perdere nessun titolare e il mercato non è ancora finito.
    Altre squadre oltre a perdere pedine importanti non mi sembra che abbiano ricevuto tutti questi Si.

  13. prendi scamacca e stanchezza con l’obbligo di riscatto e vedo come accettano. Ma chi ti dà gratis certi giocatori? sinceramente ripeto che prenderei de Paul tutta la vita e scamacca. Con l’arrivo in champions si pagano da soli e poi pensi a cedere ibanez, etc etc. altrimenti ci ritroveremo a fine agosto ancora con gli stessi problemi dello scorso anno. Caro pinto datti una mossa che gli altri Corrono!

  14. mah faccio autocritica prendetemi per un vecchio ateriosclerotico ma la faccenda e che non si riesce a fare mercato perche non hai liquidita e non hai liqidita perche negli ultimi 5 anni hai speso 100 milioni per una marea di pippe che nessuno vuole ma scusate tanto amici tifosi ma chi spende soldi secondo voi per vina shomurodov carles perez villar karsdorf kumbulla per nonn andare indietro a 5 anni fa con zonzi e pastore altri 50 milioni ecco li che se non hai gli arabi del psg sei costretto a vendere per comprare ma chi te li compra i giocatori che ho mensionato sopra giusto un matto al massimo ti pagano l ingaggio fino alla fine del contratto io penso che una toppa due la puoi prendere ma dieci pippe in 5 anni e assurdo

  15. È straordinaria l’arroganza con la quale alcuni criticano la gestione Pallotta. Gente che non ha alcuna consapevolezza della misera storia del club e parla come se la Roma fosse il Real Madrid. Qualcuno addirittura tira fuori Anzalone. Bravissima persona, per carità, ma bisognerebbe ricordar loro quel Roma Atalanta della penultima giornata.

  16. ma perché Repubblica non si diverte nel fare questi titoloni anche per la Juve o per l’Inter visto che anche loro non mi sembra stiano facendo sfracelli sul mercato e c’hanno anche i soldi della Champions, evidentemente sanno parlare solo della Roma e di Pinto ormai si sono fissati, sempre più ridicoli. Forza Roma

  17. ma per fortuna che non viene e spero non venga mai, sanches negli ultimi anni ha collezionato tra 90 e 120 giorni di infortunio ogni campionato…. comunque se non ci sono i soldi servirebbero le idee… possibile che non ci sono calciatori buoni meno conosciuti??

  18. Nn è la Roma che ha problemi ….il calcio Italiano tutto ha problemi
    la Juve nn compra se nn vende Vlaovich o Chiesa
    l Inter ha venduto Onana Brozovic ..perso Skriniar …gli manca punta e portiere e nn riesce a prendere Morata come noi
    il Milan ha venduto Tonali
    la Lazio Milinkovic…
    e stanno tutte in Champions
    calma e Gesso e Forza Roma 💛❤️

    • Faber63 che cosa fai allora non compri i giocatori che ti servono come il pane se prima non hai venduto, ma quando alzi l’asticella così? Ok che si è a corto di soldi ma non puoi fare un mercato in attesa delle cessioni o basato solo su svincolati o prestiti gratis non funziona così, ogni anno un qualcosa la devi ugualmente investire altrimenti non puoi pretendere risultati da vertice e criticare l’allenatore che non te li fa, se la rosa non viene migliorata adeguatamente.
      Qui gli acquisti da fare sono almeno tre e sono portiere centravanti titolare e centrocampista titolare.
      Ecco chi va preso Kamada svincolato falcone o audero per la porta e scamacca o morata o zapata per l’attacco.
      Se la Roma prende tre di questi giocatori citati allora avrà fatto un serio miglioramento

    • @alessandro “ogni anno un qualcosa la devi ugualmente investire altrimenti non puoi pretendere risultati da vertice e criticare l’allenatore che non te li fa”. NON PUOI INVESTIRE. Ci hai firmato un accordo su questa cosa.
      Poi, se si pensa che uno possa violare gli accordi e pagare multe, uscire dalle coppe, ecc. Allora è tutto lecito

    • Maremmamaiala la storia dell’accordo e multe che comunque l’hai ricevuta lo stesso alla fine anche se in minima parte non cambia di molto la cosa, se la situazione è questa qui e vuoi essere vincolato dagli accordi uefa dove molti alla fine fanno come gli pare allora non puoi pretendere che si facciano risultati da vertice e poi criticare l’allenatore che non te li fa, specie se la rosa non gli viene migliorata seriamente come richiesto.
      Alla Roma mancano almeno tre giocatori che sono centravanti titolare visto che ne hai uno infortunato per 9 mesi ti manca un centrocampista e un portiere per completare l’intera rosa, se la società non fa questi acquisti al più presto e non attendendo le cessioni che non ti danno certezze di riuscita non può fare il salto di qualità.
      Un minimo di budget a prescindere delle difficoltà e disposizioni lo devi ugualmente stanziare per la rosa anche per il futuro e per me lo farei sul centravanti e portiere, mentre per il centrocampista come ho già detto prima opterei su kamada svincolato piuttosto che su uno in prestito dove poi l’anno prossimo ti ritrovi ad andare ad acquistarlo.
      Infine ti faccio già una probabile lista di acquisti per l’anno prossimo tanto per farti capire che cosa significa fare acquisti solo in prestito e non investire in minima parte che sono difensore centrale terzino destro terzino sinistro centrocampista ed portiere con anche il centravanti se non li acquisti nessuno dei due quest’anno, renditi conto te se conviene proseguire così con il mercato dei prestiti e svincolati.

  19. Mah? Mi sembra sempre più probabile un ritorno di Wijnaldum, rescissione col PSG e contratto di 1 + 1, magari a cifre ribassate rispetto a quelle dello scorso anno.
    Stai a vedere!!!!

  20. togliendo, e nemmeno tanto Scamacca, sono tt giocatori che hanno avuto infortuni e che vengono da annate nn proprio brillanti.
    infatti nn mi sembra ci sia la fila per prenderli a titolo definitivo a scatola chiusa.

  21. Io scrivo per rispondere a qualche buon tempone che ricorda Pallotta vincente di niente solo battaglie e niente guerre ! Questi hanno da pagare i casini lasciati in europa da appunto il mago di Boston se quello che incassano serve per coprire le spese fino al 31 dicembre 2025 te devi arrangia poi puoi se tutto va bene prendere qualcuno come si dice costoso…senza fa’ sta diatriba contro Pinto o i Fredkin perche’ di questa situazione ha colpa il Bostoniano no certo che chi ha giocatori che interessano la Roma giustamente si guardano i fatti loro, c’e’ da aspettare rega’ inutileessere polemici la squadra sara’ forte…il 1 settembre e’ ancora lontano dispiace per Mou ma deve aspettare !

    • Le responsabilità di Pallotta sono chiare e note a tutti. Qualcuno però fa finta di non vedere quelle in capo a questa proprietà.

    • Io al momento a carico di questa società vedo solo due cose:
      1. non parlare MAI
      2. Avere sbagliato la prima campagna acquisti (anzi, per quanto mi riguarda solo Shomu), perché Abraham l’anno 1 era un fenomeno e mo’ improvvisamente una pippa.
      Altre enormi responsabilità con i vincoli attuali del FFP non ne vedo. A meno che non vogliamo attribuire loro come errore quello di aver rispettato sempre pedissequamente quell’accordo.

    • Analisi lucida Maremmamaiala. Aggiungo Vina tra gli errori gravi del primo mercato. Paradossalmente Pinto sta facendo meglio ora che non deve spendere, perchè per me anche Celik a 7 milioni è un acquisto non azzeccato.

    • @BRS io Vinha non l’ho considerato di proposito perché il primo anno mi pare che il suo l’abbia ampiamente fatto per coprire il buco di Spina, fino a che non è scoppiato per le continue trasferte con la nazionale e per l’utilizzo senza sosta. Poi è stato accantonato e ci sta, ma secondo me è un onesto calciatore pagato probabilmente troppo per la fretta di coprire il buco e in un altro mercato quando tutto costava di più

  22. Si va a prendere Douvikas dell’Utrecht (giovane/forte) e finisce la tarantella Morata/Scamacca, ma gli algoritmi evidentemente funzionano solo con i nomi da album Panini.

  23. Alessandro
    la Roma prenderà i giocatori che servono in qualche modo, se sarà in prestito con diritto o con obbligo o vendendo qualcuno nn lo so……ma li prenderà, certo Taylor e l infortunio di Abraham hanno complicato le cose…..ma se ne verrà a capo, solo ci vorrà più tempo

    • Faber63 la Roma deve prendere i giocatori funzionali e utili all’allenatore, se ti ha chiesto fin dall’anno scorso Mourinho che manca qualità alla squadra, mica diceva una sciocchezza ed è pure per questo che non riesci a vendere quei giocatori cedibili oltre a strapagarli essendo già mediocri di loro, ma significa pure che la società preso atto della situazione reale della rosa specie se vuole fare il salto di qualità deve comprare dei giocatori nei vari reparti richiesti e non invece essere dipeso dalle cessioni o da vincoli uefa, va bene acquistare con gli svincolati specie se sono buoni e anche con i prestiti, ma non puoi fare solo acquisti così devi anche investire un minimo di budget per uno o due giocatori per non ritrovarti dopo con rifare gli stessi acquisti per ruolo.
      Io adesso ti dico se la Roma ha a disposizione tipo 10-15 milioni da investire che era più o meno l’esatto quantitativo di quanto voleva dare di prestito per frattesi allora con quei soldi permettimi o vai a prendere un centravanti scommessa ma direi proprio di no ma fai uno sforzo o per morata o paghi già in parte scamacca oppure ti vai a prendere low cost zapata che è in scadenza che forse per rapporto qualità prezzo è la scelta migliore, ad ogni modo come ti muovi la spesa per il centravanti e portiere la devi fare obbligatoriamente senza mezzi termini.
      A centrocampo infine visti i nomi che circolano e le complicazioni per prenderli andrei su kamada svincolato che è un giocatore valido e dove c’è la preferenza dell’allenatore per l’acquisto, così ti rimane l’acquisto del centravanti e portiere dove si dovrà mettere del budget.

  24. Una buona rete scauting , ecco quello che ci vuole . Con tutti gli ex giocatori giallorossi in Sud America , che potrebbero collaborare , in Brasile – Argentina si potrebbero trovare molti talenti pronti per noi.

  25. Secondo me nn c’entra ne mou ne dybala.e tantomeno i prezzi.. tutto è successo dopo la chiusura per il covid.. leggevo una statistica che in tutti i stadi d’Italia è aumentato il flusso allo stadio del 45 per cento.. sarà stata l’astinenza o il vaccino.. hanno messo nel vaccino assuefazione da calcio allo stadio hahaha

  26. Secondo me i Fridkin so peggio di Pallotta, almeno Pallotta metteva i soldi e comprava giocatori anche se poi li rivendeva per fare le famose Plusvalenze e poi se le presa inderculer con lo stadio, dato che era circondato da inetti incapaci, Fridkin non fanno proprio nulla non mettono soldi e se fanno pija per il kulos sulla questione stadio, la nostra Roma non merita questo ma rispetto e inc@zz@tura ai piani alti del CONI FIGC AIA e soprattutto in Europa dopo il furto in Europa League da parte della Uefa, ma basta ci sti lodrocini, Comunque Sempre Forza Roma 💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️

  27. Mercato dei no, sinceramente voi trattereste affari con uno come pinto con empatia uguale a zero e zero carisma e presenza? Io sinceramente no. Tutto si spiega…..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome