ROMA-ESTRELA 4-0: top e flop del match

41
3875

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – E’ terminata la seconda amichevole della Roma di questo ritiro in Algarve, impegnata questa sera contro i portoghesi dell’Estrela Amadora.

I giallorossi hanno calato il poker allo Estadio Municipal di Albufeira, vincendo nettamente per 4 a 0: a segno Dybala con una doppietta, in gol anche Llorente e Bove.

Questi i top e i flop del match, e cioè gli aspetti più positivi e quelli meno della sfida di oggi, sempre considerando che si trattava di un semplice test precampionato.

TOP DEL MATCH

Dybala – Solita storia: il fuoriclasse fa la differenza. Due gol e una qualità che spicca.

Aouar – L’altro talento di questa squadra: vuole prendere per mano la Roma con le sue doti, serve un pallone delizioso a Dybala per il raddoppio giallorosso, ma fa davvero bene per tutta la partita.

El Shaarawy – Un po’ troppo timido al momento di battere in porta, ma si muove bene da attaccante e partecipa in modo efficace alle azioni da gol della squadra.

Llorente – Ottimo ingresso in campo dello spagnolo, che brilla e non a caso segna anche il gol del momentaneo 3 a 0.

I giovani – Bene sia Bove, andato a segno, che Pagano, autore dell’assist. Il vivaio c’è e si vede.

Zero rischi – Svilar, Rui Patricio e Boer hanno assistito alla partita da spettatori.

FLOP DEL MATCH

Ndicka e Kristensen – Qualche errore di misura per il francese, troppo falloso e poco preciso negli interventi difensivi. Non brilla nemmeno il terzino danese: entrambi hanno ancora bisogno di tempo per inserirsi nel contesto di squadra.

Le carenze in attacco – Dybala ha fatto sentire poco la mancanza di un attaccante di livello, ma a questa squadra serve uno, se non due centravanti per fare la differenza.

Il livello dell’avversaria – La Roma ha vinto una partita senza storia, ma l’Estrela Amadora è sembrato poca cosa.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteROMA-ESTRELA: 4-0 (42′, 44′ Dybala, 72′ Llorente, 75′ Bove). Giallorossi in scioltezza, poker ai portoghesi
Articolo successivoScamacca chiama Pinto. L’Inter prova a inserirsi e ora la Roma è pronta a chiudere

41 Commenti

  1. Evitiamo giudizi in un senso e nell’altro.. Prendiamola come una sgambata per rodare i muscoli e provare gli schemi. La Roma è in rodaggio.
    Massima fiducia in Mourinho. Come sempre. 👏👍

    • volevo fare una considerazione e sapere la vostra opinione solo io sono preoccupato del fatto che Dybala non rinnova ? ho impressione come questo anno sia un anno di fine ciclo no inizio.A queste condizioni ,non si spende una lira e si cerca sempre acrobazia finanziaria , premetto che per me i frenklin stanno facendo bene ma raccolgono un eredità ingombrante fatta di vendite e 0 programmazione dell era bostoniana,ma la realtà è che la squadra pur essendo sulla carta più che competitiva e logora da anni di non qualificazioni alla Champions e che non ha giocatori appetibili a livello mondiale perché i giovani c’è li vendiamo prima ,il Napoli l anno scorso ,anche a culo ,ha fatto delle scelte noi ho l’impressione di no! più che spolliciate mi piacerebbe sapere che ne pensate?

    • Non sono per nulla d’accordo.
      Il danese e Ndicka non mi sono dispiaciuti affatto. Considero la loro prova assolutamente buona. Devono sicuramente migliorare l’affiatamento ma mi sono apparsi decisi e solidi

    • Tranquillo Bo, Dybala ha 30 anni, il contratto lo ha, data l’età anche la clausola l’anno prossimo non sarà un problema (avrà 31 anni). L’adeguamento contrattuale è più un premio per avere il giocatore motivato.

    • Serve chiudere almeno per un centravanti ed un centrocampista per evitare a Mou di ritrovarsi con giicatori nuovi che non hanno mai giicato insieme alla squadra. Poi dedicarsi comunque ad un secondo attaccante perché Belotti purtroppo non riesce a sbloccarsi, Abraham è solo un nome in lista e Solbakken non si capisce come è messo. Quindi nella realtà a parte Dybala non c’è nessuno di ruolo al momento lì davanti.

  2. Ndicka non mi convince per niente rischia di fare la riserva a Llorente ci penserei bene prima di vendere Ibanez a questo punto. Il terzino danese è un giocatore normale ma lo si sapeva, mi piace molto Aouar. A questa squadra servono due attaccanti non uno solo perché Dybala che è un fenomeno sappiamo già che salterà molte partite e servirebbe almeno un terzino di livello decente

    • Siamo a Luglio e parli così di un cristone di un metro e 90 in piena preparazione atletica, per giunta appena inseritosi in una nuova squadra.
      Lo stesso giocatore che un anno fa era nella squadra dell’anno della Bundesliga e dell’Europa League. Cosa parli a fare io mi chiedo.

    • ci sono centrali che ci mettono 1 anno prima do capire gli schemi ,altri mesi e te pretendi che dopo 15 giorni un difensore abbia capito come cosa vuole il mister ?

    • hanno tutti i muscoli imballati dalla preparazione, di più i giocatori fisicamente grandi… tutti gli anni arrivano i commenti dei preparatori della domenica… c’è solo l’AS ROMA.

  3. Boh in realtà, indipendentemente dal livello “da allenamento” dell’avversario, hanno tutti giocato bene e rischiato zero, non vedo di peggiori in campo. Aouar mi sta sempre più piacendo e sta crescendo partita dopo partita

  4. Kristensen per me ha fatto bene . Una diagonale difensiva eccellente a inizio partita un cross al bacio per El Sharawy poi tanta corsa . Ndicka è rimasto saggiamente sulle sue. Brilla la stella di Aouar. Bene anche Spinazzola nella ripresa …

  5. chi ha giocato a calcio sa perfettamente che sono, appunto, partite amichevoli non per essere amici, ma per avere la possibilità di rimettere in moto tutti i meccanismi e trovare forma fisica. Dal punto di vista dell’organismo smettere a giugno riprendere luglio, non è facile. si possono guadagnare anche milioni, ma sempre esseri umani si resta. Bene com’è andata

    • Premesso che sono totalmente d’accordo… non è che c’è bisogno di aver giocato a calcio per capire questa ovvietà.
      Chi critica oggi sono solo i solito antiroma che scrivono qui e non capisco perché ancora qualcuno gli risponde. Ignorarli sarebbe la cosa migliore: pensate che faccia farebbero a ricevere zero risposte e zero pollici ai loro post da infami!

  6. Non mi ci ritrovo molto nei giudizi sopra.
    El Sha più che tra i top lo metterei tra i pochi flop della giornata.
    Ha l’occasione per dimostrare che può essere una valida alternativa in attacco e nelle tre occasioni nitide che si ritrova tra i piedi partorisce tre passaggi comodi al portiere avversario.
    Al contrario Ndika e Kristensen, pur non avendo fatto nulla di eccezionale, non mi sembra meritino la collocazione tra i flop, dove invece metterei Mancini che in un’amichevole estiva contro un attacco non certo irresistibile avrebbe meritato l’espulsione per 2 entrate scriteriate e francamente incomprensibili.
    Forse era infastidito dalla mascherina, forse era sulle gambe per la preparazione, però da vice capitano quale è dovrebbe darsi una regolata.

  7. Sono d’accordo con i top ma Ndicka e Kristensen non mi sono sembrati flop, hanno fatto il loro.
    Dybala fuoriclasse ovviamente ma Aouar è fortissimo, ha una tecnica davvero notevole come controllo palla, stop, pallone incollato al piede che per toglierglielo gli avversari devono per forza commettere fallo, passaggi rapidi, immediati e precisi al millimetro oltre ad una gran visione di gioco.
    Aouar sa veramente giocare a pallone, il più forte insieme a Dybala e Matic.

  8. belotti non ha segnato ,ma che assist e che visione di gioco ,oltre che da mediano ha fatto anche il trequartista oggi

    • Prima o poi il mediano/trequartista Belotti diventerà pure attaccante e comincerà a segnare, non starà tutta la vita a secco di gol un giocatore così che fa 106 gol in A

  9. sono nuovo qui è il mio primo commento che scrivo(dopo tanti dei vostri cho ho letto). Io credo che se arrivasse sanchez e con un aour in forma lollo( ahimè) salterà diverse partite e mi dispiace molto perché io vorrei una roma formato romanisti anche se sò che sfortunatamente è difficilissimo….

    • se un romano è più forte di un romano, gioca in più forte anche se non romano. la Roma deve vincere, non il singolo. non c’è un Totti x tutte le stagioni

    • Pellegrini ultimamente ha patito del fatto di dover giocare anche quando avrebbe dovuto star fermo e recuperare. Le rotazioni si fanno quando hai alternative all’altezza. Calma, c’è posto per far giocare tutti.

    • È vero che alla Roma al tempo mancavano le alternative a centrocampo per costringere Pellegrini a giocare in condizioni fisiche non ottimali ma va riconosciuto e elogiato questo sacrificio, non denigrato

  10. Bisogna essere cauti con i giudizi.. Questo vale sia per le vittorie che per le sconfitte.. O per i pareggi.. Come con il Braga..

    Al massimo si possono notare dei primi particolari.. Che vanno dimostrati quando l’intensità sarà ovviamente più alta..

    Ricordando che ci sono giocatori più fisici che hanno bisogno di più tempo per entrare in condizione.. E questo vale per Ndicka.. Kristensen, Cristante.. Ed altri..

    Io non sono d’accordo su Kristensen.. Per me ha fatto bene.. Ha fatto un paio di chiusure importanti..

    E specialmente cosa da notare.. Quando va al cross.. Anche quando sbaglia.. Non crossa mai verso il portiere.. Ma cerca sempre la palla leggermente indietro.. E questo è un particolare che manda in difficoltà le difese..

    Inoltre.. Ha messo una palla in testa ad Elsha.. Che un attaccante di peso la deve solamente spingere dentro..

    Ed era da tempo che non vedevo un cross così da un nostro esterno..

    Aouar gioca a due tocchi.. Velocità di pensiero, sa sempre dove giocare la palla senza mettere in difficoltà il compagno..

    Ndicka ha fatto un paio di uscite in ritardo.. E di questo non mi preoccupo minimamente.. Perché qui si parla di condizione.. Mi preoccupa di più l’appoggio sbagliato in quello posizione.. Visto che parliamo di un difensore con il mancino abbastanza educato..

    La Roma dopo 30 minuti poteva stare tranquillamente sul tre a zero.. Bene i movimenti di Elsha.. Un po’ meno la finalizzazione..

    E per finire.. Giocando così.. Uno come Belotti si può rendere utile anche uscendo dall’attacco.. Se i centrocampisti vanno a riempire l’area.. Il goal di Bove nasce da una bellissima palla di Belotti.

    Tuttavia.. Era un test con una neopromossa.. Questo ti ha consentito di giocare in modo più offensivo.. E parliamo sempre di un test.. Una sgambata che serve più ad entrare in condizione che altro..

    Manca ancora più di qualcosa per competere su tre fronti..

    Ma questo lo sapevamo da prima di queste amichevoli..

    Forza Roma

    • condivido e su kristensen aggiungerei una diagonale profonda all’inizio della partita fondamentale, è roccioso ed ha bisogno di tempo per entrare in forma, ma nn credo che ruberà l’occhio nella fase offensiva. unico aspetto sul quale non sono d’accordo è su belotti. nn può giocare a mio avviso, sempre in ritardo sul posizionamento verso la porta e nei movimenti, ma anche nello scambio è sempre impreciso, recupera 3 palloni a partita che non giustificano la sua presenza.

    • Ludovik.. Su Belotti puoi avere queste idee..

      Che però scusami.. Come fanno ad essere legate alla partita di ieri?

      Ieri ha dato una palla da numero 10 a pagano.. Quel passaggio è tipico di un trequartista.. Da quel passaggio nasce il 4 a 0..

      E mi dici che è stato impreciso nello scambio.. Quando quel filtrante vale più di 100 passaggi semplici..

      Belotti non può essere un titolare, non è un campione, non è particolarmente tecnico.. Ma ormai viene insultato anche per errori che non commette..

      Ed anche se fa qualcosa di buono ed importante.. Non viene notato..

      Lo trovo particolarmente ingiusto..

      Specialmente per uno che per la maglia da tutto..

      Forza Roma.

    • Piano con i giudizi,100 gol in serie A non sono un’invenzione. Ha passato la sua vita calcistica in club di seconda terza fascia dove veniva idolatrato,lo scorso anno ha saltato tutta la fase della preparazione iniziale ed è stato impiegato a sprazzi.Le vere pippe nella storia della Roma sono state ben altre…..

  11. L’unica nota stonata è la fascia di capitano a pellegrini, perché se Aouar gioca così , o la danno ad un altro, o giochiamo senza capitano…..( scherzo, ma non troppo )

    • Ma non può essere così, perché i due giocatori sono assolutamente diversi! Dire che uno può panchinare l’altro vuol dire non conoscere il giocatore (cit.)

  12. dal mio punto di vista la squadra che abbiamo incontrato non è da terza categoria ha pressato per 90 minuti ed ha fatto il suo. se giocasse in Italia sarebbe da metà classifica un giù quindi è stata una prova buona con un avversario per niente modesto.

  13. Aouar è stata una grande intuizione di Pinto, prendere a parametro zero un calciatore che fino a 2 anni prima come valore di mercato stava dai 60/70 milioni è solo da applausi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome