Roma, in estate si cambia: ecco come Pinto vuole rinnovare la rosa giallorossa

76
4066

ULTIME NOTIZIE AS ROMA La Roma spende troppo in stipendi per calciatori che non rendono per quanto guadagnano. E in estate il lavoro di Pinto dovrà concentrarsi anche e soprattutto su questo aspetto.

Emblematici i casi di El Shaarawy, che in giallorosso percepisce un contratto da 3,5 milioni di euro, Eldor Shomurodov e Amadou Diawara, entrambi pagati circa 2,5 milioni all’anno. Questi calciatori sotto la guida di Mou sono diventati delle semplici riserve.

A loro vengono spesso e volentieri preferiti calciatori molto più giovani e con stipendi imparagonabili come i baby Zalewski, ormai diventato titolare della corsia sinistra, Felix Afena-Gyan, domenica preferito addirittura anche a Zaniolo, o Edoardo Bove.

Questo fa capire come la Roma spenda troppo e male i suoi soldi. Per questo motivo in estate tutti questi giocatori finiranno sul mercato. La Roma non può infatti permettersi di spendere certi ingaggi per giocatori che al massimo giocano scampoli di partite, e con risultati spesso deludenti.

La filosofia sarà quella di puntare sui prodotti del vivaio, e di spendere ingaggi importanti solo su calciatori in grado di fare la differenza: un terzino destro, un regista e una seconda punta gli obiettivi per il prossimo mercato. Occhio poi al rientro a Trigoria del giovane Milanese, che sta facendo bene in Serie B: la Roma non vuole ripetere un nuovo caso Frattesi.

Giallorossi.net – G. Pinoli

 

 

Articolo precedenteRoma-Bodo, vigilia bollente. Norvegesi a Formello, Knutsen contro Mou: “E’ disposto a qualunque cosa pur di ottenere risultati”
Articolo successivoDamascelli, nuovo attacco a Mou: “Provoca per distogliere l’attenzione dal gioco modesto delle sue squadre”

76 Commenti

  1. Cambiare Pinto in estate sarebbe l’inizio
    Di un nuovo e avvincente percorso meno male
    Che ce Mourinho unica garanzia

    • A parte il tuo parere personale su di Pinto, mi spieghi il perché dopo avere mandato via 16 giocatori che non volevano lasciare la Roma e che lui ha trovato e presi sei giocatori di cui almeno uno sicuramente ritornerà a casa madre (Arsenal), Pinto deve andare via? Mi sono forse perso qualche cosa o e solo una antipatia personale?
      Sempre Forza AS Roma!!

    • Caro Pruzzo, il tempo (manco tanto ) darà valore anzi al non valore di Pinto. Nessuna antipatia, solo tanta inesperienza. A Mandare via sono capace anch’io. Lui deve comprare bene e soprattutto calciatori che sappiano fare un cross o almeno altro oltre passare la palla al lato o indietro.

    • Alberto condivido al 101%
      La cosa che sorprende è che qualcuno difenda ancora Pinto.
      Per sostituire Spinazzola sulla fascia sinistra ha preso Vina.. risultato oggi gioca Zalewsky ed in alternativa El Sharawy..
      Per dare una seconda punta ha preso Shomorudov e dato via Majoral.. risultato oggi Abraham è affiancato da Afena oppure da Zaniolo.
      Per dare respiro a Kasdrop ha preso Maitland Niles.. risultato oggi Kasdrop continua a giocare tutte le partite.
      Per dare un nuovo mediano a Mou ha preso Oliveira.. risultato Cristante o Veretout continuano a giocare davanti la difesa (fuori ruolo) per colmare il buco.
      Ma quante prove avete ancora bisogno per capire che è INCAPACE???

    • quindi avere:
      – mandato via zavorre cicciasoldi
      – aver portato a casa giocatori come abraham
      – non aver venduto i giocatori più forti
      – aver cominciato a far valorizzare i giocatori della primavera
      – aver preso giocatori in prestito con il diritto di riscatto, ossia prima li provo e poi li compro
      non ti sembra un cambio di rotta incredibile rispetto a prima?

      finalmente si pianifica e si costruisce, i soldi si spendono bene! poi in questo percorso si fanno anche degli errori:
      – vina, sulla carta forte, poichè terzino titolare della squadra vincitrice della libertadores
      – shomurudov, che l’anno scorso sembrava un campione e in nazionale va avanti a doppiette.

      ma queste scommesse avranno poco impatto sul bilancio. entrambi sono giovani e li rivendi almeno a quanto li hai comprati.

      pinto lo vediamo quest’anno. se non vende quelli forti e aggiunge qualità abbiamo il ds giusto, quello che ogni anno migliora la squadra pezzo per pezzo. questa è la pianificazione che fa vincere!

    • Caro Ivo il sodo e Alberto specialone, abbiate pazienza, la riprova dei vostri commenti, sarà il prossimo mercato, penso, che i Friedkin vogliano allestire un ottima squadra, per, i primi quattro posti in classifica e arrivare in fondo all’ Europa League, la “coppetteitaja” la lasceranno per i sbiaditi e strisciati….

    • Asterix e alberto avete perfettamente ragione aggiungerei anche che si è vero si è liberato di alcune zavorre altri invece li ha regalati a competitor, vedi Dzeko e Pedro che hanno fatto una stagione più che discreta. finora il ruolo da DS non gli si addice, speriamo che nel futuro dimostri qlcosa in più. intanto iniziamo a prendere 2 terzini di valore, un titolare a dx e un sostituto di valore di spinazzola nn certo vina, un centrale difensivo che sappia impostare da affiancare a smalling e Kumbulla. poi prendesse un regista di centrocampo che sappia fare le due fasi, ma qua serve un top e un giocatore di buona prospettiva, poi frattesi (che resta un mio pallino). infine la fase offensiva abbiamo buoni giovani ma serve chi ha esperienza sulla dx e sx….e shomo lo terrei come alternativa a Abrahams e farei anche crescere Felix, sia dal punto tattico che tecnico perchè ha del potenziale, poi mi piacciono Bove, che deve rimanere e giocarsi il posto insieme a zalensky ovviamente, nella rosa, poi decidessero se far crescere volpato e milanese in qlche club satellite…le prospettive ci sono ora Pinto facci vedere

    • Ivo il sodo, a mandare via ormai sono capaci in pochi, infatti la Roma in questi anni ha pagato decine e decine di milioni a giocatori inutilizzati. Lascia perdere, sei completamente fuori strada. E lui non deve comprare bene, deve comprare quello che gli dice il tecnico. Mi sa che di quello che è il direttore generale nun c’hai capito proprio nulla.

    • L’errore è stato il solo Vigna. A chi dice “a vende so bravo pure io” ricordo che abbiamo sul groppone, fino a Giugno, ancora Santon. Penso che chi parla senza cognizione di causa, sia solo arrogante. Ci sono fior fiori di giocatori che si liberano a 0 ogni anno, gente come Fazio, Santon, ma anche un Diawara, ecc, non sia minimamente paragonabile a questi. Quindi chi è interessato a questi scarti di scarti? Concludo dicendo che il buon Abraham, il buon Oliveira e il buon portiere li ha presi lui. Ha fatto un mercato da 8 ai nastri di partenza, 7-7.5 in questo finale.

    • il primo acquisto di Pinto è stato Felix. Pagato due spicci.
      Pallotta per anni ha bruciato soldi (Gerson, Bianda, Coric) e non ne ha tirato fuori uno.
      Anzi…ha ceduto Florenzi, Pellegrini, Frattesi, Scamacca.
      Pinto sta ben facendo, poi certo…gli acquisti azzeccati sono quelli di Mou, quelli sbagliati di Pinto. Allora così è facile.

      Sono contento che siano arrivati alle soluzioni che ho tirato giù 4 anni fa…

      Però io agirei un po’ di versamente. Del tipo…se il prossimo anno, il modulo sarà 4-2-3-1…di due mediani, me ne servono 4: di questi 4, tre Titolari + 1 giovane, Bove. Che poi, dando via Veretout, e prendendo un parametro 0 (Freuler o Grillitsch), avresti anche i soldi per un forte regista. Dei 3 trequartisti, 5 devono essere titolari + 1 della primavera (zalewski). Deve essere questo, il modello. un ragazzo deve essere libero di crescere, e sbagliare.
      El Shaarawy nasce seconda punta. E’ finito a fare il terzino. Non si lamenta, lo fa. Il suo ruolo ideale è nel 4-3-3 largo a destra. Poi nel 4-2-3-1 ha giocato e segnato tanto, soprattutto fino a metà stagione: abbassandolo ulteriormente, è normale che abbia difficoltà.
      Si è sacrificato per la squadra e questo, in ogni senso, deve essere valutato.

    • Infatti. Tolto SHOMURODOV (preso con DZEKO e non con TAMMY in rosa, al quale ormai é evidente che il Mister preferisce affiancare le caratreristiche di un FELIX o uno ZANIOLO piuttosto che l’uzbeko) gli altri citati qui, tipo DIAWARA o ELSHA (quest’ultimo che deve far meglio) sono scelte di PINTO?

    • Me fate ride ma si ci metti marotta al posto suo e ie dai 100 euro da spende pensate che farebbe meglio?

    • Storia vecchia: le pippe le ha scelte Pinto, quellli forti Mourinho.
      Ma sul serio pensate che Maitland o Vina o Oliveira (soprattutto) siano iniziative di Pinto su cui Mourinho ha abbozzato?
      Ma capisco, dopo 10 anni c’è ancora chi rimpiange quel fasullo del ds salernitano.

    • Mi intrometto, dico la mia….
      Nella sassione si mercato di gennaio gli unici soldi in entrata a bilancio sono stati quelli di Ciervo, 2 milioni di €uro, correvgetemi se sbaglio.
      Il primo milione e stato utilizzato per prendere Sergio Oliveira con un prestito con diritto di riscatto a 13 milioni.
      Il secondo milione e’ stato utilizzato per prendere in prestito secco Maitland Niles.

      Soldi finiti, piu’ dove e’ stato possibile sono usciti in prestito calciatori cone Villar, Majoral, Fazio e cosi con i soldi risparmiati almeno non sobo usciti altri soldi per pagare altri stipendi.

      Ora Shamurodov e Vina si rivelano due calciatori non adeguat, dei due uno e’ stato preso causa forza maggiore Vina, l’altro purtroppo sembra non avere spazio e collocazione, cosi come dichiarato per Perez e cosi purtroppo se.bra essere per Zaniolo.

      Questo primo anno di Mourinho e’ stato utile senkn altro per comprendere chi potra far parte d
      nel futuro della Roma.
      Immagino che Mourinho sappia anche chi deve rimanere e sappia anche come comporre la rosa.
      Personalmente vedo al massimo che rimarranno 14 – 16 calciatori degli attuali e quindi si parla di almeno 8 – 10 nuovi inserimenti.

      p. s. quelli che rischiano di andare via sono anzi molti sono certi:
      Fuzato, Vina, Santon, Kumbulla, Ibanez, Veretout, Diawara’ El Shaarawi, Perez, Zaniolo, Shamurodov, Felix.

      Personalmente i calciatori che giocano in italia e possono interessare alla Roma e sono a parametro zero che possono adattarsi all’idea tattica di Mourinho sono:

      Acerbi, Freuler, Quadrado, Belotti.

      Poi, personalmente in italia andrei a prensere Hickey dal Bologna, oppure in alternativa Singo dal Torino, Lovato dal Cagliari, Scamacca dal Sassuolo

      Per i ruoli cardine i due centrocampisti centrali e un’tea mezzala punterei su tre TOP e’ li il vero problema della Roma, li devi spendere i soldi veri e se con i 35 mil. di tesoretto vai ad aggiungere vendite pesa ri vome Zaniolo, Veretout, Kumbulla, Shamurodov, Ibanez, Perez, pebso che si possa realizzare una rosa dignitosa come la vuole Mourinho.

      SEMPRE FORZA ROMA 💛❤

    • @Pinoli non è che Felix è stato addirittura preferito a zaniolo è che zaniolo non avendo effettuato regolare allenamento è stato risparmiato nel 1tempo, perché bisogna sempre scrivere ad effetto un buon giornalista deve scrivere le verità dei fatti.

    • El Shaarawy e Diawara (per la a panchina. Non gli sono state date possibilità di giocare ma ha ottimi campionati in serie A) sono buoni giocatori… In pratica Pinto deve vendere tutti quelli che ha comprato lui a parte Abraham…

  2. Milanese a me fece un ottima impressione quando giocò quelle poche partite. Mou sembra puntare sui giovani, almeno il ritiro estivo lo farei fare con la prima squadra

    • Anche a me piacque Milanese, al debuttk eurpeo segnò un bel gol contro i bulgari. Non hai sbagliato nulla… Credo anche che Zalewsky, Felix e Bove saranno più stabili in formazione, aggiungendo, forse, i vari Frattesi, Traore’ e un paio di parametri zero di livello, non scordandoci di Spina a tempo pieno (sono cinque, sei con lo stesso Milanese, gli acquisti così…) si fa un ottima rosa, io ho fiducia nel lavoro della società e dello staff tecnico.

  3. Se oculata, è una politica che ci può stare. Ad esempio, personalmente mi piace molto come stanno gestendo Bove, rispetto a Felix (a me contro la Salernitana Felix non è dispiaciuto, certo che deve essere più freddo e provare a fare la giocata). Il salto tra Primavera e prima squadra in Italiaè enorme, e credo che Mou stia facendo di tutto per non bruciarsi Edoardo, dandogli poco minutaggio per tenerlo caldo e “in partita”. Credo che l’anno prossimo, gradualmente, troverà più spazio giocandosi qualche 45 minuti in partite come quella contro la Salernitana, e via via a crescere, se dimostra di tenere il campo.
    Il ragazzo mi sembra molto quadrato e con la testa sulle spalle, e questo mi fa ben sperare.
    Spero che anche Calafiori possa trovare minutaggio nei prestiti, spesso un terzino per maturare ci mette molto più tempo, ma poi viene fuori un buon giocatore.

    Ovvio che non ci vinci la Champions, soprattutto adesso, con questi calciatori, ma puoi trovarti risorse preziose in casa a costo zero: lo abbiamo visto benissimo in questa stagione, salvata praticamente dall’apporto di alcuni Primavera. Dico salvata nel senso che già la coperta era cortissima, figuriamoci come saremmo finiti senza i vari piccoli innesti.

  4. Qualcuno ha letto i commenti che facevamo ieri.. Concordo anche se ho il dubbio che se non cambiamo il manico sarà tutto inutile..
    Pinti ha portato a Roma strapagandoli vina, Shomorudov e Oliveira (mi spiace è troppo lento per il calcio italiano).
    Come possiamo immaginare che Pinto in un anno.. Boom.. Diventa un genio del mercato??
    Ha portato maitland Niles..
    VA CAMBIATO IL GM!!!

    • Shomorudov è stato bloccato dalla Roma prima di Pinto e della sorpresa Mou. Rimane il fatto che secondo me è forte. Deve andare in prestito e vedrete che i soldi pagati si raddoppiano. Vina è un Nazionale pagato il giusto e come tutti i stranieri bisogna dargli tempo. Peccato per gli errori fatti per la troppa foga. Oliviera lo ha voluto Mou, doveva venire alla Roma nel mercato estivo 2021 ma non si è potuto consegnare i documenti all’ultimo momento. Questo è il motivo del perché non giocava nel Porto e con grande dispiacere della società e allenatore. Dici che i circa 13 mln pagati per un giocatore internazionale del suo calibro sono troppi? Ma dai. Non a senso discuterlo come giocatore perché non è veloce. Ci sono pochi giocatori che fanno girare il pallone come lui. Maitland è venuto con il favore di tutti perché si pensava che fosse forte ma ti ricordo che grazie a Pinto è stato preso in prestito secco e ritornerà all’Arsenal. Pinto ha fatto miracoli e se lo devo dire è un genio. Voi che lo criticate, avete dimenticato che in pochi mesi ha rivoluzionato la rosa e limato i danni fatti da presunti Top DS presi da Pallotta. Questa è la realtà.
      Viva Pinto e Sempre forza AS Roma!!

    • SERGIO é buono. AM Niles è una toppa emergenziale al nulla fino a gennaio, ovviamente sembra ormai inutile, ma che é valsa il costo di 6 mesi d’ingaggio e stop. Poteva andar meglio? Si. Del resto, venendo dalla Premier League, c’erano a detta di tutti gli osservatori sufficienti promesse.
      ELDOR é una scelta che in coppia con Dzeko é una cosa, con Tammy non lo vede come caratteristiche, sembra.
      VINA ha diritto di ripartire da giugno con il mondiale alle spalle, un anno di ambientamento, un impiego graduale, prima di giudizi esagerati.
      PINTO sembra un ottimo dirigente, una persona migliore di altri visti qui, e sicuramente lavora tanto ogni giorno, e ispira fiducia 100 rispetto a Petrachi (firmatario dello scempio DIAWARA e della Roma in tribunale, o Sabatini, capace di periodiche manifestazioni di affetto per noi, e di dichiarazioni da TSO che gettano improvvise montagne di fango sulla Roma ingiustificate e imperdonabili. Urbi et orbi, che quanto succede in campo ci fosse un minimo, in campo resta. Come e peggio dei norvegesi. E, detto tra noi, che a Sabatini in altri campi non sia successo qualcosa di simile, ma “a Roma ogni volta succede qualcosa che con il calcio…” siete in molti a crederci? Sparare sulla Roma é sport diffuso.
      O Monchi, arrivato tra squilli di trombe, e comunque non colpevole di tutti i peccati, ma senza dubbio legato al Siviglia più che alla capitale, e autore di movimenti poco trasparenti.
      Quindi forza Tiago, adelante con juicio!

    • Rimango basito a leggere di Pinto una brava persona..
      ma ho detto forse che é maleducato? Che non cede il posto in autobus alle vecchiette?
      Anche Fonseca era tanto una brava persona ma c’è qualcuno che lo rivorrebbe al posto di MOU??
      Non scherziamo un GM lo valuto dagli acquisti e se nell’arco di un solo anno ne toppa 3 1 per reparto (difesa, centrocampo ed attacco).. beh qualche dubbio che non sia bravo è lecito.
      Guardate che la stagione la sta salvando Mourinho buttando dentro la primavera!!!
      Come fate ad intestare a Pinto meriti???
      Noi rischiamo di uscire per colpa di Vina che è entrato solo per pochi minuti.. Gioca Zelensky e Felix .. ma ancora parlate ???

    • Caro ASTERIX, non riferirti solo a parte delle mie parole. Non parlo di Caritas o Salesiani, o medici senza frontiere.
      Che sia (penso, magari sbaglio) una brava persona é un valore aggiunto. Poi abbiamo tutto il resto.
      Com’è un valore aggiunto la romanità pura di Pellegrini, che é per me, ai tempi nostri, un grande in campo (pure fosse scandinavo)
      E, poiché mai ha sbarellato a proclami tipo i predecessori, intendo bravo=sincero. Visto chi parla di ROMA sui media da troppo, non é poco.
      E inoltre sono sicuro che lavora tantissimo, e ha intenzione di fare una Roma forte.
      Quando farà un contratto a DIAWARA (un panchinaro totale esagerando, dopo Bologna) da 5 milioni più bonus per 4 anni, strappato alla panchina napoletana a rinforzar la Roma, ci aggiorniamo. Quando verrà a Roma col …Pacos, a dire che siamo un inferno antisportivo e le peggiori cose, ne riparliamo. Quando verrà a dirci “se vendo Alisson in porta vado io…”, ne parliamo.
      Sabatini/Petrachi (Roma in tribunale)/Monchi. Tutti sbagliano.

    • Sardegna giallorossa lo sai come hanno potuto contestare il giochino delle plusvalenza facili all’Inter e co. ??
      Quando giocatori scarsi o giovani sono stati scambiati a valori sopravvalutati che non trovavano riscontro sullo stipendio effettivo dato al giocatore.
      Era lo stesso meccanismo di certi traffici di import/export con la Cina quando le Dogane/Gdf cominciarono a fare riscontri tra i valori fittizi delle merci indicate nelle dichiarazioni in dogana ed i valori reali della polizza assicurativa.
      Quindi se Diawara nel noto scambio con Manolas non è finito sotto la lente dei controlli della Gdf è grazie al fatto che abbiamo dato 5 mln a dimostrazione che il valore economico era reale.
      Quindi ringrazia che abbiamo avuto ragione noi, quanto al fatto di criticare Petrachi perché ha fatto causa a Pallotta (non alla Roma) quando è stato licenziato non ci vedo nulla di male. Tu avresti accettato senza difenderti? Piuttosto lo criticherei perché voleva portarci Higuain.
      Sabatini ha sbagliato nei toni (ma sta male) e comunque per distacco è NETTAMENTE migliore di tutti i suoi predecessori (Pinto compreso).
      Quando Pinto mi porterà uno come Salah potrò riveder il giudizio per ora mi ha portato Shoomorudov…

  5. Beh, va bene, certo sta facendo bene Milanese, in Premier? No in serie b…… x favore !!! Solo.perche e del vivaio, Frattesi va bene x la panchina, altrimenti galleggiamosempre tra il 5- 7 posto.ok elsha sta facendo poco, ma serve anche continuita’

  6. Secondo me Milanese,Zalewski,Bovo e Volpato dovrebbero ormai dal prossimo anno stare in pianta stabile nella prima squadra.Su Afena onestamente nutro dei dubbi. Posso sbagliarmi ma non lo vedo ancora pronto. Poi ovviamente serviranno almeno 4 “titolari” per fare il definitivo salto di qualità. Non faccio nomi,l’importante è che li chieda espressamente Mourinho e che Pinto (o chi per lui) sia in grado di accontentarlo.

    • A me bastano un CC di prima fascia, un laterale destro di prima fascia (nomi facciano loro), un secondo portiere meglio di Fuzato, se parte DIAWARA e VERETOUT un altro centrocampista di rendimento e corsa (NANDEZ? in uscita), un attaccante/esterno davanti forte (BERARDI in uscita tutta la vita).

  7. Ovviamente per i ragazzi della Primavera per “prima Squadra” intendevo nella roda della prima squadra, Mi sono espresso male,

  8. Anche le squadre europee più blasonate e con potenzialità economiche che la Roma neanche si sogna,tipo Barcellona,Real Madrid,Atletico e tutte le società inglesi di prima fascia,ogni anno fanno esordire e diventare titolari i giovani del vivaio. Solo qui a Roma si è assistito alla sistematica vendita per quattro spicci di promettenti ragazzi degli Allievi e della Primavera per comprare al posto loro una massa di mezze calzette o di ronzini sfiatati,strapagati e con ingaggi tali che poi li rendono invendibili. Spero che Mourinho assuma anche l’incarico di general manager ,con poteri assoluti anche sui contratti.

    • quali sarebbero quei promettenti giovani del nostro vivaio che si sono confermati a livello di top club? io dopo Totti e DDR vedo solo giocatori assolutamente nella media, che non spostano gli equilibri nè qua nè altrove…se davvero si vuole vincere, non è coi ragazzini che Mou può arrivare da qualche parte…no money no titles…o zeru tituli, come ci ricordò il vostro amato guru in tempi passati…

    • Criptico tu sbagli dall’inizio. Tu parti dal presupposto che il livello della serie A sia lo stesso, è qui che sbagli. Il livello si è abbassato di molto. Giocatori come Pellegrini (entrambi), Politano, sono buonissimi giocatori di questa serie A. Se vuoi vedere un Totti, nessuno in questa serie A ci si avvicina.

    • I giovani della cantera di Madrid e Barcellona (a parte che nel Madrid parliamo di MAYORAL, poco altro, per dire, poi spedito in giro…) non esiste paragonarli, all’esordio, con Milanese o Volpato, o Tripi, o altri…
      PINTO a suo tempo ha detto, e lo stan facendo, che la ROMA inserirà in rosa 3/4 (disse 4) giovani dalla primavera OGNI ANNO.
      Ma il nocciolo, e più del nocciolo, delle squadre che dici (inglesi di prima (cioè City, Liverpool, Chelsea…?), Madrid, Barca e Atletico, Bayern Monaco… non é fatto di primavera o ragazzini. E vorrei vedere. In Italia, INTER, NAPOLI, JUVE (il MILAN pure…), ma pure la DEA che é quella dalla rosa più “povera” dove hanno i primavera in prima squadra a fare i titolari? Non dico 4, ma neanche 2…
      E la ROMA dovrebbe, non dico in Europa maggiore che difficile arrivarci ora, e vediamo post NAPOLI e INTER per l’Europa minore, ma arrivare l’anno prossimo ad un miglioramento importante (arbitri permettendo) con 4 su 12/13/14 titolari tra i ragazzi attuali?
      2 titolari, semi/titolari sarebbero già tanti (tipo ZALEWSKJ e BOVE).

    • Assolutamente d’accordo con CRIPTICO delle 10:18, a questo giro.
      Se la ROMA (a scanso di nuove scoperte) vuole inserirsi nelle prime 4, non é certo con i ragazzini.
      Per quanto vedo ZALEWSKJ ok nelle rotazioni/titolare (e se torna SPINA, bisogna vedere dove, quanto, e al posto di chi). BOVE, che mi piace tantissimo, promette tanta roba, ma appunto promette. DARBOE (e a centrocampo non abbiamo il meglio) per dire, prometteva anche lui.
      Peccato che al MADRID ci sia Casemiro, Modric, Benzema… e i nomi di 11/undicesimi pure delle altre fateli voi, pure in Italia. Se vogliamo una ROMA ancora ai margini delle zone importanti, a preparare eventuali vittorie future, allora é un altro discorso.

  9. Una cosa normalissima, ogni anno squadre molto più ricche di noi lo fanno tranquillamente, ma basta vedere quanti giovani fa esordire il barcellona, il chelsea, il liverpool, il bayern monaco, poi se questi giocatori diventeranno importanti o meno dipende anche da loro, intanto delle occasioni le hanno avute. Ma se queste squadre lo fanno, noi non possiamo? Milanese ha fatto un ottimo campionato di serie b, tenerlo come quarto cc e dargli delle chance è una cosa così assurda? Sicuramente meglio milanese a 300 mila euro che diawara a 2,5 milioni, così da poter investire questi soldi in pochi giocatori ma forti. Io sono d’accordo se veramente è questa la politica

  10. …..comunque poi cedere dei giocatori per il loro alto ingaggio e poi aumentarlo a quelli che rimangono non serve a nulla….(vedi Cristante,Veretout,Zaniolo ecc ecc)

  11. Questi articoli alla vigilia di una partita importante danneggiano e basta. Parlare di chi costa di più, che i giovani costano meno e rendono di più, che in estate si cambia etc. non ha senso. Non dobbiamo vincere solo per andare avanti, ma anche per dare a sti pescatori il giusto ruolo nel calcio: stare assieme alle quaglie e infatti si allenano a Formello. Il resto è fuffa.

  12. io mi ripeto: Pinto dal punto di vista della gestione economica della società è bravissimo e innovativo. quindi va affiancato, da uno che abbia più occhio per i giocatori, e che non dev’essere per forza un ds, ma anche uno alla Massara. parlarne male non serve a nessuno.
    anche al Benfica aveva affianco Rui Costa, che lo consigliava sui giocatori.
    e poi i giocatori vanno aspettati. se smettete di parlar male di Vina e il ragazzo gioca più tranquillo, non fa male a nessuno. come con Felix: ha dei buchi, ma ha anche tante qualità, quindi se lo si lascia lavorare in pace, è meglio.
    con Zalewski sta funzionando: lo saltano due volte a partita, ma non importa a nessuno, e il giocatore sta venendo fuori.

    • non è proprio così: Pinto li propone, Mourinho avalla. il passaggio può essere diverso, come per gli under 18: Mourinho dice “voglio migliorare questa e questa situazione, ad un dt-ds-chiamalo come te pare, lo staff scouting riferisce a questa figura quali sono i giocatori che possono interessare, questo riduce a 2-3 nomi, e poi l’acquisto chiaramente lo finalizzano di gruppo. ma la gestione economica delle cose deve restare in mano a Pinto. ma non è che se “siamo così” deve rimanere tutto uguale se possiamo migliorare.

  13. Se non sbaglio sia shomu come Oliveira( che a me piace) sonoo stati chiesti ed avallati dal mister, come detto da lui dopo il mercato, dicendo che shomu serviva perché dava più profondità.
    Quindi questo abbaglio lo hanno preso in due.
    STesso discorso per vina che è stato preso frettolosamente.

  14. Alberto, io penso che potresti anche sostituire Pinto in futuro, ma avendo come allenatore una figura con tale carisma ed esperienza, chiunque tu ci metterai al suo posto, sarebbe comunque subordinato alle preferenze e indicazioni dello Special. Insomma credo che sarebbe difficile far convivere vicino a Mourinho un DS decisionista e con grande personalità.

  15. Pinto a parte, io penso che ci voglia una buona squadra di scouting tipo Atalanta e lo stesso Milan, per spendere i soldi in maniera oculata e ingaggi non esagerati.

  16. E’ la politica giusta.
    Credo che si sia dimostrato che gente Zalewsky, Felix e Bove possa, se ben dosata, non solo far parte tranquillamente delle rotazioni in un contesto in cui la baracca si regge su una struttura di 7-8 giocatori base, ma addirittura dare occassionalmente un valore aggiunto.
    I nostri giovani sono, da sempre, i più forti di tutti: se non lo possiamo fare noi non lo può fare nessuno.
    Ciò che bisogna debellare senza pietà sono i parassiti in stile diawara, santon, il fu fazio e tutta sta monnezza quà: presenze infauste (e in alcuni casi infami) che, non solo ci precludono i giocatori forti, ma avvelenano pure i pozzi e minano coesione e stabilità.
    3-4 giocatori forti veri, gli altri all’altezza, una manciata di panchinari pronti e i giovani migliori.
    E’ più che sufficiente per competere in Italia nel campionato delle seghe.

    • Ancora devo capire COME e COSA abbia dimostrato Felix a parte CORRERE sul campo…

      A calcio un minimo di gioca pure con la tecnica, soprattutto se non sei un attaccante puro come lui.

      Tra bove, zelewsky e Felix c’è un divario tecnico impressionante…

      Sul resto concordo.

    • Felix gioca non perchè è più forte degli altri ma perchè ha caratteristiche che servono e che nessun altro ha in rosa.
      Per il resto occhio a bollarlo come sega tecnicamente perchè i gol che ha fatto a genova so tutto tranne che roba da scarpari.
      Se gioca è o perchè gli serve o perchè sa che è forte e vuole farlo sbocciare.
      Se poi si allunga i palloni e sbaglia controlli facili a volte è perchè giochi sopra il ritmo che reggi per dare il massimo.
      Ma poi cresci e cresce pure la tua soglia.
      E’ presto per ogni valutazione definitiva, si può dire solo che allo stato attuale, per quanto può benissimo giocare, è ancora acerbo e non in grado di incidere più di tanto.
      Ma per me è giusto cercare di farlo giocare (quando possibile, non certo giovedi o in altre partite delicate).

  17. Io il bilancio lo farei alla fine della stagione…
    piu che cambiare direi di mettere mettere e mettere qualità soprattutto.
    Uno scultore aggiunge argilla per creare il suo modello, se togli troppo materiale non avremo mai l opera d’arte da gustare!!!

  18. Leviamoci subito da un modo sbagliato di pensare: chi decide e avalla i giocatori, per ultimo è SEMPRE l’allenatore, soprattutto ora che c’è Mourinho che decide vita morte e miracoli dentro Trigoria.

    Detto questo, irrealistico pensare che Felix possa avere posto il prossimo anno, non posso crederci.

    Continuo a pensare che troverebbe fatica anche in serie B, ma è una visione personale.

    Il prossimo anno dovrai puntare alla Champions e forse qualcosina di più, quindi vanno presi 3/4 titolari FORTI riconosciuti, non i vari eldor e compagnia cantante… O Vina un altro che raramente ho visto più scarso.

    MIKY farà 35 anni il prox anno, quindi devi prendere un titolare forte in attacco.

    2 titolari forti a centrocampo e un titolare forte in difesa più un semititolare a destra che si può alternare con karsdorp.

    Un cambio d’esperienza alla giroud da alternare ad Abraham, un simil Llorente per intenderci.

    Mi sono rotto di vedere la Roma in questa situazione. Serve un mercato convincente.

  19. E’ presto per il mercato,

    specie alla pre-viglia della partita piu’ importante degli ultimi 20anni.

    Testa alla partita.

    Se dovete parlare di altro, parlate male di PALLOTTO che ci ha ROVINATO.

    Quello e’ il preambolo a qualsiasi discussione si voglia fare sul mercato.

  20. Ancora non avete compreso che se Mou è arrivato alla Roma è anche per via di Pinto?
    Pinto è un General Manager ma sta operando come dirigente che cura i dettagli delle trattative e uno come Mou non vuole figure invasive di DS all’italiana.
    E’ stato costituito la scorsa estate un team scouting apposito di 5 elementi il cui lavoro lo si vedrà quest’estate dopo aver fatto il necessario monitoraggio ed identificazione dei giocatori che ci servono, qualcuno sarà un “top”, alcuni altri nomi sconosciuti ma identificati per essere idonei. Gli input saranno tutti dati da Mou e la conferma finale sempre da Mou.
    Che tutti gli acquisti possano infine risultare azzeccati, non succede a nessun club (viene ritenuto un’ottimo rapporto azzeccare 6 acquisti su 10 per farvi capire nel settore perché non possono essere valutati fattori quali mancato ambientamento (soprattutto da parte di calciatori stranieri o al primo trasferimento all’estero), infortuni, problemi personali (casi famigliari, rapporti personali), ecc.
    Poi per calciatori venuti da un campionato o realtà estera, non avvezzo al calcio italiano, ci vuole anche più di una stagione, e su questo dobbiamo dare atto alla mentalità di alcuni top club europei, che hanno preventivato su alcuni acquisti che la prima stagione potrebbe essere anche di adattamento con le aspettative riposte nella seconda (ad esempio se dovessimo giudicare Rudi Voller nella sua prima stagione, non fu proprio entusmiante mentre dopo quante soddisfazioni ci ha dato il tedescone che ci ha trascinato in una finale di Coppa UEFA con le sue prodezze).
    Io l’ho sempre detto, valuterò l’operato di questa Roma alla fine del prossimo calciomercato estivo, perché sarà stato fatto un lavoro che è incominciato dall’anno scorso.
    Se qualcuno pensa che il calciomercato estivo viene impostato in estate si sbaglia di grosso, alcuni dei colpi viene già definito a partire da Gennaio e al più tardì si incomincia da Marzo, siamo già nel vivo di trattative di calciomercato improntate per l’estate e quindi cambiare ora ed interrompere tutto, ci fa ripartire da zero e di sicuro si scontenta tutto il lavoro di Mou e dello scouting team.

  21. Cmq alcune volte si.perde l obiettivita’ ,a parte Totti e Ddr , dal vivaio chi ci ha fatto fare il salto di qualita’? Giovani , che giocano tra serie A e serieB ogni volta bastano 2 partite x definire un giovane un campione,,

    • Salto di qualità ce lo fece fare Batistuta, gli altri due 25 anni di polemiche, soldi a josa, allenatori e giocatori mandati via e vita da reucci. Altrove avrebbero chiuso la carriera dieci anni prima. Bravi calciatori senz’altro, ma molto sopravvalutati dalla stampa del GRA.

  22. Accanimento ridicolo verso Pinto. Sbaglio’ Vina e Shomodurov (anche se il giocatore mi sembra valido). Riusci a levarci dalle palle Pau Lopez Under Kluivert Pastore Nzombie e Fazio. Prese Rui Patricio e Abraham. Siamo quinti e ancora vivi in Conference.

  23. Prima di parlare di mercato bisognerà capire attraverso quali strategie la società pensa di superare le forche caudine del FPF il prossimo anno.
    Passare da un rapporto costi/ricavi del 135% al 90% è un’impresa titanica.
    Non credo ci siano da parte dei Friedkin le capacità di aumentare in maniera importante i ricavi da sponsors e merchandising.
    Anzi è possibile che le TV in futuro daranno meno soldi ad una serie A ormai diventata meno competitiva della Bundesliga.
    Quindi tutto si gioca sul trading giocatori e sulla riduzione degli stipendi.
    Se credo che la riduzione degli stipendi sia qualcosa che Pinto riesca a gestire senza particolari problemi, su trading temo non sia in grado di far fronte alla situazione al meglio autonomamente. Gli scouts e Mou sicuramente possono aiutarlo ma non è compito loro ideare strategie di mercato.
    Sicuramente non sono loro ad occuparsi delle cessioni.
    Loro possono suggerire nomi ma poi la scelta va sempre ponderata da parte di un dirigente capace che sappia considerare tutti gli aspetti di un trasferimento: costo, età, tendenza ad infortuni, potenziale, priorità, modalità di pagamento più convenienti, capacità di generare plusvalenza etc etc.
    La maggior parte dei top club ha più dirigenti che si occupano del mercato, di solito almeno due.
    Noi ne abbiamo solo uno.
    Sarebbe auspicabile che la Roma ne imbarchi uno bravo che affianchi Pinto.
    Su piazza al momento tra quelli in gamba che potrebbero liberarsi a giugno c’è Sartori, forse Giuntoli e forse anche Tony D’Amico.
    Il primo è quello più bravo.

    • Caro VEGEMITE, tutto sensato quello che scrivi, tranne il passaggio sui FRIEDKIN, che é un ipotesi non suffragata, per me, da certezze. Tu “non credi che abbiano le capacità” di immettere denaro di tasca loro (attraverso manovre alla Elkann in Juve, l’unica cosa a permettergli di pensare al mercato, o alla sponsorizzazioni personali alla PSG…), e che le nuove regole sarà impossibile aggirarle, come peraltro farà, e sta facendo, il Newcastle. Perdonami se preferisco fare ipotesi più ottimiste.
      Su cosa mi baso, che tu non sembri considerare? Ad esempio sul fatto che in 2 (3?) sessioni di mercato non hanno ceduto ancora nessuno di quelli non messi in lista di partenza dall’inizio.
      Poi sulla mensile immissione di soldi e sulla portata dell’investimento iniziale, che se non é seguito da un mercato importante saranno soldi buttati, fondamenta senza gettar cemento.
      Sull’entita’ economica del mercato di giugno scorso. A paragone con i competitor (compresi quelli col bilancio ok, tipo Napoli) non c’e… paragone. Il Milan? Il nuovo Jorge, KJAER neanche sostituito. La JUVE acchiappa Dusan solo a gennaio (senza, oggi erano a sgomitare col Toro…). Ma sacrificando due pezzi forti (per loro soprattutto Betancourt, con Allegri titolarissimo). L’INTER trova DZEKO grazie a noi, poi fine.
      La ROMA fa uno sforzo economico invece che, pure a livello europeo, é molto importante.
      Quindi, caro amico, mi sembra di non essere troppo ottimista se mi aspetto dai silenziosi americani uno sforzo simile, e capacità e volontà di compierlo, al prossimo mercato.
      Chi vivrà vedra. Del doman non v’è certezza…

    • Vege, ne parlo nella pagina flash. quei giocatori che sono in prestito, oltre a dovergli pagare parte o tutto lo stipendio in certi casi (Coric e Bianda su tutti) hanno gli ammortamenti che sono a carico nostro (faccio esempi: coric 3, bianda 1,5, Olsen 3,5, Villar 2,5 Kluivert 4, etc) in quanto i giocatori sono nostri, se o finchè non li riscattano.
      togliersi tutte ste piccole cifre (chi tornerà sarà ad un anno dalla scadenza, quindi gli ammortamenti, e quindi la cifra per non andarci sotto, saranno più bassi) se te le togli, fanno tanto brodo. già solo il fatto che si abbasseranno gli ammortamenti, ci facilita.
      ora il problema “immediato” è rientrare nei parametri del ffp di giugno. molto dipende dall’eventuale riscatto di Kluivert, Olsen e Florenzi, se vanno questi può bastare anche solo un’altra cessione: Veretout? Villar da solo non basta se lo riscattano, Diawara? uno dei centrali di difesa che hanno ammortamenti alti (Ibanez e Kumbulla)?
      oppure la soluzione a questa mancanza, può essere una quindicina di milioni di sponsor in più. e considera anche che prenderemo di più di diritti tv, dato che siamo secondi, al momento, per media spettatori.

    • /2022/02/01/roma-costo-rosa-2021-2022-stipendi-ammortamenti/
      se aggiugni l’articolo sopra a calcio&finanza.it hai tutti gli ammortamenti di quest’anno

    • li mancano le commissioni, e già così Veretout e Diawara pesano quasi 10 milioni l’anno ciascuno, fra ingaggio, tasse e ammortamento. dar via loro darebbe una sterzata in positivo ai conti.

  24. I famosi e tanto decantati contratti a cottimo adesso si chiamano a prestazione….che diranno i procuratori ? Bisogna poi vedere chi ci viene a giocare a Roma….non credo che sia messa cosi quelli buoni gli devi fare contratti superiori, a questi i giocatori li vendi perche’ non rientrano nel progetto Mou e’ basta non c’e’ altro da dire

  25. In verità il lavoro sulle cessioni da parte di molti DS italiani viene per la maggior parte dei casi fatti da intermediari e agenti di fiducia del dirigente. Il DS detta i parametri che vuole e fornisce mandati a chi poi deve operare le cessioni con commissioni garantite in caso di positiva conclusione dell’affare.
    Su questo fronte nessun DS italiano è fenomenale nelle cessioni, se allora vuoi prendere quello più capace su questo fronte prendi Zorc che ora se ne va dal Borussia Dortmund e non un italiano che all’estero in genere ha pochi contatti (allora prendi Baldini che è l’unico italiano con una forta influenza all’estero ma tocca vedere quanto vada d’accordo con Mendes o un Berta ma stessa problematica… mettere più galli nel pollaio complica le cose ed alla Roma in passato abbiamo avuto troppi problemi perché di galli ce n’erano troppi), perché qui in Italia oramai di liquidità ne gira poca e possiamo al limite inventarci scambi od operazioni per fare plusvalenze fittizie, o operare tramite un agente super potente e pagare poi dovute commissioni salate (ora abbiamo Mendes quindi i migliori colpi li dovrebbe fare lui poi).
    Ad esempio è verosimile lo spiffero che riportava che Beppe Riso si sia fatto firmare mandato per trattare la cessione di Cristante per una determinata cifra (funziona così nel mondo del pallone), che sarà compito suo sondare, viaggiare e trattare eventuali offerte per Cristante a livello preliminare. Cosa pensate, che i DS si occupano di queste cose inizialmente? Quello che fanno unicamente in ottica di cessione(i) e diramare una lista di calciatori esuberi di cui vogliono cedere o prestare a vari contatti loro con i dettagli di base economici che vogliono. Poi se qualcuno dei loro contatti è interessato, ne parlano ed il DS firma mandati per delegare la trattativa di una cessione. Il DS si palesa nelle fasi conclusive dell’affare per questo vi ho sempre detto che nel calcio odierno, non serve per forza avere un DS.
    Poi i problemi che sorgono dopo è il fatto che se hai giocatori di ad esempio di 2-3 grossi agenti il cui DS che hai in squadra non è del loro giro (perché lavorano con altri DS), ti rendono molto complicato le cessioni dei loro calciatori almeno che non vai a combinare nuovi affari con loro (e noi ci siamo sbarazzati di queste cose, ad esempio un UNDER che poteva farci comodo, è stato mandato via anche perché è un calciatore di Ramadani, e Ramadani e Mendes non si sopportano).

    • Saverio non faccio fatica alcuna a credere che la descrizione che fai dell’operato dei DS italiani possa corrispondere al vero, almeno per qualcuno o anche molti di loro.
      Ma a parte quello che delegano a destra e a manca, che comunque è pur sempre una decisione, ogni DS è chiamato a fare continuamente delle scelte.
      Quelli più bravi le scelte le sbagliano poco.
      Inoltre non consideri che una prerogativa del DS è la strategia di mercato, quella che purtroppo Pinto ha toppato clamorosamente la scorsa estate.
      Ad esempio il fumante dei tempi migliori, che so tu non apprezzi, nella strategia era particolarmente brillante.
      Mitici i suoi falsi obiettivi ai quali abboccavano i suoi colleghi (vedi Lamela – Alvarez).
      Detto questo, sarò forse un tradizionalista, ma io non ci vedo nulla di moderno in un club che sinora con Pinto GM ha fatto in gran parte scelte sull’asse Mendes-Mou o verso giocatori della Premier.
      Ci vuole lo scouting in scelte come Rui Patricio, Abraham, Maitland Niles, Sergio Oliveira, Shomurodov e Vina?
      Forse giusto per Reynolds ma allora quegli scout è meglio cambiarli.
      No Saverio, qui si tratta di fare scelte assennate non di cambiare un sistema che riconosco anch’io essere marcio e corrotto.
      La scelta più saggia è portare subito a Roma un dirigente con i contro-coglxxni.
      Pinto che reputo persona intelligente si gioverà non poco dell’aiuto di un DS.
      Non si tratta di mettere due galli in un pollaio ma di non lasciare nel pollaio solo un pollo.

    • Qui proprio non mi segui quando parlo di scouting perché chiunque operi nel settore sa che ci vuole tempo per osservare eppoi scegliere su quali obiettivi puntare e questo lo si fa per un periodo di quasi 1 anno di osservazione.
      Chi opera invece per fare una squadra in 1-2 mesi lo può pure fare un DS all’italiana ma così non si vince nulla senza programmazione.
      Mou come detto da lui è venuto non per svernare ma con l’obiettivo di creare una Roma vincente, è stato chiaro fin dall’inizio ma per questo serve una programmazione ed una strategia nel medio-lungo termine.
      Se non li fossero stati garantiti 3 anni di pianificazione per fare tutto questo, non sarebbe mai venuto da noi.
      Lo scouting fino ad oggi non ha potuto ancora portare dei risultati, serve perlomeno 1 ciclo di osservazione approfonito, solo questo ti porta a sbagliare di meno o ad abbassare il fattore di rischio.
      Pinto fa solamente quello che li viene detto di trattare, opera le cessioni come farebbe un DS come ti ho spiegato, non serve un nuovo DS all’italiana per operare sulle cessioni perché come detto su questo operano intermediari ed agenti con mandati vari.
      Se vuoi che subentri un DS nuovo per la stagione in corso, sarebbe già dovuto subentrare entro Marzo, anche in incognita e non ufficialmente operativo per pianificare il mercato estivo. Subentrando già oggi partì già in ritardo ed uno come Mou, un DS invasivo che poi fa il mercato anche a lui più comodo, causerebbe sempre altre problematiche.
      Il problema è stato molto sulle cessioni perché abbiamo un sovrannumero di calciatori che non puoi prenderne altri se questi non sdogannano, ed a noi ricominciare il giochetto di procuratori che ci prendono per il naso, che loro ci dettano condizioni per prendere calciatori loro, altrimenti alcuni calciatori già in rosa non rinnovano, e ora di dire basta.
      Lo scouting team voluto da Mou è stato formato la scorsa estate (leggi gli articoli ti prego, scrivi a volte cose assurde come se loro avvessero viaggiato indietro nel tempo per segnalare Reynolds).
      Allora se vuoi un signore DS, l’unico che sarebbe disponibile sul mercato è un certo Zorc, l’unico che potrebbe fare la differenza e lasci Pinto a fare il GM ma anche se arrivasse uno Zorc entro fine mese, devì capire che un DS per operare nel mercato estivo bene, deve essere operativo a livello ottimale per Gennaio. Per pianificare una campagna estiva come si deve guarda che serve tempo, non ci si improvvisa negli ultimi mesi cosa credi? Se arriva uno Zorc ora, lui potrà essere operativo per davvero solo per il mercato invernale.
      Altrimenti fai mercato dando tutto in mano al Raiola di turno, lui ti porta pure buoni giocatori ma anche qualche sola (vedesi caso Pastore per sostituire Ziyech che lui stesso ha fatto fallire con causa in Olanda vinta dall’agente di Ziyech), con poi commissioni altissime (sono così buoni tutti a fare i DS, lo potresti fare anche tu come testa di legno di Raiola).

  26. Il modulo attuale, che Mourinho è costretto a adottare in mancanza di un mediano e di laterali di fascia di spessore, penalizza gli esterni come Perez e El Sharawi. Anche lo stesso Felix o Shomurodv.

    Non sono giudicabili se sono chiamati a sacrificarsi.
    Poi certo non è che stiamo parlando di fuoriclasse assoluti.
    El Sharawi è andato vicino a quel livello, perché tecnica ne ha. Con Spalletti era diventato anche più cattivo sotto porta. Ma tornato dalla Cina è apparso involuto, sia fisicamente che tecnicamente.
    Non riuscirà mai a capire perché un professionista di questo livello abbia solo quel caxxo di tiro a giro.

  27. Leggendo alcuni commenti sembra che ci sia gente che abbia la bacchetta magica.
    Una squadra vincente si costruisce con tante componenti ma la più importante è il tempo.
    Bisogna avere un mix perfetto tra veterani, giovani con fame di arrivare e gente abituata a vincere. Alla rosa della Roma, manca gente che è abituata a vincere (soprattutto in Italia) e sappia guidare gli inesperti nei momenti più difficili.
    Gente che è il scadenza come Dybala, Perisic, Chiellini, lo stesso Ibrahimovic, sarebbero da prendere ad occhi chiusi.

  28. Io cambierei i tifosi frettolosi, dopo un mercato si vorrebbe la squadra vincere lo scudetto, la coppa Italia e perché no, visto che ci siamo la CL. Mourinho in un’intervista disse l’Inter, l’Atalanta, ecc. a differenza nostra hanno fatto quattro/cinque sessioni di mercato ed hanno avuto tempo di formare il mosaico e mettere o sostituire i calciatori al posto giusto. A volte non è l’ottimo calciatore che ti fa vincere, ma quello che s’integra meglio nella squadra.

  29. Ti ha rigato la macchina? Io sono contento di Pallotta, il nostro caro fruttarolo ci ha fatto fare la miglior serie di piazzamenti in nove anni e più due semifinali di Coppa. Facendo record di punti in campionato, se non abbiamo vinto è perché abbiamo incontrato la più forte Juve di sempre e anche qualche semidio giocatore che faceva eurovisione e qualcun altro che lottava per il decimo posto.

  30. Qui si fa una valutazione frettolosa senza sapere la base di partenza: quale sarà il modulo utilizzato da mourinho il prossimo anno? Perché il mercato dipenderà da questo.
    È continuo anche la gogna alla quale è sottoposto el shaarawy, da parte della stampa romana. Ha sempre fatto il suo dovere ogni volta che è stato chiamato in causa, spesso fuori ruolo o utilizzato per pochi minuti.
    Onestà intellettuale imporrebbe di giudicare il ragazzo tenendo conto di tutte queste condizioni…Ma si preferisce buttare merfa addosso al ragazzo….e questo sito contribuisce a tutto ciò

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome