Roma, la mannaia di Lina Souloukou: gli unici tagli sono ai dipendenti senza tutele. E i procuratori chiedono gli arretrati

128
2317

NOTIZIE AS ROMA – Alla Roma da qualche mese è in atto un’operazione di riduzione dei costi e negli uffici del personale regna il terrore: da un giorno all’altro si rischia il taglio, senza lo straccio di una motivazione, scrive Repubblica.it. 

Da quando Lina Souloukou, la manager greca ingaggiata in primavera, ha preso il comando, ha messo in atto un costante taglio dei costi per i dipendenti. Le ultime vittime sono tre figure che certo non gravavano in modo considerevole sui conti della società.

Si tratta del responsabile della comunicazione Luca Pietrafesa e di due contabili: uno del reparto amministrazione, uno della tesoreria. Entrambi sospesi per “giusta causa”: ma le giuste cause sono almeno discutibili. In un caso si tratterebbe della mancata applicazione del decreto Crescita al contratto di un giovane, situazione rimediabile e che sposta in ogni caso poche decine di migliaia di euro. In un altro caso, di una discussione con il nuovo braccio destro di Souloukou: Arianna Sorrentino. È lei a completare la nuova triade romanista a sostegno della ceo, insieme all’avvocato Lorenzo Vitali e alla direttrice finanziaria Anna Rabuano.

[…] A due giorni dalla festa di Natale, il club ha interrotto il contratto con il service che forniva cameramen e tecnici per i contenuti audiovisivi. Personale che però fino a qualche tempo fa era dipendente del club. La Roma lo ha prima esternalizzato a una società di servizi, trasformando quei costi in spese deducibili. Poi, ha cancellato quell’accordo, lasciando quelle persone in mezzo alla strada: prima esternalizzati, poi silurati. […]

Nei mesi è già stata azzerata RomaCares, la divisione che si occupava di iniziative benefiche, ed è allo studio un taglio dei costi dell’archivio storico. C’è poi un capitolo a parte: quello dei procuratori. Da tempo Souloukou ha concordato con loro un piano di rientro di vecchie o vecchissime pendenze (c’è chi deve avere compensi maturati nel 2017). Questo piano è stato rispettato dal club fino a qualche settimana fa. Poi, improvvisamente e senza preavviso, ha smesso di onorare le rate. Gli agenti sono pronti all’ingiunzione di pagamento per ottenere quanto dovuto.

Fonte: Repubblica.it

Articolo precedenteItalia in testa: così la quinta in Serie A vede la Champions
Articolo successivoDivieto di sosta

128 Commenti

    • A me invece questo articolo sembra giornalismo terroristico e atto a mettere in cattiva luce la società.
      Parlare, evidenziandolo, di tagli a “pori cristi” che non spostano il bilancio è come dire “guarda come sono cattivi” e lei come l’arpia cinica e senza cuore.
      Forse può essere così ma la miseria che articolo guerresco.

    • Ogni giorno come sorge il sole, un romanista si sveglia e sa che dovrà correre più di Repubblica o verrà ucciso.
      Ogni mattina in Italia, come sorge il sole, la Repubblica si sveglia e sa che dovrà colpire un romanista o morirà di fame.

    • Per mettere in cattiva luce la Societa dei Sordomuti bastano i risultati sportivi…
      Per me quest’anno arriveremo settimi/ottavi e le prospettive per il prossimo sono ancora peggiori.
      Bisogna risparmiare…Speriamo che qualche Arabo si voglia togliere uno sfizio…

    • Quella schifezza di articolo sul sito di Repubblica, giornale che un tempo acquistavo, bisognerebbe pure pagare per leggerlo. Non ci tengo proprio!

  1. quindi invece la Fiat che ha lasciato a casa milioni di italiani va tutto bene ma sempre si parla solo bene della juve.
    Inter non leggo mai che il suo presidente se torna in patria lo aspettano le pattie galere
    milan del cinese fantasma non ho mai letto nulla
    per ultimo del senatore Claudio Lotito che si acchitta perquisizione a piacere suo
    ma il problema è la Roma che taglia qualche spesa extra..

    • amico mio …a Repubblica sanno che potrebbero fare la stessa fine se non ” collaborano “….allora da bravi ” escort papers”…..scrivono quello che devono e possono!

    • Finalmente un intervento serio e a difesa dei colori. Ci siamo rotti il c***o di finti tifosi che sostengono i giornalai. Parlino delle loro dirigenze che ne avrebbero di articoli da fare.

    • AGNELLI, LA PISTA DEI PM: MILIONI NEI PARADISI FISCALI

      La faida familiare per l’eredità da capogiro di Gianni Agnelli, innescata dalla figlia Margherita dopo essersi pentita del passo indietro fatto vent’anni fa, potrebbe trasformarsi in un clamoroso boomerang per l’impero dei tre fratelli Elkann.
      La Guardia di Finanza, infatti, ha avuto mandato a indagare dalla Procura di Torino sui redditi che non sono stati dichiarati all’Agenzia delle Entrate da Marella Caracciolo, con la “scusa” che aveva la residenza in Svizzera, e che invece sono stati dirottati su società schermate con sede in paradisi fiscali come le Isole Vergini Britanniche.
      Redditi che potrebbero aver generato – a loro volta – interessi milionari, anche questi rimasti esenti da tassazione. Una montagna di euro, insomma, che, da sola, avrebbe potuto rimpinguare le casse dell’erario.

  2. Sarà pure tutto vero, però osservo che se si tratta di parlare della Roma e delle sue magagne societarie, nessuno si fa problemi. Quando invece si tratta di raccontare storie di club e di presidenti che delinquono, letteralmente, ma che hanno potere, allora questi stessi giornalisti diventano molto più prudenti.

  3. non so che dire

    la prima domanda che mi faccio è:: E’ tutto vero?

    e ammesso che sia tutto vero…

    riguardo i tagli ai dipendenti la questione è delicata..in linea di principio dal punto di vista aziendale (la Roma) o parliamo di figure in esubero oppure non ci credo
    dal punto di vista umano mi dispiace

    per quanto riguarda i procuratori…sono delle sanguisughe fosse.ler me non gli darei una lira..ma se hanno le pezze che dimostrano il debito allora non si scappa …anche passando dal tribunale glieli dovrai dare e qui.mi sorge un dubbio

    se è vero…ammesso che sia vero quanto scrivono allora Lina ha visto qualcosa..un appiglio una irregolarità..qualunque cosa le faccia pensare che nulla più è dovuto a quei parassiti…Daje Lina

    • Romano, anche questo è tutto da vedere..

      Ad esempio se la società ha bisogno di 50 dipendenti perché ne deve avere 100??…

      In oltre un responsabile della comunicazione oppure un commercialista non guadagna di certo 1.200 Euro.. Non scherziamo..

      Ci sono sono addirittura licenziamenti per giusta causa.. E se c’è una giusta causa qualcosa di sbagliato hanno fatto..

      Quindi ora vorrei sapere.. Perché la società sportiva Roma dovrebbe mantenere uno staff lungo.. Magari tra questi ci sono persone incapaci oppure chi si approfitta del ruolo dentro la Roma??

      E un azienda oppure il reparto “babbo natale”?

      Poi certo chi ti porta via mln su mln sono i calciatori.. Ed anche li c’è tanto da pulire.. Ma questo non significa che chi guadagna di meno può fare come vuole.. È non significa che si devono lasciare lavoratori in eccesso..

      Sempre di sprechi si tratta..

      Forza Roma

  4. Embè, dovremmo risentirci perché hanno cacciato il responsabile della comunicazione? Pensa allora a quello che ha fatto in italia una certa azienda automobilistica che ha campato una vita con sovvenzioni statali per pagarci i debiti, mentre i profitti se li divideva chi la dirigeva finanziando anche la società sportiva di proprietà, ah no aspè forse questo giornale non ne po parlà

  5. ma come? repubblica non scriveva che era tutto collegato con l’arrivo di un nuovo proprietario? Perchè adesso ha cambiato idea è parla di semplice spending review?

    • Lei è greca e sa bene come si fa…guarda che fine che hanno fatto, manco più il mare gli hanno lasciato…la vera monnezza è il club, le leggi che consentono licenziamenti di ladri e padri di famiglia senza alcuna tutela, e gli pseudo tifosi che commentano positivamente tali ingiustizie!
      Viene voglia di dimettersi da tifoso…che squallore di società, senza più alcun valore se non quello di guardarsi bene i catzi propri, finché non vengono a bussare alla propria porta….

  6. La Sora Lina ha già illustrato in una intervista le sue intenzioni, spero siano solo il prologo della dismissione aziendale imminente, di cui si parla da tempo. La vergognosa assenza di una figura prestigiosa ai funerali di Giacomino Losi vanno imputati al suo operato come apice dirigenziale , una corona e 7 atleti dell’Under 18 sono stati lo striminzito contributo commemorativo della Società.
    Questa mancanza penso sia sufficiente a inquadrare la tipa.

    • Immagino che nella tua fervida fantasia fosse la Lina Souloukou oppure i Friedkin a dover sapere chi fosse Giacomo Losi, bandiera di una Roma di 60 anni fa.
      E non magari quello stesso responsabile della comunicazione che è pagato esattamente per richiamare l’attenzione su questi aspetti. E che è stato giustamente licenziato.
      Comprati tu l’Olimpyakos e facci vedere come te la cavi con le loro bandiere di 60 anni fa.

    • @ Sonny omenomen 🤣🤣🤣li fai troppo distratti: sono usciti molti striscioni allo stadio e ci sono le agenzie stampa e anche se ti stanno antidemocraticamente antipatici ci sono pure i giornali.
      Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi, se il colpevole è il licenziato mi spieghi perché c’era la corona ASRoma? L’hanno comprata al supermercato? I 7 dell’Under 18 chi li ha convocati? Sonny d’oro🥱

  7. E sempre made in “repubblica” c’è pure l’articoletto sullo stadio della Roma e sul presunto cambiamento di posizione ed interesse dei Friedkin, adesso meno sollecitati alla sua realizzazione, col rischio di fallire l’appuntamento del 2027!!! Insomma un vero e proprio accerchiamento me(r)diatico. Ok che siamo nell’area gedi/agnelli però poi rimango stupito pure dalla firma di qualcuno di questi pezzi… piero torri, che mi sembrava essere un discreto romanista, o mi son perso io qualcosa per starda?

    • Beato te…il signor torri non dorme la notte perché hanno licenziato il suo amichetto alle comunicazioni…ma come, prima si indigna perché la Roma non manda nessuno ai funerali di Losi e poi si indigna perché quello che doveva evidenziarne l’importanza, non lo fa? Il pesce puzza dalla “testata” e manco poco PS: magari la gola profonda che gli passava le “dritte”era proprio lui…

    • Piero Torri ha redatto sta monnezza ? pensavo fosse Juric…. in effetti è scritto male da un veterosinistrorso abbastanza rintronato a giudicare da come parla per radio. un personaggio pittoresco e sostanzialmente innocuo. come questo articolo la cui conclusione è…. quindi? chi ne ha il potere ha licenziato tre persone che non rivestivano ruoli da sfigati. e quindi? mica se l’è presa coi magazzinieri o i giardinieri.

  8. Ormai Repubblica sta facendo una campagna alzo zero contro la Roma che sta tra il ridicolo, il cialtronesco e il mafioso.
    Capisco che non interessi alla fine a nessuno cosa scrivano sti incompetenti disperati
    sulle pagine sportive di un quotidiano, ma è davvero patetico vedere che le pagine che
    furono di Mura, di Crosetti, per non parlare di Brera si siano ridotte al livello della
    Verità di Belpietro.

    ” lasciando quelle persone in mezzo alla strada”
    “le giuste cause sono almeno discutibili.”
    “situazione rimediabile e che sposta in ogni caso poche decine di migliaia di euro”

    Che pagliacci. Che pena.

    • pur di difendere questa società di straccioni ti rimpiangi Brera il giornalista più antiromano e antiromanista di sempre

    • Prohaska,
      Repubblica ha sempre dato Dybala al 100% all’Inter: è il giornale che leggo,
      per cui me ne ero convinto anche io, prendendo una topica clamorosa.
      Mi sa che ti confondi con qualche altra testata.

      Romano,
      mi sfugge proprio il ragionamento, per cui lasciamo stare, resta nei tuoi deliri.
      Solo 2 cose: fuori gli straccioni (detto da Bill Gates immagino ve’?) e dentro chi?
      Viperetta?
      E 2: Brera era un maestro del racconto e del giornalismo.
      Era sicuramente Padano nell’animo, ma un grandissimo scrittore.
      Magari tu preferisci Corsi poi eh, de gustibus….

    • fatte raccontà quello che diceva contro la Roma di Viola,
      ma te che ne sai
      originale? ma de che

  9. Sempre bei quadretti dipinge Repubblica. Purtroppo, per quello che ne so io. Il clima è davvero questo in società. Chissà qual è il piano

  10. invece quando Pallotta e Davide rossi volevano fare chiude le radio ,invece la i dipendenti nn se li e filati nessuno
    dovresti indagare il perché di qs repulisti

  11. Si va bene allora molto probabilmente, secondo molti, i Friedkin starebbero per vendere……uhm non è che per caso il compratore sin identificherebbe veramente in Raffaello Foliieri invece che nei tanto auspicati sceicchi arabi? facciamo attenzione…..per quanto possibile!

  12. Ogni questione è un caso a sé. Magari in un caso ha ragione la società, in un altro no. Ad esempio “poche decine di migliaia di euro” non sono pochi soldi, anche quando si parla di una società di calcio. Sulla questione delle rate ai procuratori improvvisamente non più versare, questo potrebbe essere l’ennesimo indizio di un passaggio di proprietà.

    • Che discorso è? Quindi gli eventuali acquirenti sarebbero contenti di trovare nell’uovo pendenze giudiziarie?
      E a chi ci sta adesso che vantaggi porta non pagare i debiti? Mica si portano la cassa a casa se e quando vendono.
      In caso di trattative arrivate allo stadio finale, la proprietà uscente in genere manda avanti solo l’ordinaria amministrazione, e in questa è inclusa la gestione delle spesa corrente che sarà già stata abbondantemente analizzata dai compratori in sede di due diligence.
      Tutto questo ovviamente dando per scontato che quanto ci raccontano sia vero.

    • Basta guardare cosa è successo nei precedenti passaggi di proprietà. Sia Rosella Sensi che Pallotta lasciarono pendenze ai successori. Qui in tutto e per tutto l’attuale proprietà sta tirando i remi in barca.

  13. Per le collaborazioni esterne i contratti terminano e il procurement “chiama gara” come si dice in gergo. Ovvero fa una gara d’appalto, ed è una procedura normalissima sia per la comunicazione che per la produzione multimediale.
    Le campagne di marketing e persino le pubblicità che si vedono in tv vengono prodotte dalle agenzie che si aggiudicano le gare, da decenni.
    Anni fa ho partecipato ad una gara dell’Inter, tra l’altro mai assegnata, come accade a volte.
    Quindi prima di creare allarmismi inutili, le ristrutturazioni esistono e sono vitali per le società di ogni genere e i cambi nei partner esterni dopo gara d’appalto sono la regola.

    • Qualcuno che parla evidentemente con cognizione di causa….no “lasciando quelle persone in mezzo alla strada” e “le giuste cause sono almeno discutibili” e “situazione rimediabile e che sposta in ogni caso poche decine di migliaia di euro”.
      E tutti quelli che gli vanno appresso.

    • A Giorgio…le ristrutturazioni come le chiami tu sono sempre a scapito dei più deboli, il mercato, la giungla, la legge che il più forte vince e il più debole soccombere sempre, questo darwinismo sociale d’impostazione liberale perciò capitalista va contrastato alzo zero, nel calcio ha prodotto come nel resto della società squilibri ancora più grandi! Come non vederli? Torneremo mai a vedere il Verona per esempio vincere uno scudetto?

    • Grazie Giorgio per chiarire dinamiche che non si conoscono. E’ sempre un piacere leggere i tuoi interventi.

    • A fred e basta! Ma che ha prodotto invece la “fattoria degli animali” dove tutti gli animali sono uguali tranne i maiali che sono più uguali degli altri?
      Dove sta questa Bengodi per cui tanto ti accalori? O dove è mai stata?
      Ovunque ci sia stato un sistema che ha sostituito questo che ti fa così schifo è stato per uno peggiore. Turiamoci il naso e votiamo DC, diceva qualcuno una volta.
      L’essere umano è competitivo, esattamente come le altre specie che popolano la terra, e se tu fossi dall’altra parte della scala sociale mi gioco le ghette che ci rimarresti ben volentieri, come tutti del resto.
      In quanto al calcio, è da quando è stato istituito il campionato di serie A che sotto al Po sono rimaste le briciole, mica da oggi.
      Un Verona, Cagliari, Sampdoria, sono sempre stati eventi rari come il passaggio della cometa di Halley. Un altro passaggio è sempre possibile, come quello accaduto in Inghilterra col Leicester che adesso è però in Championship.
      Possibile ma rarissimo, come sempre.

    • A Sonny, la fattoria..di Orwell, un soldato Cia, e comunque sei solo molto confuso e produci esempi e ragionamenti ancora più confusi, credi quello che puoi, studia e se non gradisci non leggermi

  14. Sto giornale é proprio una vergogna nazionale……tutti i giorni un attacco alla società….senza prove e controprove….da giornalismo di bassissimo livello. Dove andremo a finire…..

  15. È un mese che è andato via Pinto ed ancora non lo hanno sostituito, sono mesi che aspettiamo il progetto definitivo dello stadio ma ancora non arriva.
    Tutto questo in aggiunta alle notizie sui tagli societari lascia realisticamente supporre che i Friedkin stiano vedendo la A.S.ROMA.

    • Intanto è stato acquistato un promettente ventenne per 15 milioni, poi il progetto non si fa in un mese dopo che la Sopraintendenza di ha obbligato a fare ulteriori carotaggi per verificare l’esistenza di reperti.
      Poi può essere che i Friedkin vendano, ma tutto questo sopra fa realisticamente supporre che hai scritto una fregnaccia.

    • Il progetto non poteva essere completato fino a che il Comune di Roma non avesse finito il confronto con privati e cittadini. poi si e’ dovuta attendere la relazione (fatta dallla societa’ che ha curato i confronti pubblici) con tutte le questioni sollevate. il tutto e’ finito circa un mese fa. Quindi lo studio che sta ultimando il progetto dello stadio non poteva consegnare un bel niente. Adesso diamo glielo due/tre mesi per lavorarci sopra. Poi se a giugno non si sentira’ piu’ parlare del progetto ci si potra’ interrogare.

  16. Sembrerà strano come ripubblica di proprietà della famiglia abbacchi si occupi sempre attentamente della Roma e non si accorga che la Fiat venduta ai francesi di Stellantis, che l’Inter ha un presidente con un mandato di cattura in patria, che la rube ha quasi un buco economico che è una voragine, che il cinese del Milan è come quello di Verdone in coma… che il senatore fa il bello ed il cattivo tempo in lega, con controlli Covid falsi e sta ancora pagando i buffi irpef… Un giornale veramente encomiabile degno di un premio pulizer…chissà se avrete il coraggio di pubblicare…

  17. non credo che una manciata di euro sui risparmi,della società,possano impensierire un acquirente che dovrebbe spendere all’incirca 800 o 900 milioni di euro per la nostra amata AS.ROMA.

  18. Si criticano tanto i giornali e redattori,ma vedo che anche su questo forum non si scherza.

    Ogni tanto bisogna anche essere positivi.
    Troppa negatività in questo mondo.

  19. per quello licenziato per un “errore di poche decine di migliaia di euro”: mi spiace per lui ma c’è una bella differenza tra qualche centinaio di euro e poche decine. licenziamento legittimo m.

  20. Se anche fosse vero, il modo in cui è scritto è da giornalismo terrorismo. Dispiace per la gente mandata via, ma siamo in tanti in Italia in mezzo ad una strada. Comunque viva le donne ed evviva Lina. Repubblica la sta demonizzando quando semplicemente lei sta facendo il suo lavoro e quando lo fai purtroppo qualcuno ci rimette. p.s. ma quello della comunicazione non è che lo hanno sbolognato per il fattaccio sul funerale di Losi? (è una domanda seria la mia)

  21. Signori
    una cosa certa è che i Fred vogliono abbattere i costi e lo stanno facendo via via su tutti i fronti (passaggio a srl, allenatore, giocatori, staff, servizi, etc.).
    Con la duplice motivazione di ffp e bilancio in sé.
    Altra cosa certa è che cercano soci per fare lo stadio, tant’è che hanno introdotto una figura di soci con diritto di voto su specifiche decisioni.
    Perciò, direi di prendere le notizie concrete e cestinare le fantasie, che non fanno bene al calcio.
    Se poi vendono…stika!!!!

  22. Voglio precisare, visto qlc commento qui sopra, che anche se non sembra (ahimè) siamo un paese democratico che riconosce la proprietà privata , non basato su politiche economiche socialiste ma, miste (capitalismo/socialista).
    Quindi, la siora Lina non sta facendo delazione perché tale dipendente ha l’auto di grossa cilindrata…
    Lo sta facendo perché ne ha facoltà, essendo D.G. (CEO) è il massimo capo esecutore della azienda privata dove svolge la mansione.
    Non conosciamo quale sia il metro ma,
    rispettando le regole ne ha facoltà, lo fece nel 2004 un certo Marchionne, salvò e rilancio la Fiat, durante il suo “regno” la società ebbe e forse non avrà, un periodo roseo, florido…
    Discorso molto diverso da quando nel lontano 2010 qualcuno pronuncio queste frasi epiche: “spending review”, “crescita zero” e specialmente “esodati..”
    Gestendo tutto il potere arbitrariamente senza approvazione e consenso..
    Nonostante tutto questo “nefasto” agire è ancora oggi incensato come grande politico e grande economista …!!!
    Forse avendo più memoria storica e pochi (meglio zero) pregiudizi, riusciremo ad essere più obbiettivi ed equilibrati quando giudichiamo le persone.

    • Da quello che vedo su giallorossi.net, la Repubblica ha iniziato una campagna contro il nostro CEO. Non è il primo articolo in cui si fanno insinuazioni più o meno velate sulla sua gestione o sul fatto che voglia “prendere il controllo della Roma”

  23. I cameraman etc li ha licenziati la società di servizi cui la Roma si era affidata e non la Roma stessa. Quest’ ultima si è limitata , credo avendone facoltà, a rescindere il contratto per i servizi CD ” extra muros”. Però così fanno ricadere la colpa sulla Roma , è ignoranza o malafede? Forza Roma.

  24. Piero Torri tu sei quello che ha vomitato le peggio cose nei confronti della Famiglia Sensi,tu sei quello che disse:”…a me Pallotta proprio non me riesce a sta’ antipatico (…e te credo),tu sei quello disse:”Baldissoni è il miglior avvocato del mondo “(… ebbene sì,l’ha detto). Purtroppo non fai manco più ride,io me chiedo com’è fanno ancora a fatte scrive su un giornale.

  25. Ok..c è molta confusione..ma io domando ripetendo.. possibile che fior di imprenditori a casa loro nel fare west vengano qua a fa’ la figura degli inadeguati?.. invece stanno assolvendo alla perfezione il loro incarico?..ripeto che acquistare quando divampava una pandemia e tt sembrava sospeso una squadra di calcio in Italia nn la Juve e similia richiede un gran fegataccio a meno che..a meno che gli obiettivi nn siano altri e a noi sconosciuti..e mi fermo qui x adesso..🍊⚡

  26. non capisco il collegamento che tanti di voi fanno tra rimpasto dei quadri e vendita del club da parte dei Friedkin . se a qualcuno je va lo spieghi bene e esaustivamente, no con due corbellerie buttate lì, e soprattutto semplice perché io sono una persona semplice

    • @Bolteni tu credi che loro non sapevano niente? Gli hanno semplicemente dato la colpa, quando hanno capito di aver fatto una stronzata. Però: io penso che ciascuno dei protagonisti passati e presenti della Roma calciatori e dirigenti non penso che venivano multati se si fossero presentati e l’ho anche già scritto, fatta eccezione per chi non era a Roma gli assenti sono tutti omuncoli. Dei nostri c’erano Tessari portato a braccia, Tonino Tempestilli, Sebino Nela e Giancarlo De Sisti.

  27. Fermi un’ attimo porca miseria qui si parla non di stipendi di calciatori ma di semplici lavoratori che avranno un buono stipendio ma gente che ha famiglia che è stata licenziata senza motivo …poi il giochetto di spostare i dipendenti dell’organigramma dell’azienda centrale verso un cooperativa di mer……a e’ un giochetto molto iin voga in Italia …per i lavoratori credo che devono sempre essere sostenuti

    • Mauro, è una cosa che capita frequentemente nell’ambito media e comunicazione. Quelli delle pulizie sono appalti esterni, ora è un problema nella comunicazione, produzione e post? ce stanno società apposite. se volete il lavoro sicuro fate un concorso alle poste o in qualche ente statale.

    • Molto bene Mauro, da qualche tempo leggo e mi diverto ad inserire qui qualche commento. Da quello che mi è riuscito di capire molti commenti sono di giovani senza alcuna preparazione al mondo del lavoro e ai conseguenti molteplici risvolti, la scuola ormai organo liberal raramente riesce a dargliene contezza, anzi illude con “alternanza”, “Erasmus”, “tirocini” in realtà introducendo laurea breve e 4 anni per la maturità. Altri, come nel resto della società, sono completamente ostaggio della propaganda che tutto ha in ormai in pugno. Resiste qualche “vecchio” come me, qualche altro compagno, sparuti partigiani, ma come Lenin insegna dobbiamo sfruttare ogni incrinatura del fronte opposto…
      Per quanto al tifo, chi scrive qui generalmente non va allo stadio, un esempio il recente allontanamento di Mou, un plebiscito alla stadio in suo favore, decine di sui denigratori fra i commentatori.
      Ciao e Forza Roma, sempre!

  28. ma davvero pensate che chi puo investire 800 900 milioni per una società di calcio possa guardare a 500 / 800 k di risparmio? ancora che credete che stanno vendendo i Friedkin? o forse stanno ristrutturando come non hanno potuto fare sti anni ? che la roma sia cresciuta come costi in maniera esorbitante nella gestione pallotta e’ un dato di fatto ..ovviamente ni spiace molto per chi ha perso il lavoro che e’ sacro magari stanno tagliando quel personale non piu indispensabile funziona cosi in tutte le aziende …perché non vi indignate per i continui problemi x fare lo stadio? perché non volete capire che anche i Friedkin sono venuti as investire per lo stadio come qualsiasi altro investitore compreso gli arabi ? perché non manifestate a favore stadio ?

  29. Signori
    una cosa certa è che i Fred vogliono abbattere i costi e lo stanno facendo via via su tutti i fronti (passaggio a srl, allenatore, giocatori, staff, servizi, etc.).
    Con la duplice motivazione di ffp e bilancio in sé
    So’ americani, non sceicchi!!

    Altra cosa sicura è che cercano soci per fare lo stadio, tant’è che hanno introdotto una figura di soci con diritto di voto su specifiche decisioni.
    Perciò, direi di prendere le notizie concrete e cestinare le congetture, che non fanno bene al calcio.
    Se poi vendono…stigrandissimi!!!!

  30. Se si comincia a credere al veleno che scrivono gli ascari ,siamo messi male. ,Il giornale del caso, lo possono leggere solo i frikkettoni monteverdini, lazialotti intellettual schik, e formellesi belanti. Avete mai visto trapelare notizie vere dalla magica? No ,se non a fatto compiuto, quindi, qualcosa cova sotto cotanto livore.

  31. Non diranno mai quanti soldi prendono….se la societa’ e’ in rosso loro sono ormai 4 anni che l’hanno rilevata e i debiti aumentano come e’ possibile ? Eppure introiti ci sono dalla tv allo stadio quindi abbonamenti entrate delle coppe sponsor, naturalmente ci sono dei costi ma allora perche’ l’ hanno presa? Non vorrei che la Roma sia il loro scarico di tasse o i giochetti alla Trump, loro in America hanno un Impero possibile sta smobilitazione ? Se stanno vendendo lo diranno a cose fatte ma sicuro centra lo stadio e sono convinto che se lo prendono gli arabi lo faranno verso Fiumicino.

    • Ti do una notizia: 2 + 2 fa 4.
      I debiti aumentano perché negli ultimi 3 anni la Roma ha avuto perdite per circa 500 milioni. I costi sono superiori ai ricavi.
      Il 66% dei debiti comunque è nei confronti dei Friedkin.
      Ti contraddici in due righe: se fosse il “loro scarico di tasse o i giochetti alla Trump…” che interesse avrebbero a “smobilitare”?

  32. Sabato 17 febbraio, ore 16.25, dalla home page di repubblica.it

    Un estratto del libro “Due bambini e un sogno, cinquant’anni fa il primo scudetto della Lazio” di Massimo Maestrelli, Marco Patucchi e Giulio Cardone, in edicola gratuitamente con Repubblica a Roma e nel Lazio martedì 20 febbraio, e nel resto d’Italia in formato digitale per gli abbonati del giornale.

  33. Snellite, se c’è qualcosa di esagerato, ma per ricostruire e creare organigrammi funzionanti, non per infierire sui lavoratori..

  34. RIPETO QUELLO CHE DISSI GIORNI FA, la Roma sta svuotando e alleggerendo la società per la prossima proprietà.

    Inutile prenderci in giro.

    A parte il CEO, mancano tutte le.figure chiave per una struttura societaria sportiva.

    Giocatori che a fine anno andranno via, giocatori che entreranno in scandenza il prox anno.

    Forse a molti non è chiaro che la società è svuotata dalla testa ai piedi.

    Entro fine anno dovrà accadere qualcosa sicuramente.

    Per me, se 2/3 indizi fanno una prova, ormai siamo già a più di 10 indizi, probabilmente entro due anni a dir tanto, la società verrà venduta.

  35. Partendo dal presupposto che mi auguro fortemente che arrivi il fondo PIF o qualche arabo impaccato, vi pare plausibile che la dieta dimagrante alla quale il vertice societario sta sottoponendo la Roma nelle sue strutture dirigenziali ed impiegatizie sia davvero così necessaria per la vendita della società quando si parla ufficiosamente di una richiesta di 1,3 miliardi di euro? Per me non regge. Che il responsabile della comunicazione sia saltato per l’assenza di esponenti ai funerali di Capitan Lodi ci può anche stare ma è una tesi deboluccia. Questo momento non me lo so spiegare. Chissà cosa cova “sotto la cenere”

  36. Mi sembra chiaro che chi scrive di Roma su La Repubblica ha dichiarato guerra (con la penna) alla società.
    Prima scrivendo di fantomatici arabi che visti i licenziamenti erano già alle porte di Trigoria per rilevare la società.
    Ora si accanisce perché in un’operazione più che legittima di riduzione dei costi (cosa che avrei fatto anche io se avessi acquistato la Roma) si licenzia o si sospendono servizi che vengono esternalizzati, come scritto nell’articolo. Mi dispiace solo per Roma Cares, la cosa migliore fatta da Pallotta.

  37. Piuttosto che commentare fatti che non conosco, mi limito ad osservare che molti degli utenti che si affannano a difendere l’attuale proprietà qualunque cosa faccia o si dica abbia fatto, sono gli stessi che difendevano a spada tratta il broccolaro di Boston.
    Evidentemente, si affezionano ai proprietari…
    Sarà questione di dna…

  38. i pollici versi in basso verso il mio commento non una una dimostrazione di avversità di opinione ma una mancanza di sensibilità incredibile verso padri di famiglia che vanno a lavorare per mettere la pila sul fuoco!per i loro cari ..vergogna!!!

  39. oggi è la volta di Soulouku, daje addosso alla Roma.
    stamattina dovevo comprare un giornale per la gabbietta dei canarini, ho preferito il Messaggero.

  40. Grande Lina fai piazza pulita di gente che non serve e vive alle spalle della Roma perché raccomandati (basta se lo devino guadagnare il posto di lavoro!) BRAVA
    Sempre Forza Roma💛❤

    • Magari pure te sarai uno dei raccomandati in qualche altro posto di lavoro con un buon-ottimo stipendio come di questi tempi ce ne sono tanti e sparano m**da addosso a poveri digraziati che hanno ingiustamente perso un posto di lavoro e non riescono più a trovarlo nonostante si ammazzano a mandare CV da tutte le parti ed in 4 città diverse e pure senza ricevere un sostegno economico perché una qualche intelligentona ha pensato di toglierlo e mettere altro che sa di presa per il c**o !!!

  41. bè, basta mettere la lettera N in mezzo a quel cognome e se fossi un dipendente a Trigoria un pò di ansia l’avrei circa la sicurezza del posto di lavoro…a parte gli scherzi, finchè vengono licenziati Dirigenti con lauti stipendi se ne possono fare una ragione, diverso se vengono licenziati lavoratori dipendenti con stipendi da 1300/1500 euro, con qualifiche “deboli” da spendere poi nella ricerca lavoro. Purtroppo questo è il problema con Proprietari Ammaricani: magari guadagni bene ma ci mettono un attimo a cacciarti (ai max livelli guardare il licenziamento in 5 minuti di Mou). Purtroppo, mentre negli Usa, se perdi il lavoro hai tante occasioni, ad ogni età, per trovarne uno nuovo, essendo un economia forte, in Italia se non hai santi in paradiso politico o importanti skills professionali, sò grossi caz@@i a ricollocarsi sul mercato. Perciò, spero che l’articolo riguardi solo Quadri e Dirigenti della Roma lautamente pagati.

  42. Ovviamente dispiace per i dipendenti che dovessero essere licenziati ma poco tempo fa leggevo che la Roma a molti più dipendenti di Milan, Inter, juve e ovviamente anche di tutte le altre.
    Di sicuro non siamo meglio organizzati…..

  43. Strano che l’ articolo non cita le giuste cause, sicuramente articolo fatto su testimonianze dei licenziati, che per ripicca mettono in piazza ciò che sta succedendo, senza però spiegare il perché siano stati licenziati. I motivi di questa smobilitazione possono essere due, o si procederà con un taglio anche ai calciatori ove possibile per rientrare nel fpf e quindi la politica è quella da Dybala alla ditta delle pulizie oppure si sta svuotando il più possibile la società in vista di un eventuale vendita, dove di norma il nuovo proprietario preferisce assumere il personale scegliendolo direttamente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome