Roma, la prima finale

51
1428

AS ROMA NEWS – Prima finale e ultima di campionato. La Roma, di scena questa sera sul campo del Torino, affronta la sfida da dentro o fuori l’Europa, una partita che sarà decisiva per il piazzamento in classifica di questa stagione.

Vincendo, i giallorossi si assicurerebbero come minimo il sesto posto in campionato, che varrebbe la qualificazione alla prossima Europa League senza dover aspettare i risultati delle rivali, che invece scenderanno in campo domani.

La posta in palio dunque è altissima: se la Roma non riuscisse a vincere, rischierebbe di essere scavalcata da Fiorentina e Atalanta proprio al fotofinish. E di doversi giocare l’ultima sua fiche nella finalissima di Tirana il prossimo 25 maggio. Un rischio che Mourinho non vuole assolutamente correre.

L’allenatore manderà in campo una formazione competitiva, senza pensare troppo alla gara contro il Feyenoord, ma dovrà comunque fare a meno di due o tre pedine importanti, non al meglio per la partita di oggi: Smalling, Karsdorp e Zaniolo, pur essendo partiti per Torino, non sono al meglio e non dovrebbero giocare dall’inizio.

La squadra di Juric non ha più niente da chiedere al suo campionato, ma ci terrà a fare bella figura davanti al proprio pubblico, specie all’ultima stagionale, e non regalerà niente. La Roma invece sembra avere già la testa a Tirana ormai da tempo: non è solo colpa della sfortuna se i giallorossi hanno raccolto appena tre punti nelle ultime cinque giornate di campionato.

A Mourinho spetterà un compito per niente facile: far entrare nella testa e nelle gambe della squadra il concetto che le finali sono due, e non una. E che la partita a cui pensare è solo quella di stasera. Servono tre punti a ogni costo, anche giocando una gara brutta e sporca. La posta in palio è altissima: la Roma si gioca in novanta minuti tutto il lavoro fatto in un campionato intero.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

 

 

Articolo precedenteAS ROMA FLASH NEWS – Tutte le notizie in giallorosso minuto per minuto
Articolo successivoTurn-over obbligato: in campo Kumbulla e Maitland-Niles, nuova chance per Spinazzola

51 Commenti

    • A rega’ che palle, ma che palle davvero.
      Almeno aspettiamo di piagnucolare dopo, non prima.

      Fate veni’ l’ansia a 1000, poi dici che uno non legge e scrive più.

    • Concordo, ci hanno messo in questo vicolo cieco, vogliono farci arrivare ottavi e dobbiamo puntare tutto sulle nostre forze per la finale. Per favorire gli altri ci hanno presi come soggetto, guidando giornate e arbitraggi. Abbiamo visto abbastanza e alla 💩 non c’e mai fine…

    • Regà contro er Torino devi vince come dovevi vince contro er venezia(praticamente retrocessa) e non me venite a girà fori la cosa degli arbitri perchè nn cia senso regà. Perchè tutte le volte che abbiamo avuto “angherie”erano co tutte squadrette che ce dovevamo vince 3-0

    • Le mani avanti le metto allora anch’io, e pazienza per le spolliciate.
      Quand’è stato annunciato Mourinho ci siamo esaltati, perché ci è sembrato il segnale di cambio di passo che attendevamo.
      Gli è stato affiancato Pinto; non forse il profilo che sognavamo, ma che dire, famo a fidasse.
      Personalmente qualche perplessità l’ho per l’impressione di una certa ristrettezza di vedute: ci si è indirizzati spesso o su Portoghesi, o su persone che Mourinho già conosceva. D’altra parte, può anche essere sintomo di pragmatismo.
      È indubbio che i Friedkins abbiano sostenuto economicamente la squadra nei limiti delle oggettive possibilità; si fa presto a invocare i campioni, ma la realtà economica la conosciamo e di fatto, piaccia o no, per tutto l’anno abbiamo continuato a tirare da una parte o dall’altra una coperta troppo corta.
      Che poi il denaro sia stato sempre e comunque speso bene, non ne siamo troppo persuasi più o meno tutti, quantomeno perché alcuni effettivi sono stati pagati cari e sono stati sottoutilizzati, o comunque non hanno reso quel che si sperava.
      Scelte criticabili del tecnico? Ok, però alla fine fine qualcuno deve pur decidere. Vediamo per l’avvenire di investire bene.
      Non può che aver ragione chi annota che oggi ci ritroviamo più o meno allo stesso punto dell’anno scorso. L’unico avanzamento è che possiamo ancora vincere una competizione internazionale (e, per favore, vinciamola…).
      Quelle aspettative sbrilluccicanti che avevamo sono state disattese, per ora. Ci ritroviamo di nuovo gli impigiamati davanti, fra l’altro.
      Certo, come detto molto cambia se il 25 alzeremo il trofeo.
      Certo, a uno come Mourinho sono più disposto a rilasciare una cambiale in bianco rispetto a tanti altri, considerando che il progetto è triennale e questo primo anno lui s’è trovato uno status quo ante che esigeva forti aggiustamenti, ed ha fatto ciò che poteva.
      Certo, la classe arbitrale ci ha messo pesantemente del suo a penalizzarci, il piatto piange, però, sant’Iddio, io vorrei una Roma che si dimostrasse sul campo superiore a qualsiasi errore arbitrale, involontario o meno. E vorrei una Roma anche più autorevole fuori del campo, che decide quel che la riguarda e non invece lascia decidere altri.
      Quantomeno, i Friedkins sembrano ben determinati. Si è tornati a parlare di stadio di proprietà, e si è constatato che il ‘bacino di utenza ‘ è considerevole, dall’Olimpico regolarmente pieno.
      Sanno bene che la Società può rendere alla grande innescando un circolo virtuoso: investimenti (allenatore top, stadio nuovo, giocatori di valore) 🔁 rendita (+ tifosi, visibilità, sponsor).

    • Hic….
      Il tuo ragionamento è strategico progettuale…

      Io mi sono semplicemente espresso su questi ladri al servizio del pregiudicato immondo….e prima o poi uscirà la verità…. è soltanto questione di tempo

      Poi ci sono gli anti romanisti e gli insultatori di José….. che le rapine le chiamano scuse

      Forza grande Roma ale’

    • Tuttu giusto Hic ma aspettiamo il 26 per tirare le somme.
      Se oggi vincessimo con qualificazione garantita in Europa League e mercoledi alzassimo la coppa, la prima vera coppa marcata UEFA per la Roma, beh il rendiconto stagionale sarebbe molto molto diverso dal riandare in Conference o addirittura niente coppe e poi perdere col Feyenoord. Alla fine nel calcio conta solo che la palla entri in quella caxxo di porta, ed è proprio lì il bello del gioco.

    • Concordando con quanto detto da @Hic Sunt Leones: Aggiungo solo una piccola postilla: Quindi se ho capito bene, non è vero che tutti quegl’arbitri sospesi dopo aver diretto un nostro match ci hanno tolto dei punti. Al contrario, sono vittime di un Complotto orchestrato dai Friedkin, Pinto e Mourinho🤔 Che me tocca legge😅 Va bene essere “agnostici e indifferenti”. Concordo sul “non lamentarsi e passar oltre ma qui si rasenta il ridicolo🤨 P.s: Nessuna polemica massimo rispetto verso opinioni e gusti di tutti ma Non riuscirò mai a comprendere il perchè dei “cuoricini neri” I nostri colori son Giallo e Rosso Altri non mi rappresentano. Sempre Forza Roma💛💖

    • VALE (h 09:58) ti voglio bene ma non dire ca22ate!… eran tutte squadrette quelle che “abbiamo avuto angherie”? Se intendi la Lazio ok, ti capisco…, ma Juve e Milan (che vincerà lo scudetto al 98%…) non saranno squadroni ma in A sì (e in A ci siamo anche noi…)
      Però d’accordo, acqua passata non macina più (dicon quelli che non son riusciti a prender Suarez, rimanendo, solo in campo per ora, cuccummellati nel fondoschiena…, e quelli che hanno 2 punti in più grazie al fuorigioco di Acerbi)…
      l’arbitro sarà bravissimo stasera. C’è tempo dopo per fargli i complimenti.

    • Ma insomma Basara, col Venezia abbiamo perso o no due punti per colpa nostra? e non lo abbiamo fatto anche contro Bologna, Verona, Udinese ecc. ecc.? alla fine se facciamo la somma dei punti persi per nostro demerito ed al netto dei torti arbitrali vedrai che con quei punti staremmo in Champions te lo assicuro. Gli arbitri ci sono sempre stati contro, dai tempi di Turone ai tempi di Mourinho (all’Inter) al rigore non dato a Shick ed era finale di Champions, ma nonostante ciò stavi lottando per qualcosa di molto importante, non come stasera.
      E’ questo che deve passare come ragionamento secondo me: se sei 6/7/8 non è colpa degli arbitri è colpa tua.

    • Ma può cambiare il giudizio da “stagione fallimentare” a “stagione trionfale” in base a ste due ultime partite? Se vinci o perdi la Conference ai calci di rigore per esempio? Se stasera vinci perché ti danno un rigorino e gli altri prendono 4 traverse? O viceversa? Spero che chi di dovere abbia già dato un voto alla stagione e intervenga quindi di conseguenza questa estate. Perché se non ci sono risorse sufficienti, non sarebbe un dramma una stagione senza la coppa di giovedì e senza strascichi fisici per le partite di campionato

    • Premetto che mi sembra di aver detto piu’ volte che taluni incontri li abbiamo persi per demerito nostro Ma negare che (mai come quest’anno) vi siano stati tanti Arbitri Sospesi per “netta negligenza” nei nostri confronti, mi sembra Troppo. Mi sembra palese che senza quei punti tolti ingiustamente, parleremmo di tutt’altra classifica (vi sono statistiche che lo dimostrano) E poi scusami @Franco65 (senza alcuna offesa) ma perchè ti senti punto nel vivo, ho fatto forse il tuo nome? Mi sembra di no. la mia voleva essere solo una piccola considerazione, rivolta in generale e senza alcuna accusa precisa, null’altro. Per quanto concerne le risorse insufficenti, questa è una voce tutta da confermare. Quel che so con assoluta “certezza” è che i “Friedkin nella sola giornata di ieri”, hanno acquisito altre Azioni del Club per un Totale di 12 milioni e rotti Ergo a me tanto “poracci” non sembrano. Però sti passaggi che ritengo altamente importanti (da taluni utenti) non vengono mai evidenziati Chissà perchè… P.s: Una Finale di Conference Legue non mi sembra una bazzecola!

    • @maurizio: sì, certo che cambia. La differenza tra vincere e perdere è proprio quella, che quando sei sul filo la bilancia la fai pendere dalla tua parte. Se vinci la coppa ai calci di rigore sei stato più bravo dell’altro, se vinci col Torino subendo 4 traverse significa che gli altri sono stati più imprecisi di te (non esiste la sfortuna nei pali, salvo rimpalli strani, se tiri e fai palo sei stato impreciso). Questo è quello che secondo me è sempre mancato alla Roma, la capacità di capire questa differenza. Te puoi vincere segnando al 96esimo con un goal di chiappa (Abraham ha fatto qualcosa di simile con il davanti XD) ma ci devi essere, lì, al 96esimo, con la chiappa. Sennò non vinci.

    • Mi riaffaccio su queste pagine dopo qualche ora e noto con stupore le molte disapprovazioni al mio commento, ho avuto prova e riprova di quanti analfabeti funzionali abitino questo paese sopratutto attraverso gli enormi due ultimi eventi, quelli che stanno sconvolgendo le nostre vite e quante quaglie masochiste frequentino queste pagine romaniste che tutto sommato non sono sorpreso tuttavia ai primi do loro un suggerimento: no mercato, no stadio e no delisting ha come puro significato per la squadra, per la società, per i suoi tifosi e per la città di Roma e per chi legge, non facciamoci distrarre da altri argomenti, il nostro primo obiettivo dev’essere vincere a Tirana e portare dopo decenni un trofeo seppur piccolo ad occupare la nostra bacheca!
      Cos’altro può portare un tifoso romanista mettere un dislike a chi grida FORZA ROMA?

    • FRED provo a rispondere alla tua domanda, credo lo abbia già fatto tu: i tifosi della ROMA alle parole “mercato” = “giocatori forti”, “stadio”= casa=”salto di qualità in punti e risorse”, “delisting”=”flessibilità nell’investire?”…
      Ovviamente tu intendevi: “Torino, Torino, Torino… e poi tutto il resto, ora!”
      Spesso é difficile capirsi di persona, figuriamoci attraverso il filtro web…

  1. “Non è colpa solo della sfortuna se la Roma ha fatto solo 3 punti in 5 gare in campionato” VAR DOCET

    FORZA ROMA Andiamo ad alzare la Conference

  2. Per evitare eventuali commenti inappropriati stasera, è bene ribadire anche se noto, che oggi tra sconfitta e pareggio non c’è alcuna differenza. La differenza la fa la vittoria.
    Se non si vince la palla passa ad Atalanta e Fiorentina.
    Quindi vedete che potete fà!

  3. Poche chiacchere, in campo per i tre punti e uscite tutti al 95esimo con la Magica Maglia giallo rossa completamente bagnata di sudore.
    Sempre Forza AS Roma!!

  4. Vorrei che la Roma vincesse sempre, anche in amichevole, non importa contro chi o per cosa… Però, a prescindere dal risultato di stasera, il giudizio sul nostro campionato non può che essere negativo. Idem per la Coppa Italia.
    L’obiettivo vero di questa stagione è uno solo e ve lo sto dicendo da settembre 2021…
    Daje ROMA ☀️❤️

    • Ciao Kawa, come al solito parole da Romanista militante nelle quali mi rispecchio al 100%.
      Sarebbe gradito se ci raccontassi la trasferta albanese con dei flash frequenti…

      AS ROMA PER MILLE ANNI

    • Quando la Roma perde anche solo una amichevole mi rovino la giornata.
      Questa sera dobbiamo assolutamente vincere, battere il Torino significa anche non ridursi al match con il Feyoonord per poter disputare le coppe il prossimo anno.
      Restare fuori nel caso malaugurato di sconfitta in Conference, manderebbe a piedi all’aria tutta la programmazione per il prossimo anno.
      Forza Roma

  5. Le finali sono tre. Domenica c’è quella della Roma femminile per la Coppa Italia.
    In questi sei giorni si decide il valore della stagione della Roma. Alcune considerazioni preliminari possono già essere fatte, dato che obiettivamente siamo di nuovo all’ultima giornata a sperare di non essere fuori dalle coppe (per i maschi), ma vedremo alla fine, ci sono in realtà molte variabili da considerare.
    Le due squadre dovranno restare concentrate sugli obiettivi e per i maschi sarà molto più difficile. La benzina è finita da un mese almeno, ma ho la sensazione che la Roma di Mou possa rimanere aggrappata con i nervi ai bersagli e portarseli a casa.

    • Non capisco i pollici verso. Vincere la Finale della Coppa Italia femminile significherebbe altro 2 trofeo acquisito sotto la gestione dei Friedkin. Probabilmente molti la snobbano a causa del loro “ego maschilista”. Il sottoscritto preferirebbe “riempire la bacheca”. Inoltre non dimentichiamoci che se non ricordo male, vi è anche la Primavera in corsa. Se (se) si centrasse la finale di Conference, la stagione per Questa “Presidenza” potrebbe diventare alquanto “succulenta”. Speriam bene 🙂

    • Aggiungo una piccola postilla: Dirò una stupidaggine ma mi sorge spontanea. Non so se sia vero ma credo che in pochi siano a conoscenza del fatto che Gravina è un grande estimatore e tifoso sfegatato della Formazione Femminile Rubentina. Sarà molto difficile. Tuttavia, Strappare la Coppa Italia alle suddette rubentine lo reputerei un bel colpaccio 😉

  6. Oggi attendiamo con trepidazione la dichiarazione di qualche miracolato radiolaro o giornalaro che ci informa che la società o qualche giocatore sono a lui scandalosi e non vanno bene e dato che ce lo dice lui, tutti a clikkare e commentare queste affermazioni importantissime e più commenti e clik si fanno e più e possibile riascoltarli il giorno dopo con altre perle.
    Alimenta anche tu il nulla non essere timido.

  7. Benché io sia di indole ottimista, non nascondo che un pizzico d’ansia ce l’ho.

    Vero che ogni partita è storia a sé, ma se ripenso alla nostra storia nelle “finali” precedenti… ahia!

    A ogni modo, stasera davanti alla TV, telepaticamente collegato con lo stadio di Torino

  8. In campionato per svariati motivi non si vince dal 10 aprile per cui m aspetto stasera una partita vera da parte nostra. Niente calcoli o algoritmi mancano 180 minuti ( speriamo solo 180 con esito positivo) per cui bisogna da er fritto. Anche il mercato e la prossima stagione ,secondo me, dipendono da queste due partite.Forza Roma!

  9. Mi sembra che con Irrati abbiamo vinto a Bergamo ed il derby…..Come si dice,non c’è due…..Comunque che sia la prima finale di una lunga,lunghissima serie…..

  10. A 4 giorni dalla partita di Tirana l’idea di andarsi a fare un’altra finale contro una squadra allenata da un anti-romanista come Juric (me lo ricordo come randellava quando ci incontrava con la maglia del genoa), mi lascia senza parole.
    Io sono uno di quelli che avrei mollato il campionato subito dopo la partita col Leicester.
    L’ho sempre detto,nella vita oltre l’intelligenza,che è patrimonio di pochi, esiste anche la furbizia,che può essere conquista di tutti.

  11. Ma, tecnicamente , che significa avere la testa a Tirana da diverse giornate?
    forse che nell’adrenalina della partita con 60.000 persone allo stadio
    non tiro in porta convintamente perche’ “vabbe’ dobbiamo andare a Tirana”
    non difendo convintamente perche’ “ma si c’e’ la finale di Tirana”
    non costruisco a centrocampo perche’ da li a poco “c’e’ la finale di Tirana”

  12. Immagino che noi giocheremo con il solito 3-5-2.
    Chissà se anche il Toro stasera scenderà in campo con una formazione 7-2-1 come ha fatto il Venezia

  13. Questa è la partita decisiva per capire se Mou è riuscito a fare quel lavoro, sulla testa dei giocatori, per il quale è stato ingaggiato.
    Questa è la partita da vincere.

  14. Tutti a dire con la testa a Tirana, ma ragazzi giusto ragionare con il cure del tifoso, ma le partite le vedete? Da un mese che i nostri ragazzi sono spremuti, non ne hanno più, avete visto le ultime partite del Feyenoord? Io sono rimasto impressionato dalla loro forma fisica, e questa finale mi fa paura! Giocare in Europa per una società significa guadagno, significa programmare gli investimenti per la prossima stagione, quindi considerando che hai il 50% di possibilità nella finale, per non rimanere con un cerino in mano il 26, con le scontate prese per il c.., cerchiamo sta sera di assicurarci sta benedetta Europa Ligue

  15. Esimio Dottor Fiorini non diciamo baggianate, di finale ne abbiamo 1 sola ed è quella del 25, Stasera si gioca per vincere e per la mentalità ma la partita è quella di mercoledì.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome