Roma, match point Europa

27
1971

AS ROMA NEWSVietato pensare al derby. Questo è il mantra che Josè Mourinho va ripetendo ai suoi ragazzi in vista della partita di questa sera, quella che la Roma giocherà a Praga sul campo dello Slavia. Una sfida che sa di match point per i giallorossi.

Vincendo infatti, la squadra si assicurerebbe in un sol colpo la vittoria del girone e la qualificazione come prima del raggruppamento. Un vantaggio enorme a due partite dalla fine di questa prima fase dell’Europa League: se la Roma vincesse stasera, potrebbe gestire con facilità i prossimi impegni di coppa contro il Servette (il 30 novembre, tra gli impegni con Udinese e Sassuolo) e Sheriff (il 14 dicembre, tra Fiorentina e Bologna).

Ecco perchè Mourinho ha definito quella di stasera la “partita della vita”, un’iperbole per far capire il suo modo di affrontare le partite, siano esse di coppa o di campionato, e un modo intelligente di rispondere alle dichiarazioni decisamente meno brillanti di Sarri, che aveva definito l’impegno di stasera una semplice amichevole per la Roma.

Lo Slavia, una formazione tecnicamente inferiore ma con esperienza in Europa e imbattuta prima del ko contro i giallorossi di due settimane fa, è pronto a dare battaglia. I cechi in casa sono una formazione molto insidiosa, e sarà tutt’altro che una passeggiata per Lukaku e compagni. All’andata la Roma riuscì a sbloccare il match dopo pochi secondi e la partita contro i cechi si mise subito sui binari migliori, stasera la sfida sarà molto diversa.

Mourinho lo sa, e manderà in campo una squadra molto vicina a quella titolare a cominciare dalla conferma di Big Rom in attacco. Il derby può attendere, ora c’è da provare a chiudere il girone di Europa League con due giornate di anticipo e assicurarsi gli ottavi di finale. Niente calcoli, l’obiettivo è andare più avanti possibile in ogni competizione. La famosa mentalità vincente.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteLukaku gioca, Dybala parte dalla panchina. Mou cambia le fasce, rebus centrocampo
Articolo successivo“ON AIR!” – FOCOLARI: “Mourinho arrogante, non si parla così di un collega”, AGRESTI: “Stavolta ha ragione lui”, ROSSI: “Smalling? Rescissione se non torna per Natale”, PIACENTINI: “La Roma non aveva tutti i torti ad avere dei dubbi sul suo rinnovo”

27 Commenti

  1. cmq era meglio che Mourinho stesse zitto ieri riguardo Sarri, parlare prima non è mai una cosa buona si finisce solo per caricare gli avversari.

  2. aldilà delle battute (giuste) di Mou nei confronti del kakkola, io lukaku/dybala/cristante ma anche mancini spero che riposino, intendo magari metà gara minimo…

    perchè se la pareggi oggi va cmq bene, se arrivi male al derby non è bene per niente…

    cmq la risposta al kakkola è EPICA.

    ❤️🧡💛

    • Sono d’accordo per la giusta risposta allo zozzone, per il resto la mia opinione è che la gara, non essendo decisiva, ne consegue, per chi è atleta, che il dispendio energetico per affrontarlo non sarà gravoso. Inoltre la partita si gioca a Praga che è relativamente vicina e in orario che consente un ritorno nella norma, pertanto rotazione di alcuni elementi, in porta e sulle fasce dall’inizio, poi vedremo a gara in corso…coprirsi bene, Praga è fredda…
      Forza Roma, sempre!

  3. Bisogna giocare a Praga e fare risultato (con tutto quello che ne consegue sul passaggio del turno) ma poi anche consentire a Dybala e Lukaku di essere protagonisti del Derby che adesso ha una valenza incredibile nella rimonta della Roma in campionato.

    • il derby non lo vinci. non te lo fanno vincere, massa e irrati nella stessa partita sono una sentenza. inoltre hai una trasferta dalla quale sei ritornato 48 h prima. la partita importante è stasera. Una vittoria ti permetterà di affrontare le restanti del girone senza dover spremere le pedine importanti e dedicarti a partite importanti per risalire in campionato, vedi fiore, udinese, sassuolo e via così. La partita importante è stasera. Domenica? si vedrà…

  4. Sulla mentalità niente da eccepire, Mourinho sicuramente in questo è unico. Diverso il discorso sulla scelta di combattere su tutti i fronti. Negli ultimi 2 anni ho sempre avuto l’impressione che a un certo punto facesse delle scelte e forse, ma potrebbe essere solo una mia idea sbagliata, privilegiando l’Europa. Chiaramente spesso non per scelta personale ma per motivi contingenti tipo infortuni, panchina corta o altro. Quindi credo che a un certo punto farà una scelta di campo.

  5. La risposta di Mou in conferenza sull’importanza di TUTTE le partite a partire dalla “prossima” non è una risposta di comodo o di facciata, è proprio il suo modo di pensare. Lui non è abituato a mollare nulla. In questo le quaglie hanno invece una tradizione opposta ed infatti nelle coppe minori (leggi EL) hanno una storia di eliminazioni imbarazzanti con squadre ridicole. Il loro ranking UEFA infatti parla chiaro.
    Ma finché Mou giocava con corazzate come Real o Chelsea se lo poteva permettere, ma ora che deve fare i conti con la realtà di una squadra piena di giocatori fragili o infortunati deve prevalere un po’ di sano realismo.
    Sul finire della scorsa stagione anche Mou ha dovuto fare una scelta tra campionato e coppa: fu una scelta saggia perché avevamo una rosa decimata da infortuni che non avrebbe potuto sostenere due competizioni.
    Mi auguro che anche stasera Mou con sano realismo preservi un 11 competitivo per il derby.
    Mai come stavolta abbiano la necessità, direi quasi l’obbligo, di asfaltarli.

  6. A Praga fa freddo (oggi 4 gradi). Eviterei di schierare dall’inizio Spina, Sanches e Dybala.
    Meglio negli ultimi 30 minuti, dopo un accurato riscaldamento.

    • Dalle 19 alle 21 ci saranno 8 gradi e cielo sereno, condizioni di gran lunga migliori che allenarsi o giocare a Roma in Agosto.

    • il miglior riscaldamento è quello che si effettua prima della partita in campo preceduto da esercizii di scioglimento e massaggi sui lettini degli spogliatoi. i cambi a partita in corso non prevedono la stessa intensità di riscaldamento.

    • X Sop
      8 gradi sono sempre pochi. Certo anche allenarsi con 40 gradi non è l’ideale

      X Crociato
      Nulla vieta di fare il riscaldamento fatto bene nell’intervallo

  7. Sono d’accordo con i commenti qui sopra.
    Lo dicevo fin dalla trasferta di Milano.
    Purtroppo la partita di campionato di domenica è molto importante, dobbiamo recuperare posizioni in classifica, a me non interessa chi sia l’avversario, bisogna vincere…
    Sta di fatto che se vinci stasera, anche il prosieguo del campionato, si semplifica…
    Quindi, chi scende in campo ha solo una opzione: vincere, vincere, vincere..!!!
    💪🧡❤️

  8. Ho giocato d’anticipo sull’articolo precedente che riposto anche qua:

    Il Mister è uno da All-in, la pensa così e questo è uno dei suoi segreti evidentemente.
    Prima si vince la prossima partita, ed eventualmente col risultato al sicuro si pensa se risparmiare le energie di qualcuno….se l’ha meritato.
    Molti tra noi tifosi la pensano diversamente, ma personalmente non capisco di calcio fino a questo punto e non vivo con la squadra tutti i giorni, quindi mi fido.

    È uno sforzo non pensare al derby prima del fischio finale di stasera, ma dobbiamo farcene una ragione.
    Lui la chiama mentalità.

    Avanti Roma!💛❤️

  9. Rispondendo a vari commenti più in alto, vorrei ricordare a chiunque abbia seguito l ASROMA la scorsa stagione che a gioco REGOLARE saremmo in Champions sia attraverso la classifica finale che come detentori dell Europa League….senza fare nessuna scelta. C’È SOLO L ASROMA 💛 ❤️!!!!

  10. si .. fa freddo qui all’est .. non farei giocare giocatori coi muscoli delicati ..
    ma Lukaku vi sembra un giocatore coi muscoli delicati ?
    dategli i palloni e vedrete che temperatura ci sara’ nell’area del Praga ..
    altra cosa .. Mou ha risposto a Sarri la verita’ ..
    Sarri non credo abbia detto quello che effettivamente pensa ..
    in ogni caso,
    non e’ un serio e bravo professionista ..
    piuttosto .. non trovo un canale bukgaro tv A1 , che faccia vedere la Roma ..

  11. Se vincono sono primi nel girone e qualificati ( ho letto che non e’ mai successo ). Poi, a me piace vedere la Roma in Europa e vederla addirittura in finale. Per la Roma vincere l’ Europa Legue sarebbe un risultato fantastico (ha vinto la coppa delle fiere mai l’Uefa).Lo scorso hanno e’stato davvero un peccato. Quest’ anno la competizione e’ dura poiche’ c’e’ il Liverpool, e forse entreranno Manchester United e Milan oltre al Siviglia e al Bayer Leverkusen che lo scorso anno ricordo ha giocato bene. Pero’ con questo allenatore si puo’osare sopratutto se a partita secca i giocatori stanno bene. Io lo spero da tifoso.

  12. Per curiosità ma i vari Ur,lupus,giallorosso..ecc ecc che fine hanno fatto ? Stavano qua finché non abbiamo vinto domenica so spariti mo ritornano se perdendo stasera poi se li chiami laziali se incaxxano

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome