Roma, niente distrazioni

28
1042

AS ROMA NEWS – Via alla tre giorni decisiva per il finale di stagione della Roma. I giallorossi stasera affrontano il Vitesse nel match di ritorno degli ottavi di Conference League, forti del minimo vantaggio accumulato nell’andata.

L’uno a zero non può far dormire sonni tranquilli: agli olandesi basterebbe infatti un solo gol per rimettere le cose in equilibrio. Ma la squadra vista all’andata, contro una Roma decisamente poco brillante, non dovrebbe mettere più di tanta paura.

Saranno dunque Abraham e compagni gli artefici del proprio destino: basterà una prestazione attenta e determinata per raggiungere i quarti senza troppi affanni. Ma che Roma vedremo in campo stasera? E’ questa la domanda che ormai bisogna farsi ogni qual volta i giallorossi fanno ingresso sul terreno di gioco.

Mourinho ieri in conferenza stampa non ha voluto sbilanciarsi sulle scelte di formazione, ma è lecito attendersi qualche cambio, considerando che tra tre giorni si gioca un derby contro la Lazio che, anche considerato il risultato dell’andata, nessuno a Trigoria vuole perdere.

In difesa out Mancini per squalifica, giocherà di nuovo Kumbulla. A centrocampo invece potrebbe riposare Cristante, con Mkhtaryan e Veretout al fianco di Pellegrini. A destra Karsdorp non può riposare, mentre a sinistra c’è più scelta: El Shaarawy potrebbe partire titolare, ma Zalewski resta una soluzione ancora possibile.

In attacco il rebus è legato a Zaniolo: potrebbe partire dalla panchina con Felix in campo dal primo minuto pronto a sfruttare gli spazi che il Vitesse dovrà per forza concedere. Sugli spalti circa 40mila spettatori, un risultato entusiasmante per un ottavo di Conference. La Roma vuole centrare i quarti di finale, il primo passo verso la finale di Tirana. Ma il cammino è ancora lungo e costellato da insidie da non sottovalutare.

Giallorossi.net – A. Fiorini

Articolo precedenteMOURINHO: “Stop a tutte le guerre. Dai giornali critiche feroci a Zalewski. I pochi gol dell’attacco? Non abbiamo Lewandowski…” (VIDEO)
Articolo successivoDerby, allarme rosso per gli ultras filorussi in arrivo dalla Bulgaria

28 Commenti

  1. Alla fine… Per quanto “schifosi”… In Coppa, rimarremmo solo NOI! Rube presa a calci… 0-3 “zitti e buoni”… GODOOOOOOOOOOOO! FORZA ROMA!

    • C’è anche l’Atalanta, per ora. E piano con gli entusiasmi, probabilmente con quel Villareal saremmo usciti anche noi nello stesso modo, soprattutto perché prima di gennaio avevamo una rosa incompleta. In Conference siamo passati come primi giocando con molte seconde linee, in Champions giocando con gli stessi giocatori saremmo arrivati terzi o quarti nel girone (probabilmente).

    • Credo cheuropa,e in coppa forse ha buone possibilità di rimanere anche l’Atalanta….La Juventus ieri ha dimostrato quanto sia difficile vincere in Europa,e che non ci sono risultati scontati,il Villareal era settimo nella Liga,eppure ha sovvertito tutti i pronostici…ora spetta a noi superare il turno e guadagnarci i quarti di finale, ma dopo il Vitesse prepariamoci a mettere in campo la migliore formazione se veramente vogliamo questa coppa perché con le seconde linee non si fa tanta strada,le formazioni che sii qualificheranno per i quarti sono tutte agguerrite e non concederanno nulla….
      Se un normale Villareal va a rifilare 3 gol a Torino alla Juventus,a questo punto non esistono più formazioni abbordabili ne noi possiamo essere considerati i favoriti della competizione,ci sarà molto da lottare per conquistare questa coppa….
      Pronostico di stasera considerato che tanto un gol lo prendiamo sempre,e’ di 3a1..

    • Sono le 10.00 ed ancora non sono usciti articoli da lecca lecca :” Juve, piano Zaniolo per la Champions! “. Me sto a preoccupa’.

    • Io sto toccando tutto quel che ho intorno……sono le 8.30 e tu già parli di Roma qualificata…..
      Per quello che si è visto all’andata ci sarà da soffrire anche oggi.

  2. Ciò che fa ben sperare per questa sera è l’assenza di Mancini. Giocare in 11 è sicuramente meglio. Per questa sera non vedo problemi perché il vitesse è veramente poca cosa. Non ci sarà una goleada o una vittoria convincente ma sul passaggio del turno non ho dubbi. Il vitesse è tra le pochissime squadre alla nostra portata. Poi la coppa rimarrà un sogno ma intanto andiamo avanti approfittando del sorteggio favorevole.

    • Mancini è il secondo giocatore di movimento per minutaggio, meglio di lui solo Tammy.

      In pratica un sempre presente, incluse le squalifiche …

      Uno dei più grandi difetti della tifoseria è prendere di mira un calciatore e farne un capro espiatorio.

      Smalling guadagna quasi il doppio e ne gioca la metà, per fare un esempio …

  3. Buongiorno
    Nel frattempo mi distraggo per la batosta presa dalla juve

    Scusate ma non ce la faccio proprio a tifare quella squadra…forti in Italia e deboli in Europa….
    Vogliono Zaniolo? Intanto hanno perso altre decine di milioni….
    Bene così. Ora concentriamoci per la Conferencie lig.

    • Li possono aiutare in Italia, ma in Europa si vede la pochezza, sempre figure di 💩 ho goduto di più per i rigori…. Mai nessun arbitro allo stadium gli ha dato un rigore contro, addirittura due…

    • E di che ti devi scusare? Il tifo contro gobbi e formellesi è un obbligo morale, quello contro le milanesi leggermente più facoltativo ma sempre ben accetto…

    • Peraltro incomprensibile la non espulsione di De Ligt, è un episodio da manuale che richiede il rosso.

    • Sop, il giallo per De Ligt è corretto. È rosso solo se si intercetta un tiro a botta sicura, in tutti gli altri casi di fallo di mano su tiro in porta, come nel caso di ieri, è giallo.

    • Ago, da terra sposta il gomito volontariamente per andare a parare il tiro che si sarebbe quasi certamente insaccato, per me rosso netto. Oltretutto hanno pure segnato subito dopo e non ha dato il vantaggio.

    • La volontarietà di un tocco di mano sui tiri in porta non ha influenza sul colore del cartellino. Conta la situazione: si dà il rosso solo se la “parata” salva un gol praticamente certo. E con Szczesny in posizione ideale e pronto all’intervento il gol è tutto fuorché certo. Rossi corretti in tal senso, giusto per fare degli esempi, sono stati Suarez in Uruguay Ghana ai mondiali del 2010, oppure Cacciatore in Lecce Cagliari del 2019-2020.

  4. Incontriamo una squadra di vere pippe, una squadra della ns serie B. Per favore . Ok che nel calcio tutto è possibile, vedi La Spezia , ma non esageriamo.

    • Io nn c metterei la mano sul fuoco.
      Mou lo sa.
      Stasera niente turnover
      Dentro la miglior formazione e incrociamo le dita

    • Non so qual’e’ la migliore formazione, dopo aver visto la partita con l’Udinese!!!
      Ieri sera per rifarmi gli occhi mi sono rivisto i gol e le azioni salienti di Roma Juve 4-0, Lazio Roma 1-5 ( 4 pere di Montella), Roma Inter finale di Coppa Italia 6-2. Ancora piango!!!

  5. Quando su un cross altissimo ho visto il terzino dell Villarreal stopparla in piena area che manco una calamita e poi smistarla tranquillamente con 3 juventini in pressing, mi sono venite le lacrime agli occhi.

  6. La partita di ieri sera della juve e quella di martedi dell’atletico madrid contro il manchester hanno dimostrato che il “bel gioco” è una chimera .Conta solo il risultato e lo porta a casa chi fa un gioco difensivo ad oltranza con le ripartenze negli spazi vuoti,come hanno fatto le squadre di Simeone ed Emery.
    E’ questa la lezione ,se mai ce ne fosse ancora bisogno,che ci viene dalle partite di Coppa,quella vera.
    Dedicato a tutti i Tromboni che criticano Mourinho perchè non è capace di dare alla Roma “er bel giogo”.

    • Guarda che dall’altra parte c’era Allegri, mica Guardiola. Ha provato a fare la stessa cosa ma l’ha presa in quel posto.
      Forse se avessero mantenuto il ritmo della prima mezzora, magari avrebbero pure potuto farcela, le occasioni le avevano avute.
      Solo che io a un certo punto sentivo Allegri dire solo “halma, halma”. Si sono talmente “halmati” che nel secondo tempo si sono addormentati proprio…

    • mourinho ha vinto 25 trofei , e non di certo con il bel gioco .
      però sia se vuoi fare calcio spettacolo , che calcio difensivista , una cosa devi sempre avere, i giocatori giusti . e per il calcio di mourinho sicuramente serviranno meno fuoriclasse, ma sicuramente serviranno giocayori che sono più propensi al sacrificio

    • Eliseo,le ripartenze hanno ragione di essere solo se fatte in velocità,non come le nostre a due all’ora,con la palla che viaggia continuamente in orizzontale o all’indietro…

  7. Più che vittoria pulita, mi accontento della vittoria e che non facciano vomitare come all’andata e ad Udine, ma purtroppo non mi illuso più!! Vivo di speranza e di sogni, ma sempre forza Roma!! E forza Villareal…..come godoooooooooo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome