Roma, offerto Odriozola. Holm o Klostermann per giugno

30
1245

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Un prestito secco. Sarà molto probabilmente questa la formula con cui Tiago Pinto andrà a sostituire Karsdorp tramite l’acquisto a titolo temporaneo di un altro terzino.

E stando alle ultime voci di mercato che arrivano oggi dai giornali, a prendere il posto dell’olandese dovrebbe essere Alvaro Odriozola, 26 anni, terzino destro del Real Madrid, offerto ai giallorossi dopo la rottura tra Mou e Karsdorp.

L’esterno spagnolo, che lo scorso anno si era trasferito in prestito alla Fiorentina dove ha giocato 22 partite in campionato realizzando un gol, potrebbe essere la soluzione tampone per la Roma in attesa di giugno.

In estate infatti gli obiettivi per la destra sarebbero altri: piace Mazzocchi della Salernitana, ma in cima alla lista di Tiago Pinto ci sarebbero Emil Holm, 22 anni, terzino svedese dello Spezia, e Lukas Klostermann del Lipsia.

Fonte: Corriere della Sera

Articolo precedenteDybala va in tribuna e trema. Scaloni: “La lista dei convocati potrebbe non essere quella attuale”
Articolo successivoGiannini: “Da Di Bartolomei al sottoscritto passando per Totti e De Rossi: giusto puntare sul vivaio quando non hai calciatori top”

30 Commenti

  1. Odriozola è in ottica Juventus, chiesto il prestito con obbligo di riscatto.
    Holm uguale Juve ma solo un sondaggio niente offerte.
    Pavard è quello da prendere prima di poi.
    Da Maggio è sul mercato.

    A centrocampo stanno facendo a Gara per Samardzic dell Udinese. corsa a 3

    • su Pavard magari ti ascoltasse Pinto è da qualche giorno che ci sto sperando e non la vedo impossibile

      certo bisogna mettere mano al portafoglio e il fpf rompe.le scatole ma questo sarebbe un puntello di quelli che servono per fare il salto di qualità

    • 30M ci vuole il B.Monaco.
      Se tagliamo un paio di scarti si possono reinvestire

    • Pavard costa almeno 20 mln e solo perché è a un anno dalla scadenza. Inoltre mi sembra che viaggi a circa 5 mln di stipendio. Che non credo voglia peggiorare.
      Non so come vi venga in mente una cosa del genere…

    • Invece questi sono i profili da prendere per blindare determinate zone del campo, I Saul Niguez, Pavard, Kante svincolato, Gundogan che non rinnova, mix tra parametri zero, senatori gia in squadra e giovani come Tahirovice Zalewski che crescono vicino a questi.
      I Bruno Peres li lasciamo alle squadre di bassa classifica, se si ha Mou in panca questi servono sennò piamo De Zerbi che s’ accontenta di Buonanotte, Buongiorno e Adopo

    • per pavard io stravedo da sempre. se vogliamo fare un grande acquisto in quel ruolo punterei dritto su di lui

    • Ah, ma che bella scoperta dell’acqua calda! Ci voleva il nostro erede del mitico pendolino di Mosca per insegnarci che per vincere è più probabile riuscirci con Haaland e Mbappé piuttosto che Abraham e Zaniolo.
      Poi però c’è la realtà di un club che non arriva ancora a 200 mln di ricavi e un FFP che ti obbligherà nel giro di un triennio a non poter spendere più del 70% di ciò che incassi.
      E vedo complicato conciliare le cose con un terzino che guadagna 5 mln quando tu puoi permetterti forse uno stipendio di quel peso per un centravanti.
      Semmai la cosa che mi sta stupendo negativamente è che stiamo garantendo stipendi da top per il nostro target a gente che ha dimostrato di non esserlo.

    • Di Pavard parlava l’amico Cruiff quando ancora era un bel prospetto, segno che c’è anche chi di calcio ne capisce, pure se scrive solo in un forum e non allena una squadra (io ovviamente sto nella lista degli incompetenti… lungi da me pensare di capirci qualcosa, giusto per essere chiari). Concordo con 7 di coppe…se davvero vogliamo fare il salto di qualità, dopo i Gini e i Dybala, i rinforzi veri devono essere di spessore, specie se continuiamo con Mou in panca. Inutile fare altri esperimenti alla Shomu o Vina…Solbakken a zero ci può stare, ma fosse per me, darei tre quarti della squadra al Marsiglia (che magari con i nostri scarti ci vince il campionato) e inizierei a buttare dentro gente di sicuro rendimento, anche a costo di stare un anno fuori dalle coppe, come fece il Milan. Ti fai la squadra forte, inizi a vincere in Italia, poi all’Europa ci si pensa…che con la politica dei piccoli passi e del risanamento programmato, in Champions ci torniamo tra 8 anni e la coppa italia la vinciamo tra 9…

  2. cmq a dimostrazione che in Italia i tifosi so proprio quelli che di pallone non ne capiscono un ca..o . a voi basta senti il nome esotico che se pure è na pi..a v infoiate, a tutti voi vorrei ricordare che cabrini nela maldini erano italiani . ma si che ce frega noi c avevo lì stranieri quelli forti cor nome esotico poi quanno arrivano i vari mazzocchi li sdrumamo. mah a me non mi sembra che succede questo anzi mi sembra che ce le pigliamo e ce le portiamo pure a casa.

    • Quello che invece non capisce lukino73 è che la forza dei giocatori non dipende dalla nazionalità più di quanto possa dipendere dal colore degli occhi. La differenza però è che un prospetto straniero costa in genere molto meno di uno italiano. Da qui quella che tu credi essere passione per l’esotico.

  3. Non faccio nomi, mi auguro solo che il sostituto di Karsdorp sia un giocatore giovane, di grande qualità, possibilmente non più di 23-24 anni, con qualche anno di esperienza nel calcio che conta e pertanto già affidabile e con richieste di ingaggio contenute.
    Non possiamo continuare a inseguire giocatori trentenni, parametri zero che chiedono la luna, giocatori che costano un botto di cartellino e ingaggio o giocatori alla ricerca dell’ultimo lucrativo contratto.
    Bisogna investire senza sbagliare.
    Ma siamo in grado di poterlo fare?

    • Non credo che a gennaio saremo in grado di investire, e manco entro nel campo delle competenze…

    • Temo anch’io UB.
      Ma piuttosto che accollarci a titolo definitivo l’ennesimo giocatore che non eleva la qualità del ruolo e magari anche senza grande potenziale (tradotto, uno non più forte di Celik), meglio un’operazione alla Maitland Niles, sperando in un rendimento migliore di quello offerto dall’inglese.

    • Siamo sempre al mercato di reazione, devi reagire alla tegola Karsdorp (chissà poi se scopriremo mai di che tipo di tegola si è trattata) e cercare un terzino mentre sappiamo tutti che la priorità ADESSO era un mediano che desse un minimo di impostazione al gioco e facesse da filtro tra difesa e trequarti. L’attuale gestione tecnica si infligge ferite da sola per cui è davvero difficile progredire così, prima si crea il problema e poi prova a risolverlo, così non ti evolvi mai.

    • Miei cari, ma è per questa serie di ragioni che il caso Karsdorp è stato un autogol degno del miglior Comunardo Niccolai (per chi se lo ricorda).
      Non parliamo di gente come i vari Diawara, Villar, Mayoral, che occupavano solo numericamente un posto in panchina. Questo era, bene o male, un titolare, e uno che adesso dovrai affannosamente sostituire, senza cash, praticamente regalandolo, e in un mercato povero di occasioni come quello di gennaio.
      Buon senso avrebbe voluto che si lavassero i panni sporchi in famiglia, si trovasse una transazione col reprobo per la quale amici fino a termine stagione e poi ognuno per la propria strada. Col tempo necessario per identificare il sostituto e senza svilire il valore del calciatore.
      Però mi sembra che il popolo sia felice di vedere soddisfatta la propria sete di capocce nel cesto e andiamo avanti così.

  4. tutti direttori sportivi me cojxxxx!
    il futuro della Roma è assicurato

    sette de coppe ho una scuola calcio, me li piazzi 2/3 fenomeni poi steccamo….

  5. Odriozola l’ho visto giocare l’anno scorso nella Viola d’Itagliano.
    E’ na pippa; pertanto è seguito a mò di segugio,da Tiago Pinto.

  6. @criptico ci sta un piccolissimo problema…

    Se non vai nelle coppe (Champions innanzitutto), non aumenti i ricavi e quindi dovrai sempre sottostare ai ricatti del FPF (noto, con piacere, che molti del forum ORA si sono accorti che esiste e non era una balla di Pallotta).

    E se non giochi nelle coppe certo non si avvicinano sponsor come Adidas e simili.

    E voglio proprio vedere Mou, o allenatori come lui, che accettano una squadra che non gioca nelle coppe europee.

    Può essere un’idea eh… strano che nessuno ci abbia mai pensato però.

    • Lo ha fatto il Milan…così facendo ha costruito l’ossatura per la squadra che ha vinto uno scudetto e che quest’anno ha passato i gironi di Champions…il gap con le squadre che abbiamo davanti è troppo ampio per essere colmato con parametri zero, vecchie glorie e qualche scommessa kazaka…nessuno dei nostri giocatori vale più di 30-40 milioni, per cui, detto che in CL quest’anno non ci arrivi visto l’andazzo, quanto ci mettiamo a fare una squadra forte? bisogna osare un mercato da 200 milioni, e intanto torni a vincere in italia, come ha fatto il Milan, poi alle coppe ci si pensa…ai Friedkin non mancano certo i soldi, ma così non possono spenderli…per me uno scudetto vale tanto di più che una EL (che non vinceremo certo quest’anno). Il FPF o impari ad aggirarlo, o facendo le cose come si deve, restiamo al sesto posto ancora per 10 anni, c’è poco da fare…in Italia ancora puoi fare abbastanza come ti pare, quindi sfruttiamo le lacune del sistema…

    • Il FFP non era una balla prima e non lo è adesso. Il problema grosso con Pallotta (e il suo degno scudiero) è che si è venduto pure la rubinetteria appena uscito dal settlement agreement con la Uefa, quando non c’era alcun bisogno di farlo.
      E adesso, proprio a causa di quella sciagurata decisione, ci siamo di nuovo dentro con tutte le scarpe.

  7. Odriozola è un buon terzino scuola Real Madrid, meglio di Karsdorp sicuro ed anzi, se venisse alla Roma potrebbe pure essere titolare, a Firenze ha fatto bene.
    Poi, certo che se solo fosse fattibile, vorrei Pavard e basta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome