Roma, pausa di riflessione

131
1919

AS ROMA NEWS – Non basta avere in panchina uno degli allenatori più titolati della storia. Non basta l’Olimpico sempre esaurito e pronto a caricare i propri beniamini. Non basta nemmeno aver fatto un ottimo mercato nonostante le pesantissime limitazioni del Fair Play Finanziario.

La crescita attesa della Roma sembra essersi fermata alla vittoria della Conference League che aveva lasciato sperare in un futuro decisamente migliore di quello attuale. Perchè, arrivati alla pausa Mondiale, la squadra è ancora lì dove l’avevamo lasciata l’anno scorso: a quel sesto posto in classifica che non aveva di certo esaltato una tifoseria.

E così anche ieri abbiamo assistito all’ennesima partita che lascia tanta rabbia addosso e un sapore amaro difficile da togliersi dalla bocca. Il gol del pareggio, raggiunto nel recupero dopo che anche la sorte sembrava aver voltato le spalle ai giallorossi, è giusto un pannicello caldo che serve solo minimamente a lenire le ferite accumulate dopo tre partite di campionato in cui la squadra ha raccolto appena due miseri punti.

Una striscia negativa che rende assai brutta la classifica e che arriva nel momento peggiore: a ridosso di una lunghissima pausa che chiude la prima parte della stagione. Alla ripresa del campionato la Roma si troverà a rincorrere: il Milan ora dista sei punti, la Juventus è scappata via a +4, Lazio e Inter a +3.

Insomma, la corsa Champions ripartirà a handicap per Mou e i suoi ragazzi. Ormai è evidente che alla Roma servirà più che mai avere un Dybala integro per sperare nella rimonta, altrimenti il quarto posto sarà una semplice chimera. Anche ieri infatti è stato necessario l’ingresso in campo della Joya per dare linfa vitale a una squadra priva di qualità.

I 70 minuti senza l’argentino sono stata una lunga agonia, culminata nel vantaggio di Linetty. Una squadra senza idee, convinzione, con giocatori pericolosamente involuti. Abraham su tutti. Un attaccante che appena riesce a fare mezzo passo avanti ne fa subito due indietro. Un calciatore che l’anno scorso era stato decisivo nel campionato (di certo non memorabile) della Roma, e che adesso sembra essere diventata la brutta copia di Doumbia.

Nella pochezza generale di ieri, l’ingresso di Dybala ha ridato coraggio a una squadra priva di carisma, oltre che di piedi buoni. E alla fine l’argentino fa tutto: serve assist, procura un rigore (poi sbagliato da Belotti), colpisce la traversa che porterà al (gran) gol di Matic. Un uno a uno serve solo a raggiungere l’Atalanta al sesto posto in classifica, e rosicchiare un punticino alla Lazio.

Una magrissima consolazione per una pausa che deve servire a tutti per fare una lunga e complessa riflessione sulla mancata crescita di una squadra pericolosamente involuta, oltre che a recuperare i migliori e a incrociare le dita affinché Dio ce li conservi integri. Altrimenti quella che ci aspetta sarà l’ennesima stagione di lacrime e sangue.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteKarsdorp, niente scuse a Mourinho: l’addio è definitivo. Pinto: “Troveremo una soluzione buona per tutti”
Articolo successivo“ON AIR!” – FOCOLARI: “Mourinho ha distrutto la squadra”, PUGLIESE: “Dybala? Fossi negli altri giocatori mi vergognerei”, CIARDI: “La vecchia guardia ha tradito le aspettative”

131 Commenti

  1. Il calcio, in realtà, è una grande storia.
    E come tutte le storie, vive delle emozioni che sa procurare.
    Ad esempio, l’Olimpico, ieri. Fiabesco. La Roma gioca una m ma la sua gente continua a spingerla da mesi. Io vi confesso che la reazione dell’Olimpico dopo il goal di Linetty (uno che non ha mai segnato di testa, e quindi era ovvio che ci segnasse di testa, a proposito di storie) mi ha quasi fatto piangere.
    E l’Olimpico dopo l’ingresso in campo di Dybala? Poi dice, non credo alla magia. C’era elettricità nell’aria.

    Le persone hanno bisogno di credere nelle storie. Ecco perché gli stessi scarpari che erano in campo ieri, dopo l’ingresso di Paulo sono diventati improvvisamente dei calciatori. Come la Roma con Totti in campo o senza. Su questo lavora Mourinho. La Roma attualmente ha 2 calciatori, Matic e Dybala, diventa difficile fare di più. L’allenatore sta lavorando sodo per cacciar fuori risorse dalla Primavera. La squadra, dopo l’affaire Karsdorp, sembra essere tutta con lui, quindi le chiacchiere stanno a zero. Adesso c’è la pausa, speriamo che l’Argentina venga eliminata ai gironi e poi vediamo come si riparte.
    La Champions dista 3 punti. Bisogna crederci.
    Come si è visto ieri, se non credi alle storie non arrivi da nessuna parte.

    • Il vero problema di questa squadra infatti è proprio la mancanza di qualità alla quale la società aveva cercato di porre rimedio. Una Roma con Wjnaldum e Matic a centrocampo e Dybala in attacco avrebbe molti punti in più. Invece abbiamo la stessa classifica dello scorso anno proprio perché abbiamo la stessa pochezza tecnica dello scorso anno.
      Poi c’è in effetti la stessa parabola perdente che abbiamo già vissuto dopo la famosa semifinale di champion. Siamo maestri nel trasformare i punti di partenza in punti di arrivo. Ma questo secondo me è anche un po colpa dell’ambiente che celebra in maniera esagerata i successi. La vittoria dello scorso anno sembrava la vittoria dello scudetto. In questo modo si trasmette ai giocatori il messaggio che hanno raggiunto il traguardo e si possono sedere. E forse questo può spiegare il rendimento di alcuni giocatori di quest’anno.

    • Dybala va gestito, penso si sia compreso a fondo. Matic ha 34 anni. Wijnaldum lo attendiamo come la manna dal cielo, ma è un altro campione ultratrentenne con tanti km nel motore e una lunga assenza dai campi.
      E in ogni caso ricordo che abbiamo preso quattro gol a Udine con Dybala in campo.
      Le risorse dalla primavera forse verranno buone tra due o tre anni, o forse, come è sempre accaduto nel 95% dei casi, non ne sentiremo più parlare.
      Se con gli altri non si può fare davvero nulla di più di quello che (non) vediamo, la Champions ci vedrà buoni spettatori almeno per un altro anno.

    • Bellissimo commento.
      Solo discordo su un punto. Spero in una vittoria dell’Argentina che può solo galvanizzare il nostro adorato giocatore.
      Forza Roma sempre!

    • tante chiacchiere, ma la verità è che questo stesso gruppo sono 5 anni che arriva 6°.
      questo gruppo (in assenza di Dybala e winaldum) evidentemente VALE IL SESTO POSTO.
      quante altre prove servono per accettarlo/capirlo ?

    • tutto bello e commovente ma per battere Torino e Sassuolo (che ha preso tre gol dal Bologna) non serve Dybala. Giochiamo senza un’idea di gioco. I giocatori non sanno che fare col pallone. I difensori si passano il pallone fra loro Cristante e zalewski verticalizzano nel nulla, Zaniolo pretende di passare attraverso gli avversari come un bimbominki@. Belotti Abraham per quanto scarsi e involuti ricevono un pallone giocabile a partita e pretendiamo che facciano per forza gol. Va bene tutto, mi auguro il meglio da gennaio in poi ma smettiamola di dire che sono scarsi e diamo qualche responsabilità anche a colui che li allena che per 7 mln l’anno si sente in diritto di accusare tutto e tutti (la vicenda karsdorp è squallidissima)tranne che se stesso

    • Non scherziamo c’è chi abbonato come me dall’inizio della stagione non fa altro che vedere passaggi indietro e gente improponibile in campo, una vergogna la mancanza totale di piglio e cattiveria e sinceramente questa storia di “tifare a prescindere” mi ricorda tanto l’era pallotto e personalmente quando fanno ridere fischio, fischio perchè è nel diritto di chi paga per uno sport/spettacolo e nemmeno poco e poi veder perdere partite cone il detby.

    • Va bene difendere Mourinho, capisco e accetto per il bene del club, del resto anche io personalmente sono sempre stato dalla sua parte, considerato quel che è riuscito a fare nella scorsa stagione. Ritengo tuttavia utile osservare che questa rosa non mi sembra così scarsa da giustificare la totale dipendenza da uno o due giocatori (Wijn e Dybala). Anche con il secondo Garcia si dava la colpa alla squadra, che non riusciva più a giocare e fare risultati, poi venne Spalletti e nel giro di un mese quegli stessi giocatori iniziarono a volare, recuperando molti punti al Napoli, che arrivò secondo per un pelo.

    • Comprendo i commenti, anche condivisibili. In realtà credo che ognuno riassuma un aspetto del problema. Gli stessi giocatori che poi con Spalletti arrivano secondi sono quelli che non riescono ad arrivarci con Garcia che però era arrivato secondo. si sono seduti, poi cambia aria e si rivitalizzano, poi si riabbattono e va via Spalletti, e così via. Se diciamo che il gruppo sono anni che arriva sesto, la colpa è della qualità del gruppo, non dell’allenatore. La Roma sta lavorando per alzare il tasso tecnico, ma non può, per motivi di FPF spendere troppi soldi. Il problema non è, secondo me, il non gioco, ci vinci benissimo gli scudetti senza giocare. Ci accorgiamo che facciamo le stesse critiche che facevamo con il precedente allenatore, che aveva una visione opposta della gestione del gioco rispetto a Mourinho? Quante volte con Fonseca abbiamo imprecato perché quattromila passaggetti davanti alla difesa? Villar sembrava aver risolto il problema, si è perso in 8 partite e ora fa panca nel Jamon Serranense. In campo si vedono stop e passaggi sbagliati da anni. Manca tecnica e coraggio. In questo momento Abraham è servito male, ma sbaglia goal che farebbe mia figlia di 7 anni e se non la ficchi dentro tutto si complica. Perché poi, appunto, in campo vanno anche le emozioni, le storie, e se ti gira negativo poi va a finire tutto male, non osi, cerchi il sicuro come sta facendo Zalewsky, che deve recuperare la brillantezza dello scorso anno.

    • A Lucio, annamo avanti così allora, ogni anno e mezzo cambiàmo l’allenatore. Io, invece, propongo de cambià na metà bona de ste pippe infelici, che so anni che m’ammorbano. Se ne devono annà a fanqulo, nun li vojo più vedè indossà la Sacra Maja. Uno ha già preso er largo. No steronso che nun ho mai sopportato, giusto de Rotterdam po esse. In 5 anni de Italia annava a fa le interviste in inglese. L’aveva inquadrato bene er pòro Strootman, che pur essendo n’compaesano, lo pisciava sempre. Vedevi King Kevin che stava sempre in compagnia de tutti, tranne che de Karsdorp.

    • Per la questione Dybala al mondiale, certo che per il ragazzo auguro il meglio, cioè di vincere.
      Ma a me delle Nazzzzionali stika all’ennesima potenza. Per me esiste solo una nazionale, c’è solo l’AS Roma. Io penso al bene della Roma e un giocatore fragile come Dybala è meglio che giochi il meno possibile con l’Argentina e il più possibile con la Roma.
      Ovviamente è un mio punto di vista, ognuno pensa quello che ritiene meglio.

    • io sto con Mou sempre. È lui il nostro Condottiero scelto dai Friedkin. con me hanno credito infinito, hanno dimostrato attaccamento ai nostri colori, identità di ASROMA, passione e grinta. I giocatori sono al servizio della squadra non il contrario.
      Gli allenatori de sto forum che leggo, anche i laziali appizzati, se ne facciano una ragione. Spero con tutto me stesso che Si prolunghi il contratto all’allenatore. adesso più che mai.
      daje ASR

    • Idi bello tutto ma tu c’eri allo stadio??
      Io si e ti posso raccontare che si la Sud non ha mai mancato il suo appoggio per tutta la partita ed oltre ma le tribune e la nord hanno iniziato pesantemente a fischiare la squadra..
      La gente si è abbondantemente rotta er caxxx di giocatori che non danno nulla, di un allenatore che non sa insegnare i movimenti senza palla, che sbaglia le sostituzioni.
      Da quello che ho sentito allo stadio post derby e ieri il credito Conference è Finito!!!
      Ora vadano in campo chi è in forma e non i raccomandati (Cristante ed Abraham se li ricorderanno i fischi post cambio per un po’.. Altro che è tutta colpa di Kasdrop..)
      È la società sarebbe ora che ci spiegasse i suoi piani futuri , oltre lo stadio, perché mou è servito per scuotere e dare entusiasmo all’ambiente ma ora serve un nuovo dg, una rete di scout, insomma dare a Mou i giocatori che vuole.
      Certi rinnovi non si possono accettare (pellegrini, cristante Mancini Zaniolo) per il livello della nostra classifica.
      Se per i vincoli Uefa non possono fare questo prendessero un nuovo allenatore che sappia far crescere i giovani.
      La gente si è rotta di farsi prendere in giro.. Scudetto Champions e poi non si batte Torino e Sassuolo..

    • Monne’… 🤣🤣🤣 meno male che ce sei te che me strappi sempre un sorriso… dicendo cose giuste tra l altro…🤣🤣🤣

    • Questa squadra ha 3 difensori che non sono proprio buoni ad impostare. Non hanno nel piede il passaggio
      Sono costantemente in 3 dietro ( qualunque cosa succeda in campo )

      A centrocampo sono in 4 uno lento ( Cristante o Matic ed adesso pazzescamente Tahirovic ) e uno un poco piu’ dinamico Camara
      poi Celik ( e non e’ meglio di Karsdorp ) e Zalewski ( vittima di un involuzione per ora senza spiegazione )
      A centrocampo i due laterali sono larghissimi in fase di difesa controllano uno spazio troppo ristretto, in fase di attacco difficilmente convergono al centro e si vanno ad infilare sempre in un imbuto
      E sono questi laterali cosi larghi il nostro punto di debolezza . Si muovono in maniera talmente prevedibile e talmente disorganizzata che ci lasciano sempre in inferiorita’ numerica sia a centrocampo che in difesa
      E la distanza in larghezza dei nostri centrocampisti che ci mette in difficolta’ e ci impedisce di alzare il baricentro
      Perche’ non portare i laterali piu’ dentro il campo
      In avanti abbiamo il meglio, e nonostante non segnamo , non e’ l’attacco il nostro problema
      Con Dybala , Pellegrini , Abraham, Belotti , Shomurodov , El Sharawi possiamo dar vita a una quantita’ infinita di schemi

      Io vedrei bene a gennaio un difensore di piede sx e Mancini al posto di Karsdorp

    • Cmq sono gli stessi idolatrati lo scorso anno….
      Gli alibi sono finiti, se non sono cresciuti mentalmente, evidentemente la società stessa non ha saputo farlo.

  2. Belotti nn lo voglio più vedere in campo….premesso questo vorrei vedere giocare la primavera al posto di qsti scappati di casa. Fuori Karsdorp e i vari Mancini, Cristante che si distinguono sempre rispetto agli altri x la loro pochezza…. poi Abraham e zaniolo assolutamente involuti. Vorrei vedere con continuità Shomo e kumbulla. E poi si decidessero se i Frankie se vogliono tenere Mourinho gli dessero una squadra che è in grado di gestire con almeno 8-9 grandi giocatori altrimenti tenere ci Mourinho non servirà a nulla se non a far depauperare gli ‘investimenti fin qui effettuati perché non è in grado di gestire una squadra mediocre come questa, compensando con gli accorgimenti tattici sa gestire i gruppi di calciatori già affermati e capaci… e basta

  3. allenatore lo abbiamo,i tifosi li abbiamo, manca solo una cosa a sto punto, visto che le abbiamo provate tutte. I giocatori veri, forti, e i soldi. ormai è assodato che senza i dybala e senza soldi per acquistarli non fai proprio niente.
    No soldi, no giocatori forti, no vittorie .punto.

  4. Mi permetto di dissentire sulla definizione di “ottimo mercato”,data dal Direttore Fiorini. Forse nei nomi,che a Roma contanto tanto se non tutto,ma non certo nella funzionalità e ahimè ,nella qualità.
    Il centrocampo ,rispetto all’anno passato ,ha perso 3 elementi che davano del tu al pallone
    ( inutile ripetere chi fossero questi giocatori) ,non sostituiti a dovere da un Camara proveniente dal campionato greco ma nemmeno dall’infortunato Wijnaldum,che l’anno scorso al PSG ha fatto la riserva a Paredes ( non so se mi spiego). Matic avrebbe dovuto giocare 20 spezzoni di partita nella stagione in alternativa a Cristante , mentre adesso si trova spesso e volentieri a giocare insieme a lui.
    Se nel mercato di gennaio tutto rimane come adesso ,nella speranza che ritorni in campo l’Olandese,non si va lontano. Serve come il pane un valido centrocampista di quantità e qualità e un centrale che dia il cambio ai 3 sempre presenti Smalling Ibanez e Mancini.
    Si è capito che Kumbulla non rientra nei piani di Mourinho. In linea generale occorre che il presidente allarghi un pò la borsa per rafforzare la squadra e non solo per sistemare il bilancio,anche se ho capito benissimo la sua strategia,che è quella di rendere appetibile l’ asset As Roma per un fondo americano nel medio termine,magari a stadio già iniziato.

    • mi pare che la “dinamicità” delle proprietà ce l’hanno anche squadre che giocano meglio di noi.
      mi sembra che nei 2 anni abbiamo speso eccome per mou, anche più di altre squadre. e allora ?

    • In base a cosa si “dovrebbe rendere appettibile” ad un fondo la Roma, quali sono i ragionamenti che ti portano a questa deduzione?
      Cosa c’entra lo stadio in costruzione?…..è come se abbandonassero opera in corso una creazione loro senza nemmeno averne ricevuto gli onori e non solo simbolici ma anche economici.

    • Visto che non stiamo parlando fra scappati di casa che chiedono Frattesi ahaha chi ti piacerebbe per dare forza al centrocampo? I calciatori raggiungibili sono pochi ma ci sono: spara un nome ahaah
      Ciao compa’ ahaah
      Forza Roma

    • @Prohaska…ti faccio i nomi di chi è in scadenza l’anno prossimo: Jorginho,Malinovski,Douglas Luiz, Kantè. Occorrono 2 di questi,tutti gli altri sono Toppe.
      Questo se vuoi fare la squadra forte,cioè per Mourinho.Se no prendessero Juric o Nicola o Itagliano. Altrimenti mi viene da pensare che hanno preso Mourinho come specchietto per le allodole (cioè noi).
      Per la difesa faccio 1 solo nome : Ndicka.
      Un saluto✋

    • Zenone si permette di dissentire..eh eh..col senno di poi tutti fenomeni ahò..mika me ricordo che prima te lamentavi del mercato ahò..vedrai che mhò te risponde Mr.Friedkin..anzi te fà entrà come consigliere “diplomatico”..eh eh eh

    • orange, invece di perculare a gogo’ ahaha visto che mi pare sei pure tu d’accordo che abbiamo giocatori scarsi e non è questione di allenatore, qual acquisto ti piacerebbe? Centrale? Portiere? Regista? Punta? Sennò è facile prendere in giro. È vero che non determiniamo niente ahah ma non è neanche normale non esprimere mai un’ opinione come fai tu.. Te saluta quello della Tpl ahaha
      Forza Roma

    • Caro (pe stavolta..eh eh) Prohaska leggi bene i miei post x favore..io nn sostengo tesi o filosofie mirabolanti,io ho perculato Zanone xchè adesso e bada bene solo adesso si permette di dissentire sul mercato..col senno di poi pure te Prohaska invece di essere un discreto centrocampista avanzato saresti Maradona..eh eh

  5. la pausa se la deve prendere Mou…in due anni la roma non fa 3 passaggi ,200 solo al portiere e quasi mai tira in porta….non credo che a loro lo dice il magazziniere….dà sempre la colpa agli altri…ogni tanto ci vuole pure umiltà nel calcio e fare mea culpa.

  6. Apprezzo l’analisi in parte se guardo il bicchiere mezzo pieno, se poi analizzo l’altra parte vedo che non siamo riusciti a battere il Toro in casa, il Sassuolo che ha preso tre gol dal Bologna, e che abbiamo petso con Napoli e Lazio. Seppur con un Dybala in piu rispetto all’anno scordo, ci troviamo, piu o memo, nella stessa situazione senza un minimo di crescita. Vi chiedo, si può gioire di questo?

  7. Ieri ero allo stadio ed ho visto il solito muro di gente, passione, amore per questa squadra.. Però dopo il gol di linetty frutto dell’ennesimo errore di Mourinho (uscita di Camara) ho visto solo rabbia per la gente tradita.
    Tradita da un allenatore che continua a commettere errori, da giocatori che percepiscono stipendi indegni per le loro qualità, per l’incapacità di creare un gioco anche minimo. L’entrata di Dybala a furore di popolo dimostra che la pazienza ha un termine.
    La società dovrà riflettere seriamente sulle sue politiche retributive, su quello che vuole fare da grande perché quando fai una stagione di sold out con il peggiore gioco degli ultimi anni ed inizi a prendere la prima contestazione… Si finisce male e si inizia peggio..
    Deve parlare con chi ha fatto il mercato e con chi allena la squadra perché questa stagione sta andando malissimo e non paga 7 mln per non battere il Sassuolo o il Torino, serve qualcuno che metta i giocatori giusti in campo senza guardare in faccia nessuno. Si accettano le minus piuttosto che perdere la Champions e si parla con altri agenti, non solo quello di Kasdrop, per dire loro di cercare altre squadre e si punta sui giovani.
    Abbiamo preso Mou per arrivare in Champions non per la Conference..

    • ” dopo il gol di linetty frutto dell’ennesimo errore di Mourinho (uscita di Camara) ”
      Cioè il fatto che Cristante si addormenti e Mancini non lo copra è perchè è uscito Camara,
      che fino a quel momento non aveva mai marcato Linetty?
      E Dybala Mou non lo voleva mettere ma lo avete costretto dallo stadio?
      E dai…
      sull’autocritica e il resto sono anche d’accordo,
      ma se i giocatori giusti non ci sono (in parte perchè infortunati) chi metti?

    • Asterix hai ragione, ma siamo sicuri che i Friedkin vogliano una squadra da Champions ?
      Attenzione perchè ci sono decine di Presidenti in Europa che investono quanto basta per navigare a ridosso dei primissimi, magari vincendo anche dignitosamente qualche coppa, ma non hanno mire da top club, il Siviglia ne è l’esempio emblematico.
      Non vorrei che Mourinho la Conference e lo stadio ci abbiamo dato un abbaglio colossale.

  8. Si dice che Mou solo nel primo Porto ha proposto un gioco più organizzato. In seguito gioco poco appariscente e molto vincente.
    Se è vero, potrebbe essere perché al Porto non aveva tutti i campioni che rendono meno importante l’organizzazione di gioco.
    Per la Roma, almeno quest’anno, è più appropriato il modello Porto?

  9. il raggiungimento del quarto posto non e’ ancora compromesso .. aspetto il 2023 per vedere se Wijnaldum ritorna bene e in forma e se puo’ fare, e quanto, per la squadra ..
    col toro e’ vero .. roma nulla per 70 minuti e poi entrano Dybala e Matic e si accende la squadra che negli ultimi 23 minuti meriterebbe ben altro che il pareggio .. daje Roma ..

    • Sì, ha toccato due palloni a cinque metri e preso un giallo su un avversario che gli era sfuggito come un treno…

    • @papa max
      Mou non lo capisco in niente . Come si fa a preferire Tahirovic a Bove ?
      A Mourinho piacciono grandi e lenti come Cristante perche’ Tahirovic e’ grande e lento come Cristante
      Poi ha una certa tecnica ma niente di paragonabile a Bove
      Nella vita ci vuole fortuna. L’altro portoghese regalera’ Bove al Sassuolo insieme con Volpato
      E poi sentiro’ dire anche che Mourinho lancia i giovani della Primavera
      Comunque Guidi della Primavera gran bell’allenatore , caso mai dovesse servire

  10. Quello che mi interessa, alla ripresa del campionato a gennaio è vedere una Roma che sappia far girare il pallone, e non tra i 3 centrali di difesa perchè, onestamente, è una cosa che mi sta veramente togliendo energie e voglia di guardare la mia Roma.
    Mi rattrista vedere giocatori professionisti che permettono a chiunque giochi contro di noi, sia in casa che fuori, di fare il torello, di permettere a giocatori mediocri di diventare dei fuoriclasse perchè nessuno marca o morde i polpacci agli avversari.
    Mi rattrista vedere passaggi semplici sbagliati, passaggi che sarei in grado di fare anche io che ho due zappe al posto dei piedi.
    Mi rattrista provare ansia e paura ogni volta che un pincopallo qualsiasi si avvicina alla nostra area, vivo sempre l’incubo di un tiro da fuori porta che va in rete e magari con una deviazione di uno dei nostri.
    Mi dispiace e vi chiedo scusa, ma mi rattrista vedere la mia Roma, non riesco più quasi neanche a gioire quando segna, ho sempre paura che dopo 2 minuti i nostri avversari ci faranno un altro gol.
    Non riesco a capire come si riesca a dimenticare come si gioca a pallone, per ricordarlo una volta che entra gente come Dybala, non è accettabile da professionisti, perchè questo sono, professionisti.
    Ci saà un mese e mezzo di pausa, spero che venga usato per ricostruire qualcosa di buono, in fondo noi tifosi ce lo meritiamo, fosse solo per le delusioni e le amarezze che dobbiamo ingoiare, soprattutto ultimamente.
    Si può perdere, è nella dinamica del gioco, ma si deve perdere combattendo, sputando sangue e sudore per rispetto di chi ci mette i soldi come i Friedkin e di chi, come le migliaia di tifosi ad ogni partita paga un biglietto o un abbonamento a DAZN per vedere una Roma che ci renda fieri e non ci mortifichi ogni volta.
    Non starò qui a emettere giudizi, voti o sentenze, non ho le competenze tecniche e le esperienze giuste per poterlo fare, ma una cosa posso dirla, amo questi colori, amo queste meravigliose 4 lettere R O M A e questo amore non smetterà mai, ma credo che sia ora di fare qualcosa e di farla davvero bene per ripagare appieno l’amore di tutti quei tifosi che riempiono lo stadio ad ogni partita e smetterla di deludere sistematicamente tutti gli innamorati di quei fantastici du’ colori de Roma nostra.
    SSFR

    • Della serie: sono un demagogo qualunquista che deve dire la sua ad ogni costo, ma non mi permetto di dare giudizi.
      Nooooooo, per niente.

    • @Akaikiiro, il mio è semplicemente uno sfogo, non lo chiamerei di certo un discorso da arruffapopolo. Tutto qui, per il resto…no comment.
      Ti auguro una buona giornata.

  11. Questa storia del “palmares” di Mourinho comincia a stufare. Anche Capello ha un palmares di tutto rispetto però non è più competitivo (ed infatti ha smesso). Ci sono allenatori che si aggiornano di continuo, altri che rimangono ancorati alle loro idee e si cullano degli allori passati. Mourinho è in fase calante da almeno un quinquennio, il suo è un calcio vecchio destinato a scomparire. Non tragga in inganno la vittoria della Conference, avvenuta contro squadre per lo più modeste e con una buona dose di fortuna (pareggio in extremis col Vitesse, doppio miracolo di Patricio col Feyenoord…). Eravamo così affamati di festeggiare qualcosa che l’abbiamo trasformata in una Champions League. La rosa poi è molto meno forte di quello che pensavamo ad agosto, ma un minimo dubbio che molti giocatori stiano rendendo poco anche perchè NON SANNO COSA FARE IN CAMPO…ce l’ho. Abraham è un caso emblematico, ma vorrei vederlo con gli assist che arrivano a Dzeko nell’Inter (tanto per fare un esempio) se è così scarso. Oppure negli schemi Spallettiani del Napoli (Simeone non mi sembra brillasse prima di arrivare a Napoli).
    Invece la grande maggioranza del tifo (sempre meno per fortuna) si aggrappa al totem Mourinho, quasi per paura che dopo di lui non si potrà più competere. Ma il vero plus sono i Friedkin, non Mourinho. Così come sono riusciti a prendere lui, non vedo perchè non possano prendere un altro allenatore di livello (lasciamo perdere però Conte ed Allegri per favore), che faccia giocare decentemente la squadra e soprattutto ESALTI LE QUALITA’ DEI SINGOLI che invece questo non gioco non fa altro che deprimerle.

    • Scusa,
      ma tu lo vedi cosa fa Dzeko nel’Inter?
      La stessa cosa che faceva con noi tranne l’ultimo anno,
      e in parte che faceva anche Abraham l’anno scorso:
      movimento, ricerca degli spazi, anticipi sulla tre quarti.
      Poi l’anno scorso a Febbraio Dzeko era OVVIAMENTE cotto, ma intanto…
      quest’anno con la pausa mondiale potrebbe tirare anche più a lungo.

      Qui parliamo di passaggi (tra l’altro, come se fosse Mou a dover spiegare
      come si crossa… perchè i cross partono eh, solo che sono fatti male)
      ma se ti anticipano sempre e continuamente, e se non riesci a stoppare
      la palla mandandola 4 metri in là, come dovrebbero mettertela?
      Bassa, lenta, a portiere battuto e a 3 metri dalla porta?

    • Chi sono quelli che si aggiornano di continuo? Sarri? Il certaldese? Klopp? Guardiola? Zeman? Allegri? Gasperini?
      Se si fanno affermazioni radicali, bisogna supportarle con delle prove non circostanziali!

    • Akaikiro…tutti quelli che hai citato, tolto Zeman che è sempre stato un integralista ed utopista ed Allegri (che è un Mourinho italiano)…sono allenatori moderni che si aggiornano e si modellano in base al materiale che hanno. l’Atalanta degli anni passati gioca diversamente da quella di quest’anno. La prima Roma di Spalletti era molto diversa dalla seconda. Tanto x farti 2 esempi. Il calcio di Mourinho è stato sempre identico a se stesso, ha vinto quando ha avuto dei campionissimi (unica eccezione il Porto che l’ha reso famoso).

  12. io credo in questa presidenza e in questo tecnico. L’importante è vincere, del gioco bello m’interessa il giusto. Con questa premessa, non accetto critiche. Se però perdo, e gioco male, non c’è Mourinho che tenga. Scusate sono uno stupido tifoso, e non voglio essere intelligente, ( almeno quando si parla di Roma )

    • Ma guarda herbert, io stesso (tu non lo sai) venni “defenestrato” poco tempo dopo di te solo perché non partecipavo più alla discussioni… (per forza, nessuno mai mi rispondeva…🤣😏) pensa che alla fine, quello di Genova e di Arezzo mi appellavano come desaparecidos, pensa te… 🤣🤦‍♂️ hai visto con che “freddezza” lo stesso kawa mi ha risposto qua sopra… ma va bene uguale, me ne sono fatto una ragione.

  13. Il mio editoriale si intitola: VERGOGNA!

    Vergogna per Mourinho, che da leader indiscusso di questa squadra deve farsi carico di onori e oneri.
    Vergogna per i giocatori, protagonisti di presentazioni indegne della maglia che indossano e di ciò che essa rappresenta.
    Soprattutto, VERGOGNA per i tifosotti da divano blablabla, che nei momenti di difficoltà sono i primi a voltare le spalle alla Roma…

    Chi si salva? Ovviamente i 60.000 dell’Olimpico 🔝 (aggiungo chi vorrebbe esserci ma non può per cause di forza maggiore, altrimenti mi si offende qualcuno…) e i Friedkins.
    Pe’ tutti l’artri: VERGOGNA!

    • a Kawa te stai ad allargà,too dico con affetto..sembra sempre che qui sul net ce deve stà il Santone de tutti i tifosi..quello che..lui si erge su tutti gli altri..basta cò sti atteggiamenti da superuomini..lasciamoli a Zenone..qui ci sono tanti tifosi anche da salotto che criticano tutta una serie di cose perchè è giusto e doveroso criticare..

    • Attento Pe’ che tra n po salta fori prohaska e te dice pure a te che sei tutt altro che Romanista…. 🤣🙈 oh, ma lo sai che soggetto pure ieri in una discussione ha rimproverato n artro che faceva parte daa “batteria nostra?” (il buon ROMANO gran fan ecc ecc) STRANO che nun l ha chiamato per nome…😏🤣🤦‍♂️ Io sinceramente nun l ho capito, ce diceva che era “amico nostro”, e dopo un paro d anni sarta fori co sto “livore”… che poi… nun fu LUI per primo ad accannarci na mattina dopo aver sbroccato con quello d Arezzo? 🤣🤦‍♂️ Fede, se sei collegato rispondimi pure te, illuminami su sta faccenda che è piuttosto grottesca…

    • @PaoloB,
      lasciamo perdere certi argomenti, dammi retta… Qui sul blog vale tutto, fuori da qui no.
      @orange,
      Dici che esagero? Forse sì e quindi ti potrei dare ragione; però ieri sera quando ho cominciato a leggere qualche commento qui sul blog, mi veniva da vomitare. Permettimi almeno di prendere le distanze da una pletora di soggetti che straparlano della ASRoma, della Curva, dei Capitani e mo’ pure di Mourinho, con un’acredine che manco i lazzialotti c’hanno…

    • Paole’ io sono stato invitato e da subito poco tollerato ahaha tu non partecipavi o se lo facevi chi eri? Lo screzio su Mourinho ha visto fuori il toscano per sua decisione, mi hanno trattenuto ad uscire poi alieno ha iniziato a scassare. Fede credeva che ero un troll; l’unico che si è tenuto fuori è kawa, non credo per affetto ma per troncarla li’ e così fu ahaha l’offeso dovrei essere io ma considerando che ho la mia età, ben maggiore della loro, sta bene così.
      L’evoluzione delle opinioni espresse qui dai soggetti in causa e la mia antipatia per quello che scrivono è indipendente da questa vicenda, ma mi rende sereno di aver fatto la scelta giusta.
      Forza Roma

    • Giusto Kawa,l’acredine nn va bene capisco benissimo,forte è ancora la sconfitta al derby regalato alle quaglie,forse è il momento di una pausa anche per noi tifosi..del resto credo che più svisceriamo la questione e più come i tarli,scaviamo un tunnel senza fine..a gennaio vediamo e a fine anno si fanno i conti..x tutti anche x il mister però…

  14. Ok la Roma gioca da schifo, Mourinho, i giocatori involuti.. però stamattina rassegna stampa..”il torino aveva anche diverse assenze”..la lazio ha perso “perché mancava mezza squadra”.. gliene mancavano 3..a noi 3 ce ne mancavano ieri che era una di quelle giornate in cui ce ne mancavano di meno.

  15. Continuo a sostenere da una vita che l’ambiente non c’entri un cazz@, anzi con tutto l’amore incondizionato dei tifosi romanisti che a differenza di altre piazze ti amano in 70 mila anche se stai facendo il campionato del Sassuolo i giocatori dovrebbero sentirsi liberi di esprimersi e protetti, la verità è che come dice Mou questa Roma non è all’altezza, ieri ho visto Juve Lazio (come mi sono ridotto) e la Juve faceva girare palla a velocità doppia rispetto alla nostra, in attacco hanno preso Milik che vale 6 Belotti ed al posto di Kasdx o come si chiama hanno Quadrado che va a 200 con tecnica, dalla panchina entra Paredes che era nostro e Chiesa è formidabile (purtroppo). di che vogliamo parlare?

  16. Pausa BENEDETTA.
    Permetterà a molti il riposo non concesso per mancanza sostituti .
    Permetterà il rientro , anche non immediato di Wijnaldum , di Spinazzola e che Dio ci preservi Dybala.
    Magari permetterà di far capire a MOU che QUESTA squadra non può giocare con SOLO 2 centrocampisti.
    Magari arriverà un DIFENSORE CENTRALE valido ed immediatamente impiegabile. tanti i complimenti a Smalling ma poi i gol subiti ,nella sua zona di competenza.
    Magari 1/2 esterni alti in grado di creare superiorità, cross , assist , gol.
    Se aspettiamo questo da Zaniolo o El Shaarawy …
    El Shaarawy. 338 min 1 gol 0 assist lo scorso anno 1045 min 3 gol 0 assist.
    Zaniolo 771 min 1 gol 0 assist.
    Lo scorso anno in 1966 2 gol 3 assist.
    Anche ieri il NULLA
    fortunatamente gli ultimi 20 min stanco , non ha saputo aiutare il Toro.
    NB
    puo capitare di subire 1 gol.
    ma a noi sembra quasi impossibile farne 2.
    NON È CALCIO .

    • Tutto giusto, ma sembra che Mourinho non la veda come te se gioca sempre col cc a 2 e sopratutto se Zaniolo gioca sempre ( forse Solbakken lo scalzera’..) Forse non è chiaro , eppure l ha detto proprio lui, il modulo lo fanno i giocatori! Hanno paura ( leggi Matic cosa dice : mentalità) ! e se ne stanno caldi caldi attaccati al dischetto del rigore!! Mi aspetto di più da tutti anche dal tecnico sennò che special sarebbe? Non bastano grinta carattere e personalità servono idee schemi e tanto tanto allenamento .Forza Roma.

  17. Non è un caso che oggi siamo sesti/settimi, quello è il posto che ci compete con Mourinho da un anno e mezzo a questa parte.
    I motivi li sappiamo bene, il primo, fondamentale è che Mourinho non allena, ma gestisce i campioni, probabilmente è il miglior “pilota” che esiste, ma i campioni devi darglieli.
    E qui veniamo al punto, perche oggi è inutile accanirci su discorsi limitati al singolo ruolo o al singolo giocatore; il punto è cosa volevano e cosa vogliono fare i Friedkin posto che non hanno i soldi per garantire i campioni allo Special ?
    Io non sono d’accordo con quanto sosteneva ieri “Dove sta UB” che i Friedkin da inesperti abbiano preso al volo l’occasione di ingaggiare Mourinho ma inconsapevoli dei rischi che avrebbero corso con un allenatore come lui.
    Che Mourinho fosse in una fase calante della carriera e che fosse abituato ai grandi campioni lo sapevano anche i muri, per me quindi quello dei Friedkin fu un rischio calcolato: ed hanno avuto ragione tutto sommato, lo stadio è sempre pieno, una coppa è arrivata, il brand Mourinho sul breve ripaga a prescindere dai risultati.
    Ora però viene il bello, e sì perche prendere Mourinho fa anche comodo, è l’ “All inclusive” degli allenatori, ma quando Mourinho andrà via, e non credo che il feeling durerà ancora molto, devi ricominciare dalle fondamenta, qualcuno ieri diceva che lascerà macerie, io dico che quando prendi 4 gol dall’Udinese, perdi con Ludogorets, Betis, Lazio, Napoli in casa, Atalanta in casa, pareggi col Sassuolo e col Torino, le macerie sono già tutte intorno a noi.

    • E perché non sei d’accordo? Mi sembra che anche tu abbia l’opinione che intendessero riempire quasi tutto il vuoto di una gestione sportiva inesistente con Mourinho, almeno per i primi tempi.
      Sono arrivati in una tabula rasa, addirittura hanno dovuto affidarsi a Fienga per il primo mercato della loro gestione. A Pallotta qualcun altro apparecchiò la tavola con Baldini e Sabatini, loro hanno trovato terra bruciata.
      Non è semplice, da alieni nel pianeta calcio, tirare su in breve tempo un team di successo.
      Gli altri aspetti della conduzione aziendale li conoscono invece benissimo, e su quelli stanno marciando come treni.
      Ci sta che in Mourinho abbiano visto l’uomo della provvidenza, il factotum che gli avrebbe anche garantito visibilità con gli sponsor.
      Hanno pensato a tutti questi aspetti, non si può dire sbagliando. Ma hanno forse sottovalutato l’aspetto del Mourinho uomo di campo, che ottiene successi coi grandi campioni, aspetto che ognuno di noi conosce benissimo.
      Non a caso, appena vi fu l’annuncio bomba, tutti ci illudemmo per un breve periodo, che quello fosse il preludio ai fuochi d’artificio sul mercato.
      Ci riportarono subito a terra sia le parole di Mourinho nella conferenza di presentazione sia il successivo mercato.
      E da allora iniziammo a chiederci se poteva essere lui l’uomo giusto per il progetto enunciato di crescita dei giovani su una base che si sarebbe tentato di mantenere intatta.
      Il campionato e la Coppa Italia hanno detto di no, poi è arrivata la Conference che ha nascosto la polvere sotto il tappeto.
      Una volta capito che non puoi dargli i Vina e gli Shomurodov (e forse nemmeno gli Abraham), si è cambiato registro, cercando tra i parametri zero i profili adatti a lui, giocatori esperti e già vincenti.
      Ma non è semplice neanche così: gente sulla trentina o oltre, con tante battaglie e cicatrici nelle gambe. Per un Dybala immenso ma fragile, hai un Belotti che non ce la fa più, un Matic che può garantirti una ventina di partite e un Wijnaldum che comunque sarebbe stato da verificare, sfiga a parte.
      La Roma ha questi, una base che si riteneva buona, ma che evidentemente non lo è oppure Mourinho non sa far crescere, e un manipolo di ragazzini che non capisco come vengono gestiti. Bove, che sembrava quello più pronto, adesso guarda entrare Tahirovic.
      Felix che diventa quasi titolare e non muove foglia manco nella Cremonese.
      Io ho sempre creduto che i ragazzi si inseriscono in un contesto che funziona, a meno di non chiamarsi Francesco Totti. Altrimenti li mandi al macello.
      La Roma mi sembra un grosso equivoco in questo momento, alla cui base c’è proprio Mourinho. Ma ho comunque fiducia nel futuro perché ho una proprietà forte, che imparando dai propri errori alla fine arriverà a dama.

  18. Ennesimo grande riassunto della situazione da parte di Andrea Fiorini… fantastico: non saprei come si potrebbe dire meglio (o più) di così.

    Ciao a tutti (e alla Redazione) 😊.

    …e speriamo bene…

  19. La riflessione la deve fa Pinto…rifletta sui rinnovi fatti a giocatori scarsi invece di venderli( rinnovare solo a chi merita) e comprare giocatori al livello di dybala…se rimane cosi´altro che quarto posto…

  20. Io sono il primo a criticare Mou per la totale assenza di gioco della Roma.
    Peró più che mai l’ingresso di Dybala ieri dimostra che se hai giocatori di qualitá il gioco migliora immediatamente.
    Insomma penso che il problema più preoccupante della Roma sia purtroppo la mediocritá evidente da tante stagioni della nostra rosa.

    • Ho capito , ma dal nulla a Dybala ce po’ esse na via de mezzo ?!No perché questo gioca metà delle partite quindi a fine campionato metà classifica ??

  21. Ma quando la Roma non tira in porta i numeri non li dice lo special One ? ridicolo è rimasto al 2010… voi ancora che gli andate dietro , ha voluto pure il tattico 🤦. La Lazie non ha un centravanti di riserva , Cataldi titolare, Patrick titolare , un terzino che era un mediano Marusic . E te sta sopra . Vergogna

  22. Qua parlare di gioco per molti e’ una blasfemia cosi’ parliamo di risultati. Il bla, bla di quanto ha vinto Mou non mi interessa io giudco I fatti. Settimo posto e un passaggio del turno como secondi. Finora la stagione e’ disastrosa, senza usaré giri di parole. Non mi aspetto niente dal mercado di gennaio la squadra va programmata in luglio. Con questo materiale umano l allenatore deve cercare di raggiungere l’ obbiettivo champions ed andare avanti il piu possibile nelle coppe. In campo ci scendono I giocatori ai quali non vanno dati piu’ alibi. Mou non deve avere fedelissimi, deve mandaré in campo I piu’ in forma. Si deve crearé una mentalita’ vincente, supportata da un gioco decente. L amore incondicionale del popolo romanista non sara’ eterno. I giudizi allá fine dell anno e se non si raggiungono gli obiettivi non perderé piu tempo e’ migliore ripartire con un altro allenatore ed I pochi giocatori di qualita. Non meritiamo una agonía che si trascini nel tempo. Cerchiamo allá fine di non essere malgrado tutto disfattisti, tutto e’ ancora aperto. Buon anno a tutti con un mese di anticipo disintossichiamoci dal calcio che e’ sólo una piccola parte della nostra vita.

  23. Sarò pragmatico ma quà c’è molto poco da riflettere e tanto da mettere in campo. Concludo e spero di sbagliarmi che al netto della pippaggine dei giocatori che abbiamo in rosa la mia sensazione è che non si sa se per loro volere o volere altrui girano al 30% delle loro capacità. Mi rifiuto di credere che gente pagata milioni sia così inefficace ed inefficiente.

  24. Avevo detto che se facevamo due punti nelle ultime due partite eravamo fortunati.
    Ho sempre sperato di sbagliarmi, ma così è andata.

    Anche se riconosco che le squadre di Mourinho non hanno mai espresso un gioco brillante, quello della Roma è oggettivamente un pianto.

    Tuttavia non è difficile rendersi conto che l’involuzione tecnica di alcuni giocatori e l’infortunio di altri avrebbe avuto contraccolpi in tutte le squadre, con qualsiasi allenatore, specie giocando ogni 3 giorni da mesi.

    Non ci conto sulla speranza “dopo i mondiali ci rientrano tutti”, perché, senza voler essere menagramo, ci saranno altri infortuni e altre problematiche.

    Mancano giocatori di spessore in troppi ruoli.

    – manca un buon terzino destro.
    – manca un centrale di piede mancino di piede educato.
    – manca un centrocampista box to box.
    – manca un mediano davanti alla difesa che dia geometrie.

    Pellegrini e Dybala dovrebbero essere alternativi, anche per preservarli

    manca un centravanti

    manca un esterno

    discorso a parte il terzino sinistro: in teoria c’è, ma in pratica gioca uno che è adattato, con risultati, bisogna dirlo, simili, cioè mediocri del titolare Spinazzola quando ha giocato.

    si dice: questa senza Wij e Dyb è la squadra dello scorso anno.

    A parte che la squadra dello scorso anno è arrivata fuori dalla zona Champions e di fatto non è mai stata in gara se non nominalmente, manca mhiki e veretout, oltre ai vari villar diawara, carles perez, felix.

    Fra tutti rimpiango un poco mhiki, e magari veretout, per quello che era stato prima, ma anche gli altri almeno qualche rotazione l’hanno permessa.

    quest’anno hanno giocato sempre gli stessi, a consumarsi.

    giocare ogni tre giorni: partita, scarico, rifinitura, partita, è micidiale.
    alcuni giocatori, seppur di classe superiore, non possono permetterselo.

    io non ci credo, agli allenatori del bel gioco organizzato quando sei costretto a giocare ogni 3 giorni viaggiando con trasferte di ore. Non te lo puoi permettere, il bel gioco.

    il Napoli, ripeto, è l’eccezione alla regola, che ciclicamente, e momentaneamente, appare qui e là, in Europa.

    La regola è che se giochi ogni tre giorni devi avere una rosa profonda di pari qualità per tutti i ruoli.
    E poi un po’ di fortuna, o mancanza di sfiga, che non ti si facciano male giocatori negli stessi ruoli.

    E nel “farsi male” dobbiamo mettere pure “nella testa”. Perché se uno che lo scorso anno ha fatto 27 gol e comunque dava sempre un apporto importante alla squadra anche se non segnava, è ridotto come Abraham, cioè un ectoplasma… è come non averlo.

    Zaniolo non ne parliamo.
    Per me, lo dicevo questa estate, giocatore da vendere.

    Chi rimane dei fab four di agosto?
    Pellegrini, che con tutti i suoi limiti si è sfiancato a tirare la carretta. E da due partite nemmeno lui.

    E infatti non siamo nemmeno più pericolosi nelle palle inattive, perché a quanto pare, battere un corner è più difficile che battere una punizione come Messi, per i nostri senza Pellegrini.

    Se volete vedere che è colpa di Mourinho fate pure.
    Tanto, questa società andrà per la sua strada.
    Fuori prima di tutto chi non da il sangue. E poi fuori anche chi, seppur volenteroso, non ci arriva proprio.

    Questa è la strada per crescere.

    • Nel frattempo, seguendo il tuo ragionamento, la champions la vediamo col binocolo però, e senza quell infusione di denaro chi compri ? L abbiamo visto..grandi parametri zero coi muscoli frolli o spremuti dalle 1000 battaglie pertanto limitati nell autonomia. Il resto contorni e mezzecalzette boni, per l appunto , per il 6/7 posto. Io credo in Mou, tanto, ma se deve da na svelata pure lui.

    • Temo in effetti che la champions la vedremo col binocolo. In campionato sarà difficile andare oltre il quinto posto.
      Sarà oggettivamente un fallimento, ma se il mezzo servizio di Dybala poteva essere prevedibile, date le ultime stagioni, non lo era il grave infortunio di Wjinaldum e l’involuzione inspiegabile di Abraham.
      Non era immaginabile nemmeno l’inutilità di Zaniolo.
      Io non sono un suo estimatore. Questa estate ero uno dei pochi qui sopra che avrebbe brindato per una vendita a 40 milioni. Ma comunque non immaginavo una stagione (finora) così fallimentare.

      Forse che Spinazzola non sarebbe stato quello dell’europeo si poteva anche immaginare, ma che Belotti fosse così nullo, no, credo nessuno a parte Zenone lo potesse immaginare.

      Con una resa non dico ottima ma “normale” di questi giocatori, anche con gli altri infortuni che ci sono stati, normali quando si gioca così spesso, avremmo avuto qualche punto in più e un’altra visione della stagione.

      Ora che Juve e Inter hanno ripreso a andare, purtroppo vedo questa classifica finale:
      Napoli, Juve, Inter e per il 4 posto ce la giochiamo con Lazio, Milan, Atalanta e due di queste sono già in vantaggio negli scontri diretti.

      Ma “ce la giochiamo” se si mette dentro qualche rinforzo a gennaio e quelli che abbiamo tornano rigenerati, altrimenti le nostre concorrenti saranno Udinese e Torino.

  25. La Roma ha tutto meno che la cosa principale: i calciatori.
    Accoglienze in campo da “galacticos” senza esserlo, pubblico da grande europea, ma facciamo ridere in campo, allenatore da “tituli” ma squadra da centroclassifica.
    Pippe di testa prima che di piedi….ci vuole ben altro per diventare grandi.

  26. in queste settimane ci sono state nelle conferenze stampa di due allenatori 2 parti che mi sono piaciute tanto..2 sacrosante verità:
    1) Mourinho ieri: La mentalità la fanno i giocatori, la maggior parte dei giocatori. Si parla tanto di club, di ambiente, di città, di piazza. Secondo me no, la mentalità è una questione di giocatori.😍
    2) Spalletti qualche giorno fa:”L’addizione delle qualità di 22 calciatori fa di più dell’addizione delle qualità di 11 calciatori. Se lo imparano, senza dar conto a quello che dice il cugino o l’agente, io faccio così lo stesso. Se vorranno spartire i meriti alla fine, ben venga. Il calcio è cambiato, non è più la stessa cosa. Si rigioca sabato alle 3, la terza gara in sette giorni. Da qui a sabato ci sarà chi non recupera, quindi ci sarà da fare dei cambi. Quello che si mette si spera che vada ancora meglio”.
    io sarò sempre dalla parte di Mourinho, finché c’è lui, possiamo migliorare.
    Un altro allenatore al posto suo non avrebbe fatto tutta sta caciara, ma la Roma sarebbe rimasta mediocre e schiava della voglia di alcuni di giocare o no al massimo delle proprie capacità, quando parla dei “giocatori per cui il calcio non è la priorità” si riferisce chiaramente a karsdorp.Quando giochi per la Roma io da tifoso pretendo che vivi per il calcio, che dai tutto per la maglia, giocatori a cui fà vomitare il calcio non ne voglio più, neanche come Nainggolan, che si, usciva dal campo come un guerriero e dava tutto quello che aveva, ma che sarebbe diventato un vero top player con un altro stile di vita o comunque se davi la priorità al gioco che ti sta facendo diventare milionario, a nessuno fa 🤮 incassare lo stipendio a 6 zeri ogni mese. un altro allenatore al posto suo presto si sarebbe dimesso prendendosi tutte le colpe, ed è questo che vorrebbe qualcuno di voi? la solita Roma mediocre che cambia allenatore ogni sei mesi?
    Speriamo che questo ragazzi della primavera possano diventare presto parete dei 22 buoni giocatori che ci servono e che Pinto faccia qualcosa per aiutare Mou prima che esplode🤯
    Sempre Forza Roma

  27. Troppe cose dovranno accadere durante la sosta: arrivo di nuovi giocatori, recupero di giocatori infortunati, modulo riveduto e corretto, che Mourinho stesso superi il suo attuale momento di appannamento e si metta a lavorare meglio con la gente che ha.
    Ho ancora la speranza che qualcosa possa migliorare se il tecnico ha voglia di cambiare: difesa a 4 e centrocampo a 3; lo poteva fare anche prima, prendendo qualche rischio al centro della difesa ma con il vantaggio di una cerniera a centrocampo molto più efficace, ma non lo ha fatto se non in assoluta emergenza.
    Se gli arriva almeno un centrale difensivo mancino capace di giocare a 4 spero che la principale obiezione riguardo la difesa a 4 venga meno, ma vada come vada, spero si potrà vedere qualche progresso, in qualsiasi modo: motivazione degli uomini, tattica, modulo, gestione dei giocatori…
    In ogni caso, da uno del suo calibro mi aspetto che faccia qualcosa di buono con quel che ha e che avrà; con i limiti della rosa attuale si poteva fare sicuramente di meglio.
    Speriamo.

  28. A dire il vero abbiamo 2 punti in piu’ dello scorso anno. Ma per tornare ai non basta di Fiorini. Il problema risale a qualche anno fa. Tutto e’ iniziato con lo smantellamento della rosa sabatiniana. Dal primo Di Francesco, continuata con Fonseca. Gli allenatori lo avevano capito, ma tanto era palese, ridimensionamento con abbassamento del monte ingaggi.Ed unfatti, prima Fonseca furono contattati , Allegri, Conte, Sarri, e Gasperini, Fonseca poverino fu la quinta scelta. Lo abbiamo massacrato, con la stessa ossatura di squadra di oggi, vero orfana dei due top, ma alla quale mancano ( numeri alla mano )i migliori Miky e Veretout. Avevamo ammesso di avere delle pecore, tanto che l’esaltazione dell’arrivo di Mou e’ stata:”TRASFORMERA’ GLI AGNELLI IN LUPI”. Ma le classifiche purtroppo stanno dicendondo la verita’, gli agnelli restano agnelli anche se li vesti da lupi. E mou lo ha detto e velo sta dicendo:”serve la qualita’ che non abbiamo, ho giocatori di un livello bassissimo”. Ora la palla spetta ai Friedkin che poverini col debito netto e FF non possono fare miracoli, per questo vi ripeto da tempo “: mou e’ fuori contesto”……

    • Ti faccio un paio di domande, Torino e Sassuolo hanno una rosa la cui qualità è migliore della roma?oppure sopperiscono con un gioco con i schemi ecc ecc ? e gli stessi chi glieli dà l allenatore o tiago pinto??

  29. Tutte le squadre sanno come scende in campo la Roma,squadra che ha un solo ed unico gioco(sic)ed hanno preso i provvedimenti del caso .Mou non sa leggere le partite durante la gara,ne tanto meno dare un gioco visto che non ha nulla da proporre.Siamo però ridotti a non vedere la Roma ma parlare solo di mou che disgrazia vuole che non ha venti fuori classe che entrano in campo e giocano senza bisogno di allenatori.

  30. Gli stessi che oggi danno addosso a Mourinho davano addosso agli allenatori aziendalisti e alla società che “non attaccava al muro” chi non rispettava la maglia.

    Oggi che abbiamo un allenatore che ti dice la pura e semplice verità:
    – ci sono giocatori che nonostante l’impegno non sono all’altezza di quello che vorrebbe essere la Roma
    – ci sono giocatori che nemmeno si impegnano più di tanto e li butta fuori
    allora è uno che “mette scuse”.

    Allegri era il più bollito fra i bolliti qualche settimana fa. Gli sono rientrati alcuni giocatori, altri hanno ripreso condizione, un paio di ultimi arrivati è entrato un pelo di più nei meccanismi, ed ecco lì la juve che è a 2 punti dal secondo posto con una striscia di 5 vittorie consecutive.

    Ci vogliono i giocatori di qualità. Ce ne vogliono 22 se giochi ogni 3 giorni.
    Giocatori di qualità anche nella testa. Non solo nei piedi.

    • Di Liedholm si seppe dopo un po’ di tempo che di gente ne aveva attaccata parecchia al muro nel corso degli anni.
      Ma in pubblico aveva sempre l’aspetto del buon nonnino, sorridente e imperturbabile.
      Raramente si lasciava scappare una parola di troppo, e quando lo faceva era sempre condita dalla sua inimitabile ironia, tipo “Nela può iocare destra, sinistra, centro, ma anche panchina o tribuna”.
      La pubblica crocifissione degli eretici che vantaggi ti porta? Svalutazione del capitale societario, e lo sventolare a dritta e a manca la necessità manifesta di doverne vendere uno e rimpiazzarlo.
      Senza contare che puoi sempre montare la capoccia bacata di qualche facinoroso che prova a tradurre in pratica la fatwa dell’ayatollah.

  31. Il troppo amore soprattutto se incondizionato
    Non sempre produce buoni frutti.

    Si è abbracciato Mourinho perché garanzia di acquisti importanti?
    L’unico giocatore vero e si è visto ieri è arrivato a parametro zero.
    Purtroppo il primo anno sono stati sbagliati troppi acquisti.
    Il secondo si è distrutto il centrocampo.
    Tutta questa aspettativa per l’olandese mi pare eccessiva ad oggi e senza sapere se recupera e come…

    La Roma ad oggi con il fpf è in catene.
    La Roma ad oggi non ha un Ds vero che sopperisce al fpf come faCeva sabatini…

    La Roma ha puntato su un uomo solo e sul suo nome…
    Ma se non cresce il fatturato….c’è poco da inventare purtroppo…

  32. Personalmente non credo in un recupero clamoroso della squadra in fatto di qualità tecnica e tattica, perché le cose che si vedono da inizio stagione scorsa ad oggi, sono troppo scoraggianti per poter vedere un qualcosa che accadrà.

    Possiamo affidarci a chi arriverà di nuovo, e ai vari Dybala, ma la Roma, realisticamente parlando, ha margini di miglioramento?

    Tali margini possono esistere se c’è un qualcosa dietro, un idea di gioco, un progresso generale ci ti ho, ma oggi vedo giocatori che difficilmente azzeccano due passaggi di fila, scarsa intensità di gioco, involuzione tecnica preoccupante e qualità tattica da squadra che gioca in Eccellenza.

    Troppe le cose da mettere apposto in due mesi per di più con mezza squadra a disposizione…

    Sono realista e non mi faccio illusioni e non credo alla balla del “a gennaio cambierà tutto”, perché ahimè non cambierà niente.

    La stagione sarà questa, un susseguirsi di pochi alti e tanti bassi, poiché l’allenatore è questo, i giochi idem e non puoi cambiare trequarti di squadra a gennaio.

  33. Il disastro a
    Livello di organico è stato fatto nel secondo anno di Eusebio
    Oggi abbiamo finti giocatori con contratti pesanti per giunta rinnovati

    • Enea sono passati 3 anni e mezzo…nel frattempo una pandemia, una guerra in Europa, un nuovo Presidente dalla AS Roma…

  34. Questa pausa era una grande occasione, un mese e mezzo per introdurre un nuovo allenatore e dargli il tempo di impostare la squadra, e invece ci aspettano almeno altri 6 mesi di incazzature.

    Mi spiace per Mourinho che mi ha fatto anche gioire e di questo lo ringrazio, ma questa stagione è una delusione continua e chi si aspetta che con Dybala e Wynaldum (che tra parentesi non abbiamo mai visto per 1 minuto di gioco, mi ricordo che anche Nzonzi era stato presentato come la svolta del centrocampo giallorosso, per dire) torneremo a giocare bene, è atteso da altre disillusioni. Altri allenatori come Rudi Garcia sono stati esonerati dopo due secondi posti, ma di che parliamo!

    Qui non abbiamo bisogno di intoccabili e di scuse. ieri c’erano due squadre in campo dice, e la prima chi la fa giocare così ? Di chi è la colpa se Cremonese, Lecce, Torino vengono all’Olimpico e ci fanno vedere schemi di gioco, anche semplici, ma che noi non vediamo da due anni ? È davvero colpa solo dei giocatori ? E come fanno i vari Alvini, Baroni e Juric per convincere i giocatori a seguire l’azione a farsi trovare smarcati, a dettare il passaggio ? Una modestissima squadra come il Ludogorets è venuto a Roma e non ha giocato solo a difendersi con due risultati su tre, perchè noi dobbiamo sorbirci questo ?

    Scusate lo sfogo.

  35. Un “tutti colpevoli”, mi sembra possa riassumere bene la situazione attuale.
    Il processo vede tutti alla sbarra, chi con più responsabilità, chi con meno.
    Molti imputano a Mou la mancanza di schemi e gioco.
    Io invece lo critico per la gestione scriteriata dei giocatori, con poco o nullo turnover che ha causato vittime eccellenti, Dybala su tutti.
    E lo critico per le sue responsabilità sul mercato visto che i giocatori li ha scelti pure lui o comunque ha dato il benestare a tutte le operazioni.
    Detto questo è peró lampante che Mou in questo momento rappresenti la Roma.
    Senza di lui c’è il nulla.
    Senza di lui i pochi buoni non sarebbero nemmeno arrivati (Dybala, Matic, Gini).
    Per questo, ed anche per la riconoscenza per avermi dato la gioia di una vittoria che mancava da troppo tempo, io penso che chi paventa esoneri stia vaneggiando.
    Piuttosto si diano a Mou giocatori validi a gennaio altrimenti questa sarà l’ennesima stagione senza Champions.
    Poi a giugno si tireranno le somme e non verranno fatti prigionieri: mi riferisco a tutti da Pinto, a Mou, fino ai giocatori.
    Ma rimarrà sempre il problema di fondo, il peccato originale di una dirigenza sportiva inadeguata: se non si risolve questa anomalia non penso andremo molto lontano.

  36. Nelle ultime 3 partite prima della sosta erano attesi almeno sette punti, ne sono arrivati 2.
    Avessimo fatto il nostro saremmo in piena zona CL, ora siamo fuori, non troppo lontani (3 punti), ma ad inseguire squadre che mostrano salute e ritmo molto migliori dei nostri.
    Serve il rientro dei big rimasti fuori dall’infortunio in questa parte di stagione.
    Con il rientro di Dybala, Winaldjum e Spinazzola, oltre, si spera, a qualche innesto mirato, dovremmo recuperare competitività.
    Servirà in ogni caso il rientro a gennaio di Abrham e non del suo fratello scarso.
    Di riflessioni io ne farei 2, una sul recente passato ed una per il futuro.
    La prima è: perché far tirare il rigore a Belotti?
    Lasciando perdere il fatto che il giocatore è ormai da anni l’ombra di quello visto a Palermo e nei primi anni al Toro e che in giallorosso, x ora, è stato semplicemente inguardabile, il Gallo vanta dal dischetto una poco invidiabile statistica di 10 rigori sbagliati su 36 tirati.
    È evidente che il dischetto non gli compete, men che meno in un momento di scarsissima fiducia e prestazioni scadenti quale quello attuale.
    La seconda riflessione per il futuro è sul modulo.
    A mio avviso Mou dovrebbe approfittare dei questo mese di sosta x rodare la difesa a 4.
    Quella a 3 non dà più garanzie di solidità. Mancini è spesso causa di pericoli e giochiamo sistematicamente in inferiorità numerica a centrocampo.
    Inoltre l’attuale schieramento toglie efficacia nel pressing alto e nel rendimento offensivo.
    Nulla è ancora perduto. A dispetto di un rendimento deludente siamo ancora a portata di Champions ed in corsa per la EL.
    Serve però un cambio di passo in passo in campo.
    I successi di Mou, fatta eccezione x la Conference dell’anno scorso, sono sempre arrivati dalla difesa 4.
    Auspico che la riflessione riguardi questo è che a gennaio, cole 433/4231 e Gini+Dybala in campo, la musica cambi.

    • Per giocare a 4 ci vogliono i terzini.
      Se quelli che abbiamo non sono buoni nemmeno per fare i quinti…

      E comunque, per come siamo messi a centrocampo, potresti mettere Matic al centro, davanti alla difesa, Mady mezzala destra e Pellegrini mezzala sinistra.
      A parte Matic che ha come sostituto Cristante, gli altri non hanno alternativa.
      E comunque nessuno è un regista.

  37. Certo che, hai ancora davanti agli occhi la Primavera che maltratta gli strisciat ( e in che modo) ……Poi vedi Roma Torino……

  38. A me hanno insegnato un vecchio adagio: si fa con quel che c’è. I campioni non possiamo permetterceli (uno ne abbiamo) e a parte il suo splendido giocare ci ha dato un insegnamento che pochi hanno colto. Può farsi male…! Oggigiorno il calcio va a 2000, tante partite ravvicinate, infortuni vari ecc. allora penso sia meglio avere, visto il budget e i vari paletti, tanti ottimi giocatori(anche semplicemente buoni), se ci sono i soldi qualche campione ma innanzitutto un ottimo allenatore che sappia dare alla squadra un’organizzazione di gioco, una fisionomia, una identità. È da li che si deve partire. Chiunque entra sa cosa deve fare (e non aprire le braccia e dare palla orizzontale o indietro), conosce degli schemi della squadra validi ed efficaci e, soprattutto, gioca tranquillo: è dalla tranquillità che si riesce ad osare! Io al contrario di quello che la maggioranza pensa non ritengo sia un problema unicamente di appagamento o di scarsa tenacia o personalità. A mio avviso uno come Mourinho può bloccarti (se non sei un campione). Può incuterti timore (visto come facilmente da del “traditore” ad uno che lo scorso hanno ha tenuto in piedi da solo quella fascia). Allora si vede la paura di sbagliare, i passaggi laterali o indietro, che ti portano paradossalmente a sbagliare. Io vedo una squadra senza gioco, bloccata e impaurita (ma non penso solo dall’avversario…).

  39. la Roma non doveva essere questa secondo me .. sono stati buttati fior di milioni per giocatori scarsi ed inutili . una Roma con veri investimenti sarebbe stata così : consigli,mazraoui,senesi,smalling spina/zalewsky,Douglas Luiz , xhaka , pellegrini , guedes , Cavani/Dybala falso 9 , zaniolo . praticamente 3/4 titolari di oggi su 11.. ho detto tutto .

  40. C’è una roma che gioca bene la primavera fate come me vedetevi quelle di partite ve rifate l occhi poi ve fate un pianto quando guardate i grandi

  41. Come avevo detto altrove, l’unica via è la continua crescita del livello della squadra. Che ora non servano i pianti isterici si è capito, ma se è vero che abbiamo una società in grado di essere all’altezza di un grande allenatore come il Mou, deve attivarsi da subito per un (UN SOLO) grande acquisto per il mercato invernale. Io opterei per un grande nome in difesa, capace anche di stare sulla fascia sinistra. E’ evidente che l’acquisto a centrocampo è Gini, e che la prossima estate dovrà far coppia con un top player a centrocampo. Questo, secondo me, si può fare ora.

  42. Purtroppo sono sempre più convinto che se nemmeno l’allenatore più titolato del mondo riesce a cavare sangue da queste rape, è evidente che il problema è la piazza.
    Qui i giocatori vivono in una realtà parallela, dove fanno la classica bella vita con tutti i locali e night che ci sono. Sono belli ( a parte Cristante ) e pieni di soldi. Qui a Roma si perderebbe chiunque. E poi in campo si vede che sembrano stanchi come se non hanno dormito e faticano a far girare palle.
    Purtroppo anche per questo qui a Roma non si vince mai niente a parte qualche coppetta.
    3 Scudetti dal 1927 vorrà pur qualcosa o no?

  43. La lettura di Idi di Marzo sulle storie che avvolgono il mondo del calcio mi trova d’accordo: ho sostenuto Mourinho per l’immaginario che si trascina da sempre: il sogno della vittoria: è la vittoria è arrivata con il trofeo della Conference. Chi vitupera il valore di questa Coppa è chiaramente in malafede, specialmente se si dichiara “tifoso”della Roma.
    Scommisi a 11 punti dalla vetta sulla riscossa della Roma di Ranieri, un sogno morto per un punto e sappiamo come, tuttavia un’emozione irripetuta, finora…
    Avere fede nei 90 minuti e continuare di 90 in 90 ahahah
    La pausa servirà a fare un punto su tante magagne: auspico serva soprattutto ad ottenere risultati e con i quali dimenticare tutti i voltaspalle di sedicenti e improbabili “tifosi” che secondo me mentre le altre vergogne possono essere cancellate, con questa dovranno farci i conti tutti i denigratori seriali.
    Forza Roma

  44. caro nando con gli schemi ci abbiamo provato, prima con Di francesco e poi con Fonseca, ma il terzo posto e la semifinale di champions, sono stati raggiunti dalla qualita della rosa degli 87 punti.

    • e comunque, non dimentichiamo che la fantastica squadra di Spalletti (lo dico senza ironia, quella degli 87 punti era veramente forte, resta il rammarico di non aver preso Spalletti prima di Natale) è uscita malamente ai preliminari di champions con il Porto.

    • Al 90% per colpa di una follia di De Rossi dopo pochi minuti e dopo aver giocato un’ottima partita di andata in cui si era raccolto meno del dovuto…

  45. Cominciamo a mettere più tecnica in campo e vediamo se si risolve il problema , quindi dopo la sosta vorrei vedere :

    Patricio
    Celik Smalling Ibanez Spinazzola
    Winaldum Matic Camara
    Dybala Pellegrini
    Abra (toglierei anche lui ma gli altri sono più scarsi)

  46. La mia riflessione e quella di una squdra scarsa tecnicamente e senza grinta e mentalita vincente, pur ringraziando i friedkin per lo sforzo economico fatto per risanare il bilancio del club, per troppo la prima cosa che cratterizza un club sono i resultati sportivi e per raggiungere questo obettivo bisogna migliorare la qualita intervenendo massicivamente sul mercato e rompre definivamente di quello che resta della generazioni pallottiana.

  47. romanistaincazzato invece qui a roma il problema e che mezze seghe vengono visti come campioni da una gran parte dei tifosi .pero poi si lamentano dei risultati e il non gioco

  48. La scorsa è stata una campagna acquisi fallimentare.
    Winaldum Matic e Dibala sono elementi validi ma fragili e lo si sapeva, quindi messi assieme non valgono il minutaggio di un solo elemento, forse anche molto meno, e Camara non basta se devi sopperire alla cessione di Veretou e Miki, quando già hai Cristante che non è da Roma al massimo può fare il panchinaro. Senza contare che i centrali di difesa sono veramente scarsi tant’è che devi metterne in campo tre per fare due buoni ma indebolisci il centrocampo con un elemento in meno, visto che il gioco di Mou prevede il 4231 come è notorio. Speriamo nella prossima campagna estiva perchè in quella invernale non ci credo minimamente a meno che non prendano un paio di cetrocampisti seri.

    • Infatti non si può giocare a 5 in difesa, per di più con laterali “normali” (non abbiamo né Maicon né Cafu), la cessione (purtroppo obbligata) di Miky è stato sanguinosa perché manca tanta roba a centrocampo e mancano gli assist (che sarebbero stati però inutili con questo Abraham), per me poi Zaniolo è una prima o una seconda punta con un altro modulo e non certo sta sorta di ala destra del modulo attuale. Manca come il pane un giocatore alla Pizarro. Se penso a Kostic e Quadrado mi rendo conto infine della differenza che c’è sulle fasce con alcune delle squadre che ci stanno avanti (considerato anche che giochiamo col fantasma di Spinazzola e con il nulla a destra).

  49. pensate che nonostante gli scarponi senza carettere che abbiamo niente è compromesso , lo sapete perché noi siamo innamorati della Roma e questo ci fa essere ottimisti ma non coxxxxni quindi scarsoni riprendetevi e a gennaio cominciate a correre che si può ancora ribaltare molto ma dipende da voi mister compreso i tifosi meriterebbero la squadra al primo posto cari somari.infine Belotti hai la grinta di un moscerino svegliaaaaa, Ibanez vattene due derby persi per te ,nonostante tutto sempre forza Roma e Lazio fogna

  50. È giusto fare qualche riflessione e sono certo a Trigoria verrà fatta ma ricordo agli utenti che la parte decisiva della stagione è come sempre la seconda . L’assenza totale di Wijnaldum e quella cospicua di Dybala hanno di fatto sfregiato il mercato estivo di Tiago Pinto . Matic è sicuramente stato un buon protagonista così come Celik peraltro anch’egli alle prese con problematiche fisiche . L’unico vero flop del mercato è stato Andrea Belotti arrivato al fotofinish e mai integrato in pieno nel gruppo . Uno su cinque ci può stare . Per me il mercato estivo non è assolutamente da bocciare. Piuttosto a mancare inopinatamente sono stati alcuni protagonisti importanti dello scorso anno . In questo senso si vedrà come Jose Mourinho riuscirà a restituire quelle motivazioni indispensabili per raccogliere trofei…

    • Belotti è solo fuori forma, non è un top ma nemmeno quello andato in onda finora. In ogni caso lo rispetto perché è tra i pochi che combatte in campo

  51. ho sognato quel giorno di maggio in cui comunicarono l’arrivo di mou,ma la misura è colma.per non compromettere una stagione che sembra gia.che stia andando in vacca bisogna cambiare.l’unico guaio è che sostituti all’altezza non ne vedo in giro,forse l’unico era Emery ma purtroppo è andato all aston villa.

  52. tutto è iniziato da Monchi in poi… da quel momento è stato un precipitare sempre di più! a me fanno ridere i detrattori di Sabatini.. forse lo associano a Pallotta e x questo lo criticano a prescindere! tutti commettiamo errori.. anche Sabatini. anche Giuntoli. tutti i migliori ds della storia. ma almeno i suoi sbagli sono costati poco a parte forse Iturbe. ma x uno sbaglio ne ha portati 2 forti! gli altri quasi tutti bidoni. oltretutto strapagati di cartellino ed ingaggiò! e rinnovi ancora piu assurdi! ovvio che siamo arrivati poi a questo punto!alla Roma manca il manico a livello dirigenziale. non solo un abile ds. ma anche un altra figura che parli x la società e vada a sbattere i pugni in tv o nelle opportune sedi quando ce n è bisogno! e qui mi dispiace hanno sbagliato pure i Friedkin

  53. Diciamolo, se ieri Belotti l’avesse messa dentro, tutti sti “strani tifosi” non avrebberro scritto.
    Caso Karsdop, non sappiamo esattamente cosa sia successo, fatto sta’ che un rapporto (che non mi sembra fosse molto entusiastico si è rotto definitivamente), auguri a Karsdop per il suo fututro e spero che nella prossima squadra non gli chiedano di crossare dal fondo o forse è meglio che qualcuno glielo insegni) .
    Quanto agli “strani” tifosi che appaiono quando non si vince, pensassero ai tre pallini che hanno preso a Torino.
    Per i professionisti dell’indignazione, sono anni che vi lamentate della Roma, vi lamentavate pure con Sensi e Capello, la verità è che non siete felici a prescindere.

  54. Jose’ Mourinho la la la la la la Jose’ Mourinho la la la la la la Jose’ Mourinho la la la la la la
    Jose’ Mourinho la la la la la la Jose’ Mourinho la la la la la la Jose’ Mourinho la la la la la la
    Jose’ Mourinho la la la la la la Jose’ Mourinho la la la la la la Jose’ Mourinho la la la la la la
    Jose’ Mourinho la la la la la la Jose’ Mourinho la la la la la la Jose’ Mourinho la la la la la la
    Jose’ Mourinho la la la la la la Jose’ Mourinho la la la la la la Jose’ Mourinho la la la la la la
    Jose’ Mourinho la la la la la la Jose’ Mourinho la la la la la la Jose’ Mourinho la la la la la la
    Jose’ Mourinho la la la la la la Jose’ Mourinho la la la la la la Jose’ Mourinho la la la la la la

  55. A gennaio serve il bisturi… Solo un sacrificio investendo pesantemente nel calciomercato può sistemare la situazione attuale, altrimenti terminiamo fuori dalle prime quattro e zero tituli in queste condizioni attuali

  56. Imperversa la questione allenatore, ma nessuno riflette che la Roma anche cambiando allenatore avrebbe le pippe a josa in squadra.
    Di allenatori ne abbiamo visti tanti, ma senza calciatori validi non si va da nessuna parte.
    Per cui questa guerra a Mourino non è giustificata, le critiche si fanno e bisogna farle ma la “torre” dove sta Mourino non consente repliche il palmares parla da solo, siamo d’accordo la Roma potrebbe giocare molto meglio, ma non è l’allenatore il problema della Roma, ma la scarsezza soprattutto mentale dei calciatori oltre che tecnica.

  57. Per questioni di lavoro non ho visto le partite di questo campionato della Roma, e per questo non ho mai commentato, fino a quelle con il Sassuolo e con il Torino, e debbo essere sincero sono rimasto molto deluso, pensavo ad un miglioramento dallo scorso campionato, invece ho visto dei passi indietro, da una difesa forte e concentrata, ad una con errori di posizione, le reti subite nelle ultime due partite nascono o da posizionamenti errati dei difensori o dalla poca concentrazione dei stessi.
    Si parla di non gioco, ebbene tutto il primo tempo e parte del secondo, ho visto un susseguirsi di passaggi sbagliati, anche a pochi metri di distanza, e qui i moduli o il gioco non c’entrano nulla, ma sono le basi del calcio, stoppare una palla e passarla, poi sono entrati Dybala e Matic e si e` accesa la luce, una seconda partita, con il raggiungimento del pareggio.
    Uno dei momenti migliori, e` stato il debutto del ragazzino svedese, il quale ha giocato semplice, passando la palla senza troppi tocchi.
    Mi auguro con la ripresa del campionato, di un rientro dei calciatori infortunati, e spero che quelli che giocheranno il mondiale, abbiano un rientro non troppo traumatico.

  58. Io capisco che si voglia sempre vincere, ma a me non sembra che le cose siano così disperate, basterebbe leggere la classifica!!! Giocando male la Roma è a 3 punti dalla Champions e a 6 dal secondo posto!!! È verissimo che sono state perse occasioni ma è altrettanto vero e anche ampiamente dichiarato che non si puntava a vincere lo scudetto ma a provare a tornare in Champions. Inoltre se non sbaglio siamo ancora dentro a Europa League e Coppa Italia. Quindi siamo pienamente in corsa per tutti gli obbiettivi. Si capisce che molti di noi vorrebbero vedere grande calcio ma onestamente quante sono le squadre che giocando grande calcio vincono qualcosa? Io me ne ricordo veramente poche, Barca, Liverpool, e in Italia chi ha mai visto il grande calcio vincere? Io penso che il bel gioco si può anche andare a benedire e preferirei vincere qualcosa, anche una Coppa Italia, giocando malissimo!!!! Ovviamente tornare in Champions è fondamentale anche per poter attirare grandi giocatori e continuate a far crescere la squadra. Io credo che bisogna dare fiducia cieca a Mou che ci piaccia o no, perché non vedo tanti altri allenatori vincenti pronti a venire Roma, con Mou si vince, lo ha già dimostrato l’anno scorso, punto e basta!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome