Roma, stop a Napoli. Ma la squadra è viva

64
1451

AS ROMA NEWS – Una sconfitta che non fa troppo male. La Roma esce battuta sul campo di un Napoli che sta cannibalizzando questo campionato, ma i giallorossi lo fanno a testa alta, giocando forse la miglior partita della stagione considerata la forza dell’avversario e la difficoltà della trasferta.

Intensità, identità di gioco, qualità nel palleggio: la Roma del Maradona sembra una squadra molto diversa da quella di qualche tempo fa. La sconfitta di ieri è da attribuirsi essenzialmente all’abilità di un grande attaccante come Osimhen, e alla “stella” del Napoli (per citare Mou), una squadra ben allestita e allenata, a cui gira tutto nel verso giusto. C’è poco da fare, è il suo anno.

La Roma paga poi due errori di posizionamento in difesa che non si possono concedere agli attaccanti del Napoli, ma la prestazione resta nel complesso convincente. Matic in cabina di regia dimostra che questa squadra ha bisogno come il pane di un giocatore di primo piano in quel ruolo a far girare i compagni. Dybala e Pellegrini non brillano, Abraham viene servito poco, e allora a prendersi la scena sono soprattutto gli esterni: bene Zalewski, molto bene El Shaarwy nella ripresa.

Il pareggio (meritatissimo) del Faraone, uno dei migliori in questa fase di stagione, coincide purtroppo con l’infortunio di Matic, l’altro migliore in campo di ieri: l’ingresso dei “bambini” Bove e Tahirovic rende più fragile la squadra, e il gol di Simeone è una beffa per la Roma che aveva giocato alla pari di un determinatissimo Napoli. Ma i segnali restano incoraggianti.

La sconfitta, la prima di questo 2023, non deve demoralizzare una squadra in crescita: l’assenza di Zaniolo sembra aver dato più fluidità nello sviluppo della manovra offensiva, oltre che aver unito ancora di più il gruppo. Se la strada intrapresa è questa, l’obiettivo Champions è alla portata.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteEL SHAARAWY: “Preferisco giocare davanti, ma sono ponto ad aiutare la squadra. Zaniolo? Sta vivendo una situazione delicata”
Articolo successivoZaniolo cerca la tregua, Mou gli chiude la porta

64 Commenti

  1. Mi sto mangiando ancora le mani per ieri, che dispiacere. Il problema evidente è che se matic e cristante vanno in campo insieme ed i cambi sono bovo e tahirovic in una partita tirata si rischia la frittata in pochi minuti, specie se contro una squadra livello. Cambi così guardando la classifica vanno bene forse dal Bologna in giù.

  2. la differenza di panchina ieri è stata DEVASTANTE.

    Raspadori
    Ndombele
    Simeone
    Politano
    Elmas

    da noi probabilmente sarebbero titolari.

    avanti così fino a giugno e poi speriamo in un mercato che si sblocchi.

    il 4′ posto per noi è LA VITA.

    🧡❤️💛

    • Allora sì la differenza l’ha fatta la panca ma no, nessun di loro sarebbe titolare o almeno titolare inamovibile nella Roma.
      Raspadori, Politano e Simeone al posto di Abraham e Dybala (visto che noi giochiamo con 2 attacanti e non 3) ? Non credo.
      Ndombele non è tutto sto gran calciatore e dico forse…
      Elmas, sinceramente non lo so ma anche lui non mi sembra tutto ‘sta stella pure lui.

      Però se analizziamo la loro panca e la nostra, verissimo, non c’è partita.

      La partita di ieri ha mostrato che quando vuole, la Roma gioca alla pari con le migliori e anche che purtroppo quando ci mancano uno o due calciatori (Wijnaldum, Çelik e pure l’altro separato in casa), siamo in difficoltà con i panchinari.

    • Concordo la differenza l’ha fatta la panchina..ed un DS capace.
      I giocatori che il Napoli aveva in panchina possono giocare come titolari.
      I giocatori che aveva la Roma due (Solbakken e Camara) sono stati presi non si sa bene perché.. altrimenti avevamo solo ragazzi della primavera.
      Pellegrini gioca per assenza di alternative come Cristante.
      Il gioco è nettamente migliorato ma per la Champions sarà durissima contro altre 5 squadre per 4 posti.
      Mou dovrà fare un altro miracolo come in Conference l’anno scorso però se capita, per favore, a giugno evitate di far salire sul carro dei vincitori altri soggetti..

    • ugo:

      una partita a settimana te la giochi, ma d’ora in poi, giocando ogni 3 giorni, quella panca diventa vitale, e purtroppo noi non ce l’abbiamo.

      rimane solo da sperare che i “bambini” reggano botta …

      ❤🧡💛👍

  3. sul gol di osimen spinge via il marcatore con due mani, quei 2 secondi prima di ricevere la palla, tagliandolo fuori… forse non è fallo, ma se lo avesse fatto appena dopo lo sarebbe stato. è stato bravo lui per carità..

    • Non e’fallo. Come non lo era quello di Kalinic quando segnò il 2-1 contro il Cagliari.
      In quel caso la vipera del difensore del Cagliari stramazzo-al suolo come se fosse stato colpito da un cecchino nordcoreano.

  4. bellissima prestazione. in campo la Roma sempre in partita, considerato che, a detta di tutti, il Napoli è la squadra più completa tecnicamente. Questa è la strada giusta, con la speranza che le gambe tengano.
    Un ultima cosa, Pellegrini lo farei ristabilire per bene, perché va bene il sacrificio, ma così è davvero difficile per la squadra.

  5. Pioli si lecca le ferite di una squadra bluff.
    L’Inter si salva col campione.
    La Juve lotta per non retrocedere.
    La Lazzie ferma al palo.

    In un campionato del genere, se giochiamo sempre come ieri, la qualificazione Champions è alla nostra portata. La differenza la fanno i cambi sul finale, noi abbiamo messo dentro 3 Primavera. Sostituzioni sensate, che in futuro, credo, saranno ampiamente ripagate dalla crescita dei ragazzi. Bisogna vedere come reggiamo la botta delle 3 gare a settimana, il problema è quello. Mi pare che le vicende Karsdorp e Zaniolo non abbiano intaccato il gruppo, e questo è sintomo di una buona gestione societaria, a dispetto di tutti i pettegolezzi insinuati dalla stampa leccac. che deve distrarre dai VERI problemi di squadre diversamente sctirsciate.

    Le ragazze continuano come un bulldozer, sono affascinato dalla loro cavalcata. Speriamo sia l’anno giusto, se lo meritano.

  6. Questo e’giornalismo, questo significa sapere fare il proprio lavoro. SI SONO d’accordo con tutto quello che ha scritto Fiorini.
    Il muro del pianto che in molti hanno bagnato con fiumi di lacrime e insulti non si sopporta più.
    LA ROMA e’viva. E non e’inferiore a nessuna delle altre pretendenti a un posto Champions.

  7. A me sta cosa che dobbiamo essere contenti di aver perso non mi piace per niente , è una mentalità da piccola squadra , io non sono affatto soddisfatto.

    • Invece lamentarsi e piangere se vinciamo giocando male. Che mentalità e’?
      I tuoi ragionamenti sono da piccola squadra
      Qui nessuno e’contento della sconfitta, anzi visto come e’finita i rimpianti ci sono.
      Ma proprio per come abbiamo giocato, siamo fiduciosi per il prosieguo della stagione
      Nonostante il caso Zaniolo.
      Nonostante una stampa avversa ai nostri colori
      Nonostante infortuni. Sfortuna e problemi vari
      Abbiamo tenuto testa al GRANDE O NAPULE
      e da qui dobbiamo ripartire
      In passato , in questo stadio. Con rose nettamente superiori abbiamo preso 4/5 gol senza nemmeno presentarci in canpo.
      Si prende il buono fatto un campo cercando di migliorare dove si e’sbagliato
      Questa e’la mentalità

    • Ma che dici! Mica siamo contenti di avere perso…siamo felici di aver visto una Roma viva, che lotta a testa alta contro la migliore squadra d’Italia e in questo momento tra le migliori in assoluto. Siamo contenti che il gruppo c’è, è compatto, che c’è un grandissimo condottiero che regge benissimo botta a tutto. Siamo contenti di guardarci una partita nella quale comunque ti diverti…tutto qui! E da romanista non è poco perché altrimenti stai parlando di un’altra storia, ma non siamo noi forse è il Barcellona

    • Hai ragione non si può essere contenti dopo l’ ennesima sconfitta, però si può apprezzare una prestazione che fino ad i cambi ed all’ errore imperdonabile di smalling era stata all’ altezza di una squadra con una rosa molto più forte della nostra, nonostante qualcuno dicesse che stavano smobilitando.

    • Io non ero affatto soddisfatto di come avessimo perso all’andata, senza aver fatto un tiro in porta e non uno straccio di azione pericolosa.
      Questo malgrado invece qui molti la videro come una grande conquista quella di aver lasciato al Napoli “solo” tre tiri in porta. Per me fu una misera prestazione, dalla quale arrivò cmq una sconfitta, e poco importa se a tre minuti dalla fine.
      Ieri ho visto invece una squadra che non ha mai rinunciato a fare la propria partita e provare a impensierire l’avversario, anche se con le sue caratteristiche che sono ben note.
      A me piace in assoluto un altro tipo di gioco, ma riconosco che ci sono diversi modi per giocare a calcio, tutti validi, a patto di non rinunciare completamente ad offendere.
      Anche il “catenaccio e contropiede” può andare bene se, oltre al “catenaccio”, mi fai però vedere anche il “contropiede” in egual misura. Altrimenti è un’inguardabile poltiglia che alla lunga non porta risultati.
      Ieri non si può ovviamente essere contenti del risultato, così come all’andata, ma il modo in cui è maturato è completamente diverso. E qualcuno diceva che il risultato può essere casuale ma la prestazione mai…

  8. Loro hanno fatto 2 gol balisticamente di grande caratura qua, noi non abbiamo avuto giocatori di grande caratura per evitare che li facesse

  9. Teniamo conto degli infortuni. Se Abraham si è fatto male rischiamo di ritrovarci nel momento più delicato con il solo fantasma Belotti come unica punta. Per entrare tra i primi 4 è poca cosa.

    • Io spero che Abraham stia bene.
      Altrimenti forza Belotti sicuramente oggi non ha niente da invidiare a Leao Meravigliao, che non vuole rinnovao, ma nessuno lo attacca come fatto con Zaniolo per non farlo svalutao. .( ieri e-entrato in canpo controvoglia roba da prenderlo a schiaffi)

  10. A mio parere l’analisi di Andrea Fiorini è del tutto condivisibile: questo è l’anno del Napoli, squadra molto forte e anche fortunata in alcuni frangenti. La Roma potrà sicuramente diventare veramente forte a sua volta se le sarà consentito di lavorare in pace, senza distrazioni dovute a vicende poco simpatiche (per non dire incredibili).

  11. Ora testa alla Cremonese ma facendo riposare qualcuno. Matic ed Abraham a parte. La Cremonese si può battere anche con qualche “rincalzo”.

  12. I calciatori che abbiamo oggi sono questi, leggere ancora attacchi e pianti alla società è triste, la gente non vuole capire lo stato finanziario di tutto il calcio ed il fatto che rispetto ai debiti la società è stata sanata, De Laurentis ci ha messo più di un decennio per fare il Napoli attuale ed era anche partito tra le critiche.
    Per quanto mi riguarda se ci fosse l’arabo, ma non c’è sarei d’accordo con i pianti che leggo, ma questa proprietà ha messo 800mln e a settembre non si leggevano questi pianti.
    Ieri avevamo gente fuori ruolo come Zalewsky, altri non in perfetta forma come Spinazzola e Pellegrini e senza Wijnaldum dall’inizio dell’anno.
    Per cortesia basta critiche strumentali pensiamo alla stagione che ci stiamo per giocare partite importanti.

  13. ci vorrebbe qualcosa dal mercato ed un rientro significativo di winaldum, altrimenti è molto difficile centrare il quarto posto che è vitale per rinforzare la squadra. Comunque quando è l’anno tuo c’è poco da fare, ieri il napoli ha indovinato tutto cambia entra simeone e fa un gol per nulla banale, gol di osimhen stellare eppure è lo stesso osihmen dell’anno scorso.

    • Centrare il quarto posto non è uno scherzo, ma neanche “molto difficile” se valutiamo la nostra squadra superiore a lazie e Atalanta. Che, nonostante tutte le valutazioni e anche non considerandole mai, oggi sono lì, a contendere il “nostro” posto in CL.
      Che dite, non sarà che la differenza la farà lo scontro nel girone di ritorno in cui saremo obbligati a BATTERLE?? Se riconosciamo questo, allora non servono a molto i discorsi che le grandi le affronteremo in casa dimenticando però che gli scontri diretti sono tutti da giocare. Del derby con la scazzie e Sarri non mi fido a priori, e l’Atalanta, ahimè, la incontriamo a Bergamo. Stiamo accorti.

  14. Premesso che giocavamo contro la squadra attualmente piu’ forte in Europa (4 goal al liverpool, 5 alla juve, 6 all’ajax etc.) e che la Roma ha fatto un partitone anche considerando la differenza di organico e condizione di alcuni giocatori, per me si e’ persa la partita per il doppio cambio nei muinuti finali. Il doppio cambio lo fa una squadra che ha bisogno di una mossa disperata per riagguantare un risultato compromesso, non una squadra che stava pareggiando a Napoli e dando la sensazione di dominrare il gioco. Bove per Pellegrini (ieri nullo) ci stava per rinforzare la corsa ma togliere in contemporanea Matic vuol dire detabilizzare il centrocampo e gli equilibri trovati nel corso della partita, inconcepibile!

    • Inconcepibile per chi non ha mai visto una partita in vita sua e gioca tanto alla Play. Matic era cotto e si vedeva da un po’. La domanda semmai è perché non Camara, ma evidentemente Mou ritiene Tahirovic il sostituto naturale (anche fisicamente) di Matic. E comunque, il gol è nato per una cappella grande come una casa di Smalling, che fin lì aveva fatto benissimo, ma si è proprio dimenticato di prendere Simeone (che era suo alla grande)

    • Inconcepibile e’ la parola giusta, ma sento dire che Matic era zoppicante altrimenti non aveva senso toglierlo per 8 minuti finali!! Me se corroso er fegato ieri sera!!
      Forza magica Roma

  15. Il progetto triennale dei Friedkin non è veritiero.

    Perchè non è veritiero, perchè un progetto prevede una pianificazione, finalizzata al raggiungimento di un obiettivo.
    Quindi devi prima porre le basi del progetto con acquisti oculati ed adeguati al tuo architetto (Mourinho), cosa che non ha fatto la Roma, per poi svilupparlo con il lavoro dell’allenatore.
    Esempi: il costo di Abraham+Shomurodov equivale piu o meno a quello di Osimhen, quindi non lamentiamoci se abbiamo perso per “colpa” di un fuoriclasse, il fuoriclasse lo avremmo potuto comprare noi.
    Inoltre, il Napoli fa entrare Simeone (guadagna 1,7 mil.) che risolve la partita, noi facciamo entrare Belotti (guadagna 2,8 mil) che oramai è quasi un ex giocatore.
    Abbiamo preso Camara, ma lo teniamo in panchina per far giocare i primavera, poi però il mister si lamenta (è furbo non lo dice esplicitamente) perchè deve inserire i primavera.
    Questo non è un progetto, è un tirare a campare tanto c’è Mourinho che ci mette una pezza.
    Poi potrai pure arrivare in Champions a giugno, ma non vedo l’entusiasmo di un progetto unitario, a lungo termine, alla fine galleggiamo perchè Mourinho ha tanta di quella esperienza che riesce a incartare quasi tutti, ma per alzare l’asticella serve un lavoro in sincrono tra Friedkin, Pinto e Mourinho ciò che è mancato finora.
    Ieri mi ha fatto riflettere Spalletti quando al microfono ha detto: “queste partite le vinci se sei determinato a vincere dal magazziniere fino all’ultimo della panchina”, io ho l’impressione che i Friedkin invece, con l’assunzione di Mourinho, che è di per sè una gran cosa, abbiano demandato troppo alla sua grande esperienza tralasciando tutto il resto che serve al progetto.

    • Forse te sei scordato che hai alzato una coppa….e settembre non avresti scritto queste cose.

    • Franco65 sottoscrivo ogni tua parola.
      Qui manca il progetto tecnico di crescita che prevedeva un vero DS da affiancare a Pinto.
      Siamo ormai al terzo campionato di Pinto (arrivato a gennaio 2021) e dopo diverse sessioni di mercato i ruoli che avevamo scoperti sono rimasti scoperti e spesso Mourinho ha messo una pezza ai suoi errori.
      E non è una strategia del club far crescere i giovani perché sono stati presi per sostituire giocatori presi da Pinto e bocciati, che restano prendendo uno stipendio non proprio da primavera (Vina, Shomurodov, Camara ed oggi, forse Solbakken).
      Se la Roma avesse veramente voluto puntare sui giovani perché non ha soldi non avrebbe preso quei giocatori e non avrebbe fatto quei rinnovi da squadra di Champions.

  16. La rosa è estremamente corta, preoccupazione ora che si giocherà ogni 3 giorni, secondo me Mou aveva sbagliato con troppi cambi e troppi ragazzini tutti insieme che hanno tolto punti di riferimento, ma ci ha detto che sono stati i giocatori a chiedere il cambio. Matic è di una categoria superiore eppure difficilmente se deve scegliere tra lui e Cristante sceglie lui, probabile che vada gestito per via dell’età e questo è un problema, Spinazzola gioca e si stira, Pellegrini quante partite l’anno da sano, senza stringere i denti fa? Dybala non andrà spremuto, ma temo che lo farà! Quando ha parlato della partenza di Shomurodov ha detto che saremo con uno in meno in attacco ,ma meritava di giocare, come se Solbakken non esistesse. Il dubbio che non fosse una richiesta di Mou e che fosse un acquisto abbastanza inutile mi era venuto, spero ancora di sbagliarmi!

    • MONIKA, cara amica giallorossa, OLA é arrivato nemmeno un mese fa dalla NORVEGIA, se non sbaglio a parte gli ultimi sprazzi di stagione loro era persino infortunato, col BODO, da circa un paio di mesi. Già fosse stato sano e allenato ancora ancora… in nessuna realtà italiana buttan dentro subito i nuovi (guarda i minuti di Felix e Milanese a Cremona, o di VILLAR alla Doria, squadre già in B! ma pure di gente che veniva da campionati IMPORTANTI, tipo ASSLANI a Milano nerazzurra, o POBEGA con PIOLI… e PAREDES, o ZAKARIA prima di lui?…), il Mister ha concesso minutaggio irrisorio a SHOMU e BELOTTI, ad Elsharawj mica l’ultimo arrivato, buttati dentro in situazioni disperate e con i titolari semimorti di stanchezza, in un attacco asfittico, è l’ultimo al mondo che butta dentro SOLBAKKEN a freddo se non é obbligato, in gare che giochi in genere sul filo del risultato poi… se il norvegese vale lo vedremo per me tra un mesetto giocare più spesso… anche se con 3 gare da fare non giochi un buon tempo con Cremona.

  17. Bella prestazione ma per crescere ci servono giocatori di livello, per quanto riguarda i pulcinella purtroppo ce li dobbiamo sciroppare quest’anno, già la prossima stagione faranno flop presi ancora dai festeggiamenti e fuori la juve e le milanesi che già hanno preso, con investimenti su giocatori mirati dobbiamo crederci, facciamolo questo passo Friedkin e Pinto!

  18. e veniamo così a sapere che la Roma “ha fato risultato con quasi tutte le grandi”. d’altronde è la logica conseguenzsa di pagare uno sproposito colui il quale sta evidentemente portando la mentalità vincente e i risultati…

    e dunque:
    1 vittoria (inter)
    2 pareggi (a rube e milan, che però avendo giocato 48 minuti in tutto, è tanta roba)
    4 sconfitte
    se, per completezza di ragionamento, ci aggiungiamo la squadra che ci segue in classifica, e i due scontri diretti per il primo posto nel girone di EL, sono 2 sconfitte e 1 pari (le 4 pere di Udine, e 1 punto in 2 partite contro il _Betis che si permetteva 5 giocatori di turnover a partita).
    totale: 1 vittoria, 3 pareggi, 6 sconfitte. che è precisamente aderente alla definizione di “abbiamo fatto risultato con quasi tutte le grandi”. quindi è logico non doversi lamentare che manchi il gioco, di fronte a cotanti risultati!
    in campionato abbiamo fatto vittorie solo con fiorentina e inter, e squadre in lotta retrocessione. evito di riparlare di come (tipo 6 punti con 0 tiri in porta fatti, fra Lecce in 10 e Samp)
    in coppa italia abbiamo sudato 77 camicie per strappare un 1-0 ad una squadra di B, e dato il tabellone, qualsiasi risultato diverso da la coppa a Trigoria andrà giudicato come fallimento.
    in EL, partendo orgogliosamente da prima testa di serie, abbiamo pensato bene di svergognarci, e, detto dei due scontri diretti, ci siamo qualificati all’ultimo respiro, contro Ludogorets e pascolarenneHjK.
    un quadretto proprio edificante.
    la cosa vera, il vate, l’ha detta prima del Napoli: il vantaggio del Napoli è tale non solo per meriti partenopei, ma soprattutto per demeriti di chi in classifica dovrebbe stare si, fra noi e loro, ma con tutt’altri distacchi. ste frasi ve le perdete?
    ebbene, voi saresti quelli popo romanisti ma aòaò, perchè di fronte ad un’ecatombe di gioco e risultati, continuate a difendere tutto ciò in nome della vana seranza del nome del vate. tanto romanisti da permettervi ancora di fare riferimento a me e ai cugini nella stessa frase.
    bravi tutti, soprattutto Mou. alla prossima calla che ve racconta.

    • Quindi Santità che dobbiamo fa’?
      Ci fosse una dico una cosa positiva. Una virgola. Niente.
      Ma faccio pure io l’elenco
      1).a parte o NAPULE
      Chi dici chi. Sta dimostrando di Esse è superiore a noi?
      2).abbiamo perso 3 partite contro ms frabdii?
      Quindi la lazzie e’una GRANDE? E come fa a tenere un solo punto di vantaggio da noi, nonostante abbia vinto vobtribdi noi?
      Poi ? Le altre due sconfitte sono avvenute entrambe contro il napule , che tiene 13 punti di vantaggio dalla seconda. Quindi ci può stare che perdiamo o no?
      3).abbiamo giocato fuori casa contro tutte le strisciate.
      Due pareggi in rimonta e una vittoria semore in rimonta. Ma per vostra signoria non basta.
      L’anno che abbiamo vinto lo scudetto abbiamo fatto questi risultati inter -Roma 2-0/ Milan -Roma 3-2/ juve-Roma 2-2.
      Con una squadra 100mila volte piu forte di questa.
      Non si sa cosa pretendi…
      5) nel calcio conta la vittoria . Se giochiamo male come dici ma portiamo a casa. I 3 punti sai quanto me ne frega?
      Le uniche partite in cui abbiamo gicato bene. In particolare quella con l’Atalanta. Abbiamo perso 0-1 e 2-1…
      Ma mi fermo qua perche ‘parlare con i troll e’tempo perso…

    • Oioia che du’ maròni… E quando giochiamo male e vinciamo non va bene, e quando giochiamo bene e perdiamo non va bene (manco se è la prima in classifica di tanto e fuori casa). Intanto siamo a 3 punti dal 2 secondo posto e abbiamo fatto tutte le trasferte, e siamo sempre senza l’acquisto dell’anno insieme a Dybala. A parte il Napoli, che sta così meglio di noi? No, perché mi pare che i tanto stimati cugini ieri abbiano rischiato di prenderle in casa con la viola, per dire…
      Poi, va tutto bene? No, sennò vincevamo noi il campionato, ma non vedere per forza nessuna parabola crescente rispetto allo scorso anno nonostante infortuni e tradimenti vari, mi pare proprio malafede, o pessimismo cosmico

    • le ha definite Mou come “grandi”.
      ci può stare che perdiamo col Napoli, se giochiamo come ieri. se giochiamo come l’andata, e non perchè t’è andata male una partita, ma perchè è il modo in cui è stata impostata la Roma in questa stagione, non se po vede.
      il tabellone in coppa Italia è positivo, la classifica non è del tutto avvilente (lo sai che siamo la squadra col secondo allenatore più pagato e col terzo monte ingaggi, si? beh, il sesto posto è avvilente, oltre che uno sperpero di risorse. e sesto posto perchè c’è che s’è meritato un -15, o era settimo, cioè fuori dalle coppe), dato che non abbiamo quasi distacco dal secondo posto.
      le uniche partite che abbiamo giocato bene (ieri e in casa con l’atalanta) le abbiamo perse. che a metà stagione abbiamo giocato bene in tutto 2 partite, è un problema, si o no?
      sei poi ogni volta che si analizzano i problemi, la sagace risposta è “Atene non ride”, allora tessiamo solo le lodi sperticate del mister, in un univoco coro, preferibilmente gregoriano.
      lo stipendio di Mancini, che ti ha fatto rinunciare a Mhki, che ha portato alle gelosie di Zaniolo, che potrebbe farti rinunciare a Smalling, è un problema si o no?
      è un problema già di suo, e ancor di più se paragonato alle prestazioni in campo, si o no?
      questo problema è colpa di scelte gestionali e comunicative dell’allenatore, si o no?
      il fatto che non riusciamo mai a vendere giocatori in cambio di pecunie, è un problema che esiste da quando c’è Mou, si o no?
      è un problema gestionale e comunicativo suo, si o no?
      ce la fai a rispondere su cose concrete?

    • @maremmamaiala: magari giocassimo come l’anno scorso. invece nonostante un Dybala e un Matic in più, e Celik che è nettamente più decente di Karsdorp, giochiamo peggio.
      le statistiche stanno sopra. 1 vittoria, 3 pareggi, 6 sconfitte. su 10 partite aggiungi uno zero e hai percentuali di vittorie di pareggie sconfitte, facile facile.
      posso sentirmi dire da chi prende 7,5 milioni per fare il lavoro più bello del mondo, che col 60% di sconfitte e il 10% di vittorie, “abbiamo fatto risultato con quasi tutte le grandi”?
      sono io in malafede, pessimista, o c’avete, manco er prosciutto, er cemento armato davanti all’occhi?

    • @sbinf, moriremo tutti, che te devo di’? Sei contento? Io vedo più punti dello scorso anno e molto migliori figure con le “grandi”. Tra parentesi, se tra grandi includi Napoli, Milan, Inter e Juve, sì “abbiamo fatto punti con QUASI tutte le grandi”. E’ verissimo. Scorso anno no. Con Atalanta e Lazio abbiamo perso, vero. Almeno nel primo caso in maniera casuale. Vedremo dove staremo a fine campionato. Rispetto a qualche mese fa abbiamo Dybala in forma (finalmente) e mi pare anche Abraham si stia riprendendo. Altri giocatori hanno grandemente deluso (Pellegrini, Zaniolo, Spinazzola, Karsdorp e anche Tammy fino a 3 partite fa). Di questo onestamente posso imputare poco al Mister, che credo li alleni sempre allo stesso modo. Abbiamo un monte ingaggi troppo alto rispetto a dove siamo? OK, a parte che lo stiamo riducendo da due anni, poi però ci si lamenta se non rinnoviamo Zaniolo (chi sa se mai si ripijerà), Miki, Dzeko e Smalling (tutti anzianotti per investirci) al rialzo… Mancini e Cristante, che tanto si citano, evidente sono considerati da allenatore e società, così come Pellegrini. I motivi li sapranno meglio loro, no? Non è che perché un giocatore ha uno stipendio, allora tutti gli altri devono avere lo stesso… La società valuta chi è più importante. Chi non ci sta, come vale in tutti i settori, cambia aria. Magari non con il comportamento di Zaniolo (ma manco come quello di Dzeko, ad esempio)

    • “siamo il terzo monte ingaggi” sta a significare che, almeno in linea teorica, siamo la terza miglior rosa del campionato. non è un discorso economico, è un discorso di a tot qualità (se li paghi di più i giocatori, si presume che è perchè sono più forti, e/o ne hai di più) corrispondono tot risultati.
      quindi, una vittoria e 3 pareggi, su 10 scontri diretti, è “quasi tutte”, perchè lo dice Mou. il 40% è “quasi tutte”.
      perdere il 60% degli scontri diretti è “mentalità vincente”? se si, contesto la tua definizione di mentalità vincente, se no, Mou sta fallendo il suo compito a Roma. e sta fallendo senza aver portato un’identità (ha preso la squadra che aveva lasciato Fonseca, e ha continuato su quel solco, nonostante 4 sessioni di mercato), coi giocatori di maggior qualità che emigrano, dopo aver portato solo problemi e svalutazione del valore dei giocatori, per quel che concerne il mercato.
      e comportamenti spesso inaccettabili per la nostra storia, di antagonismo, anche etico, al calcio del nord.
      aspetto positivo: va di moda andare allo stadio, che è sempre pieno, e la Roma incassa.
      quindi, se permetti, io sono profondamente deluso, dalla gestione Mourinho, e se da qui a un anno e mezzo non cambia musica, decisamente contrario a qualsiasi ipotesi di rinnovo. specie alla cifra folle che prende ora.

  19. Nella serie A più scarsa degli ultimi 50 anni, con Mourinho in panchina, un attaccante da 40 milioni, Dybala e il secondo/terzo monte ingaggi del campionato, siamo sesti in classifica tutti felici per aver perso contro il Napoli, perché c’è stata la grande prestazione… io sono avvelenato perché se non vinciamo un campionato neanche così significa che non lo vinceremo mai… vabbe teniamoci le prestazioni come la Salernitana, la Fiorentina o chi volete voi…

    • Siamo sesti in classifica a tre punti dal secondo posto . Con il Milan banda del buco che deve venire ancora a Roma.
      Con tutto il girone di ritorno da giocare.
      Stiamo ancira in corsa nelle coppe
      E ci manca sempre Wjinaldum a centrocampo e nessuno e’felice perche ‘abbiamo perso. Ma siamo fiduciosi.
      F I D U C I O S I…..
      Sai che significa si?
      Ma che parlo a fare.
      Si siamo felici. Sono felice. Felice perche ‘era una giornata di campionato contro di noi. Visto le altre partite.
      Si può dire che visto gli altri risultati ci e’andata bene.
      Felici e fiducioso. Sempre meglio di piangere e trollare pure quando si vince.
      Tutte 1-0 le voglio vincere le partite tutte…
      Ma troviamo le differenze
      Roma Fiorentina 2-0 ( giocando male giusto? )
      Lazie-Fiorentina 1-1 ( con palo viola a porta vuota . E con la lazzie che gioca bene giusto?)

  20. l’ho scritto ieri sul 1-0
    alla Roma non manca molto per essere pari al Napoli che è una squadra completa e sa fare bene ogni momento della partita.

    a noi in alcune fasi manca qualità e dinamismo e questo ci penalizza.

    basterebbero un paio di innesti di qualità con i titolari che abbiamo adesso pronti a subentrare, ma non prime scelte.

    non sono d’accordo con chi dice che Mourinho ha sbagliato i cambi.

    Camara da quanto non gioca?
    Solbakken, vogliamo rovinarlo come Doumbia?

    i “ragazzini” hanno dato l’anima, fin troppo, magari molto disordinati tatticamente ma stavano in ogni zona del campo.

    matic non stava più sulle gambe, abraham si era infortunato, pellegrini… boh, io in queste condizioni lo terrei in panchina, ma Mourinho non credo che giochi a perdere…

    • Le mancanze della Roma, che il Napoli non ha, si traducono in punti persi quando giochi con le altre squadre.

      Analizziamo Napoli e Roma
      Portiere – entrambi buoni, non sono eccelsi
      Fase difensiva – buona entrambi, ma il Napoli gioca a 4 e i suoi terzini entrano dentro al campo, partecipando alla manovra. Noi giochiamo a 5 e abbiamo un uomo in meno a centrocampo.

      Né Napoli né Roma hanno un vero regista, ma mentre il Napoli supplisce col dinamismo dei suoi interpreti, quelli della Roma sono piuttosto statici e leggeri.

      Fase offensiva: il Napoli attacca con più uomini, ha gente di gamba e di peso, veloce nelle transizioni può far malissimo nelle ripartenze
      La Roma attacca con meno uomini e non ha centrocampisti box to box, questo porta a essere pericolosi nelle palle inattive, quando la squadra sale.
      La Roma è lenta nell’occupare la metà campo avversaria.
      E’ lenta nei cambi di fronte. Il Napoli con i terzini dentro è più veloce perché in due tocchi ha cambiato fronte. Alla Roma servono lanci lunghi, molto più leggibili.
      In più ha un centravanti immarcabile, che lotta su tutti i palloni e vede la porta da assassino.

      Allora alla Roma cosa serve per essere alla pari del napoli (oltre a testa e convinzione, ma quelle si fanno giocando e vincendo)?
      un centrale che sappia essere fonte di gioco e partecipi alla manovra offensiva (non solo nei giropalla)
      un terzino vero, almeno uno, che consenta di giocare a 4 dietro
      un centrocampista box to box, alla nainggolan con Spalletti, per capirci

      con 3 buoni giocatori in questi ruoli, e qualche aggiustamento qui e la, fai il salto di qualità.

  21. Secondo me essere in corsa Champions se si guardano le rivali attuali Inter a parte, Atalanta e Lazie è il minimo degli obiettivi e rimanerne fuori visto questo cappio fino al 2026 del FairPlay finanziario sarebbe devastante.La Roma ieri ha fatto la sua partita senza dubbio giocando bene è meglio di quasi tutte le altre volte ma la casella è sempre zero. 2 sconfitte contro il Napoli, Sconfitta nel derby, pareggio contro Milan e Juve , sconfitta in casa contro l’ Atalanta e vittoria a San siro con l’ Inter nella vera partita ed unica partita che personalmente mi aveva dato L’ idea di una squadra che potesse essere forte. Se andiamo a vedere la classifica anche scendendo di altri due posti ovvero Torino ed Udinese sono arrivati pareggio e sconfitta. Per dare fiducia serve anche qualche vittoria contro squadre forti o blasonate, da romanista non mi accontento di batterete Bologna , spezia, Verona e via dicendo.
    Quello che ci dice ieri pinto è una realtà dura da digerire, se non ci fosse stata questa questione zaniolo , che a quanto pare rimarrà danneggiando tutti, la Roma non avrebbe potuto fare mercato; senza uscire non si compra è il sunto. Se questa è l’ unica verità, e non faccio fatica a crederlo, o peschi gli hojlund, i lookman, kvara, koopmeiners kim o con i shomurodov e vina rischi di peggiorare di anno in anno.
    Ieri fino ai cambi stavamo in partita , dopo con soprattutto tahirovic in campo ovviamente più Bove la squadra si è schiacciata troppo, mancavano idee e personalità. L’ errore di smalling è stato imperdonabile, però nel calcio ci sta sono frazioni di secondo, un vero peccato.

    • – ah con l’inter per te e’stata l’unica partita in cui ti pareva. ..
      E con l’Atalanta?
      E a Torino con la juve non abbiamo giocato a una porta tutti il secondo tempo?
      E col Milan la rimonta sul 2-0 non e’sinomimo di cazzimma?
      Ma non si pretendeva, ( ai tempi di Difra e Fonseca) una squadra che lottasse su ogni pallone?
      E sto ragazzi non lo fanno?
      Vi rendete conto che non siete credibili?
      Dai che viene ITAGLIANO col suo bel gioco e vinciamo tutti gli scontri diretti. ….si si..

    • Squadri forti e blasonate. ..
      Chi ?
      O Napule?
      Blasonato di che?
      E coppa Italia e le supercoppa?quest’anno vincono lo scudetto dopo 33 anni..ao’33 anni…
      Quale squadre forte il Milan ? 18 gol subiti dal 04 gennaio ad oggi?
      Fammi capire ora il Sassuolo , dopo la vittirua di ieri, ha preso coraggio e non lo fermerà più nessuno?
      E il Monza che ha battuto la Juventus andare e ritorno. ..avrà preso coraggio e andrà in El??almeno eh…minimo…
      NOI SIAMO la Roma, siamo forti e blasonati.
      Punto.

    • Giannis, ripeto quanto ho risposto a mardocheo76: pensiamo a fare la partita della vita contro sbiaditi e bergamaschi. I sei punti con loro devi farli per forza, all’andata con loro hai perso e non puoi permetterti altro risultato. Poi, solo dopo, potremo valutare se gli scontri con milanesi, rubbe, scoppola con l’Udinese etc. hanno influito

    • Confermo quello che ho scritto in toto, sottolineando che per blasonate facevo riferimento a quella che è la classifica del campionato, quindi squadre di nome che stanno nella parte sinistra della classifica. Parlano i risultati dicendo che la Roma ha vinto purtroppo solo contro l’ Inter. Sul fatto che facciamo parte anche noi della parte sinistra non c’è dubbio , così come non c è sul fatto che negli scontri diretti sono anni che vinciamo pochissimo.
      Quanto ai pronostici caro Gaetano lascia perdere… se poi te la devi prendere con tutto quello che ora stanno “ toccando “ zaniolo che si è ammutinato senza nemmeno avere una squadra alle spalle allora stai fresco.

    • la ROMA incontra però l’avversario nei suoi momenti “migliori”, e spesso i 3 punti sono mancati per l’episodio. Se avessimo incontrato la Juve ora ne prendeva almeno 4, state sicuri. E al MILAN oggi non basterebbe il pallottoliere per fare il conto di quelli presi, pure PATRICIO avrebbe bucato i rossoneri…
      La LAZIO ha avuto solo un gran cul*. Solo i 3 punti a noi e 3 a Sarri in meno oggi ci stavan tutti, ma il calcio é questo.
      Per dire ho visto gli ultimi 20 ieri delle quaglie, e l’arbitro ha fischiato per il senator Lotito fisso in quel tempo.
      E a noi per me manca un rigore che Orsato, e il Var, dovevan darci ieri a fine gara. Perché (mi pare Mario Rui…), non entri in corpo a corpo in difesa con la zampa alta al cielo a casa mia.

  22. I detrattori di Mou sono serviti, ieri abbiamo giocato molto bene contro squadra che probabilmente vincerà il campionato. L’atteggiamento del Mister sul gol del pareggio non fa che confermare la fame di vittoria che l’ha portato ad essere lo Special One.
    Bisogna confermarlo immediatamente, questa secondo me è la priorità.
    FORZA ROMA

  23. koopmeiners potevamo prenderlo .. la nostra società però preferisce buttare soldi ad minchiam per giocatori che poi non giocano .

    • chi ha mai detto che Pinto e il campione dei DS?
      ma manco l’ultimo dei cretini.
      io mi domando e domando, ma chi erano quelli che finì al mese di luglio riempivano di schifezze a Giuntoli??
      🤔

    • Che errore di mercato che è stato quello… e pensare che qua lo avevano bollato per pippa… ovviamente dopo che lo ha preso L’ Atalanta.

    • koopmeiners, buon giocatore, sta’ giocando dopo mesi e mesi che, arrivato, non vedeva il campo.

    • tu preferisci Maldini/Massara? Quello che su 5 acquisti fatti a giugno, il massimo che giocano é De Ketelaere? Praticamente nessuno ha fatto nulla? Quello che ha buttato nel wc 4 giocatori a zero? e il prossimo sarà LEAO… quello che paga Ibragod per cantare a Sanremo, pubblicizzare i telefoni, e recitar con Asterix? Quello che al Milan fa l’influencer negli spogliatoi? Quello che aspetta Zaniolo per educarlo?
      oppure MAROTTA? quello che ha sostituito Perisic con Gosens? quello che ha rifiutato 50 milioni 6 mesi fa per SKRYNJAR e oggi non ne ricava un euro? e taccio sul resto…
      forse Cherubini (Paratici)? quelli che han portato Pogba e Paredes (e prima Zakaria…) a Torino… ah si, non han tenuto DYBALA. E, anche se GRAVINA non lo sa, hanno cercato di truffare la A cuccummellando Suarez?
      Magari Tare? Si, mi sa che preferisci Tare… che non trova da almeno 3/4 stagioni in vice IMMOBILE, e ha preso come titolare un portiere che ha fatto una sola gara e poi neanche le partitelle gioca…
      Magari preferite “uomini di campo” come SARTORI (dov’è oggi?) o SABATINI…
      ah, e non venite fuori con la storia che il Milan ha vinto lo scudetto, perché per quello avevan D’Onofrio come DG..

  24. Io credo che vada fatto uno sforzo anche grande sul mercato oramai al fotofinish perché fare leva sui ragazzini da qui a fine campionato è rischioso e Mou lo ha fatto capire chiaramente. È meglio fare un sacrificio economico ulteriore adesso che viene ripagato entrando in Champions che rimpiangere poi di non averlo fatto e starne fuori con tutti i disastri che porterebbe

  25. non è da tutti andare a pressare alto il Napoli come abbiamo fatto noi (chi ci ha provato ha preso un’imbarcata). Peccato che Dybala non fosse nella sua migliore giornata, ma se queste sono le premesse in Champions ci arriviamo in ciabatte

  26. Nun je se po’ dì gnente. Da l’artra parte ho visto Mario Rui inventà traiettorie a la Cruijff, Lobotka che improvvisamente è posseduto dar Kaiser. I cross, sparati in area, che nun venivano mai sprecati, manco uno. C’era Osimehn che c’aveva er magnete, se li attirava tutti addosso. Poi, pe rimanè in tema cor nigeriano: Tre palleggi volanti in sospensione in area de rigore, co du’ difensori in marcatura, spara na fucilata che becca a’ porta. Je segna pure er Cholito, subentrato daa panchina..pijate sto scudetto e bona notte.

  27. C’è poco o nulla da commentare, ha già detto tutto Andrea Fiorini in un’analisi perfetta da grande giornalista. Complimenti a Fiorini ed alla Redazione !!!
    Comunque già avevo commentato di essere fiducioso per il futuro e del fatto che se la Roma gioca così può vincere un trofeo anche quest’anno ed in Champions ci va sicuramente e forse come seconda più che come quarta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome