Roma pronta all’affondo, ma serve il sì di Smalling

2
1836

AS ROMA NEWS CALCIOMERCATO – Cominciano i giorni di Chris Smalling. Giorni caldi, fatti di trattative, buona volontà e voglia di rimettersi in gioco da parte dello stesso difensore. Questa settimana, infatti, sono previsti incontri tra la Roma e gli emissari del club inglese.

Ne ha parlato ieri anche Tiziano Pasquali, mediatore tra le parti, che al momento vedono il Manchester United intenzionati a chiedere non meno di 20 milioni per l’inglese, che venerdì compirà 30 anni, mentre la società giallorossa non vorrebbe spendere più di 15.

“La trattativa c’è ma non voglio sbilanciarmi – ha detto Pasquali a NSL –. Cerco un profilo basso perché la situazione è in una fase di trattativa in cui si attendono risposte e conferme. Comunque, sarà determinante la voglia del calciatore di restare o meno. Com’è noto, all’inizio non aveva trovato molto spazio allo United, ora invece la Roma è diventata una vera benedizione. L’obiettivo per lui, infatti, è giocare con continuità e tornare in nazionale”.

Al momento, nelle sue interviste più recenti Smalling non ha mai chiuso la porta ad un ritorno al Manchester, ma è ovvio che tutto sia in via di definizione, perché la stagione deve ancora rivelare i suoi verdetti. In ogni caso, anche nella migliore delle ipotesi, tenendo conto che l’inglese ha un contratto fino al 2022 e vorrà allungarlo di un anno a circa 3 milioni a stagione. in generale sarebbe una operazione da circa 35 milioni tutto compreso.

(Gazzetta dello Sport, M. Cecchini)

Articolo precedenteCetin, poche parole e tanto lavoro per prendersi la Roma
Articolo successivoMonchi: “A Roma avevo la faccia stravolta per le critiche. Ora sono più maturo, so come affrontare le sconfitte”

2 Commenti

  1. Ma non aveva già detto di “SI” alla Roma? Compresa tutta la sua Famiglia? Il “SI”, secondo me, lo deve dare Pallotto il Plusvaluomo… E secondo me, se il M.United non accetta le richieste della Roma, possiamo anche salutare il buon Smalling a Maggio. Non sia mai che per una volta si acquista una certezza! Con Pallotto o si spendono soldi per giocatori rotti e da riparare o “scommesse” per il suo plusportafoglio o non se ne fa nulla… A meno che non ce li “regalano”… Tra un pò viene Natale… Chissà se dall’Inghilterra non ce fanno questo dono!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome