Roma, punto e basta

73
986

NOTIZIE AS ROMA – Il punto portato a casa (insieme al ritorno al gol di Abraham) è senza dubbio l’unica nota lieta della giornata di campionato numero trentaquattro della Roma, che strappa a fatica un pareggio sul campo del Napoli dopo una partita non all’altezza delle precedenti da parte degli uomini di De Rossi.

Squadra che scende in campo molle, non sufficientemente cattiva e con la voglia di tenere i ritmi bassi in vista della partita di giovedì sera contro il Bayer. Il Napoli all’inizio sembra voler assecondare questa idea, ma col passare dei minuti capisce che può far male a questa Roma e comincia a collezionare occasione da gol.

A quel punto è Mile Svilar, autentica rivelazione di questa seconda parte di stagione, a salire in cattedra, negando il gol del (meritato) vantaggio agli azzurri a ripetizione. All’intervallo lo zero a zero è oro per i giallorossi, incapaci di tirare in porta per 45 minuti. Nella ripresa la Roma prova ad alzare i giri, ma è ancora il Napoli a sfiorare il vantaggio con Lobotka: manco a dirlo è Svilar a salvare la porta.

Poi però arriva l’episodio: Azmoun anticipa Juan Jesus in area e il brasiliano lo colpisce maldestramente. Sozza assegna il rigore e Dybala lo trasforma con la consueta abilità. La Roma dovrebbe provare a capitalizzare al massimo questo regalo del suo ex calciatore, e invece si fa ribaltare dagli azzurri: sfortunata la deviazione di Kristensen su conclusione di Olivera, poi è sciagurato Sanches, subentrato a Bove, a colpire Kvaratskhelia e a ricambiare il favore ai partenopei.

Ma nemmeno il Napoli è bravo a difendere l’inaspettato (e meritato) vantaggio: poco prima del recupero Dybala mette un bel cross per la testa di Ndicka, l’ivoriano fa sponda sul secondo palo dove trova l’ottimo movimento di Abraham che non dà scampo a Meret per la rete del definitivo 2 a 2. Un pari prezioso per i giallorossi, sia per la difficoltà della partita, ma soprattutto per come è maturato questo risultato.

La squadra deve stare attenta a gestire le energie pensando troppo alla semifinale di coppa. La tentazione, forse anche inconsapevole, di puntare forte sulla finalissima di Dublino può rivelarsi una scelta rischiosa, perchè il calendario in campionato non permette flessioni di nessun genere. E guai a parlare di stanchezza, un alibi che non regge visto il ritmo che sta tenendo l’Atalanta, squadra con un impegno in più dei giallorossi.

Il pari di ieri, per quanto prezioso, permette ai bergamaschi, ma anche alla Lazio, tornata pericolosamente sotto, di recuperare due punti ai giallorossi. Il quinto posto è tutt’altro che blindato, anzi, la squadra di Gasperini dovendo recuperare una partita potrebbe essere virtualmente davanti ai giallorossi. Sarà decisivo lo scontro diretto del 12 maggio, ma la Roma prima dovrà battere la Juventus all’Olimpico. La corsa a ostacoli continua.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteDE ROSSI: “Roma sottotono, quando non c’è Paredes si sente. Se pensiamo alla stanchezza faremo fatica. Sanches? E’ stato sfortunato, ma è un giocatore importantissimo”
Articolo successivo“Ricostruiremo la squadra per non mollare nulla”. Terzino, centrocampista ed esterno d’attacco: così DDR rifarà la Roma

73 Commenti

  1. Svilar migliore in campo? Per me due punti persi.
    A fine partita c’era la sensazione che, malgrado tutto, si potesse portare a casa. Il Napoli non avrebbe segnato manco a porta vuota, poi gli esce quel rimpallo…
    Abbiamo perso tutti i duelli a causa di una condizione fisica nettamente inferiore ai Partenopei, ciononostante siamo rimasti in partita fino all’ultimo e non abbiamo fatto bottino pieno solo perché DDR si è girato verso la panchina e non aveva di che sostituire Bove (Renato = giochi in dieci): i valori ci sono, purtroppo temo che scriveremo questo ritornello fino a fine campionato: il calendario è oggettivamente impietoso. Manco il tempo di rifiatare che hai già il Bayer campione e imbattuto…
    La classifica si è messa male, per andare in Paradiso e sperare di avere una squadra competitiva per i prossimi anni devi vincere con la Yuve e con la Dea, il rischio pugno di mosche in mano a fine Maggio è elevatissimo. Non resta quindi che dire: daje.
    P.s.: oggi è la giornata internazionale della Solidarietà verso Rasmus, sempre libero a destra e praticamente mai servito. Adesso ha ulna e radio più lunghi di 30 centimetri, a forza de sbracciasse, avrà fatto qualcosa al resto della squadra, non si spiega altrimenti.

    • La Roma è stata costruita male negli ultimi anni.
      Non abbiamo panchina a centrocampo (tranne Bove) ed è gravissimo per una squadra di serie A.
      Ha 4 5 esterni sx e dx che a mala pena ne fanno uno buono.
      Solo in attacco abbiamo alternative grazie a bomber Azmoun e paulino Baldanzi..
      E come ogni anno speriamo nella magia di una notte europea che faccia diventare la zucca una carrozza scintillante.
      Mi spiace ma il Leverkusen, l’Atalanta e lo stesso Napoli non sono diventati così grazie ad una notte, ma con il lavoro continuo ogni giorno, anno dopo anno, di società e staff (il Napoli dalla B allo scudetto).
      Noi giovedì potremmo anche fare il miracolo ma non cambierà nulla nella nostra storia senza programmazione e nulla nei Freidkin fa intuire che cambieranno registro.
      Siamo da 4-5 mesi senza DS!! quale altra squadra di serie A è gestita in quesro modo?
      Possiamo prendercwla con Sanchez, Kristansen, Kasdropcc.. ma il pesce puzza dalla testa..
      Sempre Forza Roma..

    • Idi concordoin gran parte, purtroppo è il momento di fare una scelta come fece Mou l’anno scorso. Se Giovedì il risultato rimane aperto per la gara di ritorno, Domenica prossima con la Juve scendi in campo con seconda squadra e addirittura primavera.

    • tutti guardiamo dietro verso atalanta (che ha un calendario più favorevole) e Lazio.
      E se invece puntassimo il Bologna che ha più o meno lo stesso calendario?
      Visto lo svilar di ieri un pensiero inutile: quanti punti in più avremmo se avesse giocato sempre lui?

    • Non è così come dici Idi, se ieri Svilar è stato il migliore vuol dire che la Roma ha subito. L’ assenza di Paredes (definito da tanti…pippone e lumaca…) si è vista e sentita alla fine dei giochi. Per me 1 punto d’ oro, ma ho la sensazione di un dispendio di energie con questo modulo… Vedrei un 4 – 5 – 1 corto e compatto, tanta densità a centrocampo e rapide ripartenze per concludere…

    • avanti.. un bel mi piace se pensate anche voi alla regalia dell’Inter che fara’ a Sassuolo e Lazio nelle prossime partite !!! Fate girare questo messaggio cosi da svegliare l’ufficio indagini e vediamo se evitiamo il favore di ritorno della famosa partita dell'” Oh nooooo” e l’aver preferito dare Frattesi all’Inter che non alla Roma.

  2. Vabbe’aho’, 4 punti in 3 giorni buttali via… er palazzo lotitiano “ambiva” (e sperava 😏) solo in 1…. (ma pure zero dai 😏)

    • Di Lorenzo, Lobotka, Osimhen – ASRoma = 2-2…portiamo a Roma anche solo uno di questi tre..Noi non abbiamo fatto la partita che mi aspettavo mentre loro si, credevo saremmo arrivati scarichi e che le nostre assenze avrebbero pesato di più, aver rimontato lo svantaggio mi restituisce l’ASRoma che somiglia al mio allenatore, fiducia! Bravi!
      Impressionato da Spina, bene Cristante come sempre, gli altri così-così. Ndika in campo a sbeffeggiare chi lo voleva fuori almeno un mese e chi su queste pagine, al mio commento che quest’ipotesi era un’idiozia, aveva populisticamente ribattuto l’ovvio ” importante è che stia bene…bla..bla…beee…, vero Parsifal?Niente di personale eh, ce l’ho con chi ripete a pappagallo quello che ascolta su radio e tv, senza farsi un’opinione propria, non ti arrabbiare…dai, impara ad usare la tua capoccia…oppure hai già fatto la quarta dose..?
      Forza Roma, sempre!

  3. col Bologna male male…

    col Napoli male, ma alla fine un punto in trasferta è stato preso.

    segnali di stanchezza sono evidenti, ma l’atalanta vola, loro non sono stanchi?

    credo sia una cosa più mentale che fisica, lo vedremo in Europa dove infatti fino ad ora DDR & C. sono andati a gonfie vele, il milan era favorito no?

    ho molta fiducia, il bayer non ha ancora perso?
    meglio, prima o poi una la perde, è semplice statistica.

    ❤️🧡💛

    • Trecciolone Sanches l’ha preso Pinto a parametro zero, compa’. E ieri c’è costato la vittoria,

    • la speranza è che la Roma abbia giocato col freno a mano tirato, ritmi bassi, per risparmiare energia per giovedì.
      speranza perché significherebbe che il napoli non ha dominato la Roma (credo nessuno se lo sarebbe aspettato visto la Roma e il napoli degli ultimi tempi) e speranza perché significherebbe che la vera Roma la vedremo giovedì.
      diversamente, se abbiamo finito la benzina e la squadra non riesce più a correre a ritmi alti, la vedrei dura, sia in coppa che in campionato.
      ci spero e ci credo

    • Il 2-2 è come lasciare l’onore delle armi ad un nemico di sempre, essendo probabilmente l’ultimo scontro.
      Forza Roma

    • No, non ci sto ( diceva Oscar Luigi Scalfaro)
      col Bologna male male no.
      Se parliamo solo del risultato finale eh allora il discorso è già finito, se invece vogliamo ragionare allora quando si fa un commento lo si deve fare a 360° , senza omettere niente, per prima cosa noi col Bologna ( in calo , lo dicono i risultati ) ci abbiamo giocato , dopo l’impegno di giovedì col Milan, giocato per 75 minuti ad uno in meno, mentre loro si sono allenati e preparati serenamente per tutta la settimana, nel primo tempo fanno due tiri due gol, e ripeto un’altra volta, il primo gol era viziato da gioco pericoloso ( perché se non lo è, allora il gol di Azmoun col Brighton era valido, quindi o ci hanno rubato in coppa o in campionato. Ehhh come azz funziona, se lo facciamo noi il gol così è fallo, se lo subiamo no?) Il secondo gol ci sta un fallo di ostruzione su una nostra ripartenza, subito da Cristante, e in mezzo a una baraonda segnano un gollonzo di merd*. Poi colpiscono una traversa su punizione, e segnano un gol in contropiede a metà secondo tempo.
      Noi? oltre al gol abbiamo creato ben 9 palle gol.
      Questa è la dinamica della partita, male di che?
      Il resto?.No, dico il resto ?.Perché uno i ca*” di occhi per vedere cosa succede in campo ce li ha si?.E tu caro Rudy Voller 9, lo hai visto l’arbitraggio di Maresca? Un cartellino ad ogni nostro fallo, i falli dei bolognesi sulle nostre ripartenze o non fischiati, o se fischiati non usciva mai un giallo, alle loro proteste mai un cartellino giallo, al massimo li allontanava accarezzandoli sul viso, Llorente apre una sola volta la bocca ammonito, praticamente inventati i cartellini gialli ad Angelino e Paredes.
      Ma queste cose contano o contano quando fa comodo?
      Continua….

    • Sia chiaro Rudy Voller 9, non ti sto accusando di essere un gufo, uno iettatore , un antisocietario ne un lazziese infiltrato che viene a trolleggiare, è solo per fare chiarezza .
      Dopo dici ci sta la stanchezza.
      Vero, ma a questa stanchezza contribuiscono le porcherie del palazzo, anche se il regolamento ( che viene applicato solo quando gli fa comodo) dice che i minuti restanti di una partita vanno recuperati entro 15 giorni, ( ed infatti la Roma non ha chiesto di posticipare udinese – Roma, ma di anticipare Napoli -Roma) si poteva fare un eccezione , non lo hanno voluto fare, vi hanno costretto giovedì a fare la trasferta a Udine , e poi andare a Napoli la domenica per giocare alle 18;00 , sempre contro una squadra che ha fatto abbondantemente i ca** suoi tutta la settimana, come può essere che non vi sia stanchezza da parte dei nostri giocatori?
      Sull”Atalanta più volte ho detto in modo sarcastico e scherzoso ( si meglio a riderci su) che usano la pozione di Panoramica, ma ci stanno due cose che fanno pensare che questa pozione esista, Palomino positivo al nandrolone e Gasperini che caccia fuori dal centro sportivo gli Ispettori antidoping, .

  4. Con la situazione che si era messa in campo, (il rigore al Napoli eccessivo, Sanches ha toccato prima il pallone e dopo l’avversario però andandogli prima di spalle all’ avversario) un punto non è poco

  5. Beh, teniamoci questo punto, facciamo Santo subito, Svilar, e soprattutto abbiamo capito che alcuni calciatori invece di aiutare la squadra diventano un peso per i compagni che devono correre pure per loro e fosse solo la pochezza del loro calcio, se penso a Kardroop, Sanchez, Zawlesky e Aouar ti puoi pure aspettare che facciano qualche disastro e ti fanno perdere la partita. Vorrei dire solo due cose ai cosiddetti titolari :”ragazzi tenete duro e sacrificatevi perché in panchina abbiamo gente che manco in serie C può giocare e la seconda cosa vorrei dirla a DDR , lascia in tribuna sanchez e kardroop contro il leverkusen e recuperate in ogni modo Smalling e lukaku perché se contro il leverkusen giochiamo come contro il Napoli è meglio non presentarsi proprio all’Olimpico “.

    • Forse dimentichi che abbiamo solo Karsdorp a destra… Celik squalificato e Kristensen non in lista UEFA. Chi ci mettiamo? Zale o Spina? O giochiamo a 3 dietro? Fammi sapè…

  6. La Juve è più facile da battere. Giovedì sarà molto tosta. In Europa se battiamo il Bayern battiamo pure Atalanta o Marsiglia

  7. Per andare in Champions siamo obbligati a battere Nell ordine Juve all olimpico, atalanta a Bergamo e il Genoa all olimpico. Le prime due saranno tostissime anche se in fondo la Juve non è quella di prima. Speriamo che l atalanta sia stanca per tutti gli impegni che ha. Ma il problema è più nostro perché abbiamo una rosa ridotta e senza cambi all altezza(sanche e aouar Zalewski, Karldrop giocatori inutili a questo)
    L atalanta deve battere la salernitana retrocessa, il Lecce fuori casa e il Torino, in queste due ultime potrebbe pure lasciare punti.
    In pratica anche quest anno come lo scorso per andare in Champions è più probabile vincere l’Europa league battendo la prima squadra di Germania, imbattuta in due sfide, e probabilmente di nuovo l atalanta.
    E tutto questo per i punti lasciati nella prima parte di campionato che avrebbero potuto già proiettarci verso una Champions sicura…

    • Altra barzelletta che va avanti , quella dei punti buttati all’andata, se nonostante i ricambi nulli , se nonostante i punti buttati , stiamo ancora in piena corsa per la qualificazione in Champions, cosa che ci spetterebbe di diritto , perché il 5 posto è grazie a NOI che prevede la qualificazione in Champions
      Vuol dire che pure le altre hanno buttato punti, all’andata ?.Al ritorno?.Non lo so, ma li hanno buttati.
      Perché vincere tutte le gare non esiste.
      Esistono le porcherie , e io sia tutte ci metto sempre due partite , Roma- salernitana e Verona -ROMA, se vuoi ce le rivediamo insieme ( così ricontiamo tutti i tiri in porta che abbiamo fatto , comprensivi di tre pali con i salernitani, e due col Verona, più svariati salvataggi sulla linea)
      e delle porcherie arbitrali subite.
      ( P.s. = quando facciamo partire tipo ieri a Napoli, subito tutti a gridare siamo stati fortunati, Svilar Santo Subito…quando invece siamo sfortunati, ehhh la sfortuna non c”entra , siamo pippe, siamo scarsi, il portiere avversario sta lì per parlare ect ect ect…)

  8. Tutto sommato avere 4 punti in più dopo Udine e Napoli ci avrei messo la firma. Siamo ancora lì, bisogna lottare partita per partita

  9. Secondo me invece ieri abbiamo giocato una signora partita. Sono ben altre le partite giocate in maniera vergognosa specie nella prima parte di stagione. Io napoli è forte e si è giocato una finale ieri, noi dobbiamo gestire perché abbiamo una partita decisiva giovedì. Il bello ed il brutto di arrivare fino in fondo nelle coppe. Adesso bisogna serrare i ranghi e provare ad afferrare un sogno.

    • La partita di ieri sembrava la Roma Mourinhana, ci e’ andata di lusso, Svilar migliore in campo , non so quale partita hai visto , a essere onesti poteva finire 4 a 2 per loro . Va bene essere tifosi, ma ciechi no.Forza Roma.

  10. Inutile girarci intorno, Smalling, Paredes e Lukaku sono la spina dorsale di questa squadra e nessuno può sostituirli ad oggi, e Paulino non può fare miracoli se predica nel deserto. Un solo dubbio, considerate le magnifiche prestazioni del Faraone a destra, data la pochezza su quella fascia, perché non riproporlo? In ogni caso, il punto di ieri, per come arrivato, vale oro. Sono comunque fiducioso per il prosieguo.

  11. Ci sta un calo dopo così tante partite.
    Il problema è sempre lo stesso. Riserve non all’altezza e i troppi punti persi con quello là.
    Per me ieri quello che ha fatto più errori di tutti è stato Mancini e senza Svillar sarebbe finita molto male.

  12. Infatti non è la stanchezza il fattore di confronto con gli orobici, ma la qualità della rosa.
    Oggi non è il caso, comunque, di essere disfattisti, abbiamo un punto in più che, per come si era messa, è oro colato.
    Forza!

  13. Rincorrere è questo il verbo ti porti dietro il fardello dei 29 punti fatti nella prima parte di campionato. Come non vinci una partita è tutto in discussione e come disse il nostro allenatore stiamo ancora a carissimo amico. Forza e coraggio!!!

  14. Il napoli ieri ha meritato, però è stato anche aiutato, goal e anche il rigore entrambi da annullare. Forse il var contro di noi è sempre spento, dovrebbero far rivedere entrambe le azioni dall’ inizio è vergognoso quello che è successo ieri. La Roma anche se ha subito doveva portarsi i 3 punti a casa, le partite si vincono anche così, soffrendo di squadra, ma va bene così ormai non è una novità avere sfavori arbitrali.!

    • Guarda, ieri anche io ero convinto che sull’azione del loro rigore ci fosse fallo di mano da inizio azione, perché l’unica telecamera che hanno mostrato in diretta (almeno su Sky, non so se anche su DAZN) il tocco di braccio sembrava netto, anche grazie alla posizione della telecamera (mi pare fosse quella da dietro, che non dà profondità). A OpenVAR ieri sera però hanno mostrato tutto il processo dell’on field review, in cui è inclusa la valutazione dell’azione dall’inizio, e dalle altre telecamere tutta questa certezza del fallo di mano non c’è.

  15. Oh sull’articolo di DDR son rispuntati tutti (o magari è uno multi-nick, ci sta anche quello). Incredibile quello che tocca leggere da sedicenti tifosi romanisti, stendiamo un velo pietoso.

  16. Un buon punto a Napoli (che ha avuto decine di opportunità) ma la situazione rimane critica per il 5° posto; continuo a pensare scaramanticamente che finiremo sesti. Come lo scorso anno, più o meno.

  17. Chiedo per chi ha già letto il regolamento: se andiamo in finale di Europa League contro l’Atalanta e finiamo sesti in campionato, andremmo comunque in Champions sia se vinciamo o meno ho capito bene ?

    • Se è l’Atalanta che arriva quinta si, perché scala un posto se vince la coppa. Se ci arriva qualcuno altro no, a meno che non vinciamo la coppa.

    • No.
      1) Il vincitore dell’Europa League va di diritto in Champions League l’anno seguente, anche se non si classifica attraverso il piazzamento in campionato.
      Ma
      2) Se la finale di Europa League fosse Roma-Atalanta e l’Atalanta vincesse la finale, e la Roma si qualficasse sesta in campionato, l’anno prossimo la Roma giocherebbe l’Europa League.

      In sintesi: per giocare la Champions League l’anno prossimo o arrivi tra le prime 5 in campionato o vinci l’Europa League.

      PS: questo secondo il regolamento UEFA, ma non ho trovato indicazioni su eventuali variazioni sul meccanismo a partire dal 2024.

    • No, ti sbagli. Andremmo in CL arrivando sesti solo vincendola. Nel caso che fai tu l’atalanta va in CL e la sua vittoria ‘brucia’ il 5o posto champions in campionato, purtroppo…..
      FORZA ROMA SEMPRE!

    • Si proprio così, infatti sarebbe fondamentale battere il Bayer e accedere alla finale.

    • Errata corrige per la minchiata che ho detto:ho appena letto la nota ufficiale dell’uefa sul caso che hai esposto tu ed in effetti la Roma andrebbe in CL anche perdendo la finale a patto che ovviamente arrivi sesta in campionato.
      Chiedo venia per aver espresso un parere senza essermi adeguatamente Informato prima.
      FORZA ROMA SEMPRE!

    • NO, hai capito male cribbio, possibile ci sia tanta gente che ancora non ha capito?
      La sesta la mandiamo in Champions solo se vince l’EL e non si piazza tra le prime cinque.

      Faccio un disegnino: Roma-Atalanta finale di EL, Roma sesta in classifica, Atalanta quinta.
      Vinciamo noi, 6 squadre in Champions, vincono loro, 5. Stop.

    • Per andare in finale dobbiamo fare fuori la squadra più forte in Europa in questo momento, che ha già risolto con ampio anticipo le “distrazioni” nel suo campionato.

    • @all: in realtà è ancora più complicato…
      La nota sul nuovo formato dice che:
      “E se i vincitori si sono già qualificati in Champions League attraverso il campionato?
      Nel formato della competizione del triennio 2024-27, se i vincitori dell’Europa League si sono già qualificati alla fase campionato di Champions League attraverso il proprio campionato nazionale, allora il club col miglior coefficiente individuale di tutte le squadre delle qualificazioni in Champions League (sia percorso campioni che piazzate), va direttamente alla fase campionato di Champions League.

      Tuttavia, in questo caso non è consentito scavalcare altre squadre. Ciò significa che, ad esempio, un club del percorso piazzate può andare alla fase campionato solo a condizione che sia quello più in alto nel ranking tra le squadre della sua federazione che non si sono già qualificate direttamente alla fase campionato della competizione. In caso contrario, la qualificazione diretta alla fase campionato va al club con il coefficiente successivo più alto.”

      Se capisco il delirio della spiegazione data dalla UEFA, avendo la Roma il coefficiente più alto tra le italiane (siamo adesso a pari punti con l’Inter, ma considerato che lo scenario è che la Roma arrivi in finale, la scavalcheremmo) verrebbe, per così dire, “ripescata”, avendo l’Atalanta assicurata la qualificazione alla CL sia attraverso il campionato, sia con la vittoria in EL.
      Ma giuro che è tutto molto contorto e non mi sento di dare sicurezze…

    • Sul Corriere dello Sport di sabato:
      “A Nyon si sono resi conto che il caso italiano – tre semifinaliste nelle coppe più un bonus legato al ranking per federazioni – è più unico che raro. Insomma, potrebbe fare scuola nei prossimi anni oltre ad alimentare un caos interpretativo. Ecco dunque un chiarimento, al momento informale e in attesa di essere scritto in una circolare, che approfondisce un quesito centrale nei dibatitti sulla corsa europea: quante squadre si qualificherebbero per la competizione più importante nel caso in cui Roma o Atalanta vincessero l’Europa League finendo in una posizione che tramite il campionato garantirebbe loro già il pass Champions? 
      La risposta è sei. Il posto extra che l’Italia ha già matematicamente conquistato davanti a Germania, Inghilterra e Francia nel torneo col nuovo format a 36 club (classifica unica, poi playoff o direttamente gli ottavi), si aggiungerà solamente a giochi chiusi ed è una sorta di diritto intoccabile acquisito per meriti sportivi.
      Se uno tra De Rossi e Gasperini dovesse quindi tornare a casa con il trofeo da Dublino, il 22 maggio, chiudendo la Serie A al 5° posto, andrebbe ad aggiungersi al poker di squadre in testa ma permetterebbe pure alla sesta di qualificarsi. 
      Quindi pure se non arriviamo in finale ma l’Atalanta vince l’Europa League andiamo in Champions da sesti. Questo è scritto.

  18. Leggo tante critiche per Sanches.
    Sulla totale inutilità dell’affare ovviamente non posso che concordare ma per essere onesti, da un giocatore che è fuori da mesi (a dir poco) e gioca solo partitelle da qualche settimana, che ogni volta che allunga una gamba teme di potersi far male, che possiamo aspettarci?

    È chiaro che non solo gli manca il ritmo partita, ma anche la fiducia in se stesso.

    Oltretutto, il fallo è stato molto sfortunato come dinamica e non so in base a quale logica sia stato considerato sulla linea, quindi dentro, perché l’aggancio avviene fuori.

    • Ma mica è stato fischiato l’aggancio. Il rigore è stato provocato dal susseguente calcio/calcetto sullo stinco di Kvara che era dentro l’area di rigore, di poco ma dentro.
      Possiamo discutere dell’entità del calcio, ma si sa come vanno queste cose, ti senti colpire e svieni come se avessi ricevuto una fucilata.
      Ma è rigore e se quello non lo danno a noi sai cosa avresti letto ieri sera e stamattina?

    • in pratica ti sei risposto da solo, perche un giocatore cosi nei momenti clou della stagione e’ un azzardo.

  19. Di calciatori bravi ma sfortunati alla Roma ne sono passati molti, Manolas può essere un esempio meno divisivo di Ibanez? Nevvero Zenone caro?
    Forza Roma

  20. Dissento da quasi tutto visto sin qui.Calendario impossibile con Bologna subito a ridosso dei quarti di finale poi mezzo tempo con l’Udinese e subito dopo Napoli,il tutto con infortuni e squalifiche. 3 punti buoni e quinto posto ancora nostro.Chi si abbandona al pessimismo mascherandolo con l’obiettivita’ scopre l’acqua calda

  21. Se non arriviamo quinti o non vinciamo l’Europa League sarà una disfatta, inutile nascondersi, ma la colpa in quel malugurato caso, non sarà certo di De Rossi che ha fatto molti ma molti più punti di Mourinho, bensì di chi ha progettato nell’arco di quattro lunghi anni la squadra, di chi ha scelto Pinto, che poi ha fatto mercati pessimi. Oggi nessuno dei nostri (di proprietà intendo) figurerebbe nei grandi club, quando invece ancora giocano ad altissimi livelli Rdiger, Marquinhos o Alisson…trova le differenze, ed infatti facemmo cinque anni di seguito tra le prime quattro.
    p.s. per i “quelli che il bonsai” giovedì mi raccomando non mancate di guardare alle 18,45 la grande semifinale Fiorentina-Club Brugge….

    • Ohhh questi sono i nostri errori, giusto?
      Perché in questo elenco mancano le porcherie del palazzo?
      Ma veramente pensate( e pensi) che solo i nostri errori, societari, di mercato, di scelte tecniche ect sono determinano alla fine i nostri piazzamenti ? Eppure i ca*” di occhi per vedere quello che ha fatto Maresca, per restare nell’attuale, ce li avete pure voi…

  22. Possibilità statistiche sui due obiettivi, qualificazione Champions, vittoria in EL, come li vogliamo quantificare?
    Io direi, 30% il primo, 35% il secondo se ci spogliamo un attimo delle vesti del tifoso per sua natura fiducioso.
    Nel primo caso, la quasi sicurezza della qualificazione passa per le vittorie contro la Juve in casa e Atalanta fuori.
    Nel secondo, il percorso verso la vittoria dice che devi eliminare quella che nei fatti è la squadra rivelazione d’Europa e poi comunque vincere una finale con Atalanta o Marsiglia.
    Suonano ancora più beffarde oggi le parole di qualcuno che non è più qui: “il nostro campionato comincia da…”.
    NO!! Il campionato comincia dalla prima partita, i tre punti sono sempre tre punti, e se il tuo calendario inizia in discesa e finisce in salita tu hai il dovere di sfruttare la discesa invece di rendere salita anche quella.
    Così come avevi il dovere di evitare altre due durissime partite di play off qualificandoti doverosamente da prima in un girone ridicolo di coppa.
    Adesso il pur tanto che si è fatto da gennaio è a forte rischio di essere reso vano da quanto non fatto prima e da chi millantava che “a gennaio la Roma sarà in un’altra posizione di classifica”.
    Infatti lo era ed era nona…

    • Già che ci siamo allora calcoliamo la probabilità totale in base ai tuoi due dati (30%, 35%): il risultato è 30/100 + (70/100*35/100) = 54%. Con quei due dati abbiamo più della metá delle probabilità di finire in Champions.

  23. Scusate ma io non sono d’accordo con questi discorsi sulla stanchezza e sulla necessità di dover scegliere per forza l’obiettivo…
    Premetto che l’Atalanta ha giocato qualche partita in più rispetto a noi e non mi sembra stia scegliendo su quale obiettivo virare ma semplicemente ci prova per tutto…CI, EL e 4/5 posto!!!
    Peraltro segnalo come:
    – Dybala ha riposato con il Milan perchè non ha praticamente giocato (solo 30 minuti poi sostituito);
    – Cristante ha riposato con il Bologna, squalificato;
    – Paredes ha riposato ieri, squalificato;
    – Celik ha riposato con il Milan (giocato solo 30 minuti) e riposerà con il Bayer;
    – Lukaku sta riposando da una decina di giorni;
    – Abraham penso sia abbondantemente riposato;
    – Ndicka è rimasto fuori qualche settimana;
    – Smalling ha riposato qualche partita;
    – Spinazzola ha giocato solo 30 minuti con il Bologna;
    – Bove è abbondantemente riposato;
    Gli unici che forse hanno riposato meno sono Pelle, il Faraone e Mancini ma per quanto riguarda quest’ultimo segnalo come in difesa abbiamo ottimi ricambi; per cui se Mancio è stanco può giocare la coppia Smalling/Ndicka anche se dubito che Mancio molli qualcosa, guerriero per come è lui!!!
    Sono quindi d’accordo con DDR: basta con questa stanchezza!!! Più se ne parla peggio è!!!

    • infatti anche basta co sti piagnistei sulla stanchezza. sono atleti che vengono pagati anche per fare qualchr sforzo in piu.

    • Non si tratta di stanchezza, si tratta di assoluta mancanza di preparazione estiva, per cui la squadra non corre, trotterella, perché purtroppo sono mancate le basi. Il Bologna ci ha massacrato sul piano della corsa, non del gioco, come il Napoli (per un tempo), i nostri mancano totalmente di brillantezza e reattività, perché si doveva puntare solo sui lungagnoni, altra assurdità dell’era mourignana.

  24. wtf sono in accordo con te su Sanches.premesso che a giugno deve rientrare a Parigi.. è difficile aspettarsi grandi cose da un calciatore che gioca sempre solo pochi scampoli di partite ed a volte x niente!io lo vado sostenendo da 1 mese..se vuoi provare a reggere in entrambe le competizioni..o fai uso di tutta la panchina in toto..quindi Aouar Sanches Zaleski Abraham adesso.Baldanzi.Crhistensen.Hyusen ecc..e non x pochi minuti ma x un intera partita quasi..oppure rischiamo di scoppiare con i titolari come già sembra essere.e rischiamo di buttare al vento entrambe le opportunità!poi a giugno giusto fare il reset e rivoluzionare la rosa ma adesso c è bisogno di tutti.

  25. Purtroppo sono sempre più chiari i danni fatti dalla ridicola preparazione in Algarve. La squadra è in grado di giocare un solo tempo e infatti lo ha fatto sia con la Fiorentina che con il Napoli, evitando due sconfitte. Si tratta di un vero peccato, in quanto diversamente da quanto asserito dagli ultras del santone, la rosa, nonostante la chiara mancanza di un terzino destro e di un centrocampista di livello, era tranquillamente da terzo posto, ma con la pipa in bocca. La consolazione è che il prossimo anno cambia tutto, finalmente, e si potrà vedere una squadra che corre.

  26. La Roma deve vincere due partite a ogni costo, prima la Juve poi l’Atalanta, se ci riusciamo l’anno prossimo e champions sicura, ho i miei dubbi che le prossime due il Bologna le vince. ! Dobbiamo approfittarne davanti a noi abbiamo il Bologna a +4 e la Juve a +6

  27. Tutto questo ha inizio da molto lontano. L’incendio è stato appiccato dal distruttore Monchi. Smantello’ lo squadrone Sabatiano degli 87 punti. Pinto avrebbe dovuto spegnere l’incendio , ma acquisti sbagliati e rinnovi scellerati, e L’incendio è ancora lì. Nel mezzo sono stati massacrati il caro Di Francesco ( che cmq con i 7/11 della,Roma di Spalletti centro ‘ un 3° posto è sfioro’ una finale di champions), il buon Fonseca, e lo Special One (oggi tanto accusato ma quando arrivò gli fi fatto un murales). E a De Rossi quando toccherà? Spero mai, incolpevole come i suoi predecessori. Solo una considerazione . Partite come quella di ieri con mou in panchina avrei letto :” mettete un allenatore in panchina”, ieri invece :” Daje Danie'”……..

    • Ieri la Roma non si è messa tutta dietro, infatti i pericoli maggiori sono stati quando il campo aperto. E se il campo era aperto è per un semplice motivo: abbiamo provato a vincere la partita. Con il santone ci si difendeva e basta, a prescindere dall’avversario. Basta ricordare lo spettacolo indecoroso offerto con il Monza. Basta con le favole!

  28. Io ho un’altra visione rispetto al calendario. La partita più tosta era ieri. Il Napoli se giocava la guerra civile in una stagione indecorosa per i campioni d’Italia in carica. Venivano da una settimana piena di allenamenti e con un ritiro punitivo pressoché annunciato in caso di sconfitta. Aver agguantato il pareggio senza Lukaku e Paredes, con Mancini Pellegrini ed ELsha alla canna del gas e, alla fine, con Baldanzi terzino destro è gran cosa. Al completo non temo nè la juve nè l’Atalanta dato che all’andata, una ha vinto con gol in fuorigioco l’altra l’abbiamo presa a pallonate. Sull’Europa League: ho visto il Leverkusen giocare più di una volta, per carità giocano bene ma una squadra forte come la Roma non l’hanno mai incontrata, se consideriamo che il Bayer Monaco quest’anno fino ad un certo punto ha fatto pena (so riusciti a non sfigurare pure li sorci), e spesso se so salvati all’ultimo tipo col Qarabag e con il West Ham. Vediamo partita per partita poi alla fine si faranno i conti. Resto fiducioso. Forza Roma.

  29. Non capisco…
    si pareggia in casa dei campioni d’Italia e dopo una trasferta spezzagambe e si devono leggere questi commenti e tutto questo a pochi giorni dalla semifinale?
    Tifosi?
    Bah…Isterici.
    Crocifiggere Sanchez per un intreccio di gambe che nemmeno l’arbitro voleva punire, ma messo in mano a stadio e VAR è diventato un rigore…(in effetti nemmeno il primo era sto gran fallo). (De Rossi vorrebbe sfruttare tutti gli elem enti in rosa, ma la tifoseria da tastiera sceglie e giudica…)
    Dire che Svilar solo ci ha salvati…
    Hanno segnato per autotogol e rigore. Noi un gol su azione lo abbiamo fatto e recrimino anche su un altro paio di azioni.
    Debole Mancini, ma Ndicka ha fatto una gran partita, idem Spina. e sono segnali incoraggianti…
    Dai, meno isterisimi…

  30. Ne ero convinto prima di Napoli ed oggi dopo questa prestazione a dir poco sconcertante, fatta eccezione per Dybala e Svilar, che la stagione si deciderà contro il leverkusen e soprattutto contro Juventus ed Atalanta perché se non porteranno 6 punti sarà ciao champions soprattutto in virtù del fatto che l’atalanta ha anche una partita in meno. Ora credo che si rendano bene conto di quanto pesano tutti i punti persi contro le cosiddette piccole, Lecce su tutte. Comprare i calciatori, che con questo centrocampo di mummie , un attacco spuntato e soprattutto ogni terzini mai pervenuti non si va da nessuna parte…..

  31. Per un anno intero i tifosi del napulemi hanno sfrantumato i @@, da un po’ di tempo ci sta chi non mi saluta più, chi non risponde più su Whatsapp chi parla della guerra nella striscia di Gaza, chi ha paura degli alieni che dovrebbero arrivare da un momento all’altro ( così parlò Flavia Vento a Lucci a Striscia la Notizia)..
    Chi cammina con la testa calata…
    Sto godendo come un riccio. grazie ABRAHAM che li hai schiattati in corpo all’ultimo minuto

  32. il pareggio del napoli dopo il rigore di Dybala è veramente culo dai di cosa parliamo poi posso tirare in porta quanto vogliono fa parte del calcio certo Renato una volta che gioca se non se strappa fa ste cappellate

  33. @Carpi avemio capito è tutta corpa de Mourinho come la gloria della Roma l’ha fatta Giorgio Carpi co’ 46 partite in 5 anni😂
    Forza Roma

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome