Roma, puoi ancora mantenere le promesse? Il futuro di Mou appeso a un filo

120
1334

AS ROMA NEWS – Sembra passato un secolo da quando la Roma trattava Xhaka dall’Arsenal, comprava Abraham dal Chelsea a suon di milioni, spendeva (sperperava) soldi per Vina e Shomurodov come fossero bruscolini.

Sono trascorsi appena 18 mesi, eppure di quel mercato faraonico (per la Roma, si intende) di quasi 100 milioni resta solo un pallido ricordo. Ora a Trigoria i discorsi sembrano essere tornati quelli di prima: non si compra se non si vende. L’occhio sui conti è severissimo, e certi affari si dimostrano irrealizzabili anche se per pochi milioni di euro.

Il “mercatino” fatto in estate ha tratto un po’ tutti in inganno: gli arrivi di Wijnaldum, Matic, Dybala e Belotti ha fatto esultare la piazza, nascondendo però quello che c’era dietro a tutti gli arrivi a parametro zero. E cioè l’impossibilità di investire. 

Il piano promesso a Mourinho dalla dirigenza era chiaro: migliorare la Roma nel corso del triennio sfruttando le sei sessioni di mercato a disposizione. Fino a ora la missione è stata compiuta solo in piccola parte. Il primo mercato operato da Pinto ha portato diversi giocatori che si sono rivelati inutili: con i soldi spesi male per Vina e Shomurodov la Roma avrebbe potuto comprare quel grande regista che Mou ha chiesto al momento del suo arrivo a Trigoria.

In inverno poi gli arrivi di Sergio Oliveira e Maitland-Niles non hanno cambiato la storia della Roma, e dopo sei mesi i due “rinforzi” sono stati rispediti al mittente. La scorsa estate il mercato di Pinto è stato indovinato, considerando il modestissimo, per non dire inesistente, budget a disposizione. Ma la Roma di fatto non ha investito, puntando su parametri zero, prestiti o su giocatori che difficilmente resteranno qui a lungo senza la certezza di una squadra vincente (leggi Dybala).

Anche da questo mercato invernale dobbiamo aspettarci poco altro oltre l’arrivo di Solbakken, una promessa che a 24 anni deve ancora misurarsi in un campionato che conta. E in estate cosa succederà? La Roma dovrà ancora puntare su un mercato fatto di parametri zero? Sarà costretta a cedere qualche pezzo pregiato per fare investimenti?

Stando così le cose, è probabile. Soprattutto senza la conquista della Champions. Ma a Mourinho, arrivato ormai a metà del suo percorso in giallorosso, andrà bene questa prospettiva? Perchè i piani originariamente erano altri: allestire una Roma all’altezza del tecnico, in grado di vincere qualcosa di importante al termine del triennio.

Il club può ancora rispettare questo piano? Perchè Mourinho, per quanto sia innamorato di Roma e della Roma, difficilmente resterà ancora qui senza una squadra in grado di competere come gli era stato promesso. E se prima si parlava di un possibile prolungamento di contratto durante la pausa, ora tutto tace sul fronte rinnovo.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

 

Articolo precedenteLa Roma annuncia una partnership strategica con il Nagoya Grampus. Friedkin: “Orgogliosi di questa collaborazione innovativa” (COMUNICATO)
Articolo successivoPinto prova ad accontentare Mou: i soldi arrivano da tre cessioni

120 Commenti

  1. ma chi è che compra in premier?la Roma no?e tutti le altre?L’Inter ha fatto un prestito altrimenti solo a parametro zero o con poco cartellino..Matic Smalling..ed è normale con i prezzi inglesi.

    • Erre
      Giuste le tue considerazioni.
      Ma incompatibili con la figura di Mou
      Se prendi Mou ti devi aspettare richieste di alto livello.
      Se non puoi assecondarle devi andare su un altro allenatore.
      Da questo dilemma non si esce.
      E’ come se te compri lo smoking per andare al McDonald.
      Io non dico e non so cosa mi devo aspettare ma di fatto questa combinazione non va lontanato.
      Mou non è allenatore che crea calcio e gioco. E’ allenatore che gestisce campioni (questa la sua grande peculiarità ) e da questa dinamica non si esce

    • Il problema è che purtroppo la Roma non può comprare in premiere ma neanche in Pakistan (battuta) perché senza l’accesso alla champion dell’anno scorso e con i debiti regressi e con la dispendiosa e ridicola campagna acquisti di 2 anni fa, non può muoversi. C’è da capire di chi sono le colpe e se ci sono. I giocatori comprati in questi 2 anni chi li ha scelti ? Mourinho ? Pinto ? La proprietà ? Insomma un colpevole deve esserci. Poi ci sono gli infortuni obiettivamente pesanti ma bastano da soli a giustificare una squadra senza nessuna identità ? dove anche le squadre meno forti vengono a Roma sperando (a ragione) di fare risultato pieno ? di chi è la colpa ? Concludendo ripeto un mio parere, con la Conference abbiamo impinguito la bacheca ma non le casse.

    • E giù 200 commenti sulla ROMA che non può comprare, squadra di poveracci, l’allenatore va via, ecc… Quale fondamento ha tutta questa vicenda? Un SEMBREBBE CHE del sig. fiorini. Il mercato di questa estate ha il difetto di essere stato fatto con pochi soldi se la ROMA avesse speso 50 milioni per dybala e 20 per il prestito di gini allora sì che sarebbe stato un grande mercato.

    • Romano ragionamento sensato il tuo, io ero tra quelli che diede 4 alla campagna acquisti di Pinto che fece due anni fa anziché 7 come lui si diede pubblicamente e molti erano in disaccordo con me.
      La squadra la costruisci nel tempo facendo una programmazione sensata, non comprando a casaccio, le colpe sono di tutti nessuno escluso, i friedkin che per me hanno sottovalutato il valore reale della rosa e credendo che bastasse solo Mourinho per risollevare le cose ma la realtà è ben diversa, altro errore sempre dalla proprietà è che non puoi affidare il mercato ad uno che faceva pubbliche relazioni al Benfica serve gente esperta per quel determinato ruolo.
      Arriviamo a Mourinho, dove per me ha sbagliato a non considerare mayoral l’anno scorso e non è uno adatto a scoprire i giocatori.
      Se l’allenatore poi ti chiede fin dall’inizio e come priorità assolute il portiere e regista, qui il caro Pinto glieli doveva prendere immediatamente e non invece buttarsi su un ruolo dove già era coperto strapagandolo in maniera assurda.
      Si è acquistato un terzino sinistro strapagandolo per coprire Spinazzola per otto mesi ma dico si poteva in quel frangente prendere uno in prestito o svincolato? Puoi regalare Pedro ad una tua contendente per la Champions pur di applicare la tua politica di abbassamento ingaggi ed età e poi ti vai a buttare i soldi per shomurodov panchinaro strapagandolo.
      Dico ma non era meglio completare due anni fa prima la squadra titolare e poi pensare alle seconde linee.
      Morale della favola stiamo pagando gli errori di due anni fa.
      Adesso va bene solbakken svincolato ma urge urgentemente un dannato regista e un difensore centrale da affiancare a smalling e vanno presi assolutamente per gennaio e non in estate che se hai i paletti finanziari pure lì che ti puoi inventare se hai limiti imposti dal mercato.

  2. La proprietà americana sta mettendo soldi ogni mese per tenere in piedi questa società.
    Non mi sembra che la guida tecnica ( DS, allenatore e squadra) sia altrettanto esente da critiche.
    Troppo facile dire che c’è il rischio che Mourinho andrà via se…

  3. Il problema è anche un altro e cioè che i ns pezzi pregiati(ma chi sono poi?) non li vuole nessuno.
    A meno che non vengano regalati o quasi.

    • bingo, e questo è colpa dell’area tecnica.
      Un mix tra giocatori mediocri, pessime prestazioni e stipendi fuori mercato.

      Io rigirerei la frittata a Mou.

      Valorizzami con il gioco dei giocatori che io possa vendere invece di creare danni come con Karsdorp.

    • Cromagnon sono stati cambiati 4 allenatori in 5 anni, parli di valorizzare dei giocatori ok, ma se questi restano dei mediocri e non da vertice ci puoi mettere pure paperino ad allenarli ma il valore tecnico resta sempre lo stesso e miracoli non te li fa nessuno, vuoi risultati vuoi lottare per il vertice o valorizzazione allora tanto per cominciare la proprietà cominci a fare gli acquisti seri soprattutto in determinati reparti dove mancano i giocatori validi poi il resto viene da solo, ma se la soluzione è sempre quella di cambiare tecnico ogni 15-18 mesi senza manco rinforzare adeguatamente la rosa, visto che magari fai un acquisto o due buoni su due reparti ma poi trascuri gli altri ruoli, a quel che cambi a fare allenatore se solfa è sempre la stessa.

  4. Il primo mercato aveva illuso. Poi che è successo? La Roma ha pagato gli errori fatti da Pinto che ha speso 100 milioni per comprare giocatori mediocri, tolto Abraham che FORSE può essere ancora un buon investimento. Non si possono spendere i soldi in questo modo…20 milioni per una riserva del Genoa, ma ragazzi…. Io comunque temo che Mou a fine anno ci saluterà se non riuscirà a portare la Roma in Champions…

    • Buongiorno a tutti, se dovesse salutarci perché non è andato in champions sarebbe anche per sue responsabilità, perché non credo che con questa rosa non si possa fare meglio dello scempio visto in almeno in campionato.

    • il napi ha speso una cifra simile per Petagna. e con tutto il dovuto rispetto, Shomurodov, non gliela fa vedere mai la palla, al panzone

    • Se è pe questo, a’ palla naa vede mai nemmeno er pòro Eldor, dato che sta’ a scallà a panca da quasi du’ anni…

    • Aldo71 la rosa è da quinto sesto posto, è vero che è stato preso Dybala e winaldjium, anche se quest’ultimo non ha praticamente mai giocato per infortunio, ma va anche detto che la Roma si è maggiormente indebolita a centrocampo con la perdita di Miky e il non riscatto di Oliveira, dove già non era tutta questa gran bellezza ma almeno avevi più equilibrio.
      Inoltre c’è un problema su Abraham che ha la testa altrove e non per la Roma come l’anno scorso.
      Se a gennaio Pinto non chiude per un regista e un difensore centrale è difficile che si possa migliorare e ottenere risultati da vertice dato che hai già squadre più attrezzate rispetto a noi.

  5. concordo con l’articolo al 100% a Mourinho era stata promessa una squadra alla sua altezza, ai tifosi idem e ora ci ritroviamo nella stessa situazione della proprietà precedente e nessuno parla, se va via Mourinho con queste prospettive di certo il prossimo allenatore non sarà di primo piano

  6. Se Mourinho non è convinto di restare è meglio per tutti che vada via. Proseguire un rapporto solo perchè c’è un altro anno di contratto sarebbe un tirare a campare che non servirebbe a nulla. Diciamoci la verità, sarebbe meglio avere un allenatore che dia un’idea di gioco ai suoi. Mourinho è un grande comunicatore e motivatore, ma negli ultimi 4 mesi vedere giocare la Roma per me è una sofferenza continua. Vi immaginate invece i vari Dybala, Abraham, Pellegrini e Zaniolo che scendono in campo sapendo cosa devono fare? Ora subissatemi di pollici versi, ma ognuno può avere una opinione diversa.

    • Luigi il problema è che se mandi via Mourinho o se ne va via lui non ti pensare che le cose migliorano con questa rosa allo stato attuale, è mediocre servono i giocatori validi o comunque se intendi attuare un progetto di valorizzazione devi comunque comprare dei giocatori buoni di prospettiva senza sbagliarne uno e da lì pazienti che la squadra cresca nel tempo, ma se decidi invece di proseguire con Mourinho o stessa caratura vanno presi allora già dà subito dei giocatori validi.
      È la società che deve decidersi cosa fare a prescindere dei paletti finanziari imposti o sacrifichi qualcuno oltre gli esuberi già dichiarati e con quei soldi incassati investi bene sulla squadra oppure rivaluti i tuoi obiettivi stagionali prefissati ogni anno se non si riesce a fare il grande salto.

  7. mmm resto perplesso. La squadra c’è ma non gioca. come al solito, poi la si butta nel disfattismo. la rosa della Roma è una buona rosa, ma al momento non gioca. gettare fango su Pinto lo trovo alquanto scorretto.

    • “Gettare fango” mi sembra un termine forte. La critica, anche aspra, invece ci sta tutta. Manca la lungimiranza, l’acquisto da ds. Ha speso malissimo i soldi che aveva disposizione il primo anno. Mou appena arrivato gli ha chiesto Xhaka, e non lo ha preso. Ed è stato un grave errore. Così come spendere quei soldi per Vina e Shomurodov. Quest’anno gli unici soldi spesi sono stati per Celik, un giocatore normalissimo che non ti aggiunge nulla. Io ho dei dubbi su Pinto come ds. E’ una persona in gamba, ma forse non dovrebbe occuparsi di mercato.

    • “La critica, anche aspra, invece ci sta tutta”…giusto, ci sta tutta e, aggiungo io, “per tutti”.
      Invece qua mi sembra che per qualcuno ci siano tanti colpevoli e un solo innocente, che poi, guarda caso, diventa di colpo l’unico artefice dell’unico raggio di luce visto in questo anno e mezzo.
      E no, non può funzionare così, troppo comodo…

    • Da Pinto mi aspettavo l’arrivo di qualche giovane forte.
      Ora che la società avrebbe la forza di trattenerli perchè non arrivano i Marquinos e gli Alisson?
      Ad esempio va in scadenza a giugno Semedo centravanti 2003 del Benfica U19, lo vogliamo portare a trigoria?

      Poi va benissimo anche crearli in casa, ma allora devi alzare di molto il tiro nelle giovanili.
      Non puoi creare solo trequartisti, devi tirare fuori anche i terzini di ruolo, i centrali difensivi, i portieri, i centravanti.

      E comunque se era questo il progetto (che io sposo) perchè Mou? Per Mou Gavi è un “Bambino”.

      Ora Bove giustamente vuole andare a giocare altrove.
      Non essere riusciti ad inserire stabilmente il ragazzo nel centrocampo pessimo che abbiamo avuto in questi tre mesi è un fallimento totale dell’idea di crescita di Pinto.

      Riassumendo in modo oggettivo
      in quasi due anni di Pinto hai tirato fuori due giocatori: Zalewski che ora inizia a rigettare il ruolo di quinto ed Afena con cui grazie ad un singolo exploit sei riuscito a fare qualche soldo.

  8. Questa società sta facendo molto bene per come si era messa la situazione economica stanno facendo miracoli quindi non si può dire niente a loro…però essendo sincero conoscendo mou credo che qualche promessa di buoni giocatori L abbiano fatta .forse servirebbe un direttore sportivo diverso ,Pinto non lo vedo uno scopritore di giocatori..nonostante questo comunque pinto ci ha liberati almeno per il momento di alcune pesi non da poco

    • @Mou100% , tu pensi che Mourinho sia uno che vuole giocatori “scoperti”? Oppure pensi che non abbia avallato ogni singolo calciatore giunto a questi lidi ? Lui fa bene a forzare il processo di crescita ma ciò cozza con il progetto di ” calcio sostenibile ” declamato, nell unica volta che hanno parlato, dai Friedkin all insediamento e che lo stesso Mou ha sposato ( mancanza di alternative?) Disse Pinto ” la Roma a settembre sarà più forte” ed effettivamente lo è Dybala Gini Matic e Belotti Celik più nessuna cessione . Alla fine de sto pippone: La proprietà ha fatto e continua a fare il suo, Pinto ha reso la Roma più forte.. manca un tassello. Secondo te ? Più campo e sudore e meno chiacchiere e lamentele . Forza Roma.

    • Aldo meno chiacchere e meno lamentele perchè in italia la tanto vituperata italia giochiamo peggio di tutti è vero con sol gioco non si fà primavera ma è anche vero che se ce l hai aiuta parecchio basta vedere l arabia saudita , mica vorreste farmi credere che ha giocatori meglio di messi e compagnia cantante….

    • Aldo71 se vuoi ragionare sul fronte acquisti ok, ma trascuri tre particolari non da poco: primo che winaldjium uno degli acquisti più importanti non ha praticamente mai giocato ed è una perdita grave per la Roma, dato che è il migliore a centrocampo che hai in rosa; secondo punto alcuni dei giocatori che dovevano dare delle conferme non si stanno ripetendo come nella passata stagione; ed terzo punto che è quello più importante e più grave è che Pinto avendo dato via i vari villar diawara veretout e perso Miky, ma chi ha preso a centrocampo a parte Matic in calo di 34 anni e Winaldjium che si è rotto nell’immediato? A livello numerico hai dato via tre centrocampisti e perso uno il più importante in quel ruolo senza considerare che non hai manco riscattato Oliveira e ne hai fatti entrare solo due, tralasciando camara preso all’ultimo per fare numero in attesa del rientro di winaldjium, ma nel frattempo il sostituto di Miky che era regista adattato l’hai preso? La risposta è NO, quindi morale della favola hai un centrocampo che è la base di tutto peggiore dell’anno scorso.

    • Ma che me tocca legge. Adesso abbiamo le vedovelle di diawara, veretout, Oliveira e persino di quell’avido di miki. Tutta gente che, se Pinto non se ne liberava, lo avreste sbranato. Come del resto fate ora. Ha sempre piu’ ragione Gaetano, ma anche chi dice che questo e’ un covo d’infiltrati.

    • Akaikiro forse non hai capito che rispetto all’anno scorso hai un centrocampo ancora più debole dove te li puoi dare via i vari veretout diawara Villar decidere di non riscattare Oliveira e perdere Miky a zero, ma poi li devi rimpiazzare con altrettanti giocatori buoni.
      La Roma ne ha dati via quattro a centrocampo più uno non riscattato e ne ha presi solo tre, di cui uno svincolato 34 enne in calo il secondo preso in prestito in teoria il migliore in rosa ma infortunato da inizio anno e il terzo preso in prestito per sostituire quello infortunato, quindi sia numericamente che a livello tecnico a centrocampo ti sei indebolito.
      Non hai preso il sostituto di Miky che ti faceva il regista adattato quindi se non è errore grave cos’è vorresti dirmi che siamo più forti rispetto all’anno scorso soprattutto in quel reparto.
      Serve al più presto un regista per gennaio.

  9. 🎶Passano gli anni, cambiano i giocatori
    ed anche i presidenti ma noi saremo qua
    Questa è la lupa che batte sul mio petto,
    la Roma è il nostro amore e noi siamo gli ultrà🎶
    Se Mourinho non rinnoverà ce ne faremo una ragione ✋

  10. Trovo un pò di inesattezze nell’editoriale di stamattina. Sembrerebbe che Pinto abbia fatto mercato di testa sua senza sentire Mourinho ed invece non credo proprio sia così. Il “mercatino” dei parametri zero quest’estate è stato lodato più o meno da tutti. La sera della partita col Tottenham e più ancora quella con lo Shaktar eravamo tutti convinti di avere una corazzata, pur con qualche difetto (si parlava di carenza di difensori). L’attacco all’epoca era composto dai “fab four” scomodando paragoni irriverenti (leggi Beatles per i più giovani).
    Adesso scopriamo di avere una squadra indebolita (soprattutto a centrocampo) e che in attacco segna meno dello scorso anno. Mourinho era famoso nel lasciare macerie quando andava via…non è che con l’avanzare degli anni comincia a lasciare macerie anche durante la permanenza?
    Quali sarebbero ad oggi i pezzi pregiati da poter sacrificare sul mercato? Quelli che c’erano, ammesso che fossero tali, si sono appiattiti su un gioco sterile e improduttivo. Buttare i giocatori in campo sperando nel colpo di genio di qualcuno (Dybala, quando c’è)…io mi aspettavo qualcosa in più da un totem dal passato vincente e da 7 mln di stipendio

    • Saranno stati anche i “fab four” per gli inglesi – che senza di loro sarebbero andati in fallimento -, ma musicalmente sono sempre stati i “grief four”!

  11. Bla bla bla scusate ma ad inizio campionato leggendo i nomi avreste fatto cambio con quelli del Napoli, avreste preso Kim e jesus e terzini dilorenzo e Mario rui? Al posto dei nostri? O avreste preso lohotka al posto di mati o gini? O avreste fatto cambio con kava dandogli dibala? Quindi mourinho meno cazz. Zate perché il tanto. Viturato spalletti tra un po ci doppia con una squadra che io reputo nei nomi inferiore alla Roma

  12. A me sembra che in circolazione ci siano parecchie società che allestiscono squadre con pochi fondi… e riescono a tirar su ottime squadre tipo napoli, atalanta, udinese… poi vabbè, devi essere ANCHE FORTUNATO nell investire i pochi capitali in giocatori che abbiano la parvenza di potersi affermare e SOPRATTUTTO INTEGRI… sotto questo punto di vista noi PURTROPPO non siamo NE FORTUNATI, NE LUNGIMIRANTI…🙈

    • Atalanta, stessi punti. Udinese, 3 punti sotto. Solo il napoli e’ avanti, ma quanto resistera’? E comunque non ha certto investito pochi capitali…. Vogliamo essere preisi ed obiettivi, una volta tanto?

    • Il Napoli ha chiuso il mercato in attivo e ha un monte ingaggi (nettamente) più basso del nostro. Tanto per essere obiettivi…

    • Chicco bello, ha chiuso in attivo perche ha ceduto 3-4 ottimi giocatori. E non dimenticarti che osimenh l’ha pagato oltre 70 ml (l’anno scorso) e kavra o come si chiama, oltre 20. Certo, se vendevamo Zaniolo anche a 30, chiudevamo in nero di oltre 23 ml. Voglio vedere che dite se il giocattolo dovesse sfasciarsi. O se salta fuori qualche inghippo con le plus valenze!

  13. x due anni ci hanno illusi che la musica fosse cambiata adesso siamo tornati a parlare di far play e paletti uefa e mi si dovrebbe spiegare x quale motivo la Roma è l’unica società al mondo che li deve rispettare

    • il FPF sta volta e serio vediti le regole ad oggi tutte le squadre che non giocano in premier devono rispettare i bilanci anche il PSG a dovuto fare delle scelte e togliere qualche stipendio di troppo

  14. Mou rimane almeno che non ci sia una catastrofe calcistico … io pur non essendo un dirigente sportivo , di buoni giocatori ne ho visti in questo scorcio di mondiale ma anche nel campionato italiano si può comprare giocatori senza svenarsi e dal sicuro rendimento , giovani di talento .. faccio alcuni nomi : tolto vicario ( da prendere sicuramente) in porta carnesecchi è un buonissimo portiere con ampi margini , in difesa Parisi , per il centrocampo oltre frattesi punterei su faticanti e miretti , in attacco Pinamonti ,satriano (dell’Empoli),Cassano
    Di materiale c’è ne basta saper aspettare e affiancarli da senatori come matic ,smalling, wijnaldum

  15. Chissà se il mercato lo fanno di comune accordo Mou e Pinto. Chissà. Francamente Mou da quando è arrivato invece di giocare a favore della società cercando di valorizzare i catenacci in rosa ha fatto il contrario li ha deprezzati e resi invendibili. (ultimo l’olandese), mi riesce difficile capire quale sia la tattica davvero. Pinto ha comprato un po’ alla rinfusa, ma si sa, a porta Portese puoi fare il grande affare, ma è più facile prendere la sola più grossa della tua vita. Possiamo tirare le somme dopo un anno e mezzo di sculate (conference) e tanta tanta agonia nel vedere una squadra che obbiettivamente arranca senza una sua vera identità. Concludo facendo due domande. La prima al José chiedendogli cosa sia venuto a fare a Roma. ( troppa esperienza per credere ad un progetto serio senza grano) la seconda a Pinto se ha dei talent scout in giro per il mondo che possano scovare talenti veri a prezzi onesti. Anche a me piacerebbe fare shopping a via Montenapoleone tutti i giorni ma non me lo posso permettere.

    • Pe me Mou, dopo anni de tempo de m€rda inglese, s’è voluto fa na vacanza pagata sotto ar sole de Roma. Se sta a respirà n’po’ de latinità, che a lui je piace tanto e se gode er calore e l’affetto der popolo romanista. Tanto er suo già l’ha fatto…hai visto mai che sur pullman scoperto c’è rimasto pure lui. Me sta a venì sto dubbio, perché nun se riesce a invertì a’ rotta…
      Comunque se sto andazzo resiste fino a giugno, mesà che sfanculano tutti, da Mou a Pinto e pure quarche “senatore”…

  16. Mi scuso con Fiorini, ma non concordo per niente con questo articolo, in pratica leggendolo si evince che se giochiamo male, se soffriamo anche col Ludogorets o con l’Udinese, la colpa sia dei giocatori scarsi comprati malamente da Pinto.
    E no, ma i due portoghesi non si parlano tra di loro? Qualcuno con il fucile spianato ha obbligato Mourinho ad accettare gli acquisti di Shomurodov Vina o Belotti?
    Come dice Chico poi, ad agosto/settembre qui si parlava almeno di Champions e qualcuno azzardava pure la vittoria del campionato.
    Troppo facile ora scagionare completamente Mourinho.
    Se poi le strade si separeranno non starò certo a rimpiangerlo, arrogante, sempre pronto ad accampare scuse e ad accusare i giocatori. Ciao, ciao, “zero tituli” sta lì ancora bello stampato nei miei ricordi.

  17. Ma ci sono oggi nel calcio che conta squadre disposte ad ingaggiare Mou, ai suoi livelli di stipendio e di richiesta di calciatori?
    Se non c’è un cambio di passo della Roma, dubito.
    Quindi conviene anche a lui, dopo la fase di pressione sulla proprietà a mercato aperto, chiudere al meglio questo secondo anno del progetto e poi tirare le somme.

  18. Ci sono allenatori in Italia che fanno meglio di Mourinho nonostante abbiano rose di giocatori nettamente inferiori, Mou è un buon “sindacalista” di se stesso, se non fa risultati è sempre colpa degli altri.. a 7,5 milioni l’anno ricordiamocelo sempre…..

  19. Appeso a un filo…. Va be, se va via ne piamo n’artro. Io me lamentavo de Fonseca che passavano sempre la palla dietro, ma pure lui non scherza. Purtroppo fa giocare sempre Cristante non nel suo ruolo, zalewski idem, Zaniolo sono due anni che non riesce a spostarsi la palla sul sinistro per tirare in porta, allora dato che è una forza della natura, mettilo a sinistra e lo mandi sul fondo pe crossà.

  20. Mourinho attacca la società,attacca i giocatori in pubblico, però se non le piace nulla può dare le dimissioni rinunciare ai sette o giù di lì milioni di euro l anno e la storia di questa manfrina finisce.

  21. Non mi convince … stavolta neppure Fiorini … e spiego perchè

    1 ) Il prolungamento di Mou che fretta c’è? vediamo se la Roma decolla.

    2 ) Il mercatino:

    2a ) Matic Dybala Wijnaldum Belotti: se la Roma avesse speso 100 milioni per strapparli a qualcuno cambierebbe qualcosa? Proprio perchè non si speso una lira Chapeau!

    2b) Matic Dybala e Wijnaldum sono signori acquisti altro che mercatino…Semmai il punto è che:
    – Dybala per questioni muscolari non devi strapazzarlo troppo
    – Matic a 34 anni non puoi schierarlo ogni 3 giorni.
    – Gini … cosa vogliamo dire? peggio di così non ci poteva andare ma è stata solo sfortuna.

    2c ) Celik e Camara saranno due buoni gregari se avessimo il laterale ed il mediano che tanto auspichiamo

    3 ) Shomurodov 20 mln: si il prezzo è una follia (vermante uno sbaglio) ma il giocatore in quanto alternativa a Dzecko ci poteva anche stare e per questo fu preso

    4 ) Solbakken a 24 anni deve ancora misurarsi con il grande calcio.. ammesso che sia vero perchè a 23 anni lo abbiamo scoperto in conference… e quindi ?

    5) Il mercato di Gennaio: è un mercato di riparazione e ti devi accontentare di quello che trovi ora speriamo si riesca a fare cassa per poter puntare almeno un bel mediano. Per quanto Oliveira tutto sommato ha fatto il suo ma una anno fa, forse (e questa è una critica), uno tra Xchaka e Grillish poteva arrivare.

    Sia chiaro il bicchiere va ancora riempito fino all’orlo ma SE affrontiamo le cose con disfattismo allora invece di andare avanti torneremo indietro

    • E pensa che Matic ha dichiarato che s aspettava di giocare di più..Xhaka sarebbe stato un top..L altro fa la panchina al peggior ajax degli ultimi 20 anni

  22. Ad agosto tutti ad esaltare Pinto(e la società) per gli acquisti di Dybala Gini (e anche Celik). Giustamente,direi.( Mourinho li avrà anche chiamati ma la trattativa l’ha fatta Pinto) . Dopo neanche 4 mesi si sente parlare quasi di sfascio totale. Io lo ripeterò fino alla noia, i conti li farò a maggio. Se ci sarà da picchiare duro du Pinto e Mourinho lo farò . Per me Friedkin sarà esente da questo perchè più che tirar fuori i soldi non può fare.

  23. io temo invece che i Friedkin non siano così tanto facoltosi da permetterci un futuro vincente ad altissimo livello e che la strategia americana sia limitata entro un limite determinato, molto simile alle altre gestioni anche altrove. Che solo gli emiri siano in grado di sedere sul tavolo dei grandi investitori, in grado di ambire a campionati e soprattutto alla conquista della Champions.
    Il modello americano è solo conservativo, che non sfora un determinato budget per “filosofia” gestionale e non solo per imposizione tributaria.
    commisso, pallotta, friedkin nella forma molto diversi ma non nella sostanza, nè nei risultati, mediocri, di categoria. In più noi abbiamo il problema amplificato da un allenatore senza alcuna trama di gioco che addossa tutte le responsabilità ad una rosa già estremamente deficitaria nella qualità… Un mix potenzialmente distruttivo oltre che fallimentare. Per noi non ripongo nessuna speranza, i risultati pessimi ne sono la riprova di una prospettiva per il futuro enigmatica e soltanto ipotetica, che non può essere risolta con il progetto stadio. È un capitolo della nostra storia già tristemente vissuto, costantemente rimandato, irrisolto. Un presente da metà classifica che potrebbe proseguire nel peggiore dei modi se non c’è una sterzata societaria possente e decisa, che con i Friedkin non vedo, nonostante i loro sforzi.
    Sono calcisticamente depresso.

    • Ti capisco però c è da dire che la situazione ereditata richiede anni di ristrutturazione, io continuo a dare fiducia alla proprietà perché comunque s impegna e, anche sbagliando, i soldi li mette eccome..sugli sceicchi o emiri che io ricordi ad oggi nessuno di loro ha vinto la champions..anzi.

    • Con Pallotta siamo andati quattro volte in Champions di cui una in semifinale tanto per chiarire e non buttarla in caciara, ma i Friedkin son arrivati da poco, diamogli il tempo di capire qualcosa in più di calcio; Mourinho alla fin fine potrebbe essere stato un “bell’ incidente di percorso” staremo a vedere, poi c’è lo stadio, se si farà quello cambierà tutto, e sicuramente la presenza fisica dei Friedkin in città denota una passione ed un legame che prima mancavano e che fa ben sperare sulla volontà (almeno quella) di fare una grande squadra.

    • facoltosi o meno hanno dovuto riparare ai danni del Peggiore Presidente della Storia del calcio

    • Cucs ti dico che nn sei molto lontano dal vero..difficilmente gli Usa vengono x rilanciare..semmai il contrario..sulla ns pelle di tifosi è in atto una grande Partita..che viene da lontano..da lontano nel tempo intendo..e dico che x certe cose il tempo delle mele è finito x tutti nn solo x noi..ahimè..a breve vedremo le vere intenzioni dei Friedkin..a chi la cederanno la Roma..vedrai che faranno in tempo in tempo..

  24. Più che un articolo sembra un DE PROFUNDIS!!!
    Troppo duro signor Fiorini.
    La situazione la vedo diversa.
    E credo che ciò che ha veramente DESTABILIZZATO il progetto iniziale, è L’INVOLUZIONE DEL BLOCCO BASE dopo una vittoria tanto agognata!!!
    Ecco, lì non c’è mercato che tenga!!!
    UN VERO E PROPRIO TRADIMENTO PER MOU SOCIETÀ E TIFOSI !!!
    Si pensava di comprare un terzino, un attaccante, un centrocampista, ma si è scoperto che BISOGNAVA COMPRARE LE PALLE al terzino, all’attaccante e al centrocampista….!
    FORZA ROMA

  25. Ma scusate, il dilemma Mou (Mou vuole i campioni, la roma non può permettersi campioni) non era chiaro l’anno scorso, quando è stato ingaggiato?
    Ma non è che L’innamoramento per Mou e per la nuova proprietà (entrambi, e soprattutto il secondo, frutto dell’odio verso Pallotta) ha nascosto ciò che era evidente fin da subito, e cioè che la strategia societaria era tanto di impatto mediatico quanto drammaticamente insostenibile?
    E se l’anno prossimo dovremo ricominciare con un altro allenatore con: squadra arrivata settima, capitale tecnico clamorosamente impoverito, Dybala via per 20 mln…tutti ancora a vantarci e festeggiare la “notte di Tirana”?
    Mah

  26. L’ unica proprietà americana facoltosa che ha allestito squadre forti per vincere è quella del Liverpool, tutti gli altri americani che hanno comprato squadre di calcio lo hanno fatto per business, pallotta non ha mai messo soldi, i friedkin lo hanno fatto i primi due anni e ora stanno tirando cinghia, in mezzo c’è Mourinho a cui probabilmente era stato promesso altro al momento della firma e la delusione dei tifosi che ora si sentono di essere tornati indietro di qualche anno.

    • I Friedkin hanno messo nelle casse della Roma molto più di quanto abbia fatto la proprietà del Liverpool, che partiva da ricavi che sono tre volte quelli della Roma e da una situazione debitoria completamente diversa.
      In ogni caso gli ci sono voluti dieci anni di tempo per allestire una squadra competitiva ai massimi livelli, non uno, due o tre.
      Lo hanno fatto quando hanno finalmente trovato l’uomo giusto al posto giusto, cioè Jurgen Klopp, e peraltro arrivando a dama con una cessione provvidenziale, quella di Coutinho per 150 ml di euro al Barca, che gli ha consentito di prendersi Alisson e Salah tenendosi pure qualcosa in cassa.

  27. Io ricordo, invece, molto bene le parole di Mourinho alla prima conferenza stampa di presentazione. “Progetto diverso da quelli a cui sono stato abituato, ci vuole tempo, sostenibilità”.
    Non credo che Friedkin gli abbia promesso alla firma del contratto de bruyne, salah e modric. Penso anzi che sia stato molto chiaro sui limiti economici che alla Roma sarebbero stati imposti nei primi due/ tre anni.
    Chi è allora che non ha mantenuto le promesse?
    Forse un allenatore enorme e fortissimo che, in buona fede, ha voluto provare a calarsi in una sfida diversa e che oggi comincia a sentirsela un po’ stretta?
    Va benissimo così, ha ragione lui. Però poi non mi si venga a parlare di innamorarsi della Roma, amore, famiglia e altre prese in giro.

    • A mio avviso il miglior commento che abbia letto finora su questo argomento che ciclicamente ritorna. Sono pienamente d’accordo, Mou può essere stato convinto all’inizio, ma poi si è reso conto che non se la sente, non gli va… E non è più convinto. Lo si può forzare a restare? Succede, nei rapporti umani.

  28. Mourinho è scaltro, anzi di più, e se è innamorato di qualcuno o qualcosa, questo è solo se stesso, la sua fama e il suo conto in banca. Praticamente l’alter ego di CR7 in panchina.
    Da oltre un anno ci interroghiamo sul quesito “cosa è venuto a fare alla Roma”?
    Io proverei a rielaborare la domanda in un “dove poteva andare Mourinho”?
    Al terzo esonero consecutivo in Premier, per lui l’avventura nella perfida Albione era conclusa.
    In Spagna, al di là di qualche chiacchiera, non c’era spazio, certamente tra i top club.
    Poteva sperare solo in una chiamata del PSG che evidentemente non è mai arrivata.
    Fermarsi alla soglia dei 60 anni può essere pericoloso, c’è il rischio che non rientri più.
    E’ arrivata l’offerta della Roma, probabilmente inaspettata. Certamente consapevole che non avrebbe avuto a disposizione il materiale con cui è solito lavorare, avrà annusato questa nuova opportunità costituita dalla Conference League, neonata terza competizione della Uefa, in cui la Roma era in ogni caso data per favorita per la vittoria finale.
    La dea fortuna, che guarda sempre dalla stessa parte, gli ha pure tolto di mezzo l’unico avversario seriamente ostico, il Tottenham di Conte. La fine della storia la conosciamo tutti.
    Adesso, con un altro titolo in bacheca da spendere sul mercato, sta cercando la sua exit strategy, prima che se ne sbiadisca il ricordo.
    Ben conscio del fatto che non è in grado di dare nulla ad una squadra “normale” o persino discreta.

  29. Spalletti per la nostra dimensione societaria era perfetto e me ne sbatto dei pollici verso di coloro che non tifavano più la squadra ma i gesti di un calciatore oramai ossessionato dai suoi records personali e che passeggiava in campo andando anche incontro a brutte figure. Avrà avuto il toscano i suoi difetti e commesso errori ma era l unico che abbiamo avuto che cacciava il sangue dalle rape.
    Non essendo una società dalla moneta facile probabilmente verremo salutati da Mou e da Dybala tornando alla mediocrità storica che ci contraddistingue

  30. signori senza soldi ci vogliono le idee guardate il napoli anguissa il georgiano e kim.
    Sono primi.
    il fatto dei soldi è una scusa su

    • Il Napoli ha speso per i giocatori,i soldi li ha ricavati dalle cessioni,ha venduto Fabian Ruiz a 25 mln nonostante fosse un scadenza di contratto, Cristante non lo vendi a 25 neanche con 5 anni di contratto!Idem per Koulibaly,ma ha venduto a Chelsea e PSG ,i nostri giocatori al massimo sono ambiti da squadrette più scannate di noi!

    • Esatto, oltre ai soldi risparmiati con la fine dei ricchi contratti di Insigne, Mertens e Ospina.
      Noi purtroppo abbiamo irrimediabilmente depauperato il capitale tecnico quattro anni fa, con gli scellerati acquisti di Monchi arrivati al posto di tutti coloro coi quali si poteva alzare qualche soldo.
      Purtroppo da lì non siamo più riusciti a rialzarci, nessuno di quelli arrivati ha incrementato il suo valore, e l’unico che aveva le potenzialità per farlo, Zaniolo, è stato bersagliato dalla sfortuna nella migliore tradizione della Roma.
      Adesso rischiamo di entrare, o forse ci siamo già, in un vicolo cieco: possiamo investire poco, e oltretutto quel poco lo facciamo anche male; non possiamo nemmeno finanziarci con le cessioni perché non c’è nessuno che adesso potresti dire con certezza che ti porterebbe almeno 30 mln.
      A ulteriore danno, aggiungiamo ricchi rinnovi quinquennali a gente che da quattro anni si dimostra mediocre o poco più.
      Possono salvarci solo le idee e la fantasia, ma sembra che manchino pure quelle.

  31. il Brasile ieri sera ha dimostrato che si può giocare a calcio bene e vincere anche praticamente con 4 punte in campo! se si è disposti a correre pressare e tornare fino in difesa a dare una mano(raphina in certe occasioni faceva quasi il terzino come Vinicius dall altra parte). lo spirito di sacrificio. la grinta. il furore agonistico sono tutto! inutile avere i fab four se poi la gente pascola in campo. non pressa e ha l ardore di una suora! tutto è possibile.. basta volerlo! quando si dice che in Italia non si può giocare in quel modo si dice una grossa fesseria! ieri la Serbia faceva più catenaccio del Bologna! ma x fare un certo tipo di gioco ci vuole una certa mentalità che a Roma x ora è solo utopia!

  32. i soldi sono stati spesi ma i giocatori hanno deluso quasi tutti.
    Kumbulla flop
    Vina flop
    Shomurodov flop
    Ma soprattutto sono i costi dei cartellini a farli diventare dei flop. Ma mi spiegate quale persona sana di mente avrebbe speso quasi venti milioni per shomurodov ( preso a 7 8 milioni con ingaggio medio basso lo rivendevi quando volevi guadagnandoci pure)??? Spero non ci siano giri loschi di denaro ma è un’operazione francamente incomprensibile.

  33. Lo scorso anno di questi tempi si assisteva alla stessa litania di vesti stracciate . Poi abbiamo visto tutti come è andata a finire. La seconda parte della stagione sarà come sempre quella decisiva e quella nella quale si potrà valutare ciò che la squadra e la la Società saranno riuscite a produrre in concreto….

  34. Direttore, questa e’ la prima volta dopo tanti anni che non mi trova assolutamente d’accordo.
    Ai nastri di partenza di questa stagione, si esultava tutti insieme per il grande mercato fatto dalla Roma, con la consapevolezza di lottare anche per qualcosa di prestigioso come vincere il campionato (se lo nascondiamo siamo complici!)
    Ma gli infortuni dei pezzi pregiati, l’imbarazzante avvio degli attaccanti e, scusate se mi permetto, qualche errore dello SPECIAL ONE, ci ha fatto sprofondare nuovamente in coda al gruppetto di testa. Il campionato non e’ ancora finito, anzi, e’ come se ne iniziera’ uno nuovo a Gennaio; dobbiamo essere PRONTI, TUTTI, societa’, tifosi e MEDIA perche’ nulla e’ perduto! Ci spustereste per un un quarto posto e un trofeo che sia uno tra Coppa Italia o EL? IO NO! QUINDI, UNITI E FORZA ROMA!!!!

  35. Tranne quattro cinque club al mondo che spendono spandono pagando poi multe salatissime, tutti gli altri sono soggetti al non si compra se non si vende
    Il fatto è che qui non si è saputo vendere, comunque Mourinho o va in uno dei migliori club al mondo che si contano sulle punte delle dita di una mano oppure dovunque andrà dovrà fare i conti con il bilancio.
    Mi sembra che in Italia nessuno possa fare mercati favolosi che sogna Mourinho tutti sono soggetti al compra e vendi, qui lui in Italia dovrebbe giocarsela per lo scudetto invece di fare sempre il piangina.
    Visto che parla sempre di stimoli se lui gli ha persi li stimoli arrivederci e grazie

  36. Riguardo all’attuale gestione dell’AS Roma,dopo più di 2 anni dal suo inizio,mi sono fatto un’idea che è personale e in quanto tale opinabile.
    In sintesi ,questa Presidenza non ha MAI rilasciato dichiarazioni sugli obiettivi sportivi che si prefiggeva,per non doverne rendere conto alla stampa e alla tifoseria.
    In pratica ha adottato la troppo comoda tattica della navigazione a vista.Adesso poi ha colto al balzo l’alibi del FPF per giustificare la totale assenza d’investimenti sul rafforzamento della squadra.
    In secondo luogo le operazioni finanziarie (OPA con la conseguente uscita dalla Borsa valori e la ristrutturazione del debito ) lasciano presagire la cessione a medio termine a qualche fondo d’investimento americano (secondo me già sanno a chi) ,come d’altro canto si è verificato o si sta verificando per altre Società calcistiche italiane ( Milan e Inter su tutte).
    Io la penso così.

    • Credo che ci potrà essere il coinvolgimento di un fondo in società ,magari per la questione stadio,ma proprio perchè c’è in ballo la costruzione dello stadio, non credo ad una cessione della società ad un fondo! Il Milan era già nelle mani di un fondo,è passato da un fondo ad un altro, l’Inter non è di un fondo ,è stata data in pegno ad un fondo, è diverso!

    • @Monika ,obietto : l’Inter è in trattativa con un fondo americano per la cessione da parte della proprietà cinese; in quanto al Milan viene palleggiato da un fondo americano all’altro ,tanto che non si sa nemmeno chi è il presidente ;il Palermo pure mi pare sia nelle mani di un fondo americano.
      In quanto allo Stadio della Roma siamo a livello di una dichiarazione d’intenti da parte della Società.
      Ancora non esiste il progetto nè chi lo farà, con tutte le articolazioni sui servizi annessi e connessi. Se va bene ,passeranno altri 7-8 anni.
      Un saluto.

    • I Cinesi devono vendere l’Inter ,ma le trattative si sono spesso arenate perché la proprietà Cinese chiede uno sproposito per rientrare. L’iter dello stadio sarà ancora lungo ,ma le intenzioni della proprietà sono quelle ,se poi incontreranno le solite difficoltà , sarà un altro discorso,adesso cedere non conviene né a loro, né a chi acquista. Il Palermo credo sia in mani Qatariote,lo stesso fondo proprietario del City

    • Il Palermo Calcio è stato acquistato dal City Football Group che ha di proprietà 11 club di calcio diffusi nel mondo di proprietà dello Sceicco Mansour della famiglia reggente di Abu Dhabi negli Emirati Arabi. C’è una certa rivalità con Al Thani, l’emiro del Qatar che possiede il PSG. Significa che hanno visto degli interessi anche per creare un giro di affari nella città di Palermo ed il City Football Group è il gruppo calcistico che genera più introiti al mondo e da più di 8 anni lo Sceicco Mansour non ci mette più alcun soldo di tasca sua nel Manchester City, anzi si attribuisce uno stipendio e ci guadagna anche. Progetto quello del City Football Group congeniato dal migliore CEO nel mondo del calcio, Ferran Soriano.

  37. Prima di attaccare l allenatore bisogna vedere che combinano gli uomini che gli metti a disposizione.

    Prima di parlare di gioco parliamo dei fondamentali, stop, passaggio, dai e vai, dribbling, concentrazione, conclusioni a porta vuota.

    Mou voleva Xhaka… ancora aspetta.

    Se non migliori la qualità della rosa, pure co Guardiola stai tale e quale.

    Occorre spendere bene soprattutto quando i soldi sono pochi.

    FRS 💛 ❤️ 🇮🇹

    • D accordissimo !! passaggio, dai e vai , dribbling etc..tutte cose che s allenano in campo pensa. Non è di certo piangendo miseria ogni 3/4 d ora che si migliorano le qualità sopraelencate. Silenzio sudore e allenamento ! A me dei tradimenti, delle lamentele, di Mou o Pinto non frega nulla. M interessa la Roma che allo stato attuale non se po’ vede!

    • Aldo 71 hai ragione…
      anche a me non piace come gioca la Roma.

      È non me so sposato Mou.

      Dico solo che prima occorrono grandi giocatori poi li fai allenare da un grande allenatore.

      Qui abbiamo “preso prima la frusta e poi er cavallo” .. che deve ancora arrivare.

      Bene Mou se gli dai grandi giocatori, altrimenti provi a fare crescere un grande gruppo di giovani con un altro tipo di allenatore però.

      Ma se gli obiettivi sono vincere in 3/4 anni occorrono tanti soldi e competenza per non sprecare tempo e denaro.

      FRS 💛 ❤️ 🇮🇹

  38. Perché lo scenario prima di tutto di uscire fuori dalla Borsa, di rattoppare la montagna di debiti, di riuscire a trattare con la UEFA per non essere esclusa dalle Coppe e seppure multati pesantemente, pare fossero sollevati che non siamo stati esclusi dalle Coppe. Se non fossero riusciti ad ottenere queste cose e le avessero annunciate prima, cosa avreste detto una parte della tifoseria? Li avreste attaccati peggio del Broccolaro, soprattutto se ci avrebbero cacciato fuori dalle Coppe Europee e forse anche tolto la possibilità di fare una sessione di calciomercato pure. Purtroppo il conto finale è arrivato, e questo conto salato lo devono pagare tutto di tasca loro.

  39. Franco 65 sui Friedkin sono d’accordo con te. Ma io sono un tipo maledettamente pragmatico :con Pallotta possiamo anche essere andati 4 volte in Champions, ma all’atto pratico trofei vinti zero….Bonsai a parte. Con Friedkin,con tutte le difficoltà e traversie societarie ereditate.una coppetta l’abbiamo portata a casa. Quello che voglio dire ,e torno al tuo discorso, è che dovremmo avere pazienza e non sparare sentenze definitive a neanche metà Campionato trascorso. Io la penso come te,aspettiamo almeno la fine dell’anno calcistico per vedere dove arriverà la squadra e capire se Mourinho potrà o vorrà essere ancora il Mister giallorosso.

  40. anche se i soldi il napoli li ha avuto dalle vendite vuol dire che hanno comprato bene prima e anche adesso pensa al georgiano a quanto se lo possono rivendere .
    si puo fare bene anche senza soldi

  41. credo che Mourinho sapesse benissimo a cosa andava incontro dal primo giorno che mette piede a Roma altrimenti conoscendolo manco ci metteva piede quindi è inutile che cascate dal pero ogni volta che lui parla, se parla e dice certe cose è perché voglia sempre migliorare la rosa ma sempre nel rispetto delle regole che conosce benissimo e ve lo ripete sempre, quindi lunga vita a Mourinho nella Roma per una squadra sempre più forte, senno i Dybala i Matic e Giorgino venivano a Roma secondo voi se non ci stava lui? vi entrerà in testa? boh. Forza Roma

  42. Mou pensasse a fare meglio con la squadra che ha già adesso a disposizione. Può fare molto meglio. LA ROMA GIOCA MALISSIMO.
    E’ questa la verità. Iniziasse a fare il suo… lui e la squadra attuale.

  43. Come al solito leggo con grande interesse i vostri commenti. Vorrei rispondervi facendo alcune precisazioni: non voglio gettare la croce addosso a Pinto, il suo ultimo mercato estivo (e l’ho scritto più volte) è stato quasi perfetto. Diverso invece quello precedente: gli acquisti di Vina e Shomurodov a quelle cifre sono errori molto gravi che ora stai pagando. Mou? Non è esente da colpe, come tutti. Ma se prendi un allenatore come lui, non puoi pensare di puntare sui giovani o sul bel gioco, altrimenti hai sbagliato in partenza a scegliere un tecnico del genere. Se prendi uno come Mourinho, poi devi investire. Altrimenti c’è il rischio (e per me lo è) che l’allenatore possa pensare di cambiare aria.

    Un abbraccio a tutti e forza Roma.

    • Penso che delle promesse siano state fatte a Mou, ma la situazione finanziaria della Roma era peggio di quanto auspicato dai Friedkin (spesso anche facendo due diligence prima dell’acquisizione di un club di calcio, e la Roma ha sempre avuto un po’ troppa gente con una presenza mai ben chiarita e con quale pertinenza, saranno nel tempo risultati altri ammanchi ed altri debiti oltre ad una situazione problematica per i parametri del precedente Settle Agreement con la UEFA non rispettati, con possibili sanzioni a parte monetarie, anche di togliere la Roma dalle competizioni europee, ma anche di negare alla Roma operatività nelle operazioni in entrata, consentendo di conseguenza solo le uscite, come successo con altri club anche di livello top in Europa che hanno violato normative UEFA o FIFA), e purtroppo a volte queste situazioni non sono chiare anche dopo 1 anno dall’insediamento, perché non c’è sempre totale limpidezza in questo campo, ed i Friedkin potrebbero aver sottostimato la reale situazione della Roma al momento dell’ingaggio di José Mourinho.

    • Io, sinceramente, non riesco a capire come le regole del fpf possano essere considerate un optional… è come se decidessi l’anno prossimo, unilateralmente, di non pagare le tasse, così de botto. Per quanto riguarda Pinto invece, ha strapagato alcuni giocatori… ma non è che questi giocatori sono quelli che voleva Mou? No perchè come il caso Quaresma (sopracitato) non mi pare che anche lui sia così bravo a valutare i giocatori (Salah, De Bruyne).
      Sono e rimango del parere che la società va aspettata perchè sta facendo moltissimo. Critico a Mou non la mancanza di gioco spumeggiante ma la mancanza di gioco (ben diverso) e soprattutto ricorderei un pò a tutti che quando si è insediato ha dichiarato che sapeva quali fossero le possibilità del club e che questa era appunto un’avventura nuova per lui. Quindi, ad oggi, di che si lamenta? Il mercato da sette milioni? Beh non è che sia un peccato comprare a zero, anzi. Si è stancato? Possibile, in questo caso gli farei finire la stagione (sono sempre contrario agli esoneri precoci) e arrivederci e grazie. Gioco 0, Mentalità 0, Trofei 1.

    • …a leggere il suo commento sembra che non abbia seguito la conferenza di presentazione del tecnico al tempo, condivisa, e non ne abbia presenti i passi principali.

      Oppure che i Friedkin abbiano “ingannato” Mourinho, raccontandogli cose diverse rispetto alle intenzioni (peraltro sempre ribadite dal mister, crescita graduale, nessun instant team, quindi ne era a conoscenza, no ?)

      Poi non contestualizza gli acquisti di VINA e Shomurodov, il loro valore, e il loro rendimento. Il primo non é un… Calafiori. Certo Asamoah sarebbe costato meno, un Pavard di sx di più. Un italiano costa eguale.
      SHOMU é una riserva migliore di Kalinic o Defrel, ma resta una riserva, arrivato a giocare nelle intenzioni con Dzeko. Certo col senno di poi…
      Caputo o Quagliarella erano meglio? Già per un Pinamonti chiedono 30 milioni…
      Se Mou cambiasse idea, vedremo. Certo non resterà sorpreso dai Friedkin. Era meglio Italiano o simili? I risultati del primo anno dicono il contrario, pur se manca la controprova.

  44. Vorrei dire la mia su Mou, già ai tempi dell’Inter, quando Moratti acquisi tutti quei calciatori con cui fece il Triplete, compreso l’inutile Quaresma ossessionata dalla sua trivella, Mou non si dichiarò mai soddisfatto nonostante Moratti avesse detto “Voglio vedere se Mou non sia soddisfatto perché mi pare di averli comprato tanti bei calciatori”. Quando Mou fu al Tottenham e parti Eriksen nonostante gli sforzi di trattenerlo, poi vari infortuni e fu costretto a lanciare Tanganga dall’Academy e dal calciomercato fu preso il solo Bergwjin per una cifra discreta, non fu particolarmente esaltato, ecc… anche se il Tottenham aveva già un bel parco giocatori e disse una cosa ai giocatori del Tottenham del tipo tradotto in italiano “Siete dei gran bravi ragazzi vi giuro, ma non siete bastar*i o co*lioni, ed io in genere lavoro meglio con i bastar*i o co*lioni perché loro hanno del fuoco dentro e so come farglielo tirare fuori questo fuoco e purtroppo voi non l’avete, soprattutto nei momenti difficili…”

    • COME QUEL FILM FAMOSO..TUTTE QUELLE MALEDETTE DOMENICHE..quindi dobbiamo rufondare la squadra..bonanotte ar secchio..allora

    • E’ una mia ipotesi ma senso sia stata una scelta una strategia più conservativa. Magari si pensava di poter salvare una meta della squadra, inserire dei giovani eppoi acquisire gradualmente qualche TOP calciatore, invece di una radicale rifondazione, perché in genere queste tipo di soluzioni con una squadra un po’ più “normale”, funziona.
      Si è sottovalutato il problema, e dico “forse” che in una squadra normale, le mele marcie o i giocatori per vari motivi “non idonei”, sono di meno (così si è elaborata una strategia la prima volta del taglio degli esuberi), mentre la Roma era una delle squadre equilibrate male in tal senso, ma anche della tradizione passata dove ho sentito da più persone dire che Trigoria era un macello e dentro regnava l’anarchia più totale, nel senso che i giocatori sapevano che alla Roma pagavano bene e potevano fare quello che pareva a loro, tanto nessuno li rompeva le scatole, e lo stesso lo faceva chi ci lavorava dentro. L’arrivo dei Friedkin pare avere cambiato la musica in tal senso, perché a differenza del Bostoniano, loro sono sempre li, e questo cambiamento non è una cosa gradita da tutti, perché ora devono rigare dritto diciamo. Si pensava che con la loro presenza e di un allenatore tosto e carismatico come Mou, si poteva magari salvare meta della rosa lavorandoci un po’ ma penso si sono resi conto che hanno sottovalutato il problema.
      In questi casi l’unico modo per raddrizzare la situazione è andare anche su cessioni pesanti e di portare dentro calciatori non solo altamente professionali, ma riconosciuti per doti di leadership oltre ad essere internazionali e che hanno lavorato in ambienti di un certo livello e parlo non di 1-2 elementi ma anche di 5-6, tutti comprovati che hanno lavorato in spogliatoi e club dove le pressioni sono tante ed ad un livello dove si gioca con il coltello tra i denti, che possono anche criticare o inca**arsi con il compagno se gioca male e darli anche un ceffo*e per darli una svegliata.

  45. io tutte ste critiche sui soldi spesi male non le condivido tanto. Vina arrivò perchè ti si è malamente spaccato Spinazzola e hai preso il terzino della nazionale uruguaiana no l’ultima sega del mondo almeno sulla carta. Shomurodov a 14mln non ha reso nulla, pessima riuscita ma c’ha detto male; quell’altri hanno preso un georgiano 21enne a 35 picchi dalla Dinamo Batumi (!) che è stato un crack finora, valore raddoppiato. Abraham l’hai preso e lo scorso anno ha fatto benisssimo, st’anno non si può guardare. Osimen ha fatto ride per 70mln pagato. St’anno sta a fare il mostro. soldi spesi male per la riuscita ma non a pene di segugio. secondo me. rosico pure io che Vina non è R. Carlos, Shomurodov non è Cavani. L’altri due Niles e Oliveira, prestiti non confermati, hanno dato quello che potevano in quel momento. se Vijnaldum era sano manco se ricordavamo chi fosse Oliveira. uno dei problemi è che non hanno sostituito per esempio Mhkitarian che è un giocatore di livello superiore alla media, tipo Dzeko.

  46. vina, kluivert, santon, oliveira, under, pau lopez, diawara,l’ uzbeko, l’ olandesino…: veramente tanti milioni sprecati in maniera idiota per dei bidoni o quasi. Prima di prendere un giocatore bisogna vedere palmares e stato di salute e poi non fare contratti assurdi da 5 annii ! A Trigoria lo avranno imparato ?

    • con il massimo rispetto, vai su transfermarkt e vatti a vedere il palmares di Osimen o Kvarastelia, zielinski… sui contratti assurdi, mi sembra siano eredità del passato più che altro. se le valutazioni della dirigenza attuale sono sbagliate o esagerate – per i rinnovi o lo stato di salute – sono due le cose: o sono inetti o c’è del dolo. mi pare veramente assurdo

  47. Per farvi capire una cosa, Mou è sempre stato così, non si è mai in carriera detto soddisfatto, lui ha sempre ammesso che il momento in cui avrebbe detto di essere soddisfatto, allora significa che per lui è Game Over, avrebbe finito la sua carriera. Alcuni problemi del Tottenham sembrano quelli della Roma, mancano calciatori con la mentalità forte. Lo dicevano un po’ tutti quando intervistati o ne mimavano il segno puntando la testa, non solo Mou (da Dybala, LP7, Matic, Smalling, anche Abraham facendo mea culpa, Mancini, ecc…), manca la mentalità e l’unica cosa per cui penso ad esempio uno come Mancini se lo tiene stretto, perché ha più testa ed a livello mentale è un calciatore che un po’ come Materazzi all’Inter che cazziava un po’ tutti (e Balotelli quando entro una volta e gioco alla Karsdorp e fece qualche gesto non gradito da lui, Materazzi negli spogliatoi meno pare di brutto Mario facendoli capire che fosse stato una mer*a).

  48. Poi non è del tutto vero che non si è preso a volte delle colpe solo che non viene evidenziato quasi sempre dai giornalisti. Lui dice a volte frasi come “la colpa è di tutti, anche mia…” io l’ho sentito in alcune interviste post partita ma si deve evidenziare e dare interpretazioni più faziose. Come dice qualcuno si fanno poi sempre domande molto specifiche per cercare risposte da lui che possano scatenare anche reazioni a cui tifosi devono cadere nel click-bait della notizia poi.
    Mou non sarà mai soddisfatto, non lo è mai stato in carriera, anche quando vinse con il Porto la CL, se andò via con il broncio. Le uniche volte dove l’ho visto contento è stata la CL vinta con i strisciati neroazzurri milanesi ed ancora di più con noi in ECL. Mou non dirà mai che è soddisfatto di nulla, vuole calciatori soprattutto più tosti con mentalità forte, e forse noi come. Tottenham abbiamo un gruppo di troppi bravi ragazzi a cui manca la mente forte. Questo non te ne puoi del tutto accorgere da fuori finché non ci lavori per un periodo di tempo con questi ragazzi. Lui su Tammy l’ha detto “So che Tammy può fare e dare di più” anche nei migliori momenti di Abraham.

  49. Oppure magari la verità sta nel mezzo.. Cosa che accade molto spesso..

    A livello di nomi la Roma non è una squadra debole come ogni anno dimostra essere a fine campionato..

    Ma mancano giocatori con determinate caratteristiche.. Un regista per iniziare.. Un calciatore reattivo, veloce, che sappia impostare e cucire il gioco con una buona tecnica..

    Da noi questo lo fa Cristante.. Ed è uno dei pochi che sa verticalizzare.. Tuttavia.. Non è agile, non è reattivo, non è veloce, non sa cucire il gioco tra centrocampo e attacco..

    Ci manca un incursore.. Uno che si butta negli spazi, con i piedi buoni, capace di recuperare palloni ma anche di creare occasioni.. Questo in teoria è ciò che doveva fare Wijnaldum..

    In difesa.. Abbiamo tre marcatori puri.. Bravi negli anticipi nei colpi di testa.. Ma nessuno tra questi è un calciatore che sa impostare..

    Sia chiaro, non parlo di “campioni” ma di giocatori con queste caratteristiche.
    Caratteristiche che ti portano a giocare più velocemente.. Ad impostare con più facilità.. A tenere la palla aspettando dei movimenti che non ci sono.. Perché non abbiamo nessuno che si butta negli spazi..

    Se prendo un Sassuolo a caso.. Non ha campioni.. Ma ha queste caratteristiche.. Un Maxine Lopez che costruisce è cuce il gioco.. Agile, rapido, tecnico.. Un Frattesi che si butta negli spazi.. Con dei difensori meno Forti di Smalling in marcatura.. Ma più tecnici..

    La Roma è una squadra costruita malissimo.. E non da oggi.. Certo con Mikitharian le cose andavano un pochino meglio.. Con un Veretout al meglio anche.. Ma la costruzione iniziale è lenta da anni..

    Questa Roma, non può giocare bene..

    Sarebbe quasi meglio avere alcuni giocatori più deboli sulla carta.. Ma con caratteristiche diverse da quelle che abbiamo ora..

    E parliamo di cessioni importanti?… Ma anche subito.. Cambiamo pure mezza squadra.. Teniamo Dybala e pochi altri.. Per il resto possiamo anche cambiare.. E ricostruire.. Ma stavolta magari con un minimo di intelligenza..

    Senza cercare il nome, ma le caratteristiche..

    Forza Roma..

    • Infatti lo si può fare anche solo con due mosse questa cosa e mi viene un po’ da ridere pensandoci, però se a Gennaio prendiamo Ito dallo Stoccarda come ho scritto, intanto mettiamo una grande toppa sul difensore mancino e di centrali mancini che sanno addirittura colpire la palla da sotto e con precisione in avanti, sono pochissimi a farlo in Europa, ed in estate tentare il colpo Endo come factotum a centrocampo, abile rubapalloni che registra tra i dati più alti della Bundesliga, leader in campo, ottimo sia come interditore e nella costruzione dal basso, instancabile motorino a centrocampo.
      Già questi due ti danno una svolta ed in più se trattiamo con la Toyota ed abbiamo due calciatori/testimonial nipponici, possiamo chiudere una sponsorship TOP level che in pratica ti copre tutte e due le operazioni tra costi di cartellino ed ingaggi pure, oltre a tutti gli altri risvolti di potenziali aumento di “ricavi” che possono entrare, cosa che ci permetterebbe poi di poter spendere per altri calciatori, ma intanto abbiamo anche risolto le due più grosse lacune con operazioni che pensa possano interessare anche Adidas ed altri potenziali sponsor, perché entriamo con forza nel mercato giapponese pure.

  50. Secondo me se questo mercato con Dybala, Matic e Wijnaldum tanto per prendere 3 giocatori l’avesse fatto l’Inter e col ritorno di Mourinho sulla panchina al posto di simonetta i tifosi avrebbero cominciato a sognare un nuovo triplete e giù titoloni di grandezza su tutti i giornali e compresa la tv di stampo strisciato sporc italia.
    Se la stessa cosa avesse fatto il Napoli, invece di mettere striscioni di contestazione, a de lamentis avrebbero fatto addirittura una statua ed un’altra a Giuntoli.
    Solo qui, ci prendono le pippe ar sugo e sale la depressione, prendono un allenatore che ha vinto poco o niente e partono le contestazioni, si prendono le giovani scommesse perché altrimenti con una squadra di pensionati non si può giocare e ci vogliono i giovani ma poi questi sono fuochi di paglia, meteore e pure inesperti e si parte con altra rabbia, altre contestazioni e pure il rischio di aggressione al ds di turno oppure a quale giocatore reo di essere scarso.
    Allora finalmente si cambia registro, si fa come fanno i top club, come fanno le squadre più vincenti, per quanto possibile ovviamente, si prende uno degli allenatori più vincenti della storia del calcio e si ha il coraggio di trattarlo come se non avesse vinto mai nemmeno una supercoppetta nazionale tanto per citare il trofeo meno importante di tutti che fu inventato qui in Italia dal berlusca e che gli sbiaditi hanno potuto arricchirci la loro bacheca, si prendono top players come appunto Dybala, Matic e Wijnaldum che non sono 3 giocatori qualsiasi, a prescindere come, se a zero, se a 100 milioni l’uno, con quali ingaggi e per qualche isterico è come se avessimo preso 3 ragazzetti da un campo di pozzolana che non conoscono il calcio professionistico.
    Solo qui succede questo e poi chi ha il cervello che fa a botte con se stesso fa pure lo scienziato del calcio senza magari sapere come è fatto un pallone da calcio.
    Eppure De Rossi prima e Kolarov poi una cosa l’avevano detta e forse avevano ragione.

  51. La Roma questo anno deve qualificarsi per la Champions, questo è vitale per il progetto. Con quei soldi e tagliando qualche giocatore che prende tanto e/o ha un po’ di mercato, puoi avere quel tesoretto utile a tappare i buchi che hai in rosa. Speriamo che da Almeno metà gennaio potremo avere la squadra al completo ed in una buona forma, solo così potremo avere qualche chance.

  52. Ecco perchè dico che i Friedkin sono furbi. Questi arrivano prendono Mou, e riportano 70 mila persone allo stadio. E a differenza di Pallotta non vendono i pezzi migliori. Migliori? Ce ne sono? In mano a Pallotta abbiamo fatto svariati secondi posti record di punti e semifinali di champions, nessun trofeo è vero, ma sono risultati positivi fatti da una squadra competitiva, il che ha accresciuto il valore delle rose. Quindi avevi giocatori appetibili, ergo, in linea con la politica mai nascosta di Pallotta (“con lo stadio arriveranno gli investimenti pesanti fina ad manterremo competitiva la squadra con le plusvalenze), hai potuto tenere alto il valore della squadra con le plusvalenze. Solo che allora c’era una Juve che vinceva con 100 punti, le Rome di Garcia, Spalletti e Di Francesco, oggi avrebbero vinto 5/6 scudetti di fila, indipendentemente da gioco e allenatori, avevamo qualità. Ora io non rimpiango Pallotta e non maledico i Friedkin, ma il FF, lo ha subito anche il Broccolaro di boston, come lo chiamate voi. Entrambi hanno trovato una situazione di bilancio non positica. Ma fatti, alla mano Pallotta, ha fatto meglio, sempre se un trofettucolo degli scarsi per voi e meglio. Non siete daccordo? Certo che non lo siete che domande faccio, sono un laziale che non mastica di calcio, bene. Allora cari i miei romanisti veri e intenditori di calcio, fatemi un fischio quando i Friedkin ci faranno competere per lo scudetto (pallotta lo ha fatto). Sono 3 anni in mano ai friedkin , non riusciamo neppure a lottare per il quarto posto, il bilancio peggiora, ma l’obbiettivo è lo stesso di Pallotta, lo stadio………………………………..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome