Roma, qualificazione amara

83
1130

AS ROMA NEWS – La qualificazione è raggiunta, ma a Ginevra non c’è di certo voglia di festeggiare. Perchè la Roma porta a casa proprio quel pareggio che “non dice niente”, per usare le parole pronunciate da Mourinho alla vigilia del match contro il Servette. O meglio, che non serve a niente, se non a rendere ufficiale il passaggio, ormai scontato, alla fase a eliminazione diretta dell’Europa League.

Ma la Roma dovrà farlo molto probabilmente giocando il temuto playoff di febbraio contro una delle retrocesse dalla Champions League. Tutto questo salvo clamorosi harakiri, al momento difficilmente ipotizzabili, dello Slavia Praga nell’ultima giornata del girone G. E pensare che i giallorossi avevano a lungo accarezzato la possibilità di chiudere la giornata di ieri in vetta al girone. Poi però l’epilogo peggiore: il pareggio del Servette e il gol vittoria dei cechi sul campo dello Sheriff proprio all’ultimo secondo di recupero.

Un peccato, perchè la Roma aveva giocato un buon primo tempo, concluso meritatamente in vantaggio grazie al gol del solito Lukaku. Poi però la squadra è ricascata nei soliti vizi: non chiude la partita quando ne avrebbe l’occasione, e rientra in campo con un atteggiamento sbagliato, incassando il gol del pareggio dopo un intervento a vuoto di Cristante.

La squadra accusa il colpo, fatica a reagire, e si scuote solo nell’ultimo quarto d’ora, quando però il campo era diventato pesantissimo per via della pioggia incessante e la stanchezza di Dybala e Lukaku stava facendo perdere consistenza all’attacco. Ed è proprio la Joya a fallire colpevolmente le due grandi occasioni della ripresa per tornare avanti. Come se non bastasse, i cambi di Mourinho stavolta non servono a dare la scossa attesa: Spinazzola e Pellegrini deludono, Renato Sanches e Belotti hanno poco tempo per incidere.

La mazzata finale è la notizia della rete su rigore di Tijani che regala la vittoria e il primo posto in solitaria allo Slavia. “Il playoff non è un dramma”, afferma Mourinho nel post partita. Ma il secondo posto in un girone ampiamente alla portata dei giallorossi resta un risultato deludente, e costringerà la Roma a un doppio impegno extra che rischia di essere particolarmente insidioso nella corsa alla finale di Dublino.

A rendere il tutto ancora più amaro è il fatto di aver schierato la formazione migliore, un undici molto simile a quello che giocherà domenica prossima a Sassuolo. La stanchezza della partita di ieri rischia di incidere sul risultato della gara, per niente semplice, di campionato. Insomma, l’unica consolazione del match di ieri è che nessuno si è fatto male. Ora la testa è già al Sassuolo. La Roma deve cominciare a vincere anche lontano dall’Olimpico se vuole dare una svolta a una stagione che stenta ancora a regalare soddisfazioni.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

 

Articolo precedenteBOVE: “Partita segnata dagli episodi. Siamo una grandissima squadra, ripartiremo da questo”
Articolo successivoL’accusa di Mourinho: Aouar (e non solo) sul banco degli imputati

83 Commenti

    • Ieri la Roma ha evidenziato i soliti limiti che ne frenano l’ambizione..
      Primo: Mourinho non sa cambiare schema a questa squadra.. pur sapendo che per schierare la difesa a 3 avrebbe tolto Cristante a centrocampo indebolendolo lo ha fatto anche contro il Servette..
      Secondo: ieri Mou ha gestito male i cambi mettendo Belotti troppo tardi su un campo reso pesante dalla pioggia, sacrificando troppo Dybala che infatti arrivava stanco sotto porta.
      Terzo alcuni giocatori si sentono ormai fuori dal progetto.. vedi Celik, Auoar (e forse anche Spina) ed attendono solo la fine dell’anno.. ed altri (che mi piacciono tanto) si capisce dalla loro incostanza perché non hanno fatto una grande carriera.
      Ieri unica nota positiva la bella parata di Svillar al primo tempo (in parte cancellata dalla gaffe del gol).
      Comunque meglio concentrarsi sul campionato.
      Forza Roma

    • Visto che non se ne può più di sentire continue critiche a Mourinho (quando si vince il merito è della squadra quando non si vince la colpa è di Mourinho) a giugno finalmente Mourinho se ne andrà e tutti i nostri problemi saranno magicamente risolti.
      Per una manciata di mesi…..poi il giochetto riprenderà con l’ennesimo allenatore…..ignorando che il vero nostro problema è stato, è e sarà nel manico.

    • risultati si vedono alla fine….la squadra “provinciale della capitale” o “o squadra “extracomunitaria della capitale” o complessati dal 1900″ insomma quelli che si vantano di essere nati vecchi prima o poi prenderanno una bella tranvata che li riporterà coi piedi sul muretto del ponte di Ariccia dove da lì prima del grande tonfo daranno l’ultimo SGUARDO alla grande bellezzaROMA….voi siete lazie caciotte e pecore dal 1900 e inutile che volte fare parte del nome Roma. siete extracomunitari..

    • giusto tutto Asterix ma il gol preso non é colpa di svilar ma é “colpa” di cristante(che non é un difensore) che liscia il cross di testa, e permette all’attaccante del servette di segnare, ovviamente metto tra virgolette colpa xké non é il ruolo suo. sul resto che ti devo dire… ci siamo divorati 2 gol davanti al portiere e uno a porta vota.

    • Vale concordo.
      Il gol nasce in primis dall’errore di Cristante, che non è un difensore e non riesco a dargli colpa, solo l’uscita di Svillar non è stata così repentina e decisa.

      Su Mourinho se mi avete letto altre volte sono il primo a volerne la conferma (ed il primo a dire che la colpa è nel manico vedi gli acquisti di Celik, Auoar e co..) però siccome il Concilio Vaticano II ha ammesso che anche il Papa può sbagliare, possiamo sdoganare che anche Mou possa sbagliare.

    • @Asterix
      Critichi Mou solo perché, non avendo nessun altro difensore, ha messo Cristante centrale e non ti ha chiamato?

    • Io impazzisco perché tutti parlano de sto cambio modulo ma te in fascia hai:
      Spinazzola…vabbè
      Kristensen…vabbè
      Celik…ok ammettiamo che è bono?
      Zaleski…sta vivendo una involuzione terribile

    • Elsha…gran giocatore ma scostante. Buono se entra a partita in corso. Quindi sto 442 come lo facciamo?

    • Asterix , ho sopportato Pallotta dicendo ogni volta ” ma si guarda siamo arrivati ai quarti di champion e siamo 2 in campionato “peccato che a gennaio era gia tutto finito , ora abbiamo i friekin all inizio ero entusiasta perche avevano investito 100 milioni sul mercato senza vendere nessuno avevano preso mourinho poi nuovamente nel baratro l unica forza è che abbiamo vinto finalmente qualcosa e un altra ce l hanno rubata altrimenti saremmo stati peggio che con pallotta , quindi io ho le paxxe piene dei friedkin se non possono comprare giocatori vendessero la società perche la mia paura a differenza di te è che se va via mourinho altro che pallotta 2.0 torniamo ai tempi della rometta e rimetterla in piedi significherà anni e anni bui e io sinceramente di stare qua per altri 5/6 anni aspettando la manna dal cielo ne ho le paxxe piene quindi visto che i friedkin hanno preso solo per la qualificazione 16.5 milioni + 3 sold out altri 6 milioni quindi quasi 23 milioni di euro mettessero la mano in saccoccia perche ripeto a me i muti hanno rotto le bolas

  1. Il contenuto di questo articolo è sicuramente condivisibile, ma proviamo a essere anche un po’ ottimisti (pur nell’inevitabile delusione del momento): siamo proprio certi che a febbraio ci capiterà una delle squadre più forti tra quelle retrocesse dalla Champions? Io non lo so. Qualcuno possiede la sfera di cristallo e quindi è in grado di predire il futuro? Ne dubito.

    • la domanda che io ti faccio è questa. ma per quale cavolo di motivo dobbiamo complicarci la vita e andarci a giocare lo spareggio a febbraio? il girone è ridicolo, ma non scherziamo su. ( ieri ennesima partita ignobile, anche se ormai siamo abituati) Tanto giugno 2024 deve arriva eh..

    • Sta di fatto però che potevamo già essere qualificati, invece come al solito ci siamo complicati la vita da soli e ora dobbiamo fare due partite in più (sperando che non ci capiti una big della Champions)

    • Parlare di buon primo tempo è chiaramente ottimistico, forse bisognerebbe dire buoni 15 minuti del primo tempo.
      I love Roma, il problema non è chi incontrerai a febbraio ma il perché sei costretto a incontrarli a causa di una vergognosa partita.
      Di chi la colpa ? vogliamo dire di tutti ? dei giocatori che non si capisce se sono carne o pesce o se c’è qualcosa nell’ambiente che non va ? di Mourinho che non ha un gioco per valorizzare i singoli ? del signorsi Pinto ? della proprietà a cui interessa solo lo stadio e il business Roma città ? dei tifosi che fanno sold out anche se perde 5 a 0 (paradosso) ?
      Sinceramente non ho una risposta ma sentire solamente lamentele e buoni propositi senza fatti comincia a indebolire non l’amore per la squadra ma la fiducia.

    • @Luca: hai ragione, ma il motivo credo sia lo stesso che nella prima oarte del campionato ci ha fatto gettare al vento diversi punti (preziosi) con squadre non certo irresistibili.

  2. sul buon primo tempo non sono completamente daccordo.

    la partenza è stata nettamente a loro favore e si è visto come i ns eroi sono scesi in campo molto ma molto morbidi, io credo che tutti i discorsi sul vincere con largo scarto abbiano fatto peggio che meglio a livello mentale.

    poi ci metti che aouar sembrava avesse uno zaino di 30 kg sul groppone, cristante sul gol, dybala ha sbagliato cose che generalmente non sbaglia, spinazzola sembrava antunes, pellegrini mamma mia, celik…

    e il danno è fatto.

    vediamola positiva se cosìsi può pensare: hanno la molla giusta per rifarsi a sassuolo che a questo punto è fondamentale per il 5 poato.

    ❤️🧡💛

    • una squadra con un gioco irritante che rende difficile guardare serenamente la partita senza arrabbiarsi e sentirsi mortificati. nessuna verticalizzazione e passaggi in orizzontale o indietro. partite intere senza un cross in area. ieri fino all’ingresso di spinazzola che ha fatto due cross, peraltro lenti e imprecisi, nessuno ha mai crossato. e pensare che davanti c’è lukaku che quanto ad inserimenti e colpi di testa non sarebbe proprio scarso. ad ogni inizio partita pensi che sia la giornata della svolta nel gioco ma, purtroppo, ti accorgi subito che niente è migliorato ed assisti impotente ad un gioco inqualificabile sperando in un gol che ti faccia almeno vincere la partita. per qualcuno vincere è più importante del bel gioco ma, mi pare, che molto spesso oltre a giocare in modo inguardabile non vinci neanche. e la classifica del girone dell’europa league lo dimostra. il problema è che con questa squadra chiunque, anche squadrette di pessimo livello come quella di ieri, crede di poter imporre gioco e fare risultato, riuscendo molto molto spesso.

  3. con un Ds del genere arriveremo sempre 6-7-8 posto e queste delusioni ci accompagneranno sempre.

    spolliciate pure ma non si è dimostrato all’altezza.non c’era il fpf il primo anno ma ha dilapidato un tesoretto comunque. i nomi grossi li hanno presi solo tramite Mourinho e presidente in prima persona.
    via a giugno

    • Io non vedo l’ora che Pinto se ne vada.
      Così avrete la riprova che anche col DS più figo della galassia si possono commettere errori di valutazione sui giocatori, soprattutto quando ti presenti a fare offerte con una busta di caramelle e mezzo chilo de fave secche.
      Pinto è un bersaglio facile, e insultare lui non provoca danni.

    • JulianB Pinto ha avuto tra le mani quasi 100 milioni da investire il primo anno, se li ha investiti male e si è ritrovato in due anni con pochi soldi mi dispiace ma ha gestito male lui delle dinamiche dove si poteva fare decisamente meglio, tra cui la scelta scellerata di cedere dei giocatori fondamentali a ridosso dell’inizio del campionato, per ritrovarsi poi all’ ultimo di trovare dei sostituti molti manco all’ altezza richiesta.
      Andiamo pure sulla gestione di certi giocatori dove potevi farci plusvalenza e mercato, gestiti no male ma malissimo e ancora più allucinante e che continua a dire il diretto interessato pubblicamente che in tre anni ci siamo migliorati? Solo perché sono arrivati Dybala svincolato e Lukaku in prestito, ma io dico ma che razza di programmazione societaria è mai questa ma questo soggetto ha la percezione della realtà quando fa certe dichiarazioni, si rende conto di chi ha acquistato e di chi ha ceduto.

    • Alessandro, hai pienamente ragione. In effetti è tutta colpa di Pinto che sceglie i giocatori senza il consenso di Mourinho e firma i contratti senza neanche avvisare la Presidenza. Quando son arrivati, quel povero tecnico (lasciato all’oscuro di tutto) non sapeva neanche chi fossero. E’ tutta colpa del GM se la squadra entra in campo e non gioca. Ed è sempre colpa di Pinto se lo Special One non ottiene i risultati voluti. Ci vuole gente piu’ esperta non fenomeni da baraccone. Dice bene JulianB, cacciamolo via e non se ne parli piu’ Almeno finisce sto strazio. Ma per favore… Continuate pure a difendere l’indifendibile, magari prima o poi ve salda quei quattro buffi che tenete o ve paga una crociera da sogno.

    • alessandro non sono d accordo. rui patricio e abrham li ha chiesti l’allenatore. Vina è un buon giocatore, che fatica meno in una difesa a 4. In inghilterra ha giocato e non sassuolo sta facendo il suo. Per shomourdov sono 18 milioni buttati. ma io non credo che all’epoca l allenatore non sia stato interpellato. quando vengono quelli buoni e merito di mourinho, altrimenti demerito di pinto??

    • io non amo ne Mourinho ne Pinto
      Ma mi basterebbe per Pinto pensare quello che ha detto in proposito della squadra B o all’assunzione di responsabilita’ per Sanchez per indicargli la porta
      Tremo nel pensare che possa essere lui a dare consigli ai FriedKin

    • A tutti voi rammento una cosa che l’ ha detta pure Fonseca in una recente intervista col Lille che a Roma negli ultimi 18 mesi è stato difficile lavorare senza un DS, che vuol dire questo? Mourinho ti chiede dei giocatori, se poi la società non glieli prende e gli fa acquisti diversi da ciò che ha richiesto e oltretutto gli cede dei giocatori importanti in squadra all’ ultimo senza manco sostituirglieli adeguatamente, mi dispiace ma qui è la società che sbaglia e alla fine Mourinho a prescindere se dice di no a diversi giocatori è sempre la società che decide chi comprare e chi no, indipendentemente dall’obiezione o meno dell’allenatore.
      Anche se si dovesse cambiare l’ allenatore la solfa resterà sempre la stessa.
      La stessa cosa vale per i rinnovi a gente che strapagano di metà classifica chi lo fa in quel caso l’ allenatore o la società.

  4. Se fossi Friedkin impedirei a tutti, magazziniere compreso, di usare la parola Champions, per una squadra scarsissima ( e si vede dal livello dei passaggi alla EVVIVA il Parroco<) che non è riuscita con ingaggi eccelsi a superare servette e Slavia, senza correre e con un allenatore che ha soltanto una opportunità. L'Asia. I calciatori, come Spinazzola, Celik, Kasldorp, Ndika, Aouar, Cristante, Paredes, Renato S., Pellegrini, ma anche i volonterosi El Sharaawy e Belotti non meritano di rimanere in una squadra da rifondare completamente, meglio se ripartendo da Bove e i primavera che peggio non potrebbero fare.

  5. Vergogna, adesso abbiamo capito le ragioni di Mourinho, alcuni sono delle pippe e non si discute , la prossima invito il mister a fare anche i nomi , vergogna

  6. Mi permetterete di fare un ironico sussulto alla frase di Fiorini,quando accenna “…alla corsa per la finale di Dublino”. Signori,guardiamoci in faccia,senza fare i tifosoni ottusi e tutti d’un pezzo.
    La Roma di quest’anno è una delle più scarse e raffazzonate del dopoguerra e ahinoi , ha un monte ingaggi tra i più elevati dello stesso periodo,assolutamente sproporzionato rispetto ai ricavi ,ormai stabilizzati su cifre deludenti.
    Ieri sera dopo la partita è andata in onda (su questo Sito) la caccia mediatica al capro espiatorio della mancata vittoria in terra elvetica. Sono stati fatti i nomi di Aouar,Pellegrini,Spinazzola e lo stesso Dybala. Tutto vero,tutto giusto. Questi singoli giocatori,chi più chi meno,hanno tutti deluso. Ma quello che più ha colpito l’occhio dell’osservatore ( e non è la prima volta quest’anno) ,è che la Roma come collettivo non ha un’identità sua propria. Non è più in grado di fare le grandi partite difensive dell’anno scorso,per tanti risaputi motivi legati alla mancanza di alcuni giocatori,ma non è neppure capace di sviluppare un valido gioco d’attacco, perchè ha difficoltà a trainare il pallone con manovre razionali al limite dell’area avversaria, a sfruttare le potenzialità del duo Dybala-Lukaku. Mettiamoci che taluni interpreti di centrocampo sono evaporati (in primis Pellegrini) e se ne deduce che con queste certezze al negativo,la stagione agonistica sta volgendo al peggio.
    L’ulteriore beffa di ieri sera qual è stata? Che la squadra si è inutilmente spompata su un campo pesantissimo per inseguire una vittoria che sarebbe stata comunque inutile.
    Lo dico con il senno di poi? No, l’ho scritto prima della partita,ma certi ragionamenti non dovrei farli IO o voi,ma tutto lo staff tecnico che siede in panchina.

    • pienamente d’accordo con te. Anche perché prima butti tutto alle ortiche con lo slavia Praga mettendo le riserve e perdendo partita e differenza reti e poi giochi al massimo delle tue possibilità con il servette senza manco riuscire a vincere e cmq pur vincendo sarebbe stato del tutto inutile. Mourinho ha perso parecchia lucidità ma ha cominciato dallo scorso campionato a perderla in società manca un dirigente capace di dettare il canovaccio.
      La Roma è scarsa non regge fisicamente contro nessuno, in campionato realisticamente è da sesto settimo posto , da quinto parliamo già di exploit. Ma abbiamo un monte ingaggi gigantesco. D’accordo che i friedkin non capiscono di pallone ma di matematica ne dovrebbero masticare boh.
      Prima si capisce che le potenzialità sono nulle e prima salveremo stomaco e fegato da inutili arrabbiature

    • Scusa collega di tifo,ma quale sarebbe questo nome?
      Ma che stiamo recitando la “Cavallina storna” che…”risuonò un nome,si levò alto un nitrito.”

    • Da Michi a Matic a Paredes una continua difesa agli inferi
      Quanti dei gol di Abraham del primo anno erano figli del gioco di Michi
      E la perdita di Michi che e’ stata formidabile

  7. Col senno di poi non sarebbe cambiato nulla neanche con la vittoria, visto il gol in extremis su rigore dello Slavia, però fino ad un minuto prima un pareggio con tutte quelle occasioni sprecate sapeva di beffa clamorosa.
    Fa strano che almeno 4/5 occasioni nitide siano state banalmente sprecate da chi sotto porta dovrebbe fare la differenza, Paulo in primis.
    Si vede che non era destino.

  8. questo team gruppo di lavoro non ha funzionato e non funziona. Quello che mi aspetto da questa società è che a fine anno si tiri una linea, cominciando ad azzerare il reparto tecnico mandando via tanti giocatori strapagati e ricominciando un nuovo progetto. Bisogna tornare ad investire seriamente sui giovani ed i soldi si trovano se si smette di regalarli alle vecchie glorie.
    Anche Mourinho credo non sia più adatto al progetto Roma visto che i bellingham non glieli possiamo prendere quindi ci vuole un allenatore che sappia interfacciarsi con un nuovo gruppo. Via i pellegrini i Dybala renato sanches Spinazzola paredes smalling e dentro benzina verde.

  9. buttati via altri 4 punti eufa facili facili…

    une pena assoluta, e troppi non si rendono conto dello stallo totale nel quale siamo finiti.

    in un girone con slavia, sheriff e servette (alzi la mano chi conosce 3 o 4 giocatori di ognuna di queste squadre!) porteremo a casa un massimo di 11 punti su 17…arrivando secondi.

    mediocrita’ assoluta al netto di un monte ingaggi monstre. siamo un accozzaglia di nomi e figurine guidati da un tecnico che, volente o nolente, non e’ riuscito ad dare quello che doveva dare a 7 milioni l’anno, uno spirito combattivo e feroce, un gioco decente dove per lo meno si vede intensita’, stile cholo all’atletico Madrid.

    in campo, dopo tre anni, non si vede nulla. solo tante parole e filosofia puerile, l’oppio del popolo che segue il pastore come un buon gregge.

  10. Ho capìto che il problema sono io.
    Che dopo decenni non mi sono ancora rassegnato al fatto che la Roma non sarà mai una grande squadra ma solo un’Atalanta di successo.

    • Provando a fare un paragone impossibile… Ovvio che sono categorie completamente diverse ma (a volte) veder giocare la squadra Femminile è tutt’altra cosa. Ogni partita viene affrontata dalle ragazze come se fosse una “Finale”. E parliamo di giocatrici che guadagnano la metà dei maschi Se non di meno. Non penso sia un caso se in tre anni hanno vinto: Coppe Italia, Supercoppa Italiana, Tricolore e stiano disputando una Cl alla ottenendo dei buoni risultati, affrontando squadre piu’ forti di loro!

    • @Mardocheo76 certo, mi riferivo al tifo che la circonda, che è davvero ai limiti del martirio.

    • l Atalanta c ha koopmeiners, c ha terzini, scalvini, kolasinac pagato 2 euro che avrebbe fatto schifo a tanti qua, de roon che pur antipatico sa fa 3 lanci, gente che corre e che fa il suo, tu hai dei giocatori mono passo paurosi e sopravvalutati.

    • @Lele78, è possibile che tu abbia ragione, a me piacerebbe avere la bacchetta magica e fare cambio rosa con l’Atalanta.
      Scommetto che continuerebbero a fare meglio loro con i nostri giocatori che noi con i loro.

  11. Sarò duro, dirò delle inesattezze ma quell’atteggiamento con cui scendono in campo comincia veramente a dare sui nervi. Svogliati e indifferenti affrontano match “importanti” come se ti facessero un favore. In fin dei conti parliamo di giocatori che guadagnano milioni non bruscolini. Ma almeno un pò di grinta in campo ce la vogliamo mettere? Macchè… Parliamoci chiaro: Se non fosse stato per alcuni interventi miracolosi di Svilar (che per me meritava un 8 in pagella) il risultato sarebbe stato assai peggiore. Aouar, Spinazzola, Pellegrini non pervenuti. El Shaarawy, non regge due tempi. Nella ripresa sparisce completamente dal Campo. Dybala e Lukaku: Nonostante l’impegno, sbagliano l’impossibile. Paredes e Celik… Meglio voltar pagina. Ieri bisognava solo che vincere ed invece è arrivato l’ennesimo “risultato” che complica ancor di piu’ le cose. Se poi il Mister sostiene che non è un dramma etc… etc… Chi son io per contraddirlo?! – Sempre Forza Roma💛💖

  12. Io credo che puo’ piacere o no ma la qualita’ di Zenone e’ la capacita’ della sintesi! Se anche lui me fa’ i pipponi allora la situazione della Roma e’ seria…!

  13. Non si pasteggia sui cadaveri ed oggi non si può essere felici di avere avuto ragione; lo scarico di responsabilità su un paio di singoli, però, mi disgusta, ed umanamente lo condanno. Forza Roma.

    • Parlando di “scarico di responsabilità” quel che infastidisce è notare un Mister che getta tutto sulle spalle dei giocatori. E non è la prima volta che accade. Con tutto il rispetto de sto mondo, abbiamo giocato contro il Servette non Barcellona o Real Madrid. Guardiamo in faccia la realtà: Se giocavamo contro un altra squadra leggermente piu’ forte sarebbe andata peggio!

  14. PENSO DI AVER DETTO TUTTO IERI, ma su una cosa vorrei soffermarmi.

    El Shaarawy.

    La leggenda dice:”da subentrato da di più… quando gioca le partite dall’inizio gioca male”.

    Qui c’è l’errore.

    La differenza è che quando subentra El Shaarawy lo fa in una situazione dove bisogna recuperare la partita, quindi il suo compito è di attaccare solamente, oppure viene messo direttamente alto come esterno di attacco o aiuto all’attaccante.

    Quando parte dall’inizio deve fare il terzino tutta fascia con ordini prevalenti di curare la fase difensiva.

    Per due volte è arrivato al tiro svirgolando la palla, una rarità vista la sua tecnica di tiro.

    El Shaarawy NON È un terzino tutta fascia, è un esterno di attacco.

    STOP.

    Io continuerò a dirlo in eterno, per me chi siede in panca che si poteva chiamare anche Fonseca, è un limite a questa squadra e a molti giocatori in campo.

    Giocatori che non sanno più fare uno stop, un passaggio, un tiro…

    Potrei capire la Roma di diamutene, Loria, corvia e ge te simile, ma stiamo parlando di gente come aouar che ha giocato da protagonista la Champions luege,.oppure di pellegrini, che io tanto critico, che cmq sia è e dovrebbe essere un giocatore di qualità, di Spinazzola che tecnicamente pure zoppo è il miglior terzino, tecnicamente ripeto, d’Italia insieme di Marco e così via…

    Di Dybala che a due metri sbaglia, di paredes, che pur giocando secondo me bene, sembra timoroso nella giocata… lui che finì a due/tre anni fa era stato considerato uno dei migliori registi d’Europa e miglior lanciatore.

    LA ROMA NON FUNZIONA SUL CAMPO. e continuo a sentire qualcuno che da la colpa a pinto; unica squadra in Europa che da la colpa ad un direttore sportivo del perché i giocatori giocano male.

    Pazzesco.

    Giocatori involuti sotto tutti i punti di vista.

    Era il servette, non l’Inter.

    A voi le considerazioni.

    • Come arrivano giocano come sanno, poi sotto la sapiente regia del magnifico scompaiono,e si svaluta il parco giocatori.

  15. Anche vincendo 1-0 non ci si qualificava. Ci sono state grandi occasioni di segnare ma non era serata. A me interessa il Sassuolo domenica. Forza Roma!

  16. Niente … siamo alle solite non si decolla mai siamo sempre in fase di rullaggio. Solo il pubblico appassionato della Roma c’e’ sempre!!!

  17. La Roma nel complesso è una squadra mediocre e non basta qualche “picco” ad alzarne il livello complessivo.
    Provate a considerare d’ognuno le qualità “pedatorie” essenziali (io ne individuo 4 principali):
    a – tecniche,
    b – atletiche,
    c – fisiche,
    d – mentali,
    poi date ad ogni calciatore un voto per ognuna di queste qualità e fate la media (alcuni -rari- avranno 9 od 8 tecnicamente ma 4 o massimo 5 per le altre componenti… media finale mediocrità o men che meno).
    Con queste valutazioni potrete poi fare una media di squadra…
    Le carenze sul campo sono comunque palesi in ogni gesto tecnico-atletico…
    … non se fanno le nozze coi fichi secchi!

    • IL FISICO lo alleni.

      La tecnica idem.

      Nella sosta invece di spingere sull’acceleratore, l’allenatore ha dato cinque e ripeto, CINQUE giorni di riposo ai giocatori a Trigoria.

      Se ci si allena in maniera blanda, non ci allena sulla tecnica difficilmente, anche se ti chiami Real Madrid, performi… pensa se ti chiami as Roma.

      Cavi Iniesta e busquets, tre TISICI correvano come matti, idem modric che ha 10 anni in più di pellegrini e aouar.

      Se non ti alleni e lo fai male, si vede poi in campo.

      Thiago Motta sta facendo le nozze coi fichi secchi… dopo la partita con il SERVETTE parlare di singoli è riduttivo.

    • Il fisico lo alleni è ovvio, infatti durante la settimana si allenano… MA e dico MA… non è che se m’alleno tutti i giorni sulla velocità divento Bolt.
      Se il “Materiale” di base è carente migliorerai una carenza, ma non diventerai mai un’eccellenza. Cristante può allenare 8 ore al giorno la rapidità, ma non è che potrà diventare il centrocampista più rapido d’Italia. Sopperisce con altre qualità ad una carenza e mediamente arriva ad essere sufficiente. Puoi fare per tutti un simile discorso. Prendi Dybala e dagli dei voti, obbiettivi, e poi controlla il risultato.
      Stesso discorso vale per la tecnica. Ripetere l’esercizio migliora, ma se sei Celik o Karsdorp o Kristensen difficile che con l’esercizio diventi Garrincha (il quale s’allenava sulla fascia con uno-due in corsa e cross di prima verso il centro area dove sistemavano un paletto che lui doveva colpire con il cross… e si chiamava Garrincha).
      Xavi, Iniesta e Busquets lo dici tu che so’ “tisici”. Confondi fisico e capacità atletiche. Con questa tua visione anche un maratoneta diventa un “tisico”… prova a correre con un mezzofondista keniano poi ti accorgerai chi è il “tisico”.
      Modric è 3 o 4 categorie oltre Pellegrini e Aouar e altri, fare paragoni con Modric è ingiusto e improponibile.
      I giorni di riposo vengono assegnati da uno staff tecnico d’eccellenza, ma qui purtroppo pare che tutti siano i più esperti di tutto pure dei recuperi fisiologici e si affermano cosè in libertà…
      Sono d’accordo, genericamente, con la penultima affermazione e la scriverò come viene ripetuta da alcuni giocatori della Roma di Liddas: “Come t’alleni giochi!”.
      Su Thiago Motta… siamo alle solite, ma voglio ricordare che:
      “n’avemo visti de somari corre” e tra questi gli idoli passeggeri vincitori del Nulla-Niet-Nothing-Nada: i vari Del Neri, Montella, Garcia, Zeman, Italiano, Dionisi, Inzaghi.
      Simone Inzaghi con la squadra più forte sarebbe capace di non vincere il Campionato italiano. E mò ecco che abbiamo il nuovo che avanza: Thiago Motta (o Palladino a scelta).
      No grazie, mi tengo Jose Mourinho!
      PS. ancora non riuscite a comprendere che in Europa non ci sono più squadre materasso, tanto meno il Servette… Bodo non ha insegnato nulla.

    • @Lorysan, uno che li allenava BENE fisicamente c’era, poi sicuramente dal punto di vista tattico non era il top, ma siccome gli faceva fare le doppie sedute è stato fatto immediatamente secco dallo spogliatojo, tranne il pòro Totti che cercava di difenderlo, mi riferisco, ovviamente, a Sdengo.

  18. Tornati a essere una squadra che fuori il raccordo va in vacanza e nemmeno fa il compitino. Per via di una mentalità di alcuni che credono che tanto non raggiungeranno alcun obiettivo. Se nemmeno Mourinho è riuscito a cambiare le cose, chi altro potrà?

  19. Rifondazione. E’ questo quello che per l’ennesima volta dovremmo assistere. Via allenatore, ds, vari giocatori. Ma com’è possibile che squadre come l’atalanta, con pochi soldi, riesca a fare ottime figure in campionato e uefa e noi dobbiamo vedere spettacoli spesso indecorosi. A questo punto il mio abbonamento è solo per Amore, certo non sempre ricambiato.

  20. E’ inutile che ci lamentiamo la Roma è questa. Fuori casa poi ha sempre un atteggiamento sbagliato. Comunque ora ci tocca lo spareggio per accedere agli ottavi ma nel frattempo punterei a fare bene in campionato. L’accesso in Champions è troppo importante per la società. Poi si vedrà. Visto comunque che malgrado siamo al 10 posto nel ranking non abbiamo possibilità di andare al mondiale perchè contano solo i punti ottenuti in Champions, in coppa non butteri quest’anno troppo energie. Testa al campionato già da domenica. E già a noi non ci fanno giocare di lunedì.

  21. se la Roma è quella di ieri sera non è decima in classifica nel ranking europeo o quinta in classifica in campionato. La responsabilità di questo preliminare di film horror a fine stagione è da distribuire equamente tra dan friedkin, mourinho e giocatori. Le dichiarazioni, prima e dopo il servente, dell’allenatore sono imbarazzanti a dir poco, c’è una diaspora in atto di alcuni giocatori rappresentativi che non prelude a nulla di buono…. Da quanto dura questo ammutinamento? E perchè lo rende noto solo adesso? Per pulirsi la coscienza e/o per sollevarsi ogni responsabilità per addossarla esclusivamente ai calciatori? Tutto questo sta demolendo il bene supremo: la AS ROMA. Si sta autodistruggendo, per colpa di tutti, dal presidente all’ultimo dei giocatori. Se ci saranno a fine stagione esitazioni spero avvengano in tutti gli ambiti, la Roma non ha mai avuto una RIVOLUZIONE vera e propria, solo aggiustamenti superficiali che hanno peggiorato la situazione….. Sono molto preoccupato per il prossimo futuro, anzi di più!

  22. Devo essere sincero: vedere la Roma giocare ieri, o come ieri, mostra la pochezza sconcertante sotto tutti i punti di vista: tenuta atletica, propositività, guizzo e aggressività, ma anche tecnica, precisione, attenzione … e poi non parliamo dell’aspetto psicologico che è meglio. Una squadra per cui bisogna votarsi non so a chi per sperare che giochi bene, o almeno decentemente, è una squadra mediocre. La proprietà se ne rendesse finalmente conto, e poi decida se è il caso di prendere seriamente provvedimenti veri e non sempre pretesti (FPF, il brand, gli obiettivi di programmazione etc. etc. ). E capiamolo pure noi: Mourinho o non Mourinho, stadio o non stadio, americani o società in vendita … non sta a noi decidere, fate un pò voi. Ma portate risultati, non prese in giro.

  23. Ormai mi sembra chiaro che il modulo 3/5/2 non dà più garanzie Gli esterni che dovrebbero spingere non ci riescono (a dx non ne parliamo, a sx molto poco).
    Ieri Spinazzola o non è stato servito e nei pochi casi non è mai riuscito ad andare sul fondo.
    L’ alternativa è passare al 4/3/3 rinforzando cos’ difesa e centrocampo e consentendo al terzo attaccante di fare raccordò.

  24. In trasferta siamo una squadretta come nei primi anni 90, se proprio non vogliamo tornare indietro ai 70. Dobbiamo prenderne atto, e dopo qualche anno credo che ormai sia una situazione difficilmente reversibile, quasi impossibile nella stagione in corso.
    Ci riesce, o forse sarebbe meglio dire ci riusciva, solo la partita da barricata ad oltranza in quelle da dentro o fuori.
    Se dobbiamo provare ad imporci, quasi mai abbiamo personalità, tenuta fisica e gioco per farlo, nemmeno contro squadrette che ci scompaginano semplicemente con un minimo di corsa e aggressività.
    I giocatori che dovrebbero dare qualità sono fragili fisicamente ed estemporanei, i Pellegrini, Spinazzola, Dybala. Mi verrebbe da dire anche Sanches ma fatico a considerarlo ancora un giocatore.
    Mettiamoci che Aouar è stato finora un bel flop, un giocatore che probabilmente non ha fatto e non farà il salto di qualità che si intravedeva qualche anno fa, e il quadro è completo.
    Ai limiti dei singoli non si sopperisce mai con un’organizzazione di gioco, se non nelle occasioni in cui si mette il pullman davanti la porta.
    Tutto ciò è estremamente avvilente, proprio nella stagione in cui puoi contare su un centravanti da urlo e quasi sicuramente l’unica.
    Io faccio tanta fatica a contare persino tre o quattro giocatori che vorrei sicuramente vedere qui l’anno prossimo, eccetto Lukaku.
    Ho molti dubbi addirittura su Dybala, al quale ormai vedo strappare il possesso del pallone con troppa semplicità in tante occasioni.

  25. Ieri per l’ennesima volta abbiamo visto la pochezza della rosa della Roma, giocatori indolenti capaci solo di correre a fine mese a prendere i compensi che sono immeritati, sproporzionati all’impegno dimostrato!! Spero che la dirigenza a giugno se non a gennaio mandi mezza squadra(non faccio nomi in particolare tanto sono sotto gli occhi di tutti) a fare schifo in altre città italiane, arabe, cinesi o qualsiasi altra nazionalità.
    Mi sembra che il presidente o chi per esso soffra di autolesionismo, pagare profumatamente certi dipendenti pedestri che nessuno vuole per il loro costo e sopratutto per la mancanza di un minimo impegno o per i continui infortuni è da mecenate MA incomprensibile!!

  26. Vi faccio una domanda: secondo voi ai giocatori piace sentirsi dire certe cose in pubblico? a karsdorp farsi dire traditore? il primo anno alla panchina farsi addossare tutta la colpa? a quelli che ieri sono entrati?

    Secondo voi a dybala piace giocare cosi? a lukaku? a paredes? ma anche ai vari pellegrini, aouar e gente cosi?

    Ricordatevi che gli allenatori e i giocatori sono tutti falsi e tirano il mulino verso i loro interessi.

    Non sentirete mai dire a dybala che se giocano cosi è colpa di mou, ma lo sentirai dire quanto è bello mou, idem tutti gli altri.

    Vorrei tanto sapere cosa è successo con matic, veramente.

    A FINE ANNO RIVOLUZIONE COMPLETA, partendo dalla sfera tecnica e poi quella dirigenziale.

    • Ottime riflessioni,tanto che non si parla mai di calcio,se va bene quello che per primo deve farlo e impostarlo parla solo di motivazioni.

  27. Se tanti giocatori giocano come hanno giocato ieri, da domenica a tutto dicembre ci fanno il cul_o come un paiolo. Speriamo bene e DAJE ROMA DAJE

  28. Ieri sera ho visto la partita dagli spalti🌞❤️
    e il campo era ridotto a campo di patate
    e questo sicuramente non ci ha aiutati.
    Ha questo aggiungo per l’ennesima volta
    da inizio stagione che questa squadra è allenata
    male tanto sul piano atletico che su quello tecnico tattico.
    La palla non gira come dovrebbe girare a questi livelli, purtroppo anche nel torello( vedi tabella del lavoro giornaliero del professionista).
    Troppi errori tecnici di base fatti anche da giocatori con i piedi buoni, passaggi sbagliati da cinque metri che ti fanno venire la pelle d’oca se pensi a la gente che stai guardando.
    A livello di gioco di squadra sempre la stessa musica, troppi giocatori bloccati nella nostra 3/4
    tanto che quando abbiamo delle occasioni per ripartire con uno dei laterali a parte Lukaku nessun altro accompagna l’azione quindi ci rifugiamo sempre con la palla al difensore, e il gioco di questa squadra finisce lì.
    Detto questo, leggo che qualcuno parla di 4-3-3, 5-3-2, 3-5-2 altri che si prendono il lusso di
    criticare Elisha che fa il terzino quando gli viene
    chiesto e aggiungerei il nome di altri giocatori schierati fuori posizione per non far confusione!!!
    Una squadra sfilacciata che sta giocando con un
    modulo mai visto fino ad ora, fateci caso, lo potremmo chiamare il 5-2-2-1 alla Mou.
    Comunque a parte questo ieri sera le occasioni
    per fare 4 pre le abbiamo avute, ma ce le siamo pappate. Peccato

    Forza la Magica🌞❤️

  29. Tutti i campioni possono sbagliare qualche partita e tutti i calciatori mediocri possono azzeccara qualche bella partita, questa è la regola . Ieri i campioni hanno tenuto fede alla regola e hanno fatto i loro errori, mentre i mediocri hanno giocato come sanno, cioè male. Speriamo che nelle prossime partite, almeno in qualcuna , si invertano i ruoli e i campioni tornino a giocare come sanno e i mediocri azzecchino la loro partita trasgressiva.
    E Mou? Non lo so , la regola è che ogni cinque partite si fa espellere , l’eccezzione è che mette in campo una squadra con una idea di gioco, vedremo nelle prossime partite. Sono depresso.

  30. Solita mortificante e scialba prestazione.
    Direi,che arrivati a questo punto,credo che la proprietà faccia bene a tergiversare sui rinnovi.

  31. Inizio a pensare che sto sbagliando il bersaglio quando cerco di capire il responsabile di questa situazione. A volte penso ai calciatori a volte all’allenatore anche se ovviamente le colpe vanno distruibuite più o meno equamente. Però ora inizio a pensare che sia la proprietà ad avere le maggiori colpe. È impensabile che non capisca della mancanza delle persone giuste nei ruoli chiave, e siccome non mi pare abbia intenzione di correggere questa situazione, ai miei occhi diventa COLPEVOLE più di tutti.

  32. Torno a ripeterlo: rileggetevi l’intervista rilasciata dalla Sora Lina, la commare mastica brodo di Friedkin e per quanto cerca di non far capire le intenzioni del proprietario, è lecito qualche dubbio che ci siano progetti di rinascita a Trigoria. Possiamo anche non essere crudeli con i calciatori che non hanno giocato bene ieri, tuttavia non si può diventare masochisti.
    Spero che JM capisca in tempo se la coperta diventa corta quale competizione mollare perché se veramente vuole rimanere head coach della Roma, se non entra in Champions o con la qualificazione in campionato o con la vittoria di della Coppa, il Muto non sentirà ragioni, sempre che già non abba deciso.
    Forza Roma

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome