Roma, rebus terzino: ogni giornale ha un suo “favorito”

23
3103

AS ROMA CALCIOMERCATO – Il mercato della Roma di questo gennaio non riesce a infiammarsi come ai vecchi tempi. I nomi che circolano sui giornali sono sempre gli stessi e per adesso non sembra essere uscito fuori il vero obiettivo di Pinto, specialmente per quello che riguarda la corsia destra. 

Sfumato definitivamente Bryan Reynolds, ormai a un passo dal “parcheggio” al Benevento prima di potersi trasferire alla Juventus, sono tre i nomi dei terzini sui quali i giornali sembrano avere idee molto diverse.

Per Il Tempo il favorito della Roma è Zeki Celik, 23 anni, esterno del Lille e della Nazionale turca. E’ sicuramente il giocatore più pronto al salto nella Serie A rispetto agli altri nomi nel mirino dei giallorossi, ma è anche quello che costa di più (circa 15 milioni). La pensa diversamente l’edizione odierna di Leggo (F. Balzani) secondo il quale è sempre Gonzalo Montiel il grande favorito per la fascia. Per il Corriere dello Sport oggi in edicola invece l’argentino sta trattando il rinnovo col River e se trovasse l’accordo, sfumerebbe il suo passaggio in giallorosso.

Per il Corriere della Sera (G. Piacentini) sono invece in rialzo le quotazioni di Brandon Soppy, terzino francese del Rennes che può finire in giallorosso in uno scambio con Nzonzi. Per la Gazzetta dello Sport invece un nome da tenere sott’occhio è quello di Becir Omeragic, che però sembra più adatto a giocare centrale che non esterno a tutta fascia.

Fonti: Il Tempo / Leggo / Corsera / Gasport/ Corsport

23 Commenti

    • Ma sai, scrivere di mercato è difficile. Procuratori, agenti, intermediari…che ti danno notizie, a volte false, per favorire l’assistito o mettere all’angolo le società.

      Io credo che i giornali ancora non abbiano i canali giusti per poter avere notizie di mercato. E’ sempre così, quando ci sono i cambi di proprietà.

  1. Sinceramente credo che andare a prendere un baby per quel ruolo al momento è un rischio. Mejo spendere un po’ di più, magari con pagamento dilazionato ma vai sul sicuro. Non conosco bene celik ma ora come ora credo sia quello più pronto

    • Il mercato di gennaio di Petrachi (Perez, Villar, Ibanez) testimonia che puntare sui giovani talento, spendendo cifre contenute e assicurando ingaggi bassi, è più sicuro e può pagare di più che spendere vagonate di milioni su presunti campioni o sull’usato sicuro.
      È un po’ quello che intelligentemente ed abilmente sta provando a realizzare la Juve in questo mercato (Rovella, Reynolds e Scamacca) peraltro con pagamenti differiti e facilitati.
      Non è dato sapere quello che farà la Roma sul mercato.
      L’unica trattativa certa è stata quella di Reynolds in quanto annunciata da credibili fonti USA.
      Ma quanto agli obiettivi credo che spendere cifre importanti (15 ml Celik) per il vice Karsdorp non avrebbe senso.

  2. A parte il fatto che a decidere quali giocatori acquisterà la Roma saranno i dirigenti della Roma stessa, non i media né i tifosi, io continuo a sperare che i tempi non si allunghino troppo. Il mercato invernale non dura molto, e poi la squadra ha bisogno di essere rinforzata subito perché sarà presto impegnata su tre fonti e i nuovi arrivati avranno bisogno di un po’ di tempo per inserirsi negli schemi dell’allenatore.

  3. Personalmente, darei un po’ più peso al Tempo, dato che generalmente nell’ultimo anno è il quotidiano che più spesso ha azzeccato o anticipato le mosse della Roma, dalla probabile formazione agli acquisti (Villar, Ibanez e Pedro furono tutti anticipati da loro, senza contare quelli che ora non mi vengono in mente) fino alla vendita della società ai Friedkin. Gente come Balzani o Piacentini ha sempre rincorso le voci di mercato messe in giro dagli altri, quindi credibilità zero

    • Hai detto bene. Il Tempo aveva a disposizione le “veline” con la passata gestione (alla stregua di alcune emittenti radiofoniche…vabbè, diciamo una).
      Da quando si è insediato Friedkin giocano a mosca cieca né più né meno degli altri. Non a caso, le ultime “dritte” che menzioni sono tutte riconducibili al passato, incluso Pedro, che era già stato perfezionato prima del passaggio di proprietà.
      Non è certo sorprendente che il prode Austini non manchi mai di far sapere tra le righe quanto fosse saggia e illuminata la gestione di Pallotta in tutti i suoi interventi…

    • Sulle “veline” non saprei sinceramente, mentre è chiaro che le notizie che filtrano da Trigoria son sempre meno. In generale però tengo comunque il Tempo in maggiore considerazione (e lo dico da outsider, essendo del nord e non leggendo/ascoltando i quotidiani e le radio romane) per quanto fatto nel recente passato

    • Forse è un altro che abbiamo un tantino sopravvalutato (io per primo). Anche perché mi sembra che il Verona abbia tutto sommato i suoi interessi nel valorizzarlo.

    • Cetin ha avuto molti problemi fisici in questa stagione proprio quando Juric doveva scegliere i sostituti di Rrhamani e Kumbulla.
      Aggiungiamo l’exploit di Lovato, il fatto che comunque di centrali il Verona ne ha ben 7 ed è facile capire la situazione.

    • E io per secondo sinceramente.
      Però 0 minuti, ZERO.
      Ho cercato e ho appena letto che al Verona è terza scelta, e che avrebbe chiesto di andare in prestito in Turchia…

    • Appare sempre più evidente come fosse un’operazione legata al rinnovo di Under, per far felice qualche procuratore. Probabilmente gli ultimi strascichi dei torbidi rapporti tra l’innominabile di Siviglia e una nutrita schiera di personaggi particolari

  4. “Sfumato definitivamente Bryan Reynolds” Se da una parte potrei concordare con coloro che sostengono l’irrilevanza di taluni Organi di Stampa, dall’altra se vi è una cosa che non concepisco è questa: Pur di far notizia, s’inventano nomi su nomi salvo poi riversare tutta la colpa sulla Società. Clamorosa fu la “débâcle” su Rugani ma troppe ve ne sono state Invenzioni emanate a tutto spiano che vengono puntualmente smentite, senza addossarsi mai le colpe in Prima Persona. Strano modo di concepire l’ informazione. Celik e Soppy le reputo ennesime invenzioni giornalistiche che “sfumeranno” a breve…

  5. da quando c’è la nuova proprietà, i giornali hanno azzeccato, i nomi degli acquisti, solo il giorno dopo la presentazione ufficiale.

  6. Zeki Celik,di questi qui sembrerebbe sicuramente il migliore.
    Però io mi aspetto pure che se questo Thiago Pinto è così bravo come si dice faccia uscire anche un nome a sorpresa, com’è stato fatto l’altro anno con Villar per esempio.
    Se i nomi sono solo questi che circolano, sono troppo scoperti e quando nel calcio mercato un nome è troppo scoperto difficile che arriva

  7. Tutti i giornali sono invitati a partecipare al tototerzino.
    Il vincitore riceverà una notizia omaggio da Pinto (falsa naturalmente)

  8. Che poi non riesco a capire… Abbiamo 5 terzini, o almeno un paio sono rotti da qui a fine stagione oppure questa caccia al terzino la trovo poco importante per centrare gli obbiettivi stagionali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome