Roma senza tregua: turn-over al minimo col Ludogorets

37
1124

AS ROMA NEWS Non c’è tempo per tirare il fiato. Dopo le fatiche di Verona, la squadra giallorossa tornerà in campo domani sera per affrontare il Ludogorets in una partita da dentro o fuori.

Per la Roma è una sorta di finale, una sfida da vincere a tutti i costi se si vorrà proseguire il cammino in Europa League e non essere retrocessi in Conference, una competizione che Mou e i suoi ragazzi hanno già conquistato alla prima edizione.

Il problema della gara di domani sera (fischio d’inizio ore 21) non è tanto la forza dei bulgari, una formazione abbastanza modesta, ma la condizione fisica con cui la Roma arriva a questa partita: priva di tanti calciatori, e costretta anche per questo motivo a fare pochissimo turn-over in questa fase della stagione così delicata e ricca di partite.

Diversi calciatori chiave, come Smalling, Pellegrini, Cristante, cominciano ad accusare il tour de force e avrebbero bisogno di rifiatare. Ma difficilmente sarà possibile. Chi sarà costretto al riposo è Mancini, squalificato: al suo posto Marash Kumbulla. A centrocampo Camara è ormai intoccabile, mentre Matic potrebbe rappresentare una soluzione alternativa di primissimo livello, specie a partita in corso.

Sulle fasce Celik e Vina non danno ancora piena garanzia per motivi diversi, mentre El Shaarawy potrebbe partire titolare al posto di Zaniolo, anche lui fermo per squalifica. Oggi si conoscerà l’esito del ricorso presentato dalla Roma contro il suo stop di tre giornate: se la Uefa dovesse applicare uno sconto della pena, Nicolò sarebbe del match, anche se le sue condizioni non sono perfetto dopo la botta rimediata a Verona. Una soluzione alternativa sarebbe la riproposizione del tandem d’attacco Belotti-Abraham dal primo minuto, con Pellegrini alle loro spalle.

I giovani Volpato e Bove sono pronti a subentrare nella ripresa, sia nel caso in cui ci sia bisogno di forze fresche per cambiare la partita, che per far rifiatare qualche veterano nel caso in cui la gara fosse già in cassaforte. Questa seconda ipotesi sarebbe quella ideale: la Roma dopo nemmeno tre giorni dal fischio finale di domani sarà nuovamente in campo per affrontare la Lazio in un derby che vale tanto. E arrivarci con le batterie ancora cariche può fare la differenza.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteAjax, Bayer Leverkusen, Barcellona e Sporting Lisbona le prime quattro a retrocedere in Europa League
Articolo successivoVolpato, parla l’ex allenatore: “Ha visione, dribbling e tiro. Può arrivare a grandi livelli”

37 Commenti

  1. Certo turn over al minimo, devi passare e basta. Poi si vedrà.
    Ci sono alcune cose che secondo me vanno ripetute. Non è che la Roma salva il centrocampo con Camara: Mady è stato acquistato per questo motivo. Quando compriamo sòle siamo scemi, ma quando compriamo bene dobbiamo dire che siamo bravi. La Roma non è stata salvata da Volpato. La Roma ha uno dei vivai migliori d’Italia (il migliore, credo), ci spende soldi, tempo, professionalità e lo fa per vedere i Volpato di Lunedì scorso. In carriera Mou ha sempre usato poco i ragazzini, ma a Roma sta facendo un grande lavoro, migliore dei suoi predecessori sotto la gestione americana.

    Va anche ricordato che l’arbitraggio è stato scandaloso. Scandaloso. È passato in cavalleria perché abbiamo vinto, ma è ovvio che MAresca abbia un conto personale con la Roma e andrebbe ricusato a priori quando viene designato. Il goal del Verona era irregolare, con tutte le considerazioni del caso. Zaniolo è stato picchiato come un sacco, Ceccherini andava espulso. Il fallo di Davidosky era intenzionale sulla fasciatura di Nicolò, andrebbe fermato per molte giornate.

    Per finire, Sabato ricordo che la Roma si gioca un trofeo: a Parma le ragazze hanno la Supercoppa contro la Juve. Chi può vada, serve sostegno (a Parma c’è, se non ricordo male, un fan club della Juve femminile, mi sembrava di aver visto uno striscione).

    • “In carriera Mou ha sempre usato poco i ragazzini” secondo la mia opinione molto più di altri, certo quando aveva squadre “pronte” non è che giocavano i ragazzini, ma ad esempio nell’inter Balotelli e Santon li faceva giocare e anzi per entrambi è stato il periodo migliore della carriera.
      Al Porto aveva creato un mix di “esperti scartati da altri” e di giovani… Insomma i giovani li fa giocare, certo non è uno di quelli che preferiscono a prescindere il giovane che segue l’allenatore al 100% piuttosto che un “anziano” con cui devi comunque costruire un rapporto diverso. Per dire, per me Spalletti è uno molto più prudente di Mou nell’affidarsi a un giovane.

  2. La partita col Ludogorets ha la massima priorità.
    Dopodiché anche la Lazie affronterà il derby avendo giocato una partita decisiva in coppa il giovedì, ed anche loro tra infortuni, squalifiche e rosa corta non hanno granchè da far ruotare.
    Non mi stupirei di vedere contro i bulgari Volpato dall’inizio al posto dello squalificato (e comunque malconcio) Nico, con El Sha schierato sulla fascia sx, vista la necessità di una squadra offensiva, l’infortunio di Spina e la scarsa vena mostrata da Zalewsky nelle ultime uscite.
    Spero proprio, invece, di non vedere Belotti in campo.
    Da una parte sino ad ora la soluzione con due punte non ha pagato, dall’altra il Gallo ad oggi è un giocatore impresentabile.
    Piuttosto cento volte Shomudorov.

    • Solo io vedo che El Sharawi è sprecato a fare i terzino. Visto quanto poco vedono la porta gli attaccanti attuali lui è uno che segna eccome e andrebbe spostato in avanti magari mettendo in panchina qualcuno chi la porta non la vede proprio.

    • @ROD credo che molti lo vedano sprecato, del resto il suo ruolo è quello di attaccante esterno, è indiscutibile. Il problema è che per permetterti un’attaccante esterno devi passare a 4 in difesa e Mou non lo fa, malgrado sia il sistema di gioco che ha sempre prediletto. A Roma si è chiaramente adattato, ma credo che in questo momento difficilmente cambierebbe, se non n situazioni di emergenza tipo recuperare il risultato contro il Verona, e con un uomo in più. Il motivo, credo, lo troviamo vedendo il tipo di partite che gioca la Roma, cioè trincea davanti alla difesa e verticalizzazioni. Per fare la trincea 3 centrali sono molto più funzionali di 2 e in effetti la Roma incassa poco, e quando anche ha incassato è stato per sciocchezze incredibili, in genere.
      Perciò il Faraone dovrà adattarsi ancora a lungo. Devo dire, comunque, che mi ha sorpreso, in quel ruolo.

    • Rod hai perfettamente ragione sul Faraone.
      La freddezza mostrata sotto porta non c’è l’ha nessuno degli attaccanti titolari.
      Però piuttosto che smuovere certe garanzie e uomini lo mettiamo sulla fascia a coprire buchi e siccome gli piace giocare farebbe qualunque ruolo pur di essere in campo.
      Stephan ha avuto sicuramente un agente mediocre rispetto ad altri colleghi altrimenti avrebbe avuto una carriera diversa.. Poi sicuramente ama fare i gol difficili e si perde quelli facili. Avesse avuto più cinismo in passato.
      Per questo prima di prendere il Solbakken di turno per sostituirlo ci penserei bene.. Piuttosto non farei rinnovi a giocatori che sono eterne promesse ma gli manca la testa per crescere..

  3. LUDOGORETS
    Rui
    Ibanez Small VINA
    CELIK Camara MATIC ELSHA
    Pellegrini
    BELOTTI SHOMURODOV

    (Chiudiamo la gara e mettiamo subito fuori Smalling e Pellegrini)

    LAZIO
    Rui
    Manc Small Ibanez
    Karsd Camara Cristante Zalew
    Pellegrini
    Zaniolo Abraham

    Turnover di 6 uomini ….

    • un misto tra boskow e zazzaroni…il turnover lo fai tenendo ancora pellegrini dentro che non si regge praticamente più in piedi?Le formazioni lasciale fare a Mou e a Foti,salutoni

  4. Quando i tour over si dimostrano migliori dei titolari allora non si devono aver scrupoli nel farli giocare. Scharawi Volpato e Bove sono bravi e freschi quindi niente paure nel farli giocare da subito. La juve il Milan e il Napoli non si fanno problemi a mettere ui giovani.

    • scharawi lo chiamano dalle parti de formello, i TOUR OVER poi…ma le elementari le hai finite?

    • …veramente, MARIO, la JUVE se non mette “i giovani” oggi ne restano si e no 7 da schierare (ultimo Mc Kennye o come caspita si chiama?), al Milan son quasi tutti “giovani”, ne rimarrebbero quanti?, e il Napoli (SPALLETTI) é una delle 3/5 squadre che ad oggi ha fatto MENO TURNOVER di tutte in A.
      Col LECCE ci provò, il NAPOLI, e rischiò seriamente di perder la gara, e le invocazioni e critiche per risparmiar i titolari dei giorni precedenti sulla loro stampa, si trasformarono nei giorni successivi a LeccevsNapoli in bacchettate a SPALLETTI che cambiando 5/6 uomini andò ad un passo dal perdere la gara…

    • @sardegna, ma certo, questi basta che denigrano e mettono i -1 so tutti contenti, e nemmeno puoi protestare che ti cassano le risposte

  5. Oggi commemoro insieme a tutti i defunti, un artista e grande Romanista in tutti i suoi significati, nato e morto il 2 novembre:
    GIGGI PROIETTI. Ciao GIGGI.

    • Mi associo con commozione. Bravo Prohaska a ricordare il grande Giggi.
      Giggè, te manno ‘n bacio e ‘n’abbraccio stretto stretto fin lassù; per favore, estendilo anche ad Albertone, a Nannarella, a Dino e a Franco. Quanto me mancate…!

  6. Daje raga’ buttate il cuore oltre l’ostacolo! Se come spero riusciamo a portare a casa 2 vittorie sia in coppa che co gli infami sbiaditi, da gennaio ce divertimo sul serio FRS

  7. Io credo che giocatori come Bove, Volpato,Shomu,Kumbulla, Belotti potrebbero tranquillamente far riposare i titolari. Il Ludogorets non sarà mica il Liverpool…..

  8. Siamo corti in difesa, centrocampo e attacco siamo comunque ben coperti, penso a Bove, Shomurodov ed altri che giocano meno e possono alternarsi. Comunque gli facciamo subito due pere e poi gestiamo senza stancarci troppo.

  9. Grazie prohaska nel ricordare Giggi Proietti insueme Lui metto anche altri attori come Alberto Sordi , Aldo Fabrizi Totò tutti quelli che mi hanno fatto sorridere anche nei momenti di vita difficili Stan e Oliver Nino Manfredi ecc. L’elenco è lungo non li dimenticherò anche i nostri tifosi che sono morti tutti oggi e la loro è anche nostra giornata in cui siamo uniti nel ricordarli

  10. Sono molte le critiche generiche che vengono rivolte al gioco della Roma e secondo me o si circostanzia l’azione e si scrive perché è sbagliata o si tace, per quanto tutti sappiamo che è irripetibile. Una azione invece che si ripete più volte a nostro danno, originando immancabilmente un goal, merita di un esame attento. Parlo della seconda palla che esce dall’area all’altezza della lunetta, sguarnita da nostri incontristi e permette il tiro all’avversario. Non vorrei esagerare se il Verona ha capito questo difetto e preparato lo schema per segnarci. Non credo questa magagna ripetuta sia sfuggita a JM (non cito tutti gli episodi simili iniziati con il goal di Scalvini). Confidando nella lettura attenta delle azioni citate, da parte di JM, mi aspetto una contromisura valida.
    Forza Roma

  11. condividendo il tuo post su Proietti (e non solo, accanto al bel messaggio di “NESSUNO” delle 11:16) scrivevo eguale, caro Prohaska, giorni prima della gara con la Dea…
    quella zona di campo, diciamo i 5/10 metri a margine dell’area grande, dove i centrocampisti avversari spesso giocano, calciano, quasi indisturbati.
    E, come te, ritengo che il Mister sia assolutamente consapevole e lavori, da tanto, su questo aspetto.
    Io immagino che con CAMARA in campo e ora in forma, e ho già visto del resto il buon MADY tamponare, é quel tipo di mediano incontrista, di tanta corsa, che a centrocampo per noi manca da tanto, quella zona sarà presto meno esposta.

  12. Domani devi solo vincere, con mancini fuori giocherei a 4 dietro:

    Karsd ibanez smalling Vina
    Cristante
    Camara Pellegrini
    Elsha Zaniolo
    Abraham

    Cambi: Zale, Matic, Volpato, Bove, belotti /shomu

  13. Il Ludogoretz e’ una banda di Brasiliani che hanno deciso di giocare in Bulgaria .. l’allenatore gioca con tre attaccanti e , persa per persa (loro non sanno che la perderanno .. credono che vinceranno anche a Roma ..) se la giocheranno come sanno .. corrono e hanno la classe tipica dei Brasiliani .. lo dicevo all’andata e lo ripato al ritorno .. una squadra da prendere con le molle .. vivendo in BG e essendo un appassionato di calcio, il Ludogoretz e le principali squadre della BG, me le sono viste tutte e non una sola volta .. gita, visita dei posti piu’ rappresentativi delle citta’ ,pranzetto, partita, e poi via con moglie e figli con la nostra Carolina Cekoslovacca 7 posti .. garantisco che ci sara’ da lottare e che ci serviranno i nostri ragazzi piu’ in forma per battere i Bulgari. Confido in Mourinho ..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome