ROMA-TORINO 1-1: le pagelle

83
2171

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – La Roma si sveglia tardi e porta a casa un pareggio modestissimo contro un Torino che senza strafare porta a casa un punto prezioso.

Queste le pagelle assegnate dalla nostra redazione ai calciatori giallorossi scesi in campo questo pomeriggio allo stadio Olimpico per affrontare i granata nell’ultima giornata di campionato di questo 2022:

Rui Patricio 6 – Il Toro tira molto da fuori, ma non inquadra mai la porta. Reattivo sul cross basso di Singo. Nella ripresa l’unico tiro nello specchio è quello di Linetty, che lo batte imparabilmente.

Mancini 5,5 – Solido e preciso difensivamente, puntuale nelle chiusure. Sul gol di Linetty non è ben posizionato.

Smalling 5 – Si perde colpevolmente Sanabria nei primi minuti. Dopo un avvio da uomo bionico, anche l’inglese comincia a mostrare le prime crepe.

Ibanez 5 – Qualche leggerezza a cui fortunatamente rimedia prontamente.

Celik 5 – Prestazione così, piuttosto mediocre e facilmente dimenticabile.

Camara 6 – Il migliore dei suoi nel primo tempo, senza fare grandi cose: un pallone riconquistato, evento rarissimo in mezzo al campo, e una bella verticalizzazione. Piuttosto falloso, nella ripresa viene ammonito e quindi sostituito. Dal 54′ Matic 6,5 – Segna un gran gol che evita almeno l’umiliazione dell’ennesima sconfitta davanti a un pubblico meraviglioso, costantemente deluso dalle prestazioni della squadra.

Cristante 5 -Partita confusa, costellata da errori e imprecisioni. Dal 69′ Tahirovic 6 – Fa il suo in un esordio di certo non facilissimo.

Zalewski 5 – Ombra del giocatore che abbiamo ammirato l’anno scorso. Non gli riesce nulla. Dal 69′ Dybala 7 – Il suo ingresso in campo cambia una partita fino a quel momento orribile. Fa la differenza pur giocando sotto ritmo e senza voler calciare punizioni, angoli e tantomeno il rigore (paura di rifarsi male?). Nonostante questo tira più in porta lui che tutta la Roma nelle ultime tre partite.

Volpato 5 – Sbaglia tanto, ma non si può caricare di eccessive responsabilità un ragazzino alle prime armi. Dal 46′ El Shaarawy 5 – Si sveglia tardi. Sbaglia un gol concludendo timidamente da ottima posizione.

Zaniolo 5 – Ce la mette tutta, ma lui dovrebbe far parte della categoria del giocatore che ti fa la differenza. E invece non riesce a inventare una giocata degna di tale nome che non sia il solito “prendo palla e corro”. Limitato.

Abraham 4 – Forse ritiene che basti un gol ogni morte di papa per aver dimostrato chissà cosa, ma se così fosse si sbaglierebbe di grosso. Oggi gioca una partita irritante. Non vince uno scontro, e quando ci riesce spreca in modo imbarazzante le occasioni enormi che gli si spalancano davanti la porta. Fischiatissimo all’uscita dal campo, ed è giusto così. Dal 70′ Belotti 5 – Sbaglia il rigore che avrebbe concesso più tempo alla squadra per cercare la vittoria.

JOSE’ MOURINHO 5 – La Roma chiude mestamente questo 2022 con un pareggio che serve a pochissimo e con una serie di prestazioni davvero deludenti. Squadra mediocre, che come al solito si aggrappa a Dybala per salvarsi la faccia. Ci aspettiamo un cambiamento radicale nel 2023, altrimenti la stagione sarebbe da considerare disastrosa.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteROMA-TORINO: 1-1 (55′ Linetty, 93′ Matic). Il serbo salva i suoi nel finale, ma il pari serve a poco
Articolo successivoDYBALA: “Sarei voluto rientrare prima, volevo aiutare la squadra. Karsdorp? Le cose rimangono dentro lo spogliatoio”

83 Commenti

  1. Dybala è 2 categorie sopra il resto della squadra, ma si gioca in 11, DYBALA NON È UNA SQUADRA, un allenatore deve trovare soluzioni alternative.

    L’arbitro oggi non è stato un problema, non spostiamo il problema, il problema è la perenne palla lunga sul 9 (che non ne prende una) e una rosa tecnicamente misera.

    Il gioco della Roma ad oggi è questo.

    ❤️🧡💛👊

    • D’ accordo Rudy, analisi giusta.Tutte criticità alle quali puoi sopperire con uno straccio d ‘organizzazione. Sbaglierò io , ma lo scorso campionato non giocavamo così male.

    • non è un vanto ma è un’amarezza il fatto che dico da mesi ormai che Abraham è un giocatore di seri e b inguardabile sotto tutti i punti di vista , mayoral era 5 volte superiore
      musiello 1 volta
      ricordate Enzo? beh peggio di lui c’è solo sto inglese presuntuoso che ha la testa su altre priorità nn di certo sul calcio.e’un buon mimo teatrale ridicolo negli atteggiamenti via subito e prendere Quagliarella o Maccarone o lasagna ,avrebbero già 6-7 gol

    • bravo Rudy. la rosa è scarsa e lo sapevamo, ma la scomparsa di Abraham, Zaniolo, oltre agli infortuni e una panchina che non incide nei cambi, hanno messo in luce tutte le difficoltà. Ma c’è tempo. Si può ancora rimediare.

    • rudy attenzione che uno mi ha detto che dybala e’ stato solo caos potresti beccarti una querela. Se e’ una questione di caos bastava under o no?

    • D’accordo con Rudy e Cristante è da 4 come Mou che sbaglia per l’ennesima volta formazione mette i cambi tardivi e solo per un miracolo (e dybala) guadagna il punticino in casa contro il Torino.
      Vergogna totale.. A fine anno si devono fare i conti perché una interruzione anticipata non è più un tabù..

    • aggiungerei Zelewsky, che pensa al mondiale, Spinazzola, che povero è forse l’unico giustificabile. Se poi ci mettiamo pure i sonni di Ibanez e la corsia di destra che latita, il gioco è fatto.
      Se pensate che Mady Camara è spesso il migliore, considerato che per me è l’anticalcio, ho detto tutto.

    • Mi sembra di vedere sempre la stessa infinita maledetta partita.
      Come ha detto un tifoso della sua squadra ieri😭😭😭

    • Il tecnico ha detto a più riprese che i giocatori forti della Roma sono due: Dybala e Pellegrini.
      Per quanto mi riguarda, credo che da questa situazione debbano essere tirati fuori i due ragazzini. Zalewski gioca stabilmente in prima squadra da meno di un anno e non gli si può chiedere di diventare il salvatore della patria. Volpato è un ragazzo promettente ma dal punto di vista fisico ancora ha delle lacune, il salto da primavera a prima squadra è grande: ovvio, avesse più forza nelle gambe, l’ 1 contro 1 sarebbe più facile. Secondo me dovrebbe entrare nella ripresa, quando la differenza fisica si può sentire di meno.
      Smalling è tritato. Tritato fisicamente e da Mancini e Ibanez, che sono due pippe assurde.
      Camara è un ottimo rubapalloni, ma in una squadra come la Roma serve pure un po’ di piede. il povero Cristante quando ha la palla, non sa a chi darla, si sbraccia, inveisce, bestemmia, perché i compagni non fanno movimento senza palla. Zaniolo segna un goal in 14 partite e viene osannato, ma ancora non ha capito che se continua a stare sedere a terra i goal non diventeranno mai due o tre. Abraham non ha voglia, si è capito…qualcosa si è rotto. Quando hanno dato il rigore, avete fatto caso a chi era sul dischetto? Cristante. Lo scorso anno il rigorista era Tammy. Quest’anno è stato scavalcato da Pellegrini, Dybala e Cristante…il tecnico ha ravvisato che qualcosa, a livello mentale, si è rotto nell’inglese.

      Ah, una nota di colore sull’intervista di Mou a fine partita. Ha dato, giustamente, una tirata d’orecchi a chi non si è presentato sul dischetto sapendo di essere rigorista, ovvero Dybala. Io applaudo chi ha le @@ di presentarsi sul dischetto. Belotti è un giocatore generoso e a mio avviso merita di giocare di più di Tammy: almeno ce la mette tutta, ha grinta…e prima o poi, quando hai carattere, qualcosa la smuovi.

      Ieri sera tal Alex Perreira, dopo 8 match di MMA, è diventato campione del mondo battendo tal Adesanya che aveva alle sue spalle 26 match e una sola sconfitta (ottenuta in una categoria di peso non sua). Ecco…con la voglia e l’applicazione, si ottiene tutto. Ma è questo ciò che manca a molti calciatori della Roma, e soprattutto, alcuni tifosi non riescono a discernere i comportamenti in campo dei calciatori, addossando la colpa sempre agli stessi, ed osannano quelli che non danno tutto, che vogliono essere protagonisti, che hanno le luci della ribalta, ma che segnano un misero goal in campionato in 14 gare.

    • Tifoso giallorosso tu hai visto una altra partita.
      Quando Camara è uscito invece che la pippa di Cristante tutta in Tevere a dire ma che leva il migliore?
      E dopo aver subito il gol tra Cristante e Mancini che fanno gli spettatori paganti sono partiti bordate di fischi. Cristante è uscito sotto un diluvio come Abraham altro che Kasdrop..
      Qui abbiamo troppi raccomandati senza merito in squadra.. In panchina e a fine stagione si chiama l’agente e gli si dice di trovare altre squadre.. Altro che solo Kasdrop.. Ed i rinnovi d li andassero a chiedere agli All blacks.
      E con mister 7 milioni troviamo una buona uscita perché ogni squadra che viene all’Olimpico controlla il centrocampo.. Basta!!

    • Asterix io vedo le cose che ci sono, e vedo che Camara sbaglia passaggi elementari: in quella zona del campo non basta correre, devi anche saper trattare il pallone con i piedi. A meno che tu non voglia una Roma in stile Sampdoria o Verona. Cristante quando ha palla, non sa a chi darla. E’ un dato di fatto. Si sbraccia, perché gli altri non sanno a chi darla. Sono andato a rivedere il goal subito dalla Roma: Smalling, per chiudere sul giocatore che si è lasciato sfuggire Ibanez, lascia libero Linetty, e Mancini non chiude. Sai che dentro l’area, a difesa schierata, sono i difensori a dover marcare gli attaccanti? Per qualcuno, qui dentro, Cristante è responsabile:
      1. del covid;
      2. della fame nel mondo;
      3. del conflitto tra Russia e Ucraina.
      In un anno e mezzo, con la Roma, ha giocato 71 partite, una in meno di Rui Patricio, correndo 11.5 km in media a partita: 816.5 km per la Roma.

      Asterix, una domanda…il 25.5 parlavi di Mou come Mister 7 milioni? Giusto per coerenza, mi raccomando.

  2. Il gol del Torino è colpa di Mancini (come fa a prendere 5.5?). Lui, Cristante, Ibanez, elsha, Belotti, Zaniolo devono essere i prossimi ad andarsene. Certo se poi li rinnovi a 3 milioni e passa diventa tutto più complicato. La faccenda dei rinnovi a cifre astronomiche a p***e conclamate io davvero faccio fatica a mandarla giù, il Napoli ha rinnovato anguissa a 2.5 milioni, da noi Mancini rinnova a 3, Cristante lo seguirà alle stesse cifre, il rugbista addirittura a 4. Io davvero non capisco

    • rugbista in che senso ?🙄
      zaniolo?
      si butta in terra prima che lo tocchino…
      zaniolo in u campo da rugby ci campa 5 minuti…
      ❤️🧡💛👊

    • Si rugbista nel senso che fa un altro sport rispetto al calcio. È alto 1.90 peserà 90kg come minimo sta sempre per terra, mi irrita da morire

    • @Menez
      riguarda l’azione. Mancini non sarà un fenomeno, ma va su due del Toro sul secondo palo, se non ricordo male. Linetty è un centrocampista, chi se lo perde???

  3. grazie a Dio per due mesi non sarò più costretto a vedere questo spettacolo orrendo! speriamo in un 2023 migliore di come abbiamo finito questo anno … possibilmente abbandonando la difesa a tre che non si può più vedere

    • anche se è l’unica mia ragione, uno stacco ci vuole. A fine partita mi ci vuole un’ora prima di parlare di calcio.

  4. Il cambio di Camara(a parte ammonizione), non l’ho capita! Cristante che santo in paradiso ha? È’ nullo! Poi al posto del polacco non poteva iniziare Vina? Ke chiacchiere stanno a zero, sono due anni che il gioco non esiste! Per gli arbitri siamo abituati na vasta scuse, per 7 milioni un po’ di schemi e gioco lo dovremmo vedere! Poi non saranno campioni, ma in altre squadre non è’ che siano meglio! Vasta scuse!

    • difesa a 4 e cebtrocampo a 3, per giocare con 2 centrocampisti ci vogliono ….. 2 CENTROCAMPISTI e i nostri fanno mezzo centrocampista tutti messi insieme.
      se non cambia il modulo la vedo dura.
      ❤️🧡💛👊

  5. Sinceramente non capisco le insufficienze alla difesa.
    Sul gol Linetty si inserisce seminando Cristante che lo guarda passare e non lo segue,
    magari pensava corresse in bagno, boh…
    per il resto mi pare abbiamo giocato tutti in modo sufficiente dietro.
    Smalling ha fatto UN errore, ma non mi pare abbastanza per il 5. 6 pieno.
    Per il resto, Celik molto meglio di Zalewski, per me da 6 anche il turno.
    Gli altri titolari un disastro, 5 a Zaniolo e Zalewki,
    4 a Cristante e Abraham, 4,5 a Volpato per l’età, non ci si può certo aspettare chissà cosa
    però sbagliare davvero tutto neanche…
    I subentrati: Elshaa fa rimpiangere quasi Zalewski….
    Belotti fa rimpiangere anche Mido. Tahirovic 6, benvenuto.

    Poi ci sono i giocatori di livello superiore: entrano loro e cambia la partita.
    Come è successo all’Inter, alla Juve….
    Matic e Dybala.
    Io continuo a pensare che con loro, Wjinaldum, Pellegrini in forma accettabile,
    magari anche Spinazzola… sarebbe un’altra Roma.

    Gli altri possono partire anche domani mattina, a parte Patricio e Smalling.

    Una osservazione finale: Elshaa e Belotti, con tutto il rispetto, e per il Faraone anche
    l’affetto, sono due ex giocatori, improponibili a questi livelli.
    Vanno bene magari per il Torino, Belotti avrebbe fatto meglio a restare lì.
    Comunque ormai fino a Giugno ce li teniamo e poi saluti affettuosi.

    • Io Volpato invece non lo perdono affatto.
      Oggi ha cercato un’infinità di giocate poco intelligenti, dribbling improbabili, è stato sovrastato fisicamente da tutti ed è risultato solamente dannoso per 45 minuti.
      Uno così supponente va sostituito al 30esimo, non all’intervallo.
      E questi sarebbero i famosi giovani da inserire in prima squadra?

    • bravo…come ho scritto precedentemente, Mancini va sul secondo palo dove ci sono due del Toro liberi. Linetty è un centrocampista. Chi se lo perde????

    • ma hai visto bene il goal del torino?? se guardi bene la difesa si scansa, particolarmente Mancini, difensore orrendo.

    • Giampierre,
      l’ho visto benissimo, Linetty entra in area, e nessuno lo segue,,,
      e chi dovrebbe seguirlo da fuori?
      Lo stesso che di solito non esce a chiudere sui tiri da fuori.
      Comunque, fosse anche un errore, per il resto Mancini non ha sbagliato altro.
      Se poi è una guerra personale divertitevi pure,
      ma conta solo quello che pensa Mourinho.

    • Julian B,
      d’accordo su tutto, ma è un ragazzino.
      Anche Leao giocava così il primo anno (non sto facendo paragoni),
      molti devono sbattere i denti per capire cosa hanno davanti.
      E’ un po’ come Zalewski, l’anno scorso nessuno lo considerava, per cui spesso
      si facevano sorprendere. Ora è un nazionale polacco e lo marcano stretto:
      è il momento di dimostrare quello che vale, se poi è questo nulla di male,
      ma non ci si può puntare… Ha ancora 6 mesi però, calma e gesso.

      Anche tutti quelli che subito Faticanti, Cassano, questo quello,
      dimenticano che giocano contro altri ragazzini, molti dei quali non arriveranno
      mai in serie A, e forse manco in serie B: la serie A è un’altra cosa, calma.
      Poi che qualsiasi attaccante della primavera non possa fare peggio
      delle nostre punte al momento è un altro discorso….
      ma forse manco meglio. Si prova, come con Volpato, e poi si vede….

    • A Julian Bambolo, vacci te a giocare al posto di Volpato, che sei un perdente anche a biliardino.
      Denigratori
      solo jettatori.
      Tieeee 🤘

  6. Dybala voto 10 un fenomeno Matic 8 un campione il resto voto 4 vergognarsi difronte al tutto esaurito che danno sempre i tifosi ! Tifo stadio Olimpico voto 10 ineguagliabile

  7. Dybala anche da fermo è di 20 livelli superiori ed è il motivo per cui chi lo aveva insieme ad altri campioni ha vinto 10 scudetti e noi no..

  8. Dybala 7? No 8 . E’ di un altro pianeta.Il rimpianto sta nel pensare a quanti punti la Roma ha perso senza di lui in campo. Unico neo,aver lasciato tirare il rigore a Belotti (voto 3 ) ,per il quale si sta profilando il rinnovo per latri 2 anni ( alle 21 presenze) ,senza nemmeno lo straccio di un gol (come avevo previsto soltanto IO).
    Spero che durante questa pausa del campionato ,Pinto non rinnovi il contratto a Zaniolo alle cifre assurde che ho letto da qualche parte. Zaniolo è un ectoplasma,è controproducente,è una zavorra (voto di oggi 4).
    Altro elemento da sbolognare è la Sfinge del Faraone,giocatore invocato quando non gioca,di una mollezza inusitata quando tira a 3 metri dal portiere; oggi 2 gol pappati (voto 4).
    La pausa del mondiale arriva provvidenzialmente per taluni giocatori con la bombola d’ossigeno in tasca (Smalling Cristante e Ibanez ),gente che ha tirato la carretta senza mai rifiatare. A loro un 6 di ringraziamento. A Matic 6 e 1/2 , per aver evitato una sanguinosa sconfitta.
    A Mourinho do un 7 e 1/2 ,perchè ha azzeccato tutti i cambi ,meno quello di Belotti,che io spedirei in tribuna fino a fine campionato.
    L’arbitro di oggi ci ha dato un rigore e un altro ne aveva fischiato,perciò gli si può perdonare qualche sbavatura ( voto 6 e 1/2).
    Adesso occhio al Mondilae,per scovare qualche interessante giovane giocatore che faccia al caso nostro,soprattutto in difesa e centrocampo. L’invito vale soprattutto per Pinto,anche se da tempo mi sono rasseganto alle sue topiche ( a lui voto 3 ,di disistima).

  9. Rui Patricio 6,5
    Mancini 6
    Smalling 6
    Ibanez 6
    Celik 6
    Zalewsky 5
    Cristante 4,5
    Camara 6,5
    Matic 6,5
    ElSharawi 5,5
    Abraham 4
    Zaniolo 4,5
    Volpato 4
    Dybala 7,5
    Belotti 5

    Ma quando giochi con lanci lunghi verso le punte e queste vengono o anticipate o, se le toccano, sbagliano controlli, uno contro uno, e passaggi… è chiaro che la porta avversaria non la vedi mai.

    L’unica è che a gennaio prendiamo MilinkovicSavic (il portiere) così con i lanci lunghi scavalchiamo pure le punte, oltre che il centrocampo, e mettiamo i saltatori in area quando rinvia il portiere. E’ più facile che qualcosa combiniamo.

  10. A Zaniolo diamoglielo un 4 ogni tanto; gioca praticamente a rugby e sfida continuamente la legge dell’impenetrabilità dei corpi.
    Ha bisogno di qualcuno che gli insegni a giocare a calcio, ma subito però, che l’iturbizzazione ormai è giunta al 75%.

    • Qualcuno deve dirgli che, ormai, non brucia piu’ nessun difensore sullo scatto.
      A meno che il difensore di turno non sia una lumaca.
      Prima degli infortuni andava via a tutti o quasi, ora non piu’.
      Se ne deve fare una ragione. Il suo fisico e’ cambiato.
      Deve cambiare modo di giocare e subito.
      I mezzi tecnici per giocare in modo diverso: piu’ con la palla al piede, passaggi, dai e vai con in i compagni. I mezzi tecnici per giocare in questo modo piu “adulto” secono me ce li ha, basta che si convinca lui.

    • Zenone astieniti, chè non sei manco capace a fare umorismo.
      Limitati alle tue quotidiane turbe ossessive contro Pinto, lì sei il fenomeno incontrastato e indiscusso.

    • Mi ricordo i bei tempi quando per una Roma molto più decente di questa a Trigoria i tifosi facevano l’inferno. Non ci sono più gli ultrà di una volta.
      Oggi sta manica de pippe le applaudiamo pure dopo lo schifo di partita come quella odierna . Pena!

    • Zaniolo gioca un altro sport adesso, che non è calcio. Ma in quanti giocano a calcio in questa Roma sconclusionata?
      Zalewski, che veniva dalla trafila nelle giovanili e aveva un’idea di calcio in testa, adesso sembra il fratello di Karsdorp sull’altra fascia. Per non parlare di Celik, che riesce persino nell’impresa di sembrare peggio del “traditore”.
      Camara, che non ha ancora completato l’assimilazione della minestra mourinhana è l’unico che va incontro all’avversario mentre tutti gli altri scappano indietro.
      Memorabile quello che si è visto nel recupero su un nostro corner respinto, con El Sharawy, rimasto a coprire dietro (El Sharawy, uno che faceva l’attaccante), in vantaggio netto sull’avversario che sta per rinunciare e poi vede l’incredibile spettacolo del Faraone che rimugina sul da farsi, comincia a correre dietro e gli lascia il pallone!
      E ti rimbrottano pure aspramente ” e che è colpa di Mourinho questa”?
      Ma no che non è colpa sua dai, come si fa, mica è lui ad allenare la squadra così, a predicare un atteggiamento anni 50/60.

  11. A Gennaio abbiamo Milan Fiorentina e Napoli, a fine mese rischiamo di trovarci a giocare per il decimo posto con Udinese e Sassuolo. Tra l’altro con qualche cartellino rosso in meno ai nostri avversari c’eravamo già.

  12. cristante solo 5?????.!!!! mah! ma 2 in pagella a cristante quando ? mai?!
    l’ emblema dell’ anticalcio,infatti camara e matic se lo mangiano, ma basta co sto scandalo! forza ROMA

  13. E’ qui si è vista la grandissima differenza tra chi è un giocatore che fa realmente la differenza (Dybala) e tutti gli altri in attacco. Cioè è Mou che vieta a proprio tutti gli altri di tirare in porta da fuori??? Bisogna aspettare un Dybala ovviamente a mezzo servizio per vedere un calciatore che ci prova da fuori???
    Cioè la manovra è anche fin troppo prevedibile perché nelle ultime partite lo sanno oramai anche i “sassi” che non tiriamo mai da fuori e possono pure arroccarsi dietro e chiudere gli spazi, tanto da fuori non tiriamo mai come gli altri, ma cerchiamo azioni di gioco molto complesse in spazi strettissimi che non portano al nulla.
    Io proprio non credo che Mou, non dica ai giocatori di fare nessun movimento quando non in possesso di palla (cosa che non vedo da troppo tempo, e Mou a dire che sembra che tutto il lavoro fatto, i calciatori se lo dimenticano quando scendono in campo).
    Qui forse ci sono dei calciatori (complici agenti) che fanno forse i musi lunghi per evidenti mancati rinnovi, giocano veramente senza cervello e purtroppo quando un gruppo si impunta così e decide il “non gioco” per scacciare via un allenatore, per poi quando arrivo quello “nuovo”, all’improvviso darsi una svegliata e ricominciare a giocare, perché ovviamente la colpa non è mai dei giocatori, ma dev’essere in quel caso l’accusa rivolto verso l’ex allenatore.
    Purtroppo secondo me il problema è nell’attuale gestione di questo spogliatoio, spaccato per diverse motivazioni. Alcuni che si sentono come arrivati e montati di testa, pretendono rinnovi a cifre che non meritano e giocano a mezzo servizio e scarso impegno (è stato punito Karsdorp ma non è soltanto lui), qualcuno che non è chiaramente all’altezza a giocare a determinati livelli (quanti calciatori nostri saranno ai Mondiali in Qatar? Dybala, Rui Patricio, Zalewsky e basta. Ce ne sono di più in un club di medio-bassa classifica in Inghilterra che da noi, quindi calciatori infine sopravvalutati e non da alto livello).
    I calciatori di un certo livello abbiamo incominciato a prenderli la scorsa estate pur avendo molteplici problematiche in base al FPF di cui siamo riusciti ad uscirne fuori solo con una multa salata e mancato la potenziale esclusione dalle coppe europee (per questo il calciomercato estivo doveva dimostrare di essere virtuoso), quindi che siano arrivati Dybala, Wijnaldum (e sperò tanto in lui), Matic, sono stati innesti importanti, e questa dev’essere la qualità dei calciatori che devono arrivare da qui in poi come minimo.
    Eppoi leggo perché Belotti ha battuto lui il rigore? Secondo voi chi lo voleva calciare questo rigore? Ovvio che il Gallo lo ha voluto battere lui per sbloccarsi con una rete nel campionato. Paulo si è fatto anche male battendo lo scorso rigore contro il Lecce, ovvio che non se la sente di batterlo dopo quello che è successo in precedenza. E qui se ha sbagliato di chi è la colpa? Solo del Gallo e basta, di cui francamente non capisco perché in tanti lo volevano perché a me non ha mai fatto impazzire e l’ho trovato in fase calante dalla scorsa stagione, giocatore che non è mai stato tecnicamente forte ma si basa tutto sul suo vigore fisico e nell’aggredire gli spazi.
    Ed infine se fai anche un “mea culpa” in un ambiente e tifo come il nostro, come ha fatto il Fonsie o il Di Francesco, anche quando le colpe non sono evidentemente spesso degli allenatori ma per diversi errori di chi gioca in campo, qui vieni crocifisso. Mou non è infallibile ma lui ha sempre in passato difeso i calciatori che facevano tutto quello che lui pretendeva, mentre di contro, ha affossato e non era disposto mai a coprire chi invece faceva il contrario e non dava il “sangue” in campo (come disse una volta Wesley Sneijder all’Inter, avrebbe dato il sangue per Mou, giocatore che prima al Real fallì, poi dopo non ha combinato chissà che cosa ma che con Mou fece benissimo).
    Qui si vede a certi livello la differenza della squadra anche a livello mentale, semplicemente abbiamo una rosa sopravvalutata tranne per pochi elementi.

  14. Allenatore inutile e irritante, gioco inesistente, giovani bruciati dopo Felix l’anno scorso adesso tocca a Volpato già titolare. Cose da pazzi. Che se ne vada prima possibile.

    • ah quindi felix è stato bruciato….
      magari pure Villar no?
      O Mayoral? O Perez? O Kluivert?
      no perchè fanno ridere dovunque giochino,
      ma è l’allenatore.

      Il problema di Mourinho è uno solo: è uno stra-vincente.
      E quindi tutti i frustrati esistenziali lo vedono come il fumo negli occhi e non
      vedono l’ora di dargli addosso.
      Loro e le quaglie. Che spesso coincidono.

      La cosa ideale è che ve ne andiate voi e noi veri tifosi e Mou restiamo qui.
      Ci guadagneremo tutti no?
      Il Newcastle cerca tifosi.

    • Semplicemente Felix è stato sopravvalutato troppo (216 minuti in 7 partite e 0 reti con la Cremonese) e non abbiamo giovani fenomenali come ad esempio il Borussia Dortmund che ne ha tanti di un certo spessore di livello mondiale (esempio noi abbiamo inneggiato Felix come un campioncino che ha combinato francamente nulla troppo presto, mentre non vale l’unghia di uno come Youssoufa Moukoko del Dortmund, classe 2004, 14 partite questa stagione, 6 reti e 4 assist, tutt’altro livello e che nonostante i tentativi di corteggiamento della Federcalcio del Camerun con diretto contatto con Eto’o, Moukoko è stato convocato dalla Germania per il Mondiale nonostante abbia solo 17 anni).
      Ed un Volpato è promettente ma non è paragonabile ad un Giovanni Reyna (2002), Adeyemi (2002) o Bynoe-Gittens (2004), tutti sempre del Borussia Dortmund.
      Però per costruire un sistema come quello del Borussia Dortmund, sogno dello stesso Ryan Friedkin, ci vogliono anni di lavoro e collaborazione con i migliori e più specializzati scout/collaboratori. Non basta un team di scout internazionali di soli 6 momenti che si possono dedicare con questo numero solo per la valutazione di certi profili, ma serve anche costruire un sistema più esteso e di influenza anche in vari paesi esteri, quindi tocca pazientare ed al momento, noi difficilmente per i nuovi “Moukoko”, potremmo essere una prima scelta, ma anche anticipare un club come il Borussia Dortmund che ha una rete molto più ampia ed una reputazione invidiabile per lanciare giovani con successo nel calcio che conta.

  15. Bisogna fare una squadra competitiva. Punto. Dobbiamo vendere: karsdorp (15mln), kumbulla(20mln), cristante(25mln), shomurodov(20mln), vina(10), coric(2), bianda(2), Elsha (15mln). Ricavi circa 100 mln da investire sul mercato (più qualche soldo dai friedkin). Rivoluzione sulle fasce, è l’ora di investire in quel ruolo: pedro porro per 30mln e bensebaini per 10mln. Ndicka a parametro 0, solbakken a 0, van de ven e fabian rieder a 10mln(giovani e promettenti, so boni. In caso so giovani, li vendi e fatto). Prenderei un centrocampista bono con anche il vizio del gol, stavo pensando a kamada del Francoforte per 30/40 mln. Se riusciamo a vende Elsha prenderei malinovskyi a 0. Prendere anche vicario per 15/20mln dall’empoli. Cambierei modulo (4-3-1-2) rui, pedro porro, ndicka, Smalling, bensebaini, Pellegrini, wijnaldum,kamada,zaniolo, dybala, abraham. Panchina: vicario, svilar, celik, Mancini, ibanez, zalewsky, van de ven, spinazzola, Matic, camara, fabian rieder, solbakken, malinovskyi, belotti, volpato, bove. Inoltre sinceramente esonererei mou e prenderei tuchel. In caso di cessione di Zaniolo o abraham (improbabile) prenderei zaha dal cristal palace a 0 (se ce viene).

    • Tu sei un altro commercialista da tastiera. Ma chi te li dà quei soldi x ste 4 seghe !! ma falla finita..

    • Carletto non verrebbe mai alla Roma almeno che non abbiamo i campioni assicurati o prendi chi vuole lui.
      E la Roma è stata per anni in balia di giri particolari in cui si piazzavano calciatori con ingaggi a peso d’oro, per calciatori che non equivalgono quel valore da parte di agenti e vari intermediari, per chi doveva rimanere, o come squadra di transizione/passaggio per arrivare poi ad un top club, perché noi non eravamo considerati da codeste persone come un vero top club.
      Ora le cose si cerca di cambiarle ed i Friedkin stanno diventando sempre più scomodi, perché realizzare un club sul modello Borussia Dortmund, soprattutto in Italia è veramente una chimera, ma questi ci stanno provando, come anche di strutturare la società per farla diventare un club di livello mondiale (quindi sempre meno spazio per tanta gente che per anni hanno mangiato sulla Roma per interessi propri).
      Da noi lo scouting non è fatto come in Germania, Olanda o Portogallo, ma il calciomercato si fa tramite gli amici dei vari DS a cui fai favori su favori. Puoi anche presentare qualche futuro campione, ma tanto non li prendono se non rappresentati da un agente/intermediario amico del direttore di turno.

    • Per carità con Carletto eravamo amici lo adoro ma è come Mou (vedi Napoli). Se vuoi vincere anche con questa squadra ci vuole Conte.

  16. la rosa non è certamente stratosferica ma nemmeno pessima come dice Mou. A me sembra, piuttosto, una copertura alle sue iniziative sulle quali persevera. non ci sono elementi che ti possano garantire una difesa a tre (cinque ) per lasciarne due a centrocampo. Non ci sono centrocampisti in grado di reggere, recuperare e fare gioco dietro le punte. La squadra è tutta sbilanciata e non ha soluzioni. Forse solo con due centrali e tre a centrocampo ci potrebbe essere più collegamento e meno deserti nella parte nevralgica del gioco. Forse gli attaccanti avrebbero più palle e più di qualità. Non sarà per questo che non segnano e catalizzano tutti gli accidenti per la squadra? Quindi, la rosa non è stratosferica ma Mou è orbo e continua a schierarli male. Poi, magari, non sarà come dico io ma, porca zozza, provaci!! Se non altro potrà dire, a ragione, che sono tutti delle belle pi….

    • Il problema è che si sta cercando di diventare un top club con top calciatori, ma per questo serve tempo e devi allo stesso tempo cambiare impostazione di gioco, a livello tattico e negli allenamenti, oltre a dover bilanciare uno spogliatoio e limitare la formazione di più di 2-3 gruppetti interni, che poi devono remare nella stessa direzione. E’ per me ovvio che c’è attualmente una spaccatura nello spogliatoio, con qualcuno favorevole ed alcuni che remano in altra direzione.
      Nei club di livello top, c’è un lavoro a livello tattico ma molto diverso da come si allena nei club medio/alto-medio-medio/basso in Italia. Quando hai calciatori con ovvi limiti, ovvio che qui la mano dell’allenatore conta di più dove deve costruire degli automatismi di gioco con i calciatori a disposizione. Questo lo puoi fare con calciatori discreti/buoni e creare anche un bel gioco, ma ci sono dei limiti e le perderai tutte contro squadre che hanno calciatori di un altro livello e spessore (ad esempio sul piano del gioco del Fonsie, non era così malaccio il primo Fonsie, non si perdevano punti con le piccole come in passato ma tutti gli scontri diretti con squadre ritenute di più alto livello, le perdevamo tutte quante).
      Con calciatori di livello superiore, l’allenatore da una certa impostazione tattica si, ma permette loro anche di esprimere più la loro creatività ed il loro estro, non impelegandoli in eccessivi tatticismi, e questo rende le manovre di gioco di tali squadre più imprevedibili e difficili da analizzare o controbattere a livello tattico. Ad esempio quando Sarri arrivo sulla panchina del Chelsea, lui voleva svolgere sedute tattiche da 60-90 minuti, roba che letteralmente li ha quasi causato l’intera rosa della prima squadra a remarli contro. Sarri si è dovuto adattare a tagliare corto a sedute di 10-15 minuti, e dopo a fornire maggiore libertà di gioco ai giocatori, perché loro ad essere imposti di giocare come fossero dei calciatori tecnicamente e mentalmente di livello mediocre, proprio non li andava a genio, oltre al fatto che alcuni suoi moduli, proprio non lo capivano. Da qui la voglia di Sarri di ritornare in Italia e lavorare con calciatori con cui avrebbe avuto più semplicità a coinvolgere nelle sue nozioni tattiche.
      Semplicemente Mou sta cercando di dare maggiore libertà di gioco anche ai nostri giocatori, ma tranne per quei pochi calciatori come un “Dybala” che così si illumina e sa ragionare con il pallone, perché di livello superiore, con questa maggiore libertà di gioco, cosa che dovrebbe rendere il nostro gioco più imprevedibile (perché se è un movimento ed una tattica costruita a memora, il modo di controbattere lo trovi, come successo dopo con il Fonsie che dopo la pausa natalizia del primo anno, dopo un’ottimo avvio, hanno scardinato tutti gli automatismi di gioco fatti dal Fonsie), ma tanti calciatori semplicemente stanno facendo intravvedere tutti i loro limiti, mentre se realmente “forti”, dovremmo vedere giocate splendide (tipo quando duettavano Totti-Cassano, cioè giocate partorite da loro sul momento). Cioè si sta cercando di giocare allo stesso modo e con la libertà dei “top” con però troppi calciatori che non lo sono, privi di creatività ed idee sul campo.
      Forse renderebbero di più con un allenatore che allora costruisce tutti gli automatismi di gioco, ma poi ti ritrovi con i problemi intercorsi al Fonsie, con le squadre più forti che ti scardinano il gioco e ti ritrovi daccapo.
      Semplicemente la rosa va costruita pezzo per pezzo attirando calciatori di livello superiore, ma per attirare tali calciatori, ci serve una impostazione come questa perché pensate che ad esempio un Tuchel cambierebbero le cose per davvero?

    • caro luigi , escludendo gini e joya. Oggi non abbiamo kiky e veretout guarda i loro numeri a ritroso di 3 anni e vedrai che la Roma di Fonseca era piu’ forte, e cmq era scarsa.

  17. Ma perche” vi ostinate a chiedere il bel gioco a mou? ma siete de coccio? A mou si puo’ chiedere solo le vittorie, previa cospiqua quantita’ di Dybala, lo dice la storia, lo dice il suo palmares. Perseverate col gioco? Bene. Speriamo si dimetta, e prediamo Italiano, cosi il gioco con la rosa di livello che abbiamo ci fara’ vincere il quarto scudetto.

    • Se hai una squadra di pippe e fai l’anacronistico minestrone di Mourinho vai in B al 120%.
      Magari le perdi tutte 1-0, 2-1, come facevano l’Ascoli e il Catanzaro anni 70, che quasi mai prendevano imbarcate, ma retrocedi senza se e senza ma.
      Ti ricordi il Cagliari di Trapattoni?
      Piano piano anche le piccole hanno capito che l’unica strada per avere una speranza è quella di metterla soprattutto sul piano del grande ritmo, ma anche quella di cercare di offendere a tua volta non appena puoi.
      Succede che si prendano pure l’imbarcata, ma altre volte si portano a casa la posta, e nell’era dei tre punti è meglio vincerne una che pareggiarne due e la medesima cosa se ne pareggi tre.
      E la stessa cosa vale in Europa, in cui tre pareggi nel girone non ti portano lontano.
      Solo Di Matteo ha vinto la Champions con un inguardabile catenaccio, tutti dietro e palla a Drogba. Ma quel Drogba era un animale e di Di Matteo si sono presto perse le tracce.

  18. zaniolo spacca le partite? ma per ora mi ha spaccato altre cose.

    se non ci qualifichiamo per le coppela roma dovra’ vendere pesantemente . e sarebbe pure ora di non vedere piu’ questi viziati strapagati

  19. Se questo è Celik rimpiango Karsdorp, Matic non farlo partire titolare ce ne vuole.
    Del gioco è inutile ogni commento battaglia persa

  20. Rui Patricio : 6 appena sufficiente mai una parata salva risultato sul goal è in ritardo
    Ibanez:. 5 l’ombra di quello di inizio stagione…
    Smalling: 5 forse è stanco ma oggi non c’è
    mancini: 5 perde tempo solo a litigare …sul goal dove era?
    Celik: 5 peggio o come karsdorp siamo senza terzino
    zalewsky: 4.5 si è montato la testa? quando giocava con umiltà era immarcabile
    cristante: 4 il peggiore in campo lento impacciato e pericoloso per la Roma. È ora che le strade si dividano ….
    Camara: 6 almeno si impegna ed ha grinta
    Zaniolo: 6 se smette di giocare a rugby e comincia a guadagnare giocare a calcio con la testa forse abbiamo una freccia in più
    Abraham: 4.5 male male e poi male….anche se non viene mai servito adeguatamente non fa nulla per cercare di dare quella spinta ed avere il coraggio di tentare.giocate e puntare la porta. giusti i fischi
    Dybala: 7 senza di lui la Roma è niente.
    El Shaarawy:5 giocatore al capolinea
    tahirovic:. 6 non si possono nascondere le nefandezze di una squadra lanciando nella mischia ragazzi inesperti
    Volpato: 5 non vince.un duello è già finita la pacchia
    Matic: 6 per il goal il resto vale 4 piatto come tutta la squadra sbaglia uno stop a centro campo da scuola calcio con la.squadra in difficoltà che cercava di rimontare.
    Mou: voto 4 per l’espulsione inutile voto 4 al gioco della Roma voto 4 per la gestione del parco giocatori e voto 4 allo scaricare.le colpe sempre sui giocatori …..autocritica vale per.tutti compresi noi scrittori e tifosi avvelenati.
    mia auguro un intervento della società nel parco giocatori attaccanti e centrocampisti tecnici. di questi che abbiamo ora in rosa non ci sono cessioni dolorose perciò chi vuole può andare.

  21. Per una Roma brutta come quella di oggi, anche le pagelle hanno un senso relativo. Cercavo di immaginare i vari Abraham e Zaniolo in mano ad uno Spalletti qualsiasi, chissà se magari serviti adeguatamente… potrebbero fare di meglio (di sicuro non di peggio). Abraham, ormai s’è capito, ha la tenuta mentale di un bambino. Ma … così x curiosità…se potesse fare qualcosa di diverso dall’aspettare il lancio dalla difesa… magari andrebbe meglio. Se Zaniolo fosse provato da mezz’ala in un centrocampo a tre, magari istruito a dovere…forse riuscirebbe a creare qualcosa di diverso dalla spallata a perdere. E potrei continuare…

  22. Non sono d’accordo con questa convinzione che la nostra rosa sia scarsa…..è scarsa nel gioco organizzato, è scarsa coralmente, ma nelle figure singole non è scarsa. Non si può giustificare il “non gioco” con la scarsità dei giocatori. E’ evidente che è costruita male e messa male in campo. E’ evidente che manca la spina dorsale a centrocampo. E’ evidente che mourinho non riesca a sopperire a queste mancanze, non si può invocare il mercato ogni qual volta perdi o giochi di merxa. I giocatori sono questi, fai l’allenatore! Mourinho abbiamo capito tutti che non è fatto per il bel gioco, indubbiamente il suo carisma ed il suo nome è stato spendibile per riportare entusiasmo ed anche qualche ottimo giocatore e a Roma, che con un altro allenatore non sarebbe venuto. Però se non si cambia rotta, il rischio è che dopo mourinho ci siano le macerie.

  23. Solo 3 giocatori meritano Dybala 12 ma neno 3 per aver lasciato il rigore a Belotti; Matic 8 con lui in campo è comunque un’altra cosa; Zaniolo sempre l’unico a creare scompiglio nelle difese avversarie, ma non è sostenuto. Zalewski? decisamente involuto rispetto allo scorso anno. Abraham un piombo irriconscibile e deleterio non riesce mai a tenere un pallone. Rui Patricio, Ibanez, Cristante, Smalling , 4 colossi di oltre un metro e novanta, letteralmente uccellati da tappo Linetty forse 1,70 cm ma a stirarlo.

  24. C’è poco da distinguere tra chi ha fatto meglio e chi ha fatto peggio. Tutta la squadra non merita una sufficienza. Sono inguardabili. Il guaio è che troppi sono i giocatori scarsi e quindi sostituirli non è facile. Comunque non meritano il nostro tifo. Ieri ho visto giocare i giallorossi del Lecce. Beh giocano molto meglio della Roma. Meno male che arriva il mondiale cosi non li vedo per un poco. Spero che anche loro si mettano a guardare come si gioca. Chissà se non imparano qualcosa?

  25. È chiaro come il sole che la Roma gioca male all’interno di uno schema rigido che si ripete ossessivamente: squadra bassa e lancio lungo per le punte lontanissime. In queste condizioni è praticamente impossibile a meno di svarioni dell’avversario fare gioco ed essere pericolosi .Bisogna capire che oltre al rancore verso i giocatori c’è una questione puramente tecnico tattica di competenza dell’allenatore

  26. Sostanzialmente voti giusti, Dybala migliore in campo e Matic a seguire.
    Un appunto sul rigore tirato da Belotti invece di farlo tirare a Dybala, il tempo tra l’assegnazione del rigore e l’andarlo a calciare era troppo breve affinché potesse tirarlo Dybala che stava ancora zoppicando per la bella botta rimediata in area.
    I soliti rigoristi a parte Dybala che però stava zoppicando in quel momento, non c’erano perché Abraham era stato sostituito e Pellegrini non c’era, gli altri i rigori non li tirano mai mentre Belotti tutto sommato è un rigorista.

  27. Non entro nel discorso dei voti, delle pagelle. Mi interessa il giusto, cioè nulla.
    Quello che mi interessa è vedere una Roma che sappia far girare il pallone, e non tra i 3 centrali di difesa perchè, onestamente, è una cosa che mi sta veramente togliendo energie e voglia di guardare la mia Roma.
    Mi rattrista vedere giocatori professionisti che permettono a chiunque giochi contro di noi, sia in casa che fuori, di fare il torello, di permettere a giocatori mediocri di diventare dei fuoriclasse perchè nessuno marca o morde i polpacci agli avversari.
    Mi rattrista vedere passaggi semplici sbagliati, passaggi che sarei in grado di fare anche io che ho due zappe al posto dei piedi.
    Mi rattrista provare ansia e paura ogni volta che un pincopallo qualsiasi si avvicina alla nostra area, vivo sempre l’incubo di un tiro da fuori porta che va in rete e magari con una deviazione di uno dei nostri.
    Mi dispiace e vi chiedo scusa, ma mi rattrista vedere la mia Roma, non riesco più quasi neanche a gioire quando segna, ho sempre paura che dopo 2 minuti i nostri avversari ci faranno un altro gol.
    Non starò qui a emettere giudizi, voti o sentenze, non ho le competenze tecniche e le esperienze giuste per poterlo fare, ma una cosa posso dirla, amo questi colori, amo queste meravigliose 4 lettere R O M A e questo amore non smetterà mai, ma credo che sia ora di fare qualcosa e di farla davvero bene per ripagare appieno l’amore di tutti quei tifosi che riempiono lo stadio ad ogni partita e smetterla di deludere sistematicamente tutti gli innamorati di quei fantastici du’ colori de Roma nostra.
    SSFR

  28. Belotti nn deve più giocare. Per il resto anche un analfabeta calcistico si renderebbe conto che dovrebbero essere prese delle misure diverse come un modulo diverso per trovare delle soluzioni tattiche partendo dalla difesa a 4 infoltendo il centrocampo. Quasi Spera sempre di trovare una soluzione da palla inattiva questo è l’unico schema. Fino a qui ho difeso Mourinho Ora basta Ho trovato una soluzione tattica o il Fridking gli danno i giocatori fortissimi che può gestire lui o è meglio che ci cerchiamo altri giocatori e n’altro tecnico

  29. non condivido appieno le pagelle: smalling, ibanez ed el shaarawy hanno raggiunto la sufficienza.
    la partita di ieri ha dimostrato che:
    dybala è imprescindibile;
    quando finalmente mou ha cambiato modulo, passando al 4-2-3-1 abbiamo avuto più soluzioni in attacco
    zaniolo deve imparare a giocare con gli altri.
    per me devono giocare assieme sempre i due giocatori che vedono la porta e danno del tu al pallone: dybala e el shaarawy

  30. Chi non era d’accordo sulla rosa della Roma prima che iniziasse il campionato? Tutti. Quindi se la squadra soccombe in ogni partita non vedo che colpe hanno i giocatori. Maurinhio ha le sue colpe.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome