Roma, tutto come prima

79
2432

AS ROMA NEWS – La zona Champions non cambia forma. Roma, Inter e Atalanta perdono, pareggiano Lazio e Milan. Il turno di campionato appena concluso dunque lascia tutto praticamente inalterato.

In casa giallorossa i rimpianti per l’occasione fallita restano intatti. Una vittoria contro il Sassuolo avrebbe fatto volare la Roma davanti a tutte, con i nerazzurri raggiunti al secondo posto. E invece la classifica vede i ragazzi di Mourinho momentaneamente fuori dalla Champions, di nuovo al quinto posto. 

I distacchi restano minimi e quasi invariati, e ogni giornata può cambiare radicalmente volto alla classifica. La Roma deve restare concentrata e motivata. Dopo questo ciclo terribile di partite ci sarà modo di rifiatare grazie alla pausa per le nazionali, prima di rituffarsi ad aprile in un altro tour de force che sarà altrettanto decisivo, con gli scontri diretti con Atalanta e Milan.

Sarà una lunga cavalcata fino al 4 giugno, ultima giornata di campionato che la Roma giocherà in casa contro lo Spezia. Le fatiche di coppa stanno incidendo pesantemente sulle squadre ancora in corsa per arrivare tra le prime quattro. I passi falsi, ora di una, ora dell’altra, si susseguono senza sosta, l’ultimo ieri sera con il Milan fermato in casa dalla Salernitana.

Per la Roma sarà fondamentale riuscire a tenere il più lontano possibile da Trigoria infortuni, acciacchi e squalifiche. Intanto la squadra deve preparare al meglio la sfida di San Sebastian, senza pensare troppo al derby di domenica prossima, una sfida che vale tantissimo in termini di classifica per i giallorossi, soprattutto dopo il passo falso col Sassuolo. Uscire con la qualificazione in mano, magari con un dispendio non eccessivo di energie, sarebbe il massimo per affrontare al meglio una stracittadina così importante.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

 

Articolo precedenteL’infermeria si svuota: la Roma ritrova i titolari per Real Sociedad e Lazio
Articolo successivo“Effetto Serra”, Roma nel mirino degli arbitri. E da Trigoria si pensa a un cambio di strategia comunicativa

79 Commenti

  1. Non direi , perse 2 gigantesche occasioni per poter allungare ed affrontare gli scontri diretti con piu’ margine senza fare i conti cosa succedera’ alla juve ….

    • Già… concordo.
      Inoltre ha poco senso parlare di passare il turno “magari con un dispendio non eccessivo di energie”… sappiamo che sono cose impossibili, se una squadra pensa qualcosa del genere è sicuro che perderà e non risparmierà energie (in campo ci devi stare 90 minuti + recupero. O corri ad inseguire avversari o corri per creare gioco, cambia poco).

    • Ma quale tutto come prima!
      Potevamo essere tranquillamente secondi.
      Potevamo affrontare il derby (già di per sé “una partitaccia, da ansia, tensione,
      adrenalina a mille) con più sicurezza.
      LECCE, CREMONESE, SASSUOLO.
      Per me il bicchiere, è “SEMPRE MEZZO VUOTO!)
      Vedremo alla fine.
      Speriamo bene.

      FORZA ROMA SEMPRE!

    • @ 1898 fc Roman

      Sono d’accordo con te quasi completamente …
      ancora rosico per la sconfitta con la cremonese ( ha vinto SOLO con noi …) e sono altrettanto avvelenato x quella con il sassuolo ( anche se “condita” dalle assurdità, dell’arbitro …),
      ancor piu’ perchè ci saremmo allontanati e con il vantaggio degli scontri diretti, dai gobbi ( che io, per non saper ne leggere e ne scrivere, continuo a calcolarla senza i -15, ergo, a 53 punti …).

      Pero’ il mio “quasi”, è dovuto al fatto che, per onestà e per vederla extra Tifo, anche i tifosi delle 4 strisciate del nord ( ci metto pure l’atalanta ) e addirittura gli sbiaditi, fanno gli stessi identici nostri discorsi …
      hanno perso partite “sanguinose” vs squadre molto inferiori a loro, che sulla carta erano passeggiate di salute ( in tutta sincerità, cosa pensavamo tutti noi, per rimanere solo a quest’ultima giornata, prima delle sfide dell’inter vs lo spezia o del milan ieri vs la salernitana ??? ), sarebbero potute essere almeno seconde tranquillamente …
      invece anche loro, come noi, sono ancora imbrigliate nel mischione che s’è venuto a creare per i 3 posti rimasti a disposizione per la Champions.
      Questo non vuol dire “riconsolarsi con l’ajietto”, ma prendere atto che questa stagione ( forse per lo “strano” mondiale a dicembre ) sarà cosi’ fino alla fine, fino all’ultima giornata probabilmente, punto a punto e di tutto questa situazione, ne ha approfittato il napoli che con la sua regolarità di risultati ( quasi tutte vittorie ) vincerà il suo 3 scudo, senza fatica, molte giornate in anticipo e senza essere ( MIO PERSONALE parere ) la squadra piu’ forte del campionato.

      Ora testa alla real sociedad prima e al derby poi …
      e comunque …

      Senpre Forza ROMA !!!

    • Giriamo sempre intorno allo stesso nodo….la rosa.
      Non esiste adagiarsi sul 2-0 dell’andata perché se non giochi a mille il turno non lo passi.
      Questa squadra può fare qualcosa se mette intensità e compattezza in mezzo al campo. Se non lo fa, come abbiamo visto col Sassuolo, perde.
      Ma a mille non ci giochi se hai una partita ogni 3 giorni, soprattutto se i giocatori di maggior qualità sono ultratrentenni. Se giochiamo a mille giovedi il derby rischiamo di perderlo, viceversa se ci risparmiamo in coppa il turno non lo passiamo.
      E allora torniamo al discorso della rosa ampia e valida, senza la quale non si arriva a nulla.

    • Abbiamo perso occasioni preziose ma per fortuna le altre stanno al nostro stesso livello.
      Ripeto che noi abbiamo un arma in più che loro non hanno: Paulo Dybala.
      Solo il Milan con Raffa Leao ha un giocatore di eguale impatto ma è in flessione. Anche l’Atalanta è in difficoltà. L’avversario più pericoloso è la Lazie..
      Possiamo vincere ma il turn over va fatto bene.
      Domenica con Dybala dal primo minuto avremmo vinto.

  2. Quest’anno la corsa alla CL è come una partita a traversone (o tressette a perdere). Tutti giocano cercando di non fare punti…noi siamo specialisti.

    • Contro Cremonese e Sassuolo, al netto di un gioco non spettacolare e una squadra troppo umorale, abbiamo assistito a “vizi arbitrali’. È difficile fare punti quando piovono cartellini intimidatori, arrivano rigori contro e i falli avversari vengono permessi. Siamo in Serie A, i giocatori (anche se alcuni sembrano bibbe ar sugo) sono professionisti e il pallone lo sanno trattare. Le partite si vincono per un dettaglio e se il dettaglio viene annullato e parti con un handicap qualcuno mi spiega perché ci dobbiamo sempre affossare da soli? Contro il Sassuolo, ripeto al netto di una prestazione indecente e un baricentro troppo alto (che ha mostrato i famosi limiti di cui parla sempre Mourinho), la squadra ci ha messo determinazione, cattiveria, attaccamento alla maglia e in 10 quasi quasi la ribaltavamo. Emblematiche le reazioni di Consigli e Dionisi preoccupati di come la Mafia non era riuscita ad avere la meglio del nostro spirito indomito. La squadra deve crederci e giocare su tutti i fronti (con un occhio in più sull’EL) e noi dobbiamo compattare le legioni.

      NOI SIAMO LA ROMA!!
      DAJE!!!

  3. le occasioni sprecate non si contano.
    rimane da vincere la partita piu importante, non ci sono alternative.
    ❤️🧡💛

    • La più importante sarà l’ultima di campionato se ti servirà per certificare uno dei primi 4 posti. Le altre sono tutte uguali.

    • no campotestaccio non sono daccordo, il derby per noi vuol dire davvero tanto quest’anno, e non parlo di quello che rappresenta la partita in se stessa ma parlo proprio di punti.

      ovvio, se vinci il derby e poi ne perdi 3 … allora hai ragione te

      ❤️🧡💛

    • Sicuramente vincere il derby darà fiducia e ci permetterebbe di scavalcare una diretta avversaria per la zona champions, ma sarò una voce fuori dal coro, però metterei la firma per perdere il derby ed arrivare tra le prime quattro.
      Se la Roma non centra la qualificazione alla Champions temo ci sarà un susseguirsi di effetti negativi: i soldi per gli investimenti saranno pochi e si dovrà cedere qualche giocatore, Mou a questo punto potrebbe salutarci e dietro a lui anche Dybala (personalmente mi dispiacerebbe più per lui che per il mister).

    • Rudy per me è una sconfitta paragonarci al loro stesso livello. Per carità, stanno facendo un campionato oltre le loro possibilità, ma tu li devi considerare in ottima Juve Torino. Siamo più forti economicamente, a livello di rosa, di allenatore, preparatori, centro sportivo, sponsor. Loro sono un Sassuolo, un Bologna, è sbagliato paragonarsi a loro. Devi confrontarti sempre con chi ti sta sopra, le tre strisciate in pratica. Preferisco perdere il derby ma fare tripletta di vittorie con le strisciate, perché è lì che decidi il campionato, non con le quaglie.

  4. A riprova, comunque, del fatto che sto Mondiale d’Inverno organizzato a mazzette per fare un favore agli emiri ha fatto piu’ danni della grandine quest’anno.

  5. lunedi mattina mio figlio di 8 anni(che avevo portato allo stadio la prima volta domenica)alla madre che gli chiedeva come avesse giocato la roma, ha risposto : male, subito dopo le ha detto ma non importa io guardavo la curva sud. buona giornata a tutti.

    • Grande. È questo lo spirito giusto. Vogliono farci allontanare dalla Roma ma noi dobbiamo tenere duro!

  6. Ancora una volta, nulla cambia…tutte le top…TOPPANO!

    Andrà in CL chi farà meno TOPPE!

    Come detto, il livello del campionato italiano è molto basso, i talenti non ci sono più e ci sta che squadre TOP perdano o pareggino contro squadre teoricamente deboli.

    Come detto, chi dei maggiori talenti della serie A potrebbe giocare titolare nel City? Forse Dybala e pochi altri.
    Se il titolare del Milan è Giroud ed attendono con ansia Zlatan…il livello è chiaro.
    Nella Juve il top è DI Maria…un titolare Cuadrado…

    Basterà vincerle tutte!!!

    Daje!

    • il calcio italiano che tu ritieni di basso livello, in campo internazionale, ha il Napoli che sta facendo faville, il Milan ch’è passato ai quarti, l’Inter che ci proverà questa sera, la Roma e la juve che hanno moltissime probabilità di arrivare ai quarti….dove lo vedi questo basso livello????

    • @ginko

      Arrivare ai quarti è di alto livello? A parte la Roma, da quanto non si vince una coppa o si va in finale con una squadra italiana ?
      Ci credo che non catturi mai Diabolik !

  7. Se gli arbitraggi fossero regolari avremo un’altra classifica e senza esagerara almeno 8 punti in piu’.
    Senza guardare in casa altrui perche’ se guardiamo gli altri saremo soli al secondo posto con almeno 12 punti di vantaggio.

    SEMPRE FORZA ROMA

  8. Ma quindi non c’è nessun complotto a favore delle milanesi e degli sbiaditi, visto che stiamo tutti là? Ci rimarranno malissimo un po’ di utenti, mannaggia… 🙄

    • Ma fatti una vita e frequenta il tuo blog, senza furti e magheggi manco ve stavamo a calcolà. Siete patetici

    • No, è il contrario: stiamo tutti là proprio grazie ai favori a quelle che citi e agli sfregi fatti a noi.

  9. Bisogna lasciare indietro la partita di domenica scorsa, come è stato per la Cremonese, e guardare avanti e visto che partiamo in vantaggio con la Real societad cerchiamo di spendere meno energie possibili per arrivare al derby il meglio possibile, e visto che il signor Sarri ha già messo le mani avanti, loro non daranno il sangue per ribaltare 1-2 ma comunque la devono giocare e non fare una figuraccia in Europa anche in vista del ranking per le prossime coppe.
    Poi noi giochiamo meglio con le grandi che con le piccole quindi dovremmo facilmente ritrovare la concentrazione giusta
    SFMROMA

  10. È ora di dirlo chiaramente.
    La Roma ha la squadra e tutte le possibilità per arrivare in Champions, ma non ce la farà se spreca risorse ed energie per vincere la Europa League.
    Non abbiamo la panchina. per entrambi gli obiettivi.
    È stata bella la vittoria contro il Real ma poi domenica troppi giocatori erano sottotono.
    Dybala è un campione del mondo, il gol di domenica è passato in sordina a causa della sconfitta ma ha fatto un gol alla Totti alla Del Piero..la gioia del calcio.
    Quando hai la fortuna di avere certi giocatori li devi risparmiare per le partite che contano (derby, Atalanta, Milan) o per il tuo obiettivo stagionale.
    Con lui dal primo minuto domenica non avremmo perso.
    In Coppa deve giocare la squadra B in campionato anche contro le piccole dal primo minuto deve giocare la squadra A.
    Non è questione di mentalità ma di assenza di soldi e di idee (siccome abbiamo buttato tanti soldi in giocatori MEDIOCRI ora va così).
    Con i soldi della Champions potremmo sostituirli con la vittoria della EL metti solo un trofeo in bacheca ma la società non avrà beneficio.

    • ma cosa dici, se vinci l’Europa League oltre a mettere in bacheca il trofeo più prestigioso dopo al campionato, hai accesso diretto alla champions e nella prima urna, quindi nella posizione di chi vince il campionato, oltre al tuo ranking che migliora

    • Il dilemma è la difesa che non sai mai in che giornata la trovi… e, PURTROPPO, è un PROBLEMA che ti ritrovi CICLICAMENTE da 10 anni..

    • non sono assolutamente d’accordo. I calciatori sono professionisti, si allenano tutta la settimana solo per uno scopo: giocare. È come se io, dopo tre giorni di lavoro, mi prendessi tre giorni di riposo e nonostante ciò fossi stanco e non lavorerei bene…..ripeto sono professionisti ben pagati e DEVONO giocare sempre al meglio, poi c’è il mister, che vede meglio di noi, chi deve giocare e chi no ma tu. calciatore, devi essere sempre pronto.

    • Ma cos’è, il mondo visto a testa in giù? E’ fuori di dubbio che tra quarto posto (ma pure secondo o terzo) e la vittoria in Europa League non c’è confronto a favore della seconda, per prestigio, ranking, incassi e visibilità internazionale. E in Champions ci vai da testa di serie.
      Mi potrai dire al massimo che in teoria è più semplice centrare il quarto posto che la vittoria in Coppa, perché qui purtroppo basta sbagliare una sola partita, anche la stessa finale, e stai quasi con un pugno di mosche in mano.
      Ma solo un pazzo preferirebbe arrivare quarto piuttosto che vincere la Coppa.

    • Qualcuno si fuma robba buona..
      secondo voi è più facile vincere la Europa League che arrivare in Champions??
      Fatevi curare non state bene.. ma pensate che la EL è la Conference??
      La vittoria in Conference dopo l’eliminazione del Tottenham era “dovuta”.
      La coppa facile era la Coppa Italia.. sfumata quella meglio che ci concentriamo sul campionato.
      Mi spiace non abbiamo la panchina per entrambi i tornei e non accetto di arrivare settimo come fatto con Fonseca per arrivare dove?? in semifinale di EL?? ste grandi soddisfazioni..
      Lo capite che il prossimo anno senza la Champions molti giocatori se ne andranno, compreso l’allenatore? avete smania di Rometta???
      Pensate che il condottiero Pinto senza soldi della Champions e senza Mou vi costruirà una squadra di vertice ???
      A bocconi se non arriviamo quarti preparatevi ad una squadra con bassi costi di gestione in attesa dello stadio per poi essere messi sul mercato in attesa di acquirenti..

  11. Al netto dei nostri limiti ed errori, la situazione attuale ricorda molto quella del primo periodo zeman (allenatore sopravvalutatissimo) dove il presidente Sensi fu costretto a mandarlo via e prendere un allenatore più “comodo” per il palazzo, se no non gli avrebbero fatto vincere nulla nonostante i grandi investimenti.
    Mourinho è inviso alla classe arbitrale dai tempi dell’ inter solo che li, i poteri forti del nord non permettevano il killeraggio al quale viene sottoposto in questo periodo lui e la sua squadra da parte di tutto clan arbitrale. Lo scandalo è che in italia ci siamo abituati a questo andazzo nessuno ci fa attenzione a questi comportamenti anche nella società si danno per scontate tantissime ingiustizie, in un certo senso è come se fosse stata legalizzata la mafia.
    In questo contesto chi risulta apparentemente assente è la società, non che due o tre lamenti cambierebbero la situazione, ma i proprietari dovrebbero entrare pesantemente a livello politico in questo panorama calcistico mafio-italiano, fino a quando assisteremo a questo trattamento malavitoso? l’unica certezza finora e che escluso il mister, la società è risultata assente . Non vorrei che il cambio di atteggiamento sia legato solo alla presenza o no del mister in panchina, cosa che confermerebbe semmai ce ne fosse ancora bisogno la gestione banditesca del calcio in questo paese.

  12. La Roma è squadra mediocre e ministeriale per mentalità da cento anni, salvo rarissimi periodi. Soldi da spendere ce sono pochi. Talenti non se ne indovinano e dalla primavera emergono solo potenziali riserve. Unica strategia possibile: altri dieci anni di Mourinho. Si spera che bastino per riprogrammare i giocatori, fare qualche champions e portare a casa uno o due coppette.

    • Dalla Primavera: Di Bartolomei, Conti, Giannini, Totti, De Rossi, Pellegrini…..devo continuare?
      Marquinos, Lamela, Menez, Juan, Candela, Cafu, Samuel, Chiavi, Emerson….devo continuare?

    • E gli rospondete pure? sai I ministeri quanti romani lavorano? te lo dico io, molto pochi, il male dell’Italia non è Roma, come tutto il resto del nord italia pensa, ma la gente nullafacente.

  13. Le fatiche della squadra non devono esistere come scusante, stiamo parlando di giovani allenati, questa scusa non l’accetto, sono i nostri ragazzi che devono correre di più, nessuno ti regala niente oggi si gioca in maniera moderna, ti pressano subito con gli scatti e non con una corsetta da vecchietto, dimostrazione del Sassuolo pressa a subito e noni sempre la palla indietro pure se si stava perdendo, palla al portiere e tira ciò lungo preda dei difensori avversari. Questo atteggiamento non si deve fare il meno possibile, solo se stai avanti conil risultato, vedi come ci hanno segnato portando la palla avanti on il dai e vai superi il difensore e fai il cros. Questa deve essere la mentalità in campionato. In coppa è tutta altra cosa, sei avanti con il risultato e devi far passare i minuti, quindi la palla indietro va bene, ma avanti va fatto pressing sul portatore palla, ma con scatti veloci e no al rallentatore. Ormai si gioca così è il calcio moderno vedi le partite che abbiamo perso, noi al rallentatore e gli altri che ti asfissiano subito non ti fanno pensare. Dai se facciamo le ultime partite con intensità di gioco e di pressione sul portatore palla non c’è né per nessuno. DAJE ROMA DAJE 💛❤️🇮🇹

    • dai spiegaci un’attimo qual’é il calcio moderno che non si é capito, peró giá che ci sei guardale le partite della magica prima di sparare minxhiate.

  14. Per un posto in CL ci sta un’enorme ammucchiata di squadre, nostra e altrui, che steccano anche a causa delle fatiche di coppa. Si guadagneranno il posto champion quelle società con una panchina lunga, c’è poco da fare. La nostra è composta di giovani: se fanno il salto di qualità bene, altrimenti EL anche il prox anno.

  15. nessuno fa caso che sconfitte e pareggi inaspettati sono sempre concomitanti alle settimane di coppe?

    e poi è chiaro che dopo che il Napoli ha ammazzato il campionato (onore al merito, anche se mi rode) gli stimoli per tutte le migliori sono venuti meno.

  16. Nonostante come sempre campionato falsato dal palazzone,eppur è un dato di fatto che la Roma dei Friedkin si è mossa e si muove

  17. Dopo 2 giorni provo a esprimere un pensiero e un’analisi; ieri ho ascoltato la bobotv e ho qualche spunto di cui discutere; premetto che non condivido manco un concetto di quello che hanno detto loro.
    Domenica col senno del poi, Ibanez doveva stare a sinistra e Kumbulla doveva andare a destra, sfiga maledetta ha voluto che Llorente si infortunasse in coppa e ha dovuto giocare l’albanese; mancava Cristante a centrocampo che è veramente insostituibile per il lavoro che fa in copertura; l’arbitro insieme ai 2 del var sono stati scandalosi. Adani a parole dice che loro analizzano le partite, poi il discorso che mancano Mancini, Llorente, Cristante, (Pellegrini e Belotti) si sogna di farlo, della pedata nelle palle di Berardi niente, solo di Kumbulla che dal nulla sbrocca, ed è colpa del clima creato da Mou. Dice che la fase difensiva è tutta una fuffa perché poi la Roma prende 4 gol, e meritava di prenderne 5 al primo tempo; ovviamente non analizzando, ma così, tanto per parlare, oltretutto 2 gol li prendi in 10 di cui il rigore non c’era, Cassano dice che si fanno solo risse e caciare e non si fa gioco e non c’è mentalità.
    Dopodomani vedremo un’altra partita, e anche al derby sarà così!
    Quello che mi ha fatto sobbalzare è quando parlano dell’Europa, Cassano dice che facciamo schifo e che Portogallo, Olanda, etc.. supereranno l’Italia nel ranking; ovviamente non è così, quest’anno abbiamo più punti della Spagna e ci sono quasi 4 punti su Olanda che è rimasta con 2 squadre su 5, e uguale 4 punti sul Portogallo che ne sono rimaste 3su6. Ovviamente Adani loda Fonseca contrapponendolo a Mou col fatto che è arrivato ai quarti di EL, tempo al tempo, spero José gli faccia rimangiare anche quello, ovviamente la Conference è una coppetta. In tutto questo discorso europeo l’unico allenatore delle 7 squadre italiane ancora tutte in gioco, che preferisce il campionato rispetto ad andare avanti in Europa è Sarri; elogiato per il gran gioco e “giustificato” venerdì scorso per il fatto che non può andare avanti su 2 fronti e che fa bene a uscire dalla conference, che invece potrebbe vincere…
    La lettura che do io è questa: il Napoli è ovviamente irraggiungibile e di conseguenza per tutte le altre squadre è rimasta l’Europa come obbiettivo, ovviamente con massima attenzione anche ai 3 posti che restano per qualificarsi in champions. In questo marasma tutte perdono punti in campionato tra gli impegni europei, poi c’è una squadra che si farà eliminare di proposito e lo ha già deciso, e altre 6 squadre che proveranno a dare tutto in Europa, Napoli compreso.

  18. sarà “tutto come prima” fino alla 38ma, mi sono rassegnato
    magari ne vinci due di seguito poi arriva lo stop, fai due passi avanti e tre indietro, la nostra fortuna è che anche le altre fanno lo stesso e sono più o meno tutte là
    In CL ci vanno le meno peggio, perché non si può parlare di migliori con un livello tale di mediocrità

  19. Siamo ridotti a guardare e gufare sempre contro le altre squadre. E’ questo lo spirito fino a giugno ? La scusa che abbiamo gli incontri infrasettimanali non regge , perche’ anche le altre concorrenti , Lazio , Inter e Milan ce li hanno . Abbiamo una rosa che puo’ competere contro queste concorrenti (meno il gioco )qiundi poche scuse e pedalare . Lasciamo il vittimismo e guardiamo avanti. FR

  20. guarda che i conti della serva, tranne qualche sparuta eccezione, li abbiamo sempre fatti: se quella vince, se quell’altra pareggia, noi però dobbiamo vincere ecc ecc…
    poi vinci due partite di seguito e ci si illude di nuovo, “wow, è cambiata la musica, finalmente ci siamo!” e invece arriva un altro flop e non cambia mai un kazzo
    la mia disillusione ha raggiunto il punto di non ritorno, ormai vivo alla giornata
    concordo con te che il vittimismo alla fine non paga, bisogna lavorare e basta SFR

  21. Soprattutto non bisogna assolutamente lasciarsi condizionare dal fatto che la partita di Domenica sia un derby. Affrontiamo semplicemente la 3^ in classifica che ci precede di 2 punti e vincendo la scavalcheremo. PUNTO. Che poi si tratti di Lazio o chicchessia poco importa….

  22. Obiettivi credibili:vincere il derby,arrivare quinti,raggiungere i quarti di Europa Ligue.Tutto il resto è velleitario e i sold out creano pericolose illusioni e sembrano caricare più gli avversari che la Roma

    • il quarto posto è possibile solo perché le altre fanno ridere quanto noi, non per altro

  23. quindi se la Roma esce battuta 2 volte dalla Cremonese.. di cui una in Coppa Italia… (squadra che non ha mai vinto una partita quest anno salvo con noi) è colpa del gomblotto contro di noi? se ci facciamo infilare dal Sassuolo come un Ascoli qualunque è colpa del gomblotto? se abbiamo degli attaccanti che non segnano manco a porta vuota è colpa del gomblotto? se facciamo figure di melma sistematiche da anni.. fallendo sempre gli appuntamenti decisivi x fare il salto di qualità.. è colpa del gomblotto? se da anni arriviamo sistematicamente 5/6 .. sotto anche a squadre ridicole come lazio ed Atalanta è colpa del gomblotto? se da anni buttiamo via soldi x acquisti assurdi come vina kumbulla shomurodov rui Patricio ecc.. è colpa del gomblotto?noi siamo x taluni qui il genio incompreso che se non ci tarpassero le ali avremmo scudetti e champions a iosa in bacheca! le strisciate sono sempre state favorite e questo si sa ma ridurre il tutto a questo x giustificare i nostri sistematici fallimenti nel corso della storia significa non voler vedere oltre il proprio naso ed avere una mentalità da provinciali!

    • a Fra..tu nn sai cos’è il Potere..prego Dio che un giorno in un’altrove Possa farvi vedere tutto il male che ci ha fatto..

  24. …gli arbitraggi sono senza dubbio “pilotati” a favore delle strisciate per motivi economici (tanti tifosi e quindi tanti abbonamenti alle tv) e questo purtroppo è risaputo da anni, ma ogni tanto qualche analisi tattica è pure giusto farla: per me domenica Mou ha messo in campo una difesa scriteriata (a dx spostato ibanez con in appoggio il regredito zalewski, kumbulla a sx contro berardi!) e un centrocampo messo anche peggio, senza filtro… così con due mezze azioni in contropiede abbiamo preso due pappine in 5 minuti..poi la caxxata di kumbulla, guarda caso su berardi…non è la prima sconfitta nata così …ma sento da molti che “il gioco o l’organizzazione di squadra non conta, serve vincere…”…sarà, ma vincere con questi errori (per me) la vedo dura … di certo caro Mou da te mi aspetto molto, ma molto di più…

  25. ma scusate come prima cosa? cosa è cambiato dallo scorso anno rispetto ai 7 gol presi dalla fiorentina o i 6 dal bordo glimt ad oggi con Lecce, Empoli, Sassuolo, Atalanta, Udine o Verona? nulla. stessa Roma, stesso modo inguardabile ed indecente di stare in campo, incapacità di fare due passaggi di fila in avanti e solite scuse, arbitri, panchina corta etc etc etc.
    la pochezza di questa squadra è stata camuffata solo dal blasone di dybala e qualche vittoria di prestigio soffrendo come cani.
    sinceramente considero pintus un ds incapace, forse andrà meglio come gm, ma come ds fa vomitare sinceramente. Mourinho neanche ne parlo più, vive di nome ormai che alla Roma fa tanto chiasso, così come fu per capello quando arrivò a Roma, ma con due differenze rispetto alla banda di sopravvalutati che abbiamo oggi in rosa. Capello a Roma aveva gente come montella, batistuta, totti, cassano, de rossi, candela’, etc etc. , di contro Mourinho all’inter del triplete aveva milito, snijder, zanetti, etc etc. e noi oggi? patricio, kardroop, kumbulla, cristante, pellegrini, camara, elsharawi, abrham, belotti, solbaken, devo continuare? quindi tutto come prima cosa? quando mai è cambiata qualcosa se non vendendo fumo ad una piazza stanca che sistematicamente ricade nel trucchetto di farsi abbindolare da nomi cotti e stracotti, scarti di altre squadre ? sarebbe questo il progetto? gente di 50 anni e manager di nome? forse pinto, mourinho e compagni dovrebbero imparare di più da Sassuolo, Napoli o Atalanta invece di nascondere le loro mancanze dietro le solite scuse tecniche o arbitraggi contrari. Mi domando solo a prescindere dagli arbitraggi una squadra come la roma può prendere 6 gol dal bodo glimt, o perdere con squadre come Sassuolo, Verona, udinese o cremonese se vuole vincere qualcosa o crescere calcisticamente? neanche il modo in cui gioca la roma è colpa di mourinho? poveri illusi….a giugno si tirano le somme di altri 2 anni buttati o quasi e soldi sperperarati. forza Roma in piedi!!!

    • Hai ragione, la rosa non è all’altezza e Pinto ha sbagliato molto. I livelli nel confronto tra giocatori di oggi e del passato sono abissali. Ci vorrebbero 11 Dybala in campo, allora si lì che vai a vincere lo scudetto.

  26. Se non riusciamo ad entrare fra le prime 4 con queste milanesi imbarazzanti e la Juve penalizzata, siamo proprio ridicoli.

  27. Però non è che perché se io sono somaro, siccome c’è chi è più somaro di me, allora la cosa è consolante.
    E poi bisogna vedere di queste quattro squadre somare quale è quella più somara.
    Secondo me proprio noi, bene o male tutte le altre hanno un allenatore, un gioco fanno comunque gol, noi siamo legati solo ed unicamente a Dybala, basta lui per arrivare in Champions?

    Per me molto difficile.
    Bisgnerebbe avere il coraggio di fare la svolta e di cambiare allenatore in corsa

    • con tutto il rispetto ma di calcio giocato non capisci una mazza, evidentemente sei imbambolato dalla playstation che non c’entra nulla con il campo. Sono due cose diverse.

  28. Davvero, sembra che tutti schifino la zona Champions e che facciano ogni cosa possibile per uscirne… E il Napoli è un altro fattore che aumenta la sensazione di stranezza di questo campionato.
    Vista da fuori dev’essere una serie A piuttosto avvincente.

  29. Intanto bisogna puntare al 4° posto per la zona Champions, cosa difficile. Poi dobbiamo fare i conti per l’anno prossimo dove troveremo una Juve più forte con altro allenatore. Un’Inter recuperata e un Milan con nuovi innesti di livello. Non possiamo puntare agli accontentini, altrimenti bisogna essere chiari sul fatto che la Roma non deve per forza andare in Champions o vincere coppe. Servono 4-5 innesti forti, di livello ed esperienza. Grimaldo, Modric o Laimer, Mitrovic, Zhyech o Tadic. Un difensore centrale. Bisogna muoversi adesso per il calciomercato di giugno

  30. Andiamo a prendere giocatori anche di una certa età che paghi lo stipendio ma prenderesti per poco o gratis: Modric, Isco, Ziyech, Grimaldo, poi ci metti altri innesti come Mitrovic, un difensore centrale. Fai uno squadrone che anche se durasse un anno ti porterebbe in Champions. Poi l’anno dopo prendi un top player giovane da 35-45 milioni. E così per gli anni successivi.

  31. siamo obiettivi,la squadra è mediocre e delle 4 siamo la più scarsa,anche l’atalanta ci è superiore! la partita l’avremmo persa lo stesso!la realtà è questa, purtroppo c’è un problema di mentalità e di personalità in questo gruppo! mortacci loro

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome