Roma, un weekend da Champions

39
812

AS ROMA NEWS – Il Bologna alla prova dall’Inter, l’Atalanta sul campo della Juventus, e la Roma a chiudere il weekend a giocarsela contro la Fiorentina al Franchi. Tra oggi e domani le squadre in corsa per la Champions dovranno affrontare un turno di campionato particolarmente ostico, che potrebbe dare un nuovo scossone alla loro classifica.

Si parte oggi con Bologna-Inter, in programma alle ore 18: per gli emiliani, saldamente al quarto posto in classifica, un esame di maturità importantissimo per le loro ambizioni Champions. Thiago Motta avrà il grande vantaggio di affrontare i nerazzurri nella giornata che precede il ritorno degli ottavi contro l’Atletico Madrid.

La squadra di Inzaghi rischia di affrontare questa partita con le gambe molli e la testa altrove: dopo la scorsa giornata, l‘Inter ha praticamente chiuso la pratica scudetto, trovandosi a 15 punti di vantaggio dalla Juventus, un distacco siderale che fa dormire sonni tranquilli a Lautaro e compagni. Il Bologna, che non ha impegni di coppa, proverà ad approfittarne.

Domani, sempre alle 18, toccherà all’Atalanta, scivolata alle spalle della Roma dopo aver perso lo scontro diretto contro gli emiliani domenica scorsa: il compito per gli uomini di Gasp si preannuncia duro, visto che la Juventus giocherà in casa e vorrà riscattare i risultati deludenti delle ultime giornate. Ma i bianconeri arrivano a questa partita con tantissime assenze pesanti, sia a centrocampo (oltre a Rabiot, Allegri ha perso anche Alcaraz) e in attacco (Vlahovic out per squalifica).

La sera quindi chiuderà la Roma sul difficile campo della Fiorentina. Giallorossi e viola arrivano a questa sfida nelle stesse condizioni fisiche, avendo affrontato giovedì un turno impegnativo in Europa, entrambe vittoriose contro Brighton e Maccabi Haifa.

La squadra di De Rossi ha il morale altissimo, e sa quanto vale la partita di domani sera: la Fiorentina di Italiano si trova attualmente a cinque punti dai giallorossi, e un ko li metterebbe di fatto fuori dalla lotta per un posto in Champions. Alla Roma, che al momento di scendere in campo conoscerà i risultati delle sue avversarie, potrebbe anche andare bene un pareggio se Bologna e Atalanta dovessero restare ferme in classifica.

Sarà molto importante tenere l’attenzione alta e non sentirsi appagati dai risultati entusiasmanti ottenuti in queste settimane. Mister De Rossi, che oggi non parlerà alla stampa, prepara qualche novità di formazione: dopo aver asfaltato De Zerbi, domani proverà a regalare un dispiacere anche a Italiano.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteSerie A, il Napoli pareggia in casa contro il Torino (1-1): partenopei a meno tre dalla Roma
Articolo successivoPrandelli: “De Rossi curioso, è un leader nato. Mourinho carismatico, ma deve trovare calciatori che accettino un certo tipo di gestione”

39 Commenti

  1. Questa è storicamente la partita che la Roma ha sbagliato di più, se il mister fa tre punti anche domenica quando già sapremo tutti i risultati sarà davvero la conferma di quanto è bravo.

    • un pizzico di fortuna anche nel calendario, in mezzo agli impegni di coppa abbiamo incontrato il Torino che era stato impegnato anche lui il giovedì nel recupero con la Lazio, e ora la Fiorentina che è stata impegnata anche lei il giovedì in coppa in trasferta e lo sarà nuovamente giovedì.
      queste occasioni andrebbero sfruttate, sarebbero 3 punti d’oro

  2. Penso che Fiorini sia il giornalista più obiettivo che orbita nel mondo Roma. Però il passaggio sul pareggio che potrebbe bastare mi ha fatto cadere le braccia. A Firenze per un unico risultato

    • Beh, non è che si possono vincere tutte… Non è che si va a Firenze per pareggiare, poi bisogna pure vedere come si mette la partita. Un punto comunque non penso sarebbe un risultato disprezzabile, specie dopo la striscia fatta.

    • @talenti giallorossi, ovvio che non è possibile vincerle tutte e Firenze è un campo ostico, però non mi piace l’approccio: le altre hanno perso e quindi mi accontento del pareggio. Io penso che la mentalità vincente imponga un altro dictat: le altre hanno perso, do il 300%.

    • Ma sul fatto che si debba andare in campo per vincere siamo tutti d’accordo, è lapalissiano, poi però se uscisse fuori un pari non sarebbe un risultato disprezzabile. Ripeto: è impensabile pretendere di vincerle tutte.

    • Concordo con Te che Fiorni è il giornalista più competente che leggiamo su questo forum e secondo me non ha tutti i torti neanche sul tema del pareggio.
      Giustamente evidenzia che affrontiamo il posticipo quanto tutte le altre avranno giocato e potrebbe non essere necessario vincere per restare quinti.
      La Roma deve risparmiare energie per un finale di campionato e di coppa, tantoo la Champions ce la giocheremo negli scontri diretti contro Atalanta e Bologna e non saranno i 2 punti in più o in meno a fare la differenza (perché se arriviamo pari pagheremmo lo scontro diretto perso all’andata). Sappiamo come è finita l’anno scorso ed è meglio gestire gli uomini perché, esempio, Spina, Elsharawy, Celik, Dybala ecc. non fanno della resistenza atletica la loro principale arma ..

    • Ma come mai a Talenti 4 sorci latzieli la fanno da padroni? Scritte su li muri e striscioni appesi, pare n’feudo burino…

    • La Roma di De Rossi è bella, brava e fortunata.
      Non so da quale cilindro Danielino ha tirato fuori tutto questo dopo quanto visto nei mesi scorsi e la tiratina di orecchie a qualche giocatore di cui parla Don Fabio ci sta tutta.
      Come ripeto da qualche settimana godiamoci il momento sfavillante senza fare voli pindarici perchè non abbiamo vinto niente. Bravo De Rossi (che sa bene che i guai sono dietro l’angolo a Roma) a ricordarlo un giorno si e l’altro pure.

    • Positano non credo che DDR vada a Firenze a fare catenaccio.
      Non lo ha fatto contro De Zerbi o Inzaghi non credo che lo farà contro Italiano (che è un altro sopravvalutato). Non vedo DDR l’allenatore che carica la squadra con “ci basta il pareggio”.
      Però se sceglie di fare riposare qualcuno (es. Dybala e Spinazzola) e metterli solo al secondo tempo in base alla partita non ci sarebbe nulla di male.
      Poi secondo me contro Italiano, con difesa “larga” un Azmoun non ci starebbe male.

    • Girà, Talenti nasce negli anni 50 come quartiere di immigrati della piccola/media borghesia.
      Come il sottoscritto all’epoca, difficile trovarvi romani da più generazioni.
      Praticamente tutti di destra, la maggioranza direi anche nostalgici del regime (Almirante era di casa), tra i miei amici di infanzia ero l’unico ad essere romanista.
      Alcuni di loro poi lo sono diventati in seguito, ma la composizione del tifo era sbilanciata per le strisciate e i burini.
      Non so adesso, da tanti anni che non sono più lì, quanto e come sia cambiata la situazione.

    • Che Belotti faccia pure il Gallo, noi siamo i Romani, ma quelli del Cesare storico, e se De Rossi è il nostro condottiero, tu Meridio fai il legionario e combatti, che quelli la pozione magica non ce l’hanno!

  3. Io metterei in campo la stessa formazione di giovedì almeno inizialmente poi vedrei come si evolverà la partita e deciderei di conseguenza per fare i dovuti cambi

  4. Per il trittico di partite che riguardano la zona Champions in programma oggi e domani,mi accontenterei di questi risultati:
    Bologna-Inter X (l’inter già lunedì scorso col genoa era rilassata e con la testa al ritorno con l’Atletico Madrid,figuriamoci oggi)
    Yuventus-atalanta 1 (la Yuve dovrà pur tornare alla vittoria)
    Fiorentina-Roma X ( la Viola contro la Roma fa da sempre la partita dell’anno. Figuriamoci domani) .

    • Spero che te sbagli come al solito Zeno’!
      Tiè’!
      Inter, juve e roma vincono punto e basta!
      Perché scrivi yuve con la y? Perché sei figo o perché sei diverso TU?

  5. All’andata ci fu un arbitraggio scandaloso, Italiano in panchina fece uno spettacolo indecoroso. Spaccamoje le terga, verso la gloria.
    Daje ASR

  6. la viola contro la magica all andata ha fatto la partita della vita , duri ,cattivi , pesanti e provocatori , poi mou ci ha messo del suo e abbiamo finito in 9 ..ranieri (mi pare si chiami cosi) ha insultato paredes per tutta la partita e ha cercato di umiliarlo con frasi irripetibili … ricordatevelo ragazzi , andate vincete e tornate … w la magica ..

  7. Se non erro questa è già la seconda volta che DDR rinuncia alla conferenza pre gara di campionato dopo un impegno di coppa.
    La leggo come grande voglia di sfruttare tutto il poco tempo a disposizione per preparare la partita, perché chiaramente la rifinitura è l’unica occasione per farlo dopo lo scarico del venerdì.
    Un’attitudine che mi piace da matti, restare sul pezzo perché non si è fatto ancora nulla, i risultati parziali, soprattutto raggiunti in questo modo, sono belli ma non contano niente, non portano né trofei né soldi.
    Nel frattempo oggi speriamo nella voglia dell’Inter e di Inzaghi di saldare il conto con un Bologna che li ha già stoppati due volte in questa stagione, impresa riuscita ancora a nessuno.
    Perché se si legge la classifica e il prossimo impegno dei nerazzurri è difficile pensare che oggi possano spremersi più di tanto.

  8. confido in Daniele.
    sembra essere entrato nella testa dei giocatori cosa in cui Mou non riusciva più.
    serve uno sforzo per fare risultato a Firenze

  9. È vero che mediamente abbiamo avuto la fortuna di fare il rodaggio con squadre di medio bassa classifica e abbiamo avuto anche un pizzico di buona sorte in alcuni momenti, ma la convinzione vista in campo, anche contro l’Inter prima indiscussa, mi fa pensare che non scendiamo mai in campo per non prenderle, ma per darle… Ecco, questo è quello che voglio dalla mia Roma, non partire mai rassegnati

  10. Giocherei con questa formazione 433
    SVILAR
    KARSDROOP
    SMALLING
    NDIKA
    ANGELINHO
    BOVE
    PAREDES
    CRISTANTE
    DYBALA
    AZMOUN
    PELLEGRINI
    Al secondo tempo se le cose vanno bene 352
    BALDANZI x Dybala
    ZALE x Angelinho
    LLORENTE x Paredes
    AOUAR x Pellegrini
    Altrimenti dentro
    LUKAKU
    EL SHARAWI
    SPINAZZOLA
    MANCINI
    CELIK

  11. se l’Inter fa il dovere suo oggi….. poi il 21 aprile….
    se è quella contro il brighton domani italiano fa una brutta fine…..

  12. Una parte dell’articolo recita testualmente:”Sarà molto importante tenere l’attenzione alta e non sentirsi appagati dai risultati entusiasmanti ottenuti in queste settimane.”. Non so voi, ma io c’ho ‘na fame che metà basta. Da come lo vedo in panchina, DDR mi sa altrettanto. Da come li vedi giocare me sa anche i nostri giocatori. Sbraniamoli, altri che.

  13. Solo una cosa pare evidente, la Roma tanto fortunata non è, nemmeno in questo turno dove tutti fate finta di non capire che Bologna Inter è segnata. L’inter ha 15 punti di vantaggio e deve fare la champions, gioca contro Thiago Motta che ha una squadra più attrezzata e altrettanto atletica del Genoa, che la scorsa settimana ha fatto soffrire la strisciata.
    Tanto prevedo la vittoria dei felsinei che ci carico sopra una bella sommetta, a me sembra scontata (i bookmakers non la vedono tanto diversamente, vista la quota pagata).
    Tornando a noi, il campo pesante di giovedì speriamo abbia logorato le gambe dei viola…sarà dura ma bisognerà vincerla.

  14. pensiamo a vincere noi? senza guardare o sperare nei risultati delle altre. tanto tutte poi hanno anche gli scontri diretti

    se proprio vogliamo sognare… eravamo a 20 punti dalla giuve, in poche partite siamo a -10. se i gobbi continuano così, poi c’è anche Roma giuve….

  15. Non bisogna fare rientrare la viola nel giro delle coppe; giocare per vincere senza fare troppo la partita (in maniera dispendiosa intendo), basta anche uno 0-1. Forza Roma!

  16. In Bologna fisicamente e tatticamente oggi è una squadra veramente forte e difficile da affrontare e l’Inter potrebbe tirare un po il freno in vista della champions. Mi auguro che non accada ciò che potrebbe accadere a favore del Bologna.
    In ogni caso noi domani dobbiamo vincere contro la viola.
    Forza Roma !!!!!!!!!

  17. Perche basta un pareggio se atalanta e Bologna non vincono? Anzi se non vincono loro diventa fondamentale che vinciamo noi.
    Non era vero niente. Non era vero che la Roma è una squadra formata da giocatori mediocri. Non era vero che può vincere pensando solo difendersi. Non era vero che Dybala non riesce a giocare tre partite di fila, che Spinazzola è finito, che Celik è scarso, che Paredes e Cristante non possono coesistere a centrocampo, che Pellegrini è un bluff, che Svilar può fare al massimo la riserva, che El Shaarawy è buono solo quando entra dalla panchina. Non era vero che l’unica speranza era aggrapparsi a Mourinho. Non era vero che i tifosi riempivano lo stadio soltanto per lui. Non era vero che i risultati in Europa erano esclusivamente merito suo. FORZA ROMA.

  18. Se andiamo a vincere a Firenze allunghiamo su viola e napulegni ed andiamo ad 1 punto dal Bologna e chissà, magari allunghiamo anche su sbiaditi e bergamotti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome