Rui Patricio saluta: “Il mio viaggio indimenticabile si chiude qui. Grazie Roma, vi auguro il meglio”

25
504

AS ROMA NOTIZIE – Dopo tre anni in giallorosso Rui Patricio saluta la Roma, con cui ha vinto una Conference League, arrivato alla scadenza del contratto. Il portiere portoghese, arrivato all’inizio dell’avventura in giallorosso di José Mourinho, ha pubblicato un lungo messaggio ad Instagram per ringraziare società e tifosi:

Grazie Roma per questi 3 anni! 129 partite, e 2 finali Europee! Ringrazio il Consiglio Direttivo, i giocatori, gli allenatori, l’equipe medica, i Magazzinieri, lo staff della cucina, le guardie di sicurezza, il personale ufficio stampa della Roma, e tutti coloro con cui ho lavorato in questi anni.

Un Pensiero speciale e un grande abbraccio a tutti i fan che mi hanno sostenuto in questo viaggio indimenticabile! Il mio viaggio a Roma si conclude così, portando con me tanti ricordi professionali e personali. Vi auguro tutto il meglio, e spero che continuiate a vincere tante altre competizioni con la stessa passione e determinazione che ci ha contraddistinto sino ad ora! Ancora e Sempre Forza Roma“.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteCalciomercato Roma, lavori in corso per portare a Trigoria il difensore argentino Valentini
Articolo successivoDybala, è il mese della verità: la Joya torna a Roma in anticipo e incontra Ghisolfi

25 Commenti

  1. Un ottimo professionista e ragazzo serio. Impeccabile il suo comportamento quando è stato soppiantato da Svilar e ha offerto al suo ex vice tutto il supporto derivante dalla sua lunga carriera.
    Lo ricordo in particolare mentre accompagnava uno sconsolato Mile al termine di Leverkusen – Roma a salutare il settore del tifo giallorosso accarezzandolo affettuosamente sulla nuca.
    E’ arrivato da noi in parabola già discendente, pagato troppo per essere a scadenza di contratto, ma comunque un anno di buon livello è riuscito ad offrirlo, risultando anche decisivo nella finale di Tirana.
    Portiere di vecchia scuola malgrado sia più giovane di Neuer, non troppo abile coi piedi e incollato sulla linea di porta, difetto che col passare del tempo si è persino aggravato al punto di lasciare transitare palloni dentro la sua area piccola.
    Direi in ogni caso il meno peggio dei portoghesi transitati a Trigoria nell’ultimo triennio.
    Buona fortuna Rui!

    • Pronti e via ed è subito coppa! 40 mila fissi allo stadio. Poi il capo chiede Xhaka, Anguissa o Sabitzer ma arrivano Camara, Sanches o Aouar…Ennesima lezione del portoghese, invece no, avanti con Baldanzi, Buba e Le Fée….forse…
      Grazie Rui, una coppa, roba che qui si vede raramente e una finale persa contro l’inglese! Non male….ciao!

    • Un caro saluto al grande Eroe di Tirana, perché se abbiamo vinto quella coppa, molto del merito, è il suo.

      Grande professionista, grande uomo – ricordo benissimo l’aneddoto raccontato da drastico.

      Avrei voluto rimanesse come secondo, perché secondo me, era valido. Però magari chiedeva troppo.

      Però, sicuramente, un gran portiere – il migliore dai tempi di Alisson.

      Grazie Rui!

    • Coppa Conférence vinta nonostante “il capo”, grazie a Rui, Zaniolo e gli altri giocatori in campo.

  2. Professionista esemplare.
    Pagato troppo per l’età, ma parte di questo costo è stato ammortizzato dal suo contributo alla crescita di Svilar, oltre che da quella parata fenomenale che valse la vittoria in Conference League.
    Boa sorte Rui.

  3. Vero, ottimo professionista, ma qui vedo tutti a ringrazarlo per la Conference, ricordaimoci però anche dei rigori non parati nella finale di Europa League, coppa un pochino più importante, ricordiamoci che aveva come procuratore Mendes lo stesso di Mourinho, ricordiamoci che probabilmente per questo piccolo particolare, anche quando le prestazioni di Rui Patricio erano diventate insufficienti, in porta non ha mai giocato Svilar che invece è un para rigori,
    Non è una colpa avere un certo procuratore, ma comunque Rui Patricio, volente o nolente, faceva parte del gruppo dei portoghesi che ha fatto molti danni qui a Roma.

  4. Ragazzo arrivato a Roma in fase calante..

    Il Rui Patricio che avevo visto anni prima di Roma era di un livello molto più alto.. Sempre con i suoi limiti..

    Ma professionista sempre serio, gran lavoratore, il suo primo anno è stato importante.. Nel secondo tempo di Tirana gran parte del merito va a lui..

    Ci ricordiamo sempre dei tanti errori.. Io non dimenticherei neanche le cose buone che ha fatto.. Ed in quella finale è stato decisivo..

    Poi c’è stato un calo evidente purtroppo.. Già al secondo anno.. Ed è peggiorata sempre di più.. Ma da grande professionalità, e andato a sedersi in panchina, rimanendo vicino a Svilar..

    Giusto non rinnovarlo.. Ma non lo guardo con disprezzo.. Anzi ammiro sempre il professionista che sa andare via nel modo migliore..

    Quindi un augurio a Rui per il futuro..

    Forza Roma

  5. Il primo anno è stato uno dei migliori ed in coppa è stato decisivo. Purtroppo gli anni passano per tutti ed è andato in calando. Sembra che il suo comportamento in spogliatoio sia stato ottimo, quindi a lui va il mio saluto da tifoso, con molto rispetto

  6. Auguri Rui buona vita per te e la famiglia….ti ringrazio per il tuo attaccamento alla squadra alla societa’ e i tifosi e anche alla citta’. Ciao e torna quando vuoi !!!

  7. Grazie per le due paratone che ci hanno permesso di alzare un trofeo europeo, snobbato solamente da laziali e cesaroni.

  8. Grazie di tutto Rui!! Uno degli artefici della vittoria di una coppa Europea!! Non mi dimenticherò mai di quelle parate in finale, davanti al maxischermo a soffrire ma per fortuna alla fine, ce l’abbiamo fatta e gran parte del merito va a te. In bocca al lupo per tutto

  9. Grazie RUI abbiamo avuto tanti portieri altisonanti in passato ma la prima coppa europea degli ultimi x anni la dobbiamo a Te.
    Grazie ed in bocca al lupo

  10. Al di là delle b3stemmie nell’ultimo periodo, ha fatto una grande prima annata, questo bisogna concederglielo. Buona fortuna per il suo proseguimento di carriera!

  11. Per me è stato un ottimo portiere, purtroppo a Roma era a fine carriera ormai al 50% del suo periodo migliore. Ma lascia un buon ricordo, professionista serio .

  12. Come uomo e professionista sola da imitare. Il primo anno anche decisivo in coppa. Poi il calo fisiologico e l’accanimento a metterlo in campo. In bocca al lupo!

  13. Ottimo professionista dal comportamento encomiabile come persona. Grazie Rui per le 2 grandi parate nella finale di Tirana ed in Bocca al Lupo per il futuro. 💖💛
    È però verso fine carriera, l’età avanzata e la perdita di colpi ormai sempre più evidenti hanno fatto si che le strade debbano dividersi ma al di là dei gol presi in modo clamoroso oltre alle belle parate, Rui Patricio lascia comunque un buon ricordo e tanta stima come persona.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome