Ryan Friedkin passa all’Everton, la Roma sotto il controllo di Dan

61
1387

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Tutto fatto. Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, nel pomeriggio di ieri è arrivata l’ufficialità da parte del club inglese: i Friedkin stanno per diventare i nuovi proprietari dell’Everton.

Manca soltanto l’approvazione della FA, Financial Conduct Authority e Premier League. Poi ci sarà il passaggio di consegne che farà diventare a tutti gli effetti il Friedkin Group una holding con all’attivo nel proprio portafoglio tre club professionistici: la Roma, il Cannes e appunto l’Everton. Il 94 per cento delle quote e un investimento da 650 milioni che preoccupa, e non poco, i tifosi romanisti.

Il timore è che il nuovo impegno economico e imprenditoriale possa distogliere i proprietari dai colori giallorossi. Per adesso da Trigoria si affrettano a smentire ogni ipotesi di accantonamento della Roma, ma ci saranno comunque novità importanti per quello che riguarda l’impegno attivo dei Friedkin sul club capitolino.

Perché dell’Everton si occuperà in prima persona Ryan Friedkin, il vicepresidente della Roma, che in questi anni è stato sempre molto presente a Trigoria, vicino alla squadra e presenza fissa all’Olimpico il giorno delle partite. Nella Capitale invece dovrebbe restare papà Dan, compatibilmente con i tanti affari che ha il texano sparsi per il mondo. Con Lina Souloukou che manterrà un ruolo centrale dentro al club giallorosso.

Fonti: La Repubblica / Il Messaggero / Gazzetta dello Sport

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteGabriel Sara, Phillips o Frattesi: De Rossi spinge per avere un centrocampista box to box
Articolo successivoCalciomercato Roma, Paulo Fonseca chiede Abraham al Milan

61 Commenti

    • @sempre fidelis infatti a Manchester e Parigi…eh,eh…vige la sharia..eh..eh, che tristezza…la libertà dei capitali…ma solo quelli degli amici del padrone….e giù a belare…bee,bée

    • Sinceramente io sono stato sempre molto pragmatico se sei fuori dalla Champions per tre anni (+due della vecchia gestione) non ti compri altri club per fare holding ma punti tutto per fare arrivare al vertice il club appena acquistato non spendi 450 milioni e poi ne stanzi 20 milioni per il mercato della tua “squadra di punta” a meno che pensi di avere in mano na squadretta tipo Empoli o Frosinone per questo il mio giudizio e estremamente negativo sia dal punto di vista oggettivo (sesto posto e ancora fuori dalla Champions) che finanziario non hai ancora fatto niente a Roma che è un top club che ti vai a prendere altri club per dissipare energia economiche?

    • @Bo “e poi ne stanzi 20 milioni per il mercato della tua “squadra di punta” ” questo raginamento però parte dal postulato che la ca–ata dei 20M sia vera. A me pare che da quando no c’è più Pietrafesa nessuno azzecchi più nulla nella Roma e già prima ci azeccavano poco. Quindi figurati se il budget per gli acquisti, che è uno dei segreti industriali più importante per un club di calcio, venga spifferata a destra e a manca, quando manco sapevano che il DS era già sotto contratto e parlavano di altri… Non sapevano del DS che poteva anche essere capito in qualche modo seguendo qualche incontro, e invece sanno del budget che è una cosa che FORSE sapranno in 5 nella Roma?

    • Anche Milan, Juve, Inter, PSG, Manchester City, Chelsea e quante ne vuoi….
      sono in una holding e ti diro in holding minori ma anche la Roma di Viola e quella di Sensi facevano parte di una holding.
      Il mito di Sensi rovinato dalle spese per la Roma euna delle tante farloccate che si tramandano…..
      Sensi ha perso i suoi quattrini investendo i suoi beni nei due grandi depositi di carburante avio vicino all’aeroporto di fiumicino, per costruirli si è indebitato con Unicredit dando in garanzia l’asset Roma spa che era, in quel momento il suo investimento più redditizio.
      I fatti dell’11 settembre 2001 hanno rallentato il rientro dell’investimento a causa delle limitazioni dei voli e le condizioni del prestito anno fatto il resto. Se ora è il momento di investire nel calcio e di diversificare gli investimenti nel settore lascia fare a chi lo sa fare il proprio mestiere.
      Se la holding ha tre società vorrà dire che ha un peso specifico più grande nell’uefa. Quando Pallotta diceva che il Milan era del fondo Elliot tutti a percularlo…..
      Di chi è (ed è sempre stato) il Milan ?
      solo la Uefa fa finta di non saperlo e non applica FPF a milan e inter (perchè di fatto l’inter non è mai stata di Zangh ma è sempre stata del fondo Oaktree).

    • Concordo con te Mr.Wolf. Tra parentesi avere tre voci sarà molto importante per il futuro, pensiamo in italia, grazie a controli e interessi incrociati se la comandano gente coma lotito e DeLaurentis che in confronto a certi proprietari sono dei poracci… eppure influiscono su scelte importanti. L’unica cosa è che spero che alle azioni fatte a livello internazionale corrispondano anche azioni in Italia più decise per buttare fuori dalla stanza dei comandi chi ha tutti gli interessi a sfavorire la Roma.

    • Stante le condizioni e le regole UEFA, per il presidente, se vuole prendere un giocatore, è più facile prenderlo come EVERTON e poi girarlo alla Roma, nelle modalità più convenienti. Non ci avevate pensato.

  1. La preoccupazione è ai massimi livelli.
    Io ho già iniziato lo sciopero della fame e oggi non andrò in spiaggia come estremo atto di protesta.
    Ma non escludo un’escalation, del tipo “controcambio di stagione: da lunedì si va in ufficio con abiti invernali”.
    La guerra è guerra.
    E poi, se Ryan va all’Everton, vuol dire che non sentiremo più le sue illuminanti dichiarazioni? Ecco, quelle mi mancheranno. Ebbene sì, sono molto turbato.

    • giusto Kawa, poi aggiungerei che in caso di vendita, la Roma ha un prezzo alto e che quindi chiunque la dovesse comprare di sicuro non avrebbe problemi economici, la cosa mi fa stare molto tranquillo… poi si parla di ridimensionamento, io lo chiamerei cambio di strategie, tanto con tutti i soldi spesi fino ad ora sempre sesti o settimi siamo arrivati, cambi tipologia di mercato con giovani di prospettiva, arriviamo ancora sesti o settimi? fa niente, ma almeno inizi a costruire una squadra per il futuro…

    • A me delle dichiarazione della proprietà è sempre fregato poco, preferisco i fatti alle parole, però ritengo la presenza della proprietà fondementale sia per il club che per noi tifosi.
      Alla società garantisce stabilità, perchè il gatto c’è e quindi i topi non ballano, e perchè in caso di dubbio si va da Ryan e si chiede che ne pensa.
      A me poi da sicurezza, il fatto che il proprietario viva a Roma e non da qualche altra parte per visitare sporadicamente vuol dire che: 1) Vive Roma, e quindi capisce cosa significa per noi la Roma. 2) La Roma per lui è importante abbastanza da trasferirsi, e non trattarla come un business secondario.
      La partenza di Ryan e la contemporanea assenza di Dan per me sarebbero gravi.

    • con tutte le nostre preoccupazioni, insoddisfazioni. come le nostre radio, con i nostri continui malumori, i nostri continui critiche. le offese e gli insulti. le attitudini e abitudini. è una pizza difficile da dove piano piano scappano tutti.

    • Non stai considerando il fatto più importante: come cita l’articolo “novità importanti per quello che riguarda l’impegno attivo dei Friedkin sul club capitolino. Perché dell’Everton si occuperà in prima persona Ryan Friedkin, il vicepresidente della Roma, che in questi anni è stato sempre molto presente a Trigoria, vicino alla squadra e PRESENZA FISSA all’Olimpico il GIORNO delle PARTITE.” Non ci saranno più sold-out all’Olimpico per colpa del posto vuoto del vicepresidente della Roma. Sono finiti i record del tutto esaurito in ogni ordine di posto!!!

    • riguardo al posto in tribuna lasciato vuoto, mi candido per riempirlo !
      Se vogliono posso anche fare le faccette a seconda dell’andamento della partita e venire in giacca e cravatta.

  2. Non credo che ci sarà una grande presenza fisica del papà Dan, troppi impegni.
    In più il fatto che abbiano preso una società che sta per costruire lo stadio mi fa pensare che abbiano dirottato il progetto Roma su Everton.
    Forse Dan resta a Roma per sistemare i preparativi per la vendita?

    • oppure visto che hanno tanti utili da reinvestire hanno voluto raddoppiare e creare sinergie !

  3. Adieu, adiós, bye bye, come ve lo devono di’. Questi se so’ rotti de tutte ste rotture de cabbasisi del Fp, de lo stadio, dei bastoni, bastoncini, bastoncelli tra le rote e se ne vanno. Un bene? Un male? È che stamo n’altra vorta da piedi ar pero

    • L’Inghilterra non è esente dalle regole del FFP, sia quelle Uefa sia quelle interne.
      E proprio per violazione di queste ultime (sforamento di 105 mln limite massimo di passivo di esercizio) i Toffees si sono visti penalizzare di 10 punti in classifica.
      Al momento i ricavi dell’Everton sono inferiori a quelli della Roma , 230 contro 277.
      Il bonus è il nuovo stadio praticamente pronto per l’inaugurazione e quindi il processo di risanamento potrà correre più spedito, ma ciò non toglie che anche in casa Everton di questo si tratta.

  4. Quindi in questi 4 anni ha fatto accademia di come si gestisce un club di calcio con la Roma e ora gli ha preso un club per lui..Ok bello.

    • Questo é molto vero e molto sgradevole. Questi sono venuti per imparare il mestiere. Usare la società come “cavia” per potete imparare tutto da zero, la gestione sportiva, essere un manager sportivo. Poi, appena imparato, scappano via. Questo é usare le persone, la società. É un comportamento orribile.

  5. Il futuro di questi americani e’ in premier non ci sono dubbi. Per loro Roma es un brand non una squadra di calcio. Vediamo che fine faremo la piu probabile che vendano a un fondo di investimento che dentro di poco saranno I padróni del calcio.

    • Azz…sarebbe un grande affare finire nelle mani di un equity! Comunque non credo ci sia il pericolo, quelli comprano a poco e la Roma in questo momento è tutto tranne che un affare per un equity fund.

  6. Leggo certi commenti che veramente faccio fatica a pensare che vengano da tifosi romanisti. Gente che ha investito una montagna di soldi, ha evitato il fallimento della società, oggi tra le più solide in Italia, eppure si contesta sempre e comunque. Noi non meritiamo questa gente.

    • c’eri tu quando pagavano, io al tuo contrario ancora capisco come facciate ancora a difendere questi signori.
      sei sicuri che ci hanno rimesso, tipo come ci ha rimesso pallotta…

    • È vero che hanno investito e che ci hanno salvato da un probabile fallimento/ ridimensionamento, ma che siamo una delle più solide cozza con la realtà fatta da centinaia di milioni di debito e deficit ogni anno sempre a tre cifre, in sovrappiu hai una rosa di giocatori mediocri e perlopiù invendibili.
      I Friedkin sono una garanzia contro disatri irreparabili capitati ad altri, ma il loro progetto sportivo è miseramente fallito e dopo quattro anni non si vedono all’orizzonte miglioramenti significativi.

    • @DoppioRhum (i miei omaggi a Salasso!) le cifre ufficiali dicono che deficit e debito sono dimezzati rispetto al 2020: 109 contro 220 e circa 200 contro 375.
      La voce debiti recita 688 ma l’indebitamento finanziario netto, cioè verso terzi, è di circa 200 mentre il resto è al capitolo finanziamento soci che dovrà essere convertito in conto capitale entro fine 2025.
      Quindi il percorso risanamento esiste ed è stato virtuoso se l’Uefa ti ha permesso di uscire in anticipo dal SA sul Transfer Balance.
      Per cui dovremmo cercare di essere precisi ed evitare inesattezze.
      Dal punto di vista sportivo invece non posso che concordare con te: è stato sbagliato tanto, forse troppo. L’errore più vistoso, a mio modo di vedere, è stato quello di cercare un facile consenso popolare conciliandolo con le necessità di bilancio.
      Colpi di teatro che non hanno aggiunto niente alla nostra classifica (Mourinho, Dybala, Lukaku, Wijnaldum, Sanches) ma hanno tolto risorse che potevano essere investite con maggiore competenza.
      Per non parlare degli oltre 100 mln spesi in cartellini che adesso valgono forse 1/3 dell’investimento fatto.
      Il progetto che si sbandiera adesso doveva essere attuato nel 2020, ma messo in mano a una dirigenza competente. Adesso è molto più difficile farlo digerire, sempre sperando che stavolta abbiano puntato sui cavalli giusti.

    • @ Doppio Rhum. Qui me sa che nun ce sarva manco Capitan Miki, altro che Doppio Rhum e Salasso. Chissà come se mette se arriva il Grande Blek

    • @drastico, (ti saluta Capitan Miki),
      l’obiettivo meritorio dei Friedkin di spostare l’indebitamento verso terzi a esposizione verso la proprietà e gradualmente trasferito a riserva patrimoniale, non deve nascondere che debiti finanziari su anno non sono scesi ma aumentati (da 323 a 448 , 125 in più) i ricavi rimangono bassi a 277 gonfiati da 54 di plusvalenze e deficit a -102 (solo la Juventus fa peggio ma con ricavi nettamente superiori).
      Ipotizzando che già nel 2024 il bilancio sia in pari la ASR costerà al termine di questo percorso ai Friedkin più di 1,2MLD di € .

      Quindi mi aspetto le prossime campagne acquisti in positivo e l’imprescindibile conseguimento dell’accesso alla CL. (Atalanta, Borussia, docet)
      L’attuale management è in grado di ottenerlo?

      Se non succedesse cosa faranno i proprietari, continueranno a immettere capitali a fondo perduto sperando in un rilancio o resteranno in attesa dello stadio unica voce che potrebbe limitare le loro perdite in caso di vendita?

      Spero di sbagliarmi ma l’esperienza di questi quattro anni mi fanno propendere per la seconda opzione.

  7. che bravo figliuolo ligio al lavoro, ed il povero papà solo a tenere saldi le redini della più squadra più vittoriosa degli ultimi anni, la nostra Roma.
    bravi bravi frisckys da quando ci siete voi ho dimenticato il fruttarolo, gli americani sono davvero forti dentro il nostro territorio, meno male che hanno acquistato la nostra Roma.
    In questi anni grazie agli americani mi sono goduto coppa campioni a bizzeffe, 15 scudetti, coppe intercontinentali, EL, e coppe Italia.
    A si se non ci fossero gli americani bisognerebbe inventarli, ma va aff…

    • Invece dove sta la solida imprenditoria romana e romanista? Se non lei quella nazionale?
      Hai provato a bussare alla porta der Sor Francesco Gaetano Caltagirone?
      Perché non si accatta la Roma? Du spicci ce li ha da parte.
      O il Sor Angelini, Mr. Tachipirina, pure lui due pasticche le ha vendute.
      Questi non ce li buttano i loro capitali per fare contento te, però dovrebbe farlo gente venuta da Boston o dal Texas, logico no?
      C’era anche l’opzione che ti avrebbe fatto sicuramente felice, cioè che si fossero fatti i razzi loro e attendere l’amorevole Lotito di turno che ci avrebbe raccattato per due fusaje in serie C grazie a qualche intrallazzo politico.
      Credo che per voi i sesti posti sono persino troppo lusso…

    • gianny,giannis, gianni,
      il nome cambia di poco ma la voglia de spala’ cacca di pecora sulla Roma è sempre la stessa.
      Che ce stai a fare qui, se non ti aggrada la Roma torna a Formello da Rosina la pecora carina e consolati.
      che se no ti sbrighi a mungerla poi non fai in tempo a preparare la ricotta.

  8. Spero almeno che dando Ryan Friedkin all’Everton,la Roma ci faccia una piccola plusvalenza.
    Con quella ci si compra Stokà.

  9. Praticamente la sig.ra Souloukou al comando della Roma. Si era capito dal repulisti intrapreso con le ” dimissioni” di Thiago Pinto per passare al licenziamento di Pietrafesa. Il tempo ci dirà se sarà stato un bene o meno. Nel frattempo al netto della fervente attesa per il nuovo quadro dirigenziale della Roma, la domanda suprema che pervade ogni istante della mia giornata è una sola: chi pijamo? Forza Roma.

  10. per me si sono rotti dei falsi tifosi da tastiera che siete, non della Roma e dei tifosi dello stadio. Avete idee contorte , se volete informatevi bene, di cosa significa avere due società. La Red bull ha Salisburgo e Lipsia da anni e mi sembra che non abbiano problemi ………..anzi
    Per me molti che scrivono qui nemmeno sono romanisti, ma piccioni o strisciati

  11. I freidkin stanno scappando si sono impantanati in un campo di pippe, e non vogliono spendere una lira in piu’ vero Bove? Al nord ridono specie gente come Gasperini la la iena ridente.

  12. Io resto basito da questa operazione..hanno il privilegio enorme di potere portare la capitale d Italia e del mondo antico un brand unico e peraltro con una tifoseria appassionata come poche al mondo ai vertici del calcio mondiale come finalmente meriterebbe ..anche per loro sarebbe un occasione per essere ricordati per sempre ..invece si stanno dimostrando come la precedente proprieta ..pensano solo al business chi dice che hanno messo tanti soldi dimentica che sfruttano prevalentemente capitale di terzi ovvero delle banche ed a bilancio la Roma fino ad oggi ha pagato ogni anno tra i 40 ed i 30 mln L anno di interessi passivi ..si sono insediati in Europa per sfruttte la visibilità del mondo del calcio e sfruttare le sinergie di questa visibilità per aprire in Europa altri hotel di lusso ..questo per quanto mi riguarda sarà L anno che rappresenta la cartina di tornasole per comprendere le loro reali intenzioni ..dopo di che il loro credito concesso da tutti noi sarà finito ..vediamo se costruiscono una squadra che deve rimontare diverse posizioni nel campionato ..poi inizia la contestazione

  13. Non è che concentrandosi solo sulla Roma abbiano raggiunto chissà quali traguardi.detto questo a me procura comunque fastidio questa acquisizione.con tutto il lavoro che c’è da fare qui ti vai a comprare un’altra società.ero tanto fiducioso ma ormai dopo 4anni direi che si è capito che cosi non si va da nessuna parte. Spero ovviamente di sbagliarmi.

    • Più che frustrati, abbiamo raggiunto una nuova consapevolezza. qualche anno fa lo scudetto da ombrellone, cioè quello estivo era sempre il nostro! inebriati da qualche nome da copertina, non ci accorgevano della cozzaglia di scarti che componevano la rosa. Ora siamo consapevoli.
      P.S. scrivo dalla spiaggia di PISCINAS Costa Verde.

    • Scusa ma se un figlio scopre che il proprio padre oltre alla sua famiglia ne ha un altra ( esclusi i più che giustificati dolori morali) potrà pensare che da quel momento in poi ci sarà un ridimensionamento economico nella sua vita o no?
      Questo è quello che teme il comune tifoso della Roma. Poi è logico che nessuno ha la certezza che questo sia vero, anche perché (esclusi gli addetti ai lavori) nessuno può conoscere i reali meccanismi dell’economia “pallonara”.
      Ma un dubbio, da comune mortale è lecito averlo. Poi ,se tu hai la certezza che ciò non si verificherà mai, spiegaci anche a noi il perché (lo dico senza ironia).

    • Certo finché la squadra acquistata era solo il Cannes nessuno, sano di mente, temeva che ciò avrebbe potuto influire sulla gestione della Roma.

  14. Io sta cosa del presidente presente non l’ho mai capita, mi pare una roba giusto per fare contente le masse. Questi sono imprenditori, hanno una marea di affari in tutto il mondo… pensate che se non sono in presenza nel luogo delle loro attività, queste vadano automaticamente a rotoli? Se così fosse, la distribuzione della Toyota negli Stati Uniti avrebbe avuto un crollo nell’ultimo paio di anni, visto che i due sono qua a Roma da un bel po’, jet privato a parte.

    Un presidente in gamba è il presidente che sa scegliere i giusti collaboratori per gestire tutte le sue attività, non è lui a gestire la squadra di persona. Non ce lo vedo Dan a pulire gli armadietti e a motivare i ragazzi prima della partita. Magari un presidente di una squadra di provincia può anche permetterselo, il lotito della situazione… ma l’AS Roma ed i Friedkin stanno ad un altro livello.

    Finché non mancheranno nel rispettare il loro impegno economico nei confronti della AS Roma e finché manterranno una attenta sorveglianza all’operato della Souloukou e degli altri dirigenti, io potrò ritenermi soddisfatto.

  15. @drastico, (ti saluta Capitan Miki),
    l’obiettivo meritorio dei Friedkin di spostare l’indebitamento verso terzi a esposizione verso la proprietà e gradualmente trasferito a riserva patrimoniale, non deve nascondere che debiti finanziari su anno non sono scesi ma aumentati (da 323 a 448 , 125 in più) i ricavi rimangono bassi a 277 gonfiati da 54 di plusvalenze e deficit a -102 (solo la Juventus fa peggio ma con ricavi nettamente superiori).
    Ipotizzando che già nel 2024 il bilancio sia in pari la ASR costerà al termine di questo percorso ai Friedkin più di 1,2MLD di € .

    Quindi mi aspetto le prossime campagne acquisti in positivo e l’imprescindibile conseguimento dell’accesso alla CL. (Atalanta, Borussia, docet)
    L’attuale management è in grado di ottenerlo?

    Se non succedesse cosa faranno i proprietari, continueranno a immettere capitali a fondo perduto sperando in un rilancio o resteranno in attesa dello stadio unica voce che potrebbe limitare le loro perdite in caso di vendita?

    Spero di sbagliarmi ma l’esperienza di questi quattro anni mi fanno propendere per la seconda opzione.

    • I ricavi da plusvalenze sono nei bilanci di tutte le squadre, non solo la Roma!
      In quanto al calcolo da te fatto sul costo della gestione della Roma siamo in linea, è anche quello che ho fatto io spannometricamente.
      Per questo credo poco alle voci di vendita e penso che l’orizzonte temporale dei Friedkin sulla Roma non sia a breve temine.
      Lo stadio resta certamente un cardine, senza di quello l’investimento rischia di finire in perdita, ragione per cui stanno diluendo il rischio diversificando gli asset sui quali investire, dal Cannes all’Everton. Non sono degli stolti come molti pensano.
      Io come tifoso spero solo che nel frattempo siano in grado di aggiustare il tiro sulla gestione sportiva che ha sicuramente lasciato molto a desiderare.

  16. Se togliessero il disturbo sarebbe già un bel passo avanti. Ma presto eh? Prima che ci riducano definitivamente al livello dell Hellas Verona…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome