Sabatini chiede scusa a Totti: “Ti dicevo di smettere, ho fatto una cavolata”. Francesco si emoziona: “Parole bellissime, le terrò sempre con me”

37
5959

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Grandi emozioni durante la presentazione dell’autobiografia di Sinisa Mihajlovic ‘La Partita della Vita’. Tanti i campioni che hanno partecipato in diretta, da Roberto Mancini a Zlatan Ibrahimovic, Dejan Stankovic ma anche Francesco Totti e Walter Sabatini.

L’ex direttore sportivo ha parlato proprio del capitano giallorosso: Era come la luce sui tetti di Roma al tramonto, una luce che non vuole mai morire, è vivida e arriva fino alla notte. Fino all’ultimo respiro è stato un grande calciatore e io sono stato fortunato e vederlo giocare, anche se sono stati gli ultimi anni. Ma ho un grande rammarico nella mia vita. Io gli dicevo di smettere, perché avevo paura che le sue qualità declinassero, mi sarebbe dispiaciuto se avesse chiuso la sua carriera tramontando”.

Sabatini si è quindi pubblicamente scusato con Totti: “Ho capito di aver detto una grande cazzata, perché lui giocava divertendosi. La sensazione di aver fatto un grande errore con lui è aumentata. Fino all’ultimo si è divertito, quindi ti chiedo scusa Francesco. Ho fatto una cazzata, una delle tante della mia vita”. Emozionato e commosso, Totti ha risposto: “Non ti preoccupare direttore, tutti facciamo le cazzate. E’ una frase bellissima, la terrò per sempre con me“.

37 Commenti

    • Anch’io ammiro il Saba 007, ma per me non si è colto il significato profondo delle sue parole.
      Le parole di ieri del fumante non erano rivolte all’immenso campione che è stato Totti ma all’uomo.
      Sabatini si è rammaricato di aver insistito nel far smettere il capitano perché poi ha visto e compreso la sofferenza di Francesco quando ha appeso gli scarpini al chiodo perché, parole sue, giocava divertendosi.

    • Ma qualcuno glielo doveva pur dire che ad un certo punto doveva smettere.
      Altrimenti facevamo decidere a Totti state sicuri che lui a 44 anni, ancora stava giocando nella Roma, dicendo io un quarto d’ora venti minuti ancora lì posso fare, mi alleno meglio ora che prima, ciò le stesse cose che dice ancora adesso basta sentire le varie dirette social che fa.Evidentemente lui, non ha mai smesso di pensare come un calciatore.
      A me dispiace che per questa querela infinita con Spalletti, noi abbiamo perso probabilmente per sempre un grande allenatore.
      Totti è stato un grande campione e nessuno lo mette in dubbio, finito di giocare ancora non abbiamo capito cosa vuol fare da grande e se potrà essere utile in futuro alla Roma.
      Spalletti è un grande allenatore.
      Nella storia della Roma è da podio, medaglia di bronzo, prima il Barone, poi Capello e terzo Spalletti.
      Il calcio è strano oggi Fonseca va benissimo, domani magari si perde, il futuro non lo conoscono neanche i cartomanti, però Spalletti che si poteva considerare un nostro allenatore, visto gli anni che ha passato a Roma e come è rimasto attaccato alla Roma, qui non ci torna più, troppo rancore tra lui Totti e chi pensa che la Roma sia solo Totti ed è un vero peccato.
      Sarebbe potuto essere il Ranieri della situazione, un amico su cui poter sempre contare , gli hanno scatenato contro di tutto, anche questa purtroppo è Roma
      Il suo lato oscuro.

  1. Invece ha fatto la cosa giusta a dirglielo per evitare che Totti si coprisse di ridicolo piu’ di quanto non abbia parzialmente fatto, rovinando cosi’ una carriera gloriosa. E questo lo comprende, aldila’ di ogni ipocrisia, chiunque sia in buona fede ed abbia anche solo due neuroni in servizio attivo.
    Forza Roma.

    • Boh? Chissà che partite vedevi… Tua opinione. Per me non sfigurerebbe neanche oggi. Totti non deve correre o contrastare. Gli devi solo dare la palla e lui sa, ancora adesso eh?, perfettamente dove sta il compagno e dove fargli arrivare la palla. Un giocatore con un’intelligenza calcistica e un piede insieme potente e vellutato… Ma che too dico affa’… Ripeto avercelo ancora oggi, pure a 44 anni…

    • Ex pallottini tristi e impenitenti, domestici di qualche radiolaro in cerca di un nuovo padrone….. non vi arrendere mai, avete difeso l’indifendibile eppure è quando sentite il nome di TOTTI, che é la NOSTRA storia vi viene su l’acido e l’odio che nemmeno gli sbiaditi o gli strisciati si comportano così.
      Siete sconcertanti. Ieri ho pure letto uno che sminuiva l’apporto del Capitano al Mondiale 2006.
      Da vergognarsi. Saba uno di NOI.
      SEMPRE FORZA LA ROMA, QUELLA NOSTRA, QUELLA LIBERATA.

    • Le vostre risposte confermano che tanti seguono il calcio senza capirne assolutamente nulla. Ignoranti, provinciali e patetici, mi fate vergognare di essere Romano. La Roma non e’ il giocattoletto di Totti ne’ di nessuno e Totti i 10-15 minuti o di piu’ per assecondare le sue voglie di bambinone di 40 anni che non vuole capire quando e’ ora di togliere il disturbo con dignita’ li puo’ fare da un’altra parte. La Roma e’ sacra e viene prima di tutto, anche di Totti, che ha ricevuto almeno quanto ha dato, fermo ristando il ringraziamento eterno per cio’ che ci ha fatto vedere. Se fosse stato piu’ intelligente avrebbe capito lui stesso che per il bene generale sarebbe stato meglio farsi da parte e agito di conseguenza. Non e’ solo la presenza sul campo e’ anche l’influenza ed il peso che hanno certi personaggi nello spogliatoio, e a me sembra evidente che stesse diventando un peso, lui e dopo anche De Rossi, aldila’ delle ipocrite dichiarazioni di circostanza dei compagni di squadra che in pubblico non potevano certo parlare contro Totti o De Rossi…
      Invece io ho visto piu’ volte Totti, nell’ultimo periodo della sua carriera, fregarsene della Roma e comportarsi come un bambino capriccioso ed egoista, mostrando un atteggiamento irriguardoso e sfottente verso i compagni. E mostrando i suoi veri colori al momento della verita’, direi. Facile fare l’innamorato quando va tutto bene. Calciatore divino, ma sulla sua intelligenza avrei qualche cosa da dire… E questo e’ un fatto.
      C’era bisogno di dare un taglio e chi non lo capisce e’ un poveretto. Punto.
      Mi sono scocciato delle solite accuse di lesa maesta’ ogni qualvolta si constata l’OVVIO. E se per voi non e’ OVVIO che Totti doveva smettere, mi dispiace ma non capite molto o siete in malafede. Patetici in ogni caso. Se non si ve da nessuna parte e’ per la gentaglia come voi di cui purtroppo Roma e’ fin troppo piena. FORZA ROMA e ABBASSO LA FECCIA CHE LA RIEMPIE

  2. Grande Francesco,
    I Romanisti ti amano,
    Gli avversari che un tempo ti hanno temuto, oggi ti rispettano
    Sabatini, da persona vera qual è, ti ha reso onore, scusandosi.
    A lui vanno i nostri complimenti.

  3. Ho un neurone che in questo momento, caro Max, dice che hai appena detto UNA GRANDE CAXXATA ! E pensa un po’, è d’accordo con tutti gli altri neuroni….
    Francesco TOTTI è bello come un tramonto che non tramonta mai.
    E Sabatini è uno delle poche persone intelligenti di questo stupido calcio.
    FORZA ROMA

  4. Secondo me fu molto più grave l’errore di aver dato la maglia n. 10 a Gerson…
    Solo un grande uomo qual è Totti ha brillantemente gestito quella situazione, perché oltre che calcisticamente è dotato di uno splendido carattere!

  5. Sabatini pagherei oro per averlo con questa società, se non avessero venduto nessuno dei vari Alysson Shala Rudinger Pjanic Emerson il Faraone Lamela Paredes Manolas ( se non avessero avuto infortuni Castan Strootman ) sommati a Dezko vincevi il campionato bendato , e te la giocavi alla pari in europa.

  6. Credo che la nuova proprietà uno spazio per il suo ritorno lo dovrebbe trovare…non un posto da scaldare come prima ma un ruolo tecnico dove
    possa risultare prezioso …centrale x le sue conoscenze di persone e di calcio ..per attirare talenti giovani e non.. creare quindi condizioni di lavoro simili a quelle del suo nuovo ruolo ma al servizio societario… l’idea o il solo pensiero che possa scovare o seguire talenti x altri club mi fa rabbia e penso che contrasti soprattutto con la figura che ancora gli è riconosciuta e con i nostri colori che per sempre rappresentera’ !!🤗♥️💛❤💛

    • cosa sa fare totti? più che il capo scouting non penso possa fare x le competenza che possiede.. e non credo abbia l’umiltà x accettare un ruolo del genere..

    • Totti non e’ Ibra e ha diverse caratteristiche tecniche e fisiche, caro Jaguar, come si fa a paragonarli? Significa non sapere di cosa si sta parlando, con tutto il rispetto…
      Qui si parla perche’ si ha la bocca….

  7. Max riporta le parole dell’antiromanista Galopeira. Lui è tifoso del Galopeira e riporta fedelmente il suo pensiero, così quando interverrà in radio gli dirà che lui è un ascoltatore attento. Continuate a tifare conduttori radio antiromanisti e presidenti che rovinano la Roma e poi dite che lo fate per il bene della Roma! Per fortuna sono in pochi a credere a queste idiozie!

    • Io galopeira manca poco che non so chi e’, caro Alda… Se lo vuoi sapere credo che la gente come lui non fa’ affatto bene alla Roma. A me basta guardarlo in faccia per capire che e’ persona che non mi piace e mi nausea sentirlo, cosi’ come piu’ o meno tutti quelli che campano e parassitano sulla Roma, per cui lo evito.
      Le tue parole denotano tutta l’ignoranza e la grettezza della gentaglia che vive nel suo personalissimo piccolissimo mondo insulso e che costituisce, purtroppo, un’entita’ numerica importante a Roma e nel tifo della Roma. Pensa co’ chi sto’ a parla io… Io manderei in Siberia a spaccare il ghiaccio te e galopeira….

  8. Sabatini ha ammesso pubblicamente un errore che era stato commesso in buona fede, ed anzi per amore di Totti.
    Nessuno lo obbligava a farlo, si vede che era un peso continuare a portarlo dentro.
    Non è da tutti. Mi associo a Ste78, veramente è un signore di altri tempi.
    E Totti ha fatto benissimo a sdrammatizzare (pur se tra le righe ha confermato che quello del Fumigante era un errore… 🙂 Ma lo era poi davvero?).

  9. …mah…tutta questa retorica stucchevole a me non piace e non è mai piaciuta…chi discute Totti non capisce di calcio o semplicemente non è romanista…ma è serio dire che poteva giocare ancora a 44 anni? Ma dove?….dai su siamo seri…

    • Magico de nome e de fatto… Bella. Meno male che ancora c’e’ qualcuno che non si e’ bevuto il cervello…..

  10. Max,sei poco perspicace,non mi riferivo alle caratteristiche tecniche,ma alla longevità sportiva,uno con tanti neuroni come te lo doveva capire

    • Longevita’ sportiva?! Ma di che parli?! Ma che significa longevita’ sportiva?! Qui stiamo parlando di ATLETI che devono reggere certi ritmi. Non tutti possono, anche volendo, arrivare all’eta’ di Ibra a livelli di corsa e di forma fisica ed elasticita’. Totti non poteva, cosi’ come non avrebbero potuto tanti fuoriclasse e campioni del passato, che se avessero continuato fino a quarant’anni sarebbero diventati ridicoli. E’ proprio perche’ ho tanti neuroni al lavoro che trovo risibile quello che hai detto, Jaguar.
      La verita’ e’ che andando avanti con il tempo, le cose brutte si dimenticano, ci si fa prendere dai sentimenti e dalla nostalgia, cosi’ ora Sabatini, per piaggeria, convenienza o anche perche’ e’ malato e vuole stare in pace con tutti dice che ha sbagliato. Io non dimentico e mai dimentichero’. Quando la sua posizione esigeva di pensare e fare la cosa piu’ giusta in onesta’ con se stesso e con gli interessi della Roma Sabatini concluse di consigliare a Totti di ritirarsi. E fece la cosa giusta e non ha nulla di cui pentirsi. Punto. E’ adesso che sbaglia. E di grosso.

  11. L’errore enorme è stato il modo e i tempi. Totti doveva smettere, va bene, gli si fa un contratto di un anno o due, gli dici chiaramente che sarà l’ultimo contratto della carriera e lo dichiari di comune accordo pubblicamente alla firma davanti ai tifosi, invitandoli tutti a venire a vedere le ultime partite del più grande giocatore giallorosso della storia. Invece hanno fatto i codardi per paura dei tifosi, dicendo cose a mezza bocca sia a Totti che al pubblico. Comunque apprezzo Sabatini per le parole e non scordo che furono i suoi 11 (+ DiFra) a portarci in semifinale di Champions, grande persona con tutti i suoi difetti.

  12. A margine del tema
    il miglior Ds che abbiamo avuto in questi anni e’ stato Petracchi
    Concreto
    Senza un soldo bucato ha acquistato giocatori che saranno la base per gli anni futuri
    Ha avuto il coraggio ( che non ha avuto nessuno ) di opporsi a Pallotta
    e di affrontare i problemi
    Petracchi troppo pragmatico per essere amato dal tifoso romanista medio
    Sabatini un sognatore
    Non dimenticate che per anni siamo rimasti senza un terzino
    Inoltre l’acquisto di Iturbe fu tragicamente decisivo per la lotta al vertice con la Juventus. Se la Juventus quell’estate avesse comperato Iturbe e la Roma Mandzukic……..forse sarebbe stata un’altra storia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome