SALERNITANA-ROMA 1-2: le pagelle

51
1249

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – La Roma torna a vincere in trasferta, battendo la Salernitana per 2 a 1 all’Arechi. Decidono i gol di Dybala su rigore e di capitan Pellegrini, ininfluente la rete di Kastanos.

Queste le pagelle assegnate dalla nostra redazione ai giocatori scesi in campo questa sera allo Stadio Arechi per affrontare i campani nel match valido per la ventiduesima giornata di campionato:

Rui Patricio 5,5 – Non ha colpe sul gol di Kastanos. Qualche buon intervento ma anche troppi errori di presa su conclusioni non irresistibili dalla distanza che potevano costare caro.

Karsdorp 5,5 – Il solito calciatore che abbiamo imparato a conoscere bene in tutti questi anni, nel bene e nel male. L’unica volta che riesce ad arrivare sul fondo confeziona l’assist per il gol di Pellegrini. Male invece in occasione della rete di Kastanos, concedendo troppo spazio a Tchaouna.

Mancini 6,5 – Solita prestazione gagliarda, riesce a reggere la spinta dei campani con efficacia.

Llorente 6,5 – Primo tempo non all’altezza, cresce nella ripresa diventando preziosissimo nelle chiusure sugli attaccanti avversari.

Kristensen 5 – Gioca fuori ruolo, a parziale discolpa di una prestazione anonima. Errore grave in occasione del gol di Kastanos che ha ridato speranze ai padroni di casa.

Bove 5,5 – Partita confusa e con poca qualità da parte del giovane centrocampista giallorosso, stasera non all’altezza delle precedenti apparizioni.

Cristante 6 – Torna ad agire da play, lo fa con risultati alterni. L’unica verticalizzazione del primo tempo nasce dai suoi piedi, ma anche qualche errore grave che permette alla Salernitana di ripartire. Nella ripresa riesce a dare equilibrio alla squadra, specie nel momento chiave del match.

Pellegrini 6 – Vaga senza meta in mezzo al campo nella prima metà di gara. Calcia malissimo una punizione da posizione interessante. Nella ripresa alza i giri del motore e non a caso trova anche il gol del due a zero.

Dybala 6,5 – Primo tempo inguardabile, secondo di tenore completamente diverso. Segna con la solita classe il rigore che spiana la strada ai suoi, poi regala col tacco un pallone che Karsdorp piazza sul piede di Pellegrini per il gol che vale i tre punti. Dal 71′ Aouar 5,5 – Poco appariscente nel ruolo di vice Dybala.

Lukaku 5,5 – Nei primi 45 minuti l’unico pallone degno di tale nome glielo serve Cristante, ma il sinistro del belga viene murato. Cerca di duettare nello stretto con Dybala, ma ogni tentativo cade nel vuoto. Si batte con generosità, ma manca la qualità.

El Shaarawy 5 – Primo tempo da fantasma, secondo senza fiammate. Partita davvero brutta. Dal 78′ Zalewski 5 – Non entra bene in campo: perde tutti i duelli, viene spostato dagli avversari come un ragazzino alle prime armi.

DANIELE DE ROSSI 6 – La Roma del primo tempo è sembrata la peggior copia del primissimo Luis Enrique: possesso palla sterile e noioso, zero occasioni da gol e tanta confusione. Nella ripresa il fallo di mano di Maggiore ha aiutato la squadra a sbloccarsi. Nonostante il doppio vantaggio, tanta sofferenza. Servirà migliorare parecchio, ma i tre punti sono pesanti.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteDE ROSSI: “Se facciamo un possesso palla così lento ne perderemo parecchie, ma la colpa è mia. Devo mettere la squadra in condizione di dimostrare la sua forza”
Articolo successivoCRISTANTE: “Possiamo arrivare in Champions. Dispiace per Mourinho, ma ora dobbiamo dare tutto per De Rossi”

51 Commenti

    • Ammazza che coerenza, quando vincevi fuori casa con Mourinho (quando?) erano tutti sufficienti stai sicuro.

    • neanche per me. molti vagano per il campo. Lukaku mi sembra abbia staccato la spina, chiunque lo marca fa il fenomeno. Pellegrini, buono solo il gol.
      Llorente fa un paio di errori da scuola calcio. Per il resto, soliti interpreti, solita squadra.

    • il gol subito: io vedo il nostro capitano disinteresse verso il giocatore salentino che tranquillo gli passa davanti, entra in area e salta colpendo a rete il pallone.
      poi la colpa è di karsdorp e Kristensen.
      Oki Doki.
      tutto regolare

    • Sostituirei Cristante con Belotti ed aggiungerei Spinazzola.
      Giocherebbero a fatica anche in serie B.

  1. Spiace dirlo ma Lukaku e Dybala sono pronti per andare in Arabia. Rui Patricio non giocherebbe in nessuna squadra di Serie A. Il mistero e’ come una squadra cosí scarsa sia, con una partita in piu’ quinta. 50 anni che seguí la mágica e’ la prima volta che mi vergogno di una vittoria. A parte Bove, e chissa’ Mancini e Cristante, non saprei chi tenere l’ anno prossimo. Squadra da rifondare in blocco puntando su innesti giovani. Il problema e’ che questi giocatori con I soldi che prendono non hanno mercato. Arabia pensáci tu me tocca di.

    • Non c’è alcun mistero, la squadra non è quinta ma, considerando i recuperi, ottava. Per me ci stanno provando, sicuramente, al momento, non è sufficiente per vincere con squadre molto più forti della Salernitana.

    • Lup man, d’accordissimo su Lukako e Dybala sono già con la testa in Arabia o Usa. Sono stati importanti ma hanno terminato benzina e voglia. La voglia penso sia scomparsa dopo mesi di nulla tattico e gioco monocorde, la benzina già era finita ai tempi di Chelsea e Juventus, altrimenti non erano a Roma.
      Per loro non è stato importante il nome Mourinho, è che non avevano niente di meglio.
      Forse esagero ma vederli nelle ultime partite starebbero meglio in panchina.
      Dopo 2 partite non spariamo addosso a DDR dopo aver aspettato Mou per 3 anni.

    • romano vede Mourinho ovunque, lo nomina sempre…nun ha capito che Mou faceva miracoli co ste pippe. Meno male che abbiamo vinto, pensiamo partita pe partita e fateve passare questa ossessione pe Mourinho.

  2. Per essere una vittoria fuori casa vedo voti un po’ stiracchiati.
    Dò un mezzo voto in più a tutti.
    Per la tigna mostrata, soprattutto.

    • ma tigna de ché. Li abbiamo tenuti in vita noi coi nostri errori nei passaggi. Questi hanno tutti i piedi fucilati, altrimenti, hanno tirato in porta 12 volte.
      Il Verona e la Salernitana ci hanno preso a pallonate, questa è la verità. Abbiamo 6 punti ma 0 certezze.
      Giocare con le grandi così non voglio nemmeno immaginare…

  3. Rui patricio ad ogni tiro restituisce le stesse sensazioni di Pou lopez forse anche peggio visto che quest’ultimo nell’ultimo periodo alla Roma si era un pò ripreso. Di certo fa rimpiangere i 13 milioni spesi per lui

    • Ma infatti anche Rui Patricio è uno dei grandi gioielli presi dal più grande, unico, formidabile GM-DS-CD- PD-MS e quanto altro capitato alla AS Toma: TIAGO PINTO!

  4. Questa sera Llorente salva i 3 punti sull’ennesima palla non trattenuta da Rui Patricio.
    E’ ora che venga messo in panchina.
    Per il resto solo Mancini e Llorente si salvano

  5. Bastano le sufficienze per i centrali, gli altri tutti sotto.
    Ah, il secondo gol è sul groppone di Pellegrini che segue affettuosamente Kastanos con lo sguardo mentre va a inzuccare solo soletto.

    • Ok.. Pellegrini può anche non piacere per diversi motivi, ci sta.. Ma dargli la colpa su un azione che si svolge al centro della nostra area è veramente ridicolo..

      La punta fa il movimento, attacca l’area piccola, Llorente lo segue.. Li c’è Kristensen che deve stringere e prendere il giocatore che il centrocampista sta lasciando, in questo caso Pellegrini.

      L’errore è di Kristensen.. Che dietro non ha nessuno e non va sulla zona che deve prendere in quella situazione..

      Ed è qualcosa di chiarissimo..

      Pellegrini anche se lo avesse rincorso gli stava dietro e sarebbe arrivato in ritardo.. Non era più zona sua.. Non stiamo al campetto.. C’è un organizzazione da seguire e chi non stringe è Kristensen..

      Pellegrini tiene troppo palla, non prova mai la verticalizzazione, ma dargli colpe anche quando non c’entra assolutamente nulla.. Mi sembra davvero troppo..

      Forza Roma

    • È “divertente” rivedere l’azione del secondo gol che si svippa sulla destra: Pellegrini accompagna lo sviluppo dell’azione camminando per un bel tratto sulla sinistra poi inizia a trotterellare solo arrivato in area, non lo fila nessuno, la palla passa e lui fa il tap in sottoporta.

    • Pellegrini è l’unico che guarda Kastanos, lo lascia in una zona dove c’è già Cristante.
      Se sei a tre dietro lo lasci ma a quattro lo devi seguire.
      Al limite cacci un urlaccio a Kristensen. Non assisti indolente.

    • ma pellegrini è un campione universalmente ricnosicuto ( a suo parere) ma vuoi davvero che si abbassi a queste cose?a difendere?lui è….dammi il pallone checi penso io…ed infatti….

  6. Certamente prestazione poco brillante con molte ombre e poche luci, tuttavia 3 importantissimi punti messi nel carniere e poi quando si vince comunque la sufficienza, salvo errori madornali, la darei comunque a tutti. Soliti limiti difensivi dove, come da inizio campionato e senza Smalling e IBanez ( sarò ripetitivo ma è una realtà indiscutibile) si soffre tremendamente nel gioco di testa e a riprova il solito goal e la miriade di palloni alti buttati in area dagli avversari che i punti deboli li conoscono bene e infatti il migliore nel gioco aereo Lukaku che,anche per dover svolgere queste mansioni difensive apparso molto stanco e poco lucido (d’altra parte le sta giocando tutte…). Infine i limiti in particolare difensivi di Karsdorp e Kristensen si conoscono e non sono rimediabili. Pellegrini???? bhe se segna ogni partita che gli vogliamo dire? una cosa: continua!

    • Comunque una cosa appare certa, non sono un suo grande estimatore ma l’assenza di Paredes come punto di riferimento e d’ordine si è fatta sentire e comunque ripeto incartiamoci questi 3 punti e non andiamo troppo per il sottile.

    • beh,se fossero solo loro 3..aggiungerei pellegrini,Christensen E pure Cristante (che Pippa non E,ma nn puo fare il titolare Di Una Roma da Champions.)
      Saluti,Anto

  7. in questa stagione la Juve ha vinto la maggior parte delle partite soffrendo in questo modo ed ora é a giocarsi lo scudetto!!!…
    adesso é importante vincere, il gioco migliorerà.. forza Roma!!! ma cambiamo portiere

  8. Zalewski è totalmente inaffidabile, sembrava un po’ in crescita ma poi ti fa queste prestazioni oscene e con tutto che è stato spostato più offensivo (nessuno ha capito se è un trequartista o un’ala, nemmeno lui). È entrato in campo mollo peggio del mollo malesani, con un soffio veniva mandato a dormire e ha sbagliato tutti i palloni toccati, spero non faccia parte della Roma del prossimo anno.

  9. Lukaku era molto più in forma all’esordio con il Milan che da dicembre in poi, oggi letteralmente vergognoso, all’Inter faceva la riserva a Dzeko, Dybala ha giocato l’anno scorso sull’onda dell’entusiasmo, quest’anno ci sta facendo un favore, cammina e gioca quando gli pare, sia quando è in campo sia quando si tira fuori per i dolorini, è inaccettabile. Qui a Roma sono idoli indiscussi, questo ci fa capire la nostra dimensione. Sono inguardabili tutti gli altri eccetto Bove che dà tutto sicuramente anche in allenamento, perché sono allenati malissimo, sia fisicamente che tatticamente, non hanno condizione si vede è la squadra di serie A più lenta e indolente. Amara verità è che i giocatori hanno preso il sopravvento, nessuno può gestirli e questa è la più grave lacuna da quando ci sono gli americani dal 2011, è questo il buco nero. Garcia il primo anno con una squadra eccezionale (poi sfaldatasi il secondo anno), il grande Luciano dopo Garcia fino alla sua dipartita, Mou i primi due anni anche se senza un gioco ma almeno rappresentava lui la Roma, dava un’identità nel romanismo. Per il resto un progressivo ed inesorabile declino, la Roma è affidata ad incompetenti. Va ripensata e rifondata la struttura societaria poi tutto il resto.

  10. Migliore in campo Mancini, anche Llorente che salva su una delle diverse saponettate di Rui Patricio, ormai portiere terrificante, quando il pallone arriva dalle sue parti o gli fanno un tiro c’è sempre da tremare.
    Pellegrini 5 perché seppur a porta vuota ha segnato avendo il merito di essersi fatto trovare al posto giusto al momento giusto, altrimenti la sua partita era da 4. Come al solito, dopo una prestazione da 7 arriva puntuale una oppure una serie di prestazioni da m**to vivente.
    Cristante anche lui 5 a parte un momento in cui ha recuperato un paio di bei palloni ed una buona verticalizzazione per Lukaku, per il resto soliti limiti tecnici e soliti errori.
    Praticamente sono proprio Pellegrini e Cristante ad “impiccare” la Roma da un pò di anni a questa parte, praticamente da quando non andiamo più in Champions, 2/3 di centrocampo ed essendo titolari inamovibili nel reparto che è il motore di una squadra, con qualsiasi allenatore e qualsiasi modulo di gioco, il problema principale è il loro valore che è pari a quello di 2 giocatori di una qualsiasi squadra media o di medio-bassa classifica ma che in 2 costano quasi 8 milioni netti a stagione il che non è sostenibile se poi c’è uno come Bove che gioca quasi sempre se non sempre meglio di loro e prende 1/4 di uno ed 1/3 dell’altro, come dire che a quelle cifre ci si potrebbero pagare 4 giocatori come Bove e sarebbero 4 centrocampisti invece di 2 ed anche più funzionali con conseguente rafforzamento della squadra.
    Quindi, anche quando qualche nostalgico di Mourinho dice che allora non era colpa di Mourinho perché anche con De Rossi si è vista una brutta prestazione e che i giocatori sono scarsi o pippe ar sugo, non è così perché anche in questo Mourinho ha delle colpe e delle responsabilità, invece di dire che voleva 3 Pellegrini e che Cristante è fondamentale, avrebbe dovuto in ben 2 anni e mezzo e la bellezza di 3 sessioni estive di mercato, far vendere questi 2 giocatori oltre a quelli che aveva già bocciato.
    Su Rui Patricio già mi sono espresso, posso capire De Rossi che ha voluto dargli un’ulteriore fiducia ma anche basta così, dalla prossima il portiere titolare deve diventare Svilar perché non si può continuare a giocare col fuoco per dare fiducia a chi ormai è arrivato al viale del tramonto oppure a chi è una sega endemica certificata da anni di prestazioni sempre dello stesso livello mediocre.
    Zalewski quando è entrato, pure fresco è riuscito a fare qualcosa d’imbarazzante che non si vede nemmeno sui campi di Eccellenza.
    Karsdorp ok solo per l’assist vincente, almeno uno ogni tantissimo ma per il resto, una partita più che mediocre, anzi ci è mancato poco che ci facesse prendere gol.
    Kristensen non bene ma giocava nella fascia di campo opposta alla sua, Bove non male ma stavolta sottotono, giusto il 5,5 mentre Lukaku, si prestazione opaca ma non gli sono arrivati palloni adeguati, a parte la giusta imbucata di Cristante, però aveva tirato bene di prima intenzione ma Gyomber è stato benissimo sul pezzo respingendo il tiro in scivolata, per il resto lo stesso Cristante ma anche Pellegrini hanno dato male i palloni a Lukaku.
    Dybala ha pagato lo scotto di giocare fuori posizione, ha dovuto recuperare palloni anche nella nostra trequarti campo, sacrificato per colpa della mediocrità di Pellegrini e Cristante, è vero che ha sbagliato uno stop ed un passaggio ma a parte il rigore tirato benissimo, dopo ha fatto anche dei numeri da fuoriclasse tra cui l’avvio dell’azione con passaggio di tacco che ha portato al 2° gol della Roma, quindi un 6,5 lo merita.
    Giusto il 5 ad El Shaarawy.

  11. Non siamo capaci col 4 3 3. C’è tanto da lavorare. Fasce che lasciano molto a desiderare e il possesso è lento. Daje Daniè

  12. E in tutto questo Belotti? Io l’avrei messo in campo al posto di Elsha. Di sicuro non si sarebbe fatto spingere come un pischello da Lovato.
    Sui cambi De Rossi non mi sta convincendo. E poi El Shaarawy il meglio lo da a partita in corso. Ieri, ad esempio, inguardabile.

  13. Direi peggio che con Mou(ed io ho condiviso il cambio in panchina).
    Anche con lui creavamo poco o nulla – ma almeno in fase difensiva la squadra era organizzata.
    La realtà è che è sempre piú evidente che l’immenso nostro problema è l’incredibile mediocrità della nostra rosa.

  14. Ormai da oltre un anno vedo un accanimento della maggioranza dei romanisti contro Karsdorp, unico giocatore in organico che conosce i movimenti senza palla per andarsi a sovrapporre o inserire
    negli spazi. Per questo quasi un corpo estraneo in questa squadra di pedine da scacchi eccezion fatta per Bove. Per inciso, se lui ieri non si va a sovrapporre a Dybala
    nell’azione del secondo goal la partita finisce 1-1 e anche il voto di Pellegrini sarebbe stato un 5

    • Karsdorp paga ancora la patente di traditore che gli diede Mourinho dopo la partita col Sassuolo (per inciso a causa di un gol preso perché Smalling sbagliò il fuorigioco, ma ci fosse stato mezzo giornalista abbastanza coraggioso da far notare la cosa)

    • i movimenti senza palla???? passa sempre la palla dietro, anche davanti alla porta(roma Verona)….. 3/4 del mio fegato ingrossato quando vedo la roma è colpa sua!!!!

  15. Ragazzi non commentiamo i cambi mentre il mercato è aperto, Belotti è in uscita troppo rischioso farlo giocare. Partita inguardabile, primo tiro in porta al 51esimo su rigore. Abbiamo fatto due tiri, loro molti di più ma essendo ancora più scarsi abbiamo vinto, come vincono sempre le squadre più forti quando giocano male.
    L’unica partita dominata è stata com l’ Empoli dove a centrocampo giocavano Paredes, Sanchez e Aouar, tutta gente che sa giocare a calcio e riesce a fare passaggi veloci, Cristante non può giocare basso perché è troppo lento di testa, ci mette troppo a capire quello che deve fare, è un buon giocatore ma va sfruttato per le sue qualità e nom può guidare la squadra.
    Su Rui non mi esprimo più, credo che oramai abbiate capito tutti che dopo essere stato il migliore a Tirana abbia avuto un calo fisico enorme dovuto all’ età più i limiti sulle uscite che tutti conosciamo.

  16. Mancini, bene in difesa, ma da fedelissimo di Mou e totale adepto della difesa a tre è l’unico insieme a Rui Pasticcio che non ha capito che la palla non va buttata più lunga alla come capita.. Niente, lui insiste col lancione.

  17. à me interessa solo vincere
    no mi pare che altre squadre per ora mostrano il bel gioco(per me oosso aspettare per il bel gioconsolo se mi da la vittoria )
    nota positiva finalmente gai vinto I. trasferta
    2 note positive
    1 gai vinto
    2 lo hai fatto in trasferta
    3 contro una squadra scorbutica
    4 ste squadre meritano di perdere cosi ‘ contro de noi f
    anno la partita della vita contro le altre dimostrano che se meritano la classifica che hanno cioe’ ultimi

  18. aggiungo avviva la buona sorte abbiamo fatto 2 tiri ,2 gol cosi se vince
    niente pâli o traverse e quando c’e’ il rigore viene dato
    altra cosa il rigore dato lo segni
    non male come risultato alla luce della squadra che abbiamo ora conta solo vincere partita per partita
    anche il padre di De Rossi vinse titoli non facendo il bel gioco realizzando pero’ la parte concreta la vittoria

  19. La prestazione è negativa. Negativa perché lenti e prevedibili. Non c’è nulla da inventarsi perchè lo ha detto lo stesso De Rossi.

    Però io sono riuscito in una serata opaca a vedere anche dei segnali positivi:
    La seconda vittoria consecutiva;
    Tre punti in trasferta, fino ad adesso otto punti in dieci partite giocate in trasferta;
    Nessun infortunato, neanche un dolorino, neanche un affaticamento, l’impressione è che ci si allena di più e meglio.

    Dopo di che, manca ancora tanta velocità e con questo modulo serve.
    Nel frattempo è arrivato Angelino e quindi abbiamo finalmente il terzino sinistro (piede sinistro).

    Sono fiducioso…..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome