Sarri: “Alla Lazio ambiente appiattito e squadra intorpidita. Neanche una chiamata da Milan e Fiorentina, mi è dispiaciuto”

29
1014

ALTRE NOTIZIE – Maurizio Sarri, ex allenatore della Lazio che ha rassegnato le dimissioni lo scorso marzo, è tornato a parlare al Corriere della Sera. Diversi gli argomenti toccati, a cominciare dagli impegni troppo fitti delle squadre: “Calendari affollati e terreno di gioco spesso non all’altezza? Sì lo ribadisco. Il punto è che lo hanno detto anche Klopp e Guardiola ma nessuno ha commentato, se è Sarri a lamentarsi e allora apriti cielo. Faccio io una domanda a lei: si farebbe operare da un chirurgo che ha il bisturi arrugginito? Bene, un calciatore non può giocare in un campo non idoneo”.

Lascia la Lazio e i soldi.
“Ambiente appiattito, squadra intorpidita”.

Conte è l’uomo giusto dopo una stagione così deludente?
“Il Napoli dovrà fare un percorso, stravolgere il modo di giocare. La fortuna è che Conte è molto veloce in queste situazioni a trasmettere la propria mentalità. Non li vedo fuori dalle prime tre, il lato positivo dello scorso anno è che hanno perso terreno ma erano e sono una squadra forte”.

Col valzer degli allenatori in serie A a lei non sono arrivate telefonate?
“Non da club italiani, purtroppo. E sinceramente un po’ mi spiace, c’erano panchine libere in squadre che immaginavo potessero fare per me. Non sono stato interpellato neanche per una chiacchierata. Sono i presidenti a decidere, ci mancherebbe. Ma meritavo di essere ascoltato almeno un quarto d’ora”.

Si riferisce, per esempio, a Milan e Fiorentina?
“Erano due squadre adatte a me, certo”.

Si è dato una spiegazione?
“Si punta sui giovani, e va anche bene. Ma l’esperienza resta un valore, non va cestinata. Basta vedere l’età degli allenatori che quest’anno hanno vinto Conference, Europa e Champions League: 63, 66 e 65 anni. Non è un caso. Poi, certo, se nessuno mi ha cercato probabilmente è stato perché ho sbagliato anche io qualcosa, una riflessione intima va fatta”.

Fonte: Corriere della Sera

Articolo precedenteSvilar in porta, Ndicka in difesa, ElSha in attacco: le scelte di De Rossi per la nuova Roma
Articolo successivoRoma, avanti con Chiesa. E in attacco l’obiettivo è Omorodion

29 Commenti

  1. Ne ha dette di cose gravi in 3 anni, non è stato mai punito e si lamenta pure. Con il calendario acchittato alla perfezione e la partita SEMPRE in casa dopo l’impegno europeo, SEMPRE! E qualcun altro quindi sempre in trasferta

  2. la Lazio è un virus ….se poi ti colpisce il ” long Lazio”……stai a casa sul divano e ti riposi.Poi…..sei molto antipatico…hai idee da digerire con difficoltà….hai semplicemente peccato di superbia convinto della copertura di un presidente che tutte le società aspettano perda l’ immunità parlamentare per visitarlo( chi ci andrà
    ) in parlatorio .

  3. bah alla lazio non ha fatto granchè, perche aspettarsi una chiamata dal milan? Per la fiorentina posso capire ma probabilmente non avevano voglia dell’ennesimo maestro dopo italiano

    • Ha fatto un miracolo l’anno scorso, il loro problema, soprattutto del Re Pinguino, è stato pensare che il secondo posto rispecchiasse il valore della squadra, che era invece da rifondare.
      Particolare che peraltro non è sfuggito neanche a Tudor, e infatti ha ringraziato e salutato.

    • Ha fatto un miracolo unicamente perché ha fatto figure di m. in tutte le coppe europee cui hanno partecipato, sono usciti presto e hanno approfittato degli altri che invece sono arrivati in fondo. Ma noi questo ce lo scordiamo sempre

    • Italiano non può fare il maestro manco alle scuole elementari, è stato osannato oltremisura , in particolare su questo sito, dai soliti noti antisocietari, per attaccare Mourinho. Ha partecipato a due edizioni di Conference, (giocando spesso con squadre di terza categoria,mentre noi affrontavano un Conference tutte squadre retrocesse dalla Europa League , ed in EL tutte squadre retrocesse dalla Champions,) perdendo entrambe le finali il posto suo è giusto a Bologna o simili
      Per quanto riguarda sto piagnone di Sarri, posso dire che tiene la faccia come il cul* , visto che la sua ex squadra di merd*, ha goduto di innumerevoli favori, su una cosa ha ragione il manto erboso dell’Olimpico, un campo ridotto male da anni ,sul quale ci ha lasciato un ginocchio e la carriera Nicolò Zaniolo..e non solo

    • Infatti al Milan hanno chiamato uno dei più promettenti allenatori a livello mondiale, un certo Paulo Fonseca. Tra i due non penso ci sia partita a favore del toscano.

  4. sarà antipatico (tantissimo), laziale, avanti con l’età, per nulla raffinato nei comportamenti.. tutto ciò che vuoi.. ma fa giocare bene le sue squadre…

  5. Non capisco perché questi commenti contro Sarri!? Cosa si può dire ad un uomo che non si piega agli inciuci di un presidente equivoco, si prende le proprie responsabilità saluta tutti e toglie il disturbo… lasciando sul tavolo diversi soldini e con il rischio di mettere un freno alla propria carriera? Non sarà mai una persona simpatica e non mi è mai piaciuto… soprattutto con quei colori indosso, però non possiamo neanche pretendere l’allenatore della Lazio parlasse bene della Roma… faceva semplicemente il proprio mestiere. Però non possiamo negare che ha azzittito Lotito… e lo ha fatto da signore.

    • Sono d’accordissimo con il tuo pensiero Ale.
      Sarri quando allenava i sorci non poteva certo dire “forza Roma!”…si è dovuto adeguare un pò, non troppo però se pensiamo ad altri sorci-mister che hanno posato le chiappe su quella panca e che hanno fatto pure il tuffo nella fontana di Trevi…
      E’ antipatico, orso, dai modi con zero raffinatezza… però, siamo onesti, come allenatore nulla da eccepire.

  6. ti metti continuamente le mani nel naso
    insomma da fastidio ma squadre di serie A come il Milan e anche la Fiorentina perché devono mettere in panchina uno
    che si scaccola continuamente oltretutto da fastidio pure ai noi Tifosi che ti guardiamo

  7. Ambiente appiattito … si, ma appiattito e assuefatto al vento in poppa politico garantito per anni e anni dal panzone, poi se un Sarri voleva pure pretendere di più di ciò che ha avuto (atteggiamento di sempre dei tifosi della scazzie), a quel punto fa male a non accontentarsi. Se, da ex allenatore, parli di ciò che non ti stava bene, a quel punto dobbiamo ricordarti i calendari acchittati, gli arbitri compiacenti, una certa stampa antiromanista che vi mandava l’acqua per l’orto etc. etc. Dobbiamo ricordartelo, perchè la tua ex squadra ne ha beneficiato a nostro danno. Altrimenti, potevi non sedere su quella panchina.

  8. Mourinho e Sarri li metto insieme, sono allenatori scomodi , bravi solo se gli fai la squadra su misura altrimenti non sanno adattarsi alla squadra che hanno e purtroppo sia la Roma e la Lazio non sono squadre che possono acquistare chi dicono loro ( salvo qualche eccezione) .
    Ma sono sempre allenatori scomodi e per questo le proprietà delle squadre italiane li hanno scartati e i grossi club internazionali anche. Mourinho si è dovuto accontentare di andare in Turchia ( verra esonerato nel giro di tre anni come a Roma e non vincerà nulla). Sarri non si è accontentato e resta a casa.

  9. ha lasciato una parte di soldi già suoi a lo sorcio, descrive l ambiente lazio come e’ cioe’ una cloaca fatta di sorci nadeguati ed appiattiti e lo criticate?..a volte proprio non capisco cosa ci sia nella zucca delle persone..

    • Si può pure apprezzare il fatto che critichi quella che tutti noi giudichiamo una cloaca, certamente.
      Ma ci stiamo pure ricordando che sedere su una panchina che ha come padrone il panzone pregiudicato qualche vantaggio lo ha portato anche a lui, e se a lui è sfuggito, è bene che qualcuno glielo ricordi.
      Ha avuto una squadra mediocre ma stra-aiutata da politica, ambiente, arbitri, media e squadre avversarie più o meno alleate o ammanicate in vario modo col panzone suddetto. Poi, certo, su quella panchina si sono alternati sia beniamini dell’ambiente Scazzie tipo Inzaghi, sia gente dalla fama scorbutica come lui.
      Ma al di là della pantomima e delle commedie a cui ci hanno abituato, tutti sti tecnici sotto sotto si sono tutti fregati le mani per i vantaggi politici derivati dagli innumerevoli intrallazzi del pinguinazzo. Ricordarlo per me è doveroso. Poi certo, applausi a chi va contro al suo ex padrone, chiunque sia.

    • A me Sarri non e’ stato mai particolarmente simpatico, ma secondo me paga proprio l’essere andato alla lazzie. Magari mi sto facendo un film in testa, ma Sarri per un po’ ha creduto/immaginato che lo volesse la Roma e poi, quando noi abbiamo preso Mourinho, accetto’ subito quasi per ripicca/dispetto la proposta der panzone.
      Un dispetto che ha fatto piu’ che altro a se stesso.

  10. Persona seria e bravo allenatore. Con lui al posto del Mago Otelma (quello che invece di far giocare a pallone la squadra passava il tempo a fare il capo ultrà) saremmo andati in Champions di volata.

    • e se c’era lui al posto di Mou… come sono belle ste certezze senza controprova…
      e se mi nonna ci avesse avuto le palle, era mi nonno…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome