SARRI: “Vincere il derby dà soddisfazione, per la Champions ci stiamo provando. Le parole di Mourinho? Non so nemmeno cosa abbia detto”

26
1900

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Maurizio Sarri, allenatore della Lazio, commenta a fine gara la prova dei suoi ragazzi nel derby di campionato che si è appena giocato allo stadio Olimpico contro la Roma.

Ecco le dichiarazioni del tecnico dei laziali ai microfoni dei giornalisti:

Le emozioni?
“Il derby è una partita particolare, non è una sfida normale. Vincere dà soddisfazione a tutti”.

Questa è una grande stagione, comunque vada.
“Stiamo andando bene, mancano ancora due mesi e mezzo e dobbiamo continuare su questo livello e giocarci le carte fino alla fine”.

Lei sta entrando nella storia Lazio?
“Paragonarmi a Maestrelli mi sembra un po’ eccessivo. Voglio entrare nel cuore dei laziali facendo risultati”.

Zaccagni e Casale?
“Mi sembrano anche abbastanza forti, ma se non li convocano sono contento. Hanno giocato ogni tre, quattro giorni e se staccano un po’ è anche meglio. Fa piacere che facciano pausa e un po’ di allenamento”.

La stagione?
“In campionato sembriamo aver preso continuità, i cali sono arrivati in Europa”.

Romagnoli sta dando continuità e facendo molto bene.
“Lui è nato per giocare con me, nel gioco in cui difendo io. Tatticamente è cresciuto ed è continuo”.

Avete appeso le parole di Mourinho?
“Non so nemmeno cosa abbia detto. Non mi metto a leggere queste cose. Abbiamo visto molti filmati della Roma in campo”.

Provedel?
“Dopo pranzo era sfebbrato e dopo si è messo a disposizione”:

Cosa succede nella stagione della Lazio dopo questa vittoria?
“Dobbiamo provare a dare il nostro 100%. Il Presidente ci ha detto di provarci fino alla fine, non è che sia un nostro obiettivo. Noi ci stiamo provando, sulla carta ci sono squadre più attrezzate di noi ma speriamo che rimangano sulla carta”.

Articolo precedenteLAZIO-ROMA 1-0: le pagelle
Articolo successivoSerie A: alla Juventus il derby d’Italia: Inter ancora a +3 sulla Roma, ma i bianconeri ora sono a -6

26 Commenti

    • All’andata si. Oggi no. Oggi come con Lecce, Cremonese, Sassuolo, l’arbitro ha avuto un ruolo determinante. E io, personalmente, me so’ rotto di non sentire nessuno in società che alzi la voce. Ma che ce voi fa…non la difendiamo neanche noi la nostra squadra…

    • Ibanez ottimo calciatore per ‘aspetto atletico, in particolar modo nei recuperi, ma pessimo dal punto di vista tecnico (non è in grado di fare uno stop in controllo) e dal punto di vista tattico. Non ha testa lucida per certe partite: hai un cartellino giallo e lo sai che se sbagli il controllo palla a tre quarti campo rischi il contropiede.

    • @Fabrizio66 secondo me certi giocatori sentono la tensione più di altri e nel caso del derby visto che gli si da troppa importanza, importanza che nei fatti e nei numeri non ha, ecco che questi giocatori eccedono

      per altro derby che per me con la lazio vale come tutte le altre partite…anche un pò meno

      @Lupas
      mi trovi pienamente daccordo, purtroppo credo che non basti alzare la voce o quantomeno bisogna capire come fare perchè NON ci troviamo di fronte a una ingiustizia pseudo casuale ma siamo di fronte a un sistema organizzato e consolidato con delle proprie regole massoniche che ha cominciato a funzionare tra la fine degli anni 40 e i primi anni 50, difficile da estirpare improvvisando. Occorre una strategia per smantellarli oppure una exit strategy

  1. sta entrando nella storia della Lazio ?
    uscito coppa Italia
    uscito Europa League
    uscito conference league
    bella storia … 😂

  2. se ti da’ soddisfazione vincere così…..lo sai che con questa squadra puoi perdere anche alla prossima a Monza? In Europa hai preso schiaffi a destra e a manca….capisco che il derby per te è importante….

  3. La squadra va rinforzata seriamente, chi è monetizzabile va ceduto. Bisogna prendere un esperto di calciatori ma soprattutto capire che strategia si intende percorrere. Perché mi pare che questa squadra sia arrivata al suo massimo e i suoi limiti sono evidenti. Mourinho ha le sue colpe perché la Roma gioca da schifo da settembre ma probabilmente con un altro allenatore magari avremmo un bel gioco tanti gol fatti e gol subiti ma la posizione di classifica secondo non sarebbe tanto differente. Ci vuole un attaccante forte un centrocampista forte un terzino destro forte uno o due difensori forti ed un portiere forte.

    • Tutte cose giuste, ma ti dico se non risolvi il problema alla radice o meglio sistemare la dirigenza mettendoci gente che sa di calcio e non quelli non esperti di allenatori ne puoi cambiare quanti ne pare, ma se la rosa rimane questa e fai ancora acquisti sbagliati oltre a regalare giocatori, miglioramenti non li vedremo mai.
      Ora non è per niente ma la società ha preso Mourinho perché? Se non è in grado di costruirgli una squadra seria.
      Se l’allenatore ti chiede un regista valido da due anni, un difensore mancino valido, un terzino destro valido e la società gli prende celik che nessuno se lo calcola Matic 34 enne in più gli levi Miky Oliveira veretout e in cambio gli immetti winaldjium che per sfiga si è infortunato da inizio stagione più bove camara, ma mi spieghi dove si è migliorati a centrocampo che è la base di tutto per fare gioco.
      Andiamo all’attacco perché veramente c’è da prenderlo a schiaffi il nostro magnifico DS che ha gestito male la questione zaniolo fin dall’estate e si è ritrovato a cederlo a calciomercato in entrata ormai chiuso senza trovargli il sostituto a Mourinho, ma di cosa parliamo è già un miracolo dove stiamo ora perché sul serio questa non è una squadra che riesce a fare due competizioni a settimana, ci sono giocatori impresentabili su cui veramente non ci si può contare per l’alta classifica.
      La società non può volere sia l’uovo che la gallina, vuole certezze vuole risultati, indipendentemente di chi ci mette alla guida tecnica deve comprare giocatori seri di personalità e poi stabilire i rispettivi obiettivi stagionali, non invece pretendere e basta.

    • Testaccino Sarri ha vinto a cu.o oggi nonostante la superiorità numerica per l’espulsione da pollo di Ibanez non è che ha fatto sfracelli la sua lazie, senza contare che hanno giocato in 12 e noi 10 e la storia va avanti da più di un mese perché romagnoli ammonito a fine partita anziché prima più altri falli non fischiati che vorrà dire tutto questo nel campionato.
      Inoltre il caro Sarri ha preferito rinunciare ad un trofeo europeo facendo riposare i suoi titolari, a differenza di Mourinho dove magari sa che cosa significa fare i doppi impegni e l’importanza delle competizioni europee, il tutto per non rischiare di perdere un derby di campionato, che male sarebbe andato avrebbe pareggiato, ammazza è un grande allenatore da provincialotto, gettare alle ortiche un quarto di finale di un trofeo europeo per un derby di campionato recuperabile veramente fenomenale.
      Infine non ti pensare che vincendo stasera la lazie di Sarri si sia consolidata la sua classifica perché la settimana dopo e quelle successive ancora potrebbe perderle delle partite inspiegabilmente senza contare che non è solo la Roma a stargli dietro.

  4. A me del derby importa fino ad un certo punto. Così come delle parole di questo pallone gonfiato. Preferisco perderli ma avere un piazzamento migliore in campionato. Il problema è che qui abbiamo perso male e abbiamo perso punti importanti lungo il cammino (cremonese su tutti). Continuo a sostenere che Pellegrini e Abraham sono inguardabili e mi viene puntualmente risposto che non vedo le partite. Vediamo se c’è ancora qualcuno che ha il coraggio di difendere l’inglese (pagato più di 30 milioni se non sbaglio) e questo capitano che di capitano non ha nulla, nemmeno il carisma di farsi ascoltare quando protesta. Ibanez è stato ingenuo ma non è un cattivo difensore. La lazio alla sua espulsione ha festeggiato come se avesse segnato. Si sa, loro giocano così. Peccato.

  5. Comunque sto silenzio stampa ha veramente pagato.. giocatori espulsi e più nervosi, due sconfitte su due, nessuno che parla, gli altri parlano tutti, tanto quelli che non dormono stanotte siamo noi.

  6. Immagino come Don Lotito il parlamentare abbia unto bene la macchina per fare in modo che Mou non sedesse in panchina per il derby, ma tanto tutto finisce al confine perché in Eurooa avete già scajato de brutto! Oltretutto visto come lo hai vinto sto derby è palese che è stata solo una gran botta de cxxo pe voi sbiaditi e l’ennesima caxxata de Ibanez che ancora non ha capito come se gioca un derby! Comunque sia er fijio de zaccagni è de Zaniolo.

  7. invece a me mi rode di piu il culo aver perso con cremonese sassuolo per non mettere i titolari per tenerli per il derby e poi arrivare alla partita con i nervi tesi e commettere cazzate

  8. per voi era la partita dell’anno, avete vinto il vostro trofeo del menga, complimentoni
    poco importa che una squadra di formaggiari vi prende a pizze e vi sbatte fuori dalla “coppa dei settimi”, ma lì non c’è zio massa a darvi il buffetto sulla guancia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome