Sassuolo-Roma, lo striscione dei tifosi giallorossi: “Papponi in silenzio, Mourinho ad oltranza” (FOTO)

44
2060

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Uno degli aspetti più belli della partita tra Sassuolo e Roma è stato senza dubbio l’apporto straordinario dei tifosi giallorossi che hanno riempito il settore ospiti trascinando la squadra con cori continui.

I supporter romanisti hanno poi voluto esprimere tutta il loro massimo supporto a mister Josè Mourinho con uno striscione che è apparso nella curva del Mapei Stadium piena di tifosi capitolini.

“Papponi in silenzio, Mourinho ad oltranza“, il testo del messaggio esposto dai romanisti a zittire i critici che dell’allenatore portoghese.

 

 

Articolo precedenteDIONISI: “Soddisfatto della prestazione ma c’è rammarico per il risultato. Abbiamo tirato più della Roma”
Articolo successivoMourinho, attacco frontale a Karsdorp: “Gli ho detto di trovarsi un’altra squadra a gennaio”

44 Commenti

  1. confermo
    noi tifosi della as Roma siamo con José

    i caxxari nemici della as Roma… sono contro la leggenda

    è la realtà

    forza grande Roma ale’

    • criticare gli scempi che vediamo ogni domenica è essere nemici della nostra roma? andiamo bene

    • io sto con Mou, anche se non c’è il calcio champagne ,del resto non lo ha mai fatto, come non lo ha mai fatto Carletto Ancelotti, però sono i due allenatori più vincenti e se mi tirate fuori il nome di Pep allora vi chiedo cosa ha vinto dopo il Barcellona di Xavi, Iniesta, Pujol, Messi …. ,e non mi dite la Bundesliga o la premier perchè con i giocatori che allenava e allena è un fallimento non vincere la Champion.
      Secondo me Mouriño con la rosa attuale è il meglio che si può avere.

    • Chi vuoi al suo posto allora se non sei contento? Ma poi dopo appena le cose andranno male con allenatore x non è che rimpiangerai lo Special One?

    • lupo 57 forse rivuole Fonseca?
      ehhh lui si che li faceva giocare bene sti 4 scappati di casa vero?
      è la squadra ad essere scarsa, ma ci avete mai giocato a calcio? siete mai stati in un campo o state solo qui a scrive?
      questi non se passano una palla giusta a 5 metri di distanza, non sono mai nei tempi, non arrivano mai primi nei contrasti, non crossano un pallone vedi karsrdop.
      che gli deve fa mou la scuola calcio?

  2. in questa città se non si vince da una vita e abbiamo l’allenatore in attività che più di ogni altro lo ha fatto , non possiamo che non andargli dietro . Forza Mou e soprattutto Forza Roma, cerchiamo di vincere con il Torino.

    • Anche il Napoli aveva uno degli allenatori che ha vinto di più, anche più Champions di Mourinho, mica baiocchi.
      Lo ha cacciato perché stava facendo pena, adesso è primo in classifica per distacco e ha vinto il girone di Champions. Non si spiegherebbe secondo la tua teoria.

    • stiamo a novembre caro Usque ad finem, come dicono a noi, i cavalli veri si vedono all’arrivo….fagli arrivare qualche infortunio a 2/3 giocatori di qualche settimana tipo noi,milan,juve poi vediamo

    • Bravo Usque, con la tua riflessione certifichi che hanno fatto una grande cxxata a cacciare Ancelotti, dopo Napoli ha vinto la sua ulteriore champion. Se non lo cacciavano forse la vinceva con il Napol, non hai la prova contrariai. Ma che esempi prendiamo in considerazione? Abbiamo cambiato più allenatori che mutande, il giochista, il giovane, il vecchio, il bravo, lo straniero, il romanista, il don Chisciotte……tutti cacciati a pedate. Con la compiacenza di tifosi che vanno dietro alle stronxate. Fatelo lavorare, è l’unico che sa come si vince, tranquilli se non ci riesce ci accanna lui che è molto più esigente di noi.

  3. a tutti i criticoni di sto forum, sapientoni, tuttologi, mancato ds e allenatori vari. prendete esempio dalla curva sud. supportate la squadra !

  4. Tifosi 10 come sempre. In quanto a Mou I conti si faranno alla fine. Se dovessero essere negativi a Roma di Papa c’e ne gia uno…

  5. ….supportare la squadra vuol dire anche supportare i giocatori, non solo l’allenatore. Qui invece vedo tante volte incolpare i giocatori per il non gioco invece di criticare l’allenatore.
    Mou ha vinto tanto ed ha fatto vincere anche la Roma e dopo tanti anni, questo però non lo
    rende immune dalle critiche quando sono evidenti i Suoi errori. Tra questi, fare pochi cambi e portare poi i giocatori ad avere problemi fisici. Non dare alla squadra un gioco propositivo ma solo di contenimento e di paura dell’avversario (vedi Lazio, Napoli, Juve)
    FRS

    • paolo io supporto allenatore, giocatori, d.g. e presidenza… io supporto la Roma, indistintamente, per questo mi permetto di scrivere e incazzarmi con gente fonta romanista che viene su questo forum a sparare a 0 su chiunque appena le cose non vanno, salvo poi festeggiare a Tirana per poi venirmi a dire che dopo 6 mesi tutto è dimenticato.
      Io mi sono fatto Trieste Tirana e ritorno in moto con la bandiera della Roma infilata nelle carene come Bagnaia a Valencia. Non sono Romano e non vivo a Roma, non tifo per appartenenza cittadina o per tradizione famigliare, non ci sono solo per tirare fuori il petto dopo le vittorie, io tifo Roma per puro amore per la squadra, lo stemma, i colori e la sua storia, anche se di gioie non ne abbiamo avute molte… tifo Roma sempre e tutti coloro che ne difendono i colori, dal presidente all’ultimo dei pulcini. Io domenica sera.sono uscito con la maglia “mai sola mai”. vengo qui per condividere emozioni con chi ama i miei stessi colori e trovo solo denigratori, voltagabbana e supeintendotori che nella vita non sanno fare manco il loro di lavoro ma criticano manager che hanno costruito fortune imprenditoriali, in allenatore che ha vinto tutto quello che c’era da vincere a livello di club, e dei calciatori che solo 6 mesi fa hanno vinto un trofeo europeo… che schifo!

  6. io non ho nulla contro mourignho però da tifoso della mia Roma non accetto cose mediocri da lui.. l’ultima questa sera quando dice che ha invitato un giocatore non professionale ad andare via a gennaio..ma chi li allena questi giocatori?perché lo dici ora? belotti se non e come lui vuole perche non punta su schomurodov oppure el scharawy punta centrale? io apprezzo abraham esterno e non come prima punta perché da esterno salta l’uomo mentre da prima punta perde sempre la palla..

    • @Nico: Mourignho… non si può vedere! Comunque, la rosa è quel che è, facciamocene una ragione. E le soluzioni devono essere attendibili. ElSha punta centrale? non ha i movimenti e neppure il fisico. Abraham credo che stia pagando molto la differenza di assetto dell’attacco (con Mkhitaryan in campo i movimenti erano diversi) e Shomu dovrebbe essere un giocatore da contropiede, ma mi sembra che il livello sia quel che vediamo. Il gioco conta, ma poi quelli che sono in campo sono i giocatori. Pruzzo, Balbo, Batistuta, capitalizzavano le occasioni che avevano, questi per segnare un goal devono sprecarne 4 o 5 e nel calcio moderno non puoi permettertelo. In questa città, con la situazione che abbiamo, è già dura per un allenatore di grande esperienza, figuriamoci per uno che non ne ha. Rischieremmo di ripartire con un allenatore a stagione.

  7. vabbè come ho criticato gli interisti che sgombrano a schiaffi la curva che dovrebbero esser mandati in galera senza passare dal via, (mamma, invece, il Daspo !), non mi interessano gli striscioni di una cricca ultras se non che parlano per loro stessi, certo non per me.

    Come certi utenti che parlano qui non per dare la propria opinione, ma “a nome di tutti i romanisti…”

    Sia chiaro io potrei essere uno di quelli che hanno messo lo striscione pro MOU… il migliore con distacco.
    Il bel gioco? Non esiste. Almeno, io non lo vedo se no a sprazzi, sulla carta, e spesso fatto da chi poi le prende…
    I papponi poi chi sono? se è gente che ci mangia, non sono tifosi ma venduti, come andarci d’accordo?

  8. Come immaginavo … vedendo alcuni ( senza senso e motivo ) pollici giù nei commenti ( giustissimi ) pro Mou, che io quoto completamente … anche in questo forum ( leggere alcune caxxate sparate a caso contro il ns allenatore nei commenti sotto la sua intervista post partita ), ci sono i “papponi” di cui parla lo striscione al Mapei dei tifosi ( quelli veri ).

    Resistere fino a domenica, vincendo ( SPERIAMO ) staremmo comunque in “zona” alta, a prescindere dalla posizione, che sia terza, quinta o settima, comunque a pochi punti da tutte le altre candidate come noi, al piazzamento Champions… poi a gennaio si riparte con un altro campionato e altri acquisti, sia tutti quelli ad oggi infortunati, sia, forse, “nuovi”.

    Sempre Forza ROMA !!!

  9. ma possibile vietato criticare? ognuno ha la propria testa.le critiche non sono contestazioni.!! chi.insulta chi crittica non e’ vero tifoso. chi si arroga il diritto di rappresntare che o chi?

  10. Ecco i veri tifosi…..e’ la classica dimostrazione che ci sono giocatori che possono avere dei momenti critici ma che basta uno che non cammina e la squadra prende gol da polli. Celik rientrava da 1 settimana e non ce la faceva a giocare tutta la partita, quando entri devi coprire e ripartire . L’ olandese non solo ha sbagliato dei cross ma non rientrava mai, da li il gol del Sassuolo con la difesa a due e Smolling non ce la faceva piu’. E’ inutile criticare Mou qui ci sono giocatori che in questo momento hanno un involuzione negativa o stanchi o forse seduti sugli allori altri rotti e fuori forma…. Aspettiamo l’ ultima per domenica poi due mesi per preparare la squadra con giocatori in alternativa ieri giusto il pareggio io spero in Tiago con tre elementi nuovi e nuova rivoluzione a Giugno se vuoi secondo il progetto Mou arrivare ad avere una squadra competitiva alle grandi in 3 anni poi si vedra’…..

  11. Questo perchè a Roma c’abbiamo i totem. Abbiamo bisogno del capopopolo. Sotto questo aspetto a Napoli (dove si è vinto meno di noi) hanno eletto Maradona e basta. Sono più disincantati e riescono ad andare oltre. Hanno avuto Ancelotti (che non mi pare debba imparare molto da Mourinho) e l’hanno mandato via. Il palmares conta fino ad un certo punto, nel calcio conta l’attualità. Allegri a Torino è odiato dopo aver vinto diversi scudetti e coppe Italia più due finali di CL. Si chiama capacità di andare oltre, quella che manca a Roma, la città della nostalgia, quella che si affeziona ad Abraham perchè dice di sentirsi a casa, quella che organizza la festa a Dybala prima ancora di vederlo giocare (e infortunarsi).
    Come se per noi fosse già un enorme privilegio che qualcuno ci scelga, a prescindere da quello che poi ci porta. Eppure i nostri antenati avevano tutte altre idee…sennò l’Impero non ci sarebbe mai stato

    • Hai ragione, ma questa passione e affetto è anche un aspetto bello del tifo di Roma che molti ci invidiano e che ad esempio a me non romano ha fatto innamorare di Roma e della Roma. Uno stadio con 60mila persone che piangevano il giorno dell’addio di Francesco non s’era mai visto, così come 65mila tifosi urlanti a incitare per 90 minuti contro squadroni come Bodo Glimt o Ludogorets. Poi chiaramente ci sono i contro che descrivi, ma tra i pro e contro scelgo tutta la vita i pro.

    • se nel calcio e nella vita in generale, (che ne fa piena parte) contasse solo “l’attualità” come dici tu, i nostri antenati ai quali tu riferisci non conterebbero una beata seg…, l’impero idem, non c’e mai stato.
      Discorso che non ha senso.
      Il presente esiste e vale quando esiste un passato sul quale si regge in piedi.
      I tuoi figli (se li hai o li avrai) non camperebbero un giorno se tu non li avessi cresciuti e curati in passato.
      Per stare al calcio, TOTTI è la ROMA, la sua bandiera, l’orgoglio dei romanisti nel mondo. Quindi non é mai esistito? (vuoi mettere… Spalletti?)
      Proprio i romani che hanno avuto alle spalle uno dei più grandi imperi del mondo conosciuto, e hanno portato nel mondo inclusione (pax romana) civiltà, cultura.
      Proprio i romani che ne sono giustamente orgogliosi, dovrebbero dire che conta solo l’attualità quindi…
      Chiunque, in qualunque campo, sa che l’esperienza, le lotte passate, i problemi presenti si risolvono e si affrontano soprattutto attraverso quanto si è imparato in precedenza.
      Non sto a dirti quanto poco c’entrino gli esempi: Ancelotti? Nessuno vince sempre e per sempre, che noia… lasciata Napoli ha ricominciato. Allegri? Non son pochi gli juventini che sanno, non ci fosse Max oggi, sarebbero in zona retrocessione… altro che il “gioco liquido” di Pirlo.
      I campioni e il bel gioco, che senza non vinci? Come no, infatti son buoni tutti… tipo Guardiola, che spendendo il Pil di una Nazione, tolti un paio di scudetti sta a rincorrere l’araba fenice… o il PSG e la sua bacheca piena di trofei.
      Del resto per stare a ROMA cosa conta il… Colosseo davanti al… Megastore Conad? 4 sassi in croce del passato, dove solo i gatti vanno a mangiare…
      Per gente come voi conta solo il risultato dell’ultima gara, come per i bimbi di 20 anni sono “vecchi” già i 30enni, morti quasi i 40enni… e i 20enni stessi sono decrepiti per i 15enni, convinti di essere immortali e avere il mondo in mano.
      Non si tratta di “capopopolo” o “bisogno di esser scelti da un capobranco…”, ma di riconoscere i valori giusti, difenderli e portarli avanti. Nella storia dell’uomo ci sono alcuni uomini che per lavoro, meriti, successi, talento, fortuna pure, sono capaci di guidare gli altri e fare bene. Tra gli allenatori, Mourinho vi piaccia o no, e non per sua scelta o imposizione, è uno di quelli.

    • Ancelotti non l’hanno mandato via dopo una coppa vinta e quanto stava a 1 punto dalla zona champions… qui siamo all’assurdo mi tocca sentire di tutto

  12. quando la AS ROMA diventerà un totem?
    quando.il bene supremo AS ROMA prevarrà sulla inutile idolatria?
    amo la Sud ma stavolta non mi trova d’accordo.
    e chi la pensa diversamente, come me, non è un pappone…. anzi….e non starò in silenzio di fronte a questa sequela di scempii…..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome