Segnali dal mercato: Mourinho ripartirà dal 4-2-3-1, ecco come sarà la sua nuova Roma

41
910

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – I segnali che arrivano dal mercato e dai giocatori che la Roma vorrebbe portare molto presto a Trigoria, da Celik a Frattesi, da Solbakken a Guedes, lasciano pensare che Mourinho voglia tornare al 4-2-3-1. 

Il 3-4-2-1 resterebbe una soluzione praticabile in certe partite, ma nella testa del tecnico sembra esserci la chiara intenzione di ripartire dalla difesa a quattro. L’arrivo di Celik permetterà a Mou di interscambiare il turco con Karsdorp sulla destra, mentre a sinistra Spinazzola sarà il titolare, con Vina come rincalzo.

Nel 4-2-3-1 Zalewski tornerebbe a occupare il ruolo che sa fare meglio, quello di esterno sinistro d’attacco. Nel ruolo di trequartista la casella è occupata da Lorenzo Pellegrini, mentre il centravanti titolare sarà l’inamovibile Tammy Abraham.

Vanno però rinforzati gli esterni d’attacco. Al momento i titolari sarebbero Zaniolo a destra, e il polacco dalla parte opposta, con Carles Perez ed El Shaarawy come rincalzi.  Ma nella testa di Mou è lì che andranno cambiate sensibilmente le cose.

Solbakken, sempre vicinissimo ai giallorossi, interpreterebbe bene il ruolo di vice-Zaniolo, mentre a sinistra Pinto spera di regalare a Mou un rinforzo di livello. Un titolare. Un giocatore veloce, dotato di un grande dribbling, che possa portare superiorità numerica, assist e gol. In cima alla lista c’è Goncalo Guedes, altro giocatore che interpreterebbe alla perfezione il 4-2-3-1.

Nella difesa a quattro poi Mou numericamente avrebbe bisogno di rinforzi in difesa: Smalling e Mancini formerebbero la coppia titolare, con Ibanez e Kumbulla come valide alternative. Ma l’uscita del brasiliano, che ha parecchio mercato, permetterebbe alla Roma di arrivare a dama col centrale mancino che manca nella batteria dei difensori.

A centrocampo mancano ancora diversi tasselli: Matic sarà sicuramente un titolare, ma al suo fianco serve un giocatore di gamba, ma anche di qualità e spessore. Frattesi è un rinforzo importante, ma è in quel ruolo che la Roma deve fare il salto di qualità. Ruben Neves, de Paul e Douglas Luiz i nomi in ballo.

Fonti: Il Messaggero / Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteGuedes verso la Roma con Diawara e Darboe al Valencia
Articolo successivoDe Paul, l’Atletico lo scarica e prende Witsel. La Roma può ancora sperare

41 Commenti

  1. Svilar Matic Celik Solbakken Frattesi sono per il momento gli acquisti ufficiali e semi ufficiali, se a questi la Roma dovesse aggiungere Douglas Luiz o riuscire nell’impresa epica di prendere Ruben Neves più Guedes signori inchiniamoci tutti perchè questa sarebbe una squadra in grado di giocarsi non dico tutto ma in grado di portare a casa almeno 1 trofeo.
    4 2 3 1 o 3 5 2 hai la possibilità di giocare come vuoi intercambiando i giocatori in campo, la difesa non va assolutamente toccata almeno per quest’anno i 4 centrali devono rimanere gli stessi, a centrocampo avresti finalmente gente con i controcoxxioni Matici Luiz(più probabile) Frattesi Bove, mancherebbe solo un sostituto di Abraham visto l’inutilità di Shomurodow ma capisco che non si potrebbe chiedere di più, o forse si??

    • sinceramente non capisco perche ce l avete con Shomurodow , io di giocatori che entrando dalla panchina gli ultimi 15 minuti mi ricordo solo Altafini nella juve che era determinate .
      Ha gioca 760 minuti totali entrando per 10 minuti o giu di li ogni volta praticamente se vai a vedere sono 8 partite complete e segnato 3 goal se fai una proporzione su 35 partite sono 12/13 goal a me non sembra male per uno che entra e non è titolare, mettici poi come ho detto che entrare dalla panchina ed essere determinate ce ne sono pochi forse una ltro potrebbe essere Morata ma gioca spesso anche titolare quindi non è paragonabile con uno che gioca 10 minuti a partita , perciò per me come sostituto di Abraham va più che bene mancano alla roma i goal degli esterni vedi zaniolo non quelli di Shomurodow

    • ahahhahahahhhhaha mo semo arrivati a valutare i giocatori in “proporzione” ahahahahhah
      te ricordo che il signor Shomurodov 26 ANNI e ripeto 26 ANNI è costato se non sbaglio 20 mln pagabili a rate.
      Da un giocatore di quel costo mi aspetto ben altro non 3 goal in prospettiva 12/13 XD
      ve meritate una squadra con Vina Cristante e Shomurodov titolari pagati in 3 la modica cifra di 60/65 milioni XD
      Quanto ve piace spacciare gli scarsi per fenomeni pagati a peso d’oro tra l’altro, io me prendo tutta la vita di Douglas Luiz i Dybala anche a 10 mln a stagione i Mertens a 35 anni
      Giocatori che fanno la differenza (vedi Mertens panchinaro) e me fanno vince i trofei.

    • Sono d’accordo su tutto tranne che per la difesa… forse (ma non ho le competenze per esserne certo) vendere Ibanez per avere soldi ed uno slot libero in difesa da riempire con Senesi, sarebbe un altro miglioramento

  2. Chi ha scritto questo articolo lo sa che si gioca in 11 e no in 15 altrimenti si cambia modulo dal 4 2 3 1 si passa al 5 5 5 😂

  3. Un articolo come questo ammazza il tifoso romanista io ho fiducia nel presidente e in Mourinho….siamo alle scaramucce di mercato ma al momento il gap con le prime sta crescendo.La Juve con Pogba e di Maria prende nomi importanti l’Inter recupera Lukaku e Dybala e se i nomi per noi sono questi……bah frattesi sobakken …. celik

    • Ignazio fa rima con…

      L’inter e la Juventus ora non hanno ancora preso nessuno, SE li prenderanno ne discuteremo confrontandoli con chi avremo preso noi nel frattempo

      Che lagna che siete

    • anche fosse va via cuadrato chiellini tutto il centrocampo e dibala ,devono rifa la squadra non 2 giocatori gliene servono 10 e se spendono per due gli altri 8 ci mettono quelli della primavera. sempre se li prendono come dice Ddr16
      p.s.
      Se l inter se prende lukako e dibala sono dei fenomeni pero me devono di chi vendono perche hanno 3 attaccanti centrali e sai come se inca..zza zheko che deva fa panchina tutto l anno senza parlare che come minimo devono vendere anche bastoni oltre skriniar quindi fanno 2 goal a partita e ne prendono 3 .
      guardate che ci vuole equilibrio per giocare a pallone altrimenti giochiamo con 11 attaccanti e portiere volante

  4. Rui Patricio;
    Karsdorp (Celik), Smalling (Mancini), Senesi (Kumbulla), Spinazzola (Vina);
    Matic (Cristante), Douglas Luiz (Frattesi);
    Zaniolo (Solbakken), Pellegrini (De Paul), Guedes (Zalewski);
    Abraham (Belotti).

    Cessioni: Ibanez, Perez, Elsha, Kluivert, Veretout, Pau Lopez, Under, Villar, Darboe,

  5. Tra il Mou ripartirà” e “il mercato lascia pensare che” (mera congettura deduttiva) c’è un grosso salto.
    L’acquisto di Celik e il suo impiego alternato con Karsdorp, non ha alcuna correlazione coi grossi limiti di quest’ultimo come esterno nella difesa 4: 95 volte su 100 fa un passaggio all’indietro che mette in difficoltà i centrali già pressati e schiaccia la difesa, annullando ogni ripartenza manovrata da dietro. Meglio nei 5, dove almeno può avanzare e liberarsi (spesso inutilmente…ma vabbé). Comunque nella fase difensiva K. manca di capacità di superare l’uomo o di scarico sul compagno libero.

    Invece Zalewsky nei 3 davanti, ci sta bene. Il che risolverebbe certi problemi (non quello di Zaniolo).
    Insomma, il 4231 esige anzitutto un super-mediano manovriero e capace di inserirsi nei 2 e un “terzino” implacabile nella fase difensiva, che compensi il fatto che Spinazzola è sostanzialmente un’ala a tutto campo.

  6. ma che articolo è? boh comunque se passiamo alla difesa a 4 ci servono i terzini che non abbiamo, spina è un quinto di centrocampo e zalesky si è adattato a farlo ma di certo nn è un terzino…nn parliamo poi di karsdorp…come terzino puro per una difesa a 4 proprio nn va…serve un vero titolare ed un sostituto… a me nn sembra che abbiamo le caratteristiche per giocare a 4…

    • per giocare a 4 in difesa ci servirebbe un centrale mancino che esce con la palla da affiancare a Smalling. A sinistra di terzini puri non ne abbiamo, a destra ci sarebbe Celik, (da vedere). Nei tre di centrocampo Matic e Pellegrini, ci vorrebbe uno Srootman di turno, altro che Frattesi! Uno che recupera palloni e rompe il gioco. Se giochi con due ali non ha senso schierare Spinazzola e Karsdorp o Zalewski o Vina, che dovrebbero bloccarsi in difesa, per non sbilanciare completamente la squadra. Mi sembra che ci sarebbe da rivoluzionare completamente la squadra.

  7. Zalewski, Solbakken e Zaniolo ad oggi sono poco più che scommesse…francamente mi aspetterei qualcosa di meglio in un ruolo che deve portare in dote gol e assist. Ma visto che siamo ancora nella fase delle chiacchiere, aspettiamo fiduciosi

    • Beh, sarebbe bello avere solo certezze…anche se poi, a volte, tradiscono pure queste.
      Non credo che la Roma possa già essere un club in grado di schierare solo “certezze”.
      Di quei tre, se arriva, solo Solbakken può essere definito una scommessa pura. Tutto da verificare in un torneo e in un ambito molto diverso da quello dal quale proviene.
      Da Zalewski mi attendo conferma e addirittura miglioramento, mentre Zaniolo deve decisamente innalzare il livello e soprattutto la continuità delle prestazioni.
      Ma ci sono basi per essere fiduciosi, e di certo non ne parlerei come “scommesse”, quanto piuttosto “rischi calcolati”.
      La Roma dovrà iniziare la stagione con un deciso upgrade nella zona nevralgica del campo.
      Sistemata quella zona che ci fa penare da ormai un quadriennio, sono convinto che si vedrà anche un deciso miglioramento nelle prestazioni degli altri.

    • @UB40, quest’anno sono mancati parecchi gol e sono quelli che dobbiamo andare a cercare. La mia non è una bocciatura nè di Zalewski, nè tantomeno di Zaniolo, ma pensare che faranno almeno 10-15 gol a testa, mi sembra pura utopia anche in base a quello che si è visto quest’anno. Zaniolo può essere titolare, il polacchetto ancora no (oltretutto qual è il suo vero ruolo?), o almeno non può esserlo in una squadra che ambisce a fare meglio dello scorso anno. Quindi per me resta il problema di capire se Zaniolo è quello delle ultime partite di Conference, o quello che durante l’anno non la buttava dentro manco con le mani…siamo speranzosi, è vero, ma gli occhi per vedere ce li abbiamo, anche se agli amici qua sul sito non piace e vorrebbero solo sentirsi dire che siamo i più forti del mondo e abbiamo tutti campioni e futuri campioni…sarò pure sbiadito o nordico (così qualcuno si sente soddisfatto), ma io dico che gli attaccanti esterni devono essere meglio di questi…

    • criPtico, ma quante e quali sono queste squadre che possono vantare addirittura due attaccanti esterni da 10/15 gol ognuno, oltre al centravanti? In Italia non mi viene in mente nessuno, e in Europa forse i “very top club”.
      Da Zaniolo mi attendo sicuramente che almeno vada vicino alla doppia cifra e che offra un congruo numero di assist.
      Zalewski dobbiamo invece scoprirlo interamente nel ruolo che ha sempre occupato nelle giovanili, ma praticamente mai nel corso di questa che è stata la stagione del suo lancio.
      Non può fare il titolare? E perché? Ha dimostrato di poterlo fare da esterno a tutta fascia, perché mai non potrebbe in quello che dovrebbe essere il suo ruolo naturale?
      Comunque da quella parte c’è pure ElSha, anche lui sicuramente più a suo agio da esterno alto che non sull’intera corsia. Magari potrebbe arrivare Guedes o un altro (però a quel punto dovresti liberarti del Faraone).
      Il 4231 offre sicuramente più soluzioni offensive rispetto al 3412, e se prendi un box to box in grado di vedere la porta, mi aspetto magari 4 o 5 gol da questo, una decina da Pellegrini e Zaniolo, una ventina da Tammy.
      Poi vediamo quanti gol ha nelle corde Zalewski e chi si alternerà con lui.

    • Ma scusa, Criptico, ma non eri tu che hai detto, per gran parte dell’anno (ed anche in polemica più o meno garbata con utenti del forum, me incluso), che avevamo una ottima rosa nel complesso, tutt’altro che modesta, ma, al contrario, un pessimo allenatore? Adesso invece vedo che sei addirittura dell’avviso opposto…

  8. Anno particolarissimo. Due campionati.
    Il primo da partire a cannone. Il secondo in cui avere pochi giocatori in Qatar potrebbe essere determinante.

    Difficile che la cosa non abbia contraccolpi.

    Quasi tutti i nostri giocatori non andranno in Qatar.
    Rui – si
    Kumbulla – no
    Ibanez – ?
    Smalling – ?(no)
    Mancini – no
    Karsdorp – ?(no)
    Celik – no
    Cristante – no
    Matic – no
    Pellegrini – no
    Veretout – ?(no)
    Zalewsky – ?(si)
    Spinazzola – no
    Vina – si
    Zaniolo – no
    Abraham – si
    El Sharawi – no
    Perez (o Solbakken) – no
    Shomurodov – no

    in riferimento a Inter, Milan, Juve, Napoli… che hanno molti più giocatori impegnati, potrebbe essere un vantaggio.

  9. A me Gomcalo Guedes rievoca chissà perche’ il tanto agognato da Mourinho Ricardo Quaresma , di Portoghesi che hanno fatto i fenomeni in Italia CR7 a parte non ne ricordo molti….
    Io credo che messo a confronto con Berardi il Portoghese perde su tutti i fronti,compreso quello dell’inevitabile ambientamento che chiaramente il giocatore non può avere…

    • Non può essere confrontato a Berardi poichè giocano in ruoli diversi. E anche perchè Guedes ha i piedi buini, Berardi no.

  10. Di ufficiale al momento c’è solo Matic,
    neanche Svilar che per qualche motivo non è stato ancora annunciato.

    Sul modulo avremo le idee più chiare a fine Luglio (forse).

    Io penso che la difesa attuale abbia dimostrato di rendere molto meglio
    con 3 centrali, anche Smalling si trova meglio, e se volessimo tornare
    a due dovremmo farci domande anche sulla sinistra:
    Spinazzola e Viña non sono davvero terzini puri, e soprattutto Spina perde
    in quella posizione, lo abbiamo visto tante volte.

    Al momento non vedo molti motivi per muoverci dal 3421,
    mi auguro con un altro centrale di peso accanto ai due attuali che sarebbero
    Matic e Cristante. Idealmente io venderei Cristante e prenderei Frattesi e una
    bestiaccia, ma chiaramente se non hai offerte per non ti puoi inventare nulla.

  11. La premessa di quest’articolo è ridicola da un punto di vista tecnico-tattico.In questa’ultima stagione ,la svolta c’è stata quando Mourinho è passato da una difesa a 4 ad una a 5.
    Ha ridato equilibrio e solidità ad una squadra che prima traballava e imbarcava gol a tutto spiano. Quante partite la Roma ha vinto per 1 a 0 con una difesa a 5? Una marea…
    E adesso Mourinho cambia modulo per dare ragione al vostro articolo?
    Mo va là…

    • Fra, fai il conto di quanti dei dieci che hai messo in campo sono idonei a coprire, e poi fai conto delle partite che andremo a perdere. guarda le due catene Karsdorp Zaniolo / Spina Guedes e dimmi dove andiamo. Poi che senso ha Spina bloccato a 4? Karsdorp a 4 puoi venderlo subito. Zalewski giocherebbe solo come interno. gli unici terzini sarebbero Celik e Vina. mah…

  12. Ma un bel 4312 invece? Guedes seconda punta a fianco di Abraham, Pellegrini trequartista, centrocampo Matic al centro, Douglas a sinistra (dovrebbe adattarsi senza problemi) e Frattesi a destra, difesa a 4, niente da inventarsi lì.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome