Senza paura

43
1816

AS ROMA NEWS – Uno stadio bollente, quello di Anoeta, attende la Roma. La Real Sociedad crede nella “remuntada” e conta moltissimo sui propri tifosi, sull’empatia che si potrebbe venire a creare con la squadra soprattutto se la partenza dovesse essere favorevole agli spagnoli.

Josè Mourinho, uno di quelli abituati a palcoscenici più incandescenti, non si lascia di certo intimorire, ma anzi esalta la partita di questa sera, sicuro che la Roma sarà ancora più carica all’idea di giocare in un ambiente così caldo. Ma se la squadra non si lascerà intimidire dall’atmosfera bollente dell’Anoeta e dalla carica degli spagnoli lo sapremo solo questa sera.

I giallorossi, forti del 2 a 0 dell’andata, hanno un buon margine di vantaggio da gestire ma non possono fare troppi calcoli. Incassare un gol, specialmente a inizio partita, rimetterebbe tutto in gioco. La Real Sociedad farà di sicuro quello che le riesce meglio: un possesso palla estremo, alla ricerca delle fasce laterali per attaccare Mancini e compagni. Occhio anche agli scarichi al limite dell’area per la conclusione da fuori.

La Roma si prepara a fare densità in mezzo al campo e potrebbe anche decidere di giocare con un Wijnaldum in più e una punta in meno, anche se per il momento appare favorita la “solita” formazione con Pellegrini e Dybala dietro Abraham. I giallorossi infatti non devono passare tutta la partita col pensiero di difendersi e basta, ma dovranno cercare di colpire gli spagnoli negli spazi che si verranno inevitabilmente a creare.

Un gol spezzerebbe subito il morale dei baschi e infiacchirebbe anche l’entusiasmo dello stadio. Ma servirà una partita di grande livello, simile a quella fatta all’andata. Serve una Roma di uomini forti, che abbia le idee chiare su cosa fare in campo e che non si lasci intimorire dalla voglia di fare la storia di Kubo e compagni.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteAbraham o Dybala falso nove? Possibile sorpresa Wijnaldum per fermare la Real Sociedad
Articolo successivoSarri: “L’AZ? Voglio vincere, ma battere la Roma darebbe più gusto”

43 Commenti

  1. L’importante è che non si facciano male per domenica.
    Sarebbe bello vincere la EL ma non abbiamo la squadra per 2 competizioni..
    Non ho.vogliw di finire come con Fonseca uscire in semifinale ed arrivare settimo in campionato con la Lazie in CL.
    Sarebbe una sconfitta troppo amara

    • Rispetto l’opinione di tutti.
      Ma questa squadra non ha continuità, quindi ha più possibilità in coppa che in campionato.
      Sinceramente della Lazio chissene frega. L’importante è vincere un trofeo.
      E’ vero che l’e.l. non è la conference perché il livello è più alto, però secondo me questa squadra in fondo ci può arrivare perché se gioca compatta è un avversario tosto per tutti.
      E ha un allenatore di esperienza che sa come si vince. Niente a che vedere con il sig. Fonseca.
      Quindi per me all in su stasera.

    • Onestamente da tifoso della Roma che vede le partite allo stadio ed in TV ho forti difficoltà immaginare che questo organico possa arrivare in finale in EL mentre avevo quasi certezza della Conference dopo l’esclusione del Tottenham.
      Sulla lazie voglio spiegare che non mi interessa la supremazia cittadina, di cui frega una minchia (posto che sono di fuori città)
      Segnalo i benefici della qualificazione in CL:
      – maggiori entrate uefa dalla partecipazione
      – maggiori sponsor per la squadra
      – maggiore facilità nella negoziazione di nuovi giocatori con la promessa di farli giocare in CL
      – maggiori risparmi nella conferma dei giocatori attuali con la medesima promessa.
      Ad oggi passando dal campionato dobbiamo recuperare 1 punto dal Milan e 3 dalla Lazio ,(scontro diretto a sfavore.
      Arrivare in CL dalla EL vuole dire giocare e vincere (speriamo) 7 partite per un totale di 21 punti..
      Scegliete voi quale è il più facile

    • sta cosa di scegliere fra coppa e campionato non mi convince, nun ce casco CARI ZENONI!
      portate jella! daje roma!!! EL e 2 posto!!
      daje mou
      bisogna solo neutralizzare qualche arbitro… in campionato ci mancano dai 6 ai 10 punti, a seconda del metro di giudizio, e in EL andiamo come lippe!
      Però a voi ve piace criticare la roma… non ve lo posso impedire, ma non avete il mio rispetto

    • Oh Miao miao… leggere questo tuo eccelso commento di primo mattino, m’illumina d’immenso 🤔

  2. Non passare sarebbe un guaio ineguagliabile come ai tempi dei primi 2 anni pallottolesi con Enrique e Zeman

  3. Credo che mai come stasera sarà fondamentale l’approccio iniziale alla partita….Lo so ,è facile a dirsi.hai sempre di fronte un avversario caricato a molla supportato da 40.000 anime. Mourinho è abituato a queste circostanze,speriamo riesca a far capire ai suoi ragazzi come si fà…….

  4. E invece chi se ne importa di domenica. C è bisogno di grandi risultati e vincere aiuta vincere. Bisogna mettere i migliori. Non è affatto finita. Ripenso a un Saragozza Roma di 35 anni fa.. stesso risultato della andata. Ci vuole massima concentrazione altrimenti ce ne torniamo a casa

  5. Oggi ci vuole carattere e spirito di sacrificio, tutto sommato la qualificazione è abbordabile e quello che al momento pare impossibile ( vincere la coppa) magari poi diventa invece possibile. Testa a stasera

  6. IO c’ho invece paura che arriveranno spompati alla partita di domenica. Che è quella che conta. Senza se e senza ma.
    Comunque, evviva gli Abbocconi. 😱

    • Guarda quando giocava col Salisburgo avevo detto che era meglio uscire, ma ora sei con un piede nei quarti sarebbe un delitto non giocarsela, metti che nei quarti hai i belgi e arriva in semifinale? In ogni caso stai accumulando punti per il ranking che ti faranno giocare che n ogni probabilità il mondiale.
      La società ha i suoi progetti che prescindono dal quarto posto vedi costruzione stadio quindi gli step di crescita ci saranno lo stesso Champions o non Champions

    • bell’acchiappo per la tua collezione di pollici versi… tranquillo i centri di igiene mentale sono pieni di geni incompresi. semo tutti contromano nun te preoccupà .. c’hai ragione te!
      nun c’annamo proprio in Spagna: stasera a nanna presto e pronti per il derby!

  7. Forza raga’, fuori le OO.
    PS: Napoli a ferro e fuoco by Eintracht’s fans: stavolta gli amichetti della Stella Rossa non ci sono.

  8. vinciamo questa o passiamo il turno .speriamo poi di avere energie nervose per il derby, non abbiamo alternative ora non possiamo sbagliare il passaggio di turno a domenica ci si penserà da venerdì. forza Roma

  9. Partite come quella di questa sera ed il derby tirano fuori energie anche quando si pensa di non averle. Sia fisiche che mentali. Dajeee

  10. Nella nostra storia abbiamo resuscitato i morti più morti, ma razionalmente non ho visto la Real Sociedad come una macchina da guerra li davanti.

    Sono bravi a giocare fra le linee e dobbiamo stare attenti alle imbucate centrali, per questo un infoltimento del centrocampo non lo vedrei male.
    Però è anche vero che il loro modulo di gioco li espone sui fianchi.

    ieri sera ho guardato il Napoli e il lavoro di sovrapposizione fra Politano e Di Lorenzo sulla fascia destra è stato devastante per i tedeschi, più del georgiano (sempre comunque pericoloso) sull’altra fascia.
    Ma dentro al campo avevano Zielisky, Lobotka e Anguissa a schermare in fase di non possesso.
    Con una linea a 4 dietro hanno l’uomo in più a centrocampo che noi sacrifichiamo.
    Con quel centravanti che hanno poi… in certi momenti una superiorità imbarazzante.

    Sarà interessante vedere se il loro allenatore cercherà dei correttivi occupando di più le fasce.

    in ogni caso, razionalmente, non da tifoso, credo che sia un impegno del tutto alla nostra portata.
    non è una partita in cui rischiamo di sbagliare approccio, a meno di incredibili sfighe la portiamo a casa.

    Come spero anche i formellesi, per non liberarli anzitempo dal doppio impegno. A buttarli fuori c’è tempo.

  11. Si sacrifica buona parte della vita..
    Ci si allena tutta la settimana..
    Tutto questo è finalizzato a questi palcoscenici….!!
    Come si fa’ ad aver paura, spiegatemi..??
    Questo ci esalta, eccita.. è la competizione..!!
    ONORE E FORZA..!!
    💪🧡♥️

  12. I presupposti per arrivare in condizioni non ottimali per domenica ci sono tutti.
    SECONDO te per evitarlo che dovremmo fare?
    Mettere la primavera in canpo stasera?
    Essere eliminati? Va bene essere eliminati per giocare una volta a settimana. Ma se perdi stasera , chi ti da la certezza di vincere domenica prossima, visto anche gli arbitraggi a cui siamo sottoposti?
    Abbocconi dici, PERCHE speriamo di passare il turno (possibilmente vincendo) e di vincere il derby?
    Sai cosa succederebbe da domenica sera si?
    Quindi intanto passiamo il turno . Poi domenica si vede.
    CERTO il rischio che si possa fare l’apoteosi .
    Passaggio del turno , eliminazione della lazzie
    vittoria nel derby, al niente assoluto e ‘concreto.
    Staremo a vedere intanto FORZA ROMA

  13. Credo che Mou non abbia alternative.
    Giocare oggi al risparmio facendo scelte pensando a domenica, magari inserendo in gran parte seconde linee, sarebbe il viatico per una trasferta disastrosa nella quale comunque saremo molto probabilmente poi costretti ad inserire i titolari nel secondo tempo vanificando il tentativo di preservarli per domenica.
    Praticamente il film della gara di Coppa contro la Cremonese.
    La Roma non ha nè l’abitudine nè la rosa (depauperata anche dai recenti infortuni) per fare una simile gestione.
    Ma credo anche che la bussola che dovrà guidare le scelte di Mou non dovrebbe essere solo la qualità dei giocatori ma anche lo stato di forma dei giocatori.
    Nel senso che ad esempio ritengo un Camara al 100% molto più utile del nostro centrocampista più forte (Matic) se questi fosse solo al 50%.
    Contro RS e quaglie, in campo dall’inizio solo quelli che sono al 100%.
    L’esempio è stata la Roma schierata contro il Salisburgo in casa. Non era una Roma fatta solo da titolari, ma la Roma dei giocatori più in forma compresi quelli che sono poi subentrati.
    Ci aspettano infatti due gare (oggi e domenica) che verranno giocate dai nostri avversari con grandissima intensità.
    Questa settimana ci giochiamo gran parte della stagione: vietato fallire.

    • Perdere queste due gare, ( bisogna sempre mettere in conto sfortuna e arbitri) potrebbe causare un contraccolpo psicologico difficilmente superabile, anche se, la squadra ogni volta che ha subito una sconfitta sempre condizionata da scellerate e pilotate condotte arbitrali , ha sempre reagito con prestazioni di carattere portando a casa il risultato.
      Una volta sola non ci e’riuscito , dopo la sconfitta di Udine . Abbiamo preso a pallonate l’Atalanta e perso subendo un solo tiro in porta.

  14. forza ragazzi, ripetere La partita dell’andata anche senza gol.Importante e’ crederci non farsi intimorire, tornare vittoriosi a casa. FORZA ROMA

  15. Chi pensa alla Lazio è provinciale. La Roma sta facendo sforzi sovrumani per cercare di avere un profilo internazionale, i tifosi rimangono attaccati alle tradizioni popolari (e provinciali) del derby vinto. Tipo a Siena i contradaioli del Palio. Chi s’accontenta…gode (poco)

  16. Voglio credere all’adagio che vittoria favorisce vittoria. Pensiamo a vincere che sicuramente fa più umore che perdere, a catalana memoria.
    Forza Roma

  17. In un match come quello di stasera in cui sarà importante fare rifiatare la difesa dal prevedibile forcing dei baschi, potrebbe e dovrebbe essere più utile Belotti di Abraham.
    Il Gallo è più forte e abile dell’inglese nella protezione del pallone e nel guadagnare preziosi calci piazzati rispetto al secondo che in genere perde palla molto velocemente quando la riceve spalle all’avversario.
    La sua menomazione non dovrebbe avere inficiato sullo stato di forma né impedirgli di giocare piuttosto tranquillamente con apposito tutore.
    Stasera si deve passare e stop. Le tre squadre qualificate ai quarti di Champions ci attendono.
    Il provincialismo da GRA lo lasciamo a chi è nato tale e destinato a restarci.

  18. scusate a cosa serve arrivare tra le prime 4 in campionato se poi c’è la facciamo sotto quando arrivano questi momenti. la migliore formazione è Forza ROMA

  19. In queste partite l’esperienza ha una grande importanza.
    Rui, Smalling, Matic, Dybala e Wijnaldum è gente che ne ha da tenr botta al Real Madrid!!!
    “Gli altri” devono andare appresso al dettame di questi, senza strafare.
    E nei momenti di “panico” guardare la tranquillità che i sopracitati sanno conferire.
    Sarà importante mettere in campo le proprie doti individuali, la cazzimma e la sorprendente lucidità di Mancini, il furore di Ibanez, la spensieratezza di Zalewski, la tenacia di Belotti, la leadership di Cristante…..
    E di squadra CONTROLLARE IL MATCH!!!
    Se sapremo usare queste armi, le nostre armi, gestiremo una grande partita, che si potrà sviluppare alla solita stregua delle sfide tra spagnole e italiane: giro palla sterile, minacce occasionali nostre, loro frustrazione, per finire in una lenta resa che può portare addirittura alla nostra vittoria (oltre la qualificazione…).
    Me la immagino così.
    Spero in un 3 – 5 – 2 con Dybala a fare il 10 tra la linea di cc e l’attacco, dove punizioni, ammonizioni e imbucate possano far saltare il loro banco.
    Un Dybala 1ª punta rischierebbe di “isolarlo” e di tenerlo fuori dalla partita.
    P.S.
    Sarà importantissimo “leggere” i movimenti ad uscire e di smarcamento di Dybala.
    Col Sassuolo, a un goal dal 3 – 3 c’era Dybala libero al limite e si è optato per una palla in area poi persa…
    Non disdegnamo il tiro da fuori: Cristante ha una castagna meravigliosa, Mancini ha realizzato alla juve, e le minacce da fuori possono esaltare le palle sporche in area dove Tammy ha il suo talento, nonché le imbucate a sorpresa.
    Le nostre azioni devono finire con un tiro, mai col tentativo di arrivare in porta (cosa che ci riesce cmq poco), pena, uno sbilanciamento della squadra, a quel punto troppo “alta” col rischio di rincorse all’indietro che portano ad affanno, stanchezza, gialli e/o cose peggiori….
    Daje ROMA.
    Sono fiducioso.
    FORZA ROMA

  20. Le partite te le devi giocare tutte con gli uomini più freschi e migliori, è nella logica del calcio, per vincerle certamente, ma questa sera mi accontento pure di un pareggio. E’ il mister che deve far giocare chi corre senza risparmiarsi. Poi domenica si vedrà, affronti una squadra normale, che devi battere per principio a prescindere dal derby, sono importanti i tre punti. Ragazzi siete atleti allenati, quindi correte e giocate per portare la palla in rete senza risparmiarsi, poi non dovete andare a lavorare il giorno dopo. Daje mettiamoci a testa bassa e soprattutto le…P…E.

  21. Il problema de sta squadra è che regala poche certezze..fa partite belle toste in cui è difficile per l’avversario tirare in porta e la crescita del gruppo sembra assodata e poi…col sassuolo già in parità numerica soffrivi a ogni ripartenza. Quindi non sai cosa aspettarti..uno può dire che una garanzia quando arrivano questi snodi decisivi è rappresentata da Mourinho, ma poi manco quello è vero, da quando è qui molte statistiche buone che lo riguardavano sono andate a farsi benedire. Quindi incrociamo le dita e speriamo bene.

  22. Dybala non è un disobbediente ma se hai visto qualche partita, inizia in posizione concordata e finisce a fare la mezzala, capendo dove si aprono i corridoi di incursione, regalando gioco e finalizzazioni. Per cui, in campo, certo non è lui il giocatore a cui si deve trovare il posto, ammesso che ne avessimo le dovute competenze per suggerirle.
    Forza Roma

  23. I migliori sempre in campo ( condizioni fisiche permettendo). Il futuro passa da partite come questa, più ti fai un nome a livello europeo più attiri calciatori. Forza Roma. P. s. mi piacerebbe un gol di Belotti.

  24. La Roma ha vinto la partita dell’andata perché è riuscita ad impedire al loro rombo le diagonali di gioco coprendo gli spazi sulle linee di passaggio della palla. La domanda è solo questa, se adottassero lo stesso modulo, i nostri giocatori avranno la stessa concentrazione avuta a Roma? Chi gioca gioca ma dovrà porre questa attenzione. Noi passiamo oltre che vincendo, con pareggio,1 a zero e 2 a 1 e non è poca cosa.
    Forza Roma

  25. stavo leggendo per il rientro che doveva essere dopo la partita sara” domani mattina
    il problema e’ l’allenamento avremo di e no un giorno cioe’ il sabato poi domenica partita speriamo che non s’infortunino

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome