Sergio Oliveira, che impatto a Trigoria: subito protagonista nel test contro la Primavera

44
1875

AS ROMA NEWSSergio Oliveira già ben impressiona al suo primo giorno da calciatore giallorosso a Trigoria. Stando a quanto racconta l’edizione on line del Corriere dello Sport, il portoghese ha stretto subito amicizia con Lorenzo Pellegrini, capitano della squadra.

Il giocatore è stato immediatamente schierato titolare da Mourinho nel test in famiglia contro la Primavera, risultando essere uno dei più brillanti. Oliveira ha guidato il centrocampo giallorosso con piglio, dimostrando di essersi già ben inserito nel gruppo.

Ma la cosa che ha più impressionato del calciatore è stato l’aspetto umano: una persona educata, attenta ai particolari, seria ma al tempo stesso socievole e subito a suo agio nel nuovo contesto. Si è immediatamente percepita la sua personalità, l’arrivo di un giocatore di livello e carismatico, dentro e fori dal campo.

Sia lui che Maitland-Niles sono stati ben accolti dal gruppo, un particolare non da poco che renderà molto più semplice e veloce l’inserimento dei nuovi acquisti nello scacchiere di Mou.

Fonte: Corrieredellosport.it

Articolo precedenteCalciomercato Roma: il Newcastle offre 12 milioni per Smalling, no di Tiago Pinto
Articolo successivoCALCIOMERCATO ROMA LIVE – Tutto il mercato giallorosso minuto per minuto

44 Commenti

    • TT, tutti quelli presi fino adesso, sono stati voluti da Mou, alcuni sono riusciti subito, altri devono subito, nel riuscire, nel soddisfare, i voleri del tecnico.

    • Oliveira per Mou è come Abraham
      giocherà sempre
      mi viene da sorridere quando leggo che Mou è l’anticalcio, non propositivo, difensivista ecc ecc poi vai a vedere i suoi pupilli sono Oliveira e Abraham, due scarpari, giusto ?

    • Cit. “tiago pinto non è bono”.
      Invece lo era Sabatini.
      Invece lo era Monchi.
      Invece lo era Petrachi.

      Imparate a ragionare con la vostra testa.

    • Forza Roma! Tu tif… Grazie, perché ho la tua considerazione, visto che mi segui, almeno impari qualcosa… Continua così, un giorno, chissà…. Tra i “giornalai” (con tutto il rispetto della categoria, di chi si alza la mattina presto…) commenteremo te….

  1. Chi si intende di calcio sa che questo è un calciatore forte, di grande personalità abituato a vincere.
    Quando l’altra volta ha detto vengo da un posto dove è vietato perdere, significa che lui è abituato a giocare per vincere giocava con la Juve del Portogallo, questo è uno che a lottare per niente non ci sta.
    Fascia da Capitano al braccio e tutti gli altri lo seguissero a palla di cannone

    • Non puoi togliere la fascia ad un capitano che già c’è, toglierebbe l’entusiasmo a Pellegrini, a sfavore di tutti, Oliveira deve sentire l’euforia di giocare qui alla pari di tutti …non scherziamo

    • Guarda posso accettare i discorsi di chi vuole togliere la fascia a Pellegrini per darla ad un Cristante o un Mancini.
      Tifi Roma, odi Pellegrini e non lo vuoi come capitano, lo posso capire.
      Ma volerla dare a uno arrivato a Roma da 1 giorno, a cui della Roma e di Roma non gliene frega (perlomeno ancora) niente, vuol dire davvero aver perso lo spirito di quello che significa tifare la Roma.
      La fascia è un segno di riconoscimento all’amore e alla dedizione per la maglia oltre che di rispetto e fiducia che ti riconoscono i compagni.
      Juventus, Milan e Inter danno la fascia ai mercenari per convincerli a venire o per vincere una partita in più.
      Noi no.

    • Nettunese hai ragione, certo. Però resta che Pellegrini non può essere il capitano della Roma.
      A un certo punto gli andrà detto, e fatto.

    • La fascia a uno in prestito è una chicca.
      Questa mi mancava.
      Equilibrio ragazzi, equilibrio !
      ♥️🧡👊

    • Su Oliveira senza paraocchi voglio ricordare che la sua ormai lunga carriera si è svolta tra Pacos Ferreira Nantes Paok e Porto (spesso come riserva).
      Praticamente te lo regalano (gli preferiscono fenomeni come Grujic Otavio e Uribe) ma sembra che arrivi Falcao.
      Vista l’età non mi sembra un giocatore sul quale si possa costruire un futuro a meno che si voglia tornare all’Istant Team vagheggiato a giugno.
      E’ un rinforzo porta carattere ma non alza il livello tecnico della rosa vale Cristante o Veretout (anche meno secondo Transfermarkt).

    • scommetto che criticavi Florenzi, De Rossi e Totti e se eri già nato anche Di Bartolomei e Bruno Conti.
      Roma Forse ma di sicuro non della sponda giusta.

    • @Tiger Jack
      Si guarda, non ti puoi sbagliare.
      Lui ha sempre esaltato le mezze tacche rimediate da ballotta al mercatino delle pulci e massacrato i Campioni sapendo che badron ballotta voleva plusvalenzarli o liberarsene perché Romanisti (lui i Romanisti li odiava e gli erano d’ostacolo) o per gli ingaggi alti.
      Allora gli portava avanti il lavoro….in frutteria: il risultato è la squadra di gambioncini che vediamo.
      Ed esordisce pure con un bel “chi capisce di calcio”.
      E si, di calcio ci capivano ballotta e monchi suoi idoli.

    • Per quanto non mi faccia impazzire Lorenzo, sono d’accordo con il pensiero degli altri Luca… Togliere la fascia da Capitano ad una persona non è mai una cosa che giova all’interno del gruppo! E poi come uomo, non ho mai criticato Pellegrini (anche perché non lo conosco), quindi… Lasciamo il mondo come si trova e magari con una Squadra più forte, anche lui potrebbe tirare fuori più verve! Oramai ce l’abbiamo e ce lo teniamo!

  2. Il capitano già ce l’abbiamo… Il capitano deve rappresentare la cittå e tutti quelli piú importanti che io ricordi erano anche molto romanisti (Losi Ago Giannini De Rossi Totti e ora Pellegrini)
    Sergio Oliveira dará il suo contributo ma senza la fascia al braccio

    • Guarda non ho neanche problemi a darla ad un non-romano (Aldair, Dzeko), ma un minimo di senso di appartenenza e di amore per la maglia ci deve essere altrimenti veramente è il degrado più totale.

    • Non sarà un fenomeno ma bravo è bravo. Direi molto molto bravo. Per quel che ho sentito da amici portoghesi è anche una bella persona, il che non guasta.

    • Non è solo un bravo giocatore (accertato) ma anche e soprattutto un giocatore funzionale all’idea di calcio di Mou (speranza concreta); se così non fosse continueremo ad essere nei guai per almeno un altro paio di anni e non lo augurerei a nessun tifoso giallorosso.

  3. Si ma state calmi….famolo gioco poi ne parlamo. Non è che è un fenomeno. Un buon giocatore, porto e paok salonicco, non giocava nel real Madrid. Vedremo che farà domenica poi ne parliamo

  4. Capisco che visto che la situazione deprimente ci basta poco .. però magari facciamolo giocare in serie A qualche partita prima di dire che è un fenomeno..
    Dicevamo lo stesso di Shomorudov e Vina ed onestamente…
    Maitland Niles visto domenica contro la Juve ha dimostrato una buona fisicità sulla fascia ed ha contenuto bene però sul piano tecnico quando ha dovuto fare dei cross.. onestamente non è sembrato migliore di Kasdrop.
    Oliveira dovrebbe togliere il posto ad uno tra Veretout o Pellegrini (che però essendo capitano credo che resti nella formazione titolare) che hanno giocato con alti e bassi.
    Aspettiamo che per esaltarci c’è sempre tempo mentre altre delusioni non si reggono più dopo Juve e Milan.

    • Dillo a me, ormai ho sempre il servofreno attivato.
      Che le aspettative siano ottime è pienamente legittimo; però, per favore, aspettiamo conferme in partite vere.
      Se no, come al solito e come si suol dire, “facciamo due fatiche”.

  5. Forse Lorenzo Pellegrini ha sentito puzza di bruciato riguardo la sua titolarità specie nelle gare più importanti .Meglio essere amico del tuo peggior nemico…

    • ROBBO1, non credo proprio. Magari a differenza di tanti che hanno una visione che si ferma al grande raccordo anulare, e non danno il giusto peso a PELLEGRINI quando si parla della rosa della ROMA (ma io aggiungo della media di rendimento dei centrocampisti nel suo ruolo in A), forse uno appena arrivato a Trigoria, in un posto nuovo, è il primo a voler essere accolto bene da chi con tutta certezza tiene le chiavi dello spogliatoio.
      Credimi ROBBO1, é al limite il contrario, é OLIVEIRA (giustamente) a voler inserirsi velocemente nello spogliatoio.
      Per il resto come ricordano in tanti, aspettiamo che Sergio vada in campo, già domenica.
      Non penso però possano esserci dubbi che sarà un miglioramento rispetto al passato recente.

    • Caro Silvio 1967 la sciatteria con la quale Lorenzo Pellegrini ha calciato quel rigore è imperdonabile al pari della goffa ribattuta . Purtroppo ciò è sintomatico della sua poca attitudine nei momenti clou a caricarsi di responsabilità che ci appaiono più grandi di lui. Già la rinuncia a indossare a suo tempo la maglia numero 10 mi fece pensare . Oggi trovo puntuale conferma delle mie sensazioni…

    • ROBBO1, amico giallorosso e ne sono certo, non é un mero luogo comune ricordare che i rigori li sbagliano anche i migliori. Troppo facile per noi romanisti pensare a VERETOUT contro loro all’andata (normalmente una volta infallibile) o a certe partite storiche in Europa… o purtroppo a noi italiani pensare a JORGINHO e ai rigori sbagliati da uno (altrettanto infallibile e che ha ricominciato a segnarli…) che potrebbero contarci i prossimi mondiali…
      magari calciava forte e trovava palo e traversa… magari faceva lo scavetto e COSO lo prendeva facile…
      Mettiamola così, fingi che abbia messo fuori di poco la punizione e abbia al contrario realizzato il rigore… avremmo perso uguale. Ma non credo che le colpe dell’inopinata sconfitta siano di Lorenzo. Prima trovo SMALLING, poi l’inesistente panchina (guarda la loro ai 20 minuti dallo stop) che per fortuna stanno completando, poi RUI che non ha fatto una paratona su LOCATELLI o DE SCIGLIO (non impossibile), poi pure TAMMY che ne fa uno ma se ne mangia 2, uno altro che rigore ma di più…
      Purtroppo per me che penso PELLEGRINI sia il giocatore con più classe pura in squadra (non disgiunta, nelle giornate migliori, da una buona capacità di aiutare e far legna a tutto campo…), poteva farne 2 (più 1 assist), e sarebbe stata una, spesso quest’anno frequente, prestazione da alieno…
      Contro una squadra che ha 9 scudetti di fila ad avantieri.
      La 10 ha fatto benissimo a non metterla, invece. Lui per primo sa che non é TOTTI, cerchiamo di capirlo anche noi.

    • “poca attitudine nei momenti clou a caricarsi di responsabilità che ci appaiono più grandi di lui”.
      Robbo1 ha perfettamente ragione, questa è la realtà.
      Questo non significa mettere in discussione Pellegrini sotto il punto di vista tecnico, però è chiaro che non ha doti di leadership.
      Il problema è che queste qualità in rosa non l’ha nessuno.
      Pellegrini dovrebbe giocare assieme a gente di carattere per occuparsi soltanto di quello che sa fare bene….ossia tutto fuorché il trascinatore o l’uomo decisivo nei momenti critici.

  6. Se arriva un altro centrocampista e un centrale, col ritorno di Spinazzola, Zaniolo, Pellegrini al 💯 x 💯 e Abraham che continua a segnare…beh credo che ci troveremmo qui solo a complimentarsi con loro, come giusto che sia, come giusto che meritiamo 🐺🐺🐺

  7. Attendiamo che sia protagonista nel derby, contro l’Inter, in un’auspicabile finale di Conference League, poi ne parliamo, che dite?

  8. Con tutto il rispetto per Oliveira, ma veramente ci sono giornalisti che costruiscono un articolo su un test con la primavera infarcendolo di inutili amenità?
    Il cds si aspettava che il portoghese arrivasse a Roma prendendo per il [email protected] i nuovi compagni atteggiandosi a Marchese del Grillo?

    • Hai ragione questo sono, banali ad esser buoni, spesso tanti giornalisti in particolare sportivi…
      Però alla fine meglio, anche, che scrivano qualche articolo in più di buone sensazioni, piuttosto che il contrario come avviene, e lamentiamo, spesso.

  9. con il portoghese cambiera’ finalmente il modulo di centrocampo per avere un maggiore filtro e coprire la difesa??? forza Roma

  10. A noi servono solo giocatori alla Oliveira perché pronti da subito non serve tempo e questa la differenza rispetto a quando si punta solo sulla prospettiva per questo la garanzia si chiama
    MOURINHO

  11. un buon acquisto che inizia a puntellare un centrocampo alla Mourinho dove il carattere e la mentalità sono le prime caratteristiche richieste…
    come ho già più volte scritto non ricordo in questi decenni squadre con gioco spettacolare ma squadre con carattere e mentalità vincente dove la vittoria è l’unico obbiettivo, tantè che una differenza già si nota rispetta all’altro anno, il problema, come già c’ha detto chiaramente, è che “abbiamo calciatori troppo buoni e che si compiacciono”…
    se sarà un’acquisto azzeccato lo verificheremo in questi 6 mesi, per adesso, nonostante ci aspettiamo qualcosa di più (purtroppo il gap con il vertice trovato è notevole ed è chiaro che con soli 90ml per mercato non lo colmerai mai), possiamo apprezzare come si eseguono acquisti strettamente mirati al miglioramento della squadra e soprattutto che arrivano subito, non a fine mercato sperando di risparmiare qualche milioncino, perchè Niles ci serviva subito (anche se purtroppo non è abbastato per una delle Rubentus più scarse mai affrontate) cosi come Oliveira ci serve già da domenica…
    il fisico ci dirà infine se è un’uomo per Mourinho e quindi per la ASRoma, poichè abbiamo visto come per Mou i suoi titolari sono insostituibili, anche se non in perfetta forma…
    io cmq rimarrò sempre dalla parte di Mourinho, un’allenatore che ha l’unico obbiettivo di alzare Trofei e non galleggiare per un posto in CL…

  12. Oliveira non sarà un top player assoluto tipo Messi e compagnia bella, ovviamente non è Totti ma si vede la differenza rispetto a questi titolari che abbiamo lì in mezzo a centrocampo e ci fanno dannare l’anima per le prestazioni mediocri, è la differenza tra chi viene da un club blasonato, abituato a giocare partite di Champions, quindi con una certa personalità e mentalità vincente nonostante il campionato portoghese sia inferiore al nostro ma il Porto ha fatto secche Juve e Milan.
    In cnclusione Oliveira ha più requisiti dei nostri calciatori in mezzo al campo, Pellegrini compreso, naturalmente ancor più di Veretout e Cristante.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome