Serie A Femminile, la Roma batte anche il Milan: decide una doppietta di Giugliano

36
917

ULTIME NOTIZIE AS ROMARoma Femminile inarrestabile: nell’undicesima giornata di campionato le giallorosse di Alessandro Spugna battono 2-0 in trasferta il Milan.

Dopo un primo tempo terminato in equilibrio, con qualche occasione non trasformata dalla Roma, nella ripresa Giugliano sblocca al 55′ con un colpo di testa su cross di Haavi e al 62′ sempre il numero 10 giallorosso, servita da Serturini, raddoppia con una conclusione di sinistro che batte nuovamente Giuliani.

Le giallorosse consolidano il primato in classifica a quota 30 punti, a +6 sulla Juventus seconda, e ottenendo l’ottavo successo consecutivo in campionato.

Articolo precedenteTra sponsor e partnership: ecco l’altra rivoluzione dei Friedkin
Articolo successivoQatar 2022, Mbappè show: la Francia manda a casa la Polonia di Zalewski

36 Commenti

  1. Con la squadra femminile in pochissimo tempo siamo riusciti a fare uno squadrone vincente, perché vince e probabilmente questo anno vincerà anche lo scudetto.
    Con la squadra maschile invece siamo lontani dall’essere anche solo una formazione competitiva.
    Perché tanta competenza là e tanta incompetenza di qua?

    • perche’ quando hanno un po’ di soldi in mano si sentono Padrieterni del mercato.
      Tiago Pinto….SVEGLIAAAAAAA

    • D’accordo ma ci sta un ma, come già ho detto, qui non ci sono Il panzone di formello, e il suo compagnuccio di merende, ci sono meno porcherie arbitrali e meno pressioni del palazzo.

    • @ Luca Roma

      Non mi và di rispondere al tuo quesito, che seppure rispetto al massimo, non condivido per nulla … dovrei spiegarti il motivo e le differenze, io, che non sono “nessuno” e la mia opinione varrebbe quanto la tua, ma faremmo sicuramente inutile polemica invece di osannare queste meravigliose ragazze che stanno facendo cose eccezionali ( OTTAVA vittoria consecutiva …) e spero davvero che quest’anno riescano a raggiungere quello che al momento sembra un sogno e in piu’ si stanno comportando bene anche in Champions, dove sono completamente “esordienti.

      Daiijjjeee ragazze belle !!!

      Sempre Forza ROMA !!!

    • Attenzione, io ricordo una squadra che dopo 10 vittorie consecutive fu fermata dalla cosca al potere….

    • Volevo far notare che, Pinto è il DS, quindi, tutte le trattative dalle, giovanili alla Primavera, dalla prima squadra femminile e maschile le entrate e le uscite, passano sul tavolo di Pinto, quindi, per me, UN GRANDE PINTO!

    • Sono d’accordo con Marco, ma vorrei ricordare, per darle il giusto merito, che l’architetto di questa squadra è la Direttrice Tecnica Betty Bavagnoli.

    • la risposta è molto semplice: i budget per una squadra femminile sono più o meno gli stessi tra tutte le squadre. si può competere.con la.juve o l’Inter. qualcuno sa quanto è costato alla Roma comprare la giacinti o la minami? per questo dico che nel.calcio femminile.ancora.si può respirare un calcio antico invece dello showbusiness in cui hanno ridotto il calcio maschile

    • perché li anche le seconde linee sono forti e sono sempre pronte…invece nella maschile ogni anno abbiamo una corte dei miracoli che non riusciamo a sbolognarci

    • Ricordo a tutti che la squadra che ha vinto più campionati di serie A femminile è… la Torres. Che la Juventus viene da 5 titoli consecutivi; che la lazzio femminile ne ha vinti 5, la Roma solo 1. Ben venga, quindi, finalmente, qualche soddisfazione anche dal settore femminile. Sarebbe ora…
      Mio personale ricordo: amichevole giocata contro la Lazzio campione d’Italia nel 1986. Erano tostissime.

    • @Maita, nel calcio femminile i passaggi con scambio di soldi sono pochissimi. Giacinti, come quasi tutte (Glionna abbiamo fatto uno scambio con la rube, per es., perchè loro volevano Bonfantini) è venuta quando le è finito il contratto col milan. semplicemente il progetto femminile, partendo subito forte, con una struttura forte, ed essendo attraente per le giocatrici (noi mettemmo gli stipendi da professioniste con 2-3 anni d’anticipo, cosa che per es. al secondo anno portò alla Giugliano che si svincolava dal milan), ha fatto si che è esploso. al terzo anno eravamo fra i primi 4 in Italia

    • Concordo con Gaetano. Felicissimo per la Roma femminile, anzi orgoglioso, ma da quelle parti l’aria mefitica del panzone pregiudicato, le porcherie di Palazzo, le vergogne mediatiche etc. fortunatamente ce le risparmiano. Quindi, senza nulla togliere agli eccellenti anni di esordio della AS Roma 1927 femminile, teniamo pure conto chi e cosa abbiamo contro nel settore maschile. Volevo poi ricordare a KAWA62 che la sezione femminile AS Roma 1927 esiste da pochissimi anni (e ha già vinto due trofei), quindi non so se lo scudetto vinto con i colori giallorossi tanti anni fa (in ogni caso, anche qui, prima della lazie!) possa essere annoverato nel palmares della società. E il fatto che la scazzie femminile abbia potuto affermarsi più di noi era semplicemente perchè … non c’eravamo!

    • sbinf, grazie per la risposta. nel frattempo mi sono informato. la giacinti è passata alla roma con un trasferimento das 250 mila euro se la fonte era giusta.
      le giocatrici guadagnano 30 mila euro anno secondo i prametri della FCGI. chiaramente per aggirare il vincolo prendono dei rimborsi e delle diarie. se consideriamo che nel lione il salario più alto è 400 o 450 mila euro, si può pensare che nella roma le più brave guadagneranno più di 50 mila euro. insomma tutto questo per dire che con questi parametri è più facile competere. mentre nel calcio maschile devi mettere almeno 40 milion idi euro per essere sicuro di competere con la premier.
      inoltre, è vero che la torres ha molti titoli alle spalle, ma ricordiamo che questo è il primo campionato professionista. insomma la roma sta scrivendo la storia del calcio femminile

    • @gianlux,
      hai ragione, la ASRoma ha acquisito solo il titolo sportivo della Res Roma. Quindi, non possiamo vantare, ad oggi, nemmeno uno scudetto femminile 👍

  2. Chissà se un giorno anche la Roma maschile farà i risultati di quella femminile?
    Temo che con Pinto al timone, tale mirabolante evento sarà riservato a generazioni di romanisti che ora ciucciano il biberon.

    • ⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽⚽

    • E schemi. Scambi rapidi in uscita e in impostazione. Verticalizzazioni rasoterra. Difesa alta. Pressing ragionato. In una parola: calcio.

  3. Partita sontuosa brave ragazze!!! Domenica ci sará Roma – Juventus e la prox ancora Fiorentina – Roma ma se vincono con la Juventus il grosso per lo scudetto sará fatto…Dajeee!!!

    • No Zenone, le squadre nella seconda fase ripartono dallo stesso bottino di punti. Quindi la Roma come dice il mio omonimo, partirebbe avvantaggiata.
      Forza Roma Sempre!

  4. grandi .. appena potro’ venire a Roma, vorrei davvero applaudirvi dal vivo .. scusate il ritardo ma ho questo forte desiderio nel mio cuore ..

  5. Ancora una bellissima vittoria. Fiero di voi!!!
    E poi io sono completamente innamorato di come gioca Giugliano.
    Forza Roma Sempre!!!

  6. Che squadra!
    Che partita!
    Un’autorevolezza in campo che si sente fin fuori lo stadio. La partita era molto impegnativa, ma queste ragazze fanno sembrare facili anche le cose difficili.
    Menzione per Minami, che ha annullato Piemonte_e Wenninger, che ha azzerato Thomas.

  7. Il calcio femminile non ha una storia secolare alle spalle, la serie A ha solo dieci squadre; bastano investimenti giusti e continuati per ottenere risultati. Detto questo siamo orgogliosi se in due anni facciamo un triplete. Siamo affamati di titoli. Forza Roma!

  8. Grandissime ancora una volta e rifilata un’altra sveja alle milanare rossonere.
    Sempre la Capolista ve saluta e +6 sulle rubbentine.

  9. E’ bello vederle giocare squadra molto unita e
    Tecnicamente superiore a tutte le altre del campionato.
    L acquisto dell austriaca Wenninger e della giapponese Minami hanno fatto si che la nostra difesa sia pressoche’ insuperabile solo 3 gol subiti in tutto il torneo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome