Serie A Femminile, ROMA-FIORENTINA 2-1: Greggi e Glionna fanno volare le giallorosse a punteggio pieno

11
313

NOTIZIE AS ROMA – Ennesima vittoria della Roma Femminile, che oggi ha affrontato allo Stadio Tre Fontane la Fiorentina nel match valido per la nona giornata di Serie A.

Le giallorosse hanno vinto la nona partita su nove disputate, mettendo un altro tassello importante. Greggi nel primo tempo aveva aperto le marcature, Longo della Fiorentina aveva trovato il gol del pareggio, annullato dalla perla firmata da Glionna, che ha approfittato di un ottimo assist di Haavi.

La squadra di Spugna sembra non avere rivali ed è sempre più lanciata da sola in vetta alla classifica.

Articolo precedenteLa formazione anti-Udinese: Paredes vince il ballottaggio con Bove, Karsdorp e Spinazzola sulle fasce
Articolo successivoROMA-UDINESE: 3-1 (20′ Mancini, 57′ Thauvin, 81′ Dybala, 90′ El Shaarawy). Giallorossi al quinto posto, Champions a tre punti

11 Commenti

  1. Che bello poter chiedere: com’è andata la ROMA?
    E in coro ti rispondono: AL SOLITO!!!
    Per me ce squalificano dar campionato perché c’avemo le palle…😂😂😂
    FORZA ROMA

  2. Partendo dal presupposto che sono due categorie completamente diverse ma un allenatore come Mister Spugna che in tre anni è stato capace di vincere: Coppa Italia, Super Coppa Italiana e Tricolore (disputando tra l’altro per ben due volte una Cl senza sfigurare) alla guida della squadra maschile voi come lo vedreste?!

    • io lo vedrei benissimo.
      intanto lui veniva dai maschietti della Juve credo.
      e poi la ROma è organizzatissima. non vedo perché non potrebbe farlo con la squadra maschile
      ma ricordiamoci questo: SPugna ha il top delle giocatrici in italia…

    • Spugna ha tra il meglio delle giocatrici italiane, nella maschile i rapporti di forza sono differenti, diciamo che Spugna è come il tecnico del Bayern (maschile) in Germania, cioè hai una sola avversaria, il tuo compito è tenere alta la concentrazione e gestire. Non che sia “facile”, ma è diverso quando ai 3/4 della serie A ti basta scendere in campo e gli fai 4-5 gol con facilità. Nella maschile ogni partita è un rischio, vedi l’Udinese che vince a Milano col Milan… non è la stessa cosa e lo steso lavoro. Poi tra calcio feminile e maschile ci sono 100 livelli di differenza e oltretutto mentre comunque il campionato maschile è uno dei top del mondo, nel femminile la juve seconda in campionato e unica che ha battuto la Roma, non passa neanche i preliminari di champions. Due livelli incomparabili.

  3. Sono un tritacarne con le finiture in oro. Il missile terra-aria di Giada Greggi finirebbe su tutte le sigle della prossima stagione se l’avessero fatta i maschi, per non parlare della rovesciata di Giugliano parata da una grandissima Baldi. Traversa di Kumagai che ha tirato da Pontedera, Palo di Manuela su una punizione magistrale e poi tante, tante giocate di classe.
    Giù il cappello.
    La Fiorentina è un’ottima squadra, in forma e in piena corsa Champions e noi avevamo giocato anche Giovedì: riuscire a fare questi tre punti significa che sei proprio forte forte.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome