Serie A, il programma della 35a giornata: Roma-Juventus domenica 5 maggio alle ore 20.45

3
117

NOTIZIE ROMA CALCIO – La Lega di Serie A ha reso noti gli anticipi e i posticipi per quanto riguarda la quartultima giornata del campionato di Serie A 2023/2024, la numero 35.

La Roma sarà impegnata in casa contro la Juventus, match in programma domenica 5 maggio alle ore 20.45 (diretta su Dazn). I giallorossi gioceranno questa sfida a cavallo della doppia semifinale contro il Leverkusen (2 e 9 maggio). Questo il quadro completo:

Venerdì 3 maggio
Ore 20.45 Torino-Bologna (Dazn-Sky)

Sabato 4 maggio
Ore 18 Monza-Lazio (Dazn)
Ore 20.45 Sassuolo-Inter (Dazn/Sky)

Domenica 5 maggio
Ore 12.30 Cagliari-Lecce (Dazn/Sky)
Ore 15 Empoli-Frosinone (Dazn)
Ore 15 Verona-Fiorentina (Dazn)
Ore 18 Milan-Genoa (Dazn)
Ore 20.45 Roma-Juventus (Dazn)

Lunedì 6 maggio
Ore 18 Salernitana-Atalanta (Dazn)
Ore 20.45 Udinese-Napoli (Dazn)

Fonte: legaseriea.it

Articolo precedenteGiudice Sportivo: un turno di stop a Llorente e Paredes. Quattro giocatori ancora in diffida
Articolo successivoCannavaro: “La Roma verrà qui per vincere la partita in 20 minuti, dobbiamo portare a casa il risultato”

3 Commenti

  1. Calendario ridicolo, acchitato da Lopiscio per sfavorire la Roma. Nella prima parte in cui la Roma doveva affrontare in pochi giorni squadre modestissime in EL nel proprio girone GIA’ a conoscenza di Lopiscio, quest’ultimo ha fatto piazzare un filotto di squadre di seconda fascia (fatta eccezione del Milan) contro la Roma. Supponeva che con enorme probabilità la Roma avrebbe passato il turno agli ottavi di EL e quindi si è riservato di sfavorirla successivamente, negli scontri diretti di EL inserendo a cavallo incontri di campionato molto delicati. Il puzzone, che guardo solo in casa nostra, temeva che anche quest’anno la Roma potesse arrivare fino in fondo in EL e quindi ha inserito gli incontri più difficili di campionato a cavallo con le delicate fasi finali della competizione europea.
    Ciò che non digerisco affatto non è tanto la mancata concessione di rimandare quei 20 minuti di partita sospesa con l’Udinese a maggio (sarebbe in effetti contro il regolamento dei 15 giorni a disposizione per disputarla), ma l’assurdo rifiuto di anticipare la partita contro il Napoli di 24 ore per impedire alla Roma di affrontare a parità di giorni di riposo il B. Leverkusen. E’ una chiara violazione di un codice di correttezza, ossia di quella solidarietà corporativa che ogni Lega nazionale attua in aiuto dei propri club in occasione di impegni internazionali di questi ultimi che altro non fanno che portare prestigio (anche economico) all’intero movimento calcistico nazionale. Su questo non esiste alcuna giustificazione che tenga per Lopiscio, considerando inoltre che il Napoli, fatta eccezione del campionato, è fuori da qualsiasi altra competizione e non ha alcuna partita da dover recuperare.
    Come ho già fatto presente alcuni giorni fa, si tratta di un vero e proprio abuso-sopruso di Lotito (con tanto di telefonata in Lega calcio) da rubricare presso la magistratura ordinaria.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome