Silenzio Mou, parla la Roma

24
2599

AS ROMA NEWS – La Juve frana a Napoli e il Milan rallenta in casa del Lecce. Anche questa giornata di campionato, in attesa di capire come se la caveranno Lazio (ospite del Sassuolo nel lunch match di oggi) e Atalanta (affronterà in casa la Salernitana), ha regalato qualche frenata sul treno Champions.

Vince l’Inter, che però ha dovuto sudare sette camicie per avere ragione del Verona a San Siro, con Inzaghi che deve ringraziare Latuaro e il suo gol lampo, decisivo per i tre punti dei nerazzurri. E stasera tocca alla Roma, che all’Olimpico ospita la Fiorentina di Italiano, una squadra che ha viaggiato a corrente alternata e ha ottenuto risultati leggermente inferiori alle aspettative.

La squadra viola resta un’avversaria insidiosa con qualche giocatore di qualità da cui guardarsi con attenzione. Ma la vera incognita resta la Roma e lo stato di forma di alcuni dei suoi giocatori chiave: saranno finalmente in grado di sbloccarsi e cambiare l’inerzia della loro stagione? Gente come Zaniolo, Abraham, in parte anche lo stesso Pellegrini (in dubbio per un problema muscolare) non sono riusciti ancora fare la differenza. E a Roma si spera ogni volta che sia la partita giusta per assistere alla svolta.

A rasserenare gli animi dei tifosi giallorossi è la presenza di Paulo Dybala, il fuoriclasse di questa squadra, l’uomo che quando è in campo dà sempre la certezza di poter inventare la giocata decisiva. Non andiamo troppo in là con l’immaginazione se pensiamo che anche stasera potrà essere ancora una volta lui l’uomo della provvidenza.

Senza dimenticare l’importanza della panchina, un po’ dimenticata in questo scorcio di stagione: l’esperienza di Matic, i guizzi di El Shaarawy, la smania di Solbakken e la voglia di riscatto di Belotti le armi a disposizione di Mou in caso di necessità a partita in corso. Sperando che non ce ne sia il bisogno.

Lo Special One ha deciso di restarsene in silenzio alla vigilia, evitando di mettere altra carne al fuoco dopo le dichiarazioni pepate di giovedì notte. Ora deve essere la Roma a parlare: vincendo la squadra non avvicinerebbe il quarto posto, che resterebbe ancora a tre lunghezze di distanza, ma renderebbe la classifica estremamente corta. Napoli a parte, che sta facendo un campionato a sé, nulla sarebbe teoricamente precluso ai giallorossi, con il secondo posto occupato dal Milan che disterebbe appena quattro lunghezze.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteROMA-FIORENTINA: le ultime sulle probabili formazioni
Articolo successivoOra c’è il Lione sule tracce di Karsdorp. Pinto insiste: vale 10 milioni

24 Commenti

  1. La stagione è ancora lunga, anche in campionato. La Fiorentina va superata (anche 1-0 come l’inda ieri), basta con polemiche, benaltrismi, dualismi, contrapposizioni ecc. L’allenatore è solo Mou oggi, Forza Roma!

    • Le polemiche le montano chi non è della Roma, MOU ha portato la luce dove c’ era il buio, adesso, più di qualcuno si lamenta di questa luce abbagliante, da fastidio…. Fatevene una ragione….Non ve spippettate mentalmente, nel vedere Spalletti dove è, se vedete bene, il Napoli si è tolto i migliori, Martens, Koulibaly E SI È TOLTA PURE LA STORIA! IL GIOCATORE SIMBOLO! Che adesso non si ricorda più nessuno… IL NAPOLI HA FATTO SCELTE CORAGGIOSE, anche se MOU tenta di farlo, inserendo BOVE, THAIROVIC, VOLPATO, ZALEWSKY, avendo in rosa KUMBULLA, IBANEZ, ZANIOLO, per noi so tutte seghe ….

    • Concordo al 101%.
      La vittoria questa sera è troppo importante per arrivare in Champions.
      Non concordo con l’articolo.. tre punti di distacco vorrebbe dire potersi giocare tutto negli scontri diretti (se non erro abbiamo Juve, Inter e Milan in casa al ritorno).
      Dobbiamo mettercela tutta perché anche lì davanti, con il caos del campionato fermato dal mondiale, le squadre di vertice stanno nei guai (con giocatori che hanno giocato molte partite con le loro nazionali).
      Paradossalmente il fatto che la Roma non abbia nazionali (Dybala ha giocato pochissimo) può essere un fattore decisivo.
      Poi a fine stagione si faranno i conti su allenatore, giocatori e DG (la mia posizione è nota quindi inutile ripeterla), ma stasera tutti all’Olimpico a tifare e basta.

  2. Disamina giusta. Napoli a parte, questo campionato non ha grandissime squadre. Se la Roma trova un Wijnaldum a un buon livello (ottimo penso sia impossibile) e conserva questo Dybala, può provare a dire la sua. Se poi si svegliano anche Zaniolo, Abraham, Belotti…chissà.

    DAJE ROMA!

  3. boh ci dobbiamo sempre accontentare, con Mou in panca e un campionato del genere fossi Pinto invece di ignorarlo farei di tutto per accontentarlo.

    • Pinto farebbe sicuramente di tutto per accontentarlo, ma anche io, guarda.
      Il problema è che sia Pinto sia il sottoscritto avrebbero il non trascurabile problema di poter investire 0,0001 euro sul mercato…

    • Proprio non ci arrivate …. Marco Bellinazzo 2/09/22 sole24ore
      Violazione Fair-play finanziario, per Inter e Roma OBBLIGO DI MERCATO IN ATTIVO PER 2 ANNI.
      Otto in tutto le squadre che secondo l’Unione Europea delle Federazioni Calcistiche Europee non hanno rispettato il requisito del pareggio finanziario fra il 2018 e il 2022

  4. Bravo quoto al 100% pensamo a tifa la nostra grande e amata Roma.. fiero del nostro comandante Mou.. con lui fino all inferno.. Curva Sud è con te

    • I pollici versi saranno per Mourinho e per la Curva Sud, immagino…
      Niente di nuovo, quindi… PEGGIO DEI LAZIALI

  5. Lasciamo lavora in pace Mou. Ora che rientreranno tutti gli infortunati, possiamo finalmente vedere la sua seconda Roma all’opera. Non dimenticatevi che l’anno scorso dopo una rivoluzione totale della rosa che ha visto circa 20 giocatori andare via e con solo 6 nuovi quasi tutti in panchina, ci ha fatto vincere con mezza Primavera la Conference League, un Trofeo che ci ha fatto svegliare da un sonno che durava in Italia da 14 anni e circa 60 anni in Europa. Basta con polemiche e altro che fa male solo alla AS Roma. Avanti con Mou e i Friedkin.
    La Roma non si discute, si ama incondizionatamente per un atto di fede calcistica.

  6. a parte i polli che cercano il bel gioco
    e non sono interessati ad altro sono gli stessi che seguivano il carro festosi come non mai
    ecco magari se avevate il bel gioco spallettiano
    su quel carro ce mettevate i schemi e le tattite con Mourinho ci abbiamo mesdo una bella coppetta fate pace col cervello
    Mourinho unica garanzia.

  7. devo dire che col Genoa (partita che m’ha registrato mio figlio piccolo ..) la Roma non m’e’ dispiaciuta .. almeno fino al settacinquesimo ha dominato la partita in lungo ed in largo .. poi abbiamo rischiato che il Genoa ha prodotto qualche azione pericolosa ma con tiri improbabili o centrali .. contento per Bove (che m’e’ piaciuto molto per gli interventi difensivi e la sua presenza costante a centrocampo e ha tentato pure il tiro da fuori, uscito di poco ..) e trovo strano che sia sparito Volpato .. sta male ? l’hanno dato in prestito ? hanno bisogno ancora di tempo (e di serenita’ ..) Zaniolo ed Abraham che comunque si sono impegnati molto .. adesso spero di vedere un Solbakken formato Conference dello scorso anno .. spero stia meglio e un po’ piu’ in forma e che Mou lo faccia giocare almeno una mezzìoretta .. per il resto la Fiorentina e’ un altro enigma .. alterna partite superbe, lotta, corre, mena pure quanto basta se non di piu’, a partite sciatte senza nerbo ne’ idee .. mi aspetto una partita difficile e combattuta .. FRS .. daje Mourinho .. daje Roma ..

  8. il problema non è vincere 1-0 o se la Roma ha un gioco o no( se fai un tiro in porta con le grandi significa che o non c’è lai o giochi in difesa senza neanche fare il contropiede) il problema è quello che vuoi fare:prendi mou devi dargli i giocatori sensa se è sensa ma tutti,se no prendi un allenatore che crea gioco con quello che ha +/-(vedi Spalletti o Italiano o lo stesso De Zerbi) può sembrare un eresia perché io adoro muo ma così che deve elemosinare un giocatore che costa (15/20 milioni) relativamente un cazz. che lo tieni a fare .Se mi dite che devono guardare il bilancio, almeno all inizio una nuova proprietà deve investire se vuole crescere !!!!

  9. Tifoseria spaccata.

    E’ solo quella che fa il tutto esaurito e quelli che credono in questa Roma e nella Roma a dimostrarsi giallorossi ad oltranza.

    Adesso come dice l’amico Kawa 62
    I pollici versi saranno per Mourinho e per la Curva Sud, immagino…
    Niente di nuovo, quindi… PEGGIO DEI LAZIALI !

  10. Non ci dobbiamo attaccare sempre e solo all’uomo della provvidenza, abbiamo tanti altri calciatori che possono fare bene.
    Altrimenti qui rinnoviamo a tempo indeterminato a Mourinho, ci teniamo solo Dybala e gli altri li scendiamo tutti.
    Non è questo il sistema giusto

  11. IO STO CON MOURINHO.

    STO CON CHI VUOLE VINCERE.

    Ha preso una Roma con i buffi, ridimensionata dagli errori della passata gestione, per me quest’anno centrare il 4 posto equivale a un trofeo. Non puoi competere su tre fronti con un solo terzino (celik), un solo difensore buono e di esperienza (smalling), un centrocampo formato da due primavera (bove e tahirovic) che nonostante hanno qualità, devono ancora dimostrare molto, un adattato a un ruolo non suo (zalewsky) tre ex giocatori (zaniolo, elsharawy, belotti) e mestieranti con i piedi fucilati: cristante, camara. Il primo fresco di rinnovo. Prossimo anno non si può giocare in Champions cosí. E se Smalling non accetterà il rinnovo, i difensori da prendere diventeranno due. Mourinho ha preso una rosa disastrata e sta facendo i miracoli, come pretendete gioco se questi sono gli interpreti che vanno avanti dai tempi di Fonseca?

    José, fai il tuo, rispetta il contratto, chi conosce il calcio sa la verità. In te noi crediamo.

  12. ah mi sono dimenticato Vina e Shomurodov, una spesa di 30/35 milioni, soldi buttati e braccia rubate all’agricoltura. Pinto datte una svegliata.

  13. un solo terzino perche’ karsdorp lo ha bruciato lui, un ex giocatore come zzaniolo gli ha segnato in finale x vincere la coppa x far campare di rendita mourinho,il mestierante cristante lo fa giocare lui preferendolo a bove e matic forse devi leggere bene quello che hai scritto

  14. non cominciamo a straparlare come al solito, parlando di secondo posto ad “appena” 4 punti. il quarto posto sarebbe oro colato per come siamo messi ora e visto che i burini hanno vinto a Sassuolo (non c’erano dubbi) l’unico risultato possibile è la vittoria, non ci sono scuse.
    l’unico lato positivo è che continua la marcia trionfale del Sassuolo verso la b, molto bene

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome