Smalling, cambiano le carte in tavola: ora la Roma prova l’acquisto a titolo definitivo

20
2626

AS ROMA NEWS CALCIOMERCATO – In casa Roma tiene banco ancora l’affare Smalling, prioritario per Fonseca ma anche per l’ad Fienga, che sta lavorando in prima persona alla trattativa. Stando a quanto racconta l’edizione odierna de “Il Tempo” (F. Biafora), in settimana sono andati in scena un paio di incontri con Jozo Palac, intermediario incaricato dai giallorossi di portare a termine le contrattazioni con il Manchester United.

Nel faccia a faccia tra i due, all’agente è arrivato l’input di cambiare le carte in tavola per cercare di chiudere una trattativa che va avanti da tempo, essendo iniziata già lo scorso ottobre dopo le prime buone prestazione dell’inglese. A Trigoria si è deciso di fare un tentativo per un acquisto immediato a titolo definitivo, abbandonando momentaneamente la strada del prestito con obbligo di riscatto.

L’obiettivo della Roma è quello ammorbidire le pretese dei Red Devils e portare a casa il difensore con meno della cifra di 20 milioni di euro circolata negli ultimi giorni. Il pagamento però resterebbe dilazionato in tre anni.

Fonte: Il Tempo

20 Commenti

  1. Essendo una società di stracciaroli, l’anno scorso hanno pensato bene di non fissare subito il prezzo del riscatto, i furboni. A 10 milioni te lo tiravano dietro, ora ce ne vogliono molti di più. Poi ci domandiamo perché i conti sociali sono finiti a rotoli.

    • E’ interessante questa cosa che il MU, nota società di polli, avrebbe dovuto tirarti dietro un difensore
      reduce da 34 presenze, di cui tutte le 8 della CL.
      Quindi immagino che anche noi dovremmo tirare dietro a chi li vuole i vari Kluivert, Under, etc etc.

      Smalling è andato via perchè voleva un posto “fisso” da titolare, cosa che al MU probabilmente non avrebbe neanche oggi. Ma che lo considerassero uno scarto è una leggenda tutta locale…

    • In realtà è stata una trattativa veloce e soprattutto nata negli ultimissimi giorni di mercato se non ricordo male, trattare il riscatto in così poco tempo sarebbe stato molto difficile, anche perchè la roma era su alderwielde stesso discorso per miky, trattative nate negli ultimi giorni con poco tempo per trattare il riscatto

    • a giudicare da quanto so’ svegli i nostri tifosi, più che la lupa, dovremmo avere nello stemma una bella volpe…meno male che ce stanno i forum, così alla Roma i dirigenti possono leggere i post e imparare qualcosa, anche se sempre stracciaroli restano…

    • Concordo al 101% Dario ma i pallotta boys non ti daranno mai ragione..
      Abbiamo una società di manager di scarsa qualità che cedono i giocatori che non vogliamo più dando la facoltà del riscatto al compratore (e non l’obbligo come fanno con noi altre società più forti), mentre con quelli che ci interessano strappiamo bellissime condizioni di prestito senza diritto di riscatto..
      Tradotto te lo rivalutiamo noi e poi lo paghiamo il doppio (il nobel per l’economia).
      La gestione della società Roma la portano come esempio da non seguire nelle facoltà di economia..

  2. Che bello il giornalismo, vedono e descrivono il mondo al contrario: prima raccontano che è fatta per il passaggio alla Roma del giocatore, e poi che si sia avviata una trattativa. Seguendo questo ragionamento è molto probabile che domani diranno che lo United vuole riavere Smalling.
    Il mondo al contrario, che bello!

    • Il mondo è bello soprattutto per chi ha creato una crepa da 300 milioni di euro e vuole pure guadagnare dalla crepa prodotta. Quindi, sì, il mondo per alcuni è magnifico.

  3. Incredibile Fienga ha scoperto anche Findomestic e PrestitoFacile? Allora stamo a posto, ce scappa pure na bella mancetta per regazzetto intermediario! Mercato trema, la Roma coi buffi torna forte sul mercato e adesso col libretto de cambiali è tutta n’altra storia. MU occhio che te sfilamo li mejio giocatori.

  4. Una cosa la voglio dire che forse era sfuggita un po a tutti… E questa volta più da anti Pallotta che pro. La Roma ha 125milioni di euro di passivo è vero ma grazie alla UEFA che x il covid ha sospeso x quest anno il fpf ed il probabile avvento tra, qlche mese del nuovo acquirente… Non è tenuta a ripianare tutto questo debito subito.. (Come era x le passate stagioni al 30giugno).puo ripianarlo anche metà e, lasciare l altra metà al nuovo acquirente che provvederà a coprirlo entro il 30/06/2021.per cui se ci sarà la cessione di zaniolo, che oltretutto ha dichiarato più volte di voler restare a Roma, sarà solo ed esclusivamente xche Pallotta ha voluto venderlo. Non x i debiti. Magari x aumentare la sua buonuscita. ..sua e dei suoi soci visto che dopo il covid dalla cessione del club prenderanno meno soldi. Questo va, detto! Io sono onesto. E sarebbe veramente uno schifo!

    • Credo tu abbia ragione, personalmente credo che Zaniolo rimanga, non conviene a nessuno venderlo,quello che spero è che rimanga come una bandiera, ma nel calcio di oggi sarebbe più unico che raro, speriamo de godercelo a lungo..

    • Giusto commento, però rimane sempre un SE iniziale, come quando doveva non riscattare il ninja, quando doveva andar via De Rossi… Di tutti i “disastri” paventati ogni giorno da DIECI ANNI, mi pare che pochi siano avvenuti e tra parentesi molto prevedibili: Alisson poteva prendere un ingaggio che la Roma non poteva dargli quindi o rischi come hanno fatto le quaglie con DeVrij di perderlo a zero o incassi e poi spendi (poi ovviamnte non è stato tutto speso bene… ma da imputare è più gli acquisti che la vendita), Pijanic l’avevano accontentato 2 anni prima facendogli firmare il rinnovo con la clausola in cambio di una firma a un valore più basso di quello che gli era stato proposto da altri club… Per il resto molti di quelli andati via non è che stiano facendo i fenomeni assoluti da altre parti!
      Comunque il ragionamento è giusto, Pallotta non dovrebbe vendere Zaniolo ora perchè ha tutte le possibilità di tenerlo visto che ancora non è in un asituazione in cui possa chiedere 10M netti l’anno, quindi una vendita sarebbe IMPERDONABILE. Certo il problema potrebbe posrsi tra 1-2 anni… speriamo che la Roma abbia la FORZA economica per trattenerlo (per questo FORZA STADIO!)

    • Che marea di falsità. Alisson aveva tre anni di contratto a un milione e mezzo. Figuriamoci se non potevi trattenerlo. Diciamo che non volevi.
      La clausola per Pjanic ti ha fatto comodo per venderlo, così come quella di Manolas.
      Lo stadio, quando e semmai si farà, porterà vantaggi economici del tutto trascurabili alla Roma. Basta leggere le carte del progetto.
      Lo stesso Bellinazzo lo evidenziò in un articolo del 2014. Di tutto il cash flow generato dallo stadio, la Roma beneficerebbe solo del botteghino e di una modesta percentuale sugli eventi extra sportivi.
      Per finire la Roma, sempre secondo le carte, non diventerà mai proprietaria dell’impianto.
      I profitti ingrasseranno gli azionisti e non la Roma.
      Basta bugie, seppure ben narrate.

  5. @@@ solo dopo il comunicato ufficiale delle due società
    e in quali termini.
    @@ avrò la certezza della permanenza di Smalling alla Roma.
    @ in tre giorni, tre versioni diverse.
    *** non si può ogni volta, correre appresso a queste notizie.
    ** un giorno è fatta, l’altro, tutto da discutere.

    FRS💛💗

  6. Ragazzi ma facciamola finita… Zaniolo non parte, per il semplice fatto che non c’è ne è bisogno.

    Quello che si legge in giro è falso per il semplice fatto che la Roma NON HA l’obbligo di rientrare dei 120mln di rosso ( non di plusvalenze ), ma può farlo anche solo parzialmente come fanno TUTTE le squadre in Europa.

    Da Defrel e gonalons ti rientrano quasi 20mln, più i 20 e passa di shock ti servirebbe solo un altra cessione da 25-30mln per stare tranquilli.

    Il resto sarà una scelta societaria.

    Zaniolo NON PARTE.

    Con i magheggi che si faranno sulle plusvalenze altro che vendere zaniolo…

    Che ridere.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome