SMALLING: “Un grande sollievo essere qui. I tifosi all’aeroporto? Mi sono venuti i brividi. Sono più che pronto a giocare”

44
6543

ULTIME NEWS AS ROMA – “Sono felice di essere tornato. Ho lottato duramente per essere qui e finalmente siamo di nuovo insieme”. Così Chris Smalling si è ripresentato ai tifosi giallorossi dopo il suo rientro nella capitale. Il difensore inglese, a poche ore dal suo ritorno alla Roma, è stato intervistato per il sito ufficiale del club.

“È un grandissimo sollievo per me essere qui. Credo che tutti sapessero della mia voglia di tornare e il fatto che sia stata esaudita, anche se così vicino alla chiusura del mercato, è un grande sollievo. Ora posso godermi il fatto di essere tornato e di ricominciare con la squadra da domani”.

I tifosi erano desiderosi di riaverti qui: com’è stata l’accoglienza all’aeroporto?
“È stato veramente speciale, mi sono venuti i brividi. Ho sentito il loro amore appena ho messo piede in campo per la prima volta e poi è cresciuto sempre di più. È una sensazione speciale”.

Ti era mai capitato qualcosa del genere prima d’ora?
“No, mai. Un po’ di volte ho visto giocatori arrivati in un nuovo club essere accolti da tanti tifosi, ma non pensavo che sarebbe mai successo anche a me. Aver ricevuto tutto questo mi fa venire ancora più voglia di ricambiarlo dando il massimo”.

È stata una trattativa non stop. Come l’hai vissuta tu da protagonista?
“Tutti mi conoscono come un tipo calmo ma ci sono stati momenti in cui il mio umore saliva e altri in cui scendeva. Ovviamente, sapevo quello che desideravo ma dovevo solo attendere che succedesse. Tutti hanno lavorato duramente per riuscire a chiudere l’affare e sono grato a tutti coloro che hanno contribuito a farlo”.

Hai detto che appena sei arrivato qui ti sei sentito a casa. Cos’è di questa squadra e di questa città che ti fa sentire così?
“Credo che sia la passione. Chiunque abita qui vive e respira calcio. È qualcosa di cui si parla senza sosta. Ovviamente quando sono arrivato mi hanno parlato subito del derby e di quanto fosse importante vincere e sin dalla prima partita ho provato delle bellissime sensazioni, qualcosa che non avrei mai voluto lasciare”.

Hai sentito qualcuno dei tuoi compagni dopo l’ufficialità della chiusura dell’affare?
“Sì, sì, erano entusiasti. Ho parlato con molti di loro, ci ho parlato per tutta l’estate, dopo la fine della stagione. Sono andato in vacanza in Sardegna e ho incontrato qualcuno di loro. Siamo stati in contatto e mi scrivevano per chiedermi aggiornamenti. Sono stato molto in contatto con loro anche se non ero qui”.

Hai parlato con l’allenatore dopo la chiusura della trattativa? Cosa ti ha detto?
“Sì, ovviamente sono appena arrivato e non l’ho ancora visto ma ci ho parlato una volta chiuso il trasferimento. Siamo entrambi sollevati e felici di poter lavorare di nuovo insieme e di aiutare la Roma”.

Ci sono stati dei nuovi innesti nella squadra in estate. Partendo da Pedro, un giocatore che conosci bene dai tempi della Premier League. Cosa pensi che possa aggiungere alla squadra?
“Credo che tutto il mondo sappia che è un giocatore speciale. Ci ho giocato contro un po’ di volte. Avere un calciatore di quel calibro in squadra è straordinario. Ovviamente basta vedere il suo gol di sabato contro l’Udinese, e tutto quello che ha fatto nella sua carriera. È davvero speciale tornare qui e trovare questi nuovi innesti che possono darci la giusta carica in questa stagione”.

Un altro giocatore che è arrivato, Marash Kumbulla, ha dichiarato che ti ha seguito molto nella scorsa stagione.
“Sì, è un giovane, ma viene da una squadra molto solida difensivamente ed è un ottimo innesto per noi. Credo che sia il tipo di giocatore di cui abbiamo bisogno, per darci quel qualcosa in più per fare meglio della stagione passata”.

Hai guardato le partite le prime tre partite della Roma finora in stagione?
“Sì, le ho guardate molto bene. Le avevo segnate tutte sul calendario e le ho viste da casa. Ora finalmente potrò contribuire ad aiutare la squadra”.

Immagino che sia stata dura guardare la squadra da fuori…
“Sì lo è stato. Quando giochi fai il tifo per la tua squadra. Ma quando non puoi giocare tifi ancora più forte. Ovviamente avrei avuto ancora più voglia di essere qui. Ma ero con la mia famiglia e tutti guardavamo la Roma da Manchester”.

Ora mancano due settimane alla partita contro il Benevento: come ti senti fisicamente?
“Penso che sarò più che pronto. Ovviamente non mi sono allenato insieme alla squadra a Manchester ma mi sono mantenuto in forma. Ho fatto doppie sedute da subito e mi sento molto in forma. Credo che questo periodo di tempo mi darà modo di riprendere confidenza con la squadra ed essere pronto per la prossima partita e a disposizione dell’allenatore”.

Hai firmato un contratto di tre anni: quali sono i tuoi obiettivi personali e per la squadra?
“Uno dei miei primi obiettivi era quello di legarmi alla Roma a lungo. Ora diventa quello di vincere un trofeo. Era questo l’obiettivo che mi era già stato indicato quando sono arrivato per la prima volta e credo che sia il giusto spirito per il Club. Questa è una grande squadra, ma è troppo tempo che non vince un trofeo. Sarà uno dei miei obiettivi e sono sicuro che lo sarà per tutta la squadra in questa stagione, per ripagare i tifosi e farli esultare”.

Articolo precedenteEuropa League, la lista Uefa della Roma: out Pastore, dentro Jesus e Fazio. Zaniolo nella lista B
Articolo successivoGuerra in Armenia, Mkhitaryan scrive a Trump e Putin: “Vi prego, fermate questa tragedia”

44 Commenti

    • Vergognosa la polemica in TV di Criscitiello e Pedullà su Smalling. Che addirittura indicano la Covisoc indagare sulla regolarità della operazione di mercato della Roma

    • Criscitiello, un avellinese filo napoletano e filo juventino. Lo seguivo fino a qualche anno fa su sportitalia, poi quando ho capito che era una trasmissione antiromanista (servizi e intere trasmissioni solo sulle 3 del nord e sul napoli) ho preferito i documentari sugli animali.

    • Chris, ti avrei immaginato a manchester svanire tristemente il tuo talento invece sei arrivato qui e ti abbiamo accolto come un dio.

  1. … Tutto giusto Chris,
    Purtroppo per fare una grande stagione servirebbe il miglior pellegrini o il miglior pastore(sano) o entrambi. O avremmo dovuto prebdere 1/2 Centrocampisti di livello.
    Ao io penso lottare per lo scudetto, eh.

    • Non serve il miglior Pellegrini, serve Pellegrini che se sveglia una mattina con le sembianze di Toni Kroos per lottare per lo scudetto.

  2. Che ie voi di’ ?
    In tempi in cui i giocatori arrivano e dicono che vogliono mettersi in mostra per andare altrove, e quelli che ci stanno dicono che vogliono cambiare per andare a vincere… trovare un giocatore che vuole fortemente indossare i nostri colori è raro e prezioso.

    Anche perché Smalling mercato lo aveva. Poteva scegliere. Anche un paio di strisciate da noi, oltre che in premier.

    Solo che io nella mia formazione ideale lo vedo con Ibanez e Kumbulla, con Mancini davanti.

    • … “Solo che io nella mia formazione ideale lo vedo con Ibanez e Kumbulla, con Mancini davanti.” …
      La penso ESATTAMENTE come te.

      Forza Roma !!!

    • Che bello sentire certe dichiarazioni! In un mondo falso ed opportunista, la veracità di un sentimento è ossigeno puro.
      Un po’ come quando a vincere è uno che non ci riesce mai: vedi la felicità pura ed in qualche modo la senti e la immagini tua.
      Smalling è romanista, lo si legge chiaro nei suoi occhi ancor prima che nelle sue parole.
      Già questo mi inorgoglisce e gliene sono grato.
      Finalmente si vive un momento VERO, PURO e PULITO.
      ROMA gliene sarà grato, e lui saprà ricambiare, ne sono certo.
      Ora palla al campo e diamoci dentro.
      Credo che la ROMA, al netto dell’imponderabilita’ del destino che troppo spesso ci ha visti decimati dagli infortuni, possa essere la vera sorpresa del campionato.
      Il nostro 11 titolare è forte, molto forte e ne ha già avuto un assaggio la stessa Juve.
      Avanti il prossimo, noi siamo pronti, con uno Smalling in più.
      FORZA ROMA

  3. spero i brividi non siano i sintomi di un’influenza, non si sa che calca di tifosi a Ciampino… La Roma è una panacea per tutti! Forza Roma! Bentornato Chris!

  4. Esprimere “un grandissimo sollievo” non è per nulla banale. Avrebbe potuto dire tante altre cose, ma quella locuzione è la cartina di tornasole della ferrea volontà del ragazzo di tornare qui.
    E penso che anche il MU, che probabilmente sperava di capitalizzare di più, alla fine abbia dovuto prendere atto di tale realtà.
    Noi purtroppo vinciamo poco, ma già mi basterebbe vedere giocatori che non passano di qui solo per mettersi in vetrina oppure vivere un tranquillo tramonto di carriera.
    Saremo pure gaggi, anzi certamente lo siamo, ma vorrei undici Smalling in campo.

  5. Forse giocando con lui ,un altro difensore centrale e Mancini come mediano incontrista, se Dzeko mette dentro qualche palla, l’unica pecca sarebbe il terzino dx.Bisognerebbe comprarne uno a gennaio e se Pastore non si riprende anche un esterno d’attacco.Sperando che Savorani rimetta in sesto Pau Lopez, perché se si lesiona Mirante sono cavoli amari!

    • Io vedo Mancini possibile esterno destro.
      Il piede un po’ ce l’ha e la spinta pure, magari alla Rüdiger…
      Così dietro hai Ibanez smalling kumbulla…
      Suona…

  6. Grade Cris, la tua voglia di Roma mi ha aiutato tanto nella lunga è stressante trattativa. Ti auguro di vincere tutti i trofei del mondo con noi, ma comincia presto. Forza magggicaroma, sempre

  7. Fa davvero piacere vedere la tua felicità.. Dopo tanta gente di passaggio c’è chi si innamora come te e nicoló 💛♥️ ieri per paura che fosse saltato tutto dal nervoso mi è venuto il cago.. O

  8. Un grazie immenso a tutti coloro che erano in aeroporto! È bellissimo e importantissimo ringraziare chi ama la Roma e Roma al punto di rinunciare a club che attualmente giocano in Champions e che sicuramente gli avevano offerto più soldi…noi stando lì e dandogli un caloroso abbraccio abbiamo mostrato ai giocatori attuali e futuri che giocare nella città eterna (con i colori gusti ovviamente) è un qualcosa che va oltre le vittorie e le sconfitte: è un qualcosa che se contraccambi ti da avvolge calorosamente riempendoti d’amore.

  9. Il problema a destra si risolve spostando sulla fascia Ibanez che farebbe molto meglio di Peres, Karsdorp e Santon messi insieme.

  10. Chris, veramente ho seguito tutto il tempo la tua trattiva. Ora sono davvero emozionato. Certo ci sono cose più importanti del calcio, ma la tua voglia è per noi commovente.
    Per me CAPITANO SU-BI-TO!!!

  11. FEDE, anch’io confido in una ripresa di Lorenzo, finora non mi è piaciuto, la speranza che Pastore ci offra uno sprazzo di belle prestazioni è come credere nello scudetto ahahhah e comunque mai dire mai, un caro saluto e,,,,, mi farò vivo,,,, se nun moro prima ahahhahaha Forza ROMA

  12. Sarei curioso di vedere una formazione così, coperti, densità a centrocampo e pellegrini del suo ruolo di mezzala

    Mirante

    Kumbulla
    Smalling
    Ibanez

    Santon
    Pellegrini
    Mancini
    Veretout
    Spinazzola

    Pedro
    Dzeko

  13. Grande Chris,lottare per tornare ad essere protagonista con la Roma.
    E poi c’è chi dice che lo hai fatto solo per soldi…solo pseudotifosi

  14. gia’ dalla foto all’aeroporto si e’ capito che non Smalling non si e’ tolto la tuta della Roma dall’ultima di campionato.
    secondo me ci ha dormito pure dentro!

  15. C’è una bellissima foto di Smalling con il dottor Fienga che racchiude un po l’essenza di cio che è stata questa trattativa!

    Davvero molto bella …

  16. Ragà, sentite a me. Sono sardo, vivo a Bologna, e probabilmente vi sembrerò un alieno. Ma son nato nell’83, e da quando ho guardato calcio, fra i miei ricordi confusi di bimbo, fra Völler, Giannini e Haessler non ho avuto mai un minimo dubbio su che squadra tifare. Sfigati, a volte anche modesti, ma belli, e orgogliosi sempre! Non leggevo un’intervista così bella, sincera e sentita da un bel pezzo, di un calciatore, straniero, e capisco quanto questo vi possa sembrare anormale. Vi sentite provinciali, lo avverto nei commenti, ma la Roma e il suo tifo, vi assicuro, non lo sono mai stati: la Roma è passione, e voi la trasmettete con gran forza e involontariamente mentre respirate. Questi colori, il giallo e il rosso, se ti si appiccicano addosso, vi posso assicurare che non si scollano mai più. Mi sento felice come mai da un bel po’ per questo gradito ritorno. Voglio mandarvi un forza Roma e un forza lupi sentito. Magari non abbiamo la squadra più forte (ma quando mai la sì è avuta?), ma non è mai stato questo il punto, Almeno, per come la vedo io. Avercelo un tifo e dei calciatori così dediti in altre città d’Italia! Non vi ammorbo oltre. Daje Chris! E forza Roma, sempre!!!

  17. Ci voleva soprattutto per il contributo di esperienze che può trasmettere ai suoi giovani e bravi compagni di reparto.
    Daje !

  18. Leggendo l’intervista si capisce che abbiamo ingaggiato ben più di un ottimo difensore: abbiamo un romanista in squadra. Ha dato prova, Smalling, di un attaccamento alla realtà che aveva incontrato per la prima volta l’altr’anno, ed è per questo che tutti noi leggiamo e pensiamo: è lui il capitano! Un giocatore di una intelligenza e sensibilità fuori scala tra i suoi colleghi…
    Un acquisto del genere è di un così grande valore che non è possibile quantificare…
    Forza Roma, Chris, Roma è casa tua!

  19. A me della fascia di capitano interessa il giusto…diciamo così. Quello che mi interessa è che sia tornato, sì che sia tornato un grande calciatore, un serio professionista ed un uomo di parola. Ne abbiamo avuto pochi così ed uno di quelli è stato il possessore della maglia che indosserà Chris…un certo…Aldair. Speriamo sia di grande auspicio. Comunque un grazie di cuore e bentornato Chris.
    ❤💛SSFR💛❤

  20. Grandissimo Smalling!!!!..Uomo vero prima che ottimo calciatore dotato di grinta tenacia e giusta cattiveria dei difensori di una volta..Sa giocare di anticipo ed ha una senso della posizione molto buono…Ci ho sempre sperato anche se davvero sembrava una trattativa stregata..Era importantissimo averlo perché da solidita’ ed esperienza al reparto ed in questo momento si innesta su una difesa che ha già fatto vedere qualcosa di molto interessante nei primi tre match…daie Chris….e forza grande Roma…Il presidente di ha fatto un regalo che va tre la squadra.. .Ci ha reso dici di avete un vero romanista in squadra …sempre forza Roma….Ora ci divertiamo .!!!!

  21. Grandissimo Smalling!!!!..Uomo vero prima che ottimo calciatore dotato di grinta tenacia e giusta cattiveria dei difensori di una volta..Sa giocare di anticipo ed ha una senso della posizione molto buono…Ci ho sempre sperato anche se davvero sembrava una trattativa stregata..Era importantissimo averlo perché da solidita’ ed esperienza al reparto ed in questo momento si innesta su una difesa che ha già fatto vedere qualcosa di molto interessante nei primi tre match…daie Chris….e forza grande Roma…Il presidente di ha fatto un regalo che va’ oltre la squadra.. .Ci ha reso orgoglioso di di avere un vero romanista in squadra …sempre forza Roma….Ora ci divertiamo .!!!!

  22. grande smaling. Il tuo comportamento roma e i romanisti non lo dimenticano.
    Secondo me avrà molto indietro da noi tifosi per come si è comportato.
    Non te ne pentirai.
    bravo.
    forza roma.

  23. La Roma non è dei romani, ma di chi sceglie di essere romano.
    Fascia di capitano a un professionista serio che ama Roma e la Roma.

  24. E che gli vuoi dire a uno così? E’ cosi bello rivederlo con i colori giallorossi, anche se si è faticato tantissimo per riaverlo!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome