Smalling, un regalo sotto l’albero: può tornare in campo per il ciclo terribile di Natale

15
396

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Finalmente la luce, infondo a un tunnel davvero lunghissimo. Chris Smalling non avverte più dolore al ginocchio dopo tre mesi di calvario. E questo è già un segnale decisamente incoraggiante.

Il centrale, che in questi giorni si è tenuto ben lontano dal terreno di gioco per dedicarsi solo alle terapie mediche, ha smesso di sentire quel fastidio, che diventava un vero e proprio dolore al momento di aumentare i carichi, e adesso comincia a sperare di poter tornare a giocare a calcio. 

Nelle prossime settimane il calciatore ricomincerà ad assaggiare il campo e il pallone, ma sempre con la massima prudenza. Dovrà ritrovare la condizione fisica migliore dopo giorni di inattività, e dunque servirà tempo e pazienza. La speranza però è di riaverlo in campo tra un mesetto, sempre se non ci saranno ricadute.

L’obiettivo di Mourinho è di poter tornare a contare su Smalling per il ciclo terribile di partite previste sotto Natale: il 23 dicembre i giallorossi affronteranno il Napoli all’Olimpico, il 30 la Juventus, il 7 gennaio l’Atalanta. Farlo con il difensore inglese può fare la differenza per la Roma.

Fonti: Corsport / Gasport / Il Romanista / Il Messaggero

 

Articolo precedenteRoma, è ora di diventare cattiva
Articolo successivoLa formazione anti-Udinese: Paredes vince il ballottaggio con Bove, Karsdorp e Spinazzola sulle fasce

15 Commenti

  1. Non so dove sta la verità ma, il mister qualcosa ha fatto trapelare…
    Fosse così, curati bene e con calma che gennaio e dietro l’angolo…
    Ciao e grazie di tutto..💪

  2. Lui e Renato Sanches sembrano Beautiful e Sentieri, hanno fatto già 1000 puntate sugli infortuni di questi 2. Ma quale regalo, il regalo lo ha fatto la vita a lui, miliardario e pagato anche quando sta male, con le cure comprese. Mica come a noi, che se prenoti una visita con la mutua prima che te la danno te ne sei andato, sennò tutto a pagamento. Si sbrigasse a tornare in campo Sir Tofu.

    • @Mamba

      Ciao concordo su gran parte nel senso del vivere al lavoro, ma un professionista come lui non si mettete in discussione per delle parole del Mr, che è molto bravo anche a stimolare, Chris uno dei più forti centrali D’Europa lo ha ampiamente dimostrato sposando la cause giallorossa da professionista ben pagato nel mondo del calcio. Ricordo a tutti la storia recente di Roma in Europa è anche grazie a lui e da anni. Grande Chris Smalling ti aspettiamo per un gran girone di ritorno, ne credo profondo di regolare pure Ndika e Mancini poi ne riparleremo se ti va.

      Forza Roma Sempre

  3. La cosa migliore per il prossimo futuro sarebbe privarsi di rui patricio, kumbulla, smalling, celik, spinazzola e abraham più l’interruzione dei prestiti di kristensen e renato sanches quello si che sarebbe un regalo.

  4. 34 anni non è che rientri oggi e sei in forma domani… per essere in forma a natale doveva essere pronto oggi…

    ❤️🧡💛

  5. sarebbe solo uno un più per respingere con pietre e olio bollente gli attacchi del nemico. più importante sarebbe avere da gennaio ,una squadra che abbia voglia quantomeno di recuperare palla ,anche nella sua trequarti, e sapere come posizionarsi per ripartire.e adesso cominciate pure con “er beeeeeer gioco ,”de zzzzzerbinus”aziendalista ,e via dicendo. vorrei dolo vedere una squadra consapevole di avere ottimi attaccanti, e per questo in grado di praticare una manovra che possa metterli 4-5 volte almeno a partita di andare in porta .e non 10 giocatori che guardano la partita,in attesa della manna-lukaku

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome