Solbakken, lussazione alla spalla: la stagione rischia di essere finita

39
1858

ULTIME NOTIZIE AS ROMA Brutte notizie per Ola Solbakken, uscito dal campo nel corso del secondo tempo di Torino-Roma per un infortunio.

L’attaccante norvegese, partito titolare, ha riportato la lussazione della spalla sinistra e per questo è stato costretto al cambio.

Per lui la stagione rischia di essere finita: lo stop sarà sicuramente di almeno un mese, le sue condizioni saranno valutate nei prossimi giorni.

Mourinho perde una soluzione offensiva importante per questo finale di stagione, la speranza è che Solbakken possa tornare a disponibile per le ultime partite di campionato.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteMOURINHO: “La Roma è l’avversario che mi preoccupa di più, ma vogliamo pensare da grandi. Sicuri che la Juve non abbia 59 punti?”
Articolo successivoRoma da grande

39 Commenti

  1. Ola, una lussazione se fissata bene (la spalla) con una fasciatura, ti permette quantomeno di correre.
    Puoi mantenere il fiato e la massa muscolare.
    Certo non puoi rischiare contatti per un po’ ma, almeno puoi correre…
    Non mollare..!!!
    💪🧡❤️

    • un par de ciufoli, non l’hai mai lussata una spalla.
      Certo, a Casiraghi e Ferri la spalla usciva quasi ogni domenica, ma dalla smorfia e dalla postura vista ieri pomeriggio si capisce che non è lo stesso tipo di lussazione di quei due.
      Poverino, è uno degli incidenti più dolorosi 😖

    • Beh Franz Beckenbauer ha giocato con la spalla fasciata la finale 3° posto ai mondiali del messico 1970.
      io ho la lussazione cronica a tutte e due le spalle e il tutore al massimo lo tengo una settimana (tanto ormai la cuffia non c’è più.
      Ho amici che giocano a basket e pallavolo e per precauzione usano un tutore per prevenire la lussazione, sicuramente è più invalidante (temporaneamente) per un giocatore di calcio una ferita con punti di sutura che in ogni caso non va toccata fino a cicatrizzazione avvenuta.
      Comunque è vero che la lussazione è dolorosissima, almeno fino a quando la spallanon rientra nella sede. Ma una volta rientrata il sollievo è immediato e non servono analgesici.
      Poi se c’è distrazione o lacerazione dei legamenti è un altro conto. Ma li la spalla non sembrava uscita completamente, a me quando esce del tutto il braccio mi penzola inerte e vedi l’omeroche sta sotto al posto di dove deve stare.
      Olaf è un guerriero vichingo tra una settimana sta di nuovo in campo.

  2. Perdiamo un’opzione importante!
    Proprio adesso che secondo me avrebbe trovato più minutaggio!
    Peccato.
    Rimettiti in forma Ola.
    FORZA ROMA

  3. Me lo chiedo per la terza volta: come ha fatto? Non è caduto, praticamente non è stato toccato.
    Ero stupitissimo di vederlo a terra così sofferente. Non riesco a spiegarmelo e non ci voleva, perché il ragazzo adesso il suo contributo lo dà.

    • Credo che ia stato strattonato con forza ed è lì che la spalla è uscita, vai a capire la dinamica.
      Però mi dicono che quella spalla aveva già avuto problemi.
      Magari a fine stagione la può operare, mi sembra che ora si possa addirittura ricostruire la cartilagine della capsula che tiene l’omero.

  4. Sarà colpa del preparatore atletico…?
    no forse del medico…?
    O forse teniamo na iettatura addosso con tanti tirapiedi?
    La terza ipotesi

    • ha avuto un infortunio alla spalla l’anno scorso, non so dirti se sia la stessa però…

  5. Ma sbaglio o gliel’ha causata l’intervento di un giocatore del Torino? (non mi ricordo chi fosse, mi sembra radonjic ma non sono sicuro)

    • Ma lo sfiora appena, praticamente non c’è contatto. E infatti si stupisce parecchio anche lui di vederlo stramazzare a terra, magari pensando ad una simulazione.
      L’unica spiegazione logica rimane un movimento innaturale dello stesso Solbakken che gli ha causato la fuoriuscita della spalla.

    • Quello del giocatore del Torino, e’un’intervento pericoloso, per anni , dico anni , i soloni delle varie trasmissioni, tra cui gli ex arbitri in studio alla moviola, ci hanno sempre detto in casi simili , che anche se il difensore non va diretto sull’avversario, conta il gioco pericoloso. E vediamo l’azione
      Solbakken e’in pieno possesso del pallone. Il difensore gli va da dietro in modo scomposto e gli alza il piede quasi allo sterno.
      Quel pallone il paiacci Torinista non può mai prenderlo ma quello basta per far sbilanciare Solbakken e cadendo si fa male.
      GLI OCCHI stranulati il Torinista li stava facendo PERCHE ‘meravigliato del fatto di non aver subito il cartellino giallo sacrosanto.
      “Ma lo sfiora appena dice il saggio. ..”
      Perche’ IL SAGGIO dice queste parole?
      PERCHE ‘deve far passare il concetto che Solbakken e’ fracico.
      Quindi essendo fracico e’ un fallimento di Pinto e della società.
      E tutto questo lo ha capito perche ‘lui e’SAGGIO…

  6. Che fregatura, non ci voleva, Solbakken sta anche giocando bene, per me è stato tra i migliori in campo contro il Torino.
    Daje Ola, torna presto !!!

  7. E dopo Karsdorp anche il biondo… Ci aspettano due mesi tosti e sono due perdite importanti. Non se ne può più!!!! Forza Roma!!!!

  8. Gran peccato vederlo con questo infortunio proprio ora che sta trovando continuità, direi che ora è il momento di potere far giocare con più continuità Volpato che così tanto male non è

  9. ricordo che anche il Napoli era sul giocatore
    fecero la visita medica e lasciarono perdere
    che sia questo il motivo ?
    auguri di pronta guarigione al vichingo e auguri di buona Pasqua ai romanisti del sito

    • Certo a Napoli sono tutti più bravi di noi, più forti di noi, più belli di noi, più intelligenti di noi…

    • o forse perchè gli ha chiesto più soldi ?
      o forse quella dl napoli era solo la classica azione di disturbo ?
      o forse pensi che a Roma le visite mediche non gliele hanno fatte ?

  10. Ammazza che sfiga! Non c’è anno che non abbiamo infortuni! C’è ancora olezzo de pallotta a Trigoria!

  11. Roba da non credere
    Proprio adesso che stava ingranando
    E niente…tocca sorbirsi l’inutile lampione fino all’ultimo…
    Poi speriamo s’imbarchi verso qualsiasi purchè remota destinazione.

  12. Solbakken si era seriamente infortunato alla spalla in nazionale l’autunno scorso.
    Forse è la stessa lesione recidività, forse è una debolezza congenita i quel punto.
    Una delle due cose visto che traumi significativi non si sono visti.
    In ogni caso tra le 2/4 settimane di tutore e la riabilitazione, anche fosse una lesione che non richiede intervento chirurgico la previsione di Mou mi sembra, purtroppo, realistica.
    Peccato! Proprio ora che ricominciamo a giocare ogni 3 giorni non ci voleva.

  13. ok che in coppa non avrebbe potuto comunque giocare, ma per il finale di campionato poteva essere molto utile, visto come siamo messi davanti
    magari un pellegrinaggio a Lourdes…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome