Solbakken non molla: si mette sotto con l’italiano e punta a conquistare Mou sul campo

61
2259

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Ola Solbakken chiede spazio. L’inizio della sua avventura in giallorosso non è stato esaltante, ma il norvegese non si è fatto scoraggiare. Anzi.

L’ex Bodo sta studiando l’italiano per integrarsi al meglio nel gruppo e nella realtà romana, e per apprendere più rapidamente il credo calcistico dell’alleantore.

Chi conosce bene il ragazzo lo descrive come sereno e motivato, voglioso di apprendere rapidamente quello che lo Special One vuole da lui. Abituato con il Bodø/Glimt a giocare molto largo per puntare l’uomo e accentrarsi, qui rischia di partire spalle alla porta e giocare a supporto della prima punta. Per questo serve tempo, come confermato da Mourinho, per imparare le differenze tra moduli e consegne.

L’esclusione dalla lista Uefa è stata un’altra mazzata, ma Ola non si abbatte. Anzi, il giocatore spera di avere spazio già domenica prossima contro il Verona. Per poter dimostrare a Mourinho di essere all’altezza della sua Roma.

Fonte: Il Romanista

 

Articolo precedenteLa sincerità di Dybala che non può farci del male
Articolo successivo“ON AIR!” – PIACENTINI: “Le parole di Mou non sono di uno che se ne vuole andare”, AGRESTI: “Lui e Dybala hanno mancato di rispetto al club”, CORSI: “Chi spera in una Roma senza loro tifa per un’altra squadra”

61 Commenti

    • E così….MOU pretende lavoro e voglia, se combatti per lui vieni considerato, altrimenti ti scarica… Ma è giusto pure, non devi essere un peso, ma un sostegno per la causa! 💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

    • Si ma ricordiamoci anche per Mourinho gente come De Bruine e Momo Salah non poteva giocare a pallone con lui…

    • Rex, non si possono considerare un fallimento perché ci aggiungo anche Lukako e ti dico che sono stati voluti tutti e tre da Mou nel suo periodo al Chelsea. Salah lo ha voluto aveva un fisico acerbo e un carattere chiuso visto che poi è entrato nell’affare con la Viola per Cuadrado. Mou aveva un Chelsea fortissimo che aveva vinto due campionati (2005 e 2006), due Coppe di Lega (2005 e 2007), una Coppa d’Inghilterra (2006-2007) e una Supercoppa inglese (2005).Giocatori come Salah, De Bruyne e Lukako “da lui voluti” non potevano in quel momento storico pretendere il posto da titolari nella fortissima formazione del Chelsea di Mou. Detto ciò, nel rispetto dell’articolo, secondo me, calcisticamente parlando, Solbakken è forte, farà parlare molto di lui e spero che lo faccia con la Magica Maglia della Roma!!
      Avanti così Mia Amata Roma!!

    • Pruzzogol, Salah e De Bruyne negli anni del primo Chelsea di Mou avevano 11 e 12 o 13 e 12 anni e non furono voluti da lui visto che se li e’ ritrovati in rosa da subentrante nella sua seconda esperienza al Chelsea, sei anni dopo.

    • Pruzzo, Mi sa che ti sei sbagliato di anno. Mou é tornato al Chelsea nel 2013. Nel 2005 i tre che hai nominato erano dei ragazzini di 13-14 anni. Nel 2013 il Chelsea era sicuramente piu scarso con giocatori importanti a fine carriera. Detto questo gli allenatori sono umani, ogni tanto sbagliano pure loro.

    • Pruzzogol,
      Piccola correzione. In effetti Mou inizio’ sua seconda esperienza al Chelsea in Giugno 2013 e Salah venne acquistato nel mercato invernale del 2014, quindi con Mou gia’ in panca.
      Il fatto che venne voluto da Mou, comunque, rimane una tua supposizione personale.
      Il Chelsea, infatti, era al tempo una societa’ con una conduzione abbastanza atipica rispetto alla classica conduzione britannica, con l’allenatore che non era anche gestore del mercato, ma con Abramovich che faceva abbastanza come gli pareva. Quindi, il fatto che Salah sia andato a Londra quando Mou era li’ non significa per certo che lo abbia voluto Mou.
      Salah, invece, parla in piu’ di una intervista di un rapporto mai nato con il portoghese (strano se l’allenatore stesso ti ha voluto…), portoghese che dopo avergli fatto fare qualche presenza, lo umilio’ pubblicamente piu’ di una volta in dichiarazioni fatte alla stampa, stile Karsdorp per intenderci, in pratica costringendolo ad andare via, fra l’altro nel mercato invernale di una stagione calcistica, quella 2015-16, che vide il Chelsea fare veramente veramente male, con Mou esonerato, quindi un Chelsea tutt’altro che irresistibile…
      Questo per la prescisione. FORZA ROMA.

    • Per la gentile redazione,
      Vorrei cortesemente richiedere per favore di non pubblicare la mia ultima risposta a Pruzzogol perche’ e’ una ripetizione. Pensavo voi non l’aveste pubblicata e allora l’ho rimandata con minime correzioni. Dovevo darvi piu’ tempo evidentemente, mi scuso. Due commenti uguali sarebbero brutti da vedere.
      Vi ringrazio se lo potete fare, altrimenti FORZA ROMA uguale.

    • Rex, sono contento di questo sereno confronto che mi vede nelle vesti di studioso del calcio mondiale. Partiamo dalla realtà che la seconda venuta di Mou con il Chelsea fu nel campionato 2013-14. Salah fu preso nel mese di febbraio 2014 e concluse l’anno giocando 11 partite con 2 gol. Nel suo secondo anno giocò 8 spezzoni di partite con 0 gol e se ne andò alla Viola nel mese di febbraio 2015. Giocò un anno con la Viola con 26 partite e 9 gol. La sua vera esplosione avvenne nei due anni successivi con la maglia della Roma con la bellezza di 83 partite, 34 gol e facendo oltre 30 assist.
      De Bruyne aveva 23 anni quando fu preso dal Chelsea. Giocò 10 spezzoni di partite nel primo anno di Mou, campionato 2013-14. Chiese di essere ceduto e andò al Werder Brema giocando un anno fantastico per poi essere venduto al M.C. per circa 80 mln e grazie a Guardiola è maturato diventando uno dei più forti centrocampisti del mondo.

      Per il finale del tuo ultimo commento: Yessssssssssss nell’unificazione del Sempre Forza Roma!!

    • FFiore95, il mio riferimento con Mou e le sue due esperienze con il Chelsea era basato su formazioni fortissime che hanno vinto. Sia Salah che De Bruyne fecero parte della sua seconda venuta al Chelsea nel 2013-14 e pretendevano il posto da titolare senza avere dimostrato il loro valore in una squadra che arrivò 3° e nel successivo anno che fu per loro l’ultimo, vinse la Premier.
      Sempre Forza Roma!!

    • speriamo anche che venga preso in considerazione, perché spesso temo che gli atteggiamenti di Mou siano più prese di posizioni che problemi tecnici. Verrà sicuramente da un campionato minore, ma quando li abbiamo affrontati ci ha fatto impazzire quindi non penso sia così scarso da non poter giocare

  1. Per la redazione:sono diversi giorni che ho difficoltà ad aprire il vostro sito, quando lo apro mi appare una schermata bianca con scritto che l’intestazione della pagina è troppo grande.Non si se anche altri utenti hanno questo problema o se comunque potete risolverlo.Grazie

  2. E perché qui non potrebbe partire largo e accettarsi in modo da sfruttare al pieno la sua velocità come faceva nel Bodo?
    Se noi da uno di quasi due metri di altezza, pretendiamo che faccia il rifinitore alla Dybala spalle alla porta, giocando in spazi stretti è chiaro che avrà sempre difficoltà.
    Ma comunque meno gli si rompono le scatole meglio sarà è un grande attaccante esploderà il prossimo anno magari con un nuovo allenatore.
    Quel Montella venuto l’altro giorno a Trigoria, accolto come un Dio chissà che non sia un presagio di qualcosa uhm uhm…

    • “in modo da sfruttare al pieno la sua velocità come faceva nel Bodo”

      Luca,
      io non ho nulla contro il ragazzo che a parte alcune dichiarazioni un po’ gradasse la scorsa estate (“La Roma è una delle tante opzioni…”) mi pare serio e professionale,
      ma quella velocità era relativa.
      A Bodo sui campi di plastica ghiacciati sicuramente si muoveva bene,
      all’Olimpico ad Aprile sembrava Ronaldo il fenomeno. Ma quello di oggi.

      Lo abbiamo preso gratis, lo paghiamo ragionevolmente,
      anche a rivederlo a 2ML sarà una plusvalenza, spero abbia qualche occasione,
      ma intanto smetterei davvero di parlarne come un’alternativa spendibile….
      Poi il futuro ci dirà-.

    • l’originale….roma era una delle opzioni,cosa doveva dire…domanda dell’intervistatore,ci sono molte squadre europee interessate a te ,una di queste è la roma,lo confermi?SI,la roma è un opzione…in italiano cosa ti sfugge?

    • Francesca,
      onestamente non ricordo le parole, ma all’epoca mi era sembrato che volesse un po’ sottolineare che era la Roma a dovergli correre dietro se era interessata….
      Ma poco importa,
      ripeto, mi sembra un atleta serio e professionale.
      Ma lo è pure Cristante.

  3. Adesso tutti a prende di mira sto ragazzo che praticamente non l’abbiamo mai visto, poi questi giudizi cambieranno appena farà un gol o lo vedremo per una partita intera, ve conosco troppo bene, poi vediamo con chi ve la prendete di mira dopo di lui. Forza Roma

    • Eri un nemico, ma ora sei dei nostri, son sicuro che ce la farei ad inserirti e a darci delle soddisfazioni. Vai, mi ispiri fiducia e in bocca al lupo.

  4. Ma sai che je frega a Sorbakken?! Sta in grazie de dio. Guadagna 3-4 vòrte tanto. Magna e beve da paura a la “Taverna Trilussa”. Se gode er clima e le bellezze de Roma. Ancora deve realizzà de quello che j’è successo. Ce vede come alieni, nun capendo che l’alieno è lui…

    • A volte mi vergogno di dire che sono romano quando incontro una persona nuova perchè so che molto spesso associano la parola “romano” a gente che dice ste schifezze burine e bigotte senza alcun rimorso

    • Io nun me impegno a scrive commenti che te danno piacere, come te nun te impegni mai a fatte li cassi tua…
      J’hanno risciorto a catena e nun j’hanno dato e’ crocchette. Ma de chi è sto kane?

    • Io nun me vergogno mai de dì che so’ romano. Burino e bigotto semmai ce sarai te, visto che c’hai ste remore…

    • io so’ romano, educato dai nonni, cresciuto nella strada e difendo la liberta’ di pensiero e di opinione ..

  5. Grande Ola
    questo è l’atteggiamento giusto e dimostra che sei uno motivato

    questo è il carattere che mi aspetto da chi indossa la nostra maglia

  6. si ma un pò di talento spero che ce l’abbia anche perchè se uno non ce l’ha solo con il carattere non basta. comunque io boh capisco poco queste operazioni se non sono state avallate da mourinho

  7. l’impegno premia quasi sempre, ma se si parte prevenuti c’è poco da fare. Speriamo che il mister si ravveda su di lui perché finora non ha mostrato molta stima

  8. Con la partenza di Zaniolo Solbakken è diventato la riserva ufficiale di Dybala, purtroppo solo x il campionato, visto che non è stato possibile inserirlo nella lista UEFA.
    Già dalla prossima contro il Verona potrebbe tornare utilissimo, visto che arriverà 3 giorni dopo la trasferta di Salisburgo ed alla vigilia del ritorno all’Olimpico.
    Far giocare 3 partite in 7 giorni a Paulo sarebbe un azzardo da evitare.

    • ogni tanto qualcuno con la testa collegata…il problema è che ultimamente mou sta sbagliando alcune cose e nn mi stupirei che al netto di dyabala,insistesse con la testa dura a far giocare sempre gli stessi anche col verona,la minkiata con la cremonese l”ha ferito perchè ha capito la boiata che ha fatto…se è vero che anche i ricchi piangono,è anche veero che anche mou a volte sbaglia

  9. Valgame Dios, Adesso siamo arrivati a sperare in Vincenzo Montella allenatore? Montella che tanto ha dato da giocatore ma da allenatore e’ stato cacciato in malo modo pressoche’ ovunque dopo risultati agghiaccianti?

    Il Signore ci salvi da certi tifosi.

  10. Solbakken bisogna dargli tempo di inserimento …. ma è un giocatore che con il suo dinamismo se è quello dimostrato contro la Roma, sarà utile alla causa. forza Solbakken….non mollare.

  11. Come sempre la verità sta nel mezzo. Tenacia ed impegno ben vengano ma non far giocare un calciatore che te ne ha rifilati di goal in due partite, allora mi domando perché?

    • Dsj concordo, giocherà pochissimo finché non avrà imparato a fare l esterno del 3-5-2, ovvero a difendere e fare a botte con l antagonista opponente.

  12. tempo fa commentai l’acquisto con un certo timore xke il giocatore si sarebbe imbattuto nella realtà del calcio che conta …e tutti pollici versi…spero comunque x la Roma e x il ragazzo che questo adattamento sia il piu breve possibile

  13. Al di la’ di Solbakken, chiederei al mister che fine abbia fatto Camara. Come mai sta gente non riesce a giocare venti minuti contro la Cremonese. Lui è con noi da agosto e non da 45 giorni. Buttalo nella mischia che ci serve come il pane, ora che si gioca ogni 3 giorni!!!! Forza Roma!!!

  14. Bravo Solabakken!
    Impara l’italiano e va in giro per musei.
    È quello che fanno i nordici che vengono a Roma.
    Offre Pinto coi soldi di Friedkin.

  15. Caro mou facci vedera solbakken, fallo giocare con il verona, non posso credere che non sia capace a giocare a calcio.Avremo modo anche noi di giudicare e darti ragione ,ma dopo quasi 2 mesi che si allena con te fallo giocare .Poi ti chiederemo perche lo hai fatto comprare ?oppure se ti sei pentito di non averlo inserito nella lista uefa .

  16. Vorrei chiedere a Mou dopo quasi 2 mesi di allenamento con solbakkren se lo stesso puo giocare con il verona ,cosi avremo modo di giudicare anche noi se e’ un giocatore di calcio o no .Poi ci spieghera perche lo ha comprato o se si e’ pentito di non averlo inserito nella lista uefa

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome