Solita Joya: Dybala sblocca la Roma, ora l’Atalanta

65
1369

AS ROMA NEWS – Una Roma ancora troppo Dybala-dipendente vince facile la seconda partita in Europa League e dà un’aggiustata alla classifica del girone C, dove il primato per il momento appartiene agli spagnoli del Betis, a punteggio pieno dopo la vittoria sofferta contro il Ludogorets.

Ma la partita di ieri contro l’Helsinki è stata fortemente condizionata dall’espulsione quasi immediata di Tenho dopo un quarto d’ora di gioco. I finlandesi, nonostante l’inferiorità numerica, riescono a reggere un tempo e a sfiorare addirittura il gol del vantaggio col palo colpito da Hoskonen.

Nella ripresa l’ingresso di Dybala, unito a una Roma meglio disposta in campo, cambia in pochi secondi l’inerzia del match: l’argentino, servito da Pellegrini, infila la palla all’angolino col suo solito mancino chirurgico. La squadra si sblocca: dopo pochi secondi arriva il raddoppio (di pancia) di Pellegrini e successivamente la rete (meritata) di Belotti a fissare il punteggio sul 3 a 0.

Per la Roma l’impegno di coppa diventa un semplice allenamento attacco contro difesa, il modo migliore per preparare senza affanni l’importantissima sfida di domenica contro l’Atalanta. Il risultato ampio non deve però ingannare: come dirà giustamente Mourinho a fine partita, il 3 a 0 sul velluto è difficilmente commentabile visto che la Roma ha giocato per quasi tutto il match 11 contro 10.

Risposte più concrete arriveranno di sicuro domenica, quando all’Olimpico (anche ieri commovente) l’asticella si alzerà di parecchio. L’Atalanta di Gasperini sarà un banco di prova importantissimo per capire le reali possibilità dei giallorossi.

Nel frattempo Mou ha recuperato Zaniolo, giocatore imprescindibile per dare imprevedibilità e forza all’attacco, e può cominciare a contare su un Belotti in crescita di condizione, oltre che su un Dybala sempre più decisivo e al centro di una Roma che sembra non aver ancora espresso il suo vero potenziale.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteSPINAZZOLA: “Posso migliorare molto. Campionato lunghissimo, dobbiamo fare un passo alla volta”
Articolo successivoROMA-HELSINKI 3-0: i voti dei quotidiani

65 Commenti

  1. Al netto della maglia orribile, vittoria che comunque fa bene. Con tutta l’umiltà possibile constato che anche Mourinho mi riconferma sulla tesi che vado dicendo da anni: a Roma c’è un morbo contagioso che fa “sedere” le squadre. Sono cambiati presidenti, allenatori, calciatori, ma il vizio di non giocare col coltello tra i denti resta sempre lì, che aleggia nell’aria e si trasmette in campo. Speriamo che Mou abbia una cura efficace, perché certe volte ti fanno cascare le braccia. 30 minuti con un uomo in più, in casa, contro l’Helsinki e questi non segnano… Per fortuna che Dybala al momento pare che non sia ancora contagiato. La differenza tra buoni giocatori e il Campione ieri si è vista in modo impietoso.
    Dio salvi il Re e pure Paulo Dybala, aspettando Gini…

    Oggi comunque la Roma femminile ha il big match contro la Juve e, per la prima volta da sempre, parte con un vantaggio di due punti in classifica. Partita FONDAMENTALE per la corsa scudetto, ci dirà molte cose. Daje ragazze!!!

    • l’anno scorso non avevano st’atteggiamento irritante. almeno non costantemente.
      gli hanno dato Dybala, e invece di dare di più, si sono seduti in attesa della giocata. st’estate li mannamo a lavorà, così capiscono che è la vita e come se affronta. altro che mikonos…

    • Ottima vittoria che forse convincerà anche Mourinho che il 4-2-3-1 è l’unico modulo che permette di sfruttare tutto il nostro potenziale offensivo.
      La difesa a 3 contro una squadra in 10 per un intero tempo è stato sinceramente troppo.
      Quello era lo schema preferito di una squadra che è scesa dalla Champions alla Conference e che aveva perso fiducia in se stessa.
      Forse è ora di tornare a moduli più propositivi.
      Ci mancano difensori e centrocampisto ma abbiamo attaccanti e trequartisti di valore, un campione assoluto (unico erede del Capitano).
      Usiamo le nostre armi migliori e andiamo a riprenderci quello che era nostro!!

    • Abraham s’è fatto la’bbonamento all’Atac, che pe incontrà un compagno deve prende la metro. il più vicino je sta a 2 km

    • @sbinf è interessante notare come anche Sarri abbia parlato di “atteggiamento”. Ci sono, purtroppo, analogie. La Roma a differenza di “quelli là”, ha potuto godere di un uomo in più per tutta la partita e delle sue “figurine” (la presenza di Zaniolo ti costringe ad essere meno spavaldo quando ti butti in avanti, ad esempio, Belotti ti attacca subito…), altrimenti temo che commenteremmo una partita simile a quella col Ludogorets.
      In tanti anni di calcio ho visto squadre che non hanno giocatori eccelsi fare comunque ottime figure, perché scendevano in campo molto motivate, concentrate. La Roma anche con le assenze che ha ha comunque un’ottima rosa da mettere in campo, se non si svegliano sarebbe davvero un peccato perché questa stagione si può fare bene.

      (…e comunque, ‘sta Conference, proprio una “gobbetta” eh?)

    • Idi, lo dico da inizio di stagione: non voglio il cambio di modulo (a parte i gusti personali, chiaramente) perchè che fico il 4-2-3-1 o il 4-3-3, ma perchè l’attuale modulo porta ad un atteggiamento sbagliato di 8 giocatori, che attendono il succedere delle cose (cioè se Dybala je svolta la partita o meno).
      invece di avere un atteggiamento tipo “c’avemo pure Dybala, annamo a sfonnalli”, o qualcosa come l’anno scorso (11 giocatori che lottano insieme, che mi starebbe benissimo, a prescindere dalla tattica), stanno passivi in attesa degli eventi.

    • Asterix, non ti sei accorto che dopo l’espulsione in realtà siamo passati a quattro con Spina che è salito quasi costantemente sulla linea degli attaccanti e Vina a fare il terzino.
      Solo che la differenza non si è vista.
      Però è da capire perché non è che si poteva sostituire un giocatore dopo appena dieci minuti di partita.
      Comunque ammetto che la curiosità di vedere come scenderemo in campo con l’Atalanta è tanta. Mi sembra difficile che Mou cambi sistema difensivo proprio in una partita così complicata. Quindi non resta che l’ipotesi Pellegrini in mediana.
      A meno di non rinunciare in partenza a Zaniolo, cosa che potrebbe pure starci in virtù del fatto che sarà una partita molto dura dal punto di vista agonistico e Nico è ancora abbastanza fresco dall’infortunio alla spalla.
      Resta il fatto che prima o poi la questione della convivenza Zaniolo/Pellegrini insistendo sulla difesa a tre si porrà.

    • E il gioco spumeggiante e dominante della fiore in una coppa di serie c in cui è facile vincere? Per fortuna a ROMA c’è chi spiega allo special come deve giocare. Effettivamente lui in coppa ha dimostrato poco, il calcio in italia è ai massimi livelli delle competizioni europee con vittorie su vittorie, mentre mou stenta un po’.

    • Sono d’accordo con tutti i commenti tranne quello sulla maglia. Per me è bellissima. Ovviamente è una terza maglia, ma è fixa.

    • Partita giocata in superiorità numerica per tutta la partita contro un avversario modesto che quindi non può dirci nulla, se non che senza Dybala questa Roma in avanti combina poco.

    • Mi dispiace dirlo e probabilmente avrò molte spolliciate negative, ma in tutti questi anni l’unica cosa che non è mai cambiata siamo noi tifosi che ci esaltiamo con poco. Dopo la partita con il Monza sembrava dovessimo vincere con tutti, poi sono arrivate Udinese e Ludogorets e sappiamo tutti come sono finite. Non dovrebbe essere così perché sono professionisti, ma anche i giocatori sentono la nostra euforia e le radio locali e finiscono per perdere l’umiltà che dovrebbero avere in ogni partita, anche contro le neopromosse.

    • @Stefano: ma cosa dici? abbiamo fatto 3 punti contro la corazzata pascolarenne, dominando in lungo e in largo. al secondo 25, su rimessa laterale per loro nella loro metà campo, stavamo già in 10 chiusi in area e Belotti a pressare da solo. ma abbiamo abbattuto la corazzata de pascolarenne…
      poi Mou critica la Roma a fine pertita, ma nessuno si preoccupa del fatto che dice le stesse cose che sto dicendo io, che però siccome critico l’armata che ha battuto i pascolarenne, voglio “er bel gioco”. no. voglio 11 affamati, come quando giocano le nostre donzelle.

    • Comunque tranquilli, la mosciarella in attacco non risparmia nemmeno le ragazze.
      Fine primo tempo, siamo ancora 0 a 0. TUTTO quello che poteva essere sbagliato davanti alla porta della Juve è stato sbagliato, dovevamo stare almeno 3 a 0 per noi.
      Purtroppo si rivede lo stesso film degli ultimi 5 Roma Juve, la Roma le bastona per 80 minuti, si mangia 40 goals, colpi di tacco, palombelle, scartotutticompresoilportiere, poi però finisce la benzina…
      Che nervoso…

    • UB40 l’ho visto Spina alzato al livello del centrocampo (ma per me quello dovrebbe essere il suo livello ordinario quando è in forma) però ho visto come mettere un trequartista in più (Dybala) e levare un difensore come abbia cambiato la partita.
      Guardate che a Torino dopo il cambio abbiamo gestito meglio la partita (e lo ha ha fatto Mou non io che non sono un allenatore) e forse avremmo anche potuto vincere se l’avessimo mantenuto fino alla fine.
      Mi spiace ma non è solo una questione di aggressività (un calo giocando ogni 2-3 giorni ci sta), non si vincono gli scudetti con quello ma con la tecnica !
      E la Roma ne ha pochi: Spinazzola in forma è una forza sulla fascia, Abraham, Pellegrini e Zaniolo a giornate idem, però se hai Paulo Dybala, che tu vinca o che tu perda, quello è un fenomeno e ti cambia la partita (dybala era un fenomeno anche nella Juve poi arrivato Cr7 lo hanno accantonato facendo una grande …).

  2. Tempo 5/6 partite e Belotti, per dedizione, impegno, tigna, disponibilità e sacrificio si prende la maglia da titolare. Poi arriveranno anche i suoi gol (ne ha sempre fatti tanti). E’ il classico “tipo” di calciatore che Mou preferisce.

  3. Articolo opinabile, la Roma compra Dybala per aumentare la competitività, ogni volta che segna non si può scrivere “eh ma senza Dybala”… E allora la Juve senza Ronaldo, il real senza Benzema, il Barcellona senza Messi…. segna Zaniolo… eh ma se non avesse segnato Zaniolo… Non ho capito chi è che dovrebbe farci vincere le partite…. Le punte devono segnare e i portieri parare non mi sembra complicato

    • e perchè non si capacitano di come la Roma abbia fatto a trattenere o mettere sotto contratto dei fuoriclasse.
      Poracci.

    • Tammy,Belotti,El Shaarawy,Shomurodov,vasto assortimento fisico tecnico atletico,al massimo della condizione fisica i nostri attaccanti,uno a uno,sanno far male a chiunque solo se giocano insieme a Zaniolo e Dybala,è che se si fà male Rui Patricio la situazione la vedo complicata

    • Obiezione corretta. L’abbiamo preso apposta.
      Però occhio che con i titolari di ieri la Roma avrebbe dovuto giocare meglio comunque e segnare già nel primo tempo. Zaniolo e Belotti si sono mangiati due goals incredibili.

  4. Che giocatore che è dybala… nel secondo tempo anche se avevamo un uomo in più la differenza si è vista con la difesa a 4, spero che mourinho si è convinto anche del tenere cristante fuori e far giocare camara o bove.

  5. Onestamente contro l’Atalanta schiererei Camara. Non so al posto di chi ma lo farei giocare dall’inizio. Soprattutto contro un centrocampo come quello orobico,Cristante e Matic insieme non mi fanno stare tranquillo….Ma è una mia opinione.

    • Purtroppo se i posti in mediana continueranno ad essere due anche in futuro sarà un problema.
      Tenuto conto che uno tra Matic/Cristante gioca, ne resta la miseria di uno.
      Col rebus Zaniolo/Pellegrini che potrebbe portare il capitano ad occupare quel solo posto rimasto libero.
      Se ne esce solo giocando a quattro dietro, ma i segnali dati da Mourinho continuano ad andare nella direzione dei tre difensori.

  6. Ieri vedendo il primo tempo, aspettavo l’inizio del secondo con Dibala in campo ed ero sicuro al 100pct che la partita sarebbe cambiata. Troppa è la differenza tra lui e tutti gli altri. Lui fa alzare la qualità del collettivo con il suo immenso talento (che regalo); è ora che anche gli altri si sveglino mettendoci più cattiveria agonistica. Inoltre il centrocampo è troppo compassato con Matic e Cristante , deve giocare o l’uno o l’altro, Camara ,giocatore diverso, merita più spazio perché da più ritmo, più aggressività e velocità. Pellegrini lo vedo non al top, perde troppi palloni (forse stanco) , quindi può in queste condizioni partire anche dalla panchina. E aspetto il rientro di Zalewski, altro talento.

  7. A Roma e di moda ora sparare minchiate su Cristante.
    5 to giocatore in Italia per Km percorsi lo scorso anno ,e gli altri non hanno giocato tutte le partite di Bryan.
    Uomo che da equilibrio alla squadra ( o li volete tutti in attacco ?)
    calciatore importante nello spogliatoio e guida.
    Ma molto probabilmente ne capite più voi di MOU e di tutti gli allenatori che lo hanno SEMPRE SCHIERATO , dappertutto.
    E la disponibilità il suo difetto ?
    Guardatele le partite : scoprirete che giocano spesso 2 contro 5.
    Chiunque farebbe figuracce.
    PS
    Sanches PSG = infortunato.strano no ..?
    Molti virtuali DS suggerivano questo calciatore.

    • Non si tratta di sparare minchiate su cristante e lui che fa troppe minchiate in campo, nessuno le mette in dubbio le sue doti ma è un giocatore da Atalanta,Fiorentina, Torino, Lazio se vuoi ambire allo scudetto o ad arrivare in champions servono giocatori più forti.

    • Ancora co stà caxxata che gli allenatori lo hanno sempre schierato XD ve costruite i castelli in aria che non esistono.
      Cristante è un mezzo giocatore buono per fare la panchina tanto che con la presenza di Matic sparisce totalmente perchè tutti i palloni passano da lui.
      Smontiamo la teoria che tutti gli allenatori lo schierano : dal 2011 al 2017 quindi fino a 22 anni passando da Milan Benfica Pescara e Palermo non gioca praticamente mai collezionando 30 presenze in 6 anni e 0 goal
      Subito dopo passa all’Atalanta 23 anni unica vera squadra dove riesce ad imporsi con 12 presenze il primo anno e 36 il secondo con il totale di 12 goal in 2 anni, ma sappiamo benissimo che funzionava solo in quel sistema ideato da Gasperini giocando come faceva Perrotta.
      Arriva alla Roma nel 2018 dove gioca costantemente con 35 26 34 34 presenze e 8 goal in 4 anni giocando QUASI MAI a centrocampo o da mezz’ala perchè NESSUN ALLENATORE lo vede in quel ruolo tanto da arrivare a giocare difensore facendo disastri anche li e addirittura vedersi superato da MANCINI davanti alla difesa.
      Con Mourinho ritrova il centrocampo PER MANCANZA DI ALTERNATIVE tanto che come possono comprano 2 CENTROCAMPISTI per fare i titolari peccato poi 1 averlo perso per infortunio fino a Gennaio.
      Quindi smettetela di osannarlo come grande giocatore perchè al massimo è una buona riserva per le rotazioni e nulla più, sappiamo benissimo tutti che gli arrivi di Matic e Wijnaldum era per panchinare lui e togliersi gli altri ingombri tipo Diawarà da Trigoria.
      Però poi tutti a criticare Pellegrini che è costretto a scalare dietro per coprire i buchi de stò scandalo che voi fate passare come il migliore.
      Fate ride
      Ps neanche Mancini in Nazionale lo ha mai schierato come titolare

    • tra Cristante e Matic vedo in netta crescita il secondo e se devo sceglierne uno scelgo il serbo. Gli metti accanto uno che corre box ti box e siamo ancora più forti.
      Forza Roma

  8. Il problema è che fin quando Mou fa giocare insieme Matic e Cristante avremo sempre una squadra addormentata che gioca solo di rimessa sperando nei calci d’angolo o nella prodezza dei singoli. Ma lui sembra insistere su questa strada all’infinito non si capisce per quale motivo.

    • Non è che insiste, ha paura che se passa alla difesa a 4 e mette in panchina cristante e Mancini si possa rompere lo spogliatoio, “ovviamente è una mia opinione”.

    • Bella risposta USER 135
      Che potrebbe avere un fondo di verità…infatti sia Mancini, sia Cristante sono considerati uomini che si fanno sentire nello spogliatoio.

  9. un centrocampo.con Matic e cristante contro l atalanta sarebbe devastante, loro è risaputo vanno a 200 all’ ora pressano tanto e corrono tutti , non hanno una punta fissa di riferimento per cui dietro 2 difensori, sarebbero sufficienti e permetterebbe a mou di aggiungere Cammara ….lui è l unico che ha il passo degli atalantini.ps tirano molto da lontano ..e qualche dubbio mi sta sorgendo sul ns portiere …

  10. e c’era chi voleva Zaniolo venduto, magari a 25 milioni.😁😁😁😁😁 Uscite fuori vigliacchi e rimangiatevi quello che avete detto.

    • C’è anche chi vorrebbe Scaccolo Itagliano o Spalletti al posto dello Special One… il mondo è bello perché è avariato

    • So vigliacchi rincojoniti….

      Uomo di mondo…. chi vuole i perdenti…so sempre vijacchi rincojoniti

      Forza grande Roma ale’

  11. Dybala un fuoriclasse, che Dio ce lo conservi..Zaniolo e Belotti carichi a pallettoni… quando il Gallo raggiungerà la condizione ideale ne vedremo delle belle .Camara per caratteristiche il centrocampista ideale per giocare in coppia con Matic… spero che convinca presto Mou a metterlo titolare nell’attesa che torni Gini (un altro fuoriclasse alla stregua di Paulo) FRS

    • Comincio a pensare che Camara abbia una clausola simile a quella di Griezman all’Atletico o comunque legata alle presenze.
      Penso sia stato preso per “emergenza” e non credo che la società abbia intenzione di riscattarlo a fine stagione cosa che sarà più probabile per Wijnaldum nonostante il lungo stop.
      Spero di essere smentito perchè non sembra poi così male è molto dinamico e nello scacchiere di quest’anno potrebbe starci in quello del prossimo non saprei.
      Magari non riscattando lui i Friedkin potrebbero regalarci un altro pezzo da 90 da affiancare a Matic Wijnaldum e Bove il prossimo anno.

  12. Se mi nonno c’aveva na rota era un carretto.

    I giocatori della Roma sono questi e chi li allena li mette in campo per vincere !

    Quando la Roma avra’ recuperato gli infortunati o meglio dire avra’ a disposizione un numero di calciatori che sanno muovere la palla ed il gioco velocemrnte il problema sara’ degli altri.

    E’ bastato un tempo ieri sera per capire quando hai in campo insieme Ibanez Spinazzola Zaniolo Dybala e Pellegrini, cosa possa fare la Roma per migliorare la conduzione di gara.
    La velocita’ fa tutta la differenza ed anche il resto della squadra sbaglia meno perche’ entra in sintonia e ha piu’ certezze, l’autostima te la crei non si compra al supermercato.
    Mi auguro di recuperare a breve altri due calciatori che hanno velocita’ nei pensieri e movimenti, Zalewsky El Sharawi, la Roma ha delle possibilita’ ma le ha se ha a disposizione gente che strappa e che ti permette di aumentare la velocita’ di manovra.

    • qui in tanti non hanno capito che a causa infortuni si stava in una condizione di emergenza, in cui molti giocatori devono giocare anche se con la rosa al completo avrebbero preso parte a delle rotazioni. tutte le partite si giocano con 13/14 di movimento considerando che un cambio lo devi mantenere libero se qualcuno si fa male.
      Dal 14agosto/14 settembre Cristante ha giocato 634min su 720min, Pellegrini 680min su 720min e sono rispettivamente 8° e 10° per media km a partita della serieA giocando anche il giovedì, se corri tanto ci può stare che ti possa mancare lo scatto o che tu sia meno lucido in alcune scelte.
      Giocando ogni 3 giorni l’allenatore cerca di mandare in campo la miglior formazione possibile, considerando innumerevoli variabili, di cui non abbiamo manco la più pallida idea.
      l’anno scorso coi bergamaschi la Roma ha fatto sei punti, e direi anche meritatamente; come dici tu ci sono diversi giocatori dal passo diverso, alcuni hanno giocato tanto, altri sono un pò in ritardo altri erano infortunati; all’interno di un campionato così compresso è dura aspettarsi prestazioni fisiche top per tante partite consecutive, a maggior ragione se ci sono infortuni e tra un pò arriveranno anche le inevitabili squalifiche… Questa rosa è composta da colossi, tutti alti a parte qualcuno, più difficile entrare in una condizione di forma spumeggiante subito ma con il passare delle partite la forma sale e poi ci si diverte.
      dopo la sosta la condizione salirà e speriamo che i giocatori abbiano recuperato dai vari acciacchi, per domenica serve un ultimo grande sforzo collettivo, una vittoria significherebbe 1° / 2° posto in campionato, la partita di ieri non ha spremuto troppo la squadra, Mou la deve incartare di nuovo a Gasperini, sperando che chi giocherà centrocampo, con l’aiuto di Zaniolo, regga botta

    • Ciao Edo
      condivido l’analisi che hai sottoposto.

      Al sottoscritto piace il calcio giocato ed il secondo tempo di eri sera e’ il prototipo di cio’ che significhi giocare a calco, anche 11 contro 10.
      A Mourino e’ capitato spesso di avere la sua squadra in inferiorita’ numerica ma non per questo la sua squadra a smesso di giocare a calcio.
      Manca ancora poco per avere una rosa completa questo Mourinho l’ha sottolineato anche in molte interviste, messaggio rivolto a Friedkin e Pinto, possiamo pensare che la rotazione aiutera’ la dinamica e la velocita’ di gioco ma senza interpreti all’altezza sara’ tutto piu’ difficile.
      A gennaio si aggiungera’ Solbaken altro elemento che ha strappo e sa giocare in velocita’, per rendere questa squadra una vera TOP mancano pochi elementi, oltre a Solbaken c’e’ necessita’ di un difensore centrale che sappia impostare ed abbia velocita’ di pensiero ed un mediano che sappia’ fare le fasi di interdizione con praticita’ e velocita’, non e’ un caso che gli occhi di Mourinho e Pinto siano caduti su Frattesi, ecco questo e’ il prototipo di calciatori che servono alla Roma, poi come si chiamano non importa, per rendere al TOP e’ necessario avere calciatori veloci che hanno strappo e tempi di gioco alti.
      Oltre che avere un portiere che sappia partecipare alla manovra e non rimanga costantemente sulla linea di porta, il giovane Svilar nell’unica sua presenza ha gia’ fatto vedere qualcosa che Rui Patricio non ha, a Svilar manca esperienza e continuita’, se Mourinho ha coraggio presto vedremo Svilar tra i titolari in campo, almeno questo e’ cio’ che mi auguro.
      SEMPRE FORZA ROMA 💛❤

    • purtroppo l’infortunio di Gini ha cambiato tutto… se il tuo colpo di mercato nel reparto, su cui tutti avevamo grandi aspettative, viene a mancare, diventa difficile sopperire…
      Mou ha lavorato molto su Pellegrini a cc ma se stai senza Zaniolo e El Sharawy, devi schierarlo davanti, e la posizione / il ruolo, non è quella dell’anno scorso, che giocava con Tammy e Nicolò.
      L’esperimento Vina non mi sembra male, è una cosa su cui lavoreranno e credo che potrebbe essere un’arma in più… la partita di ieri fa poco testo, perché era la prima volta che giocava con Spinazzola davanti, e dopo l’espulsione è cambiato tutto e non aveva più senso, ma quella coppia in tante partite contro le piccole, potrebbe creare non pochi problemi sulla fascia destra delle avversarie. Perdi inevitabilmente qualcosa nel ruolo di difensore centrale, ma sullo sviluppo della manovra potrebbe veramente essere una bella mossa, Vina è un terzino da difesa a 4 e ha vinto una libertadores da titolare; allargandosi, in fase di possesso palla, trasforma una difesa a 5 in una a 4, e avendo Spina ma anche Zale davanti, mi sembra molto interessante, anche perché loro sono destri che giocano a sx, quindi lui va sul fondo e crossa col suo piede, mentre gli altri giocano più interni rientrando sul destro. In quella zona orbiterà anche Nicolò con i suoi scatti in avanti, per cui secondo me, arriviamo al mondiale e poi vediamo se serve così tanto il quinto centrale o se i 4+Vina bastano…
      A volte alcune mandracate ce le hai davanti ma le provi per necessità perché hai dei ruoli scoperti.
      Solbaken dalle dichiarazioni di Pinto, sembra molto probabile, oltretutto è a parametro zero..
      Sugli altri acquisti piena fiducia a Mou e Pinto

  13. Purtroppo al di là del gol di pancia altra prestazione opaca del capitano palesemente fuori forma sembra stanco io lo farei riposare per qualche partita purtroppo non è né Totti e ne Dibala….

  14. buongiorno a tutti. Piccola riflessione su ieri sera : Dybala multiverso, Nico imprescindibile, Matic Pilone / geometra, Spina indietro . Poi c è belotti, lo aspettavo così : tignoso cattivo implacabile e generoso. Il colpo di testa in tuffo è tutto ciò che , ancora, non è Abraham ( che è molto altro) fiuto del gol. Forza Roma.

  15. Pellegrini è completamente fuori forma anche ieri primo tempo scandaloso poi fa L assist e il gol di pancia e va bene così ma in 11 contro dieci non è riuscito a fare nulla di buono…poi entra il fenomeno(vero) e non quelli pompato dalla fanfara mediatica e la musica cambia..mai un giocatore della Roma ha diviso così la tifoseria o pippa o campione..la verità quasi sempre è nel mezzo un buon giocatore quando in forma …ma non ha mai cambiato L esito di una partita con una big come i campioni fanno…teniamocelo così come è con i suoi alti e bassi è comunque un figlio di ROMA

  16. Comunque, al di là del risultato è della qualità degli avversari, molte indicazioni positive dalla partita di ieri.
    Dybala è entrato in piena forma e, a parte i noti colpi di classe, mostra disponibilità alla corsa ed al sacrificio encomiabili.
    Nico non avrà trovato il gol, ma l’assist si e le giocate determinanti si e va benone così, magari, visto il feeling con gli orobici, la rete la gonfierà domenica.
    Anche Belotti comincia a sembrare sul pezzo e già dimostra di poter essere una seria alternativa ad Abrham che, invece, ancora fatica a trovare brillantezza.
    2 partite su due giocate con Ibanez al centro e Vina a sinistra nella difesa a tre (poi diventata a 2 nella ripresa) e due c buone prestazioni.
    Vero che gli avversari (lo Shaktar e i finnici di ieri) non erano proibitivi, vero anche che nell’unica loro occasione di testa Vina avrebbe potuto coprire meglio, però il quinto centrale per le emergenze da qui alla sosta di metà novembre sembrerebbe esserci.
    Spina comincia sempre con maggiore frequenza a saltare l’uomo come prima dell’infortunio, cosa fondamentale in una squadra in cui, a parte lui, solo Nico è in grado di creare la superiorità numerica.
    Camara gioca con personalità, tecnica e dinamismo. Ovviamente deve ancora entrare nei meccanismi di gioco e la cosa non è facilitata dalla barriera linguistica, ma già ora può dare una grossa mano e le qualità tecniche, atletiche e balistiche già si notano.
    Matic non sarà una scheggia, ma è un giocatore raro che unisce tecnica ed intelligenza calcistica ad un fisico imponente. Copre, recupera palloni ed alcuni filtranti di ieri profumavano di genio calcistico.
    Infine un’annotazione sul nostro Capitano, criticato da molti, ma che anche ieri, all’ennesima partita di fila giocata, ha messo a referto un gol ed un assist.
    Insomma tante buone cose in vista del prosieguo.
    Serve uno sforzo contro l’Atalanta che arriverà riposata e dopo aver preparato nei dettagli la partita, mente noi non avremo nemmeno le 72 ore minime per recuperare, anche se ad onor del vero la partita di ieri è stata a ritmi blandi.
    Poi al rientro dalla sosta dovremmo recuperare Kumbulla ed El Sha, utili per far fronte al tour de force che ci aspetta da inizio ottobre, a partire dall’Inter e dalla doppia, decisiva sfida col Betis.
    Daje!!

  17. dyyybuu… dbaa… dablll… ancora non riesco a credere che abbiamo preso la Joya😍😍😍, manco riesco a pronunciare il suo nome…

  18. Secondo me, lo dicevo tempo fa quando venne fuori chi mettere a rifiatare tra Dybala e Pelle, dovendo proprio scegliere, avrei messo a riposo Dybala.
    Non perché più forte Pellegrini, ma perché Paulo 10 gare consecutive come ora con noi, con la Juve mai fatte, e forse le ha fatte in rosanero…
    tra i due, entrambi fragili, a me il più fragile é parso comunque l’argentino.
    Così ha fatto MOU ieri, tutelando PAULO che sta giocando tanto, salvo ributtarlo in campo nel 2T…

  19. primo tempo orrendo della Roma, ma è bastato che entrasse Dybala e abbiamo cambiato decisamente passo. Incluso Pellegrini che nel primo tempo non mi era piaciuto per niente; su Zaniolo avevo il timore che non fosse ancora al top, invece mi è sembrato che sia rientrato molto bene, ma meglio non dirlo troppo a voce alta che qua basta un Mangiante di troppo e addio
    Belotti nel primo tempo si è mangiato l’impossibile, ma con la sua grinta alla fine è riuscito a sbloccarsi, se lo meritava. Camara per quel poco che ho visto non mi è dispiaciuto per niente, rispetto all’opaco Cristante una spanna sopra
    Quindi bene il risultato, bene i tre punti, bene il secondo tempo, ma le partite durano 90 minuti e non hai sempre l’Helsinki di fronte. Con l’Atalanta ci vorrà ben altro
    Forza Roma

  20. …gli articoli Joya dipendenti e balle varie, più che esaltare il fuoriclasse però, sono male pensati e male scritti.
    E, infine, fanno male alla Roma.
    Nessuno gioca da solo. E descrivere una Roma così e descriverla come povera senza Dybala (e senza Zaniolo, ad esempio). Non é così.
    Certo Paulo ha nella testa, sembra evidente, molto di più dei compagni in termini di ricerca del goal e concretezza. Pure Nicolò del resto, ieri, dopo aver (già lo aveva dimostrato) giocato con i compagni e no da solo come pareva spesso l’anno scorso, ha cominciato a calciare ogni palla, cercando la rete personale… in ogni caso l’assist di PELLEGRINI sul primo goal non é per niente banale, ma uno splendore. PAULO ci mette del suo, ha quel tiro da biliardo che trova corridoi nello spiraglio… il goal di LORENZO é invece molto banale… come quello di Belotti (palla colpita “strana”…)
    Il Gallo pure fa 2 assist meraviglia che meritavano maggior sorte. Altro che pippa tecnica, tutto grinta e sudore! 😉
    Sembra un bambino che dopo tanto pane duro, in mezzo ai nuovi compagni, si sente al Luna Park di Disneyworld…

  21. Credo che con l’Atalanta ci aspetta una gara fisica. Mou deve stare molto, molto attento a non sbagliare approccio. Tenesse conto che la dea verrà qui a correre a tremila come al solito, bisogna farli stancare (ammesso che ci si riesca) e far pesare la tecnica.

    • Ciao gianlux non so se ti è capitato di vederla quest anno ( a me si perché so malato de pallone ahimè) ma non giocano più così. Ora ti aspettano per ripartire veloci mentre prima ti venivamo a prendere a casa . Quindi sarà ancora più dura visto che la partita dovremo farla noi e non siamo proprio a nostro agio in questo. Mai come in questo tipo di gara c è bisogno della giocata dei singoli quindi Nico , Paulo e il capitano sugli scudi..Forza Roma !

  22. Atalanta brutta bestia per noi. l’anno scorso siamo riusciti a batterli 2x ma di solito li soffriamo. non siamo in grande condizione atletica e ci sara’ da correre tanto. FORZA ROMA

    • Sicuro che se li volemo batte’ dovemo tira’ fori na grande prestazione… Daje io so’ fiducioso. Sempre forza Roma!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome