SOULOUKOU: “I Friedkin non hanno intenzione di vendere. Grazie agli investimenti vogliono portare la Roma nell’elite del calcio”

121
1987

AS ROMA NEWS – Durante l’European Globe Soccer Award la CEO della Roma Lina Souloukou ha parlato del lavoro dei Friedkin e smentito nuovamente le voci riguardanti l’eventuale cessione del club. Ecco le sue dichiarazioni: “Il nostro gruppo è diverso (rispetto a quelli qui presenti, ndr). Quando è nato il calcio non costituiva il main business del gruppo. Friedkin Group è un gruppo di carattere familiare (non un fondo) che operava principalmente nei seguenti settori: automotive, hospitality, entertainment e in misura minore sport. Tutto è cambiato con l’acquisizione nel 2020 da parte del Gruppo della AS Roma. Lo sport, e il calcio in particolare, è diventato più centrale.

Sebbene il Gruppo Friedkin sia proprietario anche del Cannes, che milita in un campionato interessante sotto molti punti di vista come quello francese, il Gruppo Friedkin è ben diverso, per struttura e non solo, dal City Group, per esempio. Sebbene in futuro non siano da escludersi sinergie proficue per i due club, secondo il volere della proprietà, al momento la gestione è ben separata. In ogni caso la Roma resterà sempre il gioiello della corona, trattandosi di un club storico caratterizzato da una tifoseria appassionata e da un legame indissolubile che lega la città al club. Grazie agli investimenti e all’impegno a lungo termine della famiglia Friedkin, la Roma punta a occupare una posizione sempre più rilevante nell’elite del calcio europeo e italiano“.

Continua la CEO Souloukou: “Nel club dal quale provengo, l’Olympiacos, vi era una sinergia con il Nottingham Forest sia sul piano tecnico che finanziario. Una sinergia che nel periodo in cui ero lì ha funzionato e ha portato benefici a entrambi i club: l’Olympiacos ha vinto tre campionati e ha partecipato alla Champions League e il Nottingam Forest è stato promosso, durante il mio mandato. Trasmettere la percezione di essere i ‘custodi del club’ è fondamentale ai fini di uno sviluppo sostenibile in chiave futura. Per la Famiglia Friedkin questo è concetto fondamentale, come fondamentale è avere sempre i tifosi ‘on board’. Dan e Ryan non gestiscono il club secondo il modello del Franchise americano, rispettosi come sono dell’unicità della cultura sportiva europea. Quando esplose il caso della Super Lega, la Roma è stata l’unico club, con proprietà americana, ad opporsi con fermezza a quel progetto nel rispetto dei valori dello sport europeo: meritocrazia, campionati aperti con promozioni e retrocessioni ecc”.

Le voci sull’eventuale cessione della società?
Vorrei ribadire con la massima chiarezza un concetto, affinché non vi siano speculazioni: la nostra proprietà non ha alcuna intenzione di vendere e il suo è un impegno a lungo termine. UEFA e ECA accanto agli altri stakeholder hanno lavorato per dare maggiore chiarezza, ponendo limitazioni a questo tipo di strutture e definendo i pilastri attorno a cui operare. Cosa che favorisce gli investimenti nel calcio. Il messaggio è chiaro: queste sono le regole inserite all’interno di un quadro normativo e attorno a questo è possibile delineare un business plan. Il mercato europeo esercita una forte attrazione per diversi motivi”.

Il calcio femminile?
“Ovviamente l’obiettivo è quello di crescere in varie direzioni, e in questo senso il calcio femminile è molto importante. In Italia siamo soltanto agli inizi: 3-4 anni fa il calcio femminile non era neppure professionistico. C’è grande voglia di calcio femminile. Abbiamo scuole calcio con lo stesso numero di tesserati uomini e donne. È un movimento in forte espansione: un bacino di utenza enorme e pertanto enormi opportunità. Anche nei mercati emergenti, come quelle americano, in cui il calcio sta cambiando molto, esiste un grande appetito. In definitiva ritengo che il fenomeno sia di portata globale: più diversità si riesce ad avere nel gruppo, più valore è possibile generare”.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedentePinto: “Fonseca ha migliorato i giocatori in ogni club in cui ha allenato, si merita il Milan”
Articolo successivoL’Olympiacos vince la Conference League: Fiorentina battuta nei supplementari (1-0)

121 Commenti

    • Tutto bello tutto rispettabile.
      Però.
      So sei anni che non Andiamo in champions pure con 5 squadre.
      Acquisti so stati fatti ma all’80% sbagliati.
      Non ve se leva na parola de bocca manco con le pinse.
      E con tutto il rispetto a me del calcio femminile frega na mazza.

      Risentiamoci quando abbiamo qualche salsiccia in frigo.

    • “puntiamo ad occupare una posizione sempre più rilevante nell’elite del calcio europeo e italiano”
      a fine agosto, chiuso il mercato, vediamo se si sarà trattato di sole chiacchiere o se i propositi sono seri

    • Io farei solo una domanda alla Soulouku.
      Il prossimo anno il tifoso romanista quale obiettivo può onestamente aspettarsi?
      1) arrivare sopra la Lazio
      2) arrivare in Conference
      3) confermare la Europa League
      4) arrivare in Champions
      Ad oggi io vedo solo il primo obiettivo ma onestamente il sorpasso in retromarcia (tipo noi 7 posto e loro 8 posto) è la consolazione dei perdenti.

    • Asterix sicuramente non punteranno alla Champions perché ovviamente non puoi vincerla, ed allora il tifoso romanista sarebbe scontento, perché il vero tifoso romanista quello che ha “cacciato” il focenese, non vuole il bonsai, vuole la stupenda, immancabile, irripetibile finale di questa sera.

    • Nessuno di voi che ha risposto non avete mai avuto in mente gli arbitraggi e quante volte ci hanno frenato… compreso quello di Taylor. Anche frenandoci in Italia siamo la prima squadra italiana in Europae con la nostra classifica abbiamo dato modo di far entrare unasquadra di più in Champion. Oramai il gruppo è logoro e va cambiato, la guida di DDR con il supporto della società e in particolare di Ghisolfi e la stessa Soulouko farà questo per necessità e centrare questa stagione l’ obiettivo. Sicuramente imposteranno una squadra giovane e aggressiva per prendere il largo le prime giornate come fece Spalletti con il Napoli. Sono più che sicuro… certo poi se la storia stadio da sogno diventa realtà sarà tutto diverso…

    • @007, lasciando da buon vegetariano a te le salciccie e anche qualche bona forentina, ti ricordo però che nei sei anni da te chiamati in causa, siamo insieme al grande Real Madrid del nostro amato Carletto, le uniche due squadre Europee ad avere fatto 4 semifinali: 1 in Champions, 2 in Europa League e 1 in Conference League. Senza dimenticare che abbiamo giocato due finali di cui una vinta che è la Conference e l’altra è l’Europa League persa ai rigori. Siamo inoltre davanti a tutte le squadre Italiane, al 6° posto nella classifica Raking Europea. Se abbiamo raggiunto “questi disastri calcistici” con blocchi dell’UEFA, pensa cosa succede da quest’anno che possiamo operare con più libertà e soprattutto domani con lo Stadio di proprietà.
      Sempre Forza AS Roma!!

    • @Troppagrazia
      le tue sono considerazioni che condivido

      aggiungo
      la Roma con DDR ha dimostrato che i Titolari rosa possono essere competeteivi …almeno fino al alla sfida finale con il bilan

      poi sono scoppiato ed ha dimostrato di essere troppo corta e priva di ricambi …

      Morale
      il lavoro fatto fin qui dalla dirigenza é incompleto e serviranno almeno una decina di nuovi arrivi tra acquisto e primavera e 5 o 6 dovranno essere i nuovi Titolari

      ma i 10/11 che rimangono a cui si sommano i nuovi Titolari .a cui si sommano i nuovi panchinari potrebbero essere una buona base per ripartire

      spero che GHisolfi ci porti qualche francese forte

      tutto questo per dire che per me gli ultimi anni dovevano andare meglio e confido nella capacità umana di imparare dai propri errori.. e diffido dai proclami …le persone intelligenti non ne fanno perché si creano aspettative indimostrabili e.assolutamente prive di alcuna garanzia

    • Portare la Roma all’elite del calcio mondiale…..ma con chi con Baldanzi,Pellegrini,Cristante,e con i vari calciatori che se rompono o con parametri zero,che devono riessere riabilitati? A Solo’ e mesa’ che state sbajndo di grosso…..dijelo ai capi tua,non si costruiscono societa’ cosi……

    • In “amministratoredelegatese” o aziendalese, non ha praticamente detto nulla che non sia funzionale a legittimare ex post, e solamente a parole, ciò che è stato fatto finora e che, dunque, intendono continuare a fare.
      Volendo, assomiglia al badogliano “la guerra continua” dopo il 25 luglio…

    • Molto semplice: non si fanno passi più lunghi della gamba, e la gamba è misurata in base alle risorse generate con incassi e diritti TV. Credo che la strategia a breve sia quella di vivacchiare, sperando nella botta di fortuna tipo Napoli.

    • Anche io ci credo. Hanno preso una società disastrata nei conti e nel management. Stanno ripianato i debiti e stanno creando una struttura economico finanziaria in grado di sostenere i costi della prima squadra. Senza queste basi nessun progetto può svilupparsi. Non puoi costruire una casa su un terreno friabile. Ora però mi aspetto un cambio di marcia anche nella campagna acquisti. Daje

    • barbros?

      ma sei serio? hanno ripianato il debito? dove? se il debito e aumentato sotto i Friedkin del 100%, non vuole dire nulla che meta del debito e verso la proprieta, sempre debito e’.
      stanno creando una struttura economica in grado di sostenere i costi della prima squadra? Ma seriamente? credi che tagliando posti del magazziniere, reception e qualche autista trovi i soldi per tenere Lukaku? Per fare mercato serve avere gente capace, oggi abbiamo un novellino che impara il mestiere di DS sulla pelle della Roma e i suoi tifosi. Il Nizza e una cosa la Roma un altro universo.
      Siamo l’unica societa della Serie A, che va dietro a dirigenti stranieri, schifando quelli Italiani, e facciamo collezione di sesti posti con Dan VI

  1. Date un segnale che possa confermare quello che stai dicendo. A parte campioni malconci a parametro zero e prestiti annuali fine a se stessi.

    • Scusa, ma chi sei quell’Ivo Banella che esordi’ in A in Roma – Atalanta 1 a 0 gol di Liguori di testa il giorno prima della Befana del 1972 con Herrera in panchina?
      Oppure è un semplice nickname?

    • So’uno che stava in curva sud quel giorno,Zeno’.Avevo 13 anni.Lo sapevo che mi rispondevi,solo tu te lo potevi ricordare Banella,che fece quell’unica partita con la Roma,sostituito dal grande Torrimpietra,e poi scompari’ per le serie minori..

    • se avessero avuto l’intenzione pagavano 35milioni e adesso ancora meno di multa per non rispettare il ffp e compravano giocatori con la G maiuscola e non parametri zero ex giocatori e qualche rotto da recuperare!!!! Visto che state zitti da quando siete arrivati fate sta zitta pure questa così almeno non ci perculate! era una disgrazia pallotta che comunque in un modo o nell’altro entravamo in champion con loro 6/8 posto e parlano élite del calcio europeo

    • Hai ragione ma tra tutti i mali l’ uzbeko è quello minore, vedi l’olandese che applaude strafottente allo stadio mentre esce dal campo dopo averci impiccato una semifinale, ci sua

    • quando facevamo i secondi posti e l’incredibile semifinale di Champions con Pallotta vi lagnavate come prefiche.
      E adesso ciucciatevi la “noia mortale gigantesca infinita”

  2. Sta barzelletta l ho gia sentita quando so arrivati , “il gigante addormentato” oramai non ce crede piu nessuno quindi ve consiglio de frla finita perche ancora non avete visto che succede all olimpico quando ce prendete per il cubo , chiedere al focenese che se ne è dovuto tornare in america e non mettere piu piede qua

    • Il focenese si è fatto i razzi suoi, ha trovato il compratore ed è rientrato alla grande di quanto ha speso. Sai cosa gliene frega di non mettere più piede a Roma.
      I Friedkin sono americani=non regalano niente a nessuno. Resteranno finchè ci rientrano e gli conviene poi cederanno e guadagneranno.
      L’unico che con la Roma c’ha rimesso l’osso del collo è il compianto Franco e noi che ci rimettiamo la bile del nostro fegato senza vincere nulla da anni.
      Sotto questo aspetto va dato atto però che loro qualcosa qui hanno vinto e ci hanno portato un trofeo dopo svariati anni di niente assoluto e per questo secondo me meritano ancora un pò di tempo prima di emettere giudizi definitivi.

    • Rod quanto tempo gli vogliamo dare?
      10 anni 20 anni?
      vedranno i risultati i nostri nipoti?
      Sensi ha vinto uno scudetto.. quelli dopo nulla ma con grandi differenze.
      Ai tempi del Focinese eravamo almeno secondi dietro la Juve e giocavamo in Champions (prima parte della Presidenza Pallotta).
      Con questi non siamo arrivati più in alto del sesto posto e galleggiamo tra EL e Conference.
      La Conference la vincerà anche la Fiorentina forse questa sera.. se così fosse puoi dire che la presidenza americana della Fiorentina ha speso quanto la nostra?
      Negli scontri diretti con la Fiorentina ti sembravamo più forti o nelle partite contro il Napoli?
      Il prossimo anno (salvo il Bologna esplodi senza Motta e Zirikee) dovremmo lottare per mantenere il sesto posto..

    • Asterix, certo che no 10 anni, ma due o tre anni direi che non gli si possono negare.
      Il fatto di veleggiare al secondo posto o arrivare in semifinale di champions a me frega poco, voglio vincere trofei. Tanto la champions è troppo difficile da vincere ed è appannaggio dei grandi club europei con cui noi non potremo mai competere a meno che non ti si compra l’arabo.
      In campionato sei chiuso perchè devi entrare nella stanza dei bottoni e non mi pare che i Friedkin lo stiano facendo.
      Europa league e conference sono alla nostra portata e si possono vincere invece. Anche li si guadagnano soldini e piano piano si può crescere e intanto riempi la bacheca che è piena di ragnatele.

    • Sensi ha vinto unso scudetto…dopo 7 anni di nulla nei quali prese più insulti di Pallotta anche se adesso tutti fanno finta di non ricordarlo.

  3. Apprezzo l’intento comunicativo della dott.ssa Souloukou, ma è chiaro che il giudizio non può che rimanere in sospeso. La congruità degli investimenti futuri rispetto alle necessità della squadra, da attrezzare per risultare competitiva su 3 fronti, potrà essere valutata solo a fine mercato.

  4. bla bla bla….
    .vediamo se investono nel mercato poi ne riparliamo …..invece di dare l’autofinanziamento……ci vogliono i soldi non le chiacchiere……

    • Per ora sono tutte sciocchezze. Il solito commento aziendalista di una dipendente con uno stipendio importante. Se vogliono fare grandi cose per la Roma o vendono o investono tanto e bene! L’elite non è stare sotto pure a bologna e atalanta.

  5. Massimo rispetto per la sig.ra ma le fregnacce valle a racconta’ sull’altra sponda del Tevere…. bisogna spendere ed investire su veri giocatori no sulle figurine appassite. E soprattutto bisogna scaricare i pesi morti che abbiamo da anni sul groppone con stipendi top e prestazioni flop. 6 posto da sbloccare possibilmente verso l’alto e allora fuori i sordi le chiacchere stanno a zero. E sti gran signori usa se abbassassero a parla e spiega a tutti le vere intenzioni. Basta farsi pubblicità con la Roma e non frugarsi in tasca.

  6. Appena la Souloukou se n’è andata dall’Olimpiakos, i greci stasera si giocano la Conference Lik,che è il massimo che i Friedkin hanno ottenuto in 4 anni di presidenza a Roma.
    Semplice coincidenza o qualcosa di più?
    Fate i fatti (acquisti buoni), le parole non bastano più.

    • Le solite parole da dilettanti alle quali tanti ancora cascano…..

      Pensa che dal 2018 al giugno 2022 è stata nominata Chief Executive Officer e General Manager dell’Olympiacos FC, il quale ha vinto nel 19/20 Scudetto+Coppa Grecia, 20/21 Scudetto Grecia, 21/22 Scudetto Grecia, dopo di che solo due terzi posti… ad occhio il fatto che sia andata via, proprio bene all’Olimpiacos non ha fatto…

    • Casomai non lo sanno neanche in Macedonia del Nord per quanto si vogliono bene.

      beh facendo i preliminari si Champions League difficilmente avrebbero potuto partecipare alla Conference gli anni prima del 2022.

      Hai semplicemente voluto fare il classico commento da piacione pensionato che pensa di sapere come sapere tutto del cantiere ma non mai alzato una livella…. solo che hai toppato.
      volevi dipingere la dirigente Greca come una novella Cassandra, ma è andata male, capita…

      Probabilmente sei di quelli che sono andati dietro ai cosiddetti giudizi su Lookmann tirati fuori ad arte da Repubblica

  7. Si si Lina è tutto giusto e sacrosanto, ma per essere l’elite e stare ai vertici del calcio bisogna spendere e bisogna comprare giocatori forti e giovani ogni anno e definire una squadra solida che garantisca nella sua costituzione a panchina lunga continuità e risultati che poi portano agli stadi pieni e a soldi freschi.
    Secondo te la tifoseria è più contenta di vedere uno sconosciuto mediocre o un calciatore forte ed affermato che quando sbarca a Fiumicino manda in congestione le strade e l’intero aeroporto… esempio quando arrivò Cicinho o Dybala Lukaku e quando arrivò Gabriel homar Batistuta, Montella, Emerson, Nacatha quello si che ti fa riempire lo stadio anche solo per vederli giocare e quanti sponsor in più … in parole povere se ti sforzi a prendere un giocatore che costa puoi star sereno che ti rientra il doppio di quanto hai speso, ma parlo di giocatori forti e di fama mondiale.

  8. sempre la solita pappa sempre progetti tac con mercati a 7 milioni con celik e via via parametri zero giocatori rotti, c’è da stare tranquilli puntate sicuramente all’elite e i risultati si sono visti

  9. Detto in questo momento storico della Roma sta cosa fa ride..Famo a fidasse dai..Però dopo questo gli slot di fiducia sono davvero finiti.

  10. Parlano i fatti: prossimo anno c’è solo il posto in Champions. Questo è l’ultimo anno del dentro o fuori. Meglio una società tipo Manchester City.

  11. Per me è vero che, rispetto al maiale, i Friedkin sono stati molto più attenti al rapporto con la tifoseria e al ripetto dei suoi valori e simboli, che è la ragione per cui, finora, almeno io personalmente ho rispettato e supportato loro.
    Però a sto giro o fanno la squadra o li accanno.
    Io di sentirmi parlare di progetto atlanta con pellegrini e cristante inamovibili e valutazione di kumbulla, con l’allenatore scommessa in panchina e il ds più che scommessa fuori, al quinto anno, non lo accetto.
    Per cui ho sganciano e portano i giocatori anche giovani ma già forti (chiesa, david, thuram, etc) o con maldini, boga, nandez, castrovilli e ste seghe quà io li accanno.
    Voi fate come ve pare.

  12. Ma perché che vi aspettavate che dicesse avete mai sentito un dirigente di una società dire non investiremo non tireremo fuori un euro e così via è normale che risponda così come sulla domanda se venderanno che dove dire si vogliono vendere così se vale 100 euro per dire te ne danno 30 è normale una risposta così se veramente vogliono portare la AS ROMA nel calcio d’élite tirassero fuori i soldi ma come già ho detto non è questa l’aria di andare in paradiso

  13. Elite del calcio? dai vabbe lukaku coll’aereo sanches azmoun auar non ho capito se pensi che chavemo la sveglia al naso o l’anello al collo :)))
    de rossi che poraccio magari e’ carlo ancelotti ma sta li non certo perche’ lo pagate caro .
    Se non parlate almeno fate che se non parlate e non fate e’ mejo che ve ne andate che a ave’ a che fa co la lazio der pecoraro ogni anno a lotta’ per il punto se semo stufati che se non ve ne siete accorti i laziali sono pecorari ari ari.

  14. Custodi del Club, sinergie, impegno a lungo termine Bla bla bla…….Non vi è chiaro un concetto, vogliamo Vincere!

    • e ndo sta scritto che il club sarebbe obbligato a vince pe la bella faccia nostra?

    • Compà, magna tranquillo che una miliardata di euro per la Roma adesso non li tira fuori nessuno, tranne quello che l’ha fatto sapere al mondo e c’aveva i soldi del Monopoli, cioè Folliero.
      Considera che tranne i Friedkin non si è fatto avanti nessuno quando si trattava di versare la “miseria” di 200 mln cash a Pallotta, figurati adesso.
      E’ sufficiente la logica per capire che non c’è nessuna cessione in vista.

  15. Ah siamo diversi dal City Group! non ce ne eravamo accorti.
    Ps Anche il Cannes in 5a divisione Francese è arrivato 5o.
    Quasi quasi preferisco i Friedkin che non parlano piuttosto di leggere queste cose.

  16. Da 14 anni che sentiamo questo tipo di discorsi, il primo fu Di Benedetto. Tutti esultammo speranzosi che fosse finita la gestione di carattere familiare di Rosella Sensi. All’inizio fummo pure pazienti nel dare tempo alla società di costruire (il periodo del famoso “mai schiavi del risultato”. Nessuno avrebbe mai pensato che in alcuni momenti di questo lungo periodo avremmo addirittura rimpianto Rosella. Abbiamo visto tanto contorno, sinergie con brand importanti, un susseguirsi di CEO, Dirigenti, Direttori vari, ecc. Ma dal punto di vista sportivo la Roma è allo stesso livello del 2011 (come parco giocatori forse anche peggio). Errori macroscopici che non ti aspetti da imprenditori di successo, soldi promessi ma non spesi, soldi spesi male, a volte malissimo. Sì può dire che il bilancio americano nel suo complesso è stato un’enorme delusione? Io direi che un consuntivo si possa già fare tranquillamente. Perciò le parole non incantano più nessuno, fino a prova contraria siamo in mano ad una gestione speculativa. E sarà così fino a prova contraria, almeno x quanto mi riguarda. I sold out e il record di abbonamenti sono x gli inguaribili romantici e forse sono un freno all’inversione di tendenza

  17. la Roma era la quarta forza del campionato da quando siete arrivati voi siamo scivolati nella metà classifica la Champions è diventata un miraggio avete stancato co sto progetto sostenibile se i friedkin non vogliono investire per una grande Roma mettessero in vendita la società

    • Se non ricordo male l’hanno raccolta sesta, non quarta, con perdite di oltre 200 mln per esercizio e 375 mln di debiti a fronte di meno di 200 mln di ricavi e capitale sociale azzerato.
      Possiamo dire che ci si aspettava di meglio ma non che stiamo peggio di prima.
      E bene o male hai fatto due finali europee vincendone una e un’altra semifinale.

    • Davvero?..

      A me non risulta..

      La Roma di Pallotta cacciò Eusebio Di Francesco al suo secondo anno per chiamare Ranieri.. Roma che arrivò sesta..

      Poi sempre la Roma di Pallotta chiamò Fonseca che arrivò quinto a meno 10 punti dal quarto posto..

      L’anno dopo arrivarono i Friedklin..

      La Roma non è uscita dalle prime quattro con i Friedklin.. Ma dal secondo mercato di Monchi.. Che ha totalmente cambiato la Roma in peggio..

  18. Per entrare nell’Elite servono tante cose che non si sono viste. Serve per prima cosa umiltà, l’umiltà di capire di doversi affidare a chi sa. Serve la competenza, saper pianificare obiettivi sportivi possibili e sostenibili, quindi graduali e pensati bene, senza sensazionalismi. Serve pazienza, il contrario del sensazionalismo, costruire un piano per salire gradualmente, sbagliando il meno possibile. Serve non essere avidi, non puntare sul fuoco d’artificio del momento (si chiami Mou, Joya, Lukaku o come volete), capendo che, se quest’anno e pure il prossimo non riempio stadio e abbonamenti vari, in un futuro prossimo raccoglierò trofei e introiti sempre maggiori. Serve, quindi, sincerità, con i tifosi, avendo il coraggio di presentarsi con obiettivi realistici, non illudendo la gente. Ecco quante cose servono, senza le quali gli investimenti (che pur servono eccome) finiscono nel nulla o quasi, proprio come sta succedendo oggi.

  19. A fine mercato vedremo se sono le solite balle o no.
    Ora è soltanto fuffa.
    Nel fratempo mi dedico alla mia panza che ultimamente sembro incinto,

  20. “…Grazie agli investimenti e all’impegno a lungo termine della famiglia Friedkin, la Roma punta a occupare una posizione sempre più rilevante nell’elite del calcio europeo e italiano.”

    Messaggio chiarissimo, Lina, grazie per l’info.
    Ora però, sarebbe gradito conoscere gli obiettivi a BREVE termine (da qui a 12 mesi, per intenderci): in Europa, puntiamo a vincere l’Europa League? Mi pare il minimo… In campionato, il prossimo anno almeno tra le prime quattro? Embé… E una coppetta Italia? Ci fa così schifo la decima? A noi no.

    A scanso d’equivoci, non sto parlando (solo) degli obiettivi della squadra, Mister e giocatori, bensì di quelli della Società, proprietari e dirigenti in un unicum.
    Sui suddetti obiettivi imprescindibili i Romanisti valuteranno il Vostro operato e si regoleranno di conseguenza. Senza ulteriori margini d’errore.
    Scusa la severità, Lina, ma siccome i Vostri stipendi e guadagni sono intimamente legati alla nostra passione per la ASRoma, pretendiamo rispetto e risultati.
    In caso contrario, potrete anche togliere il disturbo.
    Con stima.
    K

    • 😂😂😂 io per non rischiare attraverserò con molta attenzione solo sulle strisce bianche.
      Forza Roma

  21. Se vuoi entrare nell’ elite’ che conta devi fare degli investimenti seri sulla squadra in primiss, abbiamo visto in 4 anni piu’ prestiti e tanti senza contratto pochi acquisti pure sbagliati. Se mandi via le stelle chi rimane per fare quello che dice la signora Lina ? Non sempre quello che si vuole si ottiene e lo sappiamo bene dalla gestione Pallotta a questa siamo li’ e sono 4 anni . Questa e’ l’ultima possibilita’ per i Friedkin presto iniziera’ lo Stadio in costruzione da questa finestra di mercato si comincera’ a vedere… va bene i ragazzotti di belle speranze ma la qualita’ i piedi la corsa continua, lo spingere il ripartire i 2 tocchi si deve cominciare dal semplice…non mi va piu’ di sentire di giocatori stanchi sempre rotti con pochissima qualita’. Basta giudicare gli allenatori che devono raccontare le cazzate per far contenti i presidenti la stampa e la tifoseria per coprire un gruppo di paraculetti che pensano solo ai cavoli loro quando c’e’ la partita non tutti per carita’ ma alla Roma abbastanza….poi ci sono anche realta’ simili come abbiamo visto quest’anno Napoli e Milan in parte fare cosi’ e non e’ bello per il calcio, poi ci mettiamo pure i Palazzi dove gestiscono il nostro gioco nella maniera piu’ subdola e poco credibile in ogni posizione solo politica dei soldi. Ecco vorrei dire alla signora Souloukou noi vogliamo una squadra che si confronta alla pari con tutti altroche’ elite’ nel Mondo non lo siamo in Italia che credibilita’ possono avere sembrano sogni che ci giochiamo la coppa con il Real Madrid o Manchester City o le altre realta’ vere del calcio. Siamo stanchi delle parole ora i fatti veri !!!!!

  22. carissima signora Lina, lei è andata via dall’Olimpiakos e la squadra greca per la prima volta nella sua storia ha raggiunto una finale europea, che giocherà in casa e forse vincerà… ora queste sue dichiarazioni, che non corrispondono alla realtà, visti i fatti… non pensa che i tifosi romanisti debbano essere più rispettati ??? dire la verità è più dignitoso e sacro, perché la A.S. Roma, per noi, non è solamente una squadra di calcio, è una fede che ci fa essere tutti uguali, dall’imprenditore al disoccupato, per questo, ribadisco, pretendiamo rispetto, anche per non essere sbeffeggiati e sconfitti senza onore. Noi siamo la A.S. Roma, senza noi tifosi, voi siete niente, come avete dimostrato a Budapest…

  23. Purtroppo ( ahimè) di belle parole in 65 anni di vita e di amore per questa maglia, ne ho sentite tantissime….pochissime volte erano sincere ma moltissime altre si sono rivelate non veritiere……Comunque, la cosa che più mi fa impazzire è, di avere la sensazione di avere tutto per diventare una squadra forte e imbattibile ( città, tifosi, amore per questa maglia) ma di non avere mai avuto la cosa più importante e cioè……I SOLDI!!!

  24. Olympiacos vince il campionato un anno si ed un altro pure. Questa proprio pensa di avere a che fare con le persone dall’anello al naso.

  25. Dire senza dire….può significare solo che la società, o meglio, i FRIEDKIN, percepiscono il punto più basso di credibilità e popolarità, fra i tifosi e allora, gli danno un po’ di guazza….appunto DIRE SENZA DIRE.

  26. Niente come tifosi della Roma tocca sempre tribola.. Dopo franco sensi con rossella volevo cambiare per avere una proprietà che uscisse dall’autofinanziamento che cmq con lei era di alto livello, si vendeva un pezzo a stagione si comprava bene con ds veri e si stava sempre in Champions con qualche piccolo trofeo.. Poi è arrivato pallotta che mi ha fatto rimpiangere la sensi a parte l’anno della semifinale che avevamo uno squadrone solo da puntellare e invece il ristoratore di Boston ha fatto piazza pulita. Ora questi che al confronto di benedetto ruane e d’amore erano dei filantropi… Non dico un arabo sceicco ma una nafta moskva sarebbe gradita

  27. E poi dico ma se non spendi da 2 anni e 3 anni fa hai speso male ma almeno prendi un ds da paura che ti fa i miracoli e dirigenti super esperti di dinamiche italiane… Niente ma che so masochisti sti americani…

  28. Spero di sbagliarmi con tutto il cuore, ma a me sembra che i Friedkin vogliano stare lì nel limbo senza svenarsi in acquisti “cicciotti” , cercando di ottenere il massimo facendo il minimo indispensabile. È come voler fare un pranzo luculliano preparando piatti, senza avere a disposizione ingredienti di prima qualità, ma cercando di ottenere lo stesso risultato usando prodotti acquistati al discount. Per carità, a volte, si possono ottenere lo stesso buoni risultati, ma sarà sempre un eccezione alla regola. Quello che noi vogliamo è che una Roma che lotti per i primi posti
    (poi si può vincere o no ma l’importante è stare stabilmente lì in alto) diventi appunto una regola e non un’eccezione.
    Cari americani, siete in grado e soprattutto , avete la voglia di fare questo?
    P. S. Con i fatti e non a parole.

  29. Leggo con piacere che la gente è stanca di farsi prendere per il culo, la pazienza è terminata, occhio DDR non rovinare il tuo nome con questa gentaglia, vendete la AS Roma non è per voi.
    #friedkinout

    • purtroppo lo stanno usando come parafulmine come hanno usato pure mourinho solo che mourinho era navigato, furbo e capendo di avere una squadra di pippe ha messo il muro davanti alla porta e tra 1 a zero striminziti ha fatto miracoli, de rossi invece farà l’errore di puntare sul bel gioco e otterrà un bel nulla e sarà il prossimo capro espiatorio

  30. Aime’ come temevo e’ cambiato oratore ma il contenuto e un vuoto che puo’ colmarsi solo con figure professionali che oltre a saper parlare devono saper agire, con questo voglio augurate buon lavoro al Sig. Ghisolfi al suo staff ed i sieme a Daniele De Rossi ed al suo staff.
    MA LI VEDO ANCORA TROPPO SOLI.

    Friedkin sicuramente sta investendo ma forse siamo in troppi a non capirne ne il senso ne dove, la squadra e la societa’ dopo i ripetuti flop sul campo amministrativi e di comunicazione, e’ ancora una scommessa incompiouta, lo stadio c’e’ ma e solo su un foglio di carta, le uniche soddisfazioni arrivano dal settore giovanile e permettemi di dirlo dal calcio femminile che e’ un’altro sport con tutto il rispetto che ho per le atlete che lo praticano.

    Cara Signora Lina Sololouku riferisca ai titolari della A.S.Roma che non ci accontentiamo del ranking vogliamo una squadra che lotta per i primi posti in campionato in modo tale che possiamo dimostrare che il ranking non e’ solo una parola scritta ma che va dimostrata in campo.
    Grazie.

  31. A vojia, e che investimenti per andare in alto:” Shomurodov, Solbakken, paredes, Kristensen, llorente, kardroop, celik, abrham, zawlesky, spinazzola, Angelino, smalling, aouar, sanchez, pellegrini, cristante,……strano che non abbiamo vinto champions e scudetto con tutti sti fenomeni in squadra……altro che investimenti. Vendete i bidoni e tirate fuori i sordi per i calciatori veri, forti….che de sti 4 mangia pane a tradimento non se ne po più.

  32. È chiaro che i tifosi romanisti sono visti come una massa di beoti che si fanno andare bene tutto, quelli del mai schiavi del risultato e della Roma non si discute si ama, quindi basta dargli una calla ogni tanto e vai coi soldi out, ti dicono che vogliono fare una grande Roma però poi ti parlano di sostenibilità che non potrà mai fare rima con grande squadra e vittorie

  33. questi signori sanno benissimo che la posizione di classifica è irrilevante, adesso è il momento delle lamentate, dello sconforto e delle critiche ma poi a luglio partirà di gran carriera la campagna abbonamenti e i sold out, il tifoso romanista non è in grado di assumere una posizione critica e di agire di conseguenza in modo coerente e questi signori ne sono perfettamente consapevoli

  34. E grazie a ‘sta gran ceppa che “non hanno intenzione” di vendere… Non ci vogliono mica i tuoi conterranei di 2500 anni fa per afferrare un concetto così banale, ah, Lina che tesse la lana!
    Gli offerenti, al massimo, sarebbero disposti a versare un po’ più della metà di quel miliardo speso molto malamente per ‘sta gran ciofeca… e i Friedkin, ergo, per non rimetterci, “non hanno intenzione di vendere”. Tutto qua.
    Sono statunitensi, no scemi!

    • Appunto, in un certo senso la Roma è “incedibile” in questo momento, così come purtroppo qualcuno della banda degli Untouchables, di valore ben più basso di ciò che raccoglie a fine mese.

  35. Cara Lina, per fare una grande squadra ci vogliono (oltre ai soldi): competenza, passione e ragione. Tre cose che, fino ad ora, i tuoi capi hanno dimostrato di non avere… non si può costruire nulla se non si ha la “forma mentis” necessaria per trovare i giusti collaboratori (non i giovani manager rampanti) che sanno di calcio, conoscono il calcio e lo vivono da sempre; non si può costruire nulla se si pensa ai “colpi ad effetto” tanto per far contento il tifosetto tredicenne mentre la squadra non ha capo né coda; non si può costruire nulla se non si ha rispetto per i tifosi, mettendo in chiaro i programmi e mettendo ogni cosa in discussione fino al raggiungimento dei traguardi prefissati.
    Cara Lina, fino ad ora siete stati tutti una grande delusione.

  36. occhio alle vedove!
    ma dopo il buco-voragine finanziario che ha lasciato il grande megalomane vincitore di bonsai …
    chi se la prendeva la societa’ ???
    abbiamo rischiato di portare i libri in tribunale…o no?
    fiducia alla societa’…e basta fare le vedove dei gestori precedenti, vincitori del NULLA e dilapidatori di risorse …o vi devo ricordare chi hanno venduto e acquistato col sor monco?

    si tifa Roma e basta. Gli gnocchi lasciateli a boston

  37. ma santo cielo ma dire ai tifosi ao guardate st anno va così nn vogliamo spende 100 per tali motivi..te becchi 2 vaffa, qlk striscione e amen ma almeno sei chiaro..no mejo ripete le caxxate solo esposte ogni volta diversamente..boh ma veramente pensano che siamo degli imbecilli.

  38. questa frase del voler arrivare all elite del calcio la ascolto da quando ho cominciato a tifare Roma, siamo sempre sugli stessi livelli da anni se non peggiorati, vediamo magari è la volta buona anche se qui sembra che la strada è sempre più in salita…..

  39. povera Roma mia, questi non sono contenti dei danni che hanno fatto vogliono distruggere sta societa. Anche perche della Roma e rimasto solo il nome, a Trigoria i Romani sono come il WWF, trovi solo stranieri che della Roma se ne fregano, e anno dopo anno siamo sesti.
    Una volta c’era come presidente Anacleto V oggi Dan VI

  40. Sono incredulo per la tempistica di queste parole che sanno di presa per il chiul dopo l’ennesimo sesto posto e sogni infranti.
    ASR

  41. Devo dire che sto rimanendo piacevolmente impressionato dalla quasi unanimità di commenti che le chiacchiere ormai stanno a zero e di queste parole degne di un politicante di mestiere siamo ormai stanchi. Una domanda, chiedo soprattutto ai romani: ma a Roma si sente la percezione che questa situazione ha stancato e non se ne può più? Oppure, come ha osservato prima qualcuno, appena si apre la campagna abbonamenti ci si dimentica tutto e vai con i sold out? E, scusate se mi dilungo, ma la Società l’ha capito che siamo stanchi? Grazie e sempre FORZA ROMA.

  42. Il concetto è semplice. Il FIFA Fair Play, che al contrario del nome è totalmente unfair e sbilanciato a favore delle grandi squadre, a lungo termine avvantaggia squadre con molto seguito e penalizza le squadre minori. Puoi avere un presidente con i soldi, ma se i soldi che puoi spendere sono proporzionati ai ricavi basta sbagliare l’annata e fai la fine del Sassuolo. Siamo nella economia dell’attenzione e il principale driver di ricavi è la quantità di tifosi o simpatizzanti che riesci ad attrarre. La Roma sarà sempre un buon affare per chi sa gestirla. Come bacino di tifo è la quinta in Italia dopo Juve, Inter, Milan e Napoli. Quella verosimilmente sarà a lungo termine (quando i colpi di fortuna o di sfortuna si bilanciano) la posizione media della squadra, con queste regole. Nell’elite, certo, ma strutturalmente dietro a quelle che voi chiamate le strisciate. Poi se azzecchi l’allineamento planetario fortunoso fai come ha fatto il Napoli lo scorso anno o il Bologna. Questa è la realtà.

  43. Mah? Io, al di là di quello che si dice o non si ammette, ho la sensazione che questi quando (scriviamo “se”) il progetto definitivo dello stadio cercheranno un compratore e sbologneranno tutto (guadagnandoci discretamente, senza considerare la pubblicità che si sono fatti e le persone che hanno avvicinato) Si tira a compare nel frattempo.

  44. il tono dell’intervista della Sora Lina ha lo stesso tono delle interviste al “capitano non giocatore” n.7
    la tolleranza è finita. dichiarate apertamente cosa intendete fare e smettetela di prenderci per il c@lo.
    se non siete in grado di farci competere ditelo chiaro e tondo e tornate da dove siete venuti.

  45. Ma dite la verità che Ghisolfi e De rossi li avete presi apposta per usarli come capri espiatori dei prossimi insuccessi come avete fatto con Pinto come se fare il calciomercato con zero euro in tasca fosse semplice

  46. Certo come no infatti sono passati da Mourinho a DDR , siete tutti addomesticati Daniele compreso 👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻

  47. Si può dire che le chiacchiere stanno a zero e ci vogliono i fatti? Si può dire che c’è molta delusione?
    SEMPRE FORZA ROMA

  48. E non siete d’accordo nemmeno con la CEO della Roma.
    Eh certo.
    Tutti CEO siete.
    Siete meglio del Presidente, della CEO, del DS… come mai il Real ancora non vi ha coperto di soldi per le vostre preziosissime strategie?

  49. A Lina le chiacchiere stanno a zero comprate i campioni dovete fare una campagna acquisti almeno da 150 pippi e possiamo fare un buon campionato e fare un’ ottima E.L.
    ma dovete cacciare i soldi ..dei giocatori che se ne vanno non c’ interessa conta solo la Roma vogliamo
    vincere ci siamo capiti o no??????

  50. basta affidarsi a persone competenti dov’è il direttore generale (che capisce di calcio) dov’è il Ds (che conosce i calciatori)… il pelo più bello di Pallotta era con Baldini direttore generale (occulto) e Sabatini direttore sportivo…

  51. L’élite del calcio verso il ribasso.Siamo alla deriva e l’unica cosa da fare che tolgono il disturbo da Roma se non fanno investimenti seri sulla squadra che ci permetta finalmente di percorrere un obiettivo di vincere e posizionarci stabilmente su posizioni che ci competono.L’inizio non è buono perché la scelta di De Rossi è una scelta più di pancia che non tecnica così come ghedolfi che è giovane con poca esperienza. Bisogna rifondare tutto spendendo almeno 150 milioni sul mercato.

  52. Signora Souloukou, i fatti dimostrano che i Friedkin vogliono portare La ROMA nel elite del calcio, in quatro anni fanno fatica solo ha andare in champions, eppure sono andate squadre come Bologna e Atalanta.

  53. per arrivare nell’ elite del calcio devi investire non fare mercato a costo zero qui so.anni che si fa fatica pure ad andare in Champions

  54. lina le chiacchiere stanno a zero qua sono 6 anni che arriviamo 6 o 7 in classifica…..e voi parlate di elite in Italia e in Europa…..ma che ci state prendendo x il cuxo….dovete essere onesti soprattutto con una tifoseria che da 60 partite fa sold out….o si investe o possono passare la mano…..non come adesso che tirate a campa

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome