Spadafora: “Riprendere a giocare il 3 maggio è irrealistico. Blocco delle attività sportive per tutto aprile, vale anche per gli allenamenti”

16
1356

ALTRE NOTIZIE – “Irrealistico tornare a giocare il 3 maggio“. Parola di Vincenzo Spadafora, ministro per lo Sport nell’intervista rilasciata a La Repubblica. Questo uno stralcio delle sue parole sulla possibilità di far ripartire il campionato:

Da Ministro dello Sport, quando pensa che torneremo a vedere una partita di calcio?
Pensavo ai nostri ragazzi abituati a stringersi, abbracciarsi, passarsi la bottiglietta: tutto questo mancherà per molto tempo. Riprendere le partite il 3 maggio è irrealistico. Domani proporrò di prorogare per tutto aprile il blocco delle competizioni sportive di ogni ordine e grado. Ed estenderò la misura anche agli allenamenti, sui quali non eravamo intervenuti perché c’era ancora la possibilità che si tenessero le Olimpiadi.

Il mondo del calcio in crisi chiede aiuto al Governo.
Lo sport non è solo il calcio e il calcio non è solo la serie A. Destinerò un piano straordinario di 400 milioni allo sport di base, alle associazioni dilettantistiche sui territori, a un tessuto che sono certo sarà uno dei motori della rinascita. Dal calcio di serie A invece mi aspetto che le richieste siano accompagnate da una seria volontà di cambiamento: le grandi società vivono in una bolla, al di sopra delle loro possibilità, a partire dagli stipendi milionari dei calciatori. Devono capire che niente, dopo questa crisi, potrà più essere come prima.

Fonte: La Repubblica

16 Commenti

  1. Domani proporrò di prorogare per tutto aprile il blocco delle competizioni sportive di ogni ordine e grado. Ed estenderò la misura anche agli allenamenti, sui quali non eravamo intervenuti perché c’era ancora la possibilità che si tenessero le Olimpiadi…
    Alla faccia di coloro che insistevano tanto sulla ripresa degli allenamenti ad Aprile 🤔🤨
    Lo Tirchio in primis Altra suppostina farcita 💣👌👍 Problemi suoi e del suo fegato…😂🤣😅

    • Sarebbero disposti a giocare ad agosto pur di concludere sto schifo di campionato

  2. Ho la sensazione che la Lega Calcio abbia fatto un (grosso) errore quando ha rifiutato la proposta del Governo di trasmettere le partite in chiaro…

    Non che questo avrebbe cambiato qualcosa riguardo alla necessità di chiudere i campi di allenamento o gli stadi). Ma mi sembra di cogliere una nota poco amichevole (nei confronti della Serie A) nelle dichiarazioni del Ministro…

    • Non poteva accettare la Lega. Non era nelle condizioni per farlo. Quello è stato solo propaganda del ministro. Sky ha per contratto l’esclusiva sulle trasmissioni. Se la Lega avesse accettato, sai che penale avrebbe dovuto sborsare a Sky?

    • Se avesse davvero voluto la trasmissioni in chiaro delle partite il ministro avrebbe fatto l’appello a sky, non alla lega calcio

    • Io avevo, però letto, che sky era pure intenzionata a trasmettere il big match inter-juve, in chiaro su tv8 (o cielo), che sono canali del gruppo sul digitale terrestre. E’ stata la lega calcio a rifiutare. Quindi, sky, avrebbe avuto comunque la sua convenienza a farlo, veicolando la partita in chiaro su una delle sue reti e vendendo la pubblicità e comunque sarebbe stata una eccezionale forma di sponsorizzazione per i suoi canali televisivi, che sono comunque messi in secondo piano dal duopolio rai-mediaset… probabilmente.

    • @Alessandro Non credo proprio. Se Sky avesse voluto mandare la partita su tv8, la lega calcio non avrebbe potuto fare niente, avrebbe dovuto accettare inerme la decisione. I diritti sulle partite sono di Sky, la lega ha ceduto in esclusiva ogni diritto sulla trasmissione. Funzionano così i diritti di trasmissione, la lega mica può revocare i diritti di trasmissione così

    • @Denomizzato. No, asoolutamente no. Sky ha acquistato i diritti di trasmissione NON in chiaro sul digitale satellitare e attraverso gli ex canali mediaset, 7 delle 10 partite sul digitale terrestre. La lega ha venduto pacchetti di diritti a trasmettere ben precisi. Poi ci sono i pacchetti per il web (le 3 partite trasmesse da dazn) e via dicendo. Nessuno ha acquistato nulla per la trasmissione in chiaro, perchè la lega non ha venduto questo tipo di diritto a nessuno. Per la partita in chiaro (che non era oggetto dei diritti compravenduti), dunque, gli artefici dovevano essere due, sia chi ha comprato un certo tipo di diritto e sia chi lo ha venduto ed entrambi avrebbero dovuto manifestare la volontà a stravolgere il pacchetto di diritti compravenduto. A quanto pare (da quel che ho letto) sky sarebbe stata d’accordo, ma la lega calcio no.

  3. Vista la propria storia…..il livello della società…. l’importanza nazionale e internazionale…….semplice..si scavalca a Villa Ada….4 tute per fare i pali delle porte ….Diaconale porta la palla e via…….allenamenti.. anche l’avvoltoio Olimpio è contento con tutto quello spazio.Poi per il noto odore emanato..la distanza sociale è ampiamente garantita.. .Un abbraccio.

    • Incredibile….un laziale spunta sempre…….sono come i porcini….i funghi chiaramente.

  4. Cominciamo dal blocco degli stipendi di marzo e aprile. Se le cose andranno bene si potrà pensare a tornei estivi per fare cassa, poi il prossimo campionato. F. R.!

  5. Ma quale squadra si azzarderebbe a farsi una trasferta a Bergamo o Brescia anche tra 2 mesi?mi sembra un problema non di poco conto

    • Subbito subbito ‘a Lazzio tricolorecontroersistema se recherà ‘n quer de Bbergamo pe’ spezzà ‘e reni a quer che resta d’Atalanta e der coronavirusse.

  6. nooo…me dispiace ma decide lolito!!!…pure il governo albanese hanno avuto compassione della nostra situazione, GRAZIE!!

  7. Se vi siete perso il video del premier albanese Rama, andatevelo a guardare.
    Una lezione di dignità, perché non si nasconde che l’Albania non è un Paese ricco. Eppure si priva di 30 operatori sanitari, che per Tirana di questi tempi non è poco.
    Ed una lezione di civiltà a tanti in Europa.
    Il riconoscimento che la solidarietà (all’epoca, la nostra, che oggi si sentono in dovere di ricambiare) è sempre ben spesa.
    Purtroppo è da temere che la Spagna non riuscirà da sola a frenare il contagio. Se noialtri siamo più ‘avanti’ nel venirne a capo, riusciremo forse a liberare alcune risorse. Dovremmo abbandonarli al loro destino? Io dico di no.
    Oltretutto, in questo sfascio di UE, dobbiamo creare nuovi legami forti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome