Spal, De Rossi contro il suo ds: “Disattese tutte le mie indicazioni sul mercato, ha detto cose non vere”

38
1909

ALTRE NOTIZIE – Daniele De Rossi ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Bari, valida per la ventitreesima giornata di Serie B. Il tecnico della Spal si è soffermato anche sul mercato, dicendosi insoddisfatto. Le sue parole:

“Come ho già detto, ho a disposizione giocatori che mi danno la sensazione di potersi buttare nel fuoco per me e io farei altrettanto per loro, fino all’ultimo giorno. Ma la prima esperienza col mercato è stata abbastanza surreale, non saprei come altro descriverla. Ho letto il direttore (Lupo, ndr) che ha detto che sono soddisfatto: in genere io sono abituato a parlare per me e lui sa che quanto ha dichiarato non è vero.

Sono soddisfatto dei giocatori che ho, ma secondo me in collaborazione bisognerebbe ascoltare le indicazioni dell’allenatore sulle caratteristiche. Purtroppo da due mesi a questa parte questo non è mai, mai, mai, mai successo. Anzi, mi sono trovato giocatori presi quando era già stato firmato tutto”.

Il tecnico ha poi continuato: “Questa è una situazione che mi è dispiaciuta tanto: lo sa Joe e lo sanno i dirigenti perché gliel’ho detto in faccia. Fortunatamente non si parlerà più di mercato, ma non è che siccome sono giovane e al primo anno mi devo far andare bene tutto. Sono nel calcio da tanto tempo e so come le cose vanno fatte.

Penso che si possa non arrivare a un giocatore. Quindi si va a prendere un calciatore con quelle caratteristiche ma un po’ meno forte. Poi non si arriva a quel calciatore perché (le società) non si mettono d’accordo per i soldi, per il tempo, e tutto il resto. E allora si prendono quelle caratteristiche lì fino ad arrivare a uno dalla serie C che magari neanche gioca sempre. Le richieste dell’allenatore andrebbero seguite. Questo purtroppo non è mai successo e quindi mi dispiace che Lupo dica che sono soddisfatto. Lo sono dei giocatori che ho”.

“Quando ci siamo seduti al tavolo ho detto: ‘Prendetemi giocatori diversi da quelli che ho oppure molto più forti‘. Questa indicazione non è mai stata seguita. Poi non cambia che io venga al campo col sorriso e fischiettando e sia stracontento della rosa che ho a disposizione. E tocca a me fare molto meglio per farli rendere al massimo. Però era un pochino che parlavamo e mi è stato detto più volte ‘Tranquillo, vedrai che a gennaio, tranquillo vedrai che a gennaio…‘.

Qui non funziona una cosa e mi viene detto ‘Eh ma l’ha chiesta Venturato‘. Non funziona una lampadina, ‘L’ha chiesta Venturato‘; piove o c’è la nebbia allora ‘è colpa di Venturato‘, ma io non credo sia così. Non credo che Venturato che abbia colpe su tutto. Detto questo c’è grande serenità: il mercato è finito, si va avanti e punto. Stare a piangere serve a niente. So che ho un grandissimo alleato che è Joe, a cui ho tolto il sonno alla notte nel tentativo di farmi accontentare. Si va avanti senza problemi”.

Il club di Ferrara ha pubblicato sui social la conferenza stampa di Daniele De Rossi, decidendo però di tagliare dal video l’attacco del tecnico nei confronti della società.

Articolo precedenteGiudice sportivo: squalifica di un mese per Foti. Stop fino al 9/2 per Rapetti
Articolo successivoMacia (Chief Football Officer Spezia): “Shomurodov? All’inizio sembrava uno scherzo, poi però ha scelto noi”

38 Commenti

  1. No Danielì, bocche cucite con la stampa meglio sempre parlarne a quattr’occhi, lontano da altre orecchie, ma con testimoni. Punto.
    Non devo certo dirtele io ste cose, sei grande e grosso, però io un pò più di te..un bel pò..
    Forza Roma, sempre!

    • Vabbè oh, ma qui il DS ha fatto mercato per 2 mesi senza interpellarlo, non gli ha neanche portato il tipo di giocatori che aveva chiesto, ed è pure andato a dichiarare in radio che De Rossi era molto contento del mercato fatto.
      Bene ha fatto DDR a smentirlo in conferenza stampa quando glielo hanno chiesto

  2. Bravo Daniele , in effetti dovrebbe essere come dici tu, si dovrebbero comprare i giocatori adatti al gioco che vuole fare l’allenatore ma siccome ormai si va avanti con le stecche si costruiscono squadre strampalate

  3. io De Rossi lo adoro, lo vorrei in campo oggi, domani e sempre.
    come allenatore non ne ho idea, come persona sicuro.
    ❤️🧡💛👊

  4. E questo che sarebbe?
    Un parallelo semantico in cui si deve sostituire DDr a Mourinho e Lupo a Pinto?
    Spiegatemi cosa dovrebbe interessarci dei problemi della Spal.

  5. Per dare un contesto a chi non segue la Spal.
    DDR arriva e passa alla difesa a 3. La sua Spal ne guadagna in solidità difensiva rispetto all’ex-allenatore, e con Daniele inizia a uscire palla al piede da dietro, ma finisce spesso per insabbiarsi a 25-30 m dalla porta. Col passare delle settimane la manovra anche nel 3° quarto di campo migliora, ma comunque si stagna ai 20m. Questo sopratutto perchè la Spal non ha fantasisti da mettere sula trequarti. Le palle gol finiscono per arrivare tutte dagli esterni (quinti) a sinistra (Celia e Trippaldelli) che ogni tanto saltano l’uomo e mettono qualche palla interessante in mezzo. DDR fa capire che ha bisogno di giocatori che creino la giocata sulla trequarti, di tecnica, dribbling e anche strappo nello stretto (per allungare le linee), e probabilmente anche di qualche rinforzo in difesa.
    La società gli porta Fetfatzidis a parametro 0(che sembra essere un buon talento, ma arriva a fine carriera dalla Grecia), lui lavora sui fianchi al ninja (e Tacopina lo aiuta mettendoci un po’ di soldi). La società gli promette un altro giocatore di strappo, dribbling e velocità individuato in Kargbo.
    A fine mercato per un motivo o per l’altro Kargbo (trattato per settimane e settimane) non arriva. Ma non arriva neanche un qualsiasi altro giocatore con quelle caratteristiche.

    • Che De Rossi ha preso la Spal al nono posto e se perdono la prossima sono praticamente ultimi lo aggiungiamo??
      Le cose non vanno e alla prima esperienza ha subito sparato bordate a società,dirigenti etc manco fosse Ancelotti……..non male come inizio non vi pare…..

    • Si Stefano, diciamo anche che De Rossi ha preso la squadra al nono posto con 10 punti in 9 giornate e nelle successive 15 ha fatto 15 punti.
      Quindi si può dire (credo) che a livello di risultati tanto peggio non abbia fatto. Poi che DDR non sia Guardiola, su questo siamo assolutamente d’accordo.
      Ma penso che abbia tutte le ragioni del mondo per smentire un dirigente che lo definisce “contento del mercato” quando lui non lo è. Anche e sopratutto quando viene portato avanti stile anni 90, con il DS che a volte firma giocatori senza neanche che l’allenatore venga interpellato sui giocatori. Roba che non sento fare da nessun’altra squadra. Anche perchè poi le colpe quando le cose vanno male ricadono sull’allenatore. Mica sui giocatori.
      Concludo dicendo che nell’intervista non spara alcuna bordata verso la società, anzi. Per il presidente ha solo parole al miele, e neanche inveisce contro il DS.
      Si lamenta perchè 1) Il direttore sportivo gli ha “messo parole in bocca, quando il DS sa benissimo quello che penso perchè queste cose le ho dette sia a lui che al presidente”. e 2)perchè ” in 2 mesi di mercato non sono mai stato chiamato una volta, e mi sono ritrovato presi quando già era stato firmato tutto”.
      Su una cosa sono d’accordissimo con DDR. Non è che se un allenatore è giovane può essere trattato come l’ultimo degli scemi. Anche perchè sennò in questo mondo viene triturato.

    • Caro Luciano,apprezzo il tuo amore per De Rossi,ognuno ha le sue passioni ma diciamo le cose come stanno. Il trequartista che fa i strappi è arrivato e si chiama Naingollan che per la categoria è ancora tanta roba ed é stato il colpo di mercato di tutta la serie B. Arriva per merito di DDR ? Bene, bravo ma è arrivato conta questo.
      Il Ds aziendalista che deve dire in conferenza ?? Che va tutto bene poi i panni si laveranno in famiglia.
      Diciamo che DDR pensava di fare una “vetrina”tranquilla con i Ferraresi ben posizionati ed una dirigenza abbastanza ricca per la serie B.
      Poi la classifica si fa dura (al momento perdono 0-3 in casa e sono praticamente ultimi) e lui come sempre quando viene criticato o messo in discussione…..sbraga da buon viziatello !!! Ha messo le mani avanti a poche ore dalla partita indicando negli altri il problema …….se ti manca una tipologia di giocatore…..inventalo…..cambia schema in base agli uomini …..quello fanno gli allenatori (vedi palladino con il Monza).
      Caro Luciano ,de rossi ha toppato……Punto!!!

    • Più che della spal sembra la situazione della Roma… con la differenza che almeno a loro il ninja je l’hanno preso, noi so due anni che aspettiamo un centrocampista!!!

  6. Se continuerà a fare l’allenatore si accorgerà che in ogni società i problemi sono sempre gli stessi.
    L’allenatore vuole dei giocatori, il Ds gliene prende altri perché deve fare i conti, con il mercato i soldi e soprattutto le proprietà che gli tracciano una linea.
    Lui ha fatto delle dichiarazioni molto forti, fortuna lì c’è Tacopina di cui è grande amico, ma in altri posti dichiarazioni del genere rischi il posto

    • Il problema non è prendere i giocatori che vuole l’allenatore. Il problema è stato non prendere il tipo di giocatori che chiede l’allenatore. Come dice anche Daniele nell’intervista. A degli obiettivi si può anche non arrivare, ma allora prendi un giocatore meno forte ma con quelle caratteristiche. No che non prendi nessuno.
      Ancora peggio è prendere un giocatore senza il consenso dell’allenatore. Anche perchè poi uno se lo ritrova in squadra, e giustamente il ragazzo vorrà anche giocare. E poi De Rossi che deve farci. Senza dimenticare che quel budget poteva andare invece nel trequartista di strappi che invece l’allenatore voleva e non è arrivato.

  7. Come quando giocava, ogni tanto gli si chiude la vena.

    Certe cose si lavano in famiglia. Non suoi giornali.

    Eppure dovrebbe essere cresciuto, maturato…

    Mah…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome