Spalletti: “Fortunato ad avere sempre avuto attaccanti tecnici e veloci. Anche alla Roma avevo calciatori fantastici”

38
960

NOTIZIE AS ROMA – Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, è stato intervistato da Sky Sport dopo la vittoria contro i Rangers in Champions League per 3 a 0.

L’allenatore toscano ne ha approfittato per tornare sulla sua avventura nella Capitale: Ho avuto fortuna, ho sempre avuto giocatori tecnici e veloci nel reparto offensivo, sono sempre venute fuori squadre che facevano viaggiare la palla e che divertivano abbastanza.

La Roma è stata una squadra che ha divertito anche in Champions, ha fatto un calcio eccezionale. Avevo anche lì giocatori fantastici“.

Fonte: Sky Sport

Articolo precedenteSteward si fa la foto con Osimhen e viene licenziato, ma non dalla Roma
Articolo successivo“ON AIR!” – CORSI: “Vista la Roma, stasera non sarà una passeggiata”, ROSSI: “Dobbiamo ancora capire di che pasta siamo fatti”, FOCOLARI: “Il campo sintetico? Meglio dell’Olimpico”

38 Commenti

    • Redazione potete evitare di pubblicare articoli sul suddetto allenatore, almeno quando le notizie non riguardano direttamente i nostri Colori e i nostri giocatori ma magari sono solo citati pretesruosamente?
      Ricordo che il suddetto soggetto, si era accordato prima con altra squadra e poi la cosa non andò in porto, successivamente si accordo con la strisciata a gennaio e inizió un vergognoso suo piagnisteo mediatico dove faceva la vittima per giustificare il suo futuro abbandono, non cito la vergognosa doppiezza e le ripicche sul Tottia fine carriera e sorvolo il vomitoso abbandono al tempo della sua prima gestione, terminata era Presidente Franco Sensi.
      Tutto ciò, oltre alle sue più recenti interviste lo rendono, a mio parere, uno dei più grossi antiromanisti in circolazione.

    • Anch’io non sono un estimatore di cristante…però su questa tua affermazione non sono d’accordo, perchè cristante è un trequartista con gasperini fece 12 gol in un anno..Qundi lo vedrei alla perrotta, alla brighi, che alla fine non sono cosi distanti a livello di qualità.
      Cristante sta giocando da anni in un ruolo non suo.infatti non ho mai capito il suo acquisto

    • Licenziato dall’inda, sarà anche bravo ma non mi sembra sto fenomeno d’allenatore Egocentrico e piagnone stava per esser fatto fuori anche da delaurentibus salvo poi ripensamenti Attendo sviluppi Zi bah ora il bersaglio delle tue frustazioni è diventato Cristante ma non eri sparito?!

    • Zi Bah, mi spiace contraddirti…ma io credo che Cristante avrebbe giocato parecchio anche con Spalletti, che ama i calciatori fisici che danno tutto. Tra le altre cose, messo laggiù, davanti alla difesa…perde parecchio. Ha una capacità di calcio che pochi nella Roma hanno.

    • Per Ugo
      Beh Fazio lo chiamavamo ( e con merito) “comandante” poi tutti si invecchia…
      Fazio ha avuto poi solo la colpa che lui vecchio la Roma gli ha fatto un contratto fuori dalla realta’ e a cui lui non voleva rinunciare per il resto finche il fisico ha retto e’ stato un giocatore per noi molto importante

    • Con spappetto Cristante AVREBBE vinto niente…anzi avrebbe perso tre partite in una settimana…
      lazzie-lione-napule…chissà chi erano i centrocampisti della Roma in quelle tre partite , uno era PAREDES..gli altri ? Aiutami che non ricordo….

  1. Questo ci sta sotto sotto ci perculando con molta sottigliezza. Attendo che inizi la discesa poi ne riparliamo. Triste chi lo difende e ne approfitta per deridere i nostri giocatori.

    • Dopo il 06 gennaio farà un solo ruzzolone…scenderà più veloce di una valanga di neve….Sbbrrooommmmmmm

    • Concorderei con te se questo fosse un anno normale, ma hanno due mesi x ricaricare le pile; eppoi caro Gaetano preferisco vincesse lui piuttosto che le solite strisciate

    • Andrea potranno pure ricaricare le pile. Ma due mesi senza calcio giocato sono troppi.
      Sai ti ricordi la Roma primavera che macinava avversari come un rullo?.Stop di due mesi al campionato , gol a raffica, 10 punti di vantaggio dalla seconda, quando siamo ritornati in campo, abbiamo fatto una fatica terribile a vincere. Le partite
      E succederà la stessa cosa pure al napule. Se poi hanno preso la stessa sostanza che PANORAMIX somministrava a Bergamo…e allora..Un altra cosa Andrea, scusami, i napulegni sono noti per piangere sempre sugli arbitri, quest’anno li hai mai visti o sentiti lamentare per un torto arbitrale ?
      Ti farò vedere che appena le prenderanno a secchiate , incominceranno il lamento. Ti ripeto. 5 gol di qua..
      6 gol di la…
      12 vittorie consecutive.e tutta a botta tengono 3 punti dal Milan.
      I punti fatti nello scontro diretto che meritavano di perdere.
      Milan 22 tiri in porta
      Napule 9
      E al Milan mancavano 7 titolari.
      Non mi stancherò mai di dirlo.

  2. Dalla a Mourinho ci vinceva la champion
    Szcesny
    florenzi(prima dell infortunio) manolas rudiger digne
    de rossi naingolan
    salah pjanic el sharawy
    zheko
    qualche volta un po di umiltà non guasta

    • Prese la squadra alla ventesima giornata, già fuori dalla Coppa Italia e in grave ritardo di punti in campionato. In Champions andò fuori col Real, dopo due partite partite più che dignitose, e che al ritorno avremmo pure potuto ribaltare se Salah non avesse fallito un paio di ghiotte occasioni.
      Florenzi si infortunò proprio con lui, Pjanic partì al termine della prima (mezza) stagione.
      Nella seconda, Mario Rui si fece subito il legamento e lanciò Emerson Palmieri, per altro con ottimi risultati.
      Era comunque ancora una buonissima squadra nei titolari, ma dietro c’erano Bruno Peres, Vermaelen, Grenier, Gerson (non ancora quello dignitoso di qualche tempo dopo), Torosidis, Iturbe, Vainquer.
      Fece una grande stagione, per scoppiare però a marzo, causa consunzione estrema dei titolari. Il rimpianto grande resta quello del preliminare di Champions, nel quale però, dopo un’ottima partita di andata dove il pareggiò ci andava persino stretto, ci pensò De Rossi con una delle sue non inusuali follie a rovinare tutto dopo pochi minuti.

    • UB serve un banchista de cicoria qua a fiumicino ho fatto il tuo nome , scuse sempre scuse bla bla bla , pe te chi va via è sempre piu forte la sociatà e sempre la peggio il mister sempre meglio quello de prima ,domani mattina 6.30 mercato di fiumicino

    • Grazie, fammi sapere. Sicuramente è una posizione dove si guadagna di più che nella mia.
      Contattami pure, ogni ora, pasti inclusi…

  3. Per quanto a me piacesse come allenatore,.
    e tecnicamente lo consideri ancora valido,
    resta un punto: aveva uno squadrone e andò via in modo molto vigliacco.

    Per cui, per me è un capitolo chiuso.

    • Non solo andò via meschinamente ma nel momento in cui poteva ritornare ci rifiutò in maniera altrettanto vergognosa E c’è chi lo rivorrebbe sulla nostra panca Mah…

    • Anche per me è un capitolo chiuso. Ma la vigliaccheria starebbe nel non avere accettato di farsi smontare la squadra, invece di garantirgli quei tre o quattro dignitosi ricambi che servivano per dare fiato ai titolari?

    • UB,
      al netto di Salah che ovviamente non è rimpiazzabile, la prima Roma di EDF era ancora molto valida (arrivammo pur sempre terzi e in semifinale di CL),
      purtroppo ci fu l’investimento sbagliato di Schick (sbagliato non perchè andò male,
      quello può succedere, ma perchè fatto in un ruolo in cui eravamo coperti e con
      un rischio che non potevamo sopportare), ma non parlerei di smantellamento.
      Poi arrivarono Karsdorp e Under di cui si diceva benissimo,
      riprendemmo Pellegrini di cui si parlava come novello Baggio (…),
      arrivò Kolarov che era ancora di ottimo livello.
      E in porta restò tale Alisson, che il nostro pelatone teneva in panca….

      Quindi sì, decisamente per quello.

    • Ma per la cronaca…cosa avrebbe detto di così offensivo o perculatorio? Che aveva dei giocatori fantastici anche a Roma? Con le dovute proporzioni è la verità, ha avuto solo la sfortuna di trovarsi davanti l’Inter Morattiana ultramiliardaria e ultraprotetta e la Juve dei 9 scudetti di fila. Diciamo sempre che sia permaloso, ma i primi ad esserlo sembriamo noi…

    • Anto, partirono anche Rudiger ed Emerson Palmieri. E a gennaio il Monco tentò in tutti i modi di sbolognare anche Dzeko, alla vigilia di un ottavo di Champions.
      Diciamo che se avesse avuto delle certezze, non avrebbe avuto nessun motivo di andare via per un’Inter che non vedeva la Champions dai tempi di Mourinho e che quando la prese era ancora peggio della Roma.
      Non si fidava, e direi che ha fatto pure bene…

    • Anche per me ha chiuso! (per le stesse ragioni… e anche perché ancora non ho capito come sto genio.abbia potuto tenere in panca 1 Anno salvo le partite di coppa un fenomeno come Allison per preferirgli Sceszny!… Sabatini fu costretto a rinnovare il prestito all” inizio della stagione sacrificando quelle poche risorse disponibili).

      Del resto abbiamo chiuso con Capello per la fuga di notte e per motivi praticamente identici ancora stiamo appresso a Spalletti e? Basta ve prego.

      Io sto con Josè!
      FRS 💛 ❤️ 🇮🇹

    • Anto, mica è scemo da andare a guadagnare meno. Ma con la Roma non vi fu neanche un abbozzo di trattativa, nemmeno chiese cosa gli davano.
      Poi certo, se avesse avuto come alternative la Cremonese e l’Empoli sarebbe rimasto a Roma pure con Monchi probabilmente.

  4. Tra Gennaio e Febbraio smetterai di parlare di Roma e comincerai a litigare con te stesso e il tuo presidente.
    Sapevatelo!

  5. È sempre stato un rosicone e ora si sta prendendo le sue piccole rivincite prendendoci sottilmente per il cul@. Ti auguro di arrivare fino alla fine in tutto e perdere tutto all’ultimo secondo.

  6. Spalletti e’ chiaramente bravo (chi dice di no, lo fa per ragioni emotive sulle quali non mi addentro), non c’era nemmeno bisogno di vedere questo inizio di stagione del Napoli.
    Tra l’altro, in campionato, e’ anche uguale all’inizio dell’anno scorso. E’ l’exploit di champions che spicca.

    Cosi’ come e’ un dato di fatto che la nostra proprieta’ precedente distruggeva squadre resettando e vendendosi ogni anno TUTTI i giocatori migliori, cosa che ci ha ridotto da squadra di vertice a quinto-sesto posto e che non credo faccia piacere ad un allenatore che ci tiene.

    Ed e’ altrettanto un dato di fatto che questa proprieta’ di adesso non lo fa piu’:
    I giocatori che crede forti li mantiene, come si fa nelle grandi squadre. Purtroppo pero’ i Salah, Alisson Nainggolan, Strootman, per un motivo o un altro, non sono piu’ capitati dalle parti di Trigoria e la qualita’ media si e’ abbassata

    In realta’ di ottimi allenatori a Trigoria se ne sono visti molti, ben piu’ di quanto noi tifosi sembriamo ammettere. Garcia era secondo me un ottimo tecnico, che fu vittima di non capisco bene cosa (temo, tra le altre, una delle solite “fronde dei senatori” che dalle parti nostre fa molto SPQR…). E ovviamente Mourinho e’ un ottimo tecnico, con in piu’ carisma che quasi nessun altro ha.

    Dire che i nostri risultati, o mancanza di tali, negli anni, sono stati “colpa degli allenatori”, anche di quelli non eccelsi tipo Di Francesco, mi sembra, sinceramente, superficiale. Sono in minoranza, lo so bene, ma appartengo al partito che crede che il ruolo dell’allenatore e’ limitato, “semplicemente” mettere gli uomini giusti in campo dopo averli preparati bene atleticamente (non inventarsi chissa’ quali magheggi strategici). E al limite, quello di motivatore. Pero’ sul campo, sono poi i giocatori a dover saper stoppare la palla, a saper vedere le linee di passaggio corrette ed eseguirle bene, a calciare la palla da professionisti, a muoversi negli spazi e farsi trovare pronti a ricevere il passaggio. Perche’ cosi un calciatore gioca al calcio, dai pulcini delle squadre rionali alla Champions. Non e’ che ti deve “programmare” il cervello l’allenatore senno’ non sai che fare. E se i giocatori che hai mostrano carenze in questi fondamentali, l’allenatore a questi livelli non e’ che gliele insegna tipo scuola calcio. Magari ci puo’ pure provare se hanno 20 anni, ma a 30 la vedo difficile.

    Sento gia’ il discorso di “ma perche’ tizio e caio che gioca li ti sembra forte?” ecc. ecc.
    Ma dipende anche da chi hai intorno: Juan Jesus e’ una pippa colossale.
    Pero’ se lo “proteggi” con 3-4 bravi, che non regalano palle sanguinose agli avversari, che occupano i posti giusti del campo, ecc. la pippaggine si vede molto meno.
    Quando pero’ e’ l’ossatura stessa della squadra ad avere carenze tecniche/atletiche, i problemi dei singoli emergono.

    • dtf
      complimenti un analisi bella ed abbastanza corretta
      Non sempre valida pero’ a mia opinione
      Giocare a tre dietro lega i giocatori ad una posizione di partenza nella giocata, hai una difesa piu’ forte ed un centrocampo piu’ debole . Talvolta e’ un bene talaltra un male
      Il baricentro della squadra alto o basso , la scelta dei duelli individuali……………
      Ricordo il mondiale in cui si discusse se Gentile dovesse marcare a uomo su Maradona e la cosa risulto’ decisiva
      Il saper effettuare i cambi al momento giusto , il dosare le energie a fronte degli impegni
      Credo insomma che anche la preparazione tattica della partita abbia una grande importanza
      E di conseguenza l’allenatore

      Poi ci sono personaggi diversi come Mourinho che hanno abilita’ incredibili fuori dal campo : gestione degli acquisti , motivazionali sui giocatori ed anche sugli arbitri e sui media Abilita’ trascurate quasi completamente dalla maggior parte degli allenatori
      Tatticamente io credo che Spalletti cavi il sangue dalle rape ma non ha alcuna delle abilita’ di Mourinho e questo spiega perche’ non ha vinto come o piu’ di Mourinho
      Penso pero’ che probabilmente l’arrivo di Mourinho alla Roma e’ stato un poco prematuro ed in questo momento sarebbe servito piu’ un Sarri o uno Spalletti
      Penso che l’ostilita’ a Spalletti e’ legata solamente al fine carriera di Totti e sarebbe ora di farla finita perche’ neanche Totti ci pensa piu’
      Ora Spalletti e’ al Napoli e noi dobbiamo guardare a Mourinho e fregarcene di Spalletti
      Ed io voglio conservare il diritto di criticare le scelte di Mourinho quando non le condivido, non come estimatore di Spalletti ma come tifoso orgoglioso della Roma, come spettatore e come persona che spende dei soldi per seguirla
      Mentre difficilmente diro’ qualcosa contro i giocatori fino a che vedo la maglia bagnata di sudore
      Per quanto riguarda il passato abbiamo mangiato sempre: calcio ed ingiustizia
      Credo che Spalletti un campionato lo potesse vincere e non glielo abbiano fatto vincere
      Che la Roma sia stata una squadra molto danneggiata dal sistema
      Adesso il VAR ha cambiato un poco le cose, …..ma solo un poco, poco

    • Garcia non fu vittima di nessuna fronda. Semplicemente trovò la fi…l’ammore, e si rammollì un pochino troppo. La narrazione vuole che i suoi allenamenti fossero blandi a dir poco, col venerdì in cui ognuno faceva quello che voleva.
      Oltretutto, con lui i senatori giocavano sempre, a prescindere dal rendimento. Non credo avessero troppi interessi a levarselo di torno.
      A completare l’opera, sopra di lui c’era un organigramma poco vigile, praticamente il solo Sabatini, troppo preso a pensare le prossime frasi ad effetto da sciorinare davanti ai microfoni.

  7. col Napoli si poteva perdere pure salvando la faccia,non c’era niente di terribile c’hanno perso tutti,e poi se vuoi arrivare nelle prime 4….e allora le piccole che devono fare contro il Napoli,armarsi di mitra?

  8. Cristante nasce mediano nelle giovanili del Milan, gioca tutta la carriera mediano tranne un anno all’Atalanta. Certo sarei curioso di vedere Pellegrini e Cristante scambiarsi di posizione, di sicuro il secondo ha un gran tiro… sarebbe da vedere senza pozione magica cosa combina da trequartista

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome